Arianna Carossa. Performance a Genova

ARIANNA CAROSSA A GENOVA MUSEO DI VILLA CROCE

ANATOMIA DELLA DISTANZA

 Entro la dimensione del concettuale rivisitata unendo tradizione e modernità attraverso l’uso di materiali semplici e ordinari, solcando la dinamica del contemporanea che gioca con riferimenti illusori e lontani dalla realtà come la si legge nel flusso quotidiano, si orienta l’arte di Arianna Carossa artista genovese da anni attiva a New York dove vive e lavora. L’accostamento tra lavori dall’aspetto semplice con altri più elaborati le permette di ridefinire il messaggio che l’arte contemporanea invia creando uno spaesamento anche grazie ad un nuovo modo di concepire il rapporto tra oggetti e ambiente entro cui essi vengono collocati.

Alla sua arte che apre ad nuove prospettive del pensiero prestandosi a diverse interpretazioni, il Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce di Genova dedica durante la serata del 13 luglio 2017, un interessante appuntamento con ANATOMIA DELLA DISTANZA, a cura di Fabio Carnaghi, che riflette sulla pratica dell’assenza a partire dall’abbandono. Si tratta di un intervento realizzato dall’artista genovese appositamente per lo spazio della Galleria in cui viene sottolineata l’assenza, aspetto centrale in diversi suoi lavori, che qui diventa prima principio estetico e poi etico. Nella performance “la caduta” sottolinea il senso del distacco e della rimozione quale risultato di un’indagine psicoterapeutica in collaborazione con la Dott.ssa Nicoletta Cinotti psicoterapeuta Senior Trainer of Mindfulness, unitamente al video “If you don’t name it, it doesn’t exist” con Roberto Saviano e diretto da Paolo Boriani.

Come altre sue performance e installazioni di grandi dimensioni l’intento della Carossa è quello di sorprendere il visitatore, di portarlo dentro questa nuova visione dell’arte coinvolgendolo in prima persona, rendendolo parte attivai a quanto viene descritto e comunicato. Il visitatore ha così la possibilità di vivere la percezione estetica attraverso un percorso esperienziale. L’arte entra nell’esperienza toccando le emozioni e in questa ottica il distacco e l’abbandono possono tramutarsi in occasioni di consapevolezza e arricchimento.

Arianna Carossa nelle sue opere apprezzate in tutto il mondo e molto richieste, restituisce nuova vita agli oggetti: oggetti che sembrano anonimi e ordinari, ma che acquistano nei suoi spazi nuova vitalità dando una possibilità di ascolto visivo ed emotivo. In questo rinnovato modo di fruire l’arte, diventa essenziale il criterio con cui sono assemblati gli oggetti di diversa provenienza anche in relazione allo spazio. Oggetti semplici, decontestualizzati dal proprio ambiente usuale e abbinati a materiali anche di recupero allusivi – grazie anche all’utilizzo di registrazioni di suoni, voci e rumori- a contesti, persone, animali o riconducibili a precisi stati d’animo.

Silvana Lazzarino

ARIANNA CAROSSA

Arianna Carossa artista di base a New York. Ha esposto a Documenta 11 (“Souvenir aus Genua”, Kunstbalkon Kassel, Documenta 11, Kassel, Germania), Guggenheim Museum (“James Turrel and Me, Story of Love Affairs”, New York, USA), Frieze NY 2013, MACRO Museum (“Road of Contemporary Art”, Roma, Italia), Galata Museum (“Doing Things Going Places”, Genova, Italia), Foundation for Contemporary Art, Rivara Castle (“Sound Of My Soul”, Torino, Italia), Spallanzani Museum (“Ketos 2.0”, Reggio Emilia, Italia), Vittoriano (“Ente Comunale di Consumo”, Roma, Italia), Museo Archeologico Castel San Giorgio (“Prima c’erano gli altri”, La Spezia, Italia).

 

ARIANNA CAROSSA

ANATOMIA DELLA DISTANZA

a cura di Fabio Carnaghi

Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce

Via Jacopo Ruffini 3, 16128 Genova

Orari Museo: giovedì-venerdì: 12-19; sabato-domenica: 10-20.

Telefono 010 580069/585772,  museo@villacroce.org

Performance giovedì 13 luglio 2017 ore 19.00

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

 

 

Lascia un commento