Grande successo per Milena Petrarca a Nettuno

GRANDE SUCCESSO PER I LUMINOSI DIPINTI DI MILENA PETRARCA PROTAGONISTA INSIEME AD ASSUNTA GNEO DELL’EVENTO PRESSO LA CANTINA DI BACCO A NETTUNO

Solare, intenso e pieno di luce il dipinto LE DUE MUSE dell’artista di fama internazionale MILENA PETRARCA,  che le è valso i primo posto al “Premio Internazionale Otto Milioni” per la sezione “Arti grafiche” organizzato dalla DILA (Associazione Culturale Da Ischia L’Arte) di cui è Presidente lo scrittore e poeta Bruno Mancini, ha incantato amici e pubblico presenti all’evento che si è svolto a Nettuno, suggestiva cittadina di mare vicino Roma lo  scorso 27 aprile 2017 (in Via Eschetto 1, ex Via Cisterna  km 1,00).

Grande successo per Milena Petrarca con la sua mostra a Nettuno presso la Cantina Bacco

L’evento PER BACCO CHE LIBRO!, presso la Cantina Bacco ha concluso un ciclo di appuntamenti organizzati nel locale dove è stato dato spazio a protagonisti della cultura con risvolti anche legati al sociale, La serata introdotta dall’Arch Ugo De Angelis, stimato scrittore e esperto di storia del territorio laziale con particolare attenzione a Nettuno, Anzio,  Latina e Sezze, insieme a Anna Silvia Angelini ed Elisabetta Civitan, ha dato risalto sia alla potenza visiva della  pittura di Milena Petrarca sia alla forza della parola scritta di Assunta Gneo. Entrambe le due protagoniste con passione e coinvolgimento emotivo hanno raccontano l’universo femminile: quello di una donna dolce e fragile, forte e combattiva.  Attraverso canali diversi di comunicazione Milena Petrarca e Assunta Gneo hanno restituito immagini forti ed eloquenti di una donna capace di sognare, ma anche di restare coi piedi per terra, una donna prigioniera entro ricordi dolorosi e libera di rinascere. Così se il romanzo di Assunta Gneo “Tira fuori l’anima” lungo il suo sviluppo mostra la protagonista Luce nel tentativo di liberarsi dal ricordo di un dramma che le ha segnato la vita, sullo stesso terreno Milena Petrarca da vita nell’opera “Fanciulla violata” , alla malinconica dolcezza di una giovane fanciulla cui è stato strappato l’amore.

Grande successo per Milena Petrarca. Le due Muse

Riguardo la violenza e il femminicidio che come ombra minacciosa ancora turba il destino di tante donne, di grande interesse è stato l’intervento di Anna Silvia Angelini cui poi è seguita una performance davvero intensa e coinvolgente sul tema messa in scena dai Liberi Teatranti che hanno interpretato un brano preso da uno spettacolo di Paola Cortellesi con protagonista una coppia dove il marito subito dopo il matrimonio manifesta il suo lato violento nei confronti della moglie costretta alla fine a esporre denuncia.

Oltre al dipinto “Fanciulla violata”, Milena Petrarca ha presentato altri intensi e espressivi dipinti dove è sempre protagonista la figura femminile tra eleganza e bellezza, forza e determinazione. Accanto a “Metamorfosi” dove è rappresentata una donna con una farfalla rossa, “La donna con ippocampo” e “Il Sogno di Marilyn” (la versione più piccola), quanti presenti all’evento hanno potuto ammirare “La donna con leopardo” dove emerge l’immagine di una donna fiera e libera e l’opera vincitrice del Premio sopracitato organizzato dalla DILA “Le due Muse” dove i due volti femminili visti di tre quarti rappresentammo il bene e il male, il giorno e la notte a suggerire la dualità che appartiene all’uomo nel suo mostrarsi solare e cupo, accogliente e ritroso.

Milena Petrarca, figlia d’arte, nata a Pozzuoli, ma attiva tra Latina e New York dove ha esposto in diverse rassegne e organizzato a New York il Cinquecentenario di Cristoforo Colombo con personali e collettive che le è valso il prestigioso riconoscimento “Artistic Achivement Award Gallery”, è anche un’ottima

Eva dipinto di Milena Petrarca

scultrice. A riguardo per questa sua personale ha presentato due raffinate sculture di ballerine: “Passo di danza” e “Tira fuori l’anima” i cui corpi esprimono grazia ed eleganza nei passi e nel portamento e quell’energia e duro impegno necessari nella competizione. Donne coraggiose e forti quelle di cui parla nel suo libro Assunta Gneo, che non si lasciano abbattere e sono pronte a risollevarsi, proprio come le danzatrici di Milena Petrarca che solo dopo un duro lavoro fisico e mentale fatto di fatica e concentrazione, giungono ad alti livelli. Attraverso le pagine del romanzo di Assunta Gneo e le opere di Milena Petrarca è restituita un’immagine di donna pronta a rimettersi in gioco e riscattarsi proprio grazie al suo coraggio e alla volontà di cambiare la propria vita in meglio anche se il destino non sempre aiuta. Gli intermezzi con letture di alcuni passi del romanzo di Assunta Gneo, sono stati affidati alla splendida interpretazione di Gina Ragazzo che ha saputo far vibrare le emozioni e gli stati d’animo della protagonista Luce prigioniera di una colpa di cui sente la vergogna..

L’arte di Milena Petrarca da vita a partire dall’universo femminile con rimandi alla storia e al mito, ad un mosaico di emozioni che parlano di verità e bellezza guardando ai luoghi fisici e metafisici della natura con cui l’uomo può armonizzarsi. Ed è attraverso i dipinti di Milena Petrarca che si viene proiettati verso un viaggio interiore dove ricercare risposte a questa esistenza lasciando la mente libera di evadere in queste armonie di luci e sfumato che definiscono il il colore.

Molti i premi ricevuti e le mostre realizzate tra l’Italia e New York da parte di questa straordinaria artista. In particolare citiamo: la personale di pittura del 2009 alla Jadite Galleries a 413 Wall Street, la collettiva del 1992 (a New York) per il Cinquecentenario di Cristoforo Colombo presso la Galleria Paint and Brush a Manhattan e la personale di pittura del 1991 al museo Meucci Garibaldi di New York.

Silvana Lazzarino

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/sholeh-mirfattah-tabrizi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/un-genio-tra-teatro-e-cinema/

http://www.ildispari24.it/it/alfredo-pirri-al-macro-testaccio-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/le-installazioni-di-matteo-negri-alla-lorenzelli-arte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-20/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/tnago-in-mostra-a-villa-torlonia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/linstallazione-30-metri-auto%C2%B7bio%C2%B7grafia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/libro-diventa-opera-darte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/venezia-scarlatta-lotto-savoldo-cariani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-grande-successo-alla-galleria-bugno/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/associazione-con-tatto/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/le-donne-lavoro-mostra-fotografica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/caravaggio-genio-deuropa/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giusto-per-dire-spettacolo-a-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-i-suoi-alberi-dipinti/

 

 

 

Lascia un commento