Il Dispari 20181112 – Redazione culturale

Il Dispari 20181112 – Redazione culturale

Il Dispari 20181112

Al #BCM18 due eventi MADE IN ISCHIA

L’associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” presenterà i suoi Artisti e le sue proposte artistiche, culturali e sociali al Bookcity Milano: il 17/11/2018 nell’aula magna della “Società d’Incoraggiamento Arti e Mestieri – SIAM” e il 18/11/2018 nella sala polivalente del centro di produzione artistica “Mare Culturale Urbano” con l’organizzazione, la direzione, la conduzione e la presentazione di Bruno Mancini, Roberta Panizza, Gaetano Di Meglio, Mariapia Ciaghi, Roberto Prandin, Domenico Umbro, Stefano Degli Abbati, Adriana Iftimie, Flora Rucco.

Il primo atto dei due eventi consisterà nella comunicazione delle classifiche finali dei cinque premi “Otto milioni” 2018 e nell’informazione della data e del luogo ove verrà celebrata la cerimonia di premiazione degli Artisti vincitori dei cinque premi (giornalismo, narrativa, musica, poesia, arti grafiche).

Tra le tante altre iniziative collegate ai due eventi (mostre pittoriche, letture di testi, presentazioni Artisti, musica, ecc.), ci piace segnalare la proiezione, in anteprima mondiale, di un video realizzato con immagini dell’isola d’Ischia e con la colonna sonora composta dai primi otto minuti della sinfonia “Per Ischia” scritta dal Maestro Roberto Prandin su invito dell’associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.


Data la notorietà internazionale dell’Artista, e considerando il fatto che tale musica è, fino ad oggi, l’unica SINFONIA scritta sulla base di emozioni suscitate dalla nostra isola, c’è da essere certi che in breve tempo arriveranno proposte serie per la sua esecuzione da parte di prestigiose orchestre.
DILA tenterà di far sì che la prima esecuzione mondiale avvenga a Ischia, ma per ottenere ciò saranno necessarie molte circostanze favorevoli (Patrocini e Sponsor prima di tutto).

Per entrambi gli eventi è previsto l’ingresso gratuito e sono possibili prenotazioni fino ad esaurimento dei posti in sala.

Info: emmegiischia@gmail.com Tel 3914830355 (tutti i giorni dalle 12 alle 23).

Bruno Mancini

Roberta Panizza

Gaetano Di Meglio

Mariapia Ciaghi

Roberto Prandin

Flora Rucco

Adriana Iftimie

Domenico Umbro

Stefano Degli Abbati

Il Dispari 20181105 – Redazione culturale

Il Dispari 20181105

Editoriale

L’incipit del mio racconto “La notizia virgola” tratto dalla raccolta “Per Aurora volume secondo

La Notizia virgola – Capitolo 1°

Edoardo: -«La notizia si diffuse così rapidamente da lasciarmi di stucco.»
Edith: -«Perché di stucco?»
Edoardo: -«Vero, non di stucco ma di marmo.»
Tom: -«Che cambia?»
Edoardo: -«Il marmo è duro.»
Edith: -«Anche lo stucco.»
Edoardo: -«Il marmo è bianco.»
Edith: -«Anche lo stucco.»
Edoardo: -«Per te ci sarà una differenza!»
Edith: -«Trovala.»
Edoardo: -«La notizia si diffuse così rapidamente da lasciarmi come un pezzo di stucco marmorizzato.
Però, se ogni volta che inizio a mettere penna su carta mi devi assillare con puntigliose pedanti pignolerie linguistiche, decido di cambiare hobby.
Mi vado a divertire facendo lo scultore, giocando a scacchi, rompendo i coglioni alle signore mentre fanno la fila alla posta, all’ufficio anagrafe, registro, collocamento, inps inail enel
telecom asl sepsa treni banca assicurazione medico della mutua, con discorsi tipo…»
Edith: -«Non se ne può più di questi disservizi.»
Tom: -«Siamo trattati come merda.»
Edith: -«Nessuno si ribella.»
Tom: -«E loro se ne fottono.»
Edith: -«Meglio quando c’era Lui.»
Tom: -«Lui chi?»
Edoardo: -«Non ricordo se aveva i baffoni oppure era pelato.»
Tom: -«Così va bene! I pelati mi sono indigesti, non li ho mai avuti in simpatia, anzi quel pelato lì… crack, lui ed i suoi fanatici.»
Edoardo: -«Gesticola inveisce, impone certezze, consegna domande e risposte, ha fatto la guerra, ha i baffi bianchi e gialli (bianchi per l’età, gialli per le sigarette), si chiama Benito ed al primo figlio ha imposto il nome di Giuseppe, alla seconda Karla, ed il terzo lo ha chiamato Fidel.
Se le birre non finissero così presto!…

Dettagli del prodotto:

126 pagine, 6″ x 9″, rilegatura termica, 60# crema carta per l’interno, B/N inchiostro per l’interno, 100# bianco carta per l’esterno, in quadricromia inchiostro per l’esterno.
Editore Lulu.com.Standard Copyright License. Lingua Italiana. Prezzo 13.00€.
http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/per-aurora-volume-secondo/4637203?showPreview


Antologia “Penne Note Matite

Così come voluto da Gaetano Di Meglio, Direttore di “Il Dispari”, in questa pagina continuiamo la pubblicazione di tutti i testi proposti nell’antologia “Penne Note Matite” edita da Il Sextante di Mariapia Ciaghi.

Oggi possiamo conoscere Natalia Benedetti, Guido Arbonelli e Ilde Consales.

Buona lettura!

Natalia Benedetti e Guido Arbonelli “Duo Namaste”

La parola Namaste è originaria di una zona compresa tra l’India e il Nepal ma è utilizzata anche in molte regioni dell’Asia e nell’Australia meridionale.
Essa, pur essendo letteralmente traducibile con “mi inchino a te” in quanto deriva dal sanscrito “namas” (inchinarsi, salutare con reverenza) e “te” (a te), viene comunemente associata ad una valenza spirituale, per cui può forse essere interpretata in modo più completo come un saluto alle qualità divine che sono in te. Unita al gesto di congiungere le mani e chinare il capo, acquisisce l’ulteriore significato di “le qualità divine che sono in me si inchinano alle qualità divine che sono in te”.

Ciò può definirne quindi il significato ultimo come un saluto tramite il quale si riconosce la sacralità sia di chi porge il benvenuto sia di chi lo riceve.

Natalia Benedetti e Guido Arbonelli hanno scelto questo nome per il loro duo di clarinetti e canto, quale augurio di grande simbiosi che vogliono stabilire con i loro ascoltatori.

Ad Ischia ne abbiamo avuto un esempio recente durante la loro esibizione del Natale 2016 durante la quale hanno suonato anche il bellissimo inno “Girotondo di emozioni”, scritto da Guido e cantato da Natalia, dedicato a Ischia con il quale hanno vinto il premio internazionale “Otto milioni” edizione 2016.

Natalia è anche professore di strumento e direttrice dell’Orchestra della scuola media Cocchi-Aosta e Liceo Jacopone di Todi, mentre Guido, oggi docente al Conservatorio “Cherubini” di Firenze, ha fatto parte di numerose orchestre internazionali quali la NIS simphony orchestra (Serbia), Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, Arturo Toscanini orchestra, Queen’s College orchestra-Usa, Orchestra Sinfonica di Constanta-Romania, nonché delle orchestre della Rai di Torino e Napoli, ed ha tenuto il corso per Professori d’orchestra presso il Teatro lirico Sperimentale di Spoleto nell’anno 2007.

Ilde Consales

Professoressa universitaria di ruolo di Linguistica italiana presso Roma Tre University.

Precedentemente Ricercatrice di ruolo e Docente universitaria presso Università Roma Tre; Docente di Linguistica italiana e di Didattica della lingua italiana presso l’Università degli Studi di Macerata; Ricercatrice a progetto presso Università per Stranieri di Siena; Ricercatrice al CNR di Firenze presso Accademia della Crusca; Dottorato di Ricerca (PhD) presso Università degli Studi Roma Tre; Relatrice al 2° Convegno Internazionale di Linguistica e Glottologia Italiana (CILGI 2) presso la Uniwersytet Wrocławski patrocinato dall’Accademia della Crusca e dalla Società degli Italianisti Polacchi; Relatrice in qualità di Visiting Professorrssa presso la Slezská Univerzita v Opavě (Rep. Ceca).

Ma Ilde Consales è anche Soprano e cantante del Duo Tamiri con al pianoforte Santina Amici.

Negli ultimi mesi ha effettuato concerti presso l’Orto Botanico di Roma per l’AER (Associazione Ecologica Romana), voci recitanti Lucilla Di Pasquale, Isabella Colucci, musiche di Tiersen, Fauré, Bellini, Händel, Martini, Pergolesi, poesie di Tognolini, Lorca, Dell’Era, Schwarz, Klimer – 11 Maggio 2017; nella Chiesa di S. Maria dei Miracoli a Roma (meglio nota come una delle due “Chiese gemelle” di Piazza del Popolo, ed è quella di destra provenendo da Piazzale Flaminio) con Valentina Licastro (flauto), Carla Martirano (flauto), Santina Amici (organo), per i musicisti Cambristi di Roma con musiche di Bach, Händel, Vivaldi, Gluck, Massenet, Schubert, Marcello, Chaminade, Tulou, Gomez – 11 Giugno, 2017; nella Chiesa di S. Michele Arcangelo, Romari con Santina Amici all’organo (18 Marzo 2017).

L’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ha raggiunto un accorso con Ilde Consales grazie al quale lei sarà interprete canora per la realizzazione di video di alto spessore artistico, nei quali saranno uniti poesia, canto, musica, arti visive, recitazione, spot commerciali e immagini della splendida isola d’Ischia.

Adriana Iftimie Ceroli‎ nuova penna di questa pagina culturale.

Chi è Adriana Iftimie Ceroli, ve lo diremo nelle prossime settimane, per ora gustatevi questa sua stupenda composizione di poesia intimistica.
Brava Adriana, e grazie per aver scelto DILA e Il Dispari come tuoi amici.

Isolamento

Cacciata via dalla mia stirpe,
ho imboccato veloce
l’anima sbilanciata
che rallentava
come la scrittura,
i miei pensieri
e ho fatto un corpo di parole
senza braccia,
una trappola per gli attimi
potenzialmente brillanti.
Dovevo battezzare tutto
con acqua piovana
perché i santi si rifiutavano di
scendere.
Dormivano nudi.
Io mi svegliai con sonagli,
tamburi,
cacciata via
dalla mia trappola
un tempo di lupi.

Il Dispari 20181105 – Redazione culturale

Il Dispari 20181105 – Redazione culturale

Il Dispari 20181105

Editoriale

L’incipit del mio racconto “La notizia virgola” tratto dalla raccolta “Per Aurora volume secondo

La Notizia virgola – Capitolo 1°

Edoardo: -«La notizia si diffuse così rapidamente da lasciarmi di stucco.»
Edith: -«Perché di stucco?»
Edoardo: -«Vero, non di stucco ma di marmo.»
Tom: -«Che cambia?»
Edoardo: -«Il marmo è duro.»
Edith: -«Anche lo stucco.»
Edoardo: -«Il marmo è bianco.»
Edith: -«Anche lo stucco.»
Edoardo: -«Per te ci sarà una differenza!»
Edith: -«Trovala.»
Edoardo: -«La notizia si diffuse così rapidamente da lasciarmi come un pezzo di stucco marmorizzato.
Però, se ogni volta che inizio a mettere penna su carta mi devi assillare con puntigliose pedanti pignolerie linguistiche, decido di cambiare hobby.
Mi vado a divertire facendo lo scultore, giocando a scacchi, rompendo i coglioni alle signore mentre fanno la fila alla posta, all’ufficio anagrafe, registro, collocamento, inps inail enel
telecom asl sepsa treni banca assicurazione medico della mutua, con discorsi tipo…»
Edith: -«Non se ne può più di questi disservizi.»
Tom: -«Siamo trattati come merda.»
Edith: -«Nessuno si ribella.»
Tom: -«E loro se ne fottono.»
Edith: -«Meglio quando c’era Lui.»
Tom: -«Lui chi?»
Edoardo: -«Non ricordo se aveva i baffoni oppure era pelato.»
Tom: -«Così va bene! I pelati mi sono indigesti, non li ho mai avuti in simpatia, anzi quel pelato lì… crack, lui ed i suoi fanatici.»
Edoardo: -«Gesticola inveisce, impone certezze, consegna domande e risposte, ha fatto la guerra, ha i baffi bianchi e gialli (bianchi per l’età, gialli per le sigarette), si chiama Benito ed al primo figlio ha imposto il nome di Giuseppe, alla seconda Karla, ed il terzo lo ha chiamato Fidel.
Se le birre non finissero così presto!…

Dettagli del prodotto:

126 pagine, 6″ x 9″, rilegatura termica, 60# crema carta per l’interno, B/N inchiostro per l’interno, 100# bianco carta per l’esterno, in quadricromia inchiostro per l’esterno.
Editore Lulu.com.Standard Copyright License. Lingua Italiana. Prezzo 13.00€.
http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/per-aurora-volume-secondo/4637203?showPreview


Antologia “Penne Note Matite

Così come voluto da Gaetano Di Meglio, Direttore di “Il Dispari”, in questa pagina continuiamo la pubblicazione di tutti i testi proposti nell’antologia “Penne Note Matite” edita da Il Sextante di Mariapia Ciaghi.

Oggi possiamo conoscere Natalia Benedetti, Guido Arbonelli e Ilde Consales.

Buona lettura!

Natalia Benedetti e Guido Arbonelli “Duo Namaste”

La parola Namaste è originaria di una zona compresa tra l’India e il Nepal ma è utilizzata anche in molte regioni dell’Asia e nell’Australia meridionale.
Essa, pur essendo letteralmente traducibile con “mi inchino a te” in quanto deriva dal sanscrito “namas” (inchinarsi, salutare con reverenza) e “te” (a te), viene comunemente associata ad una valenza spirituale, per cui può forse essere interpretata in modo più completo come un saluto alle qualità divine che sono in te. Unita al gesto di congiungere le mani e chinare il capo, acquisisce l’ulteriore significato di “le qualità divine che sono in me si inchinano alle qualità divine che sono in te”.

Ciò può definirne quindi il significato ultimo come un saluto tramite il quale si riconosce la sacralità sia di chi porge il benvenuto sia di chi lo riceve.

Natalia Benedetti e Guido Arbonelli hanno scelto questo nome per il loro duo di clarinetti e canto, quale augurio di grande simbiosi che vogliono stabilire con i loro ascoltatori.

Ad Ischia ne abbiamo avuto un esempio recente durante la loro esibizione del Natale 2016 durante la quale hanno suonato anche il bellissimo inno “Girotondo di emozioni”, scritto da Guido e cantato da Natalia, dedicato a Ischia con il quale hanno vinto il premio internazionale “Otto milioni” edizione 2016.

Natalia è anche professore di strumento e direttrice dell’Orchestra della scuola media Cocchi-Aosta e Liceo Jacopone di Todi, mentre Guido, oggi docente al Conservatorio “Cherubini” di Firenze, ha fatto parte di numerose orchestre internazionali quali la NIS simphony orchestra (Serbia), Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, Arturo Toscanini orchestra, Queen’s College orchestra-Usa, Orchestra Sinfonica di Constanta-Romania, nonché delle orchestre della Rai di Torino e Napoli, ed ha tenuto il corso per Professori d’orchestra presso il Teatro lirico Sperimentale di Spoleto nell’anno 2007.

Ilde Consales

Professoressa universitaria di ruolo di Linguistica italiana presso Roma Tre University.

Precedentemente Ricercatrice di ruolo e Docente universitaria presso Università Roma Tre; Docente di Linguistica italiana e di Didattica della lingua italiana presso l’Università degli Studi di Macerata; Ricercatrice a progetto presso Università per Stranieri di Siena; Ricercatrice al CNR di Firenze presso Accademia della Crusca; Dottorato di Ricerca (PhD) presso Università degli Studi Roma Tre; Relatrice al 2° Convegno Internazionale di Linguistica e Glottologia Italiana (CILGI 2) presso la Uniwersytet Wrocławski patrocinato dall’Accademia della Crusca e dalla Società degli Italianisti Polacchi; Relatrice in qualità di Visiting Professorrssa presso la Slezská Univerzita v Opavě (Rep. Ceca).

Ma Ilde Consales è anche Soprano e cantante del Duo Tamiri con al pianoforte Santina Amici.

Negli ultimi mesi ha effettuato concerti presso l’Orto Botanico di Roma per l’AER (Associazione Ecologica Romana), voci recitanti Lucilla Di Pasquale, Isabella Colucci, musiche di Tiersen, Fauré, Bellini, Händel, Martini, Pergolesi, poesie di Tognolini, Lorca, Dell’Era, Schwarz, Klimer – 11 Maggio 2017; nella Chiesa di S. Maria dei Miracoli a Roma (meglio nota come una delle due “Chiese gemelle” di Piazza del Popolo, ed è quella di destra provenendo da Piazzale Flaminio) con Valentina Licastro (flauto), Carla Martirano (flauto), Santina Amici (organo), per i musicisti Cambristi di Roma con musiche di Bach, Händel, Vivaldi, Gluck, Massenet, Schubert, Marcello, Chaminade, Tulou, Gomez – 11 Giugno, 2017; nella Chiesa di S. Michele Arcangelo, Romari con Santina Amici all’organo (18 Marzo 2017).

L’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ha raggiunto un accorso con Ilde Consales grazie al quale lei sarà interprete canora per la realizzazione di video di alto spessore artistico, nei quali saranno uniti poesia, canto, musica, arti visive, recitazione, spot commerciali e immagini della splendida isola d’Ischia.

 

Adriana Iftimie Ceroli‎ nuova penna di questa pagina culturale.

Chi è Adriana Iftimie Ceroli, ve lo diremo nelle prossime settimane, per ora gustatevi questa sua stupenda composizione di poesia intimistica.
Brava Adriana, e grazie per aver scelto DILA e Il Dispari come tuoi amici.

Isolamento

Cacciata via dalla mia stirpe,
ho imboccato veloce
l’anima sbilanciata
che rallentava
come la scrittura,
i miei pensieri
e ho fatto un corpo di parole
senza braccia,
una trappola per gli attimi
potenzialmente brillanti.
Dovevo battezzare tutto
con acqua piovana
perché i santi si rifiutavano di
scendere.
Dormivano nudi.
Io mi svegliai con sonagli,
tamburi,
cacciata via
dalla mia trappola
un tempo di lupi.

Paso-linea: lungo le tracce di Pasolini ad Ostia

Paso-linea ad Ostia il 3 novembre corteo itinerante, reading poetico a cura di Paolo Di Santo e di tutti gli Scrittori partecipanti e proiezione docufilm “L’Operaio dei Sogni” a cura di Pio Ciuffarella

Ad Ostia il Progetto Subline, tra gli altri sostenuto dall’Iplac, presenta il 3 novembre una giornata di altissimo interesse con “PASO-LINEA, corteo poetico itinerante lungo le tracce di Pasolini a Ostia. Si tratta di un reading a cura bell’attore Paolo Di Santo e di tutti gli Scrittori partecipanti.

Oasi.linea reading poetico e docufilm ad Ostia

Si parte alle 10.00 dalla Biblioteca Elsa Morante, (via Adolfo Cozza, 7) per procedere in Piazza Gasparri  presso il Monumento dello scultore G Gizzi e in piazza M.V. Agrippa, 7 e dopo una pausa pranzo alle 15.00 al Parco letterario Pier Paolo Pasolini in Via dell’Idroscalo 170 e concludere al CHM LIPU di Ostia Litorale (via dell’Idroscalo, parcheggio al porto turistico) dove il cineasta Pio Ciuffarella proietterà il docufilm “L’Operaio dei Sogni” dedicato al Pasolini Poeta.

Scrittore e regista di spessore umano e sociale, intellettuale tra i più brillanti del Novecento, Pier Paolo Pasolini, è stato un personaggio insofferente alle regole e allo stato capitalistico piccolo borghese, nella cui opera si condensano sacro e profano. Il suo percorso intenso e tormentato lo ha visto fare uso della parola con spontaneità e sincerità, entusiasmando anche per quella carica che da essa trapelava volta al desiderio di cambiare la società.

La sua è una denuncia contro la globalizzazione che schiaccia e spersonalizza l’individuo, spesso incompreso perché diverso nei suoi modi di essere e agire. Attraverso film come “Accattone” e “Il Vangelo secondo Matteo”, in particolare, ha saputo scandagliare le forme dell’arte dell’immagine e della parola comunicando emozioni legate ad un vissuto doloroso di “disperata vitalità”, sospeso tra verità, inquietudine e ribellione.

Dai suoi film  che trattano tematiche legate alle famiglie, alla lotta di classe, al lato oscuro delle ideologie, e alla speranza di credere in un cambiamento con protagonisti personaggi, forti e fragili, ribelli e ingenui emerge dolore e riscatto, coraggio e libertà.

 

Silvana Lazzarino

 

PASO-LINEA,

LUNGO LE TRACCE DI PASOLINI A OSTIA.

Reading a cura bell’attore Paolo Di Santo e di tutti gli Scrittori partecipanti

Docufilm “L’Operaio dei Sogni a cura di Pio Ciuffarella

Via Adolfo Cozza, 7, piazza M.V. Agrippa, 7,  Via dell’Idroscalo 170 Ostia (RM)

sabato 3 novembre 2018 dalle ore 10.00

Ingresso libero

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/natale-di-roma-alla-casina-di-raffaello-per-avvicinare-i-bambini-alla-storia-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-20180423/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-per-milena-petrarca-a-nettuno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/luomo-e-la-sua-vera-natura/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-04-24/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/sholeh-mirfattah-tabrizi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/un-genio-tra-teatro-e-cinema/

http://www.ildispari24.it/it/alfredo-pirri-al-macro-testaccio-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/le-installazioni-di-matteo-negri-alla-lorenzelli-arte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-20/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/tnago-in-mostra-a-villa-torlonia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/linstallazione-30-metri-auto%C2%B7bio%C2%B7grafia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/libro-diventa-opera-darte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/venezia-scarlatta-lotto-savoldo-cariani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-grande-successo-alla-galleria-bugno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/associazione-con-tatto/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/le-donne-lavoro-mostra-fotografica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/caravaggio-genio-deuropa/

 

 

Il Dispari 20181022 – Redazione culturale

Il Dispari 20181022 – Redazione culturale

Il Dispari 20181022

Il Dispari 20181022

Editoriale:

Inviti al #BCM18

L’antologia “Una Pagina, un’emozione”, insieme a tutte le altre sei che l’hanno preceduta, sarà al centro dei DUE eventi Made in Ischia, organizzati dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”, partecipanti al #BCM18.

Si terrà Dal 15 al 18 novembre 2018 la settima edizione di BOOKCITY MILANO, manifestazione dedicata al libro, alla lettura e dislocata in diversi spazi della città metropolitana, che fin dalla prima edizione ha registrato una straordinaria partecipazione di pubblico.

È promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BOOKCITY MILANO, fondata da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri, a cui si è affiancata l’AIE (Associazione Italiana Editori), in collaborazione con l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani).

Il successo dell’originalissima formula di BookCity Milano

ha contribuito all’assegnazione a Milano della importante qualifica di Città Creativa UNESCO per la Letteratura.

L’iniziativa, che si inserisce negli eventi promossi dalla città di Milano per rinnovare la propria immagine e offerta culturale, si articola in una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole) durante i quali vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte e biblioteche storiche pubbliche e private, dalle pratiche della lettura come evento individuale, ma anche collettivo.

Nei giorni di BOOKCITY MILANO, in varie sedi pubbliche e private, note o da scoprire, collocate su tutto il territorio urbano, vengono organizzati, quest’anno, circa 1300 eventi, due dei quali sono quelli proposti dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”, unica voce espressa da tutta l’isola d’Ischia.

Il Dispari e Gaetano Di Meglio saranno lieti di una vostra partecipazione e comunque saranno disponibili a riservarvi un posto in sala.

Ingressi gratuiti.

PRENOTAZIONI & INFO:

emmegiischia@gmail.com – Tel 3914830355
Foto n.1: LOCANDINA Aula Magna SIAM Milano, sabato 17 Novembre

2018 ore 10.30
Foto n.2 LOCANDINA Centro artistico Mare Culturale Urbano Milano, domenica 18 Novembre 2018 ore 20.00


Il Made in Ischia: quarta puntata

in giro per il mondo grazie alle Antologie pubblicate e divulgate
dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA

TWITTERONE

1) Da Mariapia Ciaghi:

“Martedì 23 Ottobre 2018 si terrà in Roma, presso Sinergie Solidali Via Volsino 21 dalle ore 16.30 alle ore 21.00, un incontro denominato “La serenità dell’anima e il benessere del corpo”. Un laboratorio di cucina per apprendere le ricette di Hildegar Von Bingen, che saranno preparate dalla fantasiosa cuoca Cristina Guzzo, insieme ad un gruppo di bambini, A seguire ci sarà la conferenza dal titolo “La medicina di Ildegard per le donne” lllustrata dalla Dott.ssa Rosa Brancatella, i per poi finire tutti a tavola con una cena vegetariana ispirata alle antiche ricette di Ildegard.”

2) Dalla sede DILA di Pontinia;

Fin da bambina allo specchio” è il titolo di un convegno, moderato da Mariapia Ciaghi (giornalista opinionista della pagina culturale del quotidiano Il Dispari diretto da Gaetano Di Meglio) e Laura Caradonna, che vedrà impegnati, il 24 Ottobre 2018 nella Sala del Carroccio del Campidoglio di Roma, numerosi rappresentanti delle Istituzioni insieme a personalità del mondo medico ed associativo. “Confrontarci, fare rete, cercare insieme soluzioni concrete e realizzabili è doveroso e proteggere, rispettare ed educare FIN DA BAMBINA la donna di domani è il nostro compito di oggi”, così si legge nella locandina dell’invito rivolto a tutti noi da parte della Consulta Femminile Interassociativa di Milano presieduta da Laura Caradonna.
Gli atti del convegno saranno pubblicati nel trimestrale Eudonna magazine di dicembre 2018 edito da Il Sextante diretto da Mariapia Ciaghi.

3) Da Enzio Strada:

Un doppio GRAZIE s Bruno Mancini e al quotidiano Il Dispari perché mi hanno lasciato senza ..fiato!
Sono particolarmente contento che abbiate dato tanto spazio al Brisighellino.
Chissà: può darsi che qualche lettore de Il Dispari avesse avuto occasione di ascoltare la puntata che RAI RADIO 3 (Wikiradio) il 20 agosto ha dedicato proprio a Giovanni Pianori.
Due giorni prima, poi, il 18 agosto, la figura del Brisighellino è stata al centro di una serata /concerto in uno scenario incredibilmente originale e alla presenza di circa 350 persone.

4) Foto 4 – Einars Repse,

importante attivista nella lotta contro le malattie oncologiche,
ha ricevuto l‘antologia “Penne Note Matite” da Liga Sarah Lapinska per conto della nostra Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA.

5) Da Liga Sarah Lapinska:

Margarita Lielienfelde e Dagnija Kalva, che lavorano insieme nel campo di medicina, hanno ricevuto in dono da me, per conto di DILA, la nostra antologia “Da Ischia sempre poesia

6) Foto 6 – Da Liga Sarah Lapinska:

Sarmíte Kokina ha ricevuto in dono da me, per conto di DILA, la nostra antologia “Da Ischia sempre poesia“, con tanto piacere per l’attenzione con la quale segue le nostre attività.”

7) Foto 7 – Da Liga Sarah Lapinska:

Anastasija Lide é una signora,che conosco da tanti anni, sempre gentile e pronta di aiutare agli altri. Dopo la Seconda Guerra mondiale é stata una dei giovani più attivi nel ricostruire la città di Jelgava (Lettonia), con tante sofferenze.
Dopo lunghe ore di lavoro sotto il cielo di stagioni diverse, partecipava ai festeggiamenti organizzati, si può dire, sulla strada e ballava insieme con gli altri attivisti.
Mi ha aiutata molto, insieme con la signora Helena Komarova, quando abbiamo sostenuto Jekaterina Majore, una donna anziana che soffriva di problemi di memoria sviluppatisi gradualmente perche alcuni suoi conviventi sono stati con lei molto violenti.
Nastya non voleva che io lasciassi il mio partito, proprio come me.
La vita é bella, dice Nastya.
Grazie della tua sincerità, mia cara amica Nastya!
Grazie della tua amicizia, Nastya!
Per conto di DILA le ho consegnato in dono la nostra antologia Da Ischia, L’Arte”.

Il Dispari 20181015 – Redazione culturale

Il Dispari 20181015

Il Dispari 20181015 – Redazione culturale
Editoriale

Uno stralcio del mio racconto “Vasco e Medea” tratto dalla raccolta “Per Aurora volume primo

Vasco e Medea Capitolo 1

Non so da dove cominciare.

Capitolo 2

Non è vero!

Capitolo 3

Qual’è la verità?
D’onde (da onde = da dove) ha inizio lo sberleffo a quanto intenzionalmente si intende insabbiare affinché possa, scheggiando la patina di cinica manipolazione lessicale,

Voglio ronzare intorno a «finzione e realtà»: Vasco e Medea sono accumulabili se, guardando al di là delle azioni che ne hanno caratterizzato i rispettivi percorsi, si dà rilievo alla forza il cui condizionamento ermetico ed invasivo ha estremizzate aspirazioni, desideri, e contrasti iniziali.

LA VOGLIA DI STUPIRE (determinante nel seguito del racconto).

Molti, i normali, tendono a piacere, ad essere considerati, ad agire in modo da ricevere favorevole accettazione.
Hanno ambizione di essere riconosciuti abili, se non onesti, spiritosi, affidabili, oppure intraprendenti, finanche cinici e prudenti, nella maniera più normale (semplice) possibile.
Sanno che pochi risparmiano una buona azione nei confronti di persone tranquille o bisognose, e che ancora meno sono coloro i quali prendono le distanze da furbi travestiti da umili.
Vasco no.
Medea no.
Loro vogliono catturare la preda viva di fronte alla sfida.
Loro come Ignazio.
Un toro accecato dallo stupore..

Bruno Mancini

Dettagli del prodotto.

Alla ricerca di belle storie d’amore. Racconti e poesie ambientati nella splendida Isola d’Ischia.
Titolo libro “Per Aurora volume primo”; 112 pagine, 6″ x 9″; copertina morbida con rilegatura termica; inchiostro per l’interno b/n; inchiostro per l’esterno quadricromia; editore Bruno Mancini; copyright: © 2006 standard copyright license; lingua italiana; prezzo di copertina € 15.00;
http://www.lulu.com/shop/bruno-mancini/per-aurora-volume-primo/paperback/product-18665923.html

 


Il Made in Ischia (terza puntata)

in giro per il mondo grazie alle Antologie pubblicate e divulgate dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA

TWITTERONE


Tania Urizar in Guatemala

(Istituto italiano di cultura) con alcune antologie pubblicate dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” che sono entrate a far parte, grazie ad Angela Maria Tiberi Presidente della sede operativa DILA in Pontina, della biblioteca dell’Istituto.


Vincenzo De Patta

Sottocapo 1a cl. np. della CCP del Porto di Sapri con l’antologia “Mare Monti Mare” pubblicata a cura di Bruno Mancini e di Roberta Panizza e dedicata all’ischitano Comm. Agostino Lauro, pioniere della libera navigazione nel Golfo di Napoli.


Vilis Levcenoks,

responsabile della Città di Jelgava (Lettonia) mostra l’antologia “Penne Note Matite” pubblicata dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”, edita da Il Sextante di Mariapia Ciaghi, che gli è stata consegnata da Liga Sarah Lapinska Ambasciatrice DILA in Lettonia

Opere e loghi inviti – DILA per #BCM18 Bookcity c/o Mare Culturale Urbano 18/10/2018

Opere e loghi inviti – DILA per #BCM18 Bookcity c/o Mare Culturale Urbano 18/10/2018

Opere e loghi inviti

ùù
Erotismo, sì!


Eudonna


Fantasia e pedagogia


Gioco d’amore a Sermoneta


Il Dispari


Il Sextante


La sagra del peccato


La scelta del Sè


Le mille porte


Memorie di un juke box


Pioggia inversa


La fenice – Atelier della Moda

#BCM18 Progetti DILA per Bookcity 2018

#BCM18

DILA c/o Mare Culturale Urbano 18 Novembre 2018 ore 20.00

TITOLO DELL’EVENTO:

“Don Backy – Bruno Mancini – Roberta Panizza – Angela Maria Tiberi – Stefano Degli Abbati”

DIREZIONE:

Bruno Mancini, Roberta Panizza, Gaetano Di Meglio, Maria Luisa Neri, Don Backy, Mariapia Ciaghi, Angela Maria Tiberi

NOMI DEI PROTAGONISTI:

Abdeldjalil Amri, Adriana Iftimie, Aldo Caponi in arte Don Backy, Aldo Gallina, Angela Maria Tiberi, Anna Di Trani, Antonella Ruotolo, Antonio Fiore, Assunta Gneo, Bruno Mancini, Caterina Guttadauro, Dalila Boukhalfa, Domenico Umbro, Felice Maria Corticchia, Flora Rucco, Franco Maccioni, Gaetano Di Meglio, Gianna Formato, Giulio Menichelli, Giuseppe Lorin, Giuseppe Vultaggio, Guido Arbonelli, Lorel Valentini, Lucia Fusco, Maria Luisa Neri, Mariapia Ciaghi, Maria Rosaria Longobardi, Michela Zanarella, Milena Petrarca, Natalia Benedetti, Nina Lavieri, Nunzio Buono, Paola Occhi, Pierluigi Coggio, Redattori Magazine “Eudonna”, Redattori testata giornalistica “Il Dispari”, Roberta Panizza, Roberto Prandin, Soci Associazione “Arte del suonare”, Soci Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”, Staff Editore “Il Sextante”, Stefano Degli Abbati, Ugo De Angelis

Autori e Presentatori:

Bruno Mancini, Roberta Panizza, Don Backy, Gaetano Di Meglio, Maria Luisa Neri, Mariapia Ciaghi, Caterina Guttadauro, Angela Maria Tiberi

DESCRIZIONE DELL’EVENTO:

Momenti di cultura consistenti in letture di opere poetiche e di prosa; ascolto di brani musicali appositamente realizzati per i nostri eventi. Saranno presentati libri di Bruno Mancini, Roberta Panizza, Don Backy, Stefano Degli Abbati.
Saranno distribuite gratuitamente molte copie di libri pubblicati da DILA e da Il Sextante, nonché copie del quotidiano “Il Dispari” e del magazine “Eudonna”.

LIBRI DEI QUALI SI PARLA:

“Memorie di un juke box” di Don Backy – Coniglio Editore (ISBN ; 978-8860630421;

“Erotismo, sì” di Bruno Mancini – Lulu.com ISBN 978-1-326-60541-4;
/a>

“La sagra del peccato” di Bruno Mancini – ISBN 978-1-326-54516-1)
(;

“Le mille porte” di Roberta Panizza – Aletti editore (ISBN 88-87860-65-3);

“Gioco d’amore a Sermoneta” di Angela Maria Tiberi- Lulu.com 978-0-244-06008-4;

“La scelta del Sè” di Stefano Degli Abbati – Il Sextante (ISBN 978-88-904492-3-9)

TIPOLOGIA DELL’EVENTO:

incontro, reading, concerto.

DURATA:

questo evento durerà circa 90 minuti.
Ingresso gratuito.

Prenotazioni c/o emmegiischia@gmail.com

INFO: 3914830355

Fino ad oggi 17 ottobre 2018, i seguenti Artisti mi hanno autorizzato a divulgare la notizia della loro GRATUITA partecipazione:


Abdeldjalil Amri


Aldo Caponi in arte Don Backy


Franco Maccioni


Francesca Luzzio


Felice Corticchia

Premio “Otto milioni!” 2018

Premio “Otto milioni!” 2018

Assunta Gneo

Assunta Gneo

Caterina Guttadauro

Caterina Guttadauro

Dalila Boukhalfa

Dalila Boukhalfa

Domenico Umbro

Domenico Umbro

Flora Rucco

Flora Rucco

Gaetano Di Meglio

Gaetano Di Meglio

Giulio Menichelli

Guido Arbonelli

Guido Arbonelli

Maria Luisa Neri

Maria Luisa Neri

Mariapia Ciaghi

Mariapia Ciaghi

[Milena Petrarca

Milena Petrarca

Natalia Benedetti

Natalia Benedetti

Nazionale Cantanti lirici

Nazionale Cantanti lirici

Nina Lavieri

Nina Lavieri

Nunzio Buono

Nunzio Buono

Paola Occhi

Paola Occhi

Redattori Magazine "Eudonna"

Redattori Magazine “Eudonna”

Redattori testata giornalistica "Il Dispari" 
Redattori testata giornalistica “Il Dispari” 

Roberta Panizza

Roberta Panizza

"<yoastmark

Roberto Federico

"<yoastmark

Roberto Prandin

Silvana Lazzarino

Silvana Lazzarino

Soci Associazione “Arte del suonare"

Soci Associazione “Arte del suonare”

Soci Associazione culturale "Da Ischia L'Arte - DILA"

Soci Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”

Staff Editore "Il Sextante"

Staff Editore “Il Sextante”

Stefano Degli Abbati

Stefano Degli Abbati

Artisti finalisti delle cinque sezioni (poesia, musica, letteratura, giornalismo, arti grafiche) del premio “Otto milioni!” 2018

http://maremilano.org/

Mare culturale urbano

è un centro di produzione artistica che si è insediato nella zona ovest di Milano per costruire un nuovo modello di sviluppo territoriale delle periferie: partendo da un forte legame con la dimensione locale, sviluppa scambi a livello internazionale e attiva processi di inclusione sociale, rigenerazione urbana e innovazione culturale.

Il modello operativo di mare prevede il coordinamento di residenze artistiche temporanee che dialogano con la progettazione sociale, per generare contenuti che abbiano un forte impatto sui territori per i quali sono stati pensati.

Esperti italiani ed internazionali sono invitati a curare la produzione artistica di teatro, danza, cinema, arti visive, musica e cultura digitale, un dramaturg ha il compito di favorirne l’interazione e la contaminazione.

La programmazione di mare prende vita in due spazi vicini tra loro: 

Cascina Torrette – aperta da Maggio 2016 – e via Novara 75 –di prossima costruzione. Saranno complessivamente circa10.000 mq aperti 350 giorni all’anno, 7 giorni su 7, dalle 8 della mattina alle 2 di notte, che comprenderanno: cinema, sale teatrali e per concerti, coworking, studi di registrazione e sale prova musicali, atelier e spazi di prova e formazione, spazi per la comunità, caffé e bistrot, una corte, una grande area di verde pubblico e un passaggio sempre aperto alla città.

Mare culturale urbano

è un luogo che non c’era, un bene di tutte e tutti, un posto dove stare e tornare, un elemento in continuo movimento e in continua rigenerazione, senza barriere e grazie al quale le persone si incontrano e si conoscono.

Sono questi i pensieri all’origine del nome, mare culturale urbano e della vita dei nostri spazi.

mare cascina torrette si presenta come una piazza, uno spazio fisico e temporale di incontro della comunità di prossimità e di tutta la città.

L’attività si incardina su residenze artistiche temporanee e l’offerta di un ampio spettro di opportunità di partecipazione, sia da un punto di vista generazionale che sociale che artistico. Offre anche spazi di coworking, sale per formazione e incontro, sale prova musica, una birreria artigianale e un ristorante.

Nel 2012 Andrea Capaldi, Benedetto Sicca e Paolo Aniello

concepiscono l’idea di fondare un’impresa sociale per realizzare un grande spazio di sperimentazione artistica, inclusione sociale e rigenerazione urbana a Milano, sul modello di luoghi come il Matadero a Madrid, il Vooruit a Gent e altri centri europei.

Nel 2013 il progetto comincia a prendere forma con l’individuazione dell’area dismessa di via Novara 75, messa a bando dall’Assessorato al Demanio del Comune di Milano.

Nel frattempo Fondazione Housing Sociale e Investire (ex Polaris sgr), impegnate nella costruzione del complesso di housing sociale “Cenni di cambiamento”, affidano a mare la gestione della cascina seicentesca Torrette di Trenno, in corso di restauro.

Nel 2014, vinto il bando per la concessione di via Novara 75, si costituisce un primo gruppo di operatori che avvia il lavoro di progettazione per un nuovo modello di sviluppo territoriale e di costruzione di reti.

Nello stesso anno mare ottiene la certificazione di start-up innovativa a vocazione sociale, entra a fare parte dei network internazionali Trans Europe Halles, Impact Hub, di European Innovation in partnership con Smart Cities and Communities, delle reti italiane Conciliamilano e Milano Sharing city, e inizia a collaborare a livello territoriale con il Comune di Milano, il Consiglio di Municipio 7, Fondazione Cariplo e Banca Prossima.

La prima esperienza

di applicazione del modello di sviluppo territoriale pensato da mare per zona 7 è oggi in corso grazie al programma di attivazioni urbane, che uniscono la ricerca urbanistica e sociale a azioni artistiche, affidati alla curatela di Cohabitation Strategies (COHSTRA) e Landscape Choreography (LANCHO).

La ricerca raccoglie dati circa la composizione sociale, la situazione abitativa e lavorativa degli abitanti di zona 7, informazioni fondamentali per ispirare il lavoro di mare e per fornire agli artisti e agli esperti che vi risiederanno, gli strumenti necessari di comprensione del tessuto urbano, culturale e sociale.

A partire da maggio 2016 viene avviata l’attività nella Cascina Torrette di Trenno, che raccoglie un immediato e ampio successo di partecipazione sia a livello di prossimità che di tutta la città e oltre. All’attività di residenza artistica si accompagnano diverse progettualità, legate sia alla musica (creazione di spazi per presentare i propri progetti per giovani band e musicisti, rassegne jazz, progetti dedicati a musicisti più riconosciuti) che ai bambini, che al territorio di prossimità, proseguendo quanto già avviato in termini di sviluppo territoriale.

L’attività estiva “Dopo andiamo al mare?” comprende anche una quotidiana programmazione cinematografica.

Nel 2017 circa 80.000 persone

hanno frequentato lo spazio per eventi di cinema, teatro, enogastronomia, performance musicali e dibattiti, o hanno comunque attraversato lo spazio per altri eventi e attività.

Mare culturale urbano

è ora in Cascina Torrette.

A circa 20 minuti dall’Arco della Pace, dalla Darsena, dal Naviglio, dalla Bovisa, da Isola, da Tortona.

A circa 10 minuti da Baggio, dal Parco di Trenno, da Quinto Romano, da Lorenteggio e Giambellino… a circa 5 minuti dallo stadio di San Siro e dall’Ippodromo.

Mare culturale urbano

in Cascina Torrette si trova in via Giuseppe Gabetti, 15 a Milano in zona 7, all’interno del complesso di housing sociale Cenni di Cambiamento, tra il deposito ATM di via Novara, 41 e la Caserma Santa Barbara di via Chinotto.
Via G. Gabetti è la strada che costeggia il deposito ATM (guardando l’ingresso del deposito, è la strada sulla sinistra).

Si può raggiungere la Cascina anche percorrendo via Quinto Cenni o via Domokos, due trasversali di via Novara (entrambe poste circa all’altezza dell’Ufficio Postale di via Novara, 31, nei pressi di Piazza Amati; guardando le Poste, una sulla destra e l’altra sulla sinistra).

Mare culturale urbano

è aperto tutti i giorni.
E’ possibile accedere al cortile comune lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica, dalle ore 9.00 alle 24.00; venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle 2.00 (alcuni orari di accesso possono variare a seconda delle attività in corso e degli appuntamenti a pagamento della stagione estiva).

La birreria, che fa anche servizio caffetteria e serve taglieri di salumi, formaggi e stuzzichini, è aperta tutti i giorni con i seguenti orari: lun. dalle ore 19.00 alle 24.00, mar. mer. gio. dalle ore 12.00 alle 24.00, ven. dalle ore 12.00 alle 02.00, sab. dalle ore 10.00 alle 02.00, dom. dalle ore 10.00 alle 24.00.

A pranzo la cucina è aperta da martedì a domenica dalle ore 12.30 alle ore 14.30 (ultima chiamata). A cena la cucina è aperta da martedì a sabato dalle ore 19.30 alle ore 22.00 (ultima chiamata).

*l’orario di fine servizio indicato è quello dell’ultima chiamata in cucina.

Il servizio di accoglienza dello spazio coworking è attivo da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 19.30. Per chi attiva la “membership full” l’area coworking è sempre accessibile.
Le sale prova musicali sono fruibili tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 24.00.

si scende alla fermata San Siro Stadio (M5, lilla) o  fermata Primaticcio (M1, rossa), tutte e due a una distanza di poco più di 1 km dalla Cascina (15 minuti a piedi).
Da San Siro Stadio a piedi si percorre via San Giusto e si imbocca poi via Novara, fino al deposito ATM e a via Gabetti.

Da Primaticcio invece si percorre via Primaticcio, si prosegue in via E. Chinotto, si imbocca poi, all’altezza di Piazza C. Amati, via Domokos.

Metro e autobus:

in alternativa, da San Siro Stadio si possono prendere gli autobus 80 e 64, scendendo alla fermata via Novara/via Fleming; mentre da Primaticcio si può prendere l’autobus 64, scendendo in via E. Chinotto/Piazza C. Amati.
Utile anche la fermata De Angeli (M1, rossa), posta a 2 km dalla Cascina; da qui si può prendere l’autobus 80.

Solo autobus: 

su via Novara, all’altezza del deposito ATM, si fermano gli autobus 49, 64 e 80.
In via E.Chinotto/Piazza C. Amati si fermano gli autobus 49 e 80.

Calcola il tuo percorso: visita  il sito di ATM Milano (Azienda Trasporti Pubblici Milano)

In bici
Postazioni per legare le biciclette.
Postazioni per ricaricare le biciclette elettriche  (che saranno installate nei prossimi mesi).

In macchina
Cascina è dotata di numerosi spazi di parcheggio, molti gratuiti su via Gabetti e nell’area più prossima all’edificio, altri all’interno di righe blu, gratuite nel week-end.
Per chi arriva da fuori Milano: Tangenziale Ovest/Genova/Torino/Varese/Gravellona T./Como/Chiasso/Svizzera/Aeroporto Malpensa, A50/E35 – Uscita 3 per Via Novara/SPexSS11/SS11
Coordinate della posizione:  45°28’09.1″N 9°07’26.8″E

In taxi
Il servizio taxi a Milano (auto di colore bianco) funziona 24h su 24h.
Contatti utili:  Taxi Blu, tel. +39 02 4040; Autoradiotassi, tel. +39 02 8585; Radiotaxi, tel. +39 02 6969; Radiotaxi la Martesana, tel. +39 02 2181; Radiotaxi Freccia, tel. +39 02 4000

via Novara 75

L’edificio, progettato da Gandolfi

è concepito per essere permeabile e integrato con l’ambiente circostante. In una condizione urbana frastagliata, il volume appare unitario, riproducendo internamente la complessità delle sue funzioni; rivestito da una superficie retroilluminata, utilizzabile come parete espositiva, si configura come una lanterna simbolica in grado di illuminare l’area che la circonda e le dinamiche che la animano. Lo spazio è attraversato dal “passage”, che connette via Novara con la piazza verde su via Ferreri: un ampio “foyer urbano” sul quale affacciano porticati, ballatoi, patii, gradinate e terrazze.

Nei suoi 6000 mq costruiti ex novo trovano spazio su tre livelli:

– 2 sale teatrali e da concerto, da 400 e 150 posti;
– 3 sale cinema, 2 da 90 e una da 120 posti;
– un bistrot ristorante;
– 2 aule polivalenti;
– 2 studi di registrazione;
– 5 sale prova;
– 6 atelier;
– una foresteria;
– spazi espositivi;
– una terrazza;
– un bookshop;
– un’area di 5000 mq di verde pubblico attrezzato.

Il modello luminescente dell’edificio e degli spazi aperti di via Novara 75 è stato realizzato da Kuno Mayr, architetto e artista altoatesino, veneziano d’adozione, a partire dal progetto di bunker-arc.

Mare culturale urbano

è guidato da un gruppo di professionisti animati dall’ambizione di creare qualcosa che non c’è, un nuovo modello di sviluppo del territorio, oggi a Milano, domani in tutte le periferie urbane.

Il gruppo unisce competenze nei campi dell’arte, della progettazione sociale, della ricerca e sviluppo, della comunicazione e del digital engagement, dell’ICT e del fundraising.

Andrea Capaldi cofounder & CEO & artistic director

Paolo Aniello cofounder & CEO & artistic director

Sergio Galasso R & D

Benedetta  Cristofoli communication manager

Mariacarla Andrisani graphic designer

Elena Rossella Lana venue and event manager

Michele Raffaele Stimola venue and event assistant

Luana Stramaglia food manager

Marco Manini sound technicians

Rossano Nista general maintenance

Carlo Gandolfi architectural design of Via Novara 75

Roberto Molteni architectural design of Via Novara 75

Teresa Giannoni web developer

MOZE srl design & development of digital platform

Hanno collaborato con mare:

Ilaria Morganti – research and development 2014- 2018
Giulia De Grandi – executive director dal 2016 al 2018
Maria Giulia Guiducci – press officer and editor dal 2016 al 2018
Francesca Paniati – administration, finance and control
Benedetto Sicca – cofounder & artistic director dal 2013 al 2017
Maddalena Fragnito – art director & design dal Febbraio 2014 al Novembre 2017
Camilla Pin Montagnana – responsabile communication & interaction da Marzo 2014 a Novembre 2017
Ilaria Baia Curioni – assistente alla produzione da Giugno 2016 a Marzo 2017 (stage)
Guido Belloni – area manager da Marzo 2015 a Aprile 2017
Elena Staropoli – host co-working e formazione da Maggio 2016 a Aprile 2017
Teresa Zabot – produzione da Aprile 2016 a Aprile 2017
Paco Capaldi – film maker marzo 2015 a aprile 2017
Silvia Lanfranchi – host co-working e formazione da Maggio 2016 a Dicembre 2017
Elena Ballan – graphic designer Marzo 2015 a Ottobre 2016
Martina Pozzo – produzione stagione estiva 2015 e 2016
Maria Vittori Colucci –  project managment 2014
Eva Pugina –  produzione stagione 2016-2017
Valentina Asquini – marketing stagione 2016  e 2017
Beatrice Ciotola –  Area Kids  2016-2017
Lucia Tozzi – ufficio stampa per la stagione estiva 2015

Mare culturale urbano srl

impresa sociale è stata costituita il 14 gennaio 2014, riconosciuta come start-up innovativa a vocazione sociale.

Il CdA è formato da Andrea Capaldi (presidente) e Paolo Aniello.

La denominazione originale baam! è stata modificata in mare il giorno 31 marzo 2015. Soci di mare sono Andrea Capaldi e Paolo Aniello.

La sede legale della società è a Milano, via Agostino Bertani 6.

Mare culturale urbano crede che l’arte e la cultura siano attivatori di consapevolezza, benessere e crescita per ogni individuo.

Mare culturale urbano vuole contribuire allo sviluppo territoriale delle periferie, in particolare nella zona 7 di Milano, attraverso un approccio che integri metodologie di rigenerazione urbana, progetti di inclusione sociale e processi di innovazione culturale.

Diventa parte attiva della comunità e sostieni lo sviluppo di mare culturale urbano.

Sottoscrivendo la nostra carta, con un piccolo contributo annuale di 20 €, avrai accesso ad anteprime, prove aperte, incontri, masterclass, momenti speciali, ma anche agevolazioni e offerte dedicate.

Scoprirai il dietro le quinte della creazione, entrerai in contatto diretto con gli artisti e le artiste in residenza, potrai vivere a pieno l’esperienza di un centro culturale sempre aperto e multidisciplinare.

Acquista il nostro merchandising autoprodotto, venendo a trovarci nella nostra sede in via Giuseppe Gabetti 15, dalle 10.00 alle 19.00. Presto potrai anche acquistarlo online e sottoscrivere la nostra card che ti permetterà di ricevere offerte, agevolazioni e informazioni dedicate sui servizi e le attività di mare.

Contribuisci a realizzare progetti culturali a forte impatto sociale con una donazione libera.
IBAN IT02M0335901600100000103232

Se sei un’azienda o un’istituzione unisciti a noi per promuovere le tue attività, realizzando insieme progetti di valore.

Investendo nel capitale di mare, start up innovativa a vocazione sociale, nel 2016 è prevista una detrazione IRPEF del 25% per le persone fisiche e una deduzione dell’imponibile IRES del 27% per le persone giuridiche. I soggetti dovranno detenere le quote per almeno due anni.

Ad esempio, se decidi di investire 1.000€ in mare nel 2016, potrai godere di una detrazione fiscale (cioè di una riduzione dell’importo delle tasse che dovrai pagare) di 250€ sulla dichiarazione dei redditi del 2017.

Se sei un’azienda e decidi di investire 10.000€ in mare, potrai ridurre l’imponibile IRES soggetto a tassazione di 2.700€.

Le due sale prova musicali

di mare in via G. Gabetti 15 sono disponibili su prenotazione tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 24.00, con la presenza di un fonico specializzato ad assistervi.

Le sale sono insonorizzate e allestite con una strumentazione tecnica di base: batteria, amplificatori, microfoni e mixer.

Dalle prove, alla formazione, fino all’esibizione live, giovani musicisti e amatori possono trovare a mare culturale urbano spazi, strumentazioni, competenze necessari al loro percorso, oltre ad una comunità di artisti e un pubblico in grado di stimolarne la crescita.

L’obiettivo è incentivare la nascita di un circuito di musicisti che vogliano scommettere sul proprio talento, ma anche semplicemente divertirsi condividendo la propria passione per la musica.

Per info e prenotazioni:

Marco Manini Responsabile tecnico saleprova@maremilano.org

02 89058306 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 – 13.30  e dalle 14.30 – 18.30

info@maremilano.org / +39 328 173 7850 – da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle 18.00

Ristorante e bar e prenotazione tavoli birreecucina@maremilano.org / +39 331 813 4754 – da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle 14.00 e dalle ore 17.00 alle 21.00

Amministrazione amministrazione@maremilano.org / +39 328 173 7850 – da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle 18.00

Per prenotazioni e informazioni saleprova@maremilano.org +39 328 173 7850 – da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle 18.00

Coworking coworking@maremilano.org / +39 328 173 7850 – da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle 18.00

Informazioni su tecnica, organizzazione generale, programmazione

produzione@maremilano.org

Mare culturale urbano  è un luogo dove la comunità può ritrovarsi, condividendo il gusto di una birra artigianale e il piacere di un piatto genuino.

Prenotazione consigliata ☏ +393318134754* |  birreecucina@maremilano.org
*attivo da martedì a domenica, dalle ore 11.00 alle 14.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00

Orari mare cucina
– pranzo dalle 12.30 alle 14.30*
– cena dalle 19.30 alle 22.30*
chiuso la domenica sera e il lunedì.
*l’orario di fine servizio indicato è quello dell’ultima chiamata in cucina.

Orari mare birre
lun. dalle ore 19.00 alle 24.00
mar. mer. gio. dalle ore 15.00 alle 24.00
ven. dalle ore 15.00 alle 02.00
sab. dalle ore 10.00 alle 02.00
dom. dalle ore 10.00 alle 24.00

mare birre e cucina si trova in via G. Gabetti 15 a Milano. Qui le indicazioni per arrivare.

Le proposte di mare birre e cucina

il menù del pranzo da martedì a venerdì cambia periodicamente, scoprilo sulla lavagna di mare

Al piano terra mare birre propone una speciale rotazione di birre artigianali, accompagnate da piccoli piatti freschi e stagionali, oltre a un servizio bar completo, con una selezione di vini e cocktail; ogni domenica sera aperitivo con buffet. A

Al piano superiore, per sentirsi come a casa mare cucina serve pranzi e cene con ricette semplici della tradizione popolare regionale in un ambiente luminoso e accogliente, con un menù alla carta da gustare secondo le stagioni e alcuni piatti del giorno da scegliere dalla lavagna.

Durante il weekend, per chiudere in relax la settimana, il pranzo è a menù fisso, dall’antipasto al dolce; mentre gli adulti si rilassano, le bambine e i bambini sono accolti in un’area a loro disposizione con attività di gioco e manualità.

L’acqua è sempre microfiltrata e gratuita; il pane è realizzato da Buoni Dentro, il laboratorio di panificazione dell’Istituto Penale per Minori Beccaria.

Gli spazi di mare birre e cucina sono stati arredati in autocostruzione dal collettivo constructLab nel progetto #costruirelimprovviso, a cui hanno partecipato studenti e abitanti del quartiere.

DILA c/o SIAM 17 Novembre 2018 ore 10.30

Inviti artisti – DILA per #BCM18 Bookcity c/o SIAM 17/10/2018 

Inviti opere e loghi – DILA per #BCM18 c/o Bookcity SIAM 17/10/2018

Artisti inviti – DILA per #BCM18 Bookcity c/o Mare Culturale Urbano 18/10/2018 

Opere e loghi inviti – DILA per #BCM18 Bookcity c/o Mare Culturale Urbano 18/10/2018