Il Gusto dell’Arte Tour con Patrizia Canola

Benvenuti

IL GUSTO DELL’ARTE TOUR: PATRIZIA CANOLA INCANTA MATERA E MOLFETTA

Dove il cielo si unisce al mare a creare sinergie di colori che danzano in scie luminose al passare delle ore della giornata, dove i riflessi della luce si rispecchiano nelle acque cristalline dei ruscelli avvolgendo di sprazzi dorati le vegetazioni rigogliose circostanti, dove strati candidi di neve ancora fresca si confondono con le eleganti effigi di alberi spogli che si preparano al silenzio del risposo invernale, lo sguardo di Patrizia Canola si posa a catturare tanta bellezza. Pittrice di fama internazionale,, come poche, restituisce sulla tela autentiche

Il Gusto dell’arte Tour Matera e Molfetta

emozioni che raccontano le speranze e le gioie dell’anima in un tempo di bellezza e vanità, nostalgia e insicurezza. Definita da molti critici impressionista-macchiaiola, nata a Milano, ma attiva in Brianza suo luogo di ispirazione privilegiato dove da forma e vita ad opere avvolgenti che raccontano della Natura con i suoi suoni e bisbiglii, respiri e silenzi, Patrizia Canola nei suoi 40 anni di carriera vanta numerose e prestigiose mostre in Italia e all’estero. Accanto a “Dalla Terra al Cielo” presso la Chiesa di San Francesco curata da Catia Monacelli e Francesca Sacchi Tommasi e “Paesaggi d’Ialina” presso il Centro Culturale Cajani a cura di Catia Monacelli entrambe a Gualdo Tadino e ad “Art Escape”  e “Art Walk” entrambe a a Venezia nel settecentesco Palazzo Zenobio (rispettivamente autunno 2016 e febbraio-marzo 2017),

Il Gusto dell’Arte Tour Rifrazioni- Lungo l’Adda Olio su Tela 80 x 90 c

citiamo la suggestiva personale “Nel respiro di Gaia. La Madre Terra” sempre a Gualdo Tadino (18-25settembre 2016) negli spazi dello Store San Benedetto, la Triennale di Arti Visive di Roma (26 marzo 22 aprile 2017) alla Fondazione Crocetti; e poi la partecipazione a Verdi Off” (settembre- ottobre 2016) a Parma nell’ambito degli appuntamenti collaterali del Festival di Verdi, con il dipinto “Va pensiero”, molto apprezzato ed attualmente esposto fino al prossimo 16 agosto 2016 alla Collettiva di Gorizia alla Galleria Seghizzi. Da sottolineare anche la sua personale in corso ad Ischia “PATIRIZIA CANOLA. Negli orizzonti della natura tra luce e colore” organizzata da Bruno Mancini al Museo Etnografico del Mare di Ischia. Questo solo per citare le più recenti e significative esposizioni a lei dedicate e cui ha preso parte. La natura protagonista delle sue opere tra spazi fisici e metafisici dove campeggiano silenziosi paesaggi invernali con neve e ghiacciai, distese di campi di grano e fiori dalla tinte accese, e ancora ruscelli, maestosi faggi, cieli a perdita d’occhio di cui colpiscono i notturni dai riflessi argentati, apre ad una compenetrazione visivo- emotiva senza eguali riportando in superficie desideri lontani, sogni in cui sperare. Ecco che gli infiniti luoghi della natura dove si alternano giardini in fiore, alberi secolari, striature argentee che nei cieli intrecciano geometrici arabeschi, invitano a guardare oltre, ripensando alla finitezza dell’individuo per interrogarsi sul senso di questa vita di cui si percepiscono i limiti. Raccontando della natura e dei suoi volti visibili e appena svelati, Patrizia Canola ha dato voce alle emozioni lungo il mosaico della vita. Emozioni che esprimono l’entusiasmo e la gioia di viere, ma anche la malinconia e l’attesa  per un futuro ancora incerto. Emozioni che sembrano seguire quella luce che mei suoi dipinti crea trasparenze e spessori, riflettendosi nell’acqua e liberandosi nel cielo: una luce che ora sembra irrompere e palpitare fra i rami e le cime degli alberi come in ”Luci d’Autunno” (2015), ora fermarsi su quelle proiezioni di orizzonti dove i i ghiacciai diventano specchi per cieli quasi marmorei e custodi di verità come in “Incanto d’inverno” (2015).

Le sue opere sono inserite nel prestigioso percorso del IL GUSTO DELL’ARTE TOUR2017  a cura di Vincenzo Scardigno-Arte, iniziato a luglio con la tappa di Palazzo Bellini ad OLEGGIO (NO) che prosegue con Matera, Molfetta, Reggio Calabria per chiudersi con la tappa finale di Novara nel mese di Ottobre 2017. Si tratta di un percorso itinerante volto non solo a valorizzare e promuovere le nuove forme di sperimentazione dell’arte contemporanea, ma anche a creare confronto e scambio di idee tra gli stessi retisti portatori di valori specifici e unici da diffondere proprio attraverso questo viaggio nell’arte e nella cultura. Di questo viaggio fanno parte oltre agli artisti, critici, galleristi e  curatori di mostre, anche, responsabili di centri espositivi e musei, galleristi ed operatori culturali, a creare uno scambio culturale da Nord a Sud del nostro

Il Gusto dell’Arte CAMPO DI GRANO – Olio su tela 80 x 90.JPG

Paese.    A MATERA presso Casa Cava, si potrà ammirare la collettiva presentata dal Prof. Giovanni Cordero (Funzionario MIBAC – Regione Piemonte) che inaugura il 29 luglio 2017 e dove PATRIZIA CANOLA sarà protagonista con il dipinto “Rifrazioni lungo l’Adda” entro un percorso che esalta i lavori di artisti di eccellenza nel panorama contemporaneo, avvicinandoli al paesaggio e ai sassi storici dei luoghi simbolo di questa bella città dove lasceranno un segno importante. Il 30 luglio 2017 a MOLFETTA sarà inaugurata presso la Sala dei Templari la collettiva sempre con la presentazione a cura del Prof. Giovanni Cordero, dove PATRIZIA CANOLA incanterà con il suo splendido dipinto Campo di grano intenso e solare per quell’ondeggiare delle bionde spighe al soffio del vento che creano un ponte di luce verso lo sfondo di un cielo quasi blu a toccare l’infinito.

Silvana Lazzarino

 

IL GUSTO DELL’ARTE TOUR

 Esposizione Tour  da Luglio a Ottobre 2017 a cura di Vincenzo Scardigno-Arte

   MATERA Casa Cava Via S. Pietro Barisano, 47, 75100 Matera

Vernissage sabato 29 luglio ore 17:00,

dal 29 luglio al 6 agosto 2017

   MOLFETTA  Sala dei Templari, piazza Municipio

vernissage domenica 30 luglio ore 20.00,

dal 30 luglio al 6 agosto 2017

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

altri Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino

http://www.ildispari24.it/it/solidarieta-e-spettacolo-con-il-photofestival-attraverso-le-pieghe-del-tempo/

http://www.ildispari24.it/it/milena-petrarca-omaggia-artemisia-gentileschi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-e-la-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/al-micro-di-roma-il-rivisitismo-di-fulvio-bernardini/

 

 

Lascia un commento