Premio Creatività 2012

Premio Creatività 2012

 

Concorso “Premio Creatività 2012”
Bando
Il diritto d’autore nasce come incentivo alla creazione, come stimolo all’innovazione estetica
attraverso un sistema di protezione che tutela il modo individuale di rappresentare la realtà, le
cognizioni ed impressioni personali dell’autore.
Finalità dell’istituto del diritto di autore è altresì la protezione di quegli interessi morali ed
economici, che derivano dalla realizzazione di opere che siano il risultato di attività di lavoro
creativo, ritenuti meritevoli di tutela da parte del legislatore.
L’interesse generale alla promozione della cultura, allo sviluppo dell’industria
dell’intrattenimento si realizza quindi anche attraverso il riconoscimento di diritti esclusivi
d’autore in capo al creatore dell’opera dell’ingegno, ad esempio diritto alla pubblicazione, alla
riproduzione, alla comunicazione al pubblico.
La protezione dei diritti patrimoniali e non patrimoniali derivanti da ogni produzione
scientifica, letteraria ed artistica viene giustificata dal riconoscimento del risultato  della
capacità creativa della persona,  che incoraggia la produzione di altre opere, nell’interesse
generale della cultura
Il diritto d’autore va quindi inteso proprio come incentivo e stimolo allo creazione intellettuale
e come sostegno alla realizzazione di opere che vanno ad arricchire il patrimonio culturale
dell’umanità.
Nell’ambito dell’iniziativa “Registro Pubblico Generale delle opere protette dalla legge sul
diritto d’autore, una prova in più per la creatività”, promosso dal Ministero per i Beni e le
Attività Culturali, Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali ed il Diritto
d’autore attraverso il Servizio III – Diritto d’Autore e Vigilanza sulla SIAE – con il supporto del
Formez P.A., che prevede la realizzazione di materiale  divulgativo e informativo volto a
promuovere la conoscenza del Registro Pubblico Generale delle opere protette dalla legge sul
diritto d’autore ed in particolare la sua funzione ed efficacia nella protezione delle opere
dell’ingegno, è stato indetto il Concorso “Premio Creatività 2012”, rivolto agli studenti che
abbiano compiuto i 16 anni di età e con lo scopo di  incoraggiare gli stessi alla creazione di
opere dell’ingegno e di promuovere la “cultura” del diritto di autore.
Il Concorso prevede la realizzazione di un’opera dell’ingegno appartenente ad alcuni dei diversi
generi tutelati dalla  legge sulla protezione  del diritto di autore (L. 22 aprile 1941, n. 633)
quali: 1) opera letteraria – ivi compresi i soggetti cinematografici-; 2) opera musicale; 3) opere
della scultura, della pittura, dell’arte del disegno, della incisione, e delle arti figurative similari,
disegni ed opere di architettura,; 4) opera di pubblico spettacolo, 5) opera cinematograficalimitatamente al cortometraggio.
Possono partecipare al concorso esclusivamente gli studenti della scuola secondaria di secondo
grado (cd. scuola superiore) che abbiano compiuto 16 anni di età alla data di scadenza prevista
per la presentazione del Modulo di Iscrizione al Concorso di cui all’art. 4 dell’allegato
Regolamento del Concorso.
Ai fini della partecipazione, ogni studente dovrà far vistare e timbrare il Modulo di Iscrizione
al Concorso dall’Istituto scolastico di appartenenza.
Il termine per la presentazione dei moduli di iscrizione e delle opere è lunedì 23 aprile 2012,
ore 12.00
Segreteria del Concorso
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali ed il Diritto d’autore
Servizio III – Diritto d’Autore e Vigilanza sulla SIAE.
c/o  la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma,Viale Castro Pretorio, 105
00185 Roma
Tel: 06448699-30
Fax: 06448699-49
Email: premiocreativita@beniculturali.it
promosso dal
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali ed il Diritto
d’autore
con il supporto del Formez P.A.2
Concorso “Premio Creatività 2012”
Regolamento
Considerato che
– il diritto d’autore italiano è disciplinato dalla Legge 22 aprile 1941, n. 633 – Protezione del
diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio (in seguito  LdA) – e successive
modificazioni.
– il Ministero per i Beni e le Attività Culturali  – Direzione Generale per le  Biblioteche, gli
Istituti Culturali e il Diritto d’autore – Sevizio III Diritto D’autore e Vigilanza sulla SIAE è
competente in ordine alla tenuta del Registro Pubblico Generale delle opere protette,  dalla
legge sul diritto d’autore, istituito ai sensi dell’art. 103 della legge 22 aprile 1941, n. 633.
– il Formez P.A. – Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle
P.A. – è un’associazione riconosciuta, con personalità giuridica di diritto privato sottoposta al
controllo, alla vigilanza, ai poteri ispettivi della Presidenza del Consiglio dei Ministri  –
Dipartimento della Funzione Pubblica che opera a livello nazionale.
Articolo 1: tema del concorso
Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali  bandisce un concorso  per  la realizzazione di
un’opera dell’ingegno, intitolato: “Premio Creatività 2012”.
Il concorso verrà coordinato dalla Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali ed
il Diritto d’autore, Servizio III – Diritto d’Autore e Vigilanza sulla SIAE- c/o la Biblioteca
Nazionale  Centrale di Roma  – Viale Castro Pretorio, 105 Roma, 00185 Roma.
Tel: 06448699-30
E mail: premiocreativita@beniculturali.it3
Articolo 2: Obiettivi
Il Premio intende incoraggiare i giovani alla creazione di opere dell’ingegno e far conoscere ed
appassionare le giovani generazioni alla “cultura” del diritto di autore.
Il Premio, inoltre, intende sensibilizzare i più giovani ai temi dell’educazione civica riferiti in
particolare al rispetto dei diritti morali e patrimoniali degli autori così come  previsti dalle
norme vigenti in materia, anche attraverso l’informazione del procedimento di registrazione di
un’opera dell’ingegno.
Verrà premiata  un’ opera per ciascuna categoria indicata all’art. 5
Le opere vincitrici saranno pubblicate in sede di premiazione e registrate nel Registro Pubblico
Generale delle opere protette dalla legge sul diritto di autore.
Ai vincitori sarà conferita  dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali  una pergamena
attestante la paternità dell’opera e la sua pubblicazione  a seguito della registrazione della stessa
nel Registro suindicato.
Ad ognuna delle cinque opere prescelte verrà attribuito un premio in denaro  del valore di
cinquecento euro, erogato dal Formez P.A. .
Articolo 3: Partecipanti
Tutti gli studenti degli Istituti scolastici che abbiano compiuto i 16 anni di età alla data di
scadenza prevista per la presentazione del Modulo di Iscrizione di cui al successivo art. 4.
Articolo 4: Modalità di partecipazione
Il Modulo di Iscrizione al Concorso, debitamente compilato in ogni sua parte, firmato dallo
studente, timbrato e vistato  dal  Dirigente dell’Istituto scolastico di appartenenza dovrà
pervenire all’indirizzo  premiocreativita@beniculturali.it entro e non oltre le ore  12.00  di
lunedì 23/04/2012, con allegato, esclusivamente in formato PDF, JPG, TIFF, l’opera che si
intende presentare.4
Per le opere musicali è necessario allegare al modulo il CD contenente l’opera e lo spartito.
Qualora l’opera sia composta anche da parole è necessario allegare anche il testo. L’opera deve
essere accompagnata inoltre da una relazione illustrativa.
Per le opere della scultura, della pittura, dell’arte del disegno, della incisione, e delle arti
figurative similari, disegni ed opere di architettura,  è necessario  allegare al modulo la
riproduzione fotografica. L’opera deve essere accompagnata inoltre da una relazione
illustrativa.
Per le opere di pubblico spettacolo è necessario allegare al modulo il DVD contenente l’opera
e il testo teatrale della stessa. L’opera deve essere accompagnata inoltre da una relazione
illustrativa.
Per l’opera cinematografica – limitatamente al cortometraggio – è necessario allegare al modulo
il DVD contenete l’opera, la sceneggiatura corrispondente al cortometraggio e le fotografie o
diapositive sufficienti ad individuare l’opera. L’opera deve essere accompagnata inoltre da una
relazione illustrativa.
Il Modulo di Iscrizione al Concorso e le opere potranno  pervenire anche a mezzo posta
sempre entro e non oltre le ore  12.00 di lunedì 23/04/2012, in plico chiuso recante il
mittente nonché la dicitura “Premio Creatività 2012” al seguente indirizzo:
Servizio III Diritto D’autore e Vigilanza sulla SIAE,
c/o la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma,
Viale Castro Pretorio, 105, Roma
00185 Roma.
In caso di consegna a mano, la stessa potrà essere effettuata, all’indirizzo sopra indicato,
Ufficio al pubblico, II° Piano, stanza 212, nei giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.15 e
dalle 14.00 alle 15.30.
Il recapito è a rischio esclusivo del mittente e non farà fede la data del timbro postale di invio
ove per qualsiasi motivo non sia pervenuto all’indirizzo sopra indicato entro il suddetto
termine.5
I partecipanti devono conservare una copia dei documenti inviati.
Eventuali comunicazioni saranno comunicate tramite il sito
Articolo 5: Opere da realizzare
I partecipanti devono creare un’opera dell’ingegno esclusivamente del genere:
1) Opera Letteraria, ivi compresi i soggetti cinematografici
2) Opera Musicale, (accompagnata da una relazione illustrativa)
3) Opera della Scultura, della pittura, dell’arte del disegno, della incisione, e delle arti
figurative similari, disegni ed opera di architettura, (accompagnata da una relazione illustrativa)
4) Opera di pubblico spettacolo, (accompagnata da una relazione illustrativa)
5)Opera Cinematografica – limitatamente al Cortometraggio (accompagnata da una relazione
illustrativa)
Ciascun candidato  potrà presentare solo una tra le diverse tipologie di opere tra quelle sopra
previste.
Articolo 6: Diritto d’Autore
L’elaborato deve essere inedito e realizzato solo ed esclusivamente per il concorso.
Può essere creato con elementi (immagini, testi ecc.), realizzati dal candidato specificatamente
per il concorso.
Gli  Enti  organizzatori del concorso declinano ogni  responsabilità  in ordine all’improprio
utilizzo di altre opere protette dal diritto d’autore.
Il candidato è responsabile del contenuto del proprio elaborato e dovrà dare il suo consenso
per il trasferimento gratuito dei diritti di pubblicazione, riproduzione, trascrizione, esecuzione,
rappresentazione e recitazione, comunicazione al pubblico, distribuzione e traduzione di cui
agli artt. 12-13-14-15-16-17-18 della LdA, al MiBAC.
Gli elaborati non saranno restituiti.6
Il MiBAC sarà cessionario dei diritti suindicati di utilizzazione economica dell’opera
dell’ingegno creata dal candidato.
Il MiBAC potrà  pubblicizzare l’opera nell’ambito della propria attività istituzionale.
Articolo 7: Commissione esaminatrice degli elaborati
Gli elaborati saranno selezionati da un’apposita Commissione esaminatrice, che sarà designata
solo dopo la scadenza del Concorso, composta da esperti e da un Presidente.
Il Presidente  della Commissione sarà designato dal MiBAC d’intesa con il Formez P.A.
La Commissione propone fra i candidati ammessi un vincitore del premio per ogni tipologia di
opera e le motivazioni delle scelte operate saranno rese pubbliche.
La cerimonia di premiazione, aperta ai partecipanti al concorso e ai rappresentanti scolastici, si
svolgerà a Roma il 30 maggio 2012, presso una sede istituzionale del MiBAC.
Articolo 8: Criteri di attribuzione del premio del concorso
Per ciascuna sezione sono ritenute meritevoli del premio le opere che consentano di rilevare la
spiccata personalità degli autori per l’elevata originalità degli apporti creativi  – sorretti
dall’impegno nella ricerca di percorsi stilistici innovativi – funzionali ad esiti particolarmente
brillanti sul piano estetico e artistico metodologico.
Articolo 9: Condizioni Generali
La partecipazione al Concorso “Premio Creatività 2012” implica l’accettazione incondizionata
e indiscutibile del giudizio della Commissione che sarà inappellabile e insindacabile da parte
dei partecipanti.7
Il candidato, con la partecipazione al Concorso, autorizza  la pubblicazione, riproduzione,
trascrizione,  esecuzione, rappresentazione e recitazione, comunicazione al pubblico,
distribuzione e traduzione di cui agli artt. 12-13-14-15-16-17-18, della Legge 22 aprile 1941,
n. 633, del proprio elaborato da parte del MiBAC.
La presentazione degli elaborati per la  partecipazione al Concorso comporta la presa visione e
piena accettazione del presente Regolamento del Concorso “Premio Creatività 2012

 

Hits: 8

iscrizioni GRATUITE

A tutti  gli Artisti dell’immagine.

LENOIS  “Le nostre isole”,

progetto culturale ideato da

Bruno Mancini con la Direzione Artistica di

Roberta Panizza – Scrittrice – Vermiglio

Roberta Panizza,  

apre fino al 30 Aprile 2012 iscrizioni GRATUITE per la selezione di

20 Artisti dell’immagine

(pittori, fotografi, ceramisti ecc.) da inserire nella seconda serie della trasmissione televisiva “Da Ischia, l’Arte”

https://www.emmegiischia.com/wordpress/rai-tv-web/da-ischia-larte/

in onda tramite

www.teleischia.it

(digitale terrestre e web) tutti i giovedì alle 23 e tutti i venerdì alle ore 16.

Per informazioni e contatti:

Bruno Mancini – Scrittore – Ischia

emmegiischia@gmail.com

Tel 3914830355 dalle 14 alle 22 tutti i giorni.

Hits: 13

Domenico Raio – Stare “Insieme” per l’Esasperatismo

Stare “Insieme” per l’Esasperatismo

 

A pochi giorni dalla prima esposizione, il Centro d’Arte e Cultura “Il Bidone”, quello che ormai può definirsi la casa madre del Movimento, ospita anche la Seconda Mostra collettiva, curata da Adriana Caccioppoli e Lucia Iovino, e che gli stessi artisti partecipanti hanno inteso intitolare “Insieme per l’Esasperatismo”. Questo titolo racchiude certamente quello che è stato il principio all’insegna del quale si è compiuto il cammino del Movimento in questi primi dodici anni di attività, e l’auspicio che per il futuro gli artisti esasperatisti possano ancora esprimersi in un’ottica unitaria e fedele ai vari punti del Manifesto del 2000, sia pure nelle individuali interpretazioni formali e stilistiche dei singoli aderenti, come del resto è sempre stato anche nel passato.

Le esposizioni collettive dell’Esasperatismo, sin dagli inizi, si sono caratterizzate per un aspetto che è andato ben oltre la semplice esposizione pittorica per rivelarsi anche come un momento di aggregazione tra gli aderenti, ma pure di confronto tra gli artisti e i visitatori delle mostre, che ha finito per rafforzare il Movimento stesso nei suoi valori, nelle sue denunce e nei suoi obiettivi comuni. Oggi, dunque, celebriamo l’Esasperatismo come un movimento d’insieme che, pur contando su un gruppo storico che ha segnato le tappe più importanti di questo lungo percorso, è sempre aperto ai nuovi apporti che giungeranno da nuovi aderenti, italiani e stranieri, artisti esperti e giovani emergenti, che potranno raffigurare l’uomo e la vita, simboleggiati dal bidone, nelle sue future evoluzioni, in un universo che cambia repentinamente.

In una sua riflessione conclusiva, al termine della Terza Triennale Internazionale, Adolfo Giuliani ha affermato che tutti gli artisti partecipanti a quella prestigiosa esposizione, in effetti, hanno contribuito a realizzare la grande opera dell’Esasperatismo. Il concetto enunciato dal fondatore del Movimento può essere ribadito anche in queste due ultime occasioni nelle quali le singole opere degli artisti espositori concorrono ancora una volta a creare l’opera d’insieme del Movimento.

Io che ho avuto il privilegio di seguire, prima come giornalista poi come critico d’arte, tutte le fasi dell’Esasperatismo, dalle origini ai nostri giorni, posso sostenere con la massima convinzione che se il Movimento ha avuto la capacità di affermarsi, di essere riconosciuto dalle istituzioni e condiviso, nei suoi principi, da eminenti personaggi del mondo della cultura, è anche perché ha dato dimostrazione che quel logos riesce a tenere insieme pittori e scultori dalle più diverse esperienze artistiche, territorialmente spesso anche molto distanti tra loro. In un’epoca contrassegnata dai particolarismi e da un esasperato individualismo, in una realtà in cui la condivisione di un principio rappresenta una vera eccezione, si resta molto favorevolmente impressionati di fronte ad un gruppo di artisti esasperatisti che, negli anni, si è ritrovato sempre insieme agli appuntamenti più importanti del Movimento. Da osservatore esterno ho potuto sovente rilevare che l’Esasperatismo è riconosciuto e apprezzato anche per la sua collegialità, perché è percepito come un insieme di artisti impegnati nella costruzione di una nuova coscienza attraverso il nobile strumento dell’arte, ma senza che il Movimento s’identifichi in un artista o in alcuni artisti in particolare. È stata proprio questa peculiarità ad incrementare, nel tempo, la sua forza di coesione coinvolgendo in degli scambi di opinione e più approfondite riflessioni, sulle tematiche trattate, anche persone che non appartengono all’universo artistico. In altri termini, l’Esasperatismo ha stimolato quella che nel mondo moderno si definisce interattività, una prassi generatasi dall’informatica e che è divenuta un modello culturale applicabile anche ad altri ambiti, come può essere l’arte. Anche percorrere un cammino, come quello che sta percorrendo il Movimento e che, partito dalle arti figurative, si è presto esteso anche alla filosofia, alla letteratura, alla poesia e alla musica, può essere considerata una forma d’interattività perché le esperienze compiute dall’Esasperatismo nel suo insieme si riflettono nelle esperienze dei singoli artisti ed intellettuali, determinando un continuo e grande sviluppo di questa ormai storica realtà fondata da Adolfo Giuliani.

Domenico Raio

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-seconda-mostra-collettiva-insieme-per-lesasperatismo/

Sono aperte le iscrizioni GRATUITE alla selezione di Artisti dell’immagine (pittori, fotografi, ceramisti ecc.) per la loro partecipazione alla seconda serie della trasmissione televisiva “Da Ischia, l’Arte” in onda tramite www.teleischia.it (digitale terrestre e web) tutti i giovedì alle 23 e tutti i venerdì alle ore 16.

Per informazioni e contatti:

Bruno Mancini emmegiischia@gmail.com – Tel 3914830355 dalle 14 alle 22.

Bruno Mancini - Scrittore - Ischia

 

Hits: 16

la Seconda Mostra collettiva “Insieme per l’Esasperatismo”

Al “Bidone” la Seconda Mostra collettiva “Insieme per l’Esasperatismo”

 

Domenica 22 aprile alle ore 18,00 presso il Centro d’Arte e Cultura “Il Bidone”, in via Salvator Rosa 159, aNapoli, sarà inaugurata la Seconda Mostracollettiva degli Artisti del Movimento Esasperatismo-Logos&Bidone “Insieme per l’Esasperatismo”, curata da Adriana Caccioppoli e Lucia Iovino, e presentata da Domenico Raio.

Saranno presenti gli artisti: A. De Chiara, F. Iuliano, C. Fabbri, L. Galdo, R. Lepore, G. Maddaluno, M. Marciello, G. Martone, P. Napolitano, S. Pellegrino, G. Pozzo, S. Provenzale, A. Pugliese, M. A. Robucci, I. Sicurezza, A. Siringnano.

L’esposizione resterà aperta fino al 30 aprile. Orario visite: dalle 16,30 alle 19,30. Sabato e domenica per appuntamento.ù

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-seconda-mostra-collettiva-insieme-per-lesasperatismo/

Sono aperte le iscrizioni GRATUITE alla selezione di Artisti dell’immagine (pittori, fotografi, ceramisti ecc.) per la loro partecipazione alla seconda serie della trasmissione televisiva “Da Ischia, l’Arte” in onda tramite www.teleischia.it (digitale terrestre e web) tutti i giovedì alle 23 e tutti i venerdì alle ore 16.

Per informazioni e contatti:

Bruno Mancini emmegiischia@gmail.com – Tel 3914830355 dalle 14 alle 22.

Bruno Mancini - Scrittore - Ischia

 

Hits: 21

Salvatore Mazzella – Apertura campagna elettorale – Il testo del discorso- 2

Salvatore Mazzella – Apertura campagna elettorale – Il testo del discorso- 2

La qualità della vita ad Ischia è diventata scadente.

Non offriamo più servizi essenziali e sostenibili.

Mi volete spiegare il perché un turista dovrebbe scegliere di venire ad Ischia, quando non si può più camminare per strada… un traffico caotico… lo smog che ammorba l’aria… e non riesce ad avere un territorio diverso da quello che ha lasciato?

Allora se noi non c’interroghiamo su questi motivi, cosa pensiamo di amministrare? Un condominio? Oppure pensiamo di amministare le cose proprie che ciascuno di noi ha nella sua casa?

Noi in questa tornata elettorale ci poroponiamo quale argine ad un grande concentramento di lobby economiche e sociali, perché queste lobby economiche stanno mettendo le mani sulla nostra città.

Ormai non può esserci altra via, fin quando l’albergatore ti chiama e ti dice  “Tu vuoi lavorare da me? Sì? Devi rinunciare a questo, devi rinunciare a quest’altro, non devi prendere lo straordinario e poi, prima di licenziarlo, caro Carmine Bernardo, gli fanno firmare una transazione e dopo questa transazione gli chiedono anche l’anima! “Mi dovete votare, altrimenti non vi dò il posto l’anno prossimo.”

Questi sono i metodi e noi è questo che dobbiamo sconfiggere nel nostro paese.

Ai nostri giovani ai nostri figli dobbiamo dare la capacità di autodeterminarsi e non essere schiavi del potere politico vigente e del potere economico che schiaccia tutto. 

 

Watch live streaming video from lanostraisola at livestream.com

2012 04 15 – Salvatore Mazzella – Apertura campagna elettorale – L’ingresso in sala

Hits: 22