Cassazione batti un colpo

Benvenuti

Cassazione batti un colpo

Per la serie Esopo news

Cassazione

Per la verità di leggi strampalate se ne sono lette a iosa, su tutti gli argomenti, in ogni epoca storica e partorite da cervelli mono neuronici utili solo a distinguere il tornaconto del bipede che lo nutriva.

Leggi retroattive?

Leggi ad personam?

Leggi contro qualcuno?

Leggi razziali?

E tanto per portare un esempio estremo basterebbe citare le leggi che regolavano il “delitto d’onore”.

Nel variegato mondo d’immondizia legislativa mancava un tassello la cui dimenticanza, a pensarci, desta meraviglia, ma che ora le 5 stelle unite alla lega hanno posizionato nei tomi di diritto sulla scia di un terremoto da due morti, pochi feriti e qualche edificio scarrupato.

Cassazione batti un colpo

In sintesi si tratta di una legge che sovverte tutta la geometria temporale. Ossia punisce o premia con leggi antiche reati moderni.

Come se un legislatore potesse decidere di applicare le norme della santa inquisizione contro un bestemmiatore dei giorni nostri, condannando il reo alla morte su rogo.

Infatti l’art. l’articolo 25 sulle pratiche di condono a Ischia, che è contenuto nel decreto Genova, stabilisce che per tutte le istanze di condono edilizio pendenti su immobili danneggiati o crollati a Ischia per effetto del sisma del 2017 (le pratiche inevase sono circa 530) si applicano le norme della legge 28 febbraio 1985 n.47, ignorando (meglio sarebbe dire volendo ignorare) che a regolamentare la materia sono subentrati i condoni della legge n. 724 del 23/12/1994 e il decreto del 30 settembre 2003 convertito nella legge n. 269 del 24 novembre 2003.

Cassazione, se ci sei batti un colpo!

 

 

 

 

 

Lascia un commento