BALLA DALLA COLLEZIONE DI LAURA BIAGIOTTI

BALLA DALLA COLLEZIONE DI LAURA BIAGIOTTI

BALLA IN MOSTRA A LONDRA CON LA COLLEZIONE DI LAURA BIAGIOTTI

Tra i protagonisti più eclettici e originali del FUTURISMO, movimento artistico e non solo di dichiarata rottura con le tradizionali forme di percezione ed interpretazione della realtà fissata nella sua staticità ed oggettività, GIACOMO BALLA (Torino, 18 luglio 1871 –Roma, 1 marzo 1958).pone al centro della sua pittura la luce, il movimento  e lo spazio, elementi fondamentali della corrente  futurista che più degli altri ha introdotto un rinnovamento ideologico, sociale e artistico in linea con il fascino inarrestabile del progresso scientifico degli inizi del secolo XIX che con l’esaltazione della velocità e della corsa aggredisce e trasforma la vita moderna.

Balla mostra a Londra Designing the Future
Collezione Biagiotti Cigna

.Dopo un’iniziale fase divisionista presente fin dai suoi primi dipinti in cui emerge la scomposizione della luce, con la sua venuta a Roma, dove resterà per tutta la vita, Giacomo Balla si accosta alle nuove tendenze e insieme a Marinetti e agli altri futuristi firma i manifesti che sancivano gli aspetti teorici del movimento futurista. Un movimento che dal febbraio del 1909 quando il suo fondatore Filippo Tommaso Marineti firma il primo Manifesto al 1944, ha mirato ad una trasformazione continua in diversi ambiti del vissuto sia individuale, sia sociale per una ricostruzione futuristica dell’universo di cui l’uomo fosse il punto di partenza e di arrivo, L’opera di Balla in questi anni passa da una fase analitica attraverso composizioni che rispecchiano la simultaneità e le compenetrazioni dinamiche proprie di quella realtà metropolitana ad una fase sintetica con forme sintetiche astratte, soggettive e dinamiche.

Ad essere affascinata dai lavori di Balla dove non mancano diversi studi da lui realizzati per il settore della moda, è stata la stilista Laura Biagiotti che insieme a Gianni Cigna in anni di appassionato collezionismo ha raccolto quasi 300 opere dell’artista. Una buona parte di queste opere sono al centro della mostra che si è inaugurata a Londra presso la Estorick Collection of Modern Italian Art lo scorso 4 aprile e che resterà aperta fino al prossimo 25 giugno 2017. L’esposizione, GIACOMO BALLA Designing the Future Collezione Biagiotti Cigna, la prima del Millennio che si tiene a Londra dedicata a questo straordinario esponente dell’arte futurista, ripercorre attraverso dipinti, disegni bozzetti e studi per la moda e le arti applicate, il suo iter artistico da una fase pre-futurista al pieno futurismo. Si inizia con 36 dipinti ad olio, tempera e pastello tra cui vanno citate opere quali: “Autospalla” (1903), “Inverno” (1905 e “Donna a Villa Borghese” (1906), cui seguono i ritratti di Egle Casarini e di Grethel Löwenstein (1911) appartenenti al periodo divisionista, per passare alla fase di transizione precedente il futurismo con il Ritratto di Tolstoij del 1911.

BALLA DALLA COLLEZIONE DI LAURA BIAGIOTTI

Balla – GILET FUTURISTA RICAMATO CON MOTIVI SUL NOME BALLA – 1924-25 – Collezione Biagiotti Cigna

A sottolineare il ritmo e il senso delle velocità astratte sono i dipinti “Compenetrazioni iridescenti” (1913) e “Vortice + Paesaggio” (1913), mentre con “Linee di forza di paesaggio maiolicato” (1917-18) accenna al sintetismo, per giungere alla piena maturità futurista con “Espansione di Primavera” (1918), “Una passione” (1920), “Dinamismo atmosferico” (1922-25 c.) e “Futurpesci” (1924). Senza dimenticare il periodo del ritorno alla figurazione con diversi dipinti di cui vanno menzionati: “Parlano” (1934) e “Autoritratto” (Autobalsettanta, 1946).

A caratterizzare questa mostra è il nucleo centrale che comprende studi realizzati da Balla per la moda. Le opere della collezione su questo tema costituiscono infatti il maggiore e più importante insieme sulla moda futurista che esista. Si tratta di bozzetti dei primi vestiti e tessuti futuristi (1913-14), studi per elementi e accessori di moda (giacche e completi maschili e femminili, cravatte, scarpe, borsette, ventagli, foulard, sciarpe, maglioni, gilet, tessuti, ricami, applicazioni, ecc.), e ancora i manufatti realizzati all’epoca (dal 1914 al 1930) degli stessi vestiti, delle cravatte, dei ricami. Da non dimenticare poi gli studi e le realizzazioni per le arti applicate futuriste come mobili, arazzi, paralumi, progetti per arredamenti, tappeti, lumi e ceramiche.

Silvana Lazzarino

 

GIACOMO BALLA Designing the Future Collezione Biagiotti Cigna

Dipinti, Moda Futurista, Arti Applicate di Giacomo Balla in esposizione a Londra

Estorick Collection of Modern Italian Art

39a, Canonbury Square, N1 2AN. Londra

Dal 5 aprile al 25 giugno 2017

   Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/le-installazioni-di-matteo-negri-alla-lorenzelli-arte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-20/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/tnago-in-mostra-a-villa-torlonia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/linstallazione-30-metri-auto%C2%B7bio%C2%B7grafia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/libro-diventa-opera-darte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/venezia-scarlatta-lotto-savoldo-cariani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-grande-successo-alla-galleria-bugno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/associazione-con-tatto/

    Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/matteo-negri-in-mostra-a-milano/

http://www.ildispari24.it/it/patrizia-canola-alla-triennale-di-arti-visive-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/l-arte-guarda-alla-disabilita-con-petar-pitocco/

http://www.ildispari24.it/it/alina-kalczynska-il-libro-diventa-opera-darte/

http://www.ildispari24.it/it/lotto-savoldo-cariani-in-mostra-a-palazzo-barberini/

http://www.ildispari24.it/it/controcosmo-i-dipinti-oltre-il-visibile-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-essere-il-cambiamento-oggi/

http://www.ildispari24.it/it/per-fare-la-differenza-lassociazione-con-tatto/

http://www.ildispari24.it/it/gli-scatti-di-carlo-e-maurizio-riccardi/

 

 

 

 

 

Lascia un commento