EXPO Milano

DILA EXPO evento fb jpeg

EXPO Milano

 

expo milano 2015 logo

Noi

DILA logo EXPO approvato

ci saremo con due eventi!

Premio logo EXPO approvato

 

Calendario EXPO premio otto milioni

Premio Internazionale di Poesia “Otto milioni”

Logo Otto milioni 2015 bozza 3 comp

EXPO pagina web otto milioni

Settore di riferimento: Performance
Modalità di accesso
Ingresso libero
Associazione culturale
http://www.emmegiischia.com/expo/

Premio Internazionale di Poesia “Otto milioni” pubblicato nell’antologia “Da Ischia l’Arte”.

Da Ischia L'Arte cop ant BOZZA 8 approvato EXPO - Comp

Un moderno.”Carro di Tespi” sosterà in alcune piazze di Milano offrendo gratuiti spettacoli di letture delle poesie in gara intervallate da musiche inedite. Milano, Italia 20 Ottobre 2015
25 Ottobre 2015

expo milano

EXPO: Dettagli programma Premio di Poesia Otto milioni

http://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

E ci saremo anche con

“Che ne facciamo dei libri?”

EXPO Milano. Parco delle Cascine – Via San Domenico Savio – in Milano ZONA 5 – fermata METROPOLITANA GIALLA (linea 3) “Abbiategrasso” (poi 100 metri a piedi), ore 17.30.

EXPO Milano PIAZZALE in pietra, sanpietrini, immediatamente ANTISTANTE l’ingresso al Parco delle Cascine (dove è anche una bellissima biblioteca e un circolo/bar letterario), in modo che SI VEDE BENISSIMO dall’esterno, anche per chi, incuriosito, volesse partecipare casualmente.

EXPO: Dettagli programma “Che ne facciamo dei libri?”

DILA EXPO evento fb jpeg

EXPO Milano All’Esposizione Universale di Milano, dal 1 maggio al 31 ottobre 2015, parteciperanno 144 Nazioni di tutto il mondo e sono attesi 20 milioni di visitatori.

EXPO Milano Per sapere quali saranno gli argomenti che tratteremo, dovrete avere qualche giorno di pazienza!
Intanto, ecco per voi, qualche prima generica informazione sulla grande manifestazione milanese.

expo milano 2015
EXPO Milano • I biglietti per l’Expo si possono acquistare online sul sito dell’Esposizione o sulla app ufficiale, con sconti fino al 20%. Ossia, acquistare un biglietto online (in data aperta) prima del primo maggio, costerà 32 euro invece di 39. Invece, fissando il giorno preciso della visita, il biglietto costerà 27 euro. Sono previsti sconti per famiglie (67 euro per mamma, papà e due figli), studenti, anziani e disabili..

EXPO Milano • Explora ha dichiarato che «l’errore più grave che gli albergatori possono commettere è quello di alzare troppo i prezzi delle stanze», ma da un articolo pubblicato sul quotidiano Il Giornale risulta che, confrontando i prezzi delle camere proposti da Booking.com, Expedia.com e Venere.com in data Expo, si arriva alla valutazione che gli alberghi incrementeranno i prezzi in media del 243% durante i giorni dell’Esposizione

EXPO Milano • Si può già visitare virtualmente il sito espositivo grazie al pannello interattivo “Expo yourself”.

Bruno Coquille Nunzia Lenois (15)

Bruno Mancini

http://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

Chiude LENOIS, apre DILA

LOGO DILA 6

Chiude LENOIS, apre DILA

LOGO DILA 6

Cari Amici e Pionieri di LENOIS,
dal 15 Ottobre 2014, ho considerata terminata la lunga avventura che dal 2006 ha reso possibile ad una semplice speranza personale di diventare una realtà di tutto rispetto in ambito almeno nazionale:

Far riconquistare all’Arte in generale ed alla Poesia in particolare il palco di primo piano che compete loro nell’attuale società italiana”.

Dal lontano giorno del 2006 in cui con un “toc-toc”, bussando alla porta web di

Roberta Panizza - Scrittrice - Vermiglio

Roberta Panizza (allora titolare del sito www.posiaedintorni.it) ho iniziato ad esporre il progetto “La tua foto in copertina” e a dare avvio a collaborazioni operative con Artisti e con Aziende, se avessi tenuto un’agenda avrei dovuto annoverarvi una grande quantità di dati relativi ai risultati raggiunti, pur tralasciando gl’innumerevoli propositi non andati a felice compimento.
Di

LENOIS chiude 2

LENOIS rimarranno, forse, i ricordi, gradevoli o sgradevoli, per quanti tra voi hanno partecipato alle vicende che hanno contraddistinta la “storia che ci ha fatto giungere a LENOIS “, ma, certamente, il progetto rivivrà attraverso le testimonianze in video e in audio che hanno dato lustro alle già di per se stesse significative realizzazioni editoriali e agli importanti riconoscimenti mediatici dei quali credo di avervi puntualmente informati fino alla noia.

Ho apprezzato molto, e lo dico senza ombra d’ironia, non solo TUTTI i vostri espliciti messaggi, ma anche TUTTI i vostri pazienti silenzi.

Il progetto culturale LENOIS “LE NOstre ISole” è finito il 15 Ottobre 2014.
Accompagno con un allegro “ADDIO” la fine di LENOIS augurando a tutti voi le migliori fortune artistiche.

Ciò detto, adesso provo a ricostruire almeno in minima parte gli elementi di maggior spicco dell’avventura LENOIS.

Pur senza aver percepito mai un solo euro di finanziamento pubblico; senza aver mai chiesto neppure un euro di balzelli vari del tipo tassa di lettura o diritti di segreteria abbiamo letto poesie, presentato mostre di dipinti e di fotografie (collettive e personali), offerto esecuzioni musicali di ogni tipo (dalla classica alla leggera), celebrato ricorrenze storiche ed artistiche, realizzato interviste e presentato libri di prosa e di poesia (editi ed inediti), proiettato video culturali sociali ed ambientali, proposto recital teatrali e cabarettistici, negli Hotel di Ischia,

Corte Aragonesi

Corte Aragonesi

Corte degli Aragonesi

Hotel Uisse con indirizzi

Ulisse

oriente
Oriente

logo 2

Miramare e Castello

mareblu 2

Mareblù

parco verde
Parco Verde

Hotel Delfini
Delfini
nella Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia
nelle Antiche terme comunali di Ischia
nel Museo di Villa Arbusto a Lacco Ameno
nella sede dell’associazione “Arte del suonare” di Roma
nel parco idrotermale Negombo di Lacco Ameno
nel teatro di Monza
nel teatro di Vermiglio .

In tali strutture pubbliche e private hanno proposto la loro Arte e le loro idee durante i nostri incontri culturali almeno 110 personaggi culturali

Alberto Liguoro
Alessandra Calabrese
Alessia Palomba
Angela Barnaba
Angelica Lubrano
Anna Fermo
Anna Lamonaca
Anna Maria Dall’Olio
Antonio Di Nauta
Antonio Guarracino
Antonio Mencarini
Ass. Cult. CicloInVerso
Barbara Lo Fermo
Benedetto Valentino
Biagio Bocchetti
Carlo Maria Giudici
Carmela Di Lustro
Carmen Cuomo
Caterina Gallo
Cecilia Prota
Ciro Jengo
Claire Power
Clementina Petroni
Colombo – Di Pinto
Corrado Visone
Daniela Baldassarri
Daniela Silvia Pace
Dario Di Meglio
Domenico Ruggiero
Eduardo Cocciardo
Enrico Pietrangeli
Enzo Boffelli
Enzo Salvia
Ernesto Schiano
Fabiano Di Meglio
Francesco Mattera
Francesco Ottobre
Franco Barrese
Franco Calise
Gaetano Di Meglio
Gennaro Savio
Gianni Vuoso
Gino Ciriminna
Gino Iorio
Giosuè Mazzella
Giulia Vazzoler
Giulio Di Lorenzo
Giulio Menichelli
Giuseppe Castagna
Giuseppe Di Maio
Guerino Cigliano
Il germoglio
Ioana Prundu
Katia Massaro
Lena Larizza
Letizia Caiazzo
Loredana Bucovaz
Lorenzo Spataro
Lucia Annicelli
Lucia Cassini
Lucia D’Ambra
Luisa Napoleone
Magda Kismet
Maria De Luca
Maria di Guida
Maria Funiciello
Maria Luisa Neri
Marianna Boccanfuso
Mario Mammucari
Mario Mirenghi
Mario Salvo
Massimo Colella
Maurizio Sani
Michela Conte
Michele Cocchia
Michelangelo Messina
Mirna Mancini
Monica Marzio
Nicola Pantalone
Nicoletta Nuzzo
Nunzia Zambardi
Nunzio Albanelli
Paola Pellegrino
Pasquale Di Costranzo
Pier Carmine Garzillo
Pina Conte
Rita Agostino
Rita Cuccaro
Roberta Panizza
Robi Baumann Castagna
Sacha Savastano
Salvatore Fusco
Salvatore Lauro
Salvatore Ronga
Salvatorika Savigni
Sissi Lauro
Tiziana Mignosa
Umberto Maselli
Ute Reindl
Valentina Gavrysh
Valerien Bressy
Vanessia Falconi
Vera Mancini
Vincenza Fava
Vincenzo Russo
Vincenzo Tesone
Vincenzo Trani
Vito Nicola Paradiso
Viviana Mancini
Ylenia Pilato

… e certamente ne ho dimenticati molti altri.

Nelle seguenti otto Antologie abbiamo pubblicato pagine di poesia, di pittura, di fotografia, di arte ceramica, di prosa, di recensioni, di presentazioni personali, d’interviste, di ricordi, di storia locale, di notizie e di bibliografie.

In esse abbiamo pubblicato almeno 174 artisti (molti dei quali in più di un’antologia) residenti in Italia, Lettonia, USA, Australia, Venezuela, Romania, Bulgaria, Ucraina, Marocco, Spagna… e forse dimentico qualche nazione.

1. Ischia, un’isola di poesia

ant1-cop-in-5autori
Bruno Mancini
Daniela Baldassari
Elena Mancini
Italo Zingoni
Liga Lapinska
Lucia Cassini
Luciano Somma
Pamela Allegretto Franz
Roberta Panizza
Valerien Bressy
Vera Manicini

2. Ischia, un’isola d’amore

A2 DAVANTI 2
Angela Barnaba
Angelo Zotti
Bruno Mancini
Christian Preziosi
Daniela Baldassari
Dario Rustichelli
Elena Mancini
Franco Trani
Giancarlo Grassi
Italo Zingoni
Katia Massaro
Liga Lapinska
Luciano Somma
Mauro Montacchiesi
Nicola Pantalone
Nunzia Binetti
Nunzia Zambardi
Pamela Allegretto Franz
Roberta Panizza
Umberto Maselli
Valerien Bressy
Vera Mancini

3. Ischia, un’isola di…

ANT3-DAVANTI-7-716x1024
Alberto Liguoro
Antonio Mencarini
Bruno Mancini
Christian Preziosi
Clementina Petroni
Dalila Liguoro
Dario Rustichelli
Duo Colombo
Fabio Salvi
Franco Calise
Franco Trani
Katia Massaro
Liga Lapinska
Luciano Somma
Marta Zemgune
Nicola Pantalone
Nunzia Binetti
Nunzia Zambardi
Pietro Massaro
Roberta Panizza
Sacha Savastano
Umberto Maselli
Virginia Murru

4. Ischia mare e poesia

Cop ant 4 iniz bozza 2 comp
Alberto Liguoro
Alessandro Monticelli
Anonio Spagnuolo
Antonio Mencarini
Barbara Lo Fermo
Bruno Mancini
Carmela Di Lustro
Christian Preziosi
Clementina Petroni
Dario Rustichelli
Donatella Verde
Eduardo Cocciardo
Elen De Gori
Emanuela Di Stefano
Enzo Boffelli
Felice Serino
Francesco Mattera
Franco Calise
Fulvia Marconi
Inara Gale
Katia Massaro
Liga Lapinska
Lucia D’Ambra
Luciano Somma
Maria Calise
Michela Zanarella
Nicola Pantalone
Nunzia Binetti
Nunzia Zambardi
Paul Polansky
Roberta Panizza
Sacha Savastano
Santa Vetturi
Umberto Maselli
Vera Roche
Virginia Murru

5. Adotta una poesia

Adotta-una-poesia-cop-ant-001-491x700
Alberto Liguoro
Antonio Fiore
Antonio Guarracino
Antonio Mencarini.
Bruno Mancini
Dalmazio Masini
Demo Martelli
Donato Ladik
Elisa Barone
Emanuela Di Stefano
Ester Margherita Barbato
Felice Serino
Italo Zingoni
Ivana Tata
Liga Lapinska
Lorenzo Pais
Luciano Somma
Luigi De Luca
Maria Bigazzi
Maria Calise
Michela Zanarella
Modris Andžāns
Nunzia Binetti
Paola Guarini
Rita Minniti
Roberta Panizza
Rodolfo Vettorello
Sacha Savastano
Sanita Simsone
Stefano Milighetti
Vincenzo Tesone
Virginia Murru
Vito Iacono

6. Otto milioni

Otto-milioni-cop-ant
Agata De Nuccio
Agnese Monaco
Angelica Lubrano
Anita Nuzzi
Anna Lamonaca
Anna Laura Cittadino
Annalisa Civitelli
Annamaria Cardillo
Antonio Fiore
Antonio Pellegrino
Aurelio Zucchi
Barbara Carminitana
Barbara Lo Fermo
Bruno Mancini
Carlo Parente
Carmen Auletta
Chiara Elia
Claudio Beccalossi
Domenico Ruggiero
Don Backy
Duilio Martino
Edang Onomo Emile Amou
Elisabetta Corveddu
Emanuela Arlotta
Emma Rotini
Ermanno Eandi
Eva Kaufmane
Felice Serino
Francesca Bucci
Franco De Angelis
Franco Maccioni
Gabriele Fabiani
Gabriella Afa
Gianlica Regondi
Gianluca Conte
Giuseppe Vetromile
Immacolata Concetta Bruno
Italo Zingoni
Janis Lapinskis
Liga Lapinska
Lorenzo Pais
Luca Nicastro
Luciano Somma
Mara Zilio
Margherita Delle Monache
Maria De Luca
Maria Dolceamore
Maria Francesca Petrungaro
Maria Grazia Vai
Marta Zemgune
Massimilaino Iacono
Massimo Rozzi
Matteo Cotugno
Mauro Bompadre
Michela Zanarella
Mimmo Martinucci
Nadezhda Slavova
Nina Lavieri
Nuccia De Ianniello
Nunzio Buono
Orazio Abbate
Paolo Battista
Patrizia Portoghese
Pietro De Bonis
Pseudonimo 4
Rita Mantuano
Rita Massetti
Rita Minniti
Roberta Panizza
Sanita Simsone
Santa Vetturi
Sara Cicolani
Silvia De Angelis
Solidea Basso
Svetlana Tumanova
Tiziana Mignosa
Valerio Agostino Baron
Vera Roke

7. Da Ischia sempre poesia

Da-Ischia-sempre-poesia-copertina-ant-ok-Lauro-2013-06-19-comp

Adriana Pedicini
Angelica Lubrano
Anna Alessandrino
Anna Alessandrino
Anna Maria Dall’Olio
Antonietta De Luca
Antonio Curci
Antonio Fiore
Antonio Santacroce
Barbara Lo Fermo
Bruno Mancini
Cecilia Martino
Ciro Iengo
Claudio Michetti
Davide Rocco Colacrai
Domenico Ruggiero
Emanuela Di Stefano
Francesca Dono
Franco Maccioni
Gino Centofante
Gino Iorio
Janis Lapinskis
Liga Lapinska
Lucia Maiese
Luciano Somma
Luisa Bolleri
Maria Bigazzi
Maria Teresa Manta
Marina De Caro
Mario De Rosa
Marta Zemgune
Mauro Bompadre
Modris Andzans
Nina Lavieri
Pietro Calise
Roberta Panizza
Salvatore Senatore
Sanita Simsone
Teodora Gandolfi
Teodora Gandolfo
Tina Bruno
Vera Roke
Vincenzo Tesone

8. Mare Monti Mare

Mare-Monti-Mare-cop ant
Alessia Palomba
Andra Gabriela Prodea
Andris Vējš
Antonio Fiore
Antonio Mencarini
Antonio Scarfone
Aurelio De Rose
Barbara Lo Fermo
Bruno Mancini
Don Backy
Donatella Verde
Emanuela Di Stefano
Enzo Salvia
Eva Kaufmane
Franco Maccioni
Gino Iorio
Giulia Vazzoler
Giulio Di Lorenzo
Giulio Menichelli
Graziella Lo Vano
Guerino Cigliano
Itala Cosmo
Jānis Lapinski
Katia Massaro
La Spina Nicolina
Liga Lapinska
Linda Reale Ruffino
Lucia D’Ambra
Maria Francesca Giovelli
Maria Stella Bruno
Marta Zemgune
Modris Andžāns
Roberta Panizza
Sanita Simsone
Solidea Basso
Vera Roke
Vincenzo Tesone

Alcune Antologie hanno avuto più di una sola edizione, mentre le ultime tre sono state stampate in oltre 5.000 copie e sono state distribuite in gratuita lettura a disposizione dei circa 4.000.000 di viaggiatori che hanno utilizzato ogni anno il naviglio della Flotta Lauro in navigazione nel Mediterraneo.

Le suddette antologie sono presenti in numerose biblioteche non solo italiane.

Mediante una miscela di poesia-informazioni-pubblicità abbiamo potuto raggiungere un importante numero di copie distribuite, e ciò in un periodo in cui, come tutti sanno, crisi o non crisi, i volumi di poesie in Italia raramente hanno raggiunto la tiratura di 400 copie!

Ed ecco che un Editore attento alle innovazioni come lo è Benedetto Valentino, Patron del “Premio Ischia internazionale di giornalismo” (il cui albo d’oro è di tutto rispetto) si è interessato alle nostre iniziative.

Ed ecco che Lucia Annicelli, Direttrice della Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia, ha aderito al nostro progetto con un entusiasmo tale da rendere la stessa Biblioteca promotrice di numerose serate di presentazioni delle nostre antologie, eventi ai quali lei stessa ha partecipato in maniera attiva.

Ed ecco che i Lions di Ischia, nella persona del Presidente Dottor Gerardo Sorrentino hanno inteso patrocinare un nostro volume.

Ed ecco che Paul Polansky, scrittore di primissimo piano – tanto da aver ricevuto il premio Human Rights Award, consegnatogli direttamente da Günter Grass – ha aggiunto il suo prestigio ad una nostra Antologia.

Grazie all’appoggio di una serie di media impressionante (e vale la pena ricordare le tre testate isolane che per prime hanno avuto il coraggio di seguirci, cioè “Il Golfo”, “Il Corriere dell’Isola e “Il Dispari”) le nostre iniziative stanno ottenendo grandissimo risalto praticamente a livello nazionale.

La nostra Roberta Panizza è stata cooptata nella commissione cultura del proprio Comune di appartenenza, Vermiglio in provincia di Trento, in considerazione anche del suo contributo come Direttrice Artistica del nostro progetto.

Abbiamo aperto numerose “Case della Cultura”ed un Ostello della Cultura. Abbiamo ospitato gratuitamente numerosissimi Artisti in Hotel a 4 e più stelle dell’Isola d’Ischia.

Abbiamo ricevuto pubblici complimenti ed incoraggiamenti da alcuni Assessori alla Cultura di diversi Comuni.

Il Comune di Torrenova ha dato tutta la sua collaborazione per lo sviluppo dei nostri progetti.

Abbiamo realizzato 3 edizioni del premio internazionale di poesia “Otto milioni” e un’edizione del premio di grafica “Nelle bugie dei sogni”.

Abbiamo realizzato tre inni musicali per le tre edizioni del premio di poesia “Otto milioni”.

Abbiamo prodotto e mandato in onda tramite teleischia (digitale terrestre e web) almeno 200 ore di trasmissioni culturali-

Abbiamo prodotto centinaia di ore di trasmissioni audio e di interviste in diretta per numerose radio web (studiounoabruzzo, radio invisibili, progetto sonora, la nostra isola ecc.).

Abbiamo gestito per anni la redazione di pagine settimanali nei due principali organi d’informazione cartacea dell’isola: Il Golfo e Il Dispari, proponendo centinaia di editoriali, d’interviste, di articoli d’informazione, di recensioni, di testi poetici, d’immagini e di tutto ciò che va sotto il nome di “cultura”.

Sempre dedicando TUTTO lo spazio alle proposte artistiche degli Amici e dei Pionieri di LENOIS.

Fino al momento in cui sto scrivendo questo articolo, i nostri 1076 video caricati su YouTube hanno ottenuto 25.187 visualizzazioni, delle quali 767 negli ultimi 30 giorni; il nostro sito www.emmegiischa.com presenta un totale di 37.492 visitatori e 2.090.463 pagine viste negli ultimi 3 anni, di cui 3628 visitatori e 94.659 pagine visitate nello scorso mese di Settembre; la nostra radio web vanta 1.661 follower; il contatore della nostra tv web segna 390.706 viewer minutes; mentre, e concludo il gruppo fb LENOIS in meno di un anno ha superato i 14.000 iscritti.

E tutto ciò sempre, non è inutile ricordarlo, in maniera completamente gratuita.

Questo elenco potrebbe durare per molte pagine.

Roberta Panizza ed io, insieme anche a tutti i Pionieri di queste iniziative che ad un primo impatto potevano apparire velleitarie, durante gli oltre sette anni d’impegno nello sviluppo dell’idea embrionale non abbiamo voluto costituire un’associazione o dare al nostro progetto una struttura codificata e normalizzante perché abbiamo ritenuto che la “CASA” della cultura dovesse essere priva di tessere, biglietti d’invito, titoli di riconoscimento, dovesse essere, in concreto, un “LUOGO” dove si potesse entrare senza altro obbligo se non quello di donare ARTE, i cui requisiti, da sensazioni ad emozioni, ci piace ancora ora definirli con una sola parola “CREATIVITÀ”.

Tuttavia, agire senza predisporre un’organizzazione atta a pianificare e normalizzare gli eventi che abbiamo inteso proporre è stata una grossa scommessa che ha messo più volte in discussione la continuazione e la sopravvivenza del progetto LENOIS, fino a che il 19 Novembre scorso, per atto del Notaio Mario Ferrara di Napoli, abbiamo costituito l’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” allo scopo di evitare che andasse disperso il patrimonio dei progetti fino ad ora realizzati e per dare un nuovo e concreto impulso alle tante realtà culturali che si sono dimostrate interessate alla divulgazione dell’Arte.

Ora, nella nuova veste di Presidente delle neonata Associazione, mi piace ribadire, a voce alta e con legittimo orgoglio, che il primo e più importante obiettivo del nostro progetto culturale è stato centrato poiché, grazie alla Tribù degli Artisti aderenti ai progetti LENOIS, LA POESIA, NON SOLO AD ISCHIA MA ANCHE IN MOLTE REGIONI D’ITALIA, HA RICONQUISTATO IL PALCO DI PRIMO PIANO CHE LE COMPETE.

Dal prossimo mese di Gennaio la neonata DILA avrà un organo direttivo composto da tutti i Soci Fondatori e da membri eletti dall’Assemblea dei Soci Ordinari.

Onore a LENOIS e VIVA DILA:-)

Ischia 26 Dicembre 2014

Strana avventura

Bruno Mancini

Bruno Mancini

Presidente Associazione culturale

Da Ischia L’Arte – DILA.

DILA

“Da Ischia L’Arte” – Associazione culturale

chi siamo i progetti il diario notizie stampa - tv

Bruno-ManciniI6

Bruno Mancini

Roberta Panizza

Roberta Panizza poetessa, membro commissione cultura Comune Vermiglio

 

Foto video Liga lapinska ischia (16)

Liga Lapinska poetessa, pittrice, traduttrice lettone

 

Antonio-Mencarini-Scrittore-Monza1

Antonio Mencarini ex funzionario “La Rinascente”, scrittore

 

Vincenzo Savarese

Vincenzo Savarese, redattore teleischia

 

Marina De Caro

Maria (Marina) De Caro, scrittrice

 

Vincenzo Tesone - PIttore - Villaricca

Vincenzo Tesone, pittore

 

Maria Luisa Neri 2

Maria Luisa Neri, presidente dell’associazione “Arte del suonare”

 

Franco Maccioni

Franco Maccioni, poeta

 

Antonio Scarfone

Antonio Scarfone, giornalista, presidente “Battiti di Pesca”

 

Michela Zanarella - Poetessa - Roma

Michela Zanarella, scrittrice

 

Vito Nicola Paradiso

Vito Nicola Paradiso, la chitarra volante della Curci Editore

 

Pasquale Di Costanzo

Pasquale (Dragon) Di Costanzo, recordman, showman

Alberto Liguoro e Antonio Mencarini

Alberto Liguoro, magistrato, giornalista, avvocato, scrittore

 

Pasquale Ruggiero

Pasquale Ruggiero, giornalista, vicepresidente “Battiti di Pesca”

 

Biagio Di meglio

Biagio Di Meglio, giornalista, presidente associazione culturale “Accademia Carducci”

 

Mario Mirenghi  - Comp

Mario Mirenghi, musicista

 

Don Backy 1 ok

Aldo Caponi (Don Backy), il MITO

 

Rosalba Grella

Rosalba Grella, titolare sito www.emmeggiischia.com

 

Biblioteca 27 dic gaetano 1IMG_0009

Gaetano Di Meglio, giornalista

Salvatore Mazzella

Salvatore Mazzella, commercialista

enrico Buono

Enrico Buono, giornalista

 

Diario della “nascita” di DILA

22 Novembre 2014  DILA logo

21 Novembre 2014, il Socio Fondatore di DILA,

Alberto Liguoro - Scrittore - MIlano

Alberto Liguoro – Scrittore – MIlano

Alberto Liguoro (magistrato, giornalista, scrittore) ha scritto che: “… Ho letto atto costitutivo e statuto, e mi pare che va proprio bene. La DILA, costituita regolarmente con atto notarile, anche se non ha propriamente personalità giuridica (come le Società di Capitali), cmq è un SOGGETTO GIURIDICO e ha anche un diritto all’immagine, per cui, se qualcuno dovesse dire, pur genericamente «la DILA è un’associazione di masnadieri” noi lo possiamo QUERELARE e chiedere pure i DANNI morali e materiali. Inoltre, DOPO 3 ANNI dalla registrazione, possiamo accedere EVENTUALMENTE, a FINANZIAMENTI BANCARI per attività artistiche (da valutare a suo tempo). … possiamo chiedere anche una contribuzione, come rimborso spese, ticket pietanze, poi vediamo. Che si ricavi qualcosina, anche se pochissimo, per sfizio, da quello che si fa e merita, credo che sia COSA BUONA e GIUSTA… Anche nello statuto è, GIUSTAMENTE, previsto che, sia pure «sporadicamente» si può fare. ..”

Video cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014”

Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (3)

Video cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014”

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” promo

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” sigla iniziale

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 1 Introduzione

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 2 Gino Iorio

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 3 Pasquale Ruggiero

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 4 Enrico Buono

Cerimonia premiazione “Otto milioni 2014” parte 5 Andra Gabriela Prodea

Cerimonia premiazione Otto milioni 2014 parte 6 Vincenzo Tesone

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 7 Barbara Lo Fermo

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 8 Janis Lapinsky

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 9 Vera Roke

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 10 Sanita Simsone

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 11 Gino Iorio

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 12 Solieda Basso

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 13 Eva Kaufmane

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 14 Sponsor

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 15 Antonio Di Nauta

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 16 Guerino Cigliano

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 17 Guerino Cigliano

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 18 Nelle bugie dei sogni

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 19 Torrenova

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 20 Antonio Di Nauta

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 21 Roberta Panizza

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 22 Bruno Mancini

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 23 Fabio De Rosa

Cerimonia premiazione “Otto milioni 2014” parte 24 Vincenzo Tesone

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014 parte 25 Antonio Scarfone

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 26 Liga Lapinska

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 27 Emanuela Di Stefano

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 28 poesie

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 29 Maria Luisa Neri

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 31 finale

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte 32 sigla finale

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014 interviste teleischia

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014 interviste julienews

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014 villa Maria Grazia

Sintesi cerimonia premiazione Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014″parte prima con sigla finale

Cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014” parte seconda con sigla finale
 

Video cerimonia premiazione "Otto milioni - 2014"

Arte Premi

Video cerimonia premiazione “Otto milioni – 2014”

Personalizzazione grafica copertina del CD musicale “Nelle bugie dei sogni”

Terza edizione Premio Internazionale di Poesia “Otto milioni – 2014”

Seconda edizione Premio Internazionale di Poesia “Otto milioni – 2013”

Prima edizione Premio Internazionale di Poesia “Otto milioni – 2012”
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (14)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (13)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (12)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (11)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (10)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (9)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (8)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (7)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (6)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (5)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (4)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (3)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (2)
Foto Bruno Cerimonia premiazione otto mioni 2014 comp (1)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (17)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (16)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (16)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (15)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (13)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (12)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (11)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (10)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (9)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (8)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (7)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (6)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (5)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (4)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (3)
Foto Nunzia cerimonia premiazione otto milioni 2014 2 (1)

Primo in classifica

Banner video teleischia 1

Primo in classifica

Banner video teleischia 1

Teleischia (digitale terrestre e web) ha prodotto e mandato in onda questo bellissimo video sulla premiazione della terza edizione del premio internazionale di poesia “Otto milioni – 2014″ideato da Bruno Mancini con la Direzione Artistica di Roberta Panizza. http://www.teleischia.it/video/4384 Condividetelo ed invitate i vostri amici alla visualizzazione Coraggio, aspettiamo i vostri numerosissimi click:-)

Tre promesse tre!

Giosi Ferrandino 2

Tre promesse tre!

Bruno Mancini |TRE PROMESSE TRE!
Da quasi un anno “l’auspicio che possa definirsi in tempi celeri” (qui riprodotto, e sottoscritto congiuntamenta dal Sindaco della Città d’ischia Ing. Giuseppe Ferrandino, dal Presidente del Consiglio comunale della Città d’Ischia Dott. Gianluca Trani e dall’Assessore delegato della Città d’Ischia Dott. Giosuè Mazzella. Tre promesse tre!) è rimasto giacente nelle loro intenzioni.

Carta canta… e noi “villani” siamo molto pazienti, ma siamo anche curiosi di sapere dopo quanto tempo vorranno dare lustro alla loro triplice promessa:

Tre promesse tre!

“Ischia 13.11.2013

AL SINDACO DEL COMUNE DI TORRENOVA Dott. Salvatore Castrovinci Via B. Caputo – 98070 – Torrenova (ME) protocollo@pec.comune.torrenova.me.it

OGGETTO: Gemellaggio – Comune di Torrenova – Comune di Ischia.

Gentile Sindaco,

la sua proposta è bellissima e ci entusiasma. Certi che lo sviluppo ed il progresso civile, ed economico della nostra Comunità possa realizzarsi solo attraverso il rafforzamento del dialogo con altre comunità, favoriamo l’instaurazione di rapporti di Gemellaggio quale strumento di conoscenza, ma soprattutto di cooperazione ed integrazione tra culture e civiltà affini quanto diverse.

Dai contatti tre le nostre Comunità, dei quali ringraziamo il nostro concittadino Bruno Mancini, abbiamo constatato l’interesse reciproco a perseguire e sviluppare rapporti di amicizia e cooperazione utili al proseguimento di un progetto di gemellaggio tra le nostre due comunità con l’intento di approfondire la conoscenza dei nostri contesti storico culturali, economici e sociali, nonché scambi e collaborazioni secondo modalità che definiremo in un apposito patto di amicizia e gemellaggio.

Con l’auspicio che tutto possa definirsi in tempi celeri, rendendoci disponibilissimi ad un incontro da concordarsi nei modi e nei tempi a tutti noi più congeniali, ci attiveremo tuttavia prontamente affinché il Gemellaggio abbia compimento. Cogliamo l’occasione per inviarti cordiali saluti.

L’ASSESSORE DELEGATO Dott: Giosuè Mazzella

giosue mazzella1-680x320

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Dott. Gianluca Trani

Gianluca Trani

IL SINDACO Ing. Giuseppe Ferrandino”

Giosi Ferrandino 2

Bruno Mancini

Strana avventura

COMUNE DI TORRENOVA

Provincia di Messina

DETERMINAZIONE SINDACALE N 19 DEL 02-08.2013

OGGETTO: INCARICO DI ESPERTO DEL SINDACO A TITOLO GRATUITO PER LE ATTIVITA’ TURISTICHE

IL SINDACO

Premesso che…

Visto che…

Considerato che…

Ritenuto che...

Atteso che…

Visto l’ordinamento Regionale EE.LL vigente in Sicilia;

Visto lo statuto comunale,

Visto il Regolamento Comunale sull’Ordinamento degli Uffici e di Servizi;

DETERMINA

Di nominare per i  motivi di cui in  premesse il Sig. Bruno Mancini residente nella Città di Ischia via V. Gemito 27, esperto del Sindaco per le attività turistiche ed in particolare per il gemellaggio con il Comune di Ischia, con decorrenza dalla pubblicazione del presente provvedimento.

Dalla Residenza Municipale 02.08.2013

IL SINDACO
Dr: Castrovinci Salvatore 

questa testata si fitta

Torrenova approva all’unanimità gemellaggio con Ischia

Ischia 2 Maggio 2014 ore 21.20

Il comune di Torrenova, provincia di Messina, ha approvato all’unanimità in Consiglio Comunale il gemellaggio con il Comune di Ischia.

Seguiranno aggiornamenti ed approfondimentiGemellaggio Ischia Torrenova – Gemellaggio Ischia Torrenova – Gemellaggio Ischia Torrenova – Gemellaggio Ischia Torrenova

Gemellaggio Ischia Torrenova

Atto n° 224 – venerdì 11 aprile 2014
Pubblicato all’albo pretorio dal 14/04/2014 al 02/05/2014
Presidenza del Consiglio Convocazione del Consiglio Comunale del 02.05.2014.

Convocazione Consiglio Comunale Torrenova

Ai Consiglieri Comunali, al Sindaco Salvatore Castrovinci, agli Assessori, Al Segretario Comunale Andrea Gaglio, ai Rappresentanti di Settore, al Comando della Polizia Municipale, all’Ufficio Territoriale del Governo di Messina, alla Stazione dei Carabinieri di Sant’Angelo di Militello

la S.V è invitata a partecipare all’adunanza del Consiglio Comunale convocato in Sessione ordinaria su Determinazione Presidenziale, il due Maggio 2014 alle ore 19.00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Torrenova, per la trattazione dei seguenti argomenti:

ORDINE DEL GIORNO

1) Lettura e approvazione verbali sedute precedenti

2) Approvazione rendiconto di gestione e della relazione illustrativa – Anno 2014

3) Ricognizione e riordino delle partecipazioni societarie e delle adesioni a forme associative da parte del Comune – ex articolo 3 commi 27-33 della Legge 244/2007 ed ex art. 10 L.R. 22/2008

4) Approvazione dei Regolamenti di disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC)

5) Imposta Unica Comunale – Approvazione aliquote e tariffe 2014

6) Approvazione Regolamento per l’applicazione dell’accertamento con adesione ai tributi comunali

7) Approvazione Programma Triennale delle OO.PP. 2014/2014 ed elenco annuale dei lavori per l’anno 2014

8) Aree fabbricabili da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziarie art. 14 legge 131/13983. Anno 2014

9) Piano alienazione e valorizzazione immobili comunali (art. 58 D.L. n. 112/2008, convertito con L. 133/2008). Anno 2014

10) Conferimento cittadinanza benemerita al Reverendo Pietro Mangione.

11) Gemellaggio tra il Comune di Torrenova (ME) e il Comune di Ischia (NA).

Si avverte che i lavori consiliari, per quanto attiene il numero legale e l’eventuale seduta di prosecuzione, sono disciplinati dall’art. 30 della L.R. 9/86…. omissis

Torrenova 11.04.2014

Il Presidente del Consiglio

Massimiliano Corpina

Intervista Salvatore Castrovinci Sindaco Torrenova

Intervista Ivan Raffaele Assessore Turismo Torrenova

Il Comune di Torrenova nomina Bruno Mancini “… esperto del Sindaco per le attività turistiche ed in particolare per il gemellaggio con il Comune di Ischia”

Smalfiland

Smalfiland

Le iscrizioni relative al nuovo Team di LENOIS “LE NOstre ISole” saranno aperte dal 3 Febbraio 2014 tutti i giorni feriali dalle 18 alle 19 presso la Casa della Cultura “Le mille porte” Hotel Parco  Verde Ischia previo appuntamento telefonico (3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 24).

La presentazione del progetto operativo e l’inizio delle attività avverranno il 4 Aprile alle ore 18.00 durante un incontro presso la Casa della Cultura “Le mille porte” Hotel Parco Verde Ischia coordinato da Pionieri di LENOIS.

 SMALFILAND

Ciao,

da qualche tempo sono iscritto a Smalfiland, un Social Network che riconosce un “Reddito di Cittadinanza” a tutti gli affiliati in base al numero di amici che ognuno di noi riesce ad invitare.

Ogni nuovo iscritto, ogni nuova pagina, ogni nuovo post scritto su Smalfiland significa maggiore raccolta pubblicitaria e maggiori profitti che, mese dopo mese, confluiscono in un fondo cassa chiamato “Fondo Multilevel”.

Ogni mese una percentuale dei profitti provenienti dalla pubblicità viene suddivisa fra tutti gli affiliati grazie ad un sistema matematico trasparente e meritocratico basato sul numero di amici invitati da noi e dal nostro team.

In sostanza stiamo costruendo un Social Network tutto nostro per beneficiare degli utili provenienti dalla Pubblicità Online e siamo fortemente impegnati ad espanderci in tutto il mondo.

Non sprecare l’occasione di iscriverti su Smalfiland e di far partecipare tutti i tuoi amici.  Guadagni di più se inviti i tuoi amici a percepire il Reddito di Cittadinanza, è davvero fantascienza… 🙂

CLICCA QUI E ISCRIVITI SU SMALFILAND

Dopo esserti iscritto provvederò a contattarti in chat per spiegarti meglio come attivare il tuo Web Office e aumentare l’importo del tuo Reddito di Cittadinanza.

Un caro saluto

Smalfiland

Bruno Mancini

Skype: emmegiischia

SMALFILAND 2

 

 Sarò lieto di darti il benvenuto nel nostro straordinario Progetto.

L’intera economia mondiale si sta lentamente ma inesorabilmente spostando da offline a online con particolare riferimento al mondo dei servizi e della formazione.

Per coloro che sono riusciti a percepire questa realtà, Internet rappresenta, oggi e per i prossimi decenni, il sistema più facile, più veloce e meno rischioso per raggiungere i propri obiettivi.

Entrerai a far parte di un Team davvero speciale, dove lo scopo comune è quello di realizzare una grande impresa nei settori d’avanguardia, aiutando ogni persona a noi vicina a beneficiare del mondo “Hi-Tech”.

Proprio in questo semplice concetto, “aiutare chi ci sta vicino”, sta la chiave del TUO personale successo in questa impresa. presso la Casa dell Cultura “Le Mille porte” Htel Prco Verde Ischia

 

 

CLICCA QUI E ISCRIVITI SU SMALFILAND

Tanto più sarai capace e orientato a far crescere gli altri, tanto più crescerai tu stesso, raggiungendo soddisfazioni anche economiche a cui aspiri e godendo dell’amicizia e della stima delle persone che avrai incentivato a partecipare al tuo fianco.

In questo Progetto non avrai limiti.

I tuoi risultati saranno direttamente proporzionali alla perseveranza con cui inseguirai il tuo sogno.

Per tutti la gioia profonda sarà quella di partecipare insieme alla costruzione di un Progetto che parte dall’Italia per arrivare un giorno in tutto il mondo.

SMALFILAND 3

Distretti produttivi

Distretti produttivi

FINANZIARIA 2006

366. Ai fini dell’applicazione dei commi da 371 a 376, con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro delle attività produttive, con il Ministro delle politiche agricole e forestali, con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca e con il Ministro per l’innovazione e le tecnologie, sono definite le caratteristiche e le modalità di individuazione dei distretti produttivi, quali libere aggregazioni di imprese articolate sul piano territoriale e sul piano funzionale, con l’obiettivo di accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori di riferimento, di migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione, secondo princìpi di sussidiarietà verticale ed orizzontale, anche individuando modalità di collaborazione con le associazioni imprenditoriali.
367. L’adesione da parte di imprese industriali, dei servizi, turistiche ed agricole e della pesca, è libera.

Distretti produttivi

Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi

368. Ai distretti produttivi si applicano le seguenti disposizioni:

a) fiscali:

1) le imprese appartenenti a distretti di cui al comma 370 possono congiuntamente esercitare l’opzione per la tassazione di distretto ai fini dell’applicazione dell’IRES;
2) si osservano, in quanto applicabili, le disposizioni contenute negli articoli 117 e seguenti del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, relative alla tassazione di gruppo delle imprese residenti;
3) tra i soggetti passivi dell’IRES di cui all’articolo 73, comma 1, lettera b), del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, sono compresi i distretti di cui al comma 370, ove sia esercitata l’opzione per la tassazione unitaria di cui ai commi da 370 a 376;
4) il reddito imponibile del distretto comprende quello delle imprese che vi appartengono, che hanno contestualmente optato per la tassazione unitaria;
5) la determinazione del reddito unitario imponibile, nonché dei tributi, contributi ed altre somme dovute agli enti locali, viene operata su base concordataria per almeno un triennio, in base alle disposizioni dei numeri seguenti;
6) fermo il disposto dei numeri precedenti, ed anche indipendentemente dall’esercizio dell’opzione per la tassazione distrettuale o unitaria, i distretti di cui al comma 370 possono concordare in via preventiva e vincolante con l’Agenzia delle entrate per la durata di almeno un triennio il volume delle imposte dirette di competenza delle imprese appartenenti da versare in ciascun esercizio, avuto riguardo alla natura, tipologia ed entità delle imprese stesse, alla loro attitudine alla contribuzione e ad altri parametri oggettivi, determinati anche su base presuntiva;
7) la ripartizione del carico tributario tra le imprese interessate è rimessa al distretto, che vi provvede in base a criteri di trasparenza e parità di trattamento, sulla base di princìpi di mutualità;
8) non concorrono a formare la base imponibile in quanto escluse le somme percepite o versate tra le imprese appartenenti al distretto in contropartita dei vantaggi fiscali ricevuti o attribuiti;
9) i parametri oggettivi per la determinazione delle imposte di cui al numero 6) vengono determinati dalla Agenzia delle entrate, previa consultazione delle categorie interessate e degli organismi rappresentativi dei distretti;
10) resta fermo da parte delle imprese appartenenti al distretto l’assolvimento degli ordinari obblighi e adempimenti fiscali e l’applicazione delle disposizioni penali tributarie. In caso di osservanza del concordato, i controlli sono eseguiti unicamente a scopo di monitoraggio, prevenzione ed elaborazione dei dati necessari per la determinazione e l’aggiornamento degli elementi di cui al numero 6);
11) i distretti di cui al comma 370 possono concordare in via preventiva e vincolante con gli enti locali competenti per la durata di almeno un triennio il volume dei tributi, contributi ed altre somme da versare dalle imprese appartenenti in ciascun anno;
12) la determinazione di quanto dovuto è operata tenendo conto della attitudine alla contribuzione delle imprese, con l’obiettivo di stimolare la crescita economica e sociale dei territori interessati. In caso di opzione per la tassazione distrettuale unitaria, l’ammontare dovuto è determinato in cifra unica annuale per il distretto nel suo complesso;
13) criteri generali per la determinazione di quanto dovuto in base al concordato vengono determinati dagli enti locali interessati, previa consultazione delle categorie interessate e degli organismi rappresentativi dei distretti;
14) la ripartizione del carico tributario derivante dall’attuazione del numero 7) tra le imprese interessate è rimessa al distretto, che vi provvede in base a criteri di trasparenza e parità di trattamento, sulla base di princìpi di mutualità;
15) in caso di osservanza del concordato, i controlli sono eseguiti unicamente a scopo di monitoraggio, prevenzione ed elaborazione dei dati necessari per la determinazione di quanto dovuto in base al concordato;

Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi

b) amministrative:

1) al fine di favorire la massima semplificazione ed economicità per le imprese che aderiscono ai distretti, le imprese aderenti possono intrattenere rapporti con le pubbliche amministrazioni e con gli enti pubblici, anche economici, ovvero dare avvio presso gli stessi a procedimenti amministrativi per il tramite del distretto di cui esse fanno parte. In tal caso, le domande, richieste, istanze ovvero qualunque altro atto idoneo ad avviare ed eseguire il rapporto ovvero il procedimento amministrativo, ivi incluse, relativamente a quest’ultimo, le fasi partecipative del procedimento, qualora espressamente formati dai distretti nell’interesse delle imprese aderenti si intendono senz’altro riferiti, quanto agli effetti, alle medesime imprese; qualora il distretto dichiari altresì di avere verificato, nei riguardi delle imprese aderenti, la sussistenza dei presupposti ovvero dei requisiti, anche di legittimazione, necessari, sulla base delle leggi vigenti, per l’avvio del procedimento amministrativo e per la partecipazione allo stesso, nonché per la sua conclusione con atto formale ovvero con effetto finale favorevole alle imprese aderenti, le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici provvedono senza altro accertamento nei riguardi delle imprese aderenti. Nell’esercizio delle attività previste dal presente numero, i distretti comunicano anche in modalità telematica con le pubbliche amministrazioni e gli enti pubblici che accettano di comunicare, a tutti gli effetti, con tale modalità. I distretti possono accedere, sulla base di apposita convenzione, alle banche dati formate e detenute dalle pubbliche amministrazioni e dagli enti pubblici. Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro per la funzione pubblica, sono stabilite le modalità applicative delle disposizioni del presente numero;
2) al fine di facilitare l’accesso ai contributi erogati a qualunque titolo sulla base di leggi regionali, nazionali o di disposizioni comunitarie, le imprese che aderiscono ai distretti di cui al comma 370 possono presentare le relative istanze ed avviare i relativi procedimenti amministrativi, anche mediante un unico procedimento collettivo, per il tramite dei distretti medesimi che forniscono consulenza ed assistenza alle imprese stesse e che possono, qualora le imprese siano in possesso dei requisiti per l’accesso ai citati contributi, certificarne il diritto. I distretti possono altresì provvedere, ove necessario, a stipulare apposite convenzioni, anche di tipo collettivo con gli istituti di credito ed intermediari finanziari iscritti nell’elenco di cui all’articolo 106 del testo unico di cui al decreto legislativo 1o settembre 1993, n. 385, e successive modificazioni, volte alla prestazione della garanzia per l’ammontare della quota dei contributi soggetti a rimborso. Con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell’economia e delle finanze sono stabilite le modalità applicative della presente disposizione;
3) i distretti hanno la facoltà di stipulare, per conto delle imprese, negozi di diritto privato secondo le norme in materia di mandato di cui agli articoli 1703 e seguenti del codice civile;

Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi

c) finanziarie:

1) al fine di favorire il finanziamento dei distretti e delle relative imprese, con regolamento del Ministro dell’economia e delle finanze, sentiti il Ministro delle attività produttive e la CONSOB, sono individuate le semplificazioni, con le relative condizioni, alle disposizioni della legge 30 aprile 1999, n. 130, applicabili alle operazioni di cartolarizzazione aventi ad oggetto crediti concessi da una pluralità di banche o intermediari finanziari alle imprese facenti parte del distretto e ceduti ad un’unica società cessionaria;
2) con il decreto di cui al numero 1) vengono individuate le condizioni e le garanzie a favore dei soggetti cedenti i crediti di cui al numero 1) in presenza delle quali tutto o parte del ricavato dell’emissione dei titoli possa essere destinato al finanziamento delle iniziative dei distretti e delle imprese dei distretti beneficiarie dei crediti oggetto di cessione;
3) le disposizioni di cui all’articolo 7-bis della legge 30 aprile 1999, n. 130, si applicano anche ai crediti delle banche nei confronti delle imprese facenti parte dei distretti, alle condizioni stabilite con il decreto di cui al numero 1);
4) le banche e gli altri intermediari che hanno concesso crediti ai distretti o alle imprese facenti parte dei distretti e che non procedono alla relativa cartolarizzazione o alle altre operazioni di cui alla legge 30 aprile 1999, n. 130, possono, in aggiunta agli accantonamenti previsti dalle norme vigenti, effettuare accantonamenti alle condizioni stabilite con il decreto di cui al numero 1);
5) al fine di favorire l’accesso al credito e il finanziamento dei distretti e delle imprese che ne fanno parte, con particolare riferimento ai progetti di sviluppo e innovazione, il Ministro dell’economia e delle finanze adotta o propone le misure occorrenti per:
5.1) assicurare il riconoscimento della garanzia prestata dai confidi quale strumento di attenuazione del rischio di credito ai fini del calcolo dei requisiti patrimoniali degli enti creditizi, in vista del recepimento del Nuovo accordo di Basilea;
5.2) favorire il rafforzamento patrimoniale dei confidi e la loro operatività; anche a tal fine i fondi di garanzia interconsortile di cui al comma 20 dell’articolo 13 del decreto-legge n. 269 del 2003 convertito con legge n. 326 del 2003 possono essere destinati anche alla prestazione di servizi ai confidi soci ai fini dell’iscrizione nell’elenco speciale di cui all’articolo 107 del decreto legislativo n. 385 del 1993;
5.3) agevolare la costituzione di idonee agenzie esterne di valutazione del merito di credito dei distretti e delle imprese che ne fanno parte, ai fini del calcolo dei requisiti patrimoniali delle banche nell’ambito del metodo standardizzato di calcolo dei requisiti patrimoniali degli enti creditizi, in vista del recepimento del Nuovo accordo di Basilea;
5.4) favorire la costituzione, da parte dei distretti, con apporti di soggetti pubblici e privati, di fondi di investimento in capitale di rischio delle imprese che fanno parte del distretto;

d) per la ricerca e lo sviluppo:

1) al fine di accrescere la capacità competitiva delle piccole e medie imprese e dei distretti industriali, attraverso la diffusione di nuove tecnologie e delle relative applicazioni industriali, è costituita l’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, di seguito denominata «Agenzia»;
2) l’Agenzia promuove l’integrazione fra il sistema della ricerca ed il sistema produttivo attraverso l’individuazione, valorizzazione e diffusione di nuove conoscenze, tecnologie, brevetti ed applicazioni industriali prodotti su scala nazionale ed internazionale;
3) l’Agenzia stipula convenzioni e contratti con soggetti pubblici e privati che ne condividono le finalità;
4) l’Agenzia è soggetta alla vigilanza della Presidenza del Consiglio dei ministri che, con propri decreti di natura non regolamentare, sentiti il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, il Ministero dell’economia e delle finanze, il Ministero delle attività produttive, nonché il Ministro per lo sviluppo e la coesione territoriale ed il Ministro per l’innovazione e le tecnologie, se nominati, definisce criteri e modalità per lo svolgimento delle attività istituzionali. Lo statuto dell’Agenzia è soggetto all’approvazione della Presidenza del Consiglio dei ministri.

369. Le norme in favore dei distretti produttivi di cui al comma 370 si applicano anche airoduttivi di cui al comma370 si applicano anche ai distretti rurali e agro-alimentari di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228, ai sistemi produttivi, ai sistemi produttivi locali, distretti industriali e consorzi di sviluppo industriale definiti ai sensi dell’articolo 36 della legge 5 ottobre 1991, n. 317, nonché ai consorzi per il commercio estero di cui alla legge 21 febbraio 1989, n. 83.

370. Al comma 3 dell’articolo 23 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, sono aggiunte le parole: «anche avvalendosi delle strutture tecnico-organizzative dei Consorzi di Sviluppo industriale di cui all’articolo 36, comma 4, della legge 5 ottobre 1991, n. 317».

371. Fatta salva la compatibilità con la normativa comunitaria, le disposizioni di cui ai commi da 370 a 376 trovano applicazione in via sperimentale nei riguardi di uno o più distretti individuati con il decreto di cui al comma 370. Ultimata la fase sperimentale, l’applicazione delle predette disposizioni è in ogni caso realizzata progressivamente.

372. Dall’attuazione dei commi da 370 a 375 non devono derivare oneri superiori a 50 milioni di euro annui a decorrere dal 2006.

Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi – Distretti produttivi

http//www.livestream.com/lanostraisola

Flavio Dobran

Flavio Dobran – Flavio Dobran  – Flavio Dobran  – Flavio Dobran  – Flavio Dobran

Flavio Dobran

Flavio Dobran è un grande esperto di vulcani; docente universitario presso la New York University e ingegnere fluidodinamico molto appassionato di vulcanologia, ha dichiarato che ”all’improvviso il Vesuvio, che sonnecchia dal 1944, esploderà con una potenza mai vista.

Una colonna di gas, cenere e lapilli si innalzerà per duemila metri sopra il cratere.

Valanghe di fuoco rotoleranno sui fianchi del vulcano alla velocità di 100 metri al secondo con una temperatura di 1000 gradi centigradi, distruggendo l’intero paesaggio in un raggio di sette chilometri, spazzando via strade e case, bruciando alberi, asfissiando animali, uccidendo forse un milione di esseri umani in appena 15 minuti“.

Si tratta di un’ipotesi documentata, frutto di studi approfonditi con la sola incognita della data in cui tutto ciò si verificherà: “questo purtroppo non possiamo prevederlo – precisa il professor Dobran –Certo non sarà tra due settimane, però sappiamo con certezza che il momento del grande botto arriverà. La conferma viene dalla storia: le eruzioni su larga scala arrivano una volta ogni millennio.

Quelle su media scala una volta ogni 4-5 secoli. Quelle su piccola scala ogni 30 anni. Ebbene, l’ultima gigantesca eruzione su larga scala è quella descritta da Plinio il Vecchio: quella che il 24 agosto del 79 dopo Cristo distrusse Ercolano e Pompei uccidendo più di duemila persone.

La più recente eruzione su media scala è quella del 1631, che rase al suolo Torre del Greco e Torre Annunziata, facendo 4 mila morti in poche ore“. Dobran ha progettato un simulatore vulcanico globale: si tratta di un modello informatico in grado di ricostruire le passate eruzioni dei vari vulcani, e quindi anche del Vesuvio, per descrivere quelle future. Oltre ai dati storici, nel computer vengono inseriti anche quelli sullo stato attuale del vulcano: l’attività sismica più recente, le emissioni di gas, i cambiamenti dei campi magnetici.

Abbiamo cercato di riprodurre al computer l’eruzione del 79 – dice Dobran – e il simulatore vulcanico globale, dopo aver analizzato i dati, ha disegnato uno scenario infernale: appena 20 secondi dopo l’esplosione il fungo di gas e ceneri incandescenti ha già raggiunto i 3 mila metri di altezza, da dove collassa lungo i fianchi del cono. Un minuto dopo, la valanga ardente si trova già a due chilometri dal cratere. In tre minuti ha già raggiunto Ottaviano, Somma Vesuviana e Boscoreale. In quattro minuti sono spacciate Torre del Greco ed Ercolano. Sessanta secondi dopo è la volta di Torre Annunziata“.

E’ successo in passato, sicuramente accadrà anche in futuro. Su questo tutti gli esperti sono d’accordo. Lo scorso anno abbiamo realizzato un’intervista esclusiva a Marcello Martini, direttore dell’Osservatorio Vesuviano in cui abbiamo appurato che comunque il vulcano darà molti segnali che faranno capire agli esperti che sta per eruttare con netto anticipo, non giorni ma settimane, mesi e forse addirittura uno/due anni.

E’ l’unica “consolazione”, ma siamo sicuri che a Napoli e dintorni è tutto pronto per fronteggiare al meglio l’eventuale emergenza?

Flavio Dobran – Flavio Dobran  – Flavio Dobran  – Flavio Dobran  – Flavio Dobran

Scrivi racconti banner bozza 1 - compPartecipazione Antologie LENOIS

ideate da Bruno Mancini con la Direzione Artistica di Roberta Panizza

Antologie LENOIS (poesie, prose, racconti, immagini pittoriche, fotografiche ecc.) Nessun onere è richiesto per partecipare alle selezioni. 

Tema libero.

Si partecipa inviando 4 pagine di testi (in word) e/o d’immagini (in Jpeg)

tramite e-mail alla casella di posta elettronica

emmegiischia@gmail.com

Agli Autori selezionati (nessun onere è richiesto per partecipare alle selezioni) vengono proposti questi programmi promozionali:

1) Proposta pubblicazione testi in Antologie LENOIS

2) Proposta pubblicazione immagini in Antologie LENOIS

banner-entra-ok-

Adotta-una-poesia-cop-post-490x700Adotta una poesia – Quarta di copertina

Adotta-una-poesia-cop-ant-001-491x700Adotta una poesia – Copertina

Cop-ant-4-iniz-bozza-2-compIschia, mare e poesia – Copertina

Ant2-Colella-cop-in-OK-660x1023

Ischia, un’isola di poesia – Gaetano Colella – Copertina

ant2copfin-prima-edizIschia, un’isola d’amore – Quarta di copertina

Copia-di-DAVANTI-MIRAMARE-OK-655x1023

Ischia, un’isola d’amore – Miramare – Copertina

ant1-cop-in-5autori

Ischia, un’isola di poesia – CopertinaAnt-Fruscio-cop-in-ok-756x1024

Ischia, un’isola di poesia – Fruscio – Copertinaant1-cop-fin-5autoriIschia, un’isola di poesia – Quarta di copertina

Da-Ischia-sempre-poesia-copertina-ant-ok-Lauro-2013-06-19-compDa Ischia sempre poesia – Copertina

Da-Ischia-sempre-poesia-copertina-tot-ok-Lauro-2013-06-19comp--600x417Da Ischia sempre poesia – Copertine

ANT-3-DIETRO-6-716x1024Ischia, un’isola di… – Miramare – Quarta di copertina

ANT3-DAVANTI-7-716x1024Ischia, un’isola di… – Miramare – Copertina

Otto-milioni-cop-Ok-600x412Ischia – Otto milioni – Copertine

Mare Monti Mare-Pubblicità
Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…) ?
Abbiamo disponibile:

  1. Alcuni spazi d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di teleischia (digitale terrestre e web)
  2. Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura
  3. Il sito www.emmegiischia.com
  4. Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione
  5. Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.
  6. La sezione culturale di due periodici cartacei.
  7. La gestione di due Casa della Cultura LENOIS.
  8. La disponibilità di alloggi per Artisti in un Ostello LENOIS sull’Isola d’Ischia.
  9. Numerose altre opportunità

Bruno-1

Info:

Bruno Mancini
Cell. 3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 23
emmegiischia@gmail.com

Flavio Dobran

Copia-di-Rai-tv-web-495x170

http://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsn

http://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola

Bruno Mancini – Catalogo Racconti
001 Bruno Mancini Per Aurora volume primo

lulu

pag.
112
€.
13.00
002 Bruno Mancini Per Aurora volume secondo

lulu

pag.
126
€.
13.00
003 Bruno Mancini Per Aurora volume terzo

lulu

pag.
166
€.
15.00
014 Bruno Mancini Come i cinesi volume primo

lulu

pag.
146
€.
14.00
005 Bruno Mancini Come i cinesi volume secondo

lulu

pag.
116
€.
12.00
112 Bruno Mancini Per Aurora volume quarto

lulu

pag.
124
€.
13.00
114 Bruno Mancini Per Aurora volume quinto

lulu

pag.
108
€.
15.00
116 Bruno Mancini Per Aurora tutti i racconti

lulu

pag.
454
€.
26.00
Bruno Mancini – Catalogo Poesie
006 Bruno Mancini Dedicate e preferite

lulu

pag.
100
€.
11.00
007 Bruno Mancini Agli angoli degli occhi

lulu

pag.
100
€.
11.00
006 Bruno Mancini Dedicate e preferite

lulu

pag.
100
€.
11.00
008 Bruno Mancini Segni

lulu

pag.
56
€.
8.00
009 Bruno Mancini Davanti al tempo

lulu

pag.
186
€.
16.00
010 Bruno Mancini La sagra del peccato

lulu

pag.
92
€.
9.00
011 Bruno Mancini Incarto caramelle di uva passita

lulu

pag.
56
€.
8.00
016 Bruno Mancini Non rubate la mia vita

lulu

pag.
55
€.
9.00
018 Bruno Mancini Io fui mortale

lulu

pag.
100
€.
12.00
020 Bruno Mancini Sasquatch

lulu

pag.
62
€.
12.00
022 Bruno Mancini La mia vita mai vissutaSupport independent publishing: Buy this book on Lulu. pag.
000
€.
000
024 Bruno Mancini Raccolta completa 1956-2010Support independent publishing: Buy this book on Lulu. pag.
000
€.
000
Bruno Mancini – Catalogo Antologie
022 AA.VV. Ischia, un’isola di poesia

lulu

pag.
121
€.
18.00
040 AA.VV. Ischia, un’isola d’amore

lulu

pag.
169
€.
18.00
041 AA.VV. Ischia, un’isola di…

lulu

pag.
192
€.
18.00
042 Roberta Panizza
Bruno Mancini
Ischia, un’Antologia

lulu

pag.
100
€.
14.00
401 AA.VV. Poesia e dintorni

lulu

pag.
96
€.
20.00
000 AA.VV. Il club degli autori 2004/2005 pag.
000
finito
043 AA.VV. Ischia mare e poesiaSupport independent publishing: Buy this book on Lulu. pag.
000
€.
18.00
044 AA.VV. Adotta una poesia pag.
000
€.
18.00
045 AA.VV. Otto milioni – 2013 pag.
000
€.
18.00
046 AA.VV. Da Ischia sempre poesia pag.
000
€.
18.00
000 AA.VV. Mare Monti Mare pag.
000
€.
18.00

AA.VV. Otto milioni – 2013pag. 160 – €.18.000

AA.VV.Da Ischia sempre poesiapag. 160 – €.18.00

AA.VV.Mare Monti Marepag. 160 – €.18.00

Flavio Dobran – Flavio Dobran  – Flavio Dobran  – Flavio Dobran  – Flavio Dobran

Nicola Scotto Lavinia

Nicola Scotto Lavinia

Ischia 2013 10 06:

l’ex Cancelliere della sezione distaccata del Tribunale

Nicola Scotto Lavinia

coinvolto nell’inchiesta-bis sui fascicoli taroccati

insieme agli altri ischitani

Maria Anna Castagliuolo,

Luca Lamanna,

Patrizia Zunta,

Gino Razzano,

Anna Iacono,

Vincenzo Delle Cave.

L’inchiesta-bis, che li vede coinvolti, verte sulla manipolazione dei fascicoli giudiziari – presso la Corte d’Appello di Napoli – connessi alla repressione dell’abusivismo edilizio.

Per Maria Anna Castagliuolo, Luca Lamanna, Patrizia Zunta, sono scattate anche le misure cautelari dell’obbligo giornaliero di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

I P.M. Sanseverino e Fratello hanno raccolto fonti di prova comprendenti icastiche intercettazioni ambientali e telefoniche, oltre a parziali ammissioni degli stessi indagati e delle persone informate sui fatti.

1 Maronti Ischia muro in costruzione 2012 12 27

27 Dicembre 2011: una pala meccanica guidata da un operaio senza casco effettua operazioni di movimento terra sulla SPIAGGIA nell’area del cantiere edilizio in cui si sta costruendo il muro

Hitler trovate opere confiscate

 Hitler trovate opere confiscate

Rainews24

  Hitler trovate opere confiscate

Da Picasso a Renoir, un tesoro artistico stimato un miliardo

Ritrovate a Monaco 1500 opere confiscate da Hitler

Un tesoro di 1500 opere d’arte per un valore stimato di oltre un miliardo confiscato dai nazisti durante il Terzo Reich e che si riteneva fosse perduto è stato ritrovato in un appartamento a Monaco di Baviera

Una collezione privata con oltre 1.500 dipinti sequestrati dai nazisti, tra cui opere di Pablo Picasso ed Henri Matisse, Renoir, e Marc Chagall è stata ritrovata in Germania. Lo rivela il settimanale Focus, secondo cui gli investigatori hanno rinvenuto le opere scomparse più di due anni fa, in un polveroso appartamento di Monaco.I capolavori giacevano da ormai mezzo secolo accatastati dietro un muro di barattoli di fagioli e frutta nel decrepito appartamento di Cornelius Gurlitt, figlio del gallerista Hildebrand Gurlitt nel sobborgo di Schwabing a Monaco. Ad anticipare il ritrovamento è stato il settimanale tedesco Focus. I magistrati non hanno confermato né smentito la notizia di cui è stata data notizia solo oggi. 
Durante il regime, i nazisti sequestrarono migliaia di opere d’arte, per la maggior parte appartenenti a cittadini ebrei, molte delle quali vennero poi distrutte durante i bombardamenti nella Seconda guerra mondiale, mentre tante altre si è sempre sospettato siano finite in mani private.

Secondo Focus, le opere ritrovate, ora custodite in un deposito, hanno un valore di circa un miliardo di euro: all’appartamento di Monaco sono arrivati all’inizio del 2011, dopo indagini sul suo inquilino, ‘beccato’ dalla dogana in treno mentre portava denaro in Svizzera.

 Hitler trovate opere confiscate

Mare Monti Mare-Pubblicità

Proposta di sponsorizzazioni

Caratteristica dell’opera

Mare Monti Mare-Pubblicitài

– 160 pagine stampate a 1 colore in b/n

– carta testo uso mano da grammi 80/mq

– copertina stampata a 4 colori con plastificazione opaca in bianca su carta da 300 grammi/mq

– allestimento brossura filorefe con doppia cordonatura

– prezzo di  copertina 18.00

– editore con distribuzione nazionale

– ISBN

– pubblicazione Maggio 2014

Mare Monti Mare-Pubblicità

Condizioni valide fino al 10 Febbraio 2014.

Offerte valide fino al 10 Febbraio 2014 per gli Sponsors aderenti ad una delle seguenti proposte (IVA esclusa)

Mare Monti Mare-Pubblicità

1) Partecipazione all’Antologia “Mare Monti Mare” mediante 1 pagina di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor. Acquisto da parte dello Sponsor di 20 copie dell’Antologia “Mare Monti Mare” a meno di 1/3 del prezzo di copertina, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 100.00 euro (5.00 euro a copia spedizione compresa!) Mare Monti Mare-Pubblicità

2) Partecipazione all’Antologia “Mare Monti Mare” mediante 4 pagina di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor. Acquisto da parte dello Sponsor di 100 copie dell’Antologia “Mare Monti Mare” ad 1/6 del prezzo di copertina, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 300.00 euro (3.00 euro a copia spedizione compresa!) Mare Monti Mare-Pubblicità

3) Partecipazione all’Antologia “Mare Monti Mare” mediante 10 pagine di immagini e/o testi decisi dallo Sponsor. Acquisto da parte dello Sponsor di 400 copie dell’Antologia “Mare Monti Mare” a 1/10 del prezzo di copertina, per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 720.00 euro (1.80 euro a copia spedizione compresa!) Mare Monti Mare-Pubblicità

4) Partecipazione all’Antologia “Mare Monti Mare” mediante un logo a colori deciso dallo Sponsor, sia in prima e sia in quarta di copertina, delle dimensioni massime di 30 centimetri quadrati. Acquisto da parte dello Sponsor di 100 copie dell’Antologia “Mare Monti Mare” per un importo totale, comprese spese di spedizioni, pari a 350.00 euro (3.50 euro a copia spedizione compresa!)

A complemento di tutte le precedenti proposte 

verranno effettuate

GRATUITAMENTE

queste ulteriori promozioni  pubblicitarie.

Mare Monti Mare-Pubblicità

A) Pagina personale per lo Sponsor su www.emmegiischia.com per la durata di un anno

B) Invito personale per lo Sponsor in occasione delle presentazioni pubbliche dell’Antologia  Mare Monti Mare

C) Tutte le immagin e/o i testi trasmessi in video attraverso una tv web

D) Disponibilità di ulteriori 10 copie di Mare Monti Mare per distribuzione omaggio presso biblioteche, scuole, testate giornalistiche ed emittenti televisive contattate dallo Sponsor.

Mare Monti Mare-Pubblicità Modalità pagamento 

Pay pal   comeicinesi@email.it

Bonifico Bancario  IT 59 J051 4239 9301 3357 1082 422

Carta prepagata POSTPAY n. 4023.6005.7773.0262

intestata a Bruno Mancini 

codice fiscale MNCBRN43D30F839Z

inviare codice versamento a emmegiischia@gmail.com

Per contatti 3935937717 (ore 14 – 23) emmegiischia@gmail.com 

Mare Monti Mare

Sponsorizzando i nostri volumi di poesie, senza dubbio gli Autori dei testi, ma sicuramente anche le Aziende Commerciali, ottengano notevoli benefici quali possono essere considerati quelli derivanti da una rete alternativa di distribuzione, una forma innovativa di pubblicità aziendale, un nuovo strumento di propaganda personale, il rafforzamento di contatti operativi tra Cultura e Aziende, la gratificazioni per il serio lavoro di Scrittori, Artisti, ed Imprese Commerciali, e, non ultimo, il vantaggio derivante dall’effetto sorpresa conseguente alla novità dello strumento utilizzato per promuovere i propri prodotti.

Noi affermiamo che nessun libro viene cestinato prima ancora di essere sfogliato (come viceversa avviene per depliant, brochure, volantini, e cataloghi vari).

La nostra esperienza ci dice che i libri ed i loro contenuti (siano anche messaggi pubblicitari) vivono e vengono letti da più generazioni, continuando a fare bella mostra di sé nelle case e nelle librerie, perché: I libri sono cultura, serenità, malizia

I libri aggiungono valore agli auguri

I libri aumentano il pregio dei regali.

I libri donano intensità emotive.

I libri sprigionano emozioni.

I libri offrono esperienze insostituibili.

I libri rappresentano patrimoni di conoscenze.

I libri arricchiscono competenze.

I libri spandono seduzioni.

I libri suscitano serenità.

I libri adornano di charme.

I libri diffondono culture.

I libri posseggono fascino.

I libri infondono distensione.

I libri non ingannano, ma ammaliano.

I libri sono tranquillità, sono suggestioni, sono tentazioni, sono lusinghe, sono confronto e tanto altro ancora. Grazie per l’attenzione.  Bruno Mancini

Copertine precedenti Antologie:

Adotta una poesia cop post
Mare Monti Mare-Pubblicità – Adotta una poesia – Quarta di copertina

Adotta una poesia cop ant 001
Mare Monti Mare-Pubblicità – Adotta una poesia – Copertina

Cop ant 4 iniz bozza 2 comp
Mare Monti Mare-Pubblicità – Ischia, mare e poesia – Copertina

Ant2 Colella cop in OK
Mare Monti Mare-Pubblicità – Ischia, un’isola di poesia  – Gaetano Colella – Copertina

Ant2 cop in
Mare Monti Mare-Pubblicità – Ischia, un’isola d’amore –  Copertina

ant2copfin prima ediz
Mare Monti Mare-Pubblicità – Ischia, un’isola d’amore –  Quarta di copertina

Copia di DAVANTI MIRAMARE OK
Mare Monti Mare-Pubblicità – Ischia, un’isola d’amore – Miramare – Copertina

Ant2 katia cop in 408x655pixel ok
Mare Monti Mare-Pubblicità –Ischia, un’isola d’amore – Delphis – Copertina

ant1 cop in 5autori
Mare Monti Mare-Pubblicità –Ischia, un’isola di poesia – Copertina

Ant Fruscio cop in ok
Mare Monti Mare-Pubblicità –Ischia, un’isola di poesia –  Fruscio – Copertina

ant1 cop fin 5autori
Mare Monti Mare-Pubblicità –Ischia, un’isola di poesia –  Quarta di copertina

Da Ischia sempre poesia
Mare Monti Mare-Pubblicità-Da Ischia sempre poesia – Copertina

Liga Lapinska
Mare Monti Mare-Pubblicità –Da Ischia sempre poesia –  Copertine

ANT 3 DIETRO 6
Mare Monti Mare-Pubblicità –Ischia, un’isola di… – Miramare – Quarta di  copertina

ANT3 DAVANTI 7
Mare Monti Mare-Pubblicità –Ischia, un’isola di… – Miramare – Copertina

Otto milioni cop Ok
Mare Monti Mare-Pubblicità -Otto milioni – Copertine

Mare Monti Mare-Pubblicità

Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…)?

Abbiamo disponibile:

1) Alcuni spazi d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di teleischia (digitale terrestre e web)

2) Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura”

3) Il sito www.emmegiischia.com

4) Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione

5) Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.

6) ) La sezione culturale di un periodico cartaceo

7) La gestione di una “Casa della Cultura LENOIS”.

8) La disponibilità di alloggi per Artisti in un Ostello LENOIS sull’Isola d’Ischia.

9) La sezione culturale di un periodico cartaceo

10) Numerose altre opportunità Se vuoi ne parliamo. Per contatti: Bruno Mancini Cell. 3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 23 emmegiischia@gmail.com

Giovanni Di Meglio

Il portale di Italia della cultura – IDC- si propone come il sito in cui trovare il maggior numero possibile di eventi appunto culturali presentati sul territorio italiano.

Posso assegnarti un login con il quale inserire autonomamente gli eventi di tuo interesse se m’invierai il nome l’indirizzo mail e un recapito telefonico. emmegiischia@gmail.com

http://www.emmegiischia.com/wordpress/idc

emmegiischia@gmail.com

Bruno Mancini, ideatore del progetto culturale “Le nostre isole”

Il progetto culturale LENOIS nasce dal desiderio di costruire una TRIBU’di Artisti (Poeti, Narratori, Pittori ecc) che non si accontenti di rimanere segregata tra le quattro mura dei propri “siti”, ma decida di dare battaglia con le stesse armi e sullo stesso campo ove spadroneggiano banalità edulcorate omologate e massificate, e voglia farlo accettando di utilizzare a tale scopo alcune forme pubblicitarie come veicolo promozionale. http://www.emmegiischia.com/wordpress/notizie/contatti Italia della Cultura ischia http://ischia.italiadellacultura.it/ in questo periodo è impegnata nel proporre nuove forme di attività utili a dare visibilità al portale e pubblicità agli eventi, due delle quali mi sembra interessante proporre alla tua attenzione. Scambio di visibilità. Perchè non pubblicizzare ItaliadellaCultura sulle locandine degli operatori culturali? Può essere un’idea avvincente. Possiamo dare visibilità ad un evento all’interno della newsletter, in modo assolutamente gratuito. In cambio chiediamo l’inserimento del logo sulle locandine degli eventi promossi dai nostri operatori. Servizi. Sono disponibili con una serie di servizi introdotti per render più accattivante ItaliadellaCultura. Il primo di questi, già attivo, riguarda l’ospitalità fornita da Alberghi e Bed and Breakfast nel vostro comune. L’utente interessato all’evento a Roma, per esempio, potrà scoprire possibili strutture convenzionate suggerite dal coordinatore locale, inserite in specifiche schede sul nostro sito. Si tratta di un servizio molto utile, presente tutto l’anno

.

Da Ischia, l’Arte – terza serie

Anniversario “Il Dispari” e presentazione “Adotta una poesia”

Una poesia 5 poesie 3 canzoni

Da Ischia, l’Arte – seconda serie Da Ischia, l’Arte PMN- Show Bruno – Poesie – Musiche – Notizie

Presentazioni

TG LENOIS

Musica e Poesie

News e Poesie

Teatro e Poesie

Luoghi e Poesie

Arte e Poesie

Monografie

TV A bordo campo

Video poesie di Bruno Mancini Musica

Nicola Pantalone

Video poesie di Roberta Panizza Video poesie dei Pionieri

Video poesie Mareblù 2009 Video poesie Miramate 2010

Video poesie Autori vari

Video poesie serie 2

Eventi

MP3

http://www.livestream.com/lanostraisola

http://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsn

http://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola

http://www.teleischia

http://www.radiosi.org/

http://www.marateawebradio.it/

You-tube

Radio

Radio invisibili

Webmaster

MP3

I MACCHIAIOLI E LE COLLEZIONI

G. -Fattori -Ciociara-ritratto di Amalia Nollemberg

I MACCHIAIOLI IN MOSTRA AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE

La dimensione umana e sociale, l’impegno politico e culturale che in pieno Risorgimento preparava gli animi all’unità d’Italia, trova un significativo riscontro nella pittura di in un gruppo di artisti denominati “Macchiaioli” moderni e ribelli alle convenzioni per il nuovo modo di accostarsi e interpretare la vita reale e spirituale.

Sorto a Firenze tra il 1850 e il 1860 il movimento dei Macchiaioli si fece interprete di

 MACCHIAIOLI LE COLLEZIONI SVELATE

MACCHIAIOLI
LE COLLEZIONI SVELATE, C Banti

un’epoca – quella tra il 1848 e il 1870- ricca di speranze, fermenti e desiderio di rompere con la tradizione, ma anche di delusioni. Considerato una semplice parentesi di passaggio tra il romanticismo e l’impressionismo, non ebbe molta fortuna al suo tempo tanto che il termine “macchiaioli” con cui erano definiti questi artisti, era utilizzato in senso dispregiativo, mentre solo molti anni più tardi  la critica lo ha pienamente rivalutato sotto il profilo tecnico e contenutistico nel cogliere i valori universali dell’esperienza quotidiana.
A Roma presso il Chiostro del Bramante i Macchiaioli sono protagonisti di un’interessante mostra in cui viene analizzato in modo attento e analitico il ruolo che questi pittori hanno avuto nel loro tempo indirizzandosi verso un nuovo modo di osservare la realtà e di coglierne aspetti quotidiani, ordinari legati alla vita sociale, militare e alle atmosfere della campagna, attraverso uno stile e un linguaggio diretto e avvolgente.

MACCHIAIOLI LE COLLEZIONI SVELATE G Fattori il giubbetto rosso

F Zandomeneghi,  il giubbetto rosso

Patrocinata dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Roma, l’esposizione I Macchiaioli. Le collezioni svelate aperta fino al 4 settembre 2016, a cura di Francesca Dini, prodotta e organizzata da DART- Chiostro del Bramante, – Arthemisia Group, presenta per la prima volta al pubblico importanti dipinti del gruppo per lo più appartenenti alle grandi collezioni del passato tra cui quella di Cristiano Banti, Diego Martelli, Rinaldo Carnielo, Edoardo Bruno, Gustavo Sforni, Mario Galli, confluite in collezioni private. Le oltre 110 opere in mostra suddivise in nove sezioni, sono tra quelle più significative delle raccolte dei grandi mecenati dell’epoca: imprenditori, uomini di affari, appassionati della pittura; opere spesso acquistate dagli amici pittori per sostenerli o donate dagli artisti stessi. Accanto a capolavori di Giovanni Fattori, Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca sono anche opere di artisti a cavallo tra Otto e Novecento che percepirono e rielaborarono le conquiste formali e stilistiche proprie dei Macchiaioli tra cui .Alphonse Maureau e Llewelyn Lloyd.

O. Borrani Casa e marina a Castiglione

O. Borrani Casa e marina a Castiglione

Il percorso accanto al clima storico che fa da sfondo alla vicenda di questi artisti protagonisti di uno dei movimenti più importanti della pittura italiana dell’Ottocento, presenta oltre alle tematiche affrontate e i diversi stili, le figure dei collezionisti cui sono intitolate le diverse sezioni. Si procede dalle opere della ricca raccolta di Banti pittore e mecenate a favore dei suoi compagni Macchiaioli tra le quali: La raccolta del fieno in Maremma (1867-1870) di Giovanni Fattori e Ritratto della Marchesa Vettori (1865) di Giovanni Boldini, alla sezione dove sono presenti dipinti della collezione di Diego Martelli critico, fiancheggiatore e mecenate dei Macchiaioli: La Senna (1876-1877) di Alphonse Maureau e Ritratto di Teresa Fabbrini Martelli (1865-1866) di Giuseppe Abbati. E’ poi la volta della sezione dove è raccontata la storia del pittore, scultore e collezionista Rinaldo Carnielo molto legato a Fattori e a Lega di cui sono esposti

G Fattori Marcatura dei cavalli in Maremma

G Fattori Marcatura dei cavalli in Maremma

rispettivamente opere come Cavalleggeri in vedetta (1875 circa) e Ritratto di Carnielo (1878). L’imprenditore torinese Edoardo Bruno è al centro della sezione successiva in cui sono presenti importanti dipinti della sua quadreria tra cui: Cucitrici di camicie rosse (1863) di Odoardo Borrani e e Uliveta a Settignano (1885 circa) di Telemaco Signorini. In particolare all’opera di Giovanni Fattori si dedica, Gustavo Sforni, intellettuale, collezionista, pittore e mecenate, prediligendo i dipinti di piccolo formato dello stesso Fattori: Le vedette del 1865 circa, Cavallo sotto il pergolato del 1870 e Ritratto di donna – La rossa (1870-1880).

Fattori Raccolta del fieno in Maremma

Fattori Raccolta del fieno in Maremma

E ancora la collezione di Renato Galli, scultore fiorentimo, raffinato intenditore dei Macchiaioli con Casa e marina a Castiglioncello (1862) di Borrani, La filatrice (1861) di Cabianca, la bellissima e mai esposta Ciociara – Ritratto di Amalia Nollemberg (1882) di Fattori. Da non dimenticare la collezione di Enrico Checcucci e quella di Camillo Giussani, giurista, intellettuale e latinista che ha legato il suo nome alla ricostruzione post bellica di Milano, quale consigliere comunale della sua città. Infine si possono ammirare i lavori del gruppo dei Macchiaioli attraverso il lavoro di Mario Borgiotti

G. -Fattori -Ciociara-ritratto di Amalia Nollemberg

G. Fattori -Ciociara-ritratto di Amalia Nollemberg

collezionista e divulgatore; in particolare è da sottolineare Il Ponte Vecchio a Firenze (1879) capolavoro di Telemaco Signorini, recuperato fortunosamente sul mercato inglese.

I Macchiaioli hanno dato vita ad un nuovo modo di dipingere traendo spesso spunto da ciò che in quegli anni accadeva in Francia: Delacroix, Corot e la scuola di Barbizon suggeriscono nuove idee e stili per interpretare la realtà facendo del colore e della luce gli strumenti privilegiati con cui dare forma e consistenza a paesaggi, persone, animali e oggetti che animano i quadri.

La loro poetica antiaccademica, essenzialmente realista, si contrappone al romanticismo purista e moderato per orientarsi verso uno studio diretto e immediato della realtà, e in questo senso il richiamo più evidente va a Corot e Courbet il cui realismo non è altro che una pura e semplice constatazione del vero.

Silvana Lazzarino

Macchiaioli. Le collezioni svelate

Roma Chiostro del Bramante

Orario tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00,

Sabato e domenica dalle 10.00 alle 21.00

(la biglietteria chiude un’ora prima)

Fino al 4 settembre 2016

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/viagggio-attraverso-le-stelle/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/photofestival-16-edizione/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/78836-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/elisa-barone-avvocato-e-scrittrice/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/yahon-chang/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/patrizia-canola/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

Il Dispari 2016-08-22

Il Dispari 20160822 tutto ridim

Il Dispari 2016-08-22

Il Dispari 2016-08-22

Editoriale

L’incertezza della certezza non smette mai di stupire!

In questi giorni sto rileggendo alcuni libri di uno scrittore che ho ammirato praticamente da sempre.
Nel testo di un vecchio volume, edito nel 1962 ed ormai senza copertine e con le pagine quasi distaccate dalla rilegatura, mi ha fatto piacere considerare che alcune mie sottolineature, antiche di oltre 50 anni, continuino ad avere per me lo stesso rilievo positivo di allora.

Ad un tratto ho smesso di leggere e sono restato per molti minuti fermo a valutare prima, ed accarezzare poi, un pensiero tra il nostalgico e l’incredibile.

Ero da solo nel tramonto in riva al mare (il mare è uno dei personaggi importanti del libro), quando mi sono reso conto, infatti, di aver vissuta quasi tutta la vita nella logica etica e pragmatica, sentimentale e sociale, derivante ed appartenente ad una frase sottolineata con un sottile tratto di matita.

E ciò che ancora ora mi seduce in questa scoperta non è tanto la certezza di avere agito e pensato nel modus vivendi, desiderato seppure a volte maledetto, stigmatizzato nella frase dello scrittore, ma la rivelazione di non essermene reso assolutamente conto pur nella lunga inseparabilità che ci ha uniti.
Senza lotta non si può stare soli; ma star soli vuol dire non voler più lottare.”

L’incertezza della certezza non smette mai di stupire!
Bruno Mancini

P.S. Sempre lui, ma da un altro volume:
Ma ormai io non potevo più perdonarle di essere una donna, una che trasforma il sapore remoto del vento in sapore di carne.
Più lo rileggo e più sono convinto di aver fatto bene ad ammirarlo per oltre mezzo secolo.

Il Dispari 20160822 1 comp

THE QUESTION OF BEINGS – YAHON CHANG

Un’occasione importante con cui restituire nuova visibilità all’arte contemporanea valorizzando i suoi ambiti internazionali espressi attraverso stili e meccanismi espressivi diversi, è proposta dall’esposizione in corso a MACRO Testaccio di Roma dove alcune installazioni internazionali, provenienti dalla 56 Esposizione Internazionale d’Arte – Biennale di Venezia, sono state ricomposte e rimodellate site-specific.

La mostra THE QUESTION OF BEINGS – YAHON CHANG @ ROMA che rientra nell’ambito di “From La Biennale di Venezia to MACRO. International Perspectives”, nuovo progetto espositivo, ideato da Paolo De Grandis e Claudio Crescentini, intende far convergere “prospettive” d’arte di due città che lavorano per far viaggiare le esperienze dell’arte internazionale sul territorio nazionale.
Venezia e Roma sono legate da un’importante tradizione storico-artistica cui hanno dato nuovo impulso arricchendo e valorizzando gli orizzonti dell’arte contemporanea per creare maggiori iniziative in ambito internazionale.

The Question of Beings – YahonChang @ Roma entra negli spazi del Macro La Pelanda dopo essere stata alla 56. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia.
Se a Venezia l’installazione creata dall’acclamato artista taiwanese Yahon Chang con dipinti a inchiostro e carta, intendeva esplorare la natura inconscia e conscia dell’individuo con particolare attenzione alla sofferenza e alla difficoltà dell’uomo nel rapportarsi con il mondo esterno, per gli spazi del MACRO La

Pelanda l’opera, entro un nuovo contesto, subisce variazioni per affrontare un discorso che guarda al dialogo tra l’uomo e l’ambiente a lui circostante, compresa la natura. L’installazione, costituita da opere ad inchiostro su drappi di tela ciascuno lungo dai 10 ai 20 metri che scendono dal soffitto, invita il pubblico a perdersi nei meandri di un labirinto di opere raffiguranti vari volti di esseri umani.
I lunghi drappi con rimandi al tradizionale dipinto paesaggistico cinese revocano, per analogia, la cascata.

Sulle tele sono ritratti diversi visi di esseri senzienti, ma anche astratti ed espressivi a suggerire la metafora della vita dove si è a contatto con il sacro, il mondano e l’animalità.
Appartengono all’installazione anche le sculture in ferro che, decorate dalle pennellate dell’artista, suggeriscono come questa vita sia precaria e incerta.
La semplicità dei materiali ferrosi, il loro essere attaccati dagli agenti esterni, rappresenta la natura effimera dell’esistenza.

Sebbene il ferro sia un materiale industriale durevole, la sua superficie se non trattata tende ad ossidarsi e deteriorarsi, ma sulla scultura di ferro restano tracce delle pennellate che accentuano i tratti figurativi dei visi incisi sulla superficie.
Entro questo spazio, arricchito di nuovi significati e rinnovato, le opere di YahonChang danno vita ad una visione di un’esistenza instabile dove rintracciare segni di speranza a partire da una sentita riflessione interiore volgendo lo sguardo a quanto la natura regala ogni giorno.

Come la maggior parte dei cinesi, Yahon Chang è rimasto incantato dal nostro Paese.
In particolare Ischia e la Campania sono le mete preferite dai cinesi per i loro viaggi in Italia, posti splendidi sotto i profilo artistico e paesaggistico.

Silvana Lazzarino

THE QUESTION OF BEINGS – YAHON CHANG @ ROMA
MACRO Testaccio, La Pelanda – Centro di produzione culturale
Piazza Orazio Giustiniani, 4, 00153- Roma
Orario: da martedì a giovedì ore 15.00 – 20.00
venerdì ore 15.00 – 23.00, sabato ore 11.00 – 23.00, domenica ore 11.00 – 20.00
lunedì chiuso.
fino al 28 agosto 2016
ingresso gratuito

YAHON CHANG @ ROMA

YAHON CHANG @ ROMA

Oltre Itaca, radendo il cielo

Una copertina semplice ma elegante, con una foto di Antonella Colucci (in arte Antonella Kool) dove si rappresenta l’amplesso tra cielo e mare su una linea obliqua dell’orizzonte che dà l’idea dell’«Oltre», racchiude l’opera “Oltre Itaca, radendo il cielo”, espressione poetica del gruppo EpicaEtica.

In un deserto acidificante, in una crisi non solo economica ma anche morale, 25 autori di varia levatura e fama che ivi riportiamo Federica Bonzi, Italo Zingoni, Francesca Giustini, Matteo Crosera, Rossella D’Alba, Rosa d’Onofrio, Antonella Ronzulli, Mario Di Nicola, Annamaria Pecoraro, Rosaria Chiariello, Adriana Bertani, Rosanna Spezzati, Lucia D’alessandro, Laura Klemm, Anna Manzi, Lucrezia Abbrescia, Cristiano Maiorino, Redent Enzo Lomanno, Fernanda Besagno, Antonia Izzi, Loretta Citarei, Anna Bonarrigo, Moreno Botti, Kostas Mich Stamatis, han cantato le ansie, le speranze, le illusioni, le delusioni e i sogni che costellano l’incedere umano, fornendoci un affresco attuale e poliedrico sulle vie e le esigenze dell’uomo con un linguaggio espressivo non reificante che è solo dell’Arte e della Poesia.

Le varie sfaccettature dello Spirito s’aprono ad un confronto serio e dialettico nel panorama dell’oggi come momento sì di Crisis ma nel contempo di Kairos: è questo alito pulsante in ciascuna opera che ci fornisce una chiave di lettura delle “exis” della contemporaneità: essere se stessi, a sé presenti, tesi verso la ricerca mai di facili compromessi, di aleatorie soluzioni bensì di fattive alternative, non da ultimo, la libertà dell’animo come conditio sine qua non per agire nel mondo, dopo aver scandagliato gli abissi umani.

Un sentiero luminoso emerge come filo conduttore che lega tale diverse voci per formazione ed esperienza ma profondamente umane.
Itaca è il topos mentale per antonomasia del ritorno non tanto di Odisseo alla sua petrosa isola ma del ritrovar-si, di trovare sé e le proprie radici culturali, esigenza più che agita in un mondo, l’odierno, dove il valore è in crisi e non tanto i valori, così avvertiamo l’abissale smarrimento in codesto atlante delle ragioni e regioni antropiche.

Gli autori dipingono quanto detto in espressioni coinvolgenti, struggenti e si spingono verso mete di azzurrità mai appagata, oltre: urgenza dello pneuma che vivifica e dilata l’esprit, esigenze ineludibili.
Chi scrive ringrazia la casa editrice novese, Litho Commerciale, che ha creduto in tale progetto, iniziando così la collana “Eos”, la dea dell’Aurora, che, scendendo dal cielo, si strugge per amore e irrora di Rugiada il mondo, fecondandolo mentre fa nascere il nuovo giorno, un dì luminoso di idee.
Enrico Marco Cipollini e Antonella Ronzulli

N.d.R. Enrico Marco Cipollini è docente di filosofia saggista e critico letterario; Antonella Ronzulli, Socia Sostenitrice dell’Associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”è attualmente Direttore Editoriale della Casa Editrice Litho Commerciale che edita le antologie della nostra Associazione DILA.

Il Dispari 20160822 tutto ridim

Cod 15: Pasquale Di Costanzo
Notte a Ischia

Scintille, bagliori
il mare sembra incendiarsi.
Si contempla con lo stesso fervore
che i nostri occhi donano
un attento sguardo
a monili preziosi.
Si passa del tempo a rimirar
quella scia di luci magiche
e talvolta,
abbandonandosi
chiudendo gli occhi
sembra di essere su mille scalini,
che dall’azzurro mare
si affondano come dardi infuocati
nel magico infinito della notte.

è la signora luna…
che s’imbelletta nello specchio
angolo remoto e incantevole
mare d’Ischia.

Cod 25: Luciano Manfredi.
Sotto il pergolato

Il muricciolo è ricoperto
d’ombelico di venere,
insozzato di spruzzi
dell’ultima torchiatura,
l’erba profuma ancora
della vinaccia che tu hai ammucchiato
e dalla canna di ferro,
nel fango, scorre piano
sulle impronte che hai lasciato;
lì, c’è un ombelico volto all’insù,
colmo d’acqua,
che fa da specchio al cielo
ricamato di nuvole chiare
e si regge a stento nel bordo
lasciato dalla tua suola.
Le perle
intarsiate di rugiada ancora acerbe
sul finire dell’estate fra le
tue palme intingeranno
di rosso la tua pelle
e dopo il fermentar
il succo delizierà il palato
dei cantori anziani,
accompagnati dalla
musica delle cicale.
I boccioli cominciano a ricamare le vigne,
e tu, Madre seduta sotto il pergolato,
con le tue guance bruciate dal sole:
Sei primavera che cela il cielo
in attesa che le foglie lo ricoprano.

Cod 05: Antonio Fiore
Cuori che si raccontano

Oh leggiadra stella
di terra calpesta
se potessi
nel tuo cuore
dipingerei il mio cielo.
Coi miei occhi darei voce
ai reconditi tuoi pensieri
e silenzioso come la fievole pioggia
che non fa rumore mi poserei
dove il sole non brucia la tua pelle.
Con la luce del mio cuore
svestirei l’azzurro dei tuoi occhi
per dipingere in te i miei sogni,
ed insieme, in groppa alle ali del tempo
voleremo oltre l’immensità del nostro cielo.
E là, dove i sogni non hanno confini
e gli amori striati come i colori d’arcobaleno
si uniscono per sorreggere le nuvole,
noi due, sulle ali del cuore, e cullati dal vento
andremo dove c’è sempre il sole.

Bruno oggi parliamo di IL DISPARI

 Il Dispari 2016-08-15

Il Dispari 2016-08-15

Editoriale

Oggi è ferragosto, cioè il giorno dell’anno principalmente dedicato, per convenienza e per consuetudine, all’ozio sfrenato.
Più sedentario di carnevale, meno emblematico di San Silvestro, privo dei laccioli natalizi, il 15 Agosto pretende il massimo del disimpegno da ogni attività, fosse anche quella di dover “pensare” leggendo una pagina di giornale.
E allora il bravo conoscitore delle vostre esigenze, speranze, forze e debolezze, oggi evita di affrontare qualsiasi argomento e vi lascia in balia della poesia.
Che sia poesia di mare e di sole è un regalo extra!

Alla carezza gelida

Rive odorose d’alghe;
sabbia,
costrutta forma di castello
dalla fantasia fanciulla,
pregna di sole
e di sapore di pesce;
vento compagno
di lunghe solitudini;
soffio della mia vela
quand’era suo dominio il mare,
quando sognavo nella tua ebbrezza regni;
acque
da assiduo moto
risospinte a riva
sui miei piedi
docili
alla carezza gelida;
acque,
insensate,
indomite,
voraci,
gracili giganti deformati
dalla fantasia del tempo:

necessità di sonno
al ritorno.

Dalla mia raccolta “Davanti al tempo” (1956-1964)

Il Dispari 2016-08-15

ELISA BARONE

UNA DONNA AVVOCATO CON LA PASSIONE PER LA SCRITTURA.

Non solo atti, ma anche versi nella sua carriera.
Colta, raffinata, sensibile, attenta a quanto accade intorno e pronta a sostenere quanti si trovano a confrontarsi con i dettami della legge, ELISA BARONE, ha fatto della sua professione di avvocato una missione volta a far valere i diritti dei propri assistiti nella ricerca di una verità spesso poco chiara e controversa.
Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita a pieni voti, presso l’Università Federico II di Napoli dove ha incontrato il suo futuro marito anch’egli divenuto avvocato di successo, Elisa Barone ha lasciata la sua città natale, Salerno, per trasferirsi a Como.

Avvocato civilista con incursioni nel penale, ha trattato diversi casi legati a contesti che vanno dal famigliare al sociale e al privato, riuscendo sempre con grinta e determinazione a difendere i suoi assistiti.
Elisa Barone è andata costantemente alla ricerca delle fonti del diritto, interpretando correttamente la normativa e argomentando al meglio le diverse posizioni dei suoi assistiti. Assistiti con cui Elisa Barone ha sempre cercato un dialogo vero e quella indispensabile fiducia finalizzata a creare il giusto clima per sostenerli senza alcun tipo di chiusure o di remore.
Accanto a questa tempra decisa che l’ha vista in prima linea nelle aule dei Tribunali, Elisa Barone ha mostrato di avere una straordinaria predisposizione per la scrittura creativa.
Fin da bambina, cioè già alle elementari, era particolarmente portata per i racconti, temi e poesie e questa sua disinvoltura nel raccontare era stata notata anche in seguito alle scuole medie.
Un talento innato quello di Elisa Barone che non solo esplora il campo della poesia, ma anche quello del romanzo.
Al centro dei suoi versi, in particolare, vi sono storie d’amore, quadri familiari, vicende legate alla società e al destino di profughi, rifugiati e vittime innocenti di una guerra dettata dal potere.
E ancora il suo sguardo si volge a scrutare l’uomo che si interroga sul proprio destino dove abitano paure, incertezze, ma anche speranze e attese.
Il suo primo libro di poesie “Farfalla” condensa le emozioni legate al sentimento d’amore che fa vibrare il cuore e sorridere, tremare e piangere. Sono amori giovanili, affetti familiari spesso difficili come il rapporto con sua madre cui è dedicata la prima poesia della silloge.

Altro genere dove Elisa Barone sta riscontrando molte soddisfazioni è il romanzo, cui si dedica da dieci anni, attraverso il quale ha la possibilità di raccontare vicende e fatti che traggono spesso ispirazione da situazioni reali, legate a contesti sociali, ma anche da ricordi personali e dalla cronaca come la vicenda del terrorista del NAR Valerio Fioravanti che le ha ispirato il romanzo “Il cuore al di là del male”.

Numerosi sono i premi ed i riconoscimenti ottenuti da Elisa Barone in questi primi 15 anni di carriera letteraria.
In tale contesto vanno citati la prima premiazione ricevuta per la poesia “Farfalla” al Concorso letterario Nazionale “Pinayrano” e il premio al Concorso “Nero su Bianco”, indetto dall’Accademia F. Petrarca, con medaglia, diploma ed investitura di Letterato del XXI Secolo per il libro “Il romanzo che non c’è”.

Salernitana di origine con la passione per il mare, non poteva mancare tra le mete scelte per le vacanze la bella isola di Ischia dove Elisa Barone recentemente ha avuto l’occasione di incontrare Bruno Mancini poeta e scrittore, nonché presidente dell’Associazione da Ischia L’Arte – DILA il quale l’ha invitata a scrivere altre poesie e a partecipare a concorsi letterari indetti dalla stessa DILA.
Silvana Lazzarino

Il Dispari 2016-08-15

Cod 13: Natalya Kalinovskaya
Ho il mio proprio calendario

Ho il mio proprio calendario
e il modo poco conosciuto
di contare le estati.
C’è qui molto spesso l’eclissi dell’anima,
molto spesso di nuovo inizia Gennaio.
Poi, conto il tempo non per secondi,
il mio resoconto va in direzione del ritorno.
La mia era è proprio 20 anni
dalla mia nascita domani. Avanti, vola via!
Al mio polso io trasferisco i 40 milioni battuti
per un secondo,
invece la mia memoria, ritorna ai cento quadri,
scattati, di conseguenza, indietro.
Lascio via gli stampi ossessivi
e di nuovo cerco mondo ogni mattina,
con l’intuizione.
Ho il mio proprio calendario,
dove vedo l’arcobaleno mai in sette colori.
La mia fantasia, forse e poco,
basterà almeno per un paio di mille sogni.

Cod 23: Liga Lapinska
Continuo in te

Continuo in te:
più profondamente della speranza nebbiosa,
quali siamo nell’ultima ora prima dell’alba,
nell’illusione della vita insieme nuova ed antica,
sull’Atlantide inesplorato prima dell’aurora,
più forte di tutti i desideri nel crepuscolo;
nella rete dei capillari di carni e di anime
e delle radici vibranti;
sul fuoco quasi immenso
nel passato della terra mai invecchiata;
lì, dove radici generano i nuovi mondi,
tutti strettamente legati a me,
che mi continuo in te
e nelle nuvole sopra l’Atlantide
ancora non scoperte da noi:
da noi sempre attori, da noi sempre testimoni,
da noi cresciuti nei rizomi di giaggioli
che non ricordiamo più
durante giorni pieni di nembi,
mentre ti continui in me.
Il vento porta nuvole e
poi ritorna senza.
Cosi, io mi continuo in te.
Cosi, io mi ritorno.

Cod 3: Franco Maccioni
Tutto tace

Tutto tace questa notte…
le luci della sera fuggono
verso altri mondi!
Una leggera brezza
sfiora il mio viso…
una dolce malinconia
m’assale…
forse, ricordi lontani,
stretti abbracci
di un amore materno
che non c’è più!
Tristezza e pianto…
profumo di gelsomini
accompagnano sempre
il mio cammino!
Tutto tace questa notte…
solo una luce brilla
dentro il mio cuore….
la tua… mamma!

Bruno oggi parliamo di museo

Il Dispari 2016-08-08

Il Dispari 20160808 comp

Editoriale

Ubi maior minor cessat… e questa settimana la forza “piccola” delle parole cede il posto alla potenza espressiva delle foto che evidenziano in maniera egregia l’entusiastica accoglienza che ha ricevuta la prima puntata del nuovo progetto culturale “In vacanza con l’Arte” realizzata lo scorso 2 Agosto dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” negli ambienti del Museo del Mare della Città di Ischia.

Le poetesse Santa Vetturi, Dina Ferorelli, Maria Schiralli, e Giuditta Abatescianni (giunte appositamente ad Ischia da vari paesi d’Italia) hanno presentato le loro produzioni letterarie incontrando un gruppo di Artisti ischitani, capeggiati dal Presidente del Museo Rino Lauro, tra i quali abbiamo notato Magda Kismet, Raffaele De Maio e Luigi Esposito.

Ylenia Pilato, Direttrice artistica dei progetti di arti visive in programma da DILA nel Museo, e Liga Lapinska Ambasciatrice DILA in Lettonia hanno esposto alcune loro opere che potrete ammirare fino al prossimo 18 Agosto.

L’invito ad assistere ed a partecipare è sempre rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.

Bruno Mancini

 In vacanza con l'Arte 1 foto comp (15)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (16)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (30)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (21)

In vacanza con l'Arte1 foto comp (14)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (29)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (4)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (17)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (18)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (20)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (22)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (23)

Il Dispari 20160808 1 comp

Matteo Tosi: “Ischia mi è rimasta nel cuore”

Lo abbiamo visto in tv nelle fiction più note, da Carabinieri a Incantesimo, lo abbiamo amato al cinema e in teatro, il suo volto non passa di certo inosservato. Ha talento, bellezza e tanta umiltà. L’attore di origine veneta continua il suo percorso di successo internazionale senza dimenticare mai quanto siano importanti le proprie origini.  E da Dolce Amore, soap filippina, che lo vede protagonista, ricorda il suo amore per Ischia, dove spera presto di tornare, magari proprio con un film.

Sei tra i protagonisti della soap di successo nelle Filippine ‘Dolce amore’, dove interpreti Silvio De Luca, che cosa ha significato per te questa esperienza fuori dal contesto italiano?

Non è la prima volta che lavoro all’estero e con cast internazionali e come le altre volte, anche questa, rappresenta l’opportunità di conoscere nuove realtà lavorative, collaborando con artisti e tecnici di altri paesi. È un modo “speciale” per arricchirsi, sia personalmente che artisticamente, ed è anche l’opportunità di venire in contatto con un nuovo pubblico. Questo è poi un caso unico. Per la prima volta in una serie straniera si parla italiano, oltre all’inglese e il tagalog. Il pubblico filippino è allenato ad ascoltare un prodotto anche in più lingue, mentre in Italia, se tutto non viene doppiato è impensabile venga visto. In questo siamo decisamente più indietro. Nelle Filippine tutti parlano inglese oltre alla lingua ufficiale.

Che cosa pensi delle nuove scoperte comunicative nell’arte cinematografica?

L’industria cinematografica italiana è alle prese ormai da anni con la crisi economica, questo però non ha fermato un fermento importante, degno di attenzione di un certo modo di fare cinema. Il cinema Indipendente fatto di piccole e piccolissime produzioni si conferma come una delle più importanti risorse di sperimentazione e d’arte dell’industria attuale, un po’come sta succedendo in tutto il mondo. I giovani filmaker dimostrano di avere intuito, talento e capacità, trovando sempre modi nuovi ed innovativi di veicolare la propria arte. Credo però che ci dovrebbe essere più impegno da parte dell’Istituzioni, e non solo, nel cercare di sostenere efficacemente questo nuovo modello produttivo e distributivo, proprio per far uscire quell’anima nascosta e che al contrario di quanto pensano le grandi distribuzioni attira molti spettatori, più di quelli che noi immaginiamo.

Sei apprezzato e stimato sia a livello nazionale che internazionale, ma che cosa ti lega al sud e in particolare ad Ischia?

Ischia mi è rimasta nel cuore dopo una vacanza che feci qualche anno fa. Ricordo ancora la dolcezza inebriante della brezza in quel inizio di giugno. E’ un luogo incantevole dallo scenario unico che in modo naturale ti proietta dentro la sua anima, sospesa tra cielo, terra montuosa e mare. E per me che amo e faccio il cinema diventa doppiamente bella sapendo che ospita un importante festival. Chissà, magari un giorno ci ritornerò, e non solo per vacanza ma con un bel film da presentare!

Michela Zanarella

Il Dispari 20160808 1 tutto ridim

Matteo Tosi 2
Bruno oggi parliamo d scrivi posie

Il Dispari 2016-08-01

Il Dispari 20160801 comp

Editoriale
In vacanza con l’Arte – n° 1

Domani, a partire dalle ore 20.30, presso la sede dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte” situata nel Museo etnografico del mare della Città di Ischia – Palazzo dell’orologio di Ischia ponte-, è in programma un interessante incontro con una delegazione di poeti e scrittori pugliesi particolarmente impegnati anche in pregevoli attività di carattere sociale.
La presentazione delle loro produzioni letterarie, la lettura di testi, musica, dipinti, collage, progetti ed esperienze umane saranno i temi entro i quali si svilupperà l’incontro tra loro ed alcuni artisti ischitani invitati dal Presidente del Museo, Rino Lauro.
Ylenia Pilato, socia fondatrice DILA, fungerà da coordinatrice e da intervistatrice per la produzione di video utili a divulgare le fasi salienti della serata.
Saranno esposti collage di Ylenia Pilato e disegni dell’Artista lettone Liga Lapinska.
L’invito ad assistere ed a partecipare è rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.
Qui di seguito troverete brevi schede delle scrittrici che hanno scelto di venire ad Ischia pur di affidare la presentazione delle loro opere alla nostra Associazione culturale DILA.
Ingresso libero.
Info: emmegiischia@gmail.com – tel. 3935937717
Bruno Mancini

DINA FERORELLI, nata a Bitetto (Ba), è laureata in Pedagogia e lavora come docente.
Ha pubblicato i volumi di poesia “Cerchi di luce” e “Mattino di girasoli”.
Alcuni suoi testi sono presenti in diverse antologie, tra cui quelle curate da Santa Vetturi.
“La mia poesia nasce dall’idea che siamo al mondo e percorriamo insieme il nostro viaggio, per questo non possiamo ignorare le atroci sofferenze di altri uomini, nostri fratelli!
Abbiamo delle responsabilità: aiutarli a portare il loro pesante fardello di vita, offrire un sorriso,tendere la mano, far sbocciare una rosa di speranza.
Perché non si muoia più per fame o per guerre o per mano di menti folli e dispotiche, perché il dolore che c’è al mondo è troppo grande per lasciare che i nostri fratelli lo portino sulle spalle da soli!”

MARIA SCHIRALLI nata a Trani nel 1950, vive a Bari fin da bambina.
Diplomata in Applicazioni tecniche, ha conseguito il titolo di infermiera professionale e assistente sanitaria visitatrice.
Da sempre amante della cultura e dell’arte, si è messa in gioco ella stessa scrivendo numerose filastrocche e qualche poesia.
Da tre anni segue il Corso di Scrittura creativa della Libera Università della terza Età “Eurolevante” avente come guida la professoressa Mariella Castoro.
Suoi testi sono pubblicati nelle antologie “Più istruzione, più sviluppo” e “BanglaNepaLove. La solidarietà della cultura” a cura di Santa Vetturi. Ha ricevuto numerose Menzioni d’Onore in concorsi nazionali per le sue poesie.

GIUDITTA ABATESCIANNI è nata e vive a Bari.
Funzionario in pensione della pubblica amministrazione, si dedica con passione a tutto ciò che la mette in comunicazione con il sociale.
La tipologia della sua esperienza professionale e la curiosità l’hanno sempre spinta ad ascoltare empaticamente esperienze e testimonianze di storie vissute.
Da qui l’input a scrivere racconti e poesie, per viag-giare nell’universo dell’interiorità.
Frequenta corsi di scrittura creativa, recita nel teatro amatoriale, collabora gratuitamente con scuole primarie come autrice e regista teatrale, nutrendosi e arricchendosi dell’autentica genuinità del mondo infantile e adolescenziale.
Il racconto “La bambina dalle trecce viola” è inserito nell’antologia “Haiti chiama Bari”.
Ha pubblicato “U Maleverme”.
È coautrice delle antologie “Florilegio barese” , “SOS BANGLADESH”, “Il futuro in una biblioteca”, “BangladesHelp”, “Più istruzione, più sviluppo”, “BanglaNepaLove”, “La solidarietà della cultura” e “Drops from the world”, tutte a cura di Santa Vetturi.
È del 2015 la pubblicazione del libro “Pennellate baresi”.
Nel giro degli ultimi due anni ha vinto più di dieci premi letterari.

2 Agosto Museo DILA locandina OK

Il Dispari 20160801 1 comp

FABIO VIALE E LA SUA SOUVENIR PIETÀ

ALLA BASILICA DI SAN LORENZO A FIRENZE

Scultore e “cultore del marmo” con uno sguardo alla classicità, ma proiettato verso nuove sperimentazioni anche oltre il concettuale, Fabio Viale, nato a Cuneo nel 1975 si è accostato molto presto alla scultura, riuscendo a gestire con disinvoltura un approccio sempre in divenire con questa disciplina artistica affascinante e in “presa diretta” con la materia.
Fabio Viale lavora e trasforma il marmo per trarre da esso nuova vita attraverso opere che passano dalla semplicità alla complessità dove respirare eleganza e leggerezza, ma anche forza e dinamismo.
Alla ricerca di nuovi risultati sperimentando le leggi della meccanica e della fisica, egli ha dato vita, ad esempio, alla famosa barca in marmo con motore: “Ahgalla”che è riuscito a far muovere in mare; o al pneumatico gigante sempre in marmo, che ha tanto destato curiosità ed interesse.
I suoi lavori che si muovono in un’ottica contemporanea con richiami al classico, ma solo come spunto da rielaborare alla luce del presente, si mostrano spesso semplici, altre volte innovativi specie se combinati con meccanismi legati alle tecnologie per ottimizzare il prodotto definitivo. Lavori che dall’Italia alla Russia, all’America, hanno conquistato un pubblico sempre più internazionale tramite sue mostre personali.

Da sottolineare la mostra di New York alla Sperone Westwater Gallery e tra i premi ricevuti il Premio Cairo 2015.
Le sue opere che guardano alle immagini dei capolavori di maestri del passato (come Michelangelo) e si orientano verso simboli legati al quotidiano, propongono rappresentazioni nuove, spesso orientate al superamento dei limiti mediante l’uso di diverse simbologie come i tatuaggi o gli penumatici già esposti in due mostre presso la galleria Poggiali e Forconi.
A Firenze in occasione della “Settimana Michelangiolesca” promossa dal Comune di Firenze, organizzata dal MUS e in collaborazione con Opera Medicea Laurenziana, Basilica di San Lorenzo, Giunti, Arte Dossier, Studi d’Arte Cave Michelangelo e la partecipazione della Galleria Poggiali e Forconi, FABIO VIALE torna con SOUVENIR PIETA’ 2006-2016. L’opera in marmo,visibile fino al 2 agosto 2016 presso la Basilica di San Lorenzo, sottolinea la peculiarità e l’attenzione con cui lo scultore ha saputo riprodurre il Cristo della Pietà Vaticana in due versioni entrambe senza la presenza della Vergine.
Emerge nelle due sculture la morbidezza delle linee, la plasticitàdel corpo e dei tessuti del panno che gli cinge la vita ad indicare una certa bellezza e purezza presenti anche nella morte che avvicina al divino.
Una rappresentazione intensa che ruota introno a quel corpo adagiato, mentre riposa, senza segni di sofferenza fisica, per dare spazio alla speranza nell’abbandono ad una volontà superiore.
Il volto del Cristo levigato, sembra come rapito in un sonno che è ascesa verso il divino.
Una riproduzione del Cristo da leggere in un’ottica contemporanea che invita all’accettazione e al perdono.
La speranza è di avere Fabio Viale ad Ischia in occasione di uno dei prossimi incontri organizzati dalla nostra DILA nel Museo del mare presieduto da Rino Lauro, ma la quasi certezza e di ricevere il suo assenso a rilasciarci un’intervista esclusiva da pubblicare in questa pagina.
Silvana Lazzarino

Il Dispari 2016-08-01

Fabio Viale

Il Dispari 20160801 tutto ridim

Bruno Il dispari

 LOGO DILA 4

Partecipazione antologie LENOIS

Il Dispari: una pagina per DILA

Il Dispari 2015 – 05 – 25

Il Dispari 2015 – 06 – 01

Il Dispari 2015 – 06 – 08

Il Dispari 2015 – 06 – 15

Il Dispari 2015–06–22

Il Dispari 2015–06–29

Il Dispari 2015-07-06

Il Dispari 2015-07-10 bus

Il Dispari 2015-07-13 foto

Il Dispari 2015-07-20

Il Dispari 2015-07-27

Il Dispari 2015-08-03

Il Dispari 2015-08-10

Il Dispari 2015-08-17

Il Dispari 2015-08-24

Il Dispari 2015-08-31

Il Dispari 2015-09-07

Il Dispari 2015-09-14

Il Dispari 2015-09-21

Il Dispari 2015-09-28

Il Dispari 2015-10-05

Il Dispari 2015-10-12

Il Dispari 2015-10-19

Il Dispari 2015-10-26

Il Dispari 2015-11-02

Il Dispari 2015-11-09

Il Dispari 2015-11-16

Il Dispari 2015-11-20

Il Dispari 2015-11-23

Il Dispari 2015-11-30

Il Dispari 2015-12-07

Il Dispari 2015-12-14

Il Dispari 2015-12-21

Il Dispari 2015-12-28

IL DISPARI 2016

Il Dispari 2016-01-04

Il Dispari 2016-01-11

Il Dispari 2016-01-18

Il Dispari 2016-01-25

Il Dispari 2016-02-01

Il Dispari 2016-02-08

Il Dispari 2016-02-15

Il Dispari 2016-02-20

Il Dispari 2016-02-22

Il Dispari 2016-02-29

Il Dispari 2016-03-07

Il Dispari 2016-03-14

Il Dispari 2016-03-21

DILA

Anna Fermo si è dimessa

Anna Fermo - Foto Barbara Lo Fermo

Anna Fermo si è dimessa

Anna Fermo, ottima professionista e grande amica dei nostri progetti culturali si è dimessa dal ruolo da lei svolto nell’amministrazione della Città di Ischia.

Le dimissioni, presentate il 16 Agosto 2016, segnano il 23 come ultimo giorno di lavoro al Comune di Ischia.

Con tale atto, la Dirigente Anna Fermo ha voluto concludere il suo rapporto con il sindaco Giosi Ferrandino come ultimo atto di una collaborazione con la classe politica ischitana ormai stabilizzata a livello di zero da oltre un anno.

Ad Anna Fermo rivolgiamo l’augurio di una nuova collocazione politica ed amministrativa adatta ai suoi principi democratici e sociali, insieme alla riconferma della stima da parte di tutta l’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.

Bruno Mancini

Presidente DILA

Anna Fermo - Foto Barbara Lo Fermo

Anna Fermo 4

DILA nomina Paola Occhi Ambasciatrice della pace

Paola Occhi luglio 2016 comp

DILA nomina Paola Occhi Ambasciatrice della pace

L’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte” – DILA

DILA nomina Paola Occhi Ambasciatrice della pace

ha nominato la Socia Paola Occhi

DILA nomina Paola Occhi Ambasciatrice della pace

“Ambasciatrice della pace senza limiti territoriali ed a tempo indeterminato”.

Alla Socia DILA, Paola Occhi
e p. c. alla Vicepresidente DILA, Roberta Panizza

OGGETTO: conferimento qualifica “Ambasciatrice della Pace”

Gentile Paola Occhi, sono lieto di comunicarti che, quale apprezzamento per l’attività di Ambasciatrice DILA per le Regioni Emilia Romagna e Basilicata da te svolta fino ad oggi, ed in virtù della tua costante attività nel sociale realizzata abbinando tutte le forme di Cultura all’Arte in generale ed alla Musica ed alla Poesia in particolare, con i poteri che mi derivano dall’essere Presidente di questa Associazione, ti conferisco il titolo di

Ambasciatrice della pace senza limiti territoriali ed a tempo indeterminato

con ciò autorizzandoti a svolgere tutte le azioni concordate con questa Presidenza utili a diffondere e realizzare la nostra comune sensibilità verso ogni forma di pace, contrastando, inoltre, le scellerate iatture che opprimono piccoli e grandi gruppi di umanità.

Sicuro che saprai essere determinata e coerente, ti auguro di ottenere, per te personalmente e per la nostra DILA, meritati riconoscimenti pubblici e privati.

Bruno Mancini
Presidente dell’Associazione “Da Ischia L’Arte – DILA”.
Ischia 15 Agosto 2016

Paola Occhi lettera ambasciatrice della pace firmata

Paola Occhi lettera incarico ambasciatrice della pace

Cesare Di Scala scrive che…

Cappelli Bruno (11)

Cesare Di Scala scrive che…

“Alcuni Ischitani non vorrebbero:
– I tanto vituperati fuochi d’artificio estivi degli albergatori.(0)
-non vorrebbero la musica dei bar e dei disco bar e degli alberghi. (1)
-non vorrebbero condizionatori degli esercizi sotto casa.(2)
-non vorrebbero rumori la notte in centro.(3)
-non vorrebbero che si fittassero le case(quelle degli altri).(4)
-non vorrebbero gli odori degli estrattori dei ristoranti e pub.(5)
-non vorrebbero i dehors sui suoli pubblici.(6)
-non vorrebbero arenili in concessione.(7)
-,non vorrebbero le discoteche.(8)
-non vorrebbero che ci fosse Ferragosto.(9)
Ma vorrebbero sussidi,pensioni,servizi sociali,finanziamenti, che tutti questi malfattori garantiscono con le proprie intraprese.” (10)

Cesare Di Scala è un onesto imprenditore che
(0) non spreca risorse nei fuochi d’artificio, ma che
(1) utilizza musica all’esterno del suo bar
(2) possiede condizionatori sotto case altrui
(3) esercita nel centro cittadino un’attività commerciale notevolmente rumorosa anche di notte
(4) forse fitta qualche casa a bravi personaggi napoletani
(5) per la corretta gestione dei suoi laboratori utilizza cappe per l’immissioni dei fiumi nell’atmosfera
(6) il suo dehors su suolo pubblico è probabilmente il più esteso della Città di Ischia
(7) pare che non sappia che la legge italiana non è applicata dalla stragrande maggioranza degli stabilimenti balneari, e certamente non è applicato neppure il regolamento adottato lo scorso inverno dalla Città di Ischia. Evito di scendere nei particolari.
(8) ha legittimi ottimi rapporti con onesti gestori di discoteche
(9) aspetta ferragosto per realizzare l’incasso record dell’anno
(10) non so se lui possa giurare che nella sua famiglia non siano mai stati elargiti “sussidi, pensioni, servizi sociali, finanziamenti”

A Cesare Di Scala, onesto imprenditore, dico che la notorietà internazionale e le fortune economiche dell’isola d’Ischia sono state realizzate dagli anni ’60 fino agli anno ’90. Cioè quando

(0) i fuochi d’artificio erano il lusso dei grandi eventi e non le pulcinellate dei moderni buffoni
(1) le musica all’esterno dei bar (taverne) erano melodie di chitarre e mandolini
(2) i ventilatori bastavano a dare un senso di refrigerio
(3) il Sindaco Telese decretò che il centro cittadino diventasse “zona di silenzio” e i 2/3 vigili addetti al controllo del territorio elevavano contravvenzioni anche a coloro i quali, passeggiando, rumoreggiavano con un uso inurbano degli zoccoli di legno sul selciato.
(4) le case venivano fittate da tutti
(5) dai bar uscivano piacevoli profumi e non ostili puzze di oli bruciati
(6) il bar Vittoria (e tutti gli altri) non occupava spazio di suolo pubblico in maniera esclusiva e permanete
(7) gli stabilimenti balneari non avevano cancelli di accesso e non erano delimitati da reti simili a quelle utilizzate nei pollai
(8) dal Valentino e & non uscivano suoni molesti
(9) il ferragosto anche allora, era il momento propizio per realizzare l’incasso record dell’anno
(10) fortunatamente l’Italia è una Nazione che ha costruito il suo sistema assistenziale scevro dall’evasione fiscale propria delle aziende commerciali, indipendente dalle mode pirotecniche, noncurante delle beghe tra condomini, distaccato dalle politiche campanilistiche e clientelari. Un sistema che, in definitiva, se ne fotte del tuo e del mio giudizio sull’etica della convivenza.

Per la serie Esopo news 

Bruno Mancini

Premio Cane di piombo

Museo ischitano

Ridicolo concetto

Cemento sulla scogliera

I CESSI della città d’Ischia

Quando Berta filava

Una salus victis, nullam sperare salutem

Amedeo Romano intervista Bruno Mancini

Il ciclamino attonito

“Perversioni” nella pineta

Siringhe immortali – immortalate

La siringa abbandonata

Continua la distruzione

Coniglio morto pineta Mirtina

Ancora un cane morto su spiaggia Ischia

Spiagge “inondate” di meduse in pieno inverno

Alberi distrutti

Siringhe infette: la denuncia di Gennaro Savio

Le siringhe infette, bambini scomparsi

I funghi velenosi spariscono, le siringhe infette restano

Ancora siringhe infette – Carabinieri nella pineta Mirtina?

Siringhe infette – Un cercatore di funghi velenosi.

Siringhe buttate tra le paperelle

Siringhe come funghi nella pineta Mirtina di Ischia

Carcassa di cane morto su spiaggia Punta Molino

Siringhe infette in pineta Mirtina

Scempi spiagge Ischia Natale 2014 – Foto gruppo 1

Scempi spiagge Ischia Natale 2014 – Foto gruppo 2

Scempi spiagge Ischia Natale 2014 – Foto gruppo 3

Scempi spiagge Ischia Natale 2014 – Foto gruppo 4

Scempi spiagge Ischia Natale 2014 – Foto gruppo 5

Scempi alberi pinete Ischia – Foto gruppo 1 

Scempi alberi pinete Ischia – Foto gruppo 2

Gli scempi ischitani continuano e le vergogne non mancano!

Nel mare d’Ischia, peggio che nel far west dei pistoleri e degli sceriffi.

Meglio uno sceriffo con una stella di latta sul petto

Guardia Costiera Ischia: “Ogni scorfano è bello per sua madre”

Topicida nelle aiuole

Spiaggia

Classifiche premio Otto milioni – 2016

Premio Otto milioni 2016 sponsor 1

Classifiche premio Otto milioni – 2016

Classifica finale web – Otto milioni 2016 quinta edizione – 21 Agosto 2016

Cod 1: Angela Maria Tiberi – Katia Massaro 72 72
Cod 2: Silvana Lazzarino – Il bacio 3008 4403
Cod 3: Franco Maccioni – Tutto tace 11 11
Cod 4: Solidea Basso – Mezzanotte 4 4
Cod 05: Antonio Fiore – Cuori che si raccontano 49 51
Cod 06: Ester Margherita Barbato – Fatica 24 24
Cod 07: Massimo Rozzi – Quasi l’alba 2 2
Cod 08: Liga Lapinska – Se io fossi la strada 2 2
Cod 09: Janis Lapinskis – Le montagne raggiunte 2 2
Cod 10: Vera Roke – L’idillio 1 1
Cod 11: Anna Gura – Ricordando l’estate soleggiata 0 0
Cod 12: Marta Zemgune – L’estate, la terra del fuoco 0 3
Cod 13: Natalya Kalinovskaya – Ho il mio proprio calendario 3 3
Cod 14: Eva Strazdina – La prigioniera dell’amore 0 0
Cod 15: Pasquale Di Costanzo – Notte a Ischia 0 2
Cod 16: Antonella Ronzulli – Oltre la libertà 1529 1608
Cod 17: Annamaria Vezio – Mondi di fuori 255 267
Cod 18: Tina Bruno – A Mia madre 1 1
Cod 19: Elisa Ruthenberg – Bruce Lee profeta delle arti marziali 0 0
Cod 20: Giorgio Piacquadio – Poesia sulla malattia 3 3
Cod 21: Paola Occhi – Pensiero alla nonna 3 4
Cod 22: Mario Di Nicola – Gennaio 1976 284 293
Cod 23: Liga Lapinska – Continuo in te 2 2
Cod 24: Ester Margherita Barbato – Fammi la primavera 3 3
Cod 25: Luciano Manfredi – Sotto il pergolato 3513 4254
Cod 26: Giuseppe Capoluongo – Davanti al fuoco 12 123
Cod 27: Ester Margherita Barbato – Il peso della razionalità 3 3
Cod 28: Luca Cipolla – Luna nuova 575 606
Cod 29: Ester Margherita Barbato – Una nota sola 3 3
Cod 30: Liga Lapinska – Isole mai abbandonate 3 3
TOT 9367 11753 11753
Voti web Voti web Voti Voti Voti Voti Voti Voti Voti TOTALE
provvisori finali finali finali finali finali finali finali finali VOTI
16-ago 20-ago Coupon Coupon Giuria Giuria Giuria Giuria Giuria
Il Dispari Antologie DILA Roberta Bruno Direzione Direzione

Premio poesia “Otto milioni” 2016

Premio Otto milioni 2016 Regolamento

Dichiarazione autori “Otto milioni” 2016

Autori partecipanti alle Antologie

Proposte acquisto per Autori pubblicati

Autori finalisti premio “Otto milioni” 2016

Accordo LITHO – DILA

Classifiche

Premio poesia "Otto milioni"

Quinta edizione premio internazionale di poesia “Otto milioni” – 2016

Progetto culturale ideato da Bruno Mancini

REGOLAMENTO quinta edizione 2016 TEMA LIBERO

  1. L’iscrizione al Premio è completamente gratuita per TUTTI.
  2. Una Commissione nominata da Bruno Mancini provvederà a selezionare le poesie che parteciperanno alla fase finale del premio.
  3. Gli Associati all’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA avranno diritto ad iscrivere UNA poesia direttamente nel gruppo delle finaliste, purché rispettino quanto prescritto negli articoli successivi di questo regolamento. Sono esclusi da questa opportunità i Soci DILA che saranno, eventualmente, inseriti nelle Giurie del Premio.
  4. Gli Autori che hanno già partecipato ad una qualsiasi delle Antologie pubblicate da Bruno Mancini (Autori partecipanti alle Antologie) sono equiparati agli Associati DILA.
  5. Autori italiani e stranieri potranno partecipare al Premio con un numero illimitato di poesie.
  6. Le poesie iscritte al Premio
    a) potranno essere edite oppure inedite
    b) dovranno essere scritte esclusivamente in lingua italiana
    c) dovranno essere composte da un massimo di 30 righi compreso il titolo ed eventuali spazi bianchi tra i versi e/o tra le strofe.
  7. Le poesie selezionate come finaliste saranno pubblicate, solo se i loro Autori ne faranno richiesta, in un volume antologico dal titolo “Otto Milioni 2016”. Tale loro pubblicazione sarà subordinata all’ordine di acquisto di almeno due copie dell’antologia. L’antologia sarà regolarmente provvista di un codice ISBN. Il prezzo di copertina del volume sarà di 22.00 €.
  8. L’Autore per partecipare al Premio dovrà compilare in tutte le sue parti la dichiarazione annessa in calce a questo regolamento (Dichiarazione autori “Otto milioni” 2016) e dovrà inviarla debitamente firmata insieme al testo proposto.
  9. La votazione conclusiva, che designerà, tra le poesie finaliste, le poesie vincitrici, avverrà:sommando i punti ricevuti mediante
    a) link ai siti web che aderiranno all’iniziativa (1 voto = 1 punto)
    b) coupon inseriti nelle testate giornalistiche che aderiranno all’iniziativa (1 voto = 10 punti)
    c) schede allegate all’antologia “Otto milioni 2016” (1 voto = 30 punti)
    d) voti espressi da giurie appositamente nominate (1 voto = 50 punti). Tutte le votazioni termineranno entro il 20 Agosto 2016
  10. I testi delle poesie partecipanti al Premio dovranno pervenire ESCLUSIVAMENTE IN FORMATO WORD e nella loro stesura finale a emmegiischia@gmail.com, unitamente alla dichiarazione richiesta al punto 8 di questo regolamento, entro e non oltre il 28 FEBBRAIO 2016.
  11. In aggiunta ai premi convenzionali (targhe e pergamene per i primi cinque classificati), verranno donate 10 copie dell’Antologia “Otto milioni 2016” a ciascuno dei primi 10 Autori classificati. Inoltre, così come è avvenuto nelle passate edizioni, verranno donati altri interessanti premi offerti dagli sponsor del premio
  12. I nomi dei finalisti saranno annunciati entro il 10 Marzo 2016.
  13. I nomi dei vincitori saranno annunciati entro il 30 Agosto 2016
  14. La cerimonia di premiazione dei vincitori avverrà in una data compresa tra il 20 Settembre e il 30 Ottobre 2016. La data e la località saranno rese note su questa pagina e con un preavviso di almeno 20 giorni.
  15. Bruno Mancini si riserva il diritto di effettuare qualsiasi variazione a questo regolamento e gli Autori, inviando i propri testi, ne prendono atto in maniera definitiva.

Dichiarazione autori “Otto milioni” 2016

Io sottoscritto/a____________________________________________

residente a _______________

in Via____________________    N:_____                       CAP________

tel. ______________________    e-mail________________________________________________

avendo letto ed accettando tutte le norme del regolamento relativo alla quinta edizione del premio internazionale di poesia “Otto Milioni” pubblicato anche tramite web all’url

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-otto-milioni-2016/ 

manifesto l’intenzione di partecipare alla quinta edizione del suddetto premio internazionale di poesia “Otto milioni”  2016 e, pertanto, nella mia qualità di Autore della poesia dal titolo _________________________________, ne allego il testo.

A tale scopo DICHIARO di

  1. essere stato informato, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs.196 /2003 sulla tutela dei dati personali, che i miei dati personali forniti all’atto della compilazione della presente richiesta d’iscrizione saranno trattati, in conformità alle norme legislative e regolamentari vigenti e applicabili, con modalità automatiche, anche mediante sistemi informatizzati, solo ed esclusivamente nell’ambito delle operazioni necessarie a consentire la partecipazione del sottoscritto al premio di poesia “Otto milioni” 2016 organizzato da Bruno Mancini;
  2. di acconsentire, con la presente richiesta d’iscrizione, al trattamento dei miei dati personali, svolto con le modalità e per le finalità sopra indicate, ed in conformità alle norme legislative e regolamentari vigenti e applicabili, e di essere a conoscenza del fatto di poter esercitare i diritti previsti dall’art. 7 della Legge 196/2003, tra i quali il diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati, nonché la loro cancellazione mediante comunicazione scritta da inoltrare al titolare del trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti della stessa legge;
  3. volere concedere a Bruno Mancini il diritto di pubblicare ed utilizzare la mia suddetta poesia in ogni forma e modo, alle condizioni di seguito indicate, affermando, sotto la mia personale responsabilità, di esserne l’unico autore, l’unico titolare dei diritti e di poterne liberamente disporre, così che Bruno Mancini avrà il diritto pieno, esclusivo e definitivo dì pubblicare e di utilizzare in ogni forma e modo l’opera sopra descritta nel rispetto del diritto morale dell’autore ai sensi dell’art. 2575 codice civile (diritti di autore e di ingegno), e avrà il diritto di pubblicare detta opera anche in via telematica a mezzo internet, come scritto ed impaginato dall’autore e non sarà tenuto ad effettuare alcuna correzione;
  4. aver concordato in maniera definitiva con Bruno Mancini che egli NON corrisponderà alcun compenso presente o futuro in mio favore né a titolo di “diritto d’autore”, né per alcun altro diritto, pretesa, rimborso, compenso ed indennità, poiché sono favorevolmente disposto a destinare l’opera al gratuito utilizzo da parte di Bruno Mancini per qualunque forma di pubblicazione, e per qualsiasi utilizzazione egli voglia decidere, restando inteso che avrò comunque piena ed assoluta disponibilità dell’opera in oggetto, senza dover chiedere consenso a Bruno Mancini, né dover in alcun modo rendergli conto del suo utilizzo, in quanto io sottoscritto Autore resterò unico titolare della proprietà intellettuale del testo suddetto;
  5. volere provvedere all’acquisto di n°…… copie del volume antologico “Otto Milioni 2016” se la mia poesia giungerà tra le poesie finaliste e se sarà pubblicata nella suddetta Antologia.

 

Data e Luogo…………………. Firma dell’autore …………………….

Ai sensi dell’art. 1341 cod. civ., approvo specificatamente le clausole 7), 8), 9), 10), 14), del regolamento relativo alla quinta edizione del premio internazionale di poesia “Otto Milioni” 2016 pubblicato anche tramite web all’url http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-otto-milioni-2016/ ‎

Data e Luogo…………………. Firma dell’autore …………………….

P.S. Aggiungere i dati richiesti, ed inviare entro il 20 Febbraio 2016 a emmegiischia@gmail.com

Info & contatti: – Tel. 3935937717 – emmegiischia@gmail.com

Autori partecipanti alle Antologie

Adriana Pedicini, Agata De Nuccio, Agnese Monaco, Alberto Liguoro, Alessandro Monticelli, Alessia Palomba, Andra Gabriela Prodea, Andris Vējš, Angela Barnaba, Angela Maria Tiberi, Angelica Lubrano, Aniello Buonocore, Anita Nuzzi, Anna Alessandrino, Anna Gura, Anna Lamonaca, Anna Laura Cittadino, Anna Maria Dall’Olio, Annalisa Civitelli, Annamaria Cardillo, Annamaria Vezio, Anonio Spagnuolo, Antonella Ronzulli, Antonietta De Luca, Antonio Curci, Antonio Fiore, Antonio Guarracino, Antonio Mencarini, Antonio Pellegrino, Antonio Santacroce, Antonio Scarfone, Arte del suonare, Artista di Strada, Aurelio De Rose, Aurelio Zucchi, Barbara Carminitana, Calogero Pettineo, Carlo Parente, Carmela Di Lustro, Carmen Auletta, Cecilia Martino, Chiara Elia, Ciro Iengo, Claudio Beccalossi, Clementina Petroni, Dalmazio Masini, Daniela Baldassari, Dario Rustichelli, Davide Rocco Colacrai, Domenico Ruggiero, Don Backy, Donata Porcu, Donatella Verde, Donato Ladik, Edang Onomo Emile Amou, Elen De Gori, Elisa Barone, Elisa Ruthenberg, Elisabetta Corveddu, Emanuela Arlotta, Emanuela Di Stefano, Emma Rotini, Enzio Strada, Enzo Salvia, Ermanno Eandi, Ester Margherita Barbato, Eva Kaufmane, Fabio Salvi, Felice Serino, Francesca Bucci, Francesca Dono, Francesco Mattera, Franco Calise, Franco De Angelis, Franco Maccioni, Gabriele Fabiani, Gabriella Afa, Giancarlo Grassi, Gianluca Conte, Gianluca Regondi, Gino Centofante, Gino Iorio, Giulia Vazzoler, Giulio Di Lorenzo, Giulio Menichelli, Giuseppe Perrone, Giuseppe Vetromile, Graziella Lo Vano, Immacolata Concetta Bruno, Inara Gale, Itala Cosmo, Italo Zingoni, Ivana Tata, Jānis Lapinskis, Katia Massaro, La Spina Nicolina, Liga Lapinska, Linda Reale Ruffino, Lorenzo Pais, Luca Nicastro, Lucia Cassini, Lucia D’Ambra, Lucia Maiese, Luciano Somma, Luigi De Luca, Luisa Bolleri, Mara Zilio, Margherita Delle Monache, Maria Bigazzi, Maria Calise, Maria De Luca, Maria Dolceamore, Maria Francesca Giovelli, Maria Francesca Petrungaro, Maria Grazia Vai, Maria Stella Bruno, Maria Teresa Manta, Mario De Rosa, Mario Di Nicola, Marta Zemgune, Massimilaino Iacono, Matteo Cotugno, Mauro Bompadre, Michela Zanarella, Mimmo Martinucci, Modris Andžāns, Nadezhda Slavova, Natalya Kalynovskaya, Nina Lavieri, Nuccia De Ianniello, Nunzia Binetti, Nunzia Zambardi, Nunzio Buono, Orazio Abbate, Pamela Allegretto Franz, Paola Guarini, Paolo Battista, Pasquale “Dragon” Di Costanzo, Patrizia Portoghese, Paul Polansky, Pietro Calise, Pietro De Bonis, Pietro Massaro, Rita Mantuano, Rita Massetti, Rita Minniti, Roberta Panizza, Rodolfo Vettorello, Rosanna Affronte, Sacha Savastano, Salvatore Senatore, Sanita Simsone, Santa Vetturi, Sara Cicolani, Silvana Lazzarino, Silvia De Angelis, Solidea Basso, Svetlana Tumanova, Teodora Gandolfo, Tina Bruno, Tiziana Mignosa, Valerio Agostino Baron, Vera Roķe, Virginia Murru, Vito Iacono.

Proposte acquisto per Autori pubblicati

Proposte acquisto copie antologia

A tutti gli Autori finalisti della quinta edizione del premio “Otto milioni” e a tutti gli altri Artisti selezionati per partecipare all’antologia “Otto milioni 2016” con una pagina contenente opere di poesia, prosa, fotografia, arti visive ecc., vengono offerte le seguenti proposte di acquisto.

Offerte valide fino ad esaurimento pagine disponibili.

Numero copie Antologia “Otto milioni 2016” Prezzo unitario Spese spedizione Sconto Totale da versare
2 22.00 € 3.00 € 3.00 € 44.00 €
10 22.00 € 6.00 € 106.00 € 120.00 €
20 22.00 € 12.00 € 292.00 €  160.00 €
50 22.00 € 18.00 € 868.00 € 250.00 €
100 22.00 € 36.00 € 1836.00 € 400.00 €

Caratteristica dell’Antologie “Otto milioni 2016”

– 160 pagine stampate a 1 colore in b/n
– carta testo uso mano da grammi 100/mq
– copertina stampata a 4 colori con plastificazione opaca bianca su carta da 300 grammi/mq
– allestimento brossura filorefe con doppia cordonatura
– prezzo di  copertina 22.00
– ISBN
– Editore di riferimento

Modalità pagamento 
bonifico bancario sull’IBAN  IT 02 K 05142 39930 133571129692
intestato a “Da Ischia L’Arte – DILA”
causale “Acquisto antologie Otto milioni 2016”
inviare codice versamento a emmegiischia@gmail.com

Premi e Sponsor

Il quotidiano

DILA Il Dispari EXPO

il Dispari” diretto da

Gaetano

Gaetano Di Meglio (che ringraziamo) ha confermato anche per quest’anno la sua collaborazione al premio.

La collaborazione alla quinta edizione del premio internazionale di poesia “Otto milioni” confermata da parte del quotidiano “Il Dispari” diretto da Gaetano Di Meglio produrrà, come primo risultato positivo, la pubblicazione sulla testata giornalistica di TUTTE le poesie finaliste:-)

Dipingi banner bozza1 - comp

TUTTI i premi “Otto milioni”

http://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

Promozioni

LOGO DILA 4

http://www.dila.altervista.org

Tentata Truffa Rene Bellot

La pazienza è finita

Tentata Truffa Rene Bellot

da: rene bellot <rene.bellot1001@hotmail.com>
a:
data: 16 agosto 2016 12:28
oggetto: Ho donato la mia proprietà è stata una persona onesta
proveniente da: hotmail.com
firmato da: hotmail.com
crittografia: Standard (TLS) Ulteriori informazioni

Ciao,

Ho donato la mia proprietà è stata una persona onesta e bisognoso insomma, il mio nome è Mr Rene Bellot, di origine francese e vivo in Belgio. Soffro di una malattia grave che mi condanna a morte certa è un cancro alla gola, e ho una somma di 22,9 milioni di euro euro che vorrei fare una donazione ad una persona di fiducia e onesta in modo che fa buon uso.

Possiedo un rosso attività di importazione di olio in Francia, Finlandia, Belgio, Italia, Svizzera, ho perso mia moglie c’è questo 6 anni, che mi ha colpito molto e n ‘io non mi potevano sposarsi fino ad ora, non abbiamo avuto figli. Vorrei fare tale importo donato prima della mia morte, che i miei giorni siano contati sua malattia fallo che mi condanna da morte certa.
Quindi vorrei poi scoprire se si qualificano per questo dono?

Ho preso a rispondere gentilmente.

Tentata Truffa Rene Bellot

 

Tentate Truffe web

Tentata truffa Timmy Mastnak

Truffa picchioven

Roy Peterson: un tentativo di truffa

Tentata Truffa Rene Bellot

Tentata Truffa Marisa Akumie

BARNI E NATALINI A PIETRASANTA

scultura di Roberto Barni
Remar contro

BARNI E NATALINI RACCONTANO LA FRAGILITA’ DEL PRESENTE

CON LA MOSTRA ALLA GALLERIA POGGIALI E FORCONI DI PIETRASANTA

Sperimentare i linguaggi dell’arte attraverso una dimensione interattiva che guarda al presente con uno sguardo al passato, proiettandosi verso un futuro in costante divenire dove scoprire attese e pensieri possibili sull’uomo nel suo cercare le verità su questa vita dove il tempo sembra arenarsi, è il filo conduttore dei lavori di due artisti toscani: Roberto Barni e Adolfo Natalini, entrambi nati a Pistoia Entro i ritmi di un pensiero che vede l’individuo in difficoltà nel creare legami autentici  specie in questo momento del vissuto in cui ogni gesto, azione si orienta verso una ripetitività passiva e sull’indifferenza, si inserisce il discorso improntato al segno e al rigore architettonico di Adolfo Natalini tra i fondatori nel 1966 del

scultura di Roberto Barni Remar contro

scultura di Roberto Barni
Remar contro

Superstudio, movimento situazionista nell’ambito dell’architettura radicale e parallelamente quello dello scultore Roberto Barni che a partire dal 18 agosto 2016 presentano interessanti e originali lavori progettati per gli spazi della Galleria Poggiali e Forconi a Pietrasanta (Lucca). La mostra IL PRESENTE NON BASTA presenta le opere dei due artisti che tornano insieme dopo 30 anni con un interessante progetto dove protagonista è il presente in cui l’individuo avverte la propria staticità e precarietà da cui cerca di staccarsi, mentre ogni angolo di città o paesaggio che lo circonda è come privo di vita e abbandonato, presentando una visione quasi apocalittica. Accanto ai lavori su carta di Natalini tra cui “Monumento continuo” e  quelli più recenti, è la grande e suggestiva scultura in bronzo di Barni “Remar contro” che si soffermano sul cambiamento e le possibilità di estraneamento e disorientamento di un luogo riproposto con altri occhi e sulla staticità del tempo che sembra sempre più passivo. Sulla scia della sperimentazione i disegni di Natalini, in particolare “Monumento continuo su Montagne” degli esordi, superano l’idea classica di luogo comune per delineare una visione insolita quasi irriconoscibile della realtà e dei suoi spazi, quale specchio di una società senza validi principi, evanescente nei suoi contesti, che non si accetta, in cui ciascun singolo è indotto ad essere come vogliono gli altri. Entro queste città non vi è

opera di Adolfo Natalini architetture

opera di Adolfo Natalini
architetture

presenza di alcuna figura umana ad indicare l’indifferenza e l’approssimarsi della perdita di tutto o quasi.

Affiora l’idea di una società fittizia che sembra procedere verso una disgregazione di pensieri e parole fino ad isolare l’uomo, allontanandolo da ogni contesto.

A sottolineare l’immagine dell’uomo sempre più privato della propria personalità è la scultura di Roberto Barni “Remar contro” dove i due rematori per la loro posizione impediscono alla barca (bagnarola) di procedere.  E’ l’immagine di un presente che non cambia: se da un lato il passato è lontano, dall’altro il futuro sembra irraggiungibile. Il passato rema contro il futuro perché non guarda avanti, e il futuro contro il passato bloccando il presente nella sua fissità immutabile nel tempo. L’imbarcazione che non si muove rimanda alla difficoltà a vivere e sopravvivere in questo presente dove sempre più si avvertono separazioni e distanze.

Un silenzio che preannuncia qualcosa di atteso o inatteso è percepibile nei lavori su carta “Architetture dipinte da me medesimo” del 2015 di Natalini, sorta di rivisitazioni pittoriche di architetture e pezzi di città progettate e costruite dai Natalini Architetti.

Silvana Lazzarino

Roberto Barni

Adolfo Natalini

 IL PRESENTE NON BASTA

Galleria Poggiali

Inaugurazione giovedì 18 agosto 2016 ore 19.00-24.00

Ex Fonderia d’Arte Luigi Tommasi

Via Marconi, 48- Pietrasanta (Lucca)

dal 18 agosto al 2 settembre 2016

Ingresso libero

 

ALTRI ARTICOLI DI SILVANA LAZZARINO

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/viagggio-attraverso-le-stelle/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/photofestival-16-edizione/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/78836-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/elisa-barone-avvocato-e-scrittrice/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/yahon-chang/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/patrizia-canola/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

Il Dispari 2016-08-15

Il Dispari 20160815 tutto ridim

Il Dispari 2016-08-15

Il Dispari 2016-08-15

Editoriale

Oggi è ferragosto, cioè il giorno dell’anno principalmente dedicato, per convenienza e per consuetudine, all’ozio sfrenato.
Più sedentario di carnevale, meno emblematico di San Silvestro, privo dei laccioli natalizi, il 15 Agosto pretende il massimo del disimpegno da ogni attività, fosse anche quella di dover “pensare” leggendo una pagina di giornale.
E allora il bravo conoscitore delle vostre esigenze, speranze, forze e debolezze, oggi evita di affrontare qualsiasi argomento e vi lascia in balia della poesia.
Che sia poesia di mare e di sole è un regalo extra!

Alla carezza gelida

Rive odorose d’alghe;
sabbia,
costrutta forma di castello
dalla fantasia fanciulla,
pregna di sole
e di sapore di pesce;
vento compagno
di lunghe solitudini;
soffio della mia vela
quand’era suo dominio il mare,
quando sognavo nella tua ebbrezza regni;
acque
da assiduo moto
risospinte a riva
sui miei piedi
docili
alla carezza gelida;
acque,
insensate,
indomite,
voraci,
gracili giganti deformati
dalla fantasia del tempo:

necessità di sonno
al ritorno.

Dalla mia raccolta “Davanti al tempo” (1956-1964)

Il Dispari 2016-08-15

ELISA BARONE

UNA DONNA AVVOCATO CON LA PASSIONE PER LA SCRITTURA.

Non solo atti, ma anche versi nella sua carriera.
Colta, raffinata, sensibile, attenta a quanto accade intorno e pronta a sostenere quanti si trovano a confrontarsi con i dettami della legge, ELISA BARONE, ha fatto della sua professione di avvocato una missione volta a far valere i diritti dei propri assistiti nella ricerca di una verità spesso poco chiara e controversa.
Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita a pieni voti, presso l’Università Federico II di Napoli dove ha incontrato il suo futuro marito anch’egli divenuto avvocato di successo, Elisa Barone ha lasciata la sua città natale, Salerno, per trasferirsi a Como.

Avvocato civilista con incursioni nel penale, ha trattato diversi casi legati a contesti che vanno dal famigliare al sociale e al privato, riuscendo sempre con grinta e determinazione a difendere i suoi assistiti.
Elisa Barone è andata costantemente alla ricerca delle fonti del diritto, interpretando correttamente la normativa e argomentando al meglio le diverse posizioni dei suoi assistiti. Assistiti con cui Elisa Barone ha sempre cercato un dialogo vero e quella indispensabile fiducia finalizzata a creare il giusto clima per sostenerli senza alcun tipo di chiusure o di remore.
Accanto a questa tempra decisa che l’ha vista in prima linea nelle aule dei Tribunali, Elisa Barone ha mostrato di avere una straordinaria predisposizione per la scrittura creativa.
Fin da bambina, cioè già alle elementari, era particolarmente portata per i racconti, temi e poesie e questa sua disinvoltura nel raccontare era stata notata anche in seguito alle scuole medie.
Un talento innato quello di Elisa Barone che non solo esplora il campo della poesia, ma anche quello del romanzo.
Al centro dei suoi versi, in particolare, vi sono storie d’amore, quadri familiari, vicende legate alla società e al destino di profughi, rifugiati e vittime innocenti di una guerra dettata dal potere.
E ancora il suo sguardo si volge a scrutare l’uomo che si interroga sul proprio destino dove abitano paure, incertezze, ma anche speranze e attese.
Il suo primo libro di poesie “Farfalla” condensa le emozioni legate al sentimento d’amore che fa vibrare il cuore e sorridere, tremare e piangere. Sono amori giovanili, affetti familiari spesso difficili come il rapporto con sua madre cui è dedicata la prima poesia della silloge.

Altro genere dove Elisa Barone sta riscontrando molte soddisfazioni è il romanzo, cui si dedica da dieci anni, attraverso il quale ha la possibilità di raccontare vicende e fatti che traggono spesso ispirazione da situazioni reali, legate a contesti sociali, ma anche da ricordi personali e dalla cronaca come la vicenda del terrorista del NAR Valerio Fioravanti che le ha ispirato il romanzo “Il cuore al di là del male”.

Numerosi sono i premi ed i riconoscimenti ottenuti da Elisa Barone in questi primi 15 anni di carriera letteraria.
In tale contesto vanno citati la prima premiazione ricevuta per la poesia “Farfalla” al Concorso letterario Nazionale “Pinayrano” e il premio al Concorso “Nero su Bianco”, indetto dall’Accademia F. Petrarca, con medaglia, diploma ed investitura di Letterato del XXI Secolo per il libro “Il romanzo che non c’è”.

Salernitana di origine con la passione per il mare, non poteva mancare tra le mete scelte per le vacanze la bella isola di Ischia dove Elisa Barone recentemente ha avuto l’occasione di incontrare Bruno Mancini poeta e scrittore, nonché presidente dell’Associazione da Ischia L’Arte – DILA il quale l’ha invitata a scrivere altre poesie e a partecipare a concorsi letterari indetti dalla stessa DILA.
Silvana Lazzarino

Il Dispari 2016-08-15

Cod 13: Natalya Kalinovskaya
Ho il mio proprio calendario

Ho il mio proprio calendario
e il modo poco conosciuto
di contare le estati.
C’è qui molto spesso l’eclissi dell’anima,
molto spesso di nuovo inizia Gennaio.
Poi, conto il tempo non per secondi,
il mio resoconto va in direzione del ritorno.
La mia era è proprio 20 anni
dalla mia nascita domani. Avanti, vola via!
Al mio polso io trasferisco i 40 milioni battuti
per un secondo,
invece la mia memoria, ritorna ai cento quadri,
scattati, di conseguenza, indietro.
Lascio via gli stampi ossessivi
e di nuovo cerco mondo ogni mattina,
con l’intuizione.
Ho il mio proprio calendario,
dove vedo l’arcobaleno mai in sette colori.
La mia fantasia, forse e poco,
basterà almeno per un paio di mille sogni.

Cod 23: Liga Lapinska
Continuo in te

Continuo in te:
più profondamente della speranza nebbiosa,
quali siamo nell’ultima ora prima dell’alba,
nell’illusione della vita insieme nuova ed antica,
sull’Atlantide inesplorato prima dell’aurora,
più forte di tutti i desideri nel crepuscolo;
nella rete dei capillari di carni e di anime
e delle radici vibranti;
sul fuoco quasi immenso
nel passato della terra mai invecchiata;
lì, dove radici generano i nuovi mondi,
tutti strettamente legati a me,
che mi continuo in te
e nelle nuvole sopra l’Atlantide
ancora non scoperte da noi:
da noi sempre attori, da noi sempre testimoni,
da noi cresciuti nei rizomi di giaggioli
che non ricordiamo più
durante giorni pieni di nembi,
mentre ti continui in me.
Il vento porta nuvole e
poi ritorna senza.
Cosi, io mi continuo in te.
Cosi, io mi ritorno.

Cod 3: Franco Maccioni
Tutto tace

Tutto tace questa notte…
le luci della sera fuggono
verso altri mondi!
Una leggera brezza
sfiora il mio viso…
una dolce malinconia
m’assale…
forse, ricordi lontani,
stretti abbracci
di un amore materno
che non c’è più!
Tristezza e pianto…
profumo di gelsomini
accompagnano sempre
il mio cammino!
Tutto tace questa notte…
solo una luce brilla
dentro il mio cuore….
la tua… mamma!

Bruno oggi parliamo di museo

Il Dispari 2016-08-08

Il Dispari 20160808 comp

Editoriale

Ubi maior minor cessat… e questa settimana la forza “piccola” delle parole cede il posto alla potenza espressiva delle foto che evidenziano in maniera egregia l’entusiastica accoglienza che ha ricevuta la prima puntata del nuovo progetto culturale “In vacanza con l’Arte” realizzata lo scorso 2 Agosto dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” negli ambienti del Museo del Mare della Città di Ischia.

Le poetesse Santa Vetturi, Dina Ferorelli, Maria Schiralli, e Giuditta Abatescianni (giunte appositamente ad Ischia da vari paesi d’Italia) hanno presentato le loro produzioni letterarie incontrando un gruppo di Artisti ischitani, capeggiati dal Presidente del Museo Rino Lauro, tra i quali abbiamo notato Magda Kismet, Raffaele De Maio e Luigi Esposito.

Ylenia Pilato, Direttrice artistica dei progetti di arti visive in programma da DILA nel Museo, e Liga Lapinska Ambasciatrice DILA in Lettonia hanno esposto alcune loro opere che potrete ammirare fino al prossimo 18 Agosto.

L’invito ad assistere ed a partecipare è sempre rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.

Bruno Mancini

 In vacanza con l'Arte 1 foto comp (15)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (16)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (30)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (21)

In vacanza con l'Arte1 foto comp (14)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (29)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (4)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (17)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (18)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (20)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (22)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (23)

Il Dispari 20160808 1 comp

Matteo Tosi: “Ischia mi è rimasta nel cuore”

Lo abbiamo visto in tv nelle fiction più note, da Carabinieri a Incantesimo, lo abbiamo amato al cinema e in teatro, il suo volto non passa di certo inosservato. Ha talento, bellezza e tanta umiltà. L’attore di origine veneta continua il suo percorso di successo internazionale senza dimenticare mai quanto siano importanti le proprie origini.  E da Dolce Amore, soap filippina, che lo vede protagonista, ricorda il suo amore per Ischia, dove spera presto di tornare, magari proprio con un film.

Sei tra i protagonisti della soap di successo nelle Filippine ‘Dolce amore’, dove interpreti Silvio De Luca, che cosa ha significato per te questa esperienza fuori dal contesto italiano?

Non è la prima volta che lavoro all’estero e con cast internazionali e come le altre volte, anche questa, rappresenta l’opportunità di conoscere nuove realtà lavorative, collaborando con artisti e tecnici di altri paesi. È un modo “speciale” per arricchirsi, sia personalmente che artisticamente, ed è anche l’opportunità di venire in contatto con un nuovo pubblico. Questo è poi un caso unico. Per la prima volta in una serie straniera si parla italiano, oltre all’inglese e il tagalog. Il pubblico filippino è allenato ad ascoltare un prodotto anche in più lingue, mentre in Italia, se tutto non viene doppiato è impensabile venga visto. In questo siamo decisamente più indietro. Nelle Filippine tutti parlano inglese oltre alla lingua ufficiale.

Che cosa pensi delle nuove scoperte comunicative nell’arte cinematografica?

L’industria cinematografica italiana è alle prese ormai da anni con la crisi economica, questo però non ha fermato un fermento importante, degno di attenzione di un certo modo di fare cinema. Il cinema Indipendente fatto di piccole e piccolissime produzioni si conferma come una delle più importanti risorse di sperimentazione e d’arte dell’industria attuale, un po’come sta succedendo in tutto il mondo. I giovani filmaker dimostrano di avere intuito, talento e capacità, trovando sempre modi nuovi ed innovativi di veicolare la propria arte. Credo però che ci dovrebbe essere più impegno da parte dell’Istituzioni, e non solo, nel cercare di sostenere efficacemente questo nuovo modello produttivo e distributivo, proprio per far uscire quell’anima nascosta e che al contrario di quanto pensano le grandi distribuzioni attira molti spettatori, più di quelli che noi immaginiamo.

Sei apprezzato e stimato sia a livello nazionale che internazionale, ma che cosa ti lega al sud e in particolare ad Ischia?

Ischia mi è rimasta nel cuore dopo una vacanza che feci qualche anno fa. Ricordo ancora la dolcezza inebriante della brezza in quel inizio di giugno. E’ un luogo incantevole dallo scenario unico che in modo naturale ti proietta dentro la sua anima, sospesa tra cielo, terra montuosa e mare. E per me che amo e faccio il cinema diventa doppiamente bella sapendo che ospita un importante festival. Chissà, magari un giorno ci ritornerò, e non solo per vacanza ma con un bel film da presentare!

Michela Zanarella

Il Dispari 20160808 1 tutto ridim

Matteo Tosi 2
Bruno oggi parliamo d scrivi posie

Il Dispari 2016-08-01

Il Dispari 20160801 comp

Editoriale
In vacanza con l’Arte – n° 1

Domani, a partire dalle ore 20.30, presso la sede dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte” situata nel Museo etnografico del mare della Città di Ischia – Palazzo dell’orologio di Ischia ponte-, è in programma un interessante incontro con una delegazione di poeti e scrittori pugliesi particolarmente impegnati anche in pregevoli attività di carattere sociale.
La presentazione delle loro produzioni letterarie, la lettura di testi, musica, dipinti, collage, progetti ed esperienze umane saranno i temi entro i quali si svilupperà l’incontro tra loro ed alcuni artisti ischitani invitati dal Presidente del Museo, Rino Lauro.
Ylenia Pilato, socia fondatrice DILA, fungerà da coordinatrice e da intervistatrice per la produzione di video utili a divulgare le fasi salienti della serata.
Saranno esposti collage di Ylenia Pilato e disegni dell’Artista lettone Liga Lapinska.
L’invito ad assistere ed a partecipare è rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.
Qui di seguito troverete brevi schede delle scrittrici che hanno scelto di venire ad Ischia pur di affidare la presentazione delle loro opere alla nostra Associazione culturale DILA.
Ingresso libero.
Info: emmegiischia@gmail.com – tel. 3935937717
Bruno Mancini

DINA FERORELLI, nata a Bitetto (Ba), è laureata in Pedagogia e lavora come docente.
Ha pubblicato i volumi di poesia “Cerchi di luce” e “Mattino di girasoli”.
Alcuni suoi testi sono presenti in diverse antologie, tra cui quelle curate da Santa Vetturi.
“La mia poesia nasce dall’idea che siamo al mondo e percorriamo insieme il nostro viaggio, per questo non possiamo ignorare le atroci sofferenze di altri uomini, nostri fratelli!
Abbiamo delle responsabilità: aiutarli a portare il loro pesante fardello di vita, offrire un sorriso,tendere la mano, far sbocciare una rosa di speranza.
Perché non si muoia più per fame o per guerre o per mano di menti folli e dispotiche, perché il dolore che c’è al mondo è troppo grande per lasciare che i nostri fratelli lo portino sulle spalle da soli!”

MARIA SCHIRALLI nata a Trani nel 1950, vive a Bari fin da bambina.
Diplomata in Applicazioni tecniche, ha conseguito il titolo di infermiera professionale e assistente sanitaria visitatrice.
Da sempre amante della cultura e dell’arte, si è messa in gioco ella stessa scrivendo numerose filastrocche e qualche poesia.
Da tre anni segue il Corso di Scrittura creativa della Libera Università della terza Età “Eurolevante” avente come guida la professoressa Mariella Castoro.
Suoi testi sono pubblicati nelle antologie “Più istruzione, più sviluppo” e “BanglaNepaLove. La solidarietà della cultura” a cura di Santa Vetturi. Ha ricevuto numerose Menzioni d’Onore in concorsi nazionali per le sue poesie.

GIUDITTA ABATESCIANNI è nata e vive a Bari.
Funzionario in pensione della pubblica amministrazione, si dedica con passione a tutto ciò che la mette in comunicazione con il sociale.
La tipologia della sua esperienza professionale e la curiosità l’hanno sempre spinta ad ascoltare empaticamente esperienze e testimonianze di storie vissute.
Da qui l’input a scrivere racconti e poesie, per viag-giare nell’universo dell’interiorità.
Frequenta corsi di scrittura creativa, recita nel teatro amatoriale, collabora gratuitamente con scuole primarie come autrice e regista teatrale, nutrendosi e arricchendosi dell’autentica genuinità del mondo infantile e adolescenziale.
Il racconto “La bambina dalle trecce viola” è inserito nell’antologia “Haiti chiama Bari”.
Ha pubblicato “U Maleverme”.
È coautrice delle antologie “Florilegio barese” , “SOS BANGLADESH”, “Il futuro in una biblioteca”, “BangladesHelp”, “Più istruzione, più sviluppo”, “BanglaNepaLove”, “La solidarietà della cultura” e “Drops from the world”, tutte a cura di Santa Vetturi.
È del 2015 la pubblicazione del libro “Pennellate baresi”.
Nel giro degli ultimi due anni ha vinto più di dieci premi letterari.

2 Agosto Museo DILA locandina OK

Il Dispari 20160801 1 comp

FABIO VIALE E LA SUA SOUVENIR PIETÀ

ALLA BASILICA DI SAN LORENZO A FIRENZE

Scultore e “cultore del marmo” con uno sguardo alla classicità, ma proiettato verso nuove sperimentazioni anche oltre il concettuale, Fabio Viale, nato a Cuneo nel 1975 si è accostato molto presto alla scultura, riuscendo a gestire con disinvoltura un approccio sempre in divenire con questa disciplina artistica affascinante e in “presa diretta” con la materia.
Fabio Viale lavora e trasforma il marmo per trarre da esso nuova vita attraverso opere che passano dalla semplicità alla complessità dove respirare eleganza e leggerezza, ma anche forza e dinamismo.
Alla ricerca di nuovi risultati sperimentando le leggi della meccanica e della fisica, egli ha dato vita, ad esempio, alla famosa barca in marmo con motore: “Ahgalla”che è riuscito a far muovere in mare; o al pneumatico gigante sempre in marmo, che ha tanto destato curiosità ed interesse.
I suoi lavori che si muovono in un’ottica contemporanea con richiami al classico, ma solo come spunto da rielaborare alla luce del presente, si mostrano spesso semplici, altre volte innovativi specie se combinati con meccanismi legati alle tecnologie per ottimizzare il prodotto definitivo. Lavori che dall’Italia alla Russia, all’America, hanno conquistato un pubblico sempre più internazionale tramite sue mostre personali.

Da sottolineare la mostra di New York alla Sperone Westwater Gallery e tra i premi ricevuti il Premio Cairo 2015.
Le sue opere che guardano alle immagini dei capolavori di maestri del passato (come Michelangelo) e si orientano verso simboli legati al quotidiano, propongono rappresentazioni nuove, spesso orientate al superamento dei limiti mediante l’uso di diverse simbologie come i tatuaggi o gli penumatici già esposti in due mostre presso la galleria Poggiali e Forconi.
A Firenze in occasione della “Settimana Michelangiolesca” promossa dal Comune di Firenze, organizzata dal MUS e in collaborazione con Opera Medicea Laurenziana, Basilica di San Lorenzo, Giunti, Arte Dossier, Studi d’Arte Cave Michelangelo e la partecipazione della Galleria Poggiali e Forconi, FABIO VIALE torna con SOUVENIR PIETA’ 2006-2016. L’opera in marmo,visibile fino al 2 agosto 2016 presso la Basilica di San Lorenzo, sottolinea la peculiarità e l’attenzione con cui lo scultore ha saputo riprodurre il Cristo della Pietà Vaticana in due versioni entrambe senza la presenza della Vergine.
Emerge nelle due sculture la morbidezza delle linee, la plasticitàdel corpo e dei tessuti del panno che gli cinge la vita ad indicare una certa bellezza e purezza presenti anche nella morte che avvicina al divino.
Una rappresentazione intensa che ruota introno a quel corpo adagiato, mentre riposa, senza segni di sofferenza fisica, per dare spazio alla speranza nell’abbandono ad una volontà superiore.
Il volto del Cristo levigato, sembra come rapito in un sonno che è ascesa verso il divino.
Una riproduzione del Cristo da leggere in un’ottica contemporanea che invita all’accettazione e al perdono.
La speranza è di avere Fabio Viale ad Ischia in occasione di uno dei prossimi incontri organizzati dalla nostra DILA nel Museo del mare presieduto da Rino Lauro, ma la quasi certezza e di ricevere il suo assenso a rilasciarci un’intervista esclusiva da pubblicare in questa pagina.
Silvana Lazzarino

Il Dispari 2016-08-01

Fabio Viale

Il Dispari 20160801 tutto ridim

Bruno Il dispari

Il Dispari 2016-07-25

Il Dispari 20160725 comp

Editoriale

Grazie all’intesa raggiunta con Rino Lauro, Presidente del Museo del Mare della Città di Ischia, il 16 Luglio scorso è stata inaugurata la nuova sede della nostra Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” situata, appunto, negli ambienti del Museo.
Alla cerimonia hanno partecipato numerosi Artisti, Soci e/o collaboratori di DILA, proponendo un convivio basato su arte e cultura.

Allietati da musiche e da letture di poesie, tutti i partecipanti hanno avuto modo di apprezzare in primis i fascinosi reperti e le splendide collezioni in tema marino presenti nei tre piani del Museo, per poi prestare attenzione al programma di eventi culturali che DILA si prefigge di attivare durante tutto l’arco dell’anno grazie alla Direzione Artistica di Roberta Panizza coadiuvata nel settore musicale da Maria Luisa Neri, Presidente dell’Associazione “Arte del Suonare”, e nel settore arti visive dalla pittrice Ylenia Pilato.

La soprano Paola Occhi ha aperto il concerto che l’ha vista protagonista insieme al violinista Giulio Menichelli, al pianista Roberto Villani e alla piccola Veronica Coppola annunciando la sua intenzione di aprire ad Ischia, con l’etichetta di DILA, una succursale della sua scuola di canto lirico “Lina Cavaliere”.

Il violinista Giulio Menichelli ha incantato il pubblico con una magistrale esecuzione della Sonata n.2 in LA minore di J.S. BACH; Paola Occhi ha creato vibranti suggestioni spaziando tra celebri arie operistiche e famosi brani di operette, il pianista Roberto Villani ha dato prova di seria preparazione accompagnando i due solisti con attenta precisione… e Veronica Coppola è stata subito eletta mascotte della serata per la spigliatezza e la composta esecuzione del repertorio proposto.

Rino Lauro, Nunzia Zambardi, Clementina Petroni, Luigi Esposito e Massimo Natalucci si sono alternati offrendo simpatici siparietti di letture poetiche e di presentazioni delle loro arti.
Con questa pagina dedicata ai protagonisti e agli ospiti dell’evento (che ringraziamo) desideriamo riconfermare il messaggio della nostra assoluta disponibilità a prendere in favorevole considerazione ogni collaborazione proveniente da Artisti e/o da Associazioni sia locali e sia operanti in qualsiasi altra località.

Bruno Mancini

Il Dispari 20160725 1 comp

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (21)

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (18)Museo DILA inaugurazione foto Bruno (24)Museo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (28) Maria Luisa NeriMuseo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (36) Veronica Coppola - Paola OcchiMuseo DILA inaugurazione foto Bruno (25)Museo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (22) Massimo NataluzziMuseo DILA inaugurazione foto Bruno (13)Museo DILA inaugurazione foto Bruno (25)

Il Dispari 2016-07-25

Bruno oggi parliamo di museo

Bruno Il dispari

LOGO DILA 4

Partecipazione antologie LENOIS

Il Dispari: una pagina per DILA

Il Dispari 2015 – 05 – 25

Il Dispari 2015 – 06 – 01

Il Dispari 2015 – 06 – 08

Il Dispari 2015 – 06 – 15

Il Dispari 2015–06–22

Il Dispari 2015–06–29

Il Dispari 2015-07-06

Il Dispari 2015-07-10 bus

Il Dispari 2015-07-13 foto

Il Dispari 2015-07-20

Il Dispari 2015-07-27

Il Dispari 2015-08-03

Il Dispari 2015-08-10

Il Dispari 2015-08-17

Il Dispari 2015-08-24

Il Dispari 2015-08-31

Il Dispari 2015-09-07

Il Dispari 2015-09-14

Il Dispari 2015-09-21

Il Dispari 2015-09-28

Il Dispari 2015-10-05

Il Dispari 2015-10-12

Il Dispari 2015-10-19

Il Dispari 2015-10-26

Il Dispari 2015-11-02

Il Dispari 2015-11-09

Il Dispari 2015-11-16

Il Dispari 2015-11-20

Il Dispari 2015-11-23

Il Dispari 2015-11-30

Il Dispari 2015-12-07

Il Dispari 2015-12-14

Il Dispari 2015-12-21

Il Dispari 2015-12-28

IL DISPARI 2016

Il Dispari 2016-01-04

Il Dispari 2016-01-11

Il Dispari 2016-01-18

Il Dispari 2016-01-25

Il Dispari 2016-02-01

Il Dispari 2016-02-08

Il Dispari 2016-02-15

Il Dispari 2016-02-20

Il Dispari 2016-02-22

Il Dispari 2016-02-29

Il Dispari 2016-03-07

Il Dispari 2016-03-14

Il Dispari 2016-03-21

DILA

L’incertezza della certezza

Bruno oggi parliamo di scrittori e libri

L’incertezza della certezza

Per la serie Esopo news

L'incertezza della certezza

In questi giorni sto rileggendo alcuni libri di uno scrittore che ho ammirato praticamente da sempre.

Nel testo di un vecchio volume, edito nel 1962 ed ormai senza copertine e con le pagine quasi distaccate dalla rilegatura, mi ha fatto piacere considerare che alcune mie sottolineature, antiche di oltre 50 anni, continuino ad avere per me lo stesso rilievo positivo di allora.

Ad un tratto ho smesso di leggere e sono restato per molti minuti fermo a valutare prima, ed accarezzare poi, un pensiero tra il nostalgico e l’incredibile.

Ero da solo nel tramonto in riva al mare (il mare è uno dei personaggi importanti del libro), quando mi sono reso conto, infatti, di aver vissuta quasi tutta la vita nella logica etica e pragmatica, sentimentale e sociale, derivante ed appartenente ad una frase sottolineata con un sottile tratto di matita.

E ciò che ancora ora mi seduce in questa scoperta non è tanto la certezza di avere agito e pensato nel modus vivendi, desiderato seppure a volte maledetto, stigmatizzato nella frase dello scrittore, ma la rivelazione di non essermene reso assolutamente conto pur nella lunga inseparabilità che ci ha uniti.

Senza lotta non si può stare soli; ma star soli vuol dire non voler più lottare.”

L’incertezza della certezza non smette mai di stupire!

Bruno Mancini

Sempre lui ma da un altro libro..
Più lo rileggo e più sono convinto di aver fatto bene ad ammirarlo per oltre mezzo secolo:
 
Ma ormai io non potevo più perdonarle di essere una donna, una che trasforma il sapore remoto del vento in sapore di carne.
Cesare Pavese: “Feria d’Agosto”

 

 

Volumi vaganti

Oggi parliamo di...

Volumi vaganti

Per la serie Esopo news

Oggi parliamo di...

 Sono molto convinto che a pochi di voi lettori verrà l’idea di discutere-contestare la seguente affermazione: “Noi umani, comprese tutte le ipotizzabili strutture ideali o materiali attive in noi durante tutto il corso della nostra esistenza, siamo, ciascuno per suo conto, VOLUMI VAGANTI nelle x dimensioni cosmiche”.

Definita in qualche modo la deadline tra la vita e la morte, ciò che ritengo sia un rebus da risolvere può essere sintetizzato in questa domanda: “Le attuali conoscenze scientifiche (e tra esse in primo piani quelle mediche e chirurgiche), sono in grado di rimuovere QUALSIASI parte del corpo umano facendo in modo che “il troncone” continui a vivere per un tempo comunque indefinito.

Faccio qualche esempio spingendo questo concetto al limite.

Braccia, gambe, muscoli, ossa, ecc non sono essenziali per la vita.

Tutto il resto, ossia cuore, reni, fegato, polmoni, occhi, pene, orecchi, stomaco, intestino ecc. può  essere sostituito e/o abolito.

Sembrava che il cervello fosse essenziale alla vita dell’individuo fino a quando qualche recente attività non ha dimostrato che la carcassa di un tizio può restare in vita anche priva del suo  cervello d’origine.

Vorremmo capire ove risieda in noi “la vita”.

 

Bruno Mancini

Premio Cane di piombo

La pazienza è finita

Premio Cane di piombo

Per la serie Esopo news

La pazienza è finita

Considerato che ormai ad Ischia, in gran parte, gli alberghi e i locali pubblici hanno optato per includere musica dal vivo nelle loro offerte commerciali, ritengo che indurmi ad uscire dalla mia tana (quasi insonorizzata) tra le 20 le 24 di questo mese d’Agosto 2016, sia la peggiore iattura che mi possa capitare.

A parte il fatto che l’estrema vicinanza tra i locali crea un guazzabuglio di suoni (badate che non parlo di musica ma di suoni) che farebbe invidia al più estremo tra i DJ attivi nelle varie Casbah (dall’arabo qaṣaba, “cittadella”, “rocca”) musicali sparpagliate nel mondo, c’è da aggiungere che l’alto volume di ciascuna amplificazione costringe chi voglia semplicemente passeggiare e/o, in qualche occasione, scambiare le consuete quattro chiacchiere con familiari, amici e conoscenti, ad utilizzare l’auricolare del telefonino per capirne qualche parola.

Se tutto ciò è un’indiscutibile realtà, quelle che seguono sono, invece, una mia personale considerazione ed una mia semiseria proposta.

La considerazione è che buona parte degli intrattenimenti musicali presentati in questo periodo nei vari locali pubblici operanti nella Città di Ischia non sono affidati a professionisti del settore ma a dilettanti, i quali, sovente, ricoprono anche altre mansioni nell’ambito delle aziende per le quali si propongono nelle vesti di musicisti.

La proposta semiseria (mica tanto semi) consiste nel creare un premio che assegni i “Cane di piombo“, ad uno o ai tanti mortificatori dell’Arte musicale operanti nella Città di Ischia, a partire dalla prossima stagione estiva, essendo questa ormai irrimediabilmente compromessa.

La Giuria, composta da professionisti indiscutibilmente NON legati in alcun modo ad Ischia, sarebbe nominata e presieduta da Roberta Panizza (Vice Presidente nonché Direttrice Artistica della nostra Associazione DILA) con la collaborazione di Maria Luisa Neri, Socia Fondatrice DILA nonché Presidente dell’Associazione “Arte del suonare”, e del soprano Paola Occhi, Ambasciatrice DILA per le regioni Emilia Romagna e Basilicata, ovviamente ammesso che le tre donna accettino l’incarico!

Bruno Mancini

Il Dispari 2016-08-08

Il Dispari 20160808 1 tutto ridim

Il Dispari 2016-08-08

Il Dispari 20160808 comp

Editoriale

Ubi maior minor cessat… e questa settimana la forza “piccola” delle parole cede il posto alla potenza espressiva delle foto che evidenziano in maniera egregia l’entusiastica accoglienza che ha ricevuta la prima puntata del nuovo progetto culturale “In vacanza con l’Arte” realizzata lo scorso 2 Agosto dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” negli ambienti del Museo del Mare della Città di Ischia.

Le poetesse Santa Vetturi, Dina Ferorelli, Maria Schiralli, e Giuditta Abatescianni (giunte appositamente ad Ischia da vari paesi d’Italia) hanno presentato le loro produzioni letterarie incontrando un gruppo di Artisti ischitani, capeggiati dal Presidente del Museo Rino Lauro, tra i quali abbiamo notato Magda Kismet, Raffaele De Maio e Luigi Esposito.

Ylenia Pilato, Direttrice artistica dei progetti di arti visive in programma da DILA nel Museo, e Liga Lapinska Ambasciatrice DILA in Lettonia hanno esposto alcune loro opere che potrete ammirare fino al prossimo 18 Agosto.

L’invito ad assistere ed a partecipare è sempre rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.

Bruno Mancini

 In vacanza con l'Arte 1 foto comp (15)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (16)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (30)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (21)

In vacanza con l'Arte1 foto comp (14)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (29)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (4)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (17)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (18)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (20)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (22)

In vacanza con l'Arte 1 foto comp (23)

Il Dispari 20160808 1 comp

Matteo Tosi: “Ischia mi è rimasta nel cuore”

Lo abbiamo visto in tv nelle fiction più note, da Carabinieri a Incantesimo, lo abbiamo amato al cinema e in teatro, il suo volto non passa di certo inosservato. Ha talento, bellezza e tanta umiltà. L’attore di origine veneta continua il suo percorso di successo internazionale senza dimenticare mai quanto siano importanti le proprie origini.  E da Dolce Amore, soap filippina, che lo vede protagonista, ricorda il suo amore per Ischia, dove spera presto di tornare, magari proprio con un film.

Sei tra i protagonisti della soap di successo nelle Filippine ‘Dolce amore’, dove interpreti Silvio De Luca, che cosa ha significato per te questa esperienza fuori dal contesto italiano?

Non è la prima volta che lavoro all’estero e con cast internazionali e come le altre volte, anche questa, rappresenta l’opportunità di conoscere nuove realtà lavorative, collaborando con artisti e tecnici di altri paesi. È un modo “speciale” per arricchirsi, sia personalmente che artisticamente, ed è anche l’opportunità di venire in contatto con un nuovo pubblico. Questo è poi un caso unico. Per la prima volta in una serie straniera si parla italiano, oltre all’inglese e il tagalog. Il pubblico filippino è allenato ad ascoltare un prodotto anche in più lingue, mentre in Italia, se tutto non viene doppiato è impensabile venga visto. In questo siamo decisamente più indietro. Nelle Filippine tutti parlano inglese oltre alla lingua ufficiale.

Che cosa pensi delle nuove scoperte comunicative nell’arte cinematografica?

L’industria cinematografica italiana è alle prese ormai da anni con la crisi economica, questo però non ha fermato un fermento importante, degno di attenzione di un certo modo di fare cinema. Il cinema Indipendente fatto di piccole e piccolissime produzioni si conferma come una delle più importanti risorse di sperimentazione e d’arte dell’industria attuale, un po’come sta succedendo in tutto il mondo. I giovani filmaker dimostrano di avere intuito, talento e capacità, trovando sempre modi nuovi ed innovativi di veicolare la propria arte. Credo però che ci dovrebbe essere più impegno da parte dell’Istituzioni, e non solo, nel cercare di sostenere efficacemente questo nuovo modello produttivo e distributivo, proprio per far uscire quell’anima nascosta e che al contrario di quanto pensano le grandi distribuzioni attira molti spettatori, più di quelli che noi immaginiamo.

Sei apprezzato e stimato sia a livello nazionale che internazionale, ma che cosa ti lega al sud e in particolare ad Ischia?

Ischia mi è rimasta nel cuore dopo una vacanza che feci qualche anno fa. Ricordo ancora la dolcezza inebriante della brezza in quel inizio di giugno. E’ un luogo incantevole dallo scenario unico che in modo naturale ti proietta dentro la sua anima, sospesa tra cielo, terra montuosa e mare. E per me che amo e faccio il cinema diventa doppiamente bella sapendo che ospita un importante festival. Chissà, magari un giorno ci ritornerò, e non solo per vacanza ma con un bel film da presentare!

Michela Zanarella

Il Dispari 20160808 1 tutto ridim

Matteo Tosi 2
Bruno oggi parliamo d scrivi posie

Il Dispari 2016-08-01

Il Dispari 20160801 comp

Editoriale
In vacanza con l’Arte – n° 1

Domani, a partire dalle ore 20.30, presso la sede dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte” situata nel Museo etnografico del mare della Città di Ischia – Palazzo dell’orologio di Ischia ponte-, è in programma un interessante incontro con una delegazione di poeti e scrittori pugliesi particolarmente impegnati anche in pregevoli attività di carattere sociale.
La presentazione delle loro produzioni letterarie, la lettura di testi, musica, dipinti, collage, progetti ed esperienze umane saranno i temi entro i quali si svilupperà l’incontro tra loro ed alcuni artisti ischitani invitati dal Presidente del Museo, Rino Lauro.
Ylenia Pilato, socia fondatrice DILA, fungerà da coordinatrice e da intervistatrice per la produzione di video utili a divulgare le fasi salienti della serata.
Saranno esposti collage di Ylenia Pilato e disegni dell’Artista lettone Liga Lapinska.
L’invito ad assistere ed a partecipare è rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.
Qui di seguito troverete brevi schede delle scrittrici che hanno scelto di venire ad Ischia pur di affidare la presentazione delle loro opere alla nostra Associazione culturale DILA.
Ingresso libero.
Info: emmegiischia@gmail.com – tel. 3935937717
Bruno Mancini

DINA FERORELLI, nata a Bitetto (Ba), è laureata in Pedagogia e lavora come docente.
Ha pubblicato i volumi di poesia “Cerchi di luce” e “Mattino di girasoli”.
Alcuni suoi testi sono presenti in diverse antologie, tra cui quelle curate da Santa Vetturi.
“La mia poesia nasce dall’idea che siamo al mondo e percorriamo insieme il nostro viaggio, per questo non possiamo ignorare le atroci sofferenze di altri uomini, nostri fratelli!
Abbiamo delle responsabilità: aiutarli a portare il loro pesante fardello di vita, offrire un sorriso,tendere la mano, far sbocciare una rosa di speranza.
Perché non si muoia più per fame o per guerre o per mano di menti folli e dispotiche, perché il dolore che c’è al mondo è troppo grande per lasciare che i nostri fratelli lo portino sulle spalle da soli!”

MARIA SCHIRALLI nata a Trani nel 1950, vive a Bari fin da bambina.
Diplomata in Applicazioni tecniche, ha conseguito il titolo di infermiera professionale e assistente sanitaria visitatrice.
Da sempre amante della cultura e dell’arte, si è messa in gioco ella stessa scrivendo numerose filastrocche e qualche poesia.
Da tre anni segue il Corso di Scrittura creativa della Libera Università della terza Età “Eurolevante” avente come guida la professoressa Mariella Castoro.
Suoi testi sono pubblicati nelle antologie “Più istruzione, più sviluppo” e “BanglaNepaLove. La solidarietà della cultura” a cura di Santa Vetturi. Ha ricevuto numerose Menzioni d’Onore in concorsi nazionali per le sue poesie.

GIUDITTA ABATESCIANNI è nata e vive a Bari.
Funzionario in pensione della pubblica amministrazione, si dedica con passione a tutto ciò che la mette in comunicazione con il sociale.
La tipologia della sua esperienza professionale e la curiosità l’hanno sempre spinta ad ascoltare empaticamente esperienze e testimonianze di storie vissute.
Da qui l’input a scrivere racconti e poesie, per viag-giare nell’universo dell’interiorità.
Frequenta corsi di scrittura creativa, recita nel teatro amatoriale, collabora gratuitamente con scuole primarie come autrice e regista teatrale, nutrendosi e arricchendosi dell’autentica genuinità del mondo infantile e adolescenziale.
Il racconto “La bambina dalle trecce viola” è inserito nell’antologia “Haiti chiama Bari”.
Ha pubblicato “U Maleverme”.
È coautrice delle antologie “Florilegio barese” , “SOS BANGLADESH”, “Il futuro in una biblioteca”, “BangladesHelp”, “Più istruzione, più sviluppo”, “BanglaNepaLove”, “La solidarietà della cultura” e “Drops from the world”, tutte a cura di Santa Vetturi.
È del 2015 la pubblicazione del libro “Pennellate baresi”.
Nel giro degli ultimi due anni ha vinto più di dieci premi letterari.

2 Agosto Museo DILA locandina OK

Il Dispari 20160801 1 comp

FABIO VIALE E LA SUA SOUVENIR PIETÀ

ALLA BASILICA DI SAN LORENZO A FIRENZE

Scultore e “cultore del marmo” con uno sguardo alla classicità, ma proiettato verso nuove sperimentazioni anche oltre il concettuale, Fabio Viale, nato a Cuneo nel 1975 si è accostato molto presto alla scultura, riuscendo a gestire con disinvoltura un approccio sempre in divenire con questa disciplina artistica affascinante e in “presa diretta” con la materia.
Fabio Viale lavora e trasforma il marmo per trarre da esso nuova vita attraverso opere che passano dalla semplicità alla complessità dove respirare eleganza e leggerezza, ma anche forza e dinamismo.
Alla ricerca di nuovi risultati sperimentando le leggi della meccanica e della fisica, egli ha dato vita, ad esempio, alla famosa barca in marmo con motore: “Ahgalla”che è riuscito a far muovere in mare; o al pneumatico gigante sempre in marmo, che ha tanto destato curiosità ed interesse.
I suoi lavori che si muovono in un’ottica contemporanea con richiami al classico, ma solo come spunto da rielaborare alla luce del presente, si mostrano spesso semplici, altre volte innovativi specie se combinati con meccanismi legati alle tecnologie per ottimizzare il prodotto definitivo. Lavori che dall’Italia alla Russia, all’America, hanno conquistato un pubblico sempre più internazionale tramite sue mostre personali.

Da sottolineare la mostra di New York alla Sperone Westwater Gallery e tra i premi ricevuti il Premio Cairo 2015.
Le sue opere che guardano alle immagini dei capolavori di maestri del passato (come Michelangelo) e si orientano verso simboli legati al quotidiano, propongono rappresentazioni nuove, spesso orientate al superamento dei limiti mediante l’uso di diverse simbologie come i tatuaggi o gli penumatici già esposti in due mostre presso la galleria Poggiali e Forconi.
A Firenze in occasione della “Settimana Michelangiolesca” promossa dal Comune di Firenze, organizzata dal MUS e in collaborazione con Opera Medicea Laurenziana, Basilica di San Lorenzo, Giunti, Arte Dossier, Studi d’Arte Cave Michelangelo e la partecipazione della Galleria Poggiali e Forconi, FABIO VIALE torna con SOUVENIR PIETA’ 2006-2016. L’opera in marmo,visibile fino al 2 agosto 2016 presso la Basilica di San Lorenzo, sottolinea la peculiarità e l’attenzione con cui lo scultore ha saputo riprodurre il Cristo della Pietà Vaticana in due versioni entrambe senza la presenza della Vergine.
Emerge nelle due sculture la morbidezza delle linee, la plasticitàdel corpo e dei tessuti del panno che gli cinge la vita ad indicare una certa bellezza e purezza presenti anche nella morte che avvicina al divino.
Una rappresentazione intensa che ruota introno a quel corpo adagiato, mentre riposa, senza segni di sofferenza fisica, per dare spazio alla speranza nell’abbandono ad una volontà superiore.
Il volto del Cristo levigato, sembra come rapito in un sonno che è ascesa verso il divino.
Una riproduzione del Cristo da leggere in un’ottica contemporanea che invita all’accettazione e al perdono.
La speranza è di avere Fabio Viale ad Ischia in occasione di uno dei prossimi incontri organizzati dalla nostra DILA nel Museo del mare presieduto da Rino Lauro, ma la quasi certezza e di ricevere il suo assenso a rilasciarci un’intervista esclusiva da pubblicare in questa pagina.
Silvana Lazzarino

Il Dispari 2016-08-01

Fabio Viale

Il Dispari 20160801 tutto ridim

Bruno Il dispari

Il Dispari 2016-07-25

Il Dispari 20160725 comp

Editoriale

Grazie all’intesa raggiunta con Rino Lauro, Presidente del Museo del Mare della Città di Ischia, il 16 Luglio scorso è stata inaugurata la nuova sede della nostra Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” situata, appunto, negli ambienti del Museo.
Alla cerimonia hanno partecipato numerosi Artisti, Soci e/o collaboratori di DILA, proponendo un convivio basato su arte e cultura.

Allietati da musiche e da letture di poesie, tutti i partecipanti hanno avuto modo di apprezzare in primis i fascinosi reperti e le splendide collezioni in tema marino presenti nei tre piani del Museo, per poi prestare attenzione al programma di eventi culturali che DILA si prefigge di attivare durante tutto l’arco dell’anno grazie alla Direzione Artistica di Roberta Panizza coadiuvata nel settore musicale da Maria Luisa Neri, Presidente dell’Associazione “Arte del Suonare”, e nel settore arti visive dalla pittrice Ylenia Pilato.

La soprano Paola Occhi ha aperto il concerto che l’ha vista protagonista insieme al violinista Giulio Menichelli, al pianista Roberto Villani e alla piccola Veronica Coppola annunciando la sua intenzione di aprire ad Ischia, con l’etichetta di DILA, una succursale della sua scuola di canto lirico “Lina Cavaliere”.

Il violinista Giulio Menichelli ha incantato il pubblico con una magistrale esecuzione della Sonata n.2 in LA minore di J.S. BACH; Paola Occhi ha creato vibranti suggestioni spaziando tra celebri arie operistiche e famosi brani di operette, il pianista Roberto Villani ha dato prova di seria preparazione accompagnando i due solisti con attenta precisione… e Veronica Coppola è stata subito eletta mascotte della serata per la spigliatezza e la composta esecuzione del repertorio proposto.

Rino Lauro, Nunzia Zambardi, Clementina Petroni, Luigi Esposito e Massimo Natalucci si sono alternati offrendo simpatici siparietti di letture poetiche e di presentazioni delle loro arti.
Con questa pagina dedicata ai protagonisti e agli ospiti dell’evento (che ringraziamo) desideriamo riconfermare il messaggio della nostra assoluta disponibilità a prendere in favorevole considerazione ogni collaborazione proveniente da Artisti e/o da Associazioni sia locali e sia operanti in qualsiasi altra località.

Bruno Mancini

Il Dispari 20160725 1 comp

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (21)

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (18)Museo DILA inaugurazione foto Bruno (24)Museo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (28) Maria Luisa NeriMuseo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (36) Veronica Coppola - Paola OcchiMuseo DILA inaugurazione foto Bruno (25)Museo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (22) Massimo NataluzziMuseo DILA inaugurazione foto Bruno (13)Museo DILA inaugurazione foto Bruno (25)

Il Dispari 2016-07-25

Bruno oggi parliamo di museo

Il Dispari 2016-07-18

Il Dispari 20160718 comp

Editoriale
Sabato 16 Luglio, così come era stato ampiamente annunciato da questa testata e da numerosi altri organi d’informazione, è stata inaugurata la nuova sede dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ubicata nei locali del Museo Etnografico del Mare della Città di Ischia.
Organizzato da Maria Luisa Neri, presidente dell’Associazione “Arte del suonare”, valenti musicisti e cantanti hanno allietato la serata impegnandosi in un concerto che ha toccato svariati temi: dall’operetta alla musica da camera, dal melodramma alla canzone antica e popolare.
La soprano Paola Occhi, il violinista Giulio Menichelli, il pianista Roberto Villani e la piccola allieva della scuola di canto lirico “Lina Cavalieri” hanno intrattenuto amici e collaboratori di DILA e del Museo per alcune ore.

L’editore Salvatore Monetti, la pittrice Nunzia Zambardi, la poetessa pittrice Clementina Petroni, il poeta Luigi Esposito, lo scrittore Massimo Natalucci hanno parlato della loro arte ed hanno letto qualche loro poesia.
Anna di Trani, esperta manager della scuola “Lina Cavalieri”, è stata la gentile anfitrione.

La ciliegina sulla torta è stata messa dal Presidente del Museo, Rino Lauro, che ha ricordato alcuni momenti di vita ischitana degli anni passati, regalando ai presenti la lettura di alcune sue poesie/canzoni.
La prossima settimana, salvo imprevisti, prevediamo di pubblicare alcune foto dell’evento.
Intanto, giova ripetere che DILA è pronta ad accogliere con un caloroso “Benvenuto” tutti coloro, singoli artisti e/o associazioni culturali, ischitani e non, che intendano collaborare alla realizzazione di un ampio programma di eventi artistici (mostre di arti visive, presentazioni di libri, concerti, ecc.) da allestire nella sede testé inaugurata.
Grazie

Bruno Mancini

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (25)

Paola Occhi e Rino Lauro

Il Dispari 20160718 1 comp

A.T. ANGHELOPOULOS ESPONE PRESSO LA GALLERIA CLICHY A FIRENZE E NEI DIPINTI SI ISPIRA A MONTALE CHE SOGGIORNÒ AD ISCHIA

Con i suoi dipinti materici dove si intrecciano le alchemiche linee di un pensiero in costante divenire a cogliere le emozioni che avvolgono il corpo e la mente tra luci e ombre Anghelopoulos, artista tra i più interessanti nel panorama contemporaneo internazionale, proietta chi guarda a percorrere il viaggio interiore dell’uomo tra tormenti e speranze, isolamenti e aperture verso il nuovo e l’ignoto da cui proteggersi.
Segni fitti e armoniosi, squarci densi di chiarori e ancora identità riscoperte oltre quella maschera che imprigiona e poi libera, aprono ad un nuovo sguardo sul mondo dove si delinea quel confine tra materia e spirito al d là del quale si cela la verità sulla stessa esistenza.

Ed è all’esistenza e all’uomo che guarda la sua arte interpretando, attraverso rappresentazioni concettuali e segni, emozioni legate a dubbi, paure, ma anche aspirazioni e desideri dello stesso individuo in difficoltà nel creare ponti relazionali.
L‘uomo diventa protagonista afflitto e fragile nella sua incertezza innanzi a questa vita, ma alla fine desideroso di volgere il proprio sguardo oltre il visibile per lasciarsi aperta una possibilità: un percorso nuovo, fatto di speranza.
I suoi dipinti di grandi dimensioni, intensi per l’energia materica e per l’uso di un colore che alterna tonalità energiche ad altre quasi eteree sono protagonisti della mostra A.T. ANGHELOPOULOS a Firenze presso la Galerie Clichy fino al 24 luglio 2016.

L’esposizione rappresenta la seconda tappa del programma della rassegna “Artisti in Libreria” iniziato lo scorso 5 Maggio con la personale di un altro importante artista contemporaneo Andrea Pinchi con cui lo stesso Anghelopoulos ha esposto nelle sale del Complesso del Vittoriano di Roma nel novembre 2015.
La rassegna “Artisti in Libreria” prevede l’accostamento dell’arte alla letteratura, attraverso una serie di mostre in cui artisti di fama internazionale sono invitati ad esporre opere a partire da un testo letterario dalle cui letture e scritti hanno tratto ispirazione.
In questa raffinata e suggestiva mostra le opere di Anghelopoulos, una quindicina tra cui tre installazioni site-specific, sono affiancate dalle poesie e dai testi che hanno ispirato l’artista tra cui: Neruda, Foscolo, Erasmo da Rotterdam, Chateaubriand e Montale.

Fu Montale a soggiornare ad Ischia verso gli inizi degli anni Cinquanta presso il comune di Forio e a quest’isola, la più affascinante del Mediterraneo, ha fatto riferimento in una poesia della raccolta “Xenia”.
Tra le opere esposte la serie Vite Interiori è l’inedita rivisitazione dei più famosi ritratti di profilo del ‘400 raffigurati però dall’altro lato del volto, quello finora sconosciuto.
Un modo per catturare la vita interiore dei personaggi ed entrare nelle atmosfere del tempo, espresse attraverso i simboli di ingranaggi meccanici innestati sulle figure.

Ritratti quali: l’Anonimo Giovane di Cosmè Tura, I Duchi di Urbino e il Malatesta di Piero della Francesca, e Bianca Sforza identificata nell’opera “La Bella Principessa” recentemente attribuita a Leonardo da Vinci, prendono nuova vita mostrando l’altro lato del loro profilo, quello misterioso e finalmente rivelato.
Per la prima volta sono esposte le opere del ciclo I Planisferi le cui superfici non hanno confini essendo questi relegati solo a determinate costruzioni mentali.
Superfici senza confini spesso in bilico in questa epoca dove si tende a creare punti di separazione e distanze che investono diversi contesti.
Aperture verso ampi spazi a ricordare soglie, varchi, portali che si aprono all’improvviso innanzi agli occhi del visitatore sono descritte nel ciclo Passages-Untitled in cui dominano ampie campiture di colore.

Riguardo l’intensità espressiva e lo stile originale con cui Anghelopoulos entra nella realtà e la supera per parlare dell’uomo all’uomo, Claudio Strinati ha scritto: “Anghelopoulos ha la consapevolezza e la qualità di un artista notevole. (…) La sua percezione ricorda talvolta Klee, talvolta Rothko”.
Silvana Lazzarino

Silvana Lazzarino Anghel (2)

Il Dispari 20160718 tutto ridim

Cod 11: Anna Gura
Ricordando l’estate soleggiata
Già dalla mattinata la pioggia
bussa nella pozzanghera,
proprio come una finestrina che guarda
al cielo dall’assalto umido.
Silenziosamente piange l’autunno,
perché gli uccelli vagabondi
sono già volati via.
Sotto i piedi qualcosa sussurra.
Forse sono le foglie che ricordano
l’estate soleggiata, l’estate splendida,
quando gli uccelli tra le foglie succose
hanno costruito i nidi sicuri
e poi cantavano insieme all’alba timida.
L’autunno. La pioggia. Significa solo
che dopo l’inverno ritornerà la primavera,
quando nei giardini, nelle foreste, nei prati
tra le foglie, quelle nuove più verdi,
di nuovo sentiremo il canto magico dell’usignolo.

Cod 21: Paola Occhi
Pensiero alla nonna
Cara nonna, oggi hai dovuto staccare quel cordone che ci legava in modo unico… per volare dal mio adorato nonno.
Mi hai lasciata in un turbine di rabbia ed un lacerante dolore che non sopporto.
Ho il cuore a pezzi e una parte di me è volata con te.
Mi hai insegnato tante cose e so che questa notte sei passata a salutarmi: ho visto la tua sagoma dietro la tenda, ma purtroppo non ho capito… odio, giuro, chi esce dalla camera ardente dicendo “La sua vita l’ha fatta” “Era anziana” ecc., perché lei stava bene accanto a me.
Mi rammarica non aver preso venerdì più baci dalle tue labbra ed altre carezze che tu, lentamente, mi stavi regalando.
Non ti dimenticherò mai e se piango è perché sono egoista?
No, è perché ti ho amato davvero e non mi vergogno di mostrare le mie lacrime, o la rabbia per averti persa… ti chiedo solo che, quando sarà il mio turno, mi verrai a prendere con il nonno e staremo assieme come ai vecchi tempi ad ascoltare le tue favole.
Ogni concerto che farò sarà un omaggio per voi nonni che mi avete amato come una figlia e tramite voi sarò libera di esprimere al Signore il dolore per la vostra perdita e la gioia di aver vissuto con voi.
Il tuo amore era davvero unico immenso ed ho un ricordo di te che nessuno mai mi toglierà e solo tu ed io sappiamo. Un segreto che non ho mai detto e non dirò mai a nessuno. Era una cosa nostra ed ora è chiusa solo dentro di me.
Ti amo.

Cod 1: Angela Maria Tiberi
Katia Massaro
Meravigliosa donna ischitana,
doni amore alle nuove generazioni che
hanno gli occhi chiusi,
ancora da crescere nella giovinezza grigia e senza calore,
se l’umanità rifiuta l’AMORE verso il mare e la natura
e l’insegnamento degli antichi popoli estinti per l’avidità umana.
Briciole sono rimaste della loro civiltà e cultura,
ma non il loro amore verso MADRE NATURA.
Il mondo hai percorso.
Hai attraversato mari e cielo blu per imparare da popoli lontani
il linguaggio dei famosi tursiopi dell’antico Egitto.
Per verificare l’efficienza della delfino terapia in acque libere,
sei arrivata in Israele fino alla lontana Australia.
Immensa gioia doni ai grandi e ai piccoli quando ti immergi
come una sirena nel mare raggiungendo i profondi abissi.
Sei dentro di noi come l’immagine dell’aurora dopo una notte buia
e una ninna nanna ci accarezza l’anima.

coupon (1)

Bruno Il dispari

 

LOGO DILA 4

Partecipazione antologie LENOIS

Il Dispari: una pagina per DILA

Il Dispari 2015 – 05 – 25

Il Dispari 2015 – 06 – 01

Il Dispari 2015 – 06 – 08

Il Dispari 2015 – 06 – 15

Il Dispari 2015–06–22

Il Dispari 2015–06–29

Il Dispari 2015-07-06

Il Dispari 2015-07-10 bus

Il Dispari 2015-07-13 foto

Il Dispari 2015-07-20

Il Dispari 2015-07-27

Il Dispari 2015-08-03

Il Dispari 2015-08-10

Il Dispari 2015-08-17

Il Dispari 2015-08-24

Il Dispari 2015-08-31

Il Dispari 2015-09-07

Il Dispari 2015-09-14

Il Dispari 2015-09-21

Il Dispari 2015-09-28

Il Dispari 2015-10-05

Il Dispari 2015-10-12

Il Dispari 2015-10-19

Il Dispari 2015-10-26

Il Dispari 2015-11-02

Il Dispari 2015-11-09

Il Dispari 2015-11-16

Il Dispari 2015-11-20

Il Dispari 2015-11-23

Il Dispari 2015-11-30

Il Dispari 2015-12-07

Il Dispari 2015-12-14

Il Dispari 2015-12-21

Il Dispari 2015-12-28

IL DISPARI 2016

Il Dispari 2016-01-04

Il Dispari 2016-01-11

Il Dispari 2016-01-18

Il Dispari 2016-01-25

Il Dispari 2016-02-01

Il Dispari 2016-02-08

Il Dispari 2016-02-15

Il Dispari 2016-02-20

Il Dispari 2016-02-22

Il Dispari 2016-02-29

Il Dispari 2016-03-07

Il Dispari 2016-03-14

Il Dispari 2016-03-21

DILA

VIAGGIO ATTRAVERSO LE STELLE

VIAGGIO ATTRAVERSO LE STELLE
E lucevan le stelle

VIAGGIO ATTRAVERSO LE STELLE

NELL’ESTATE ROMANA E ANCORA MOSTRE, MUSICA, E TEATRO

Anche questa estate la Capitale si accende di colori, suoni ed entusiasmi grazie ai numerosi appuntamenti tra danza, musica, teatro, cinema, arte diffusi sul territorio con la manifestazione   Estate romana che sempre più coinvolge i romani e non solo. Durante questi mesi caldi dove sempre più si è portati a trascorrere serate all’aperto, quanti interessati potranno scegliere tra un ricco cartellone di appuntamenti con la cultura e lo spettacolo per vivere, sognare e scoprire le atmosfere di questa città eterna e ricca di fascino.

Viaggio attraverso le stelle

Viaggio attraverso le stelle

Dal centro alla periferia Roma da luglio e fino a settembre è costellata da eventi di diverso genere in cui ritrovare la magia del passato e l’entusiasmo del presente, con uno sguardo al futuro e la possibilità di creare discorsi interattivi interdisciplinari.

Curata da Roma Capitale Dipartimento Cultura, la 39° edizione della manifestazione romana, realizzata grazie ad ATAC e Roma Servizi per la mobilità e alla SIAE e coordinata da Zètema Progetto Cultura per tutto l’apparato legato alla comunicazione, presenta un programma ricco di appuntamenti tra mostre, spettacoli, incontri e approfondimenti, volti a toccare diverse tematiche legate alle emozioni individuali e collettive, al sociale soffermandosi sui valori della tolleranza, della condivisione così necessari per vivere in armonia entro una realtà sempre più multiculturale.

Numerose le proposte tra arte, libri, reading poetici, musica, degustazione, happening solidali e perfino spirituali con cui si si vuole guidare i cittadini romani e non solo, a riscoprire il fascino e la magia della città di Roma tra antico e contemporaneo e allo stesso tempo dell’intera civiltà occidentale.

VIAGGIO ATTRAVERSO LE STELLE i pianeti

Da sottolineare l’iniziativa tutta volta alle stelle e costellazioni elaborata dagli astronomi del Planetario con la supervisione della Direzione Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia, E lucevan le Stelle è l’appuntamento con una nuova costellazione che si lascerà scoprire nel cielo di Roma a partire dall’8 agosto e fino al 30 settembre 2016 , iniziando con  Piazza del Campidoglio, in un emozionante percorso attraverso otto diverse location, la cui disposizione geografica ne definisce il tracciato. Come se fossero stelle, le piazze, i parchi e gli altri luoghi pubblici dislocati nei diversi quartieri, dal centro alla periferia, saranno collegati tra loro così da ottenere una rete dalla forma suggestiva. Spetterà poi al pubblico dare un nome a questa nuova costellazione sui social networks, collegandola all’hashtag #Elucevanlestelle. Un percorso di riconoscimento rivolto a tutti lungo le 8 osservazioni astronomiche gratuite, ad occhio nudo e con il telescopio, che procedono dal centro storico alla Tuscolana, dall’Aurelia alla Nomentana fino al Gianicolo. Sarà possibile ammirare all’oculare i magnifici gioielli del firmamento

come la Luna, Saturno, Giove, Nettuno, Marte, le stelle cadenti e tanti altri astri e si potrà anche individuare la Stazione Spaziale Internazionale. Non mancheranno durante le serate le visite guidate al cielo, in cui gli astronomi illustreranno stelle e costellazioni con un apposito puntatore laser e con un amplificatore portatile. Saranno trattate le mitologie delle costellazioni la natura dei fenomeni celesti più attesi e le più recenti notizie sui corpi celesti.

Sogno di una notte di mezza estate al Globe Theatre

Sogno di una notte di mezza estate al Globe Theatre

Tra le manifestazioni Shakespeare sotto le stelle di Roma al Silvano Toti Globe Theatre, Summertime 2016 nel parco della Casa del Jazz, Effetto Notte alla Casa del Cinema, I Viaggi nell’Antica Roma ai Fori di Augusto e di Cesare. E ancora Concerti del Tempietto al Teatro Marcello, la rassegna teatrale Pirandelliana in corso nel Giardino della Basilica di Sant’Alessio all’Aventino,  il Gay Village al Parco Ninfeo dell’Eur e la manifestazione Ex Dogana Quartiere a San Lorenzo.

Da non perdere rivolto ai bambini Teatri d’Arrembaggio – Piraterie, Incanti e Castelli di Sabbia al Teatro Lido di Ostia.

Riguardo le mostre d’arte si segnalano: al Macro di Roma Pop City 60-67 che propone attraverso oltre 100

Franco Angeli Frammenti di paesaggio romano

Franco Angeli
Frammenti di paesaggio romano

opere fra dipinti, sculture, fotografie, installazioni e anche film d’artista e documentari, un tuffo nella  Roma dei primi anni ’60

trasformata e rivissuta mediante l’immaginario visivo degli artisti della cosiddetta “Scuola di piazza del Popolo” e quelle di Jan Knap, Astrid Oudheusden e Vincenzo Mercogliano nell’ambito della Rassegna multidisciplinare Casale Caletto Festival organizzata dall’Associazione Trousse ed il Centro Culturale Casale Caletto

Nel suggestivo spazio del Colle Palatino arte contemporanea e archeologia si incontrano dando vita a nuove rappresentazioni visive come nell’anteprima del RomaEuropaFestival 2016 la mostra Par tibi, Roma, nihil presenta opere e performance di 36 artisti che accettano il confronto con l’antico. La terrazza e le arcate severiane, lo Stadio Palatino e il peristilio inferiore della Domus Augustana sono i luoghi che, con la loro memoria, si trasformano in un laboratorio linguistico per il pensiero contemporaneo.

Silvana Lazzarino

ESTATE ROMANA 2016

39° EDIZIONE

Musica, teatro, danza, cinema, cultura,

per riscoprire luoghi della vita quotidiana e monumenti, parchi, ville storiche,

siti archeologici e storico artistici

Roma agosto 2016

ARTICOLI DI SILVANA LAZZARINO

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

 

 

In vacanza con l’Arte – n° 1: Video

In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (23)

In vacanza con l’Arte – n° 1: Video

Il 2 Agosto 2016 alle ore 20:30, nella sede dell’Associazione

“Da Ischia L’Arte – DILA”, c/o Museo Etnografico del Mare della Città di Ischia.

In vacanza con l'Arte - n° 1: Video
In vacanza con l’Arte n° 1 – Sede DILA c/o Museo del mare di Ischia – 02/08/2016 sigla

In vacanza con l’Arte n°1 Ylenia PIlato intervista Santa Vetturi

In vacanza con l’Arte n° 1 Dina Ferorelli legge poesie

In vacanza con l’Arte n° 1 intervista Dina Ferorelli

In vacanza con l’Arte n° 1 intervista Giuditta Abbatescianni

In vacanza con l’Arte n° 1 intervista Magda Kismet

In vacanza con l’Arte n° 1 intervista Rino Lauro

In vacanza con l’Arte n° 1 intervista Luigi Esposito

In vacanza con l’Arte n° 1 intervista Raffaele De Maio

In vacanza con l’Arte n° 1 lettura autori vari

In vacanza con l’Arte n° 1 In vacanza con l’Arte n° 1 Luigi Esposito e Rino Lauro leggono poesie

In vacanza con l’Arte n° 1 Santa Vetturi tutto

In vacanza con l’Arte n° 1 Santa Vetturi, Dina Ferorelli, Magda Kismet, R. Lauro, R. De Maio

In vacanza con l’Arte n° 1 Santa Vetturi e Dina Ferorelli ok

In vacanza con l’Arte n° 1 Santa Vetturi presenta il suo progetto

In vacanza con l’Arte n° 1 Santa Vetturi si presenta

In vacanza con l’Arte n° 1 Mancineide 37+38 completo ok

In vacanza con l’Arte – n° 1

Galleria Fotografica Santa Vetturi

Galleria Fotografica Bruno Mancini

In vacanza con l’Arte – n° 1: Foto Santa Vetturi

In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (23)

In vacanza con l’Arte – n° 1: Foto Santa Vetturi

Il 2 Agosto 2016 alle ore 20:30, nella sede dell’Associazione

“Da Ischia L’Arte – DILA”, c/o Museo Etnografico del Mare della Città di Ischia.

2 Agosto Museo DILA locandina OK

 In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (23) In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (2)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (3)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (4)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (7)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (8)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (9)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (10)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (11)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (12)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (13)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (14)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (15)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (16)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (17)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (18)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (19)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (20)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (21)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (22)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi (25)In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi opera di Ylenia PilatoIn vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi opere di Liga Lapinska 2In vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi opere di Liga LapinskaIn vacanza con l'Arte 1 foto Santa Vetturi opere di Ylenia Pilato

In vacanza con l’Arte – n° 1: Video

In vacanza con l’Arte – n° 1: Foto

In vacanza con l’Arte – n° 1

PHOTOFESTIVAL 6 EDIZIONE

lisa bernardini  imagine 2 serata 31 ago

PHOTOFESTIVAL “ATTRAVERSO LE PIEGHE DEL TEMPO”

AD ANZIO INAUGURA LA 6 EDIZIONE

Oltre il tempo e lo spazio, la fotografia attraverso i suoi linguaggi innovativi e in continua trasformazione recupera realtà vicine e lontane con cui descrive fatti e avvenimenti, mode e tendenze di ieri e di oggi entrando in diversi contesti legati al vissuto umano e sociale, al paesaggio e alla natura. La fotografia quale espressione di stati d’animo ed emozioni che restano e non vanno via e tutto ciò che ruota intorno all’arte, alla musica, al cinema, alla letteratura, saranno ancora una volta protagonisti dell’appuntamento con il PHOTOFESTIVAL “Attraverso le Pieghe del Tempo” giunto alla sesta edizione, che sarà presentato durante la serata inaugurale ad Anzio il prossimo 31 agosto 2016 presso il locale dell’imprenditore Mauro Boccuccia sito in Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giovee,1 a partire dalle ore 20.30.

Lisa Bernardini direttore artistico Photofestival Attraverso le pieghe del tempo

Lisa Bernardini
direttore artistico Photofestival Attraverso le pieghe del tempo

Saranno presenti molte personalità di spicco del mondo della cultura e dello spettacolo, della musica e dell’arte, del cinema e del giornalismo. Accanto a Maurizio Pizzuto Direttore di Prima Pagina News, Giovanni Masotti giornalista inviato TG2, e al giornalista Ruggero Po saranno il fotografo Carlo Riccardi, lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, il Prof. Luca Filipponi dello Spoleto Art Festival,  il regista Pierfrancesco Campanella e l’artista Roberta Gulotta. E poi il paroliere Guido Maria Ferilli, la giornalista della stampa estera Elizabeth Missland, il Prof. Francesco Petrino, la Responsabile culturale dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia Sylvia Irrazabal e l’ambasciatore onorario di Santo Domingo Andrea Tasciotti. Da citare anche il direttore artistico di …incostieraamalfitana.it Alfonso Bottone, il poeta Angelo Sagnelli e l’Assessore alle Finanze  e al Bilancio di Frosinone Riccardo Mastrangeli. Come per le trascorse edizioni sarà presente l’aspetto legato alla solidarietà che vede quest’anno ospite la Sorridendo Onlus.

Sempre più a carattere internazionale il PHOTOFESTIVAL che dalla scorsa edizione è diventato itinerante toccherà diverse città italiane come Nettuno, Roma, Spoleto, la Costiera Amalfitana, per dare vita a

Enrico Nascimbeni giornalista, compositore

Enrico Nascimbeni giornalista, compositore

incontri e dibattiti a livello nazionale sull’Arte in senso lato, indagando sui differenti linguaggi che si muovono tra Fotografia, Musica, pittura ed Ars Poetica: linguaggi che, per loro natura vanno oltre i confini geografici e culturali proprio perché universali. Attraverso il tema centrale del “tempo” indagato sotto le sue diverse visuali, il programma prevede accanto a mostre di fotografia e pittura, workshops fotografici, proiezioni di documentari, concerti, conferenze, interviste e letture fotografiche di portfolio.

Anche quest’anno diversi sono i Premi e riconoscimenti assegnati a personaggi del mondo dello spettacolo, della fotografia, dell’arte, della cultura e del giornalismo che si sono distinti nel loro percorso e attività, unitamente anche a riconoscimenti per l’impegno rivolto al sociale.

Tra i Premi che ogni anno l’Associazione Culturale “L’Occhio dell’Arte” consegna: il Premio IMMAGINE a Franco Micalizzi compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, il Premio MUSICA a Guido Maria Ferilli, il Premio CINEMA a Franco Mariotti, il Premio ARTISTA E SPETTACOLO a Enrico Nascimbeni. e il Premio della CRITICA al Pirof Luca Filipponi. E poi i Premio LEONESSA a Sylvia Irrazabal, mentre il Premio GIORNALISMO COME IMPEGNO CIVILE sarà consegnato a Enrico Nascimbeni.

Silvana Lazzarino

PHOTOFESTIVAL

Attraverso le Pieghe del Tempo

Direttore artistico Lisa Bernardini

Serata di inaugurazione

Presso il locale dell’imprenditore Mauro Boccuccia

Anzio -Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giovee,1

Mercoledì 31 agosto 2016 ore 20.30

 

 

NOTIZIE SULL’ASSOCIAZIONE “L’OCCHIO DELLO’ARTE” DI CUI E’ PRESIDENTE LISA BERNARDINI

L’Associazione Culturale “Occhio dell’Arte” nasce il 23 Settembre 2009.

 Ha sede in Anzio (Roma) ed ha scopi attinenti alla promozione di opere di solidarietà sociale e di eventi culturali, anche in collaborazione con altri enti, gruppi ed associazioni. Promuove attività che abbiano una positiva ricaduta sul territorio attraverso la realizzazione di rassegne, mostre fotografiche e di pittura, viaggi fotografici e culturali, corsi di fotografia, corsi di recitazione e concorsi. Organizza anche concerti, spettacoli e conferenze. La principale manifestazione di riferimento è il Photofestival “Attraverso le pieghe del tempo”, giunta nel 2016 alla VI edizione. Con il tempo essa è stata patrocinata da numerose istituzioni pubbliche e private, provenienti anche da altre regioni (come nel caso del Comune di Milano o di quello di Modena nell’edizione 2012) ; ha avuto l’egida del Consiglio Regionale del Lazio, della Provincia di Latina, del Corpo Forestale dello Stato, del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale – Università La Sapienza di Roma, l’Arciconfraternita Sant’Eligio De’ Ferrari in Roma, dell’Artistica Art Gallery di Denver (Colorado -USA), del Comune di Anzio ed altre ancora. Inizialmente sotto il patrocinio del Comune di Nettuno, la rassegna per i primi anni ha avuto quale meravigliosa cornice il cinquecentesco Forte Sangallo, ed è nata con lo scopo di creare un appuntamento nazionale nel quale fossero co-presenti eventi di Fotografia, di Musica e di Poesia. Intento di “Attraverso le pieghe del tempo” è, infatti, rappresentare un’occasione di incontro e dibattito di livello nazionale sull’Arte in senso lato, indagando sui differenti linguaggi che si muovono appunto tra Fotografia, Musica ed Ars Poetica, linguaggi che, per loro natura, tendono a travalicare i confini geografici e culturali. Il programma prevede, attorno al tema del “Tempo” osservato attraverso differenti visuali, una serie di mostre, di workshop fotografici, di proiezioni, di concerti, di presentazioni di libri, di conferenze e di letture fotografiche di portfolio. Molti sono i personaggi noti al grande pubblico che vengono premiati durante ogni edizione, e che accettano di partecipare alla rassegna anche per la stessa forte motivazione sottesa al festival: un momento artistico condiviso e intimamente collegato ad un risvolto solidale, che assume diverse e mutevoli sembianze anno dopo anno. Grazie al suo appuntamento annuale artistico di rilievo, l’“Occhio dell’Arte” aiuta così a richiamare l’attenzione dei media su missions concrete orientate alla solidarietà, trasformandosi in un tramite volontario che conferisce alla fotografia, alla musica e alla poesia anche un ruolo socialmente attivo. L’“Occhio dell’Arte” è stata inserita in altre manifestazioni di ampio respiro nazionale e anche di valenza internazionale, come la Settimana della Cultura islamica, evento promosso da Roma Capitale in collaborazione con il Centro Culturale Islamico d’Italia – Grande Moschea, che nel 2012 ha ricevuto il patrocinio dell’ISESCO, il più importante riconoscimento del mondo islamico; si dedica alla diffusione di valori interreligiosi e interdisciplinari collaborando con importanti realtà come l’Istituto Culturale dell’Ambasciata Araba d’Egitto a Roma, e promuovendo iniziative artistiche con altre città, come nel caso di Alessandria d’Egitto; sostiene molti progetti interculturali, qualcuno con egide istituzionali davvero importanti, come ad esempio l’Ecuador. Svariati i gemellaggi in giro per l’Italia.

ARTICOLI DI SILVANA LAZZARINO

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-ilpoeta-dellanno/

Ambulatorio 62

locandina Ivan locandina 1

Ambulatorio 62

locandina Ivan locandina 1

Il viaggio delle emozioni inizia il

27-8 Ravenna, Festa dell’unità sportivo culturale presso Pala Andrè via Trieste
Ore 21

15-9 Busto Arsizio -VA- Ristorante Veg Gusto Arsizio via Palestro,1 AGGIUNGI UN LIBRO A TAVOLA ore 19

23-9 Giugliano (NA) presso P.zza Matteotti evento, AGGIUNGI UN LIBRO A TAVOLA serata speciale, credetemi!!! Ore 19

24-9 P.zza Gesù, 14 Napoli – Libreria Dante & Descartes ore 17,30

25-9 Ischia -NA- Sede DILA c/o il Museo del mare Palazzo dell’orologio via Luigi Mazzella, 7
Presentazione del libro con Ingresso gratuito al museo…..

Fotografia del magnifico Dario De Simone

Michela Zanarella, Irene Gusto Arsizio Corazza
Maria Francesca Cortazzi Lorenzo Marone

pagina in allestimento

Benessere con i rimedi naturali

Benessere attraverso rimedi naturali Seminario
La location

 BENESSERE  PER IL CORPO E LA MENTE

 SEMINARIO SUI RIMEDI NATURALI

Essere in armonia con se stessi, ed il proprio vissuto interiore vuol dire aver trovato anche un equilibrio a livello fisico. Raggiungere questo equilibrio psico-fisico è utile per creare una sorta di rimando tra le emozioni e quanto recepisce il nostro organismo. Spesso il corpo invia dei messaggi importanti che possono anche essere sintomo di un malessere interiore sfuggito ad un primo impatto. Riuscire a leggere questi messaggi e ascoltarsi di più, specie in questi ultimi tempi dove l’individuo è sottoposto quotidianamente a ripetuti stress diventa fondamentale per riuscire comunque a portare a termine i propri impegni evitando di essere preda di affanni e angosce che non aiutano. Per non farsi sopraffare dai

Benessere attraverso rimedi naturali Seminario La location

Benessere attraverso rimedi naturali Seminario
La location

malesseri quali ansia, stress, nervosismo che incidono sul benessere fisico della persona, bisogna prendersi cura della propria mente e anima. Esiste una correlazione tra sfera mentale emotiva e fisica che sta alla base del benessere della persona. L’ omeopatia che utilizza rimedi naturali per curare malesseri, e i suggerimenti della naturopatia che propone un regime alimentare basato su prodotti sani di origine vegetale e naturale escludendo quelli di origine animale ed una costante attività fisica, aiutano a migliorare la qualità della vita.

A suggerire questa dimensione di ascolto del proprio corpo a livello emozionale e fisico attraverso la natura e i suoi prodotti tornando a quello che era la coltivazione del terra, soffermandosi sulla ricerca della fitoterapia e dei rimedi proposti dalla medicina olistica e dall’omeopatia,è la prima edizione del Seminario Benessere Olistico di Veganigienista e dei Rimedi Naturali – organizzato dalla Dott.ssa in Filosofia Giovanna Bonfili, studiosa di Naturopatia e volontaria presso la Biblioteca Comunale, che si terrà ii giorni 3 e 4 Agosto dalle 16.30 e il 9 Agosto dalle ore 18, presso la Villa Comunale di Fiuminata, Alta Valle del Potenza e Scarzito.

Marco Tullio Barboni presente al convegno

Marco Tullio Barboni presente al convegno

L’iniziativa che nasce tra Sentieri Francescani, Rocche e Sorgenti e dalle letture degli Atti del Convegno “La mente e il corpo dagli inizi” del Fondo M.Mancia e del Testamento del Duca Sigismondo Giustiniani-Bandini (1886-1918), amante di questi territori e delle sue genti, consapevole com’era dell’importanza della classe contadina e delle sementi da salvaguardare, attraverso gli interventi di esperti nel settore , in un’ottica che unisce la realtà locale  à quella nazionale offre utili rimedi per la salvaguardia del benessere collettivo e individuale, anche raccontando la storia di questa verde vallata.

Diversi saranno glii argomenti trattati tra cui il ritorno dei contadini” in Transition Town: la classe contadina e le coltivazioni naturali, la fitoterapia locale, l’energia alternativa, la BioEcoEdilizia, Imprenditoria Etica: la storia del VeganBibanese, Vegan-Ok e AntiSpecismo. E ancora  Banca del Tempo,. Gruppi di Acquisto Solidale, coscienza e responsabilità individuale. Da sottolineare anche la presentazione della Kneipp

Benessere con i rimedi naturali

Benessere con i rimedi naturali

Terapia che oltre a rinforzare il sistema immunitario, stimola il sistema nervoso periferico e previene diverse patologie, le cure del Dott Buteyko volte a prevenire  e curare diversi disturbi respiratori e patologie come l’asma, e le terapie oncologiche del Dott,.Rudolf Breuss a base di piante e prodotti naturali. Si parlerà anche del Pensiero Positivo Americano e delle  tecniche Anti Stress tra cui Yoga e Meditazione.

Molti i nomi illustri che parteciperanno tra i quali: la Prof.ssa Elena Braglia Bianchini,  Stefania Palmieri ambasciatrice dello Yoga della Risata Aiutare gli Altri, la Dott.ssa Manuela Raja, veterinaria e Naturopata, Comitato Scientifico AssoVegan e

bibanesi prodotto bio

bibanesi prodotto bio

il regista e sceneggiatore Marco Tullio Barboni figlio d’arte e di origini fiuminatesi – accompagnato dal giornalista Rai Giovanni Masotti. Per l’occasione Marco Tullio Barboni presenterà il suo libro “…e lo chiamerai destino”, edito da Kappa che sta riscuotendo notevoli apprezzamenti di critica e pubblico.. Così l’autore a proposito del suo libro: “Se parlare o tacere, amare od odiare, combattere o fuggire. Oscar e Felix danno voce al Conscio e all’Inconscio di George Martini in un botta e risposta serrato e senza esclusioni di colpi. Ne deriva il racconto di una vita, metafora di milioni di altre vite, anche della nostra”. Ad accompagnare la presentazione del romanzo in forma dialogata di Marco Tullio Barboni sono i due contributi di pensiero sotto forma di video del Prof. Domenico Mazzullo e della breve clip video di Bud Spencer, ultima apparizione pubblica dell’indimenticabile attore recentemente scomparso e da sempre amico della famiglia Barboni, Il libro “…e lo chiamerai destino” darà l’occasione ai presenti di parlare di Ricerca, Coscienza e Responsabilità Individuale. Ad allietare le serate la voce della cantante e musicista Viviane Moscatelli. A chiusura del convegno si potranno degustare eccellenti prodotti BioVegan dei produttori locali e nazionali: Vini BioVegan Costadoro con il Sommelier professionista Gilberto Catani, Az. I Bibanesi Bio Vegan di Bibano, Olio Bio Az. Marina Colonna, Olio Bio della Collina Incantata, Terra delle Rocche e il pane ai 4 cereali del Viandante.

                                                                                                                      Silvana Lazzarino

 

Seminario Benessere Olistico di Veganigienista e dei Rimedi Naturali

Villa Comunale di Fiuminata

Alta Valle del Potenza e Scarzito

3 e 4 agosto 2016

Articoli di Silvana Lazzarino

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

ELISA BARONE AVVOCATO E SCRITTRICE

Elisa Barone 2

 ELISA BARONE:

UN AVVOCATO CON LA PASSIONE PER LA SCRITTURA

NON SOLO ATTI, MA ANCHE VERSI NELLA SUA CARRIERA

Colta, raffinata, sensibile, attenta a quanto accade intorno e pronta a sostenere quanti si trovano a confrontarsi con i dettami della legge, ELISA BARONE, ha fatto della sua professione di avvocato una missione volta a far valere i diritti dei propri assistiti alla ricerca di una verità spesso poco chiara e controversa.

Elisa Barone

Elisa Barone

Dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita a pieni voti presso l’Università Federico II dove ha incontrato il suo futuro marito, anch’egli avvocato di successo, Elisa Barone lascia la sua città natale, Salerno, per trasferissi a Como dove si dedica alla carriera forense con professionalità .

Avvocato civilista con incursioni nel penale, ha trattato diversi casi legati a contesti che vanno dal famigliare al sociale al privato, riuscendo sempre con grinta e determinazione a difendere i suoi assistiti come padri separati, famiglie con bambini in affido, donne sole e vittime di soprusi, imprenditori truffati e in crisi. E’ andata a fondo nelle fonti del diritto, interpretando correttamente la normativa e argomentando al meglio le diverse posizioni dei suoi assistiti. Assistiti con cui Elisa Barone ha sempre cercato un dialogo vero e quella fiducia al fine di creare il giusto clima per sostenerli senza chiusure o remore da parte degli stessi assistiti.

Accanto a questa tempra decisa che l’ha vista in prima linea nelle aule di Tribunale Elisa Barone ha mostrato di avere una straordinaria predisposizione per la scrittura creativa. Fin da bambina già alle elementari era particolarmente portata per i racconti, temi e poesie e questa sua disinvoltura nel raccontare era stata notata anche in seguito alle scuole medie. Un talento innato quello di Elisa Barone che non solo esplora il campo della poesia, ma anche quello del romanzo.

romanzo di Elisa Barone

romanzo di Elisa Barone

Al centro dei suoi versi in particolare sono storie d’amore, quadri familiari, vicende legate alla società e al destino di profughi, rifugiati e vittime innocenti di una guerra dettata dal potere. E ancora il suo sguardo si volge a scrutare l’uomo che si interroga sul proprio destino dove abitano paure, incertezze, ma anche speranze e attese.

Il suo primo libro di poesie “Farfalla” edizioni Ikona- Como (2002) condensa le emozioni legate al sentimento d’amore che fa vibrare il cuore e sorridere, tremare e piangere. Sono amori giovanili, affetti familiari spesso difficili come il rapporto con sua madre cui è dedicata la prima poesia della silloge.

Altro genere dove Elisa Barone sta riscontrando molte soddisfazioni è il romanzo cui si dedica da dieci anni attraverso il quale ha la possibilità di raccontare vicende e fatti che traggono spesso ispirazione da situazioni reali e legate a contesti sociali, ma anche da ricordi personali e dalla cronaca come la vicenda del terrorista del NAR Valerio Fioravanti che ha ispirato il romanzo “Il cuore al di là del male” pubblicato nel 2014 per Europa Edizioni.

Rose gialle

Rose gialle

Avvocato attenta e sensibile, nel tempo, si è scoperta scrittrice profonda e capace di far vibrare le emozioni tra ricordo e momenti del presente dove si intrecciano affetti familiari, situazioni quotidiane tra cronaca e società.

Numerosi sono i premi ed i riconoscimenti ottenuti da Elisa Barone in questi primi 15 anni di carriera letteraria: va citata la prima premiazione ricevuta per la poesia “Farfalla” al Concorso letterario Nazionale   “Pinayrano” nel 2001 e il premio al Concorso “Nero su Bianco”, indetto dall’Accademia F. Petrarca di Capranica (VT), con medaglia, diploma ed investitura di Letterato del XXI Secolo per il libro “Il romanzo che non c’è”  (2006)-  Edizioni Il Filo.scorcio mare il profumo delle rose gialle immagine...

Elisa Barone afferma che la prima ispirazione per chi scrive è dentro se stessi, ma spesso le emozioni prendono vita anche guardando cosa accade intorno e al di fuori di se’, magari semplicemente trovandosi di fronte ad una foto di famiglia o ricordando come un flash ll’immagine del lungomare di Salerno dove passeggiava da bambina con la mamma.

Salernitana di origine con la passione per il mare, non poteva mancare tra le mete scelte per le vacanze la bella isola di Ischia dove Elisa Barone recentemente ha avuto l’occasione di incontrare Bruno Mancini poeta e scrittore, nonché presidente dell’Associazione da Ischia L’Arte – DILA il quale l’ha invitata a scrivere altre poesie e a partecipare a concorsi letterari indetti dalla stessa DILA.

Silvana Lazzarino

Articoli di Silvana Lazzarino

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

 

YAHON CHANG al Macro di Roma

YAHON CHANG @ ROMA
The question of Beings

Yahon Chang @ Roma- The Question of Beings

Un’occasione importante con cui restituire nuova visibilità all’arte contemporanea valorizzando i suoi ambiti internazionali espressi attraverso stili e meccanismi espressivi diversi, è proposta dall’esposizione in corso al MACRO Testaccio di Roma dove alcune installazioni internazionali provenienti dalla Biennale Internazionale di Venezia – 56. Esposizione Internazionale d’Arte, sono state ricomposte e rimodellate site-specific.  La mostra The Question of Beings – Yahon Chang @ Roma che rientra nell’ambito di “From La Biennale di

YAHON CHANG @ ROMA The question of Beings

YAHON CHANG @ ROMA
The question of Beings

Venezia to MACRO. International Perspectives”, nuovo progetto espositivo, ideato e curato da Paolo De Grandis e Claudio Crescentini, intende far convergere  “prospettive” d’arte di due città che lavorano per far viaggiare le esperienze dell’arte internazionale sul territorio nazionale. Venezia e Roma sono legate da un’importante tradizione storico-artistica cui hanno dato nuovo impulso arricchendo e valorizzando gli orizzonti sempre più in trasformazione dell’arte contemporanea per creare sempre maggiori iniziative a riguardo rivolte in ambito internazionale.

YAHON CHANG @ ROMA The question of Beings

YAHON CHANG @ ROMA
The question of Beings

The Question of Beings – Yahon Chang @ Roma entra negli spazi del Macro La Pelanda dopo essere stata alla 56. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia.

Se a Venezia l’installazione creata dall’acclamato artista taiwanese Yahon Chang con dipinti a inchiostro e carta, intendeva esplorare la natura inconscia e conscia dell’individuo con particolare attenzione alla sofferenza e alla difficoltà dell’uomo nel rapportarsi con il mondo esterno, per gli spazi del MACRO

YAHON CHANG @ ROMA

YAHON CHANG

Testaccio La Pelanda l’opera, entro un nuovo contesto, subisce variazioni per affrontare un discorso che guarda al dialogo tra l’uomo e l’ambiente a lui circostante, compresa la natura. L’installazione costituita da opere ad inchiostro su drappi di tela, ciascuno lungo dai 10 ai 20 metri, che scendono dal soffitto invitano il pubblico a perdersi nei meandri di un labirinto di opere raffiguranti vari volti di esseri umani. I lunghi drappi con rimandi al tradizionale dipinto paesaggistico cinese revocano per analogia la cascata. Sulle tele sono ritratti diversi visi di esseri senzienti, ma anche astratti ed espressivi a suggerire la metafora della vita dove si è a contatto con il sacro, il mondano e l’animalità. I molteplici visi su lunghi drappi di tela che raggiungono il pavimento invitano lo spettatore/visitatore a contemplare la natura degli esseri senzienti ponendosi domande sul significato della propria identità e sul senso della vita.

YAHON CHANG

YAHON CHANG

 

Appartengono all’installazione anche le sculture in ferro che, decorate dalle pennellate dell’artista a riempire l’ambiente, suggeriscono come questa vita sia precaria e incerta. La semplicità dei materiali (il ferro) il loro essere attaccati dagli agenti esterni rappresenta la fragilità e la natura effimera dell’esistenza. Sebbene il ferro sia un materiale industriale durevole, la sua superficie se non trattata tende ad ossidarsi e deteriorarsi, Ma sulla scultura di ferro restano tracce delle pennellate che accentuano i tratti figurativi dei visi incisi sulla superficie. Entro questo spazio, arricchito di nuovi significati e rinnovato, le opere di Yahon Chang danno vita ad una visione di un’esistenza instabile dove rintracciare segni di speranza a partire da una sentita riflessione interiore volgendo lo sguardo a quanto la natura regala ogni giorno.

Silvana Lazzarino

THE QUESTION OF BEINGS – YAHON CHANG @ ROMA

MACRO Testaccio, La Pelanda – Centro di produzione culturale

Piazza Orazio Giustiniani, 4, 00153- Roma

Orario: da martedì a giovedì ore 15.00 – 20.00

venerdì ore 15.00 – 23.00, sabato ore 11.00 – 23.00, domenica ore 11.00 – 20.00

lunedì chiuso.

fino al 28 agosto 2016

ingresso gratuito

 Articoli pubblicati da Silvana Lazzarino

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

 http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

 

 

 

Il Dispari 2016-08-01

Il Dispari 20160801 tutto ridim

Il Dispari 2016-08-01

Il Dispari 20160801 comp

Editoriale
In vacanza con l’Arte – n° 1

Domani, a partire dalle ore 20.30, presso la sede dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte” situata nel Museo etnografico del mare della Città di Ischia – Palazzo dell’orologio di Ischia ponte-, è in programma un interessante incontro con una delegazione di poeti e scrittori pugliesi particolarmente impegnati anche in pregevoli attività di carattere sociale.
La presentazione delle loro produzioni letterarie, la lettura di testi, musica, dipinti, collage, progetti ed esperienze umane saranno i temi entro i quali si svilupperà l’incontro tra loro ed alcuni artisti ischitani invitati dal Presidente del Museo, Rino Lauro.
Ylenia Pilato, socia fondatrice DILA, fungerà da coordinatrice e da intervistatrice per la produzione di video utili a divulgare le fasi salienti della serata.
Saranno esposti collage di Ylenia Pilato e disegni dell’Artista lettone Liga Lapinska.
L’invito ad assistere ed a partecipare è rivolto in modo speciale a tutti coloro i quali, residenti e turisti, ritengano che l’arte e la cultura possano essere validi motivi per privilegiare le mete delle vacanze.
Qui di seguito troverete brevi schede delle scrittrici che hanno scelto di venire ad Ischia pur di affidare la presentazione delle loro opere alla nostra Associazione culturale DILA.
Ingresso libero.
Info: emmegiischia@gmail.com – tel. 3935937717
Bruno Mancini

DINA FERORELLI, nata a Bitetto (Ba), è laureata in Pedagogia e lavora come docente.
Ha pubblicato i volumi di poesia “Cerchi di luce” e “Mattino di girasoli”.
Alcuni suoi testi sono presenti in diverse antologie, tra cui quelle curate da Santa Vetturi.
“La mia poesia nasce dall’idea che siamo al mondo e percorriamo insieme il nostro viaggio, per questo non possiamo ignorare le atroci sofferenze di altri uomini, nostri fratelli!
Abbiamo delle responsabilità: aiutarli a portare il loro pesante fardello di vita, offrire un sorriso,tendere la mano, far sbocciare una rosa di speranza.
Perché non si muoia più per fame o per guerre o per mano di menti folli e dispotiche, perché il dolore che c’è al mondo è troppo grande per lasciare che i nostri fratelli lo portino sulle spalle da soli!”

MARIA SCHIRALLI nata a Trani nel 1950, vive a Bari fin da bambina.
Diplomata in Applicazioni tecniche, ha conseguito il titolo di infermiera professionale e assistente sanitaria visitatrice.
Da sempre amante della cultura e dell’arte, si è messa in gioco ella stessa scrivendo numerose filastrocche e qualche poesia.
Da tre anni segue il Corso di Scrittura creativa della Libera Università della terza Età “Eurolevante” avente come guida la professoressa Mariella Castoro.
Suoi testi sono pubblicati nelle antologie “Più istruzione, più sviluppo” e “BanglaNepaLove. La solidarietà della cultura” a cura di Santa Vetturi. Ha ricevuto numerose Menzioni d’Onore in concorsi nazionali per le sue poesie.

GIUDITTA ABATESCIANNI è nata e vive a Bari.
Funzionario in pensione della pubblica amministrazione, si dedica con passione a tutto ciò che la mette in comunicazione con il sociale.
La tipologia della sua esperienza professionale e la curiosità l’hanno sempre spinta ad ascoltare empaticamente esperienze e testimonianze di storie vissute.
Da qui l’input a scrivere racconti e poesie, per viag-giare nell’universo dell’interiorità.
Frequenta corsi di scrittura creativa, recita nel teatro amatoriale, collabora gratuitamente con scuole primarie come autrice e regista teatrale, nutrendosi e arricchendosi dell’autentica genuinità del mondo infantile e adolescenziale.
Il racconto “La bambina dalle trecce viola” è inserito nell’antologia “Haiti chiama Bari”.
Ha pubblicato “U Maleverme”.
È coautrice delle antologie “Florilegio barese” , “SOS BANGLADESH”, “Il futuro in una biblioteca”, “BangladesHelp”, “Più istruzione, più sviluppo”, “BanglaNepaLove”, “La solidarietà della cultura” e “Drops from the world”, tutte a cura di Santa Vetturi.
È del 2015 la pubblicazione del libro “Pennellate baresi”.
Nel giro degli ultimi due anni ha vinto più di dieci premi letterari.

2 Agosto Museo DILA locandina OK

Il Dispari 20160801 1 comp

FABIO VIALE E LA SUA SOUVENIR PIETÀ

ALLA BASILICA DI SAN LORENZO A FIRENZE

Scultore e “cultore del marmo” con uno sguardo alla classicità, ma proiettato verso nuove sperimentazioni anche oltre il concettuale, Fabio Viale, nato a Cuneo nel 1975 si è accostato molto presto alla scultura, riuscendo a gestire con disinvoltura un approccio sempre in divenire con questa disciplina artistica affascinante e in “presa diretta” con la materia.
Fabio Viale lavora e trasforma il marmo per trarre da esso nuova vita attraverso opere che passano dalla semplicità alla complessità dove respirare eleganza e leggerezza, ma anche forza e dinamismo.
Alla ricerca di nuovi risultati sperimentando le leggi della meccanica e della fisica, egli ha dato vita, ad esempio, alla famosa barca in marmo con motore: “Ahgalla”che è riuscito a far muovere in mare; o al pneumatico gigante sempre in marmo, che ha tanto destato curiosità ed interesse.
I suoi lavori che si muovono in un’ottica contemporanea con richiami al classico, ma solo come spunto da rielaborare alla luce del presente, si mostrano spesso semplici, altre volte innovativi specie se combinati con meccanismi legati alle tecnologie per ottimizzare il prodotto definitivo. Lavori che dall’Italia alla Russia, all’America, hanno conquistato un pubblico sempre più internazionale tramite sue mostre personali.

Da sottolineare la mostra di New York alla Sperone Westwater Gallery e tra i premi ricevuti il Premio Cairo 2015.
Le sue opere che guardano alle immagini dei capolavori di maestri del passato (come Michelangelo) e si orientano verso simboli legati al quotidiano, propongono rappresentazioni nuove, spesso orientate al superamento dei limiti mediante l’uso di diverse simbologie come i tatuaggi o gli penumatici già esposti in due mostre presso la galleria Poggiali e Forconi.
A Firenze in occasione della “Settimana Michelangiolesca” promossa dal Comune di Firenze, organizzata dal MUS e in collaborazione con Opera Medicea Laurenziana, Basilica di San Lorenzo, Giunti, Arte Dossier, Studi d’Arte Cave Michelangelo e la partecipazione della Galleria Poggiali e Forconi, FABIO VIALE torna con SOUVENIR PIETA’ 2006-2016. L’opera in marmo,visibile fino al 2 agosto 2016 presso la Basilica di San Lorenzo, sottolinea la peculiarità e l’attenzione con cui lo scultore ha saputo riprodurre il Cristo della Pietà Vaticana in due versioni entrambe senza la presenza della Vergine.
Emerge nelle due sculture la morbidezza delle linee, la plasticitàdel corpo e dei tessuti del panno che gli cinge la vita ad indicare una certa bellezza e purezza presenti anche nella morte che avvicina al divino.
Una rappresentazione intensa che ruota introno a quel corpo adagiato, mentre riposa, senza segni di sofferenza fisica, per dare spazio alla speranza nell’abbandono ad una volontà superiore.
Il volto del Cristo levigato, sembra come rapito in un sonno che è ascesa verso il divino.
Una riproduzione del Cristo da leggere in un’ottica contemporanea che invita all’accettazione e al perdono.
La speranza è di avere Fabio Viale ad Ischia in occasione di uno dei prossimi incontri organizzati dalla nostra DILA nel Museo del mare presieduto da Rino Lauro, ma la quasi certezza e di ricevere il suo assenso a rilasciarci un’intervista esclusiva da pubblicare in questa pagina.
Silvana Lazzarino

Il Dispari 2016-08-01

Fabio Viale

Il Dispari 20160801 tutto ridim

Bruno Il dispari

Il Dispari 2016-07-25

Il Dispari 20160725 comp

Editoriale

Grazie all’intesa raggiunta con Rino Lauro, Presidente del Museo del Mare della Città di Ischia, il 16 Luglio scorso è stata inaugurata la nuova sede della nostra Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” situata, appunto, negli ambienti del Museo.
Alla cerimonia hanno partecipato numerosi Artisti, Soci e/o collaboratori di DILA, proponendo un convivio basato su arte e cultura.

Allietati da musiche e da letture di poesie, tutti i partecipanti hanno avuto modo di apprezzare in primis i fascinosi reperti e le splendide collezioni in tema marino presenti nei tre piani del Museo, per poi prestare attenzione al programma di eventi culturali che DILA si prefigge di attivare durante tutto l’arco dell’anno grazie alla Direzione Artistica di Roberta Panizza coadiuvata nel settore musicale da Maria Luisa Neri, Presidente dell’Associazione “Arte del Suonare”, e nel settore arti visive dalla pittrice Ylenia Pilato.

La soprano Paola Occhi ha aperto il concerto che l’ha vista protagonista insieme al violinista Giulio Menichelli, al pianista Roberto Villani e alla piccola Veronica Coppola annunciando la sua intenzione di aprire ad Ischia, con l’etichetta di DILA, una succursale della sua scuola di canto lirico “Lina Cavaliere”.

Il violinista Giulio Menichelli ha incantato il pubblico con una magistrale esecuzione della Sonata n.2 in LA minore di J.S. BACH; Paola Occhi ha creato vibranti suggestioni spaziando tra celebri arie operistiche e famosi brani di operette, il pianista Roberto Villani ha dato prova di seria preparazione accompagnando i due solisti con attenta precisione… e Veronica Coppola è stata subito eletta mascotte della serata per la spigliatezza e la composta esecuzione del repertorio proposto.

Rino Lauro, Nunzia Zambardi, Clementina Petroni, Luigi Esposito e Massimo Natalucci si sono alternati offrendo simpatici siparietti di letture poetiche e di presentazioni delle loro arti.
Con questa pagina dedicata ai protagonisti e agli ospiti dell’evento (che ringraziamo) desideriamo riconfermare il messaggio della nostra assoluta disponibilità a prendere in favorevole considerazione ogni collaborazione proveniente da Artisti e/o da Associazioni sia locali e sia operanti in qualsiasi altra località.

Bruno Mancini

Il Dispari 20160725 1 comp

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (21)

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (18)Museo DILA inaugurazione foto Bruno (24)Museo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (28) Maria Luisa NeriMuseo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (36) Veronica Coppola - Paola OcchiMuseo DILA inaugurazione foto Bruno (25)Museo DILA inaugurazione foto Anna Di Trani (22) Massimo NataluzziMuseo DILA inaugurazione foto Bruno (13)Museo DILA inaugurazione foto Bruno (25)

Il Dispari 2016-07-25

Bruno oggi parliamo di museo

Il Dispari 2016-07-18

Il Dispari 20160718 comp

Editoriale
Sabato 16 Luglio, così come era stato ampiamente annunciato da questa testata e da numerosi altri organi d’informazione, è stata inaugurata la nuova sede dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ubicata nei locali del Museo Etnografico del Mare della Città di Ischia.
Organizzato da Maria Luisa Neri, presidente dell’Associazione “Arte del suonare”, valenti musicisti e cantanti hanno allietato la serata impegnandosi in un concerto che ha toccato svariati temi: dall’operetta alla musica da camera, dal melodramma alla canzone antica e popolare.
La soprano Paola Occhi, il violinista Giulio Menichelli, il pianista Roberto Villani e la piccola allieva della scuola di canto lirico “Lina Cavalieri” hanno intrattenuto amici e collaboratori di DILA e del Museo per alcune ore.

L’editore Salvatore Monetti, la pittrice Nunzia Zambardi, la poetessa pittrice Clementina Petroni, il poeta Luigi Esposito, lo scrittore Massimo Natalucci hanno parlato della loro arte ed hanno letto qualche loro poesia.
Anna di Trani, esperta manager della scuola “Lina Cavalieri”, è stata la gentile anfitrione.

La ciliegina sulla torta è stata messa dal Presidente del Museo, Rino Lauro, che ha ricordato alcuni momenti di vita ischitana degli anni passati, regalando ai presenti la lettura di alcune sue poesie/canzoni.
La prossima settimana, salvo imprevisti, prevediamo di pubblicare alcune foto dell’evento.
Intanto, giova ripetere che DILA è pronta ad accogliere con un caloroso “Benvenuto” tutti coloro, singoli artisti e/o associazioni culturali, ischitani e non, che intendano collaborare alla realizzazione di un ampio programma di eventi artistici (mostre di arti visive, presentazioni di libri, concerti, ecc.) da allestire nella sede testé inaugurata.
Grazie

Bruno Mancini

Museo DILA inaugurazione foto Bruno (25)

Paola Occhi e Rino Lauro

Il Dispari 20160718 1 comp

A.T. ANGHELOPOULOS ESPONE PRESSO LA GALLERIA CLICHY A FIRENZE E NEI DIPINTI SI ISPIRA A MONTALE CHE SOGGIORNÒ AD ISCHIA

Con i suoi dipinti materici dove si intrecciano le alchemiche linee di un pensiero in costante divenire a cogliere le emozioni che avvolgono il corpo e la mente tra luci e ombre Anghelopoulos, artista tra i più interessanti nel panorama contemporaneo internazionale, proietta chi guarda a percorrere il viaggio interiore dell’uomo tra tormenti e speranze, isolamenti e aperture verso il nuovo e l’ignoto da cui proteggersi.
Segni fitti e armoniosi, squarci densi di chiarori e ancora identità riscoperte oltre quella maschera che imprigiona e poi libera, aprono ad un nuovo sguardo sul mondo dove si delinea quel confine tra materia e spirito al d là del quale si cela la verità sulla stessa esistenza.

Ed è all’esistenza e all’uomo che guarda la sua arte interpretando, attraverso rappresentazioni concettuali e segni, emozioni legate a dubbi, paure, ma anche aspirazioni e desideri dello stesso individuo in difficoltà nel creare ponti relazionali.
L‘uomo diventa protagonista afflitto e fragile nella sua incertezza innanzi a questa vita, ma alla fine desideroso di volgere il proprio sguardo oltre il visibile per lasciarsi aperta una possibilità: un percorso nuovo, fatto di speranza.
I suoi dipinti di grandi dimensioni, intensi per l’energia materica e per l’uso di un colore che alterna tonalità energiche ad altre quasi eteree sono protagonisti della mostra A.T. ANGHELOPOULOS a Firenze presso la Galerie Clichy fino al 24 luglio 2016.

L’esposizione rappresenta la seconda tappa del programma della rassegna “Artisti in Libreria” iniziato lo scorso 5 Maggio con la personale di un altro importante artista contemporaneo Andrea Pinchi con cui lo stesso Anghelopoulos ha esposto nelle sale del Complesso del Vittoriano di Roma nel novembre 2015.
La rassegna “Artisti in Libreria” prevede l’accostamento dell’arte alla letteratura, attraverso una serie di mostre in cui artisti di fama internazionale sono invitati ad esporre opere a partire da un testo letterario dalle cui letture e scritti hanno tratto ispirazione.
In questa raffinata e suggestiva mostra le opere di Anghelopoulos, una quindicina tra cui tre installazioni site-specific, sono affiancate dalle poesie e dai testi che hanno ispirato l’artista tra cui: Neruda, Foscolo, Erasmo da Rotterdam, Chateaubriand e Montale.

Fu Montale a soggiornare ad Ischia verso gli inizi degli anni Cinquanta presso il comune di Forio e a quest’isola, la più affascinante del Mediterraneo, ha fatto riferimento in una poesia della raccolta “Xenia”.
Tra le opere esposte la serie Vite Interiori è l’inedita rivisitazione dei più famosi ritratti di profilo del ‘400 raffigurati però dall’altro lato del volto, quello finora sconosciuto.
Un modo per catturare la vita interiore dei personaggi ed entrare nelle atmosfere del tempo, espresse attraverso i simboli di ingranaggi meccanici innestati sulle figure.

Ritratti quali: l’Anonimo Giovane di Cosmè Tura, I Duchi di Urbino e il Malatesta di Piero della Francesca, e Bianca Sforza identificata nell’opera “La Bella Principessa” recentemente attribuita a Leonardo da Vinci, prendono nuova vita mostrando l’altro lato del loro profilo, quello misterioso e finalmente rivelato.
Per la prima volta sono esposte le opere del ciclo I Planisferi le cui superfici non hanno confini essendo questi relegati solo a determinate costruzioni mentali.
Superfici senza confini spesso in bilico in questa epoca dove si tende a creare punti di separazione e distanze che investono diversi contesti.
Aperture verso ampi spazi a ricordare soglie, varchi, portali che si aprono all’improvviso innanzi agli occhi del visitatore sono descritte nel ciclo Passages-Untitled in cui dominano ampie campiture di colore.

Riguardo l’intensità espressiva e lo stile originale con cui Anghelopoulos entra nella realtà e la supera per parlare dell’uomo all’uomo, Claudio Strinati ha scritto: “Anghelopoulos ha la consapevolezza e la qualità di un artista notevole. (…) La sua percezione ricorda talvolta Klee, talvolta Rothko”.
Silvana Lazzarino

Silvana Lazzarino Anghel (2)

Il Dispari 20160718 tutto ridim

Cod 11: Anna Gura
Ricordando l’estate soleggiata
Già dalla mattinata la pioggia
bussa nella pozzanghera,
proprio come una finestrina che guarda
al cielo dall’assalto umido.
Silenziosamente piange l’autunno,
perché gli uccelli vagabondi
sono già volati via.
Sotto i piedi qualcosa sussurra.
Forse sono le foglie che ricordano
l’estate soleggiata, l’estate splendida,
quando gli uccelli tra le foglie succose
hanno costruito i nidi sicuri
e poi cantavano insieme all’alba timida.
L’autunno. La pioggia. Significa solo
che dopo l’inverno ritornerà la primavera,
quando nei giardini, nelle foreste, nei prati
tra le foglie, quelle nuove più verdi,
di nuovo sentiremo il canto magico dell’usignolo.

Cod 21: Paola Occhi
Pensiero alla nonna
Cara nonna, oggi hai dovuto staccare quel cordone che ci legava in modo unico… per volare dal mio adorato nonno.
Mi hai lasciata in un turbine di rabbia ed un lacerante dolore che non sopporto.
Ho il cuore a pezzi e una parte di me è volata con te.
Mi hai insegnato tante cose e so che questa notte sei passata a salutarmi: ho visto la tua sagoma dietro la tenda, ma purtroppo non ho capito… odio, giuro, chi esce dalla camera ardente dicendo “La sua vita l’ha fatta” “Era anziana” ecc., perché lei stava bene accanto a me.
Mi rammarica non aver preso venerdì più baci dalle tue labbra ed altre carezze che tu, lentamente, mi stavi regalando.
Non ti dimenticherò mai e se piango è perché sono egoista?
No, è perché ti ho amato davvero e non mi vergogno di mostrare le mie lacrime, o la rabbia per averti persa… ti chiedo solo che, quando sarà il mio turno, mi verrai a prendere con il nonno e staremo assieme come ai vecchi tempi ad ascoltare le tue favole.
Ogni concerto che farò sarà un omaggio per voi nonni che mi avete amato come una figlia e tramite voi sarò libera di esprimere al Signore il dolore per la vostra perdita e la gioia di aver vissuto con voi.
Il tuo amore era davvero unico immenso ed ho un ricordo di te che nessuno mai mi toglierà e solo tu ed io sappiamo. Un segreto che non ho mai detto e non dirò mai a nessuno. Era una cosa nostra ed ora è chiusa solo dentro di me.
Ti amo.

Cod 1: Angela Maria Tiberi
Katia Massaro
Meravigliosa donna ischitana,
doni amore alle nuove generazioni che
hanno gli occhi chiusi,
ancora da crescere nella giovinezza grigia e senza calore,
se l’umanità rifiuta l’AMORE verso il mare e la natura
e l’insegnamento degli antichi popoli estinti per l’avidità umana.
Briciole sono rimaste della loro civiltà e cultura,
ma non il loro amore verso MADRE NATURA.
Il mondo hai percorso.
Hai attraversato mari e cielo blu per imparare da popoli lontani
il linguaggio dei famosi tursiopi dell’antico Egitto.
Per verificare l’efficienza della delfino terapia in acque libere,
sei arrivata in Israele fino alla lontana Australia.
Immensa gioia doni ai grandi e ai piccoli quando ti immergi
come una sirena nel mare raggiungendo i profondi abissi.
Sei dentro di noi come l’immagine dell’aurora dopo una notte buia
e una ninna nanna ci accarezza l’anima.

coupon (1)

Bruno Il dispari

Il Dispari 2016-07-11

Il Dispari 20160711 comp
Tre voci intervistano un MITO: DON BACKY

Bruno Mancini. Il buongiorno al MITO Don Backy desidero renderlo pubblico con una lunga serie di ringraziamenti, primo tra tutti quello speciale per avere voluto dare il suo assenso ed entrare come Socio fondatore nell’Associazione culturale che Roberta Panizza ed io, alla fine del 2014, iniziammo a costituire e che ora, con il nome DILA (Da Ischia L’Arte), ha già conquistato l’interesse di una notevole fascia di amanti dell’Arte e della Cultura. Cosa ha spinto il MITO ad accettare l’invito da parte dei due sconosciuti?
Don Backy:Prima di tutto l’affetto che porto a Ischia, ricordando i miei lontani trascorsi datati 1966, quando con i miei Fuggiaschi ci esibimmo per un’intera settimana al Castello d’Aragona, gestito allora da Sandro Petti. In quella settimana avemmo modo di affezionarci ed amare l’isola. Il secondo motivo è che sono sempre interessato alle novità stimolanti.

Bruno Mancini. Il secondo ringraziamento deriva dall’aver voluto includere i ricordi piacevoli dei giorni che hai trascorso ad Ischia nella trilogia “Memorie di un juke box” (edito da Ciliegia Bianca sas  www.donbacky.it ).
Vuoi parlarci di questi tre volumi di ricordi e raccontare ai nostri lettori la disavventura che ti capitò a Ischia?
Don Backy:I volumi sono ben 5 e vanno dall’avvento del rock and roll a oggi (1955/2012). Raccontano in maniera romanzata, una storia vera e meravigliosa, corredata da una documentazione composta da fotografie, articoli, minute di canzoni, documenti storici, etc. che ne fanno una vera e propria enciclopedia, certamente unica nel suo genere, indispensabile anche per chi vi cerca il senso dell’evoluzione della nostra musica leggera nel corso di più di mezzo secolo.
La disavventura vissuta sull’isola, invece, riguarda un lieve incidente d’auto. Per salvare un amico che guidava senza patente il nostro furgoncino e aveva colpito un turista tedesco con lo specchietto retrovisore del mezzo, fratturandogli una costola, fui costretto a dichiararmi autista, guadagnandomi così una denuncia dal sig. Otto Strunz. Tutto si risolse in un processo ischitano (dove tornai in Dicembre), in cui venni condannato a 3 mesi (con condizionale). Oggi è solo un bel ricordo anche quello.

Bruno Mancini. Certo non sai che l’incidente avvenne a pochi metri dal “Bar Italia” che gestivo in quegli anni proprio sul Corso!  Il terzo ringraziamento, e poi mi fermo su questo tema, nasce dall’enorme emozione che ho provato nell’ascoltare le tue letture di nostre poesie. Poiché anche Roberta Panizza mi ha confermato le stesse sensazioni, vuoi dirci in quale modo ti rapporti  alla poesia e quali emotività ti hanno procurato i nostri versi?
Don Backy:Ma pensa… e tu non ricordi (o non c’eri al momento) che noi c’eravamo fermati poco prima proprio al Bar Italia a prendere i crostoni che ci facevano da cena, per poi correre a cambiarci e andare al Castello per la serata. Il mio rapporto con la poesia è piuttosto debole, ma quando qualcosa mi solletica le corde emozionali, allora è evidente che anche il mio essere si adegua e quindi anche la voce. Ma, sinceramente, non pensavo di procurare un’emozione così sentita. Sono felice.

Bruno Mancini. Appena ho accennato alla possibilità di costruire questa intervista con domande provenienti da persone diverse c’è stato entusiasmo in redazione. Avrei voluto accontentare tutti, ma per ragioni di spazio, ecco cosa desiderano sapere da te il Direttore di questa testata Gaetano Di Meglio e la Direttrice Artistica di DILA Roberta Panizza
Don Backy:Bene, sono felice di suscitare ancora un così fresco interesse.”

Gaetano Di Meglio. Spesso le tv locali basano i loro palinsesti su film datati anni 60 e così ultimamente mi è capitato di guardare qualche scena del “Monaco di Monza” dove Lei e Celentano vi esibite in una canzone vestiti da monaci. A me che sono un “patuto” di Totò piacerebbe ascoltare qualche aneddoto delle vostre frequentazioni artistiche, e se ce sono, anche personali e/o prettamente umane.
Don Backy:è un ricordo che mi accompagnerà per la vita, anche se, sinceramente, frequentammo Totò solo per lo spazio di quella scena. Ovviamente tutta quanta quella storia ha inizio la notte precedente alla RCA, dove noi del CLAN eravamo per incidere la colonna sonora di un film appena girato ad Amalfi. Scrissi quella canzone “La carità” in meno di 2 ore per accontentare Sergio Corbucci, che, incontrati Adriano e me al bar della RCA, ci pregò di andare a girare una scena in quel film il mattino seguente. Fu così che la scrissi e la registrammo seduta stante alle 2 di notte. Il tutto è narrato nel 1° volume della serie “MEMORIE DI UN JUKE BOX”. Io ero ancora sulla rampa di lancio e Totò mi fece gli auguri per la carriera. Evidentemente mi ha portato fortuna perché quella canzoncina ancora oggi è molto conosciuta grazie al film.”

Gaetano Di Meglio. Con la politica come la mettiamo?
Don Backy:Sono già molti asini a parlare, non voglio aggiungermi al serraglio. E comunque sono un anarcoide da sempre libero e senza tessere. La mia politica la faccio con le mie canzoni, tipo “Diluvio universale” o “Verità”. Mi diverto e intanto gliele canto e gliele suono”.

Roberta Panizza. Da appassionati di poesia, mondo letterario che si occupa di far emergere ciò che nell’interiorità preme e vuole esprimersi, diamo la dovuta importanza alle emozioni e quindi la domanda che sorge spontanea è: cosa prova Don Backy quando canta?
Don Backy:Ci ho scritto su una canzone intitolata proprio “L’artista” ed è lì che ho descritto tutte le emozioni che ancora oggi avverto dopo 55 anni.”

Roberta Panizza. In una canzone quale peso hanno, messi a confronto tra di loro, la musica, il testo, l’arrangiamento e l’interpretazione canora secondo Don Backy?
Don Backy:Dipende da chi sono gli autori. Per uno che si scrive parole e musica, la voce potrà anche essere non curata (come la mia), ma sicuramente non avrà alcun termine di paragone anche con la più tecnica del mondo. Avrà sempre la meglio, perché l’autore avrà sicuramente vissuto sulla sua pelle quello che canta. comunque, per me la musica è sempre un pelo più sotto del testo. è quello che, se ben descritto, dà il tocco emozionale e ti fa vedere una scena. Una bella musica da sola arriva a una certa altezza, ma non arriva all’acme. Il “nessun dorma”, ha una musica meravigliosa da sola, ma quando entra il tenore  con “all’alba vincerò….” beh, non ce n’è per nessuno e tutto prende vita. Quindi, una bella musica può essere danneggiata da un brutto testo, ma la si esalta quando il testo è grande concettualmente (vedi Mogol Battisti).”

Bruno Mancini. In chiusura, mi piace sorridere per essere uscito indenne dall’incontro con un toscano, eterno ribelle e icona musicale di un mezzo secolo abbondante, uno, dal nome di battesimo Aldo Caponi, che non si è fatto mai prestare parole o azioni, né crude né indigeste, per difendere i propri principi e le ragioni sia della coerenza intellettuale e sia dell’incoerenza artistica. Don Backy cantante musicista lo conoscono in tutto il mondo giovani e anziani come me, Aldo Caponi pittore, scrittore, attore, talent scout, editore ecc. è la faccia semisegreta del MITO. Ci saluti con una carrellata su queste tue attività?
Don Backy: “In tutta sincerità questo mio polimorfismo è dovuto esclusivamente alla curiosità. Sono un incostante cronico e appena ho raggiunto un obbiettivo in quella particolare sfida, devo assolutamente cercarne altre. Non faccio il “mestiere”, ma soddisfo curiosità personali. Solo le canzoni sono ciò che ho scelto di fare da sempre e rinnovano in me il desiderio di riprovare a raccontare nuove emozioni. Le altre, i disegni, il cinema, la scrittura, il teatro, etc. non sono che curiosità soddisfatte, sfide affrontate e vinte. Non mi sono mai arreso senza affrontarle, avendo sempre come motto un vecchio detto: “gli antichi non sapevano che quella cosa era impossibile da farsi, pertanto…. la fecero!”. Avrei avuto rimpianti se non fossi andato ad affrontare quelle sfide in prima persona. Una volta scopertone il segreto, non c’era altro da cercare, mi aspettavano le canzoni.”

Bruno Mancini. Grazie, Don: ti aspettiamo ad Ischia!
Don Backy: “MAGARI… QUANDO??”

Bruno Mancini. Ciao, Don.

Don Backy Totò e Macario comp

Il Dispari 20160711 1 comp

DILA & PARTNER al MUSEO DEL MARE
Sabato 16 Luglio verrà inaugurata la nuova sede dell’Associazione “Da Ischia L’Arte – DILA” negli ambienti del Museo Etnografico del Mare ubicato nello storico Palazzo dell’Orologio di Ischia Ponte.
Ciò, grazie all’accordo stipulato tra i presidenti del Museo, Rino Lauro, e di DILA, Bruno Mancini.
L’Associazione DILA si prefigge di organizzare nel Museo una corposa serie di eventi artistici e culturali che coprano tutto l’arco dell’anno realizzando il progetto annunciato da Bruno Mancini di volere operare affinché “Ischia possa diventare una località conosciuta e stimata in ambito internazionale ANCHE per le sue attività artistiche e culturali”.
A fare da cornice al taglio del nastro giungeranno dal Lazio la presidente dell’Associazione “Arte del Suonare”, Maria Luisa Neri, che illustrerà le linee guida ed il programma dei concerti che DILA & Partner effettueranno nel Museo, offrendone un’anticipazione mediante l’esibizione del celebre violinista Giulio Menichelli;  mentre dalla Romagna arriverà la ben nota soprano Paola Occhi accompagnata dai suoi musicisti tra i quali va citato il pianista, organista, fisarmonicista Roberto Villani.
Un numero sempre crescente di Associazioni, tra le quali la già citata “Arte del Suonare” di Maria Luisa Neri, “AICS IL Dragone” presieduta da Pasquale Di Costanzo, CentroInsieme Onlus – Progetto Vela: Rendere Consapevoli Scampia” presieduta da Vincenzo Monfregola, si sta coagulando intorno al progetto che potrà contare sulla Direzione Artistica della vicepresidente DILA, Roberta Panizza, e sulla costante nonché determinante presenza dei numerosi Soci Fondatori di DILA, tra i quali il Direttore di questo giornale, Gaetano Di Meglio, si trova sempre in prima linea. Katia Massaro, Vincenzo Savarese, Mario Mirenghi, Ylenia Pilato, Pasquale “Dragon” Di Costanzo saranno, come sempre, i prestigiosi anfitrioni in rappresentanza di tutta la tribù DILA & PARTNER.
Residenti e turisti sono invitati. Ingresso gratuito.
Info e-mail: emmegiischia@gmail.com
Cell. 3935937717 (tutti i giorni dalle 14 alle 24)

Museo & DILA inaugurazione

Il Dispari 20160711 tutto ridim

LOGO DILA 4

Partecipazione antologie LENOIS

Il Dispari: una pagina per DILA

Il Dispari 2015 – 05 – 25

Il Dispari 2015 – 06 – 01

Il Dispari 2015 – 06 – 08

Il Dispari 2015 – 06 – 15

Il Dispari 2015–06–22

Il Dispari 2015–06–29

Il Dispari 2015-07-06

Il Dispari 2015-07-10 bus

Il Dispari 2015-07-13 foto

Il Dispari 2015-07-20

Il Dispari 2015-07-27

Il Dispari 2015-08-03

Il Dispari 2015-08-10

Il Dispari 2015-08-17

Il Dispari 2015-08-24

Il Dispari 2015-08-31

Il Dispari 2015-09-07

Il Dispari 2015-09-14

Il Dispari 2015-09-21

Il Dispari 2015-09-28

Il Dispari 2015-10-05

Il Dispari 2015-10-12

Il Dispari 2015-10-19

Il Dispari 2015-10-26

Il Dispari 2015-11-02

Il Dispari 2015-11-09

Il Dispari 2015-11-16

Il Dispari 2015-11-20

Il Dispari 2015-11-23

Il Dispari 2015-11-30

Il Dispari 2015-12-07

Il Dispari 2015-12-14

Il Dispari 2015-12-21

Il Dispari 2015-12-28

IL DISPARI 2016

Il Dispari 2016-01-04

Il Dispari 2016-01-11

Il Dispari 2016-01-18

Il Dispari 2016-01-25

Il Dispari 2016-02-01

Il Dispari 2016-02-08

Il Dispari 2016-02-15

Il Dispari 2016-02-20

Il Dispari 2016-02-22

Il Dispari 2016-02-29

Il Dispari 2016-03-07

Il Dispari 2016-03-14

Il Dispari 2016-03-21

DILA

Patrizia Canola e i respiri della natura

glicine

PATRIZIA CANOLA

LA SUA ARTE PROIETTA NEGLI ORIZZONTI DELLLA NATURA PER TROVARE NUOVI RESPIRI

Il colore e la luce che creano suggestive rifrazioni nel dare forma e vita ai ritmi infiniti della natura con i suoi volti sempre diversi di stagione in stagione, irrompono con equilibrio e armonia nei dipinti lirici e avvolgenti di Patrizia Canola.

Patrizia Canola

Patrizia Canola

Pittrice affermata e di successo Patrizia Canola ha all’attivo numerose mostre in Italia e all’estero: citiamo tra le più recenti quella promossa da AMACI per la giornata del contemporaneo che l’ha vista esporre insieme ad Alba Gonzales presso gli spazi del Museo Pianeta Azzurro a Fregene (RM) lo scorso ottobre 2015 e la personale presso la Chiesa Monumentale di San Francesco a Gualdo Tadino (PG) a cura di Catia Monacelli.

La natura protagonista delle sue opere, tra silenziosi paesaggi invernali con neve e ghiacciai, distese di campi di grano e fiori dalla tinte accese, ruscelli, maestosi faggi e ancora cieli a perdita d’occhio di cui colpiscono i notturni dai riflessi argentati, apre ad una sorta di

Riflessi

Riflessi

compenetrazione visivo- emotiva riportando in superficie desideri lontani, sogni in cui sperare. Ecco che gli infiniti luoghi della natura dove si alternano giardini in fiore, alberi secolari, striature argentee che in una notte vellutata, intrecciano geometrici arabeschi, invitano a guardare oltre, ripensando alla finitezza dell’individuo per interrogarsi sul senso di questa vita di cui si percepiscono i limiti.

.Mete viste, sognate, desiderate svelano un paesaggio dalle sfumature nuove e dalle tonalità che ora unendosi ora scomponendosi, variano presentandosi a volte vivaci e decise, altre volte chiare e pastello.

Così nella natura, che è infinita, Patrizia Canola, artista raffinata e sensibile, ha scoperto una fonte di ispirazione privilegiata per accostarsi e rivelare le emozioni della vita. Emozioni che riaffiorano anche dopo

Luci d'autunno

Luci d’autunno

tempo posando lo sguardo negli spazi della natura dove la linea di confine tra la terra e il cielo sembra svanire a suggerire una possibile interazione tra l’orizzonte fisico e metafisico.

La Brianza è col tempo diventato il sito più frequentato per dare vita alle sue opere dove filtrano le atmosfere fatte di suoni, bisbigli e rumori di una natura ancora intatta che si lascia catturare nella bellezza delle sue sfumature di colori ora cangianti ora riflessi, per poi nascondersi lasciando un alone di mistero al calar della sera.

Gli scenari descritti da Patrizia Canola sono quelli di un paesaggio in divenire, filtrato nei suoi diversi volti e manifestazioni dalla forza rivelatrice della luce. Luce che forma e fonde il colore a svelare i

Incanto d'inverno

Incanto d’inverno

dettagli di questa natura solare e rasserenante che rimanda all’eterno ciclo dell’esistenza nel passare delle stagioni. La luce da lei catturata sia diurna, sia crepuscolare, avvolge ogni singolo particolare del paesaggio o veduta: ecco che un bosco, un campo di grano, un torrente d’acqua cristallina e poi le mimose, le peonie e l’uva bianca, si riempiono di questa essenza che traspare in ogni loro dettaglio creando il senso del movimento. Intense le incursioni di luci a scandire le variazioni cromatiche in Rifrazioni (2014) e Atmosfera d’inverno sul fiume Adda (2015) che esaltano l’effetto delle trasparenze legate alla magia dei riflessi. La luce nei dipinti della Canola crea trasparenze e spessori, riflettendosi nell’acqua e liberandosi nel cielo: una luce che ora sembra irrompere e palpitare fra i rami e le cime degli alberi come in Luci d’Autunno (2015), ora fermarsi su quelle proiezioni di orizzonti dove i  ghiacciai diventano specchi per cieli quasi marmorei e custodi di verità come in Incanto d’inverno (2015). Verità sul senso della vita inafferrabile, ma percepibile attraverso colori intensi e vivaci, delicati e avvolgenti nel loro restituire profumi ed energia ad alberi, fiori, fili d’erba, ninfee che raccontano della continuità, del passare dalla nascita alla morte, per poi rinascere. E’ la rinascita del respiro cosmico che abbraccia il finito e l’infinito tra la terra e il cielo parlando all’uomo del mistero della vita.

Silvana Lazzarino

Articoli di Silvana Lazzarino

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabio-viale/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

 

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/la-venere-tatuata-di-fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-frangi/

http://www.ildispari24.it/it/franco-micalizzi/

http://www.ildispari24.it/it/fabio-viale/

http://www.ildispari24.it/it/simone-sraglia/

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

http://www.ildispari24.it/it/libri-e-stampe/

http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

http://www.ildispari24.it/it/incontriamoci/

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

 

GIUDITTA ABATESCIANNI

2 Agosto Museo DILA locandina OK

GIUDITTA ABATESCIANNI

è nata e vive a Bari.
Funzionario in pensione della pubblica amministrazione, si dedica con passione a tutto ciò che la mette in comunicazione con il sociale.
La tipologia della sua esperienza professionale e la curiosità l’hanno sempre spinta ad ascoltare empaticamente esperienze e testimonianze di storie vissute.
Da qui l’input a scrivere racconti e poesie, per viag-giare nell’universo dell’interiorità.
Frequenta corsi di scrittura creativa, recita nel teatro amatoriale, collabora gratuitamente con scuole primarie come autrice e regista teatrale, nutrendosi e arricchendosi dell’autentica genuinità del mondo infantile e adolescenziale.
Il racconto “La bambina dalle trecce viola” è inserito nell’antologia “Haiti chiama Bari”.
Ha pubblicato “U Maleverme”.
È coautrice delle antologie “Florilegio barese” , “SOS BANGLADESH”, “Il futuro in una biblioteca”, “BangladesHelp”, “Più istruzione, più sviluppo”, “BanglaNepaLove”, “La solidarietà della cultura” e “Drops from the world”, tutte a cura di Santa Vetturi.
È del 2015 la pubblicazione del libro “Pennellate baresi”.
Nel giro degli ultimi due anni ha vinto più di dieci premi letterari.

2 Agosto Museo DILA locandina OK