Amos Nattini – Pittore di altri mondi

Amos Nattini – Pittore di altri mondi

Come incisore Nattini ha avuto momenti di vera celebrità, come quando il Duce volle la Divina Commedia illustrata dall’artista quale omaggio ufficiale al Fuhrer, considerando Dante e Nattini massimi esempi del genio italico.
Alle cento tavole per la Commedia Nattini aveva lavorato per più di vent’anni, dal 1915 al ’39, creando un capolavoro che ebbe risonanza mondiale.
Non era per altro la sua prima grande impresa, visto che appena diciannovenne, aveva illustrato, in uno stile liberty di sapore raffinato, le Canzoni delle Gesta d’Oltremare di Gabriele d’Annunzio con il quale entra presto in contatto.

Ora questa mostra, attraverso una cinquanta dipinti di cui diversi inediti, disegni, studi preparatori e una cospicua serie di apparati, racconta a tutto tondo un grande artista che, dopo anni di celebrità, dopo l’adesione al movimento partigiano e la cattura da parte della Gestapo, scelse di ritirarsi in un ex convento benedettino del parmense. Abbandonando Milano, il grande mondo, le committenze ufficiali, il giro di artisti e galleristi per dedicarsi ad una pittura del tutto intima, privata.
I suoi oli raccontano le tradizioni contadine, la quotidianità di vita nello scenario a volte aspro a volte dolce dell’Appennino Emiliano.
Il suo è un voluto, sentito, ritorno al classico, teso a privilegiare e valorizzare tradizioni, momenti, situazioni che rappresentavano l’attualità di una storia millenaria, quasi immutabile. “Sono diventato il pittore dell’Appennino, della gente che tira la vita coi denti, dei muli che zoccolano sui sentieri della montagna”, annota in quegli anni.

Negli stessi anni Nattini, su committenza di una nuova imprenditoria illuminata, realizza un filone di grandi tavole di ispirazione allegorico-mitologica in cui traslittera il mondo del lavoro e la ritualità delle moderne tecniche produttive.

Questa mostra riunisce per la prima volta la grande produzione di Nattini realizzata tra gli anni quaranta e sessanta, opere a carattere mitologico o a soggetto storico. Tra i grandi capolavori (alcuni grandi anche per le loro dimensioni fisiche), i due magnifici oli con cui Nattini ha celebrato una delle più celebrate imprese del Regime, lo svuotamento del Lago di Nemi dal cui fondale sono riemerse le celebri navi romane.
Sono opere in cui Nattini non descrive l’impresa in sé ma il suo valore simbolico, traslando in forme mitologiche “La bonifica agraria” e “L’energia idroelettrica”. Una altra opere imponente è “La battaglia di Fornovo” concessa delle Collezioni d’Arte di Cariparma. Ma sempre si salva dalle nebbie dell’astrazione.
Quel che lo salva, scrive Ojetti a proposito di Nattini, è proprio l’apparente contraddizione tra la sua spietata incisiva insistente conoscenza del corpo umano e il suo impeto lirico verso l’irreale”.

Accanto alle grandi opere rievocative o celebrative, i piccoli deliziosi quadri di scene d’ambiente. Dalle una e dagli altri emerge un Nattini fedele all’imperativo dell’equilibrio formale e dell’accuratezza tecnica, della tradizione, della classicità evitando la sperimentazione stilistica e rifugiandosi spesso nel mito e nella allegoria. Di qui la definizione di Nattini come “Pittore di altri mondi”.

Redattore: ANTONELLA CORONA
Data Inizio: 26 settembre 2015

Data Fine: 15 novembre 2015

Luogo: Parma, Palazzo della Pilotta
Orario: dal venerdì alla domenica: 10.00-13.00/15.30-18.30 Lunedì chiuso
E-mail: info@amicidellapilotta.it

Città: Parma

Indirizzo: Piazza della Pilotta
Provincia: PR
Regione: Emilia-Romagna

Amos Nattini - Pittore di altri mondi

EXPO Bruno 3

NOTIZIE

Eventi dal 20 Settembre 2015

Eventi dal 20 Agosto 2015

Performance ad IschiaEXPO Bruno 3

Eventi dal 20 Giugno 2015

Eventi dal 10 Maggio 2015

Eventi dal 10 Aprile 2015

Continua la distruzione

Eventi dal 10 Marzo 2015

Bus in avaria

Pornografi bloccati

Foto eventi

DILA Otto milioni 2015

Eventi dal 10 Febbraio 2015

EXPO Milano

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia –  Non solo spiagge e pinete

Eventi dal 10 Gennaio 2015

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

Gran Galà “Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione dei vincitori “Otto milioni – 2014″

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Pubblicazioni antologie

Premi

Gemellaggio

Cronaca

Sport

Eventi

Statistiche

Contatti

 

Hits: 33

LENOIS – Il Dispari 24

LENOIS – Il Dispari 24

La novità del giorno è che ho stipulato una convenzione con Domenico Di Meglio, Direttore del quotidiano Il Dispari, secondo la quale

  1. mi sono state assegnate le credenziali atte a pubblicare tutti i tipi di articoli sul sito Il Dispari24 http://www.ildispari24.it/ che è una rubrica de Il Dispari Quotidiano delle Isole di Ischia e Procida che qualifica se stesso come “Un luogo dove ritrovare notizie da tutto il mondo, curiosità, storie e personaggi di tutto il mondo
  2. allo staff del suddetto quotidiano ho concesso l’autorizzazione per condividere su questo gruppo TUTTI gli articoli che saranno pubblicati nella suddetta testata.

TUTTI gli Amministratori dei siti ai quali sono iscritto e TUTTI i membri di questo gruppo potranno, volendo, diventare miei collaboratori, aprendo redazioni che curino la pubblicazione di articoli di notizie sia a carattere locale e sia a carattere regionale, nazionale e internazionale. Scriveremo non solo di arte e di cultura, ma anche di cronaca, di politica, di società ecc., così che questa potrà diventare una speciale vetrina di promozione GRATUITA per coloro che ritengano essere il giornalismo una garanzia per lo sviluppo della civiltà sociale.

Ciò implica un cambiamento di alcune norme stabilite nel codice etico che potrete leggere qui di seguito.

Vi ringrazio per l’attenzione e aspetto le vostre adesioni

Info 3914830355 – emmegiischia@gmail.com

LENOIS - Il Dispari 24

Bruno Mancini

CODICE ETICO GRUPPO LENOIS

Gli iscritti al Gruppo accettano senza riserve il seguente codice etico.
IL CIVILE CONFRONTO TRA I SUOI ISCRITTI È LA PRINCIPALE RAGIONE DI ESISTENZA DEL GRUPPO.
Il Gruppo ha per scopi la diffusione dell’Arte e della Cultura insieme alla promozione delle opere e delle attività di Artisti, anche attraverso la pubblicazione di eventi da loro consigliati.
Notizie di natura differente dalle predette potranno essere pubblicate SOLO da membri forniti di una specifica autorizzazione.
COMUNQUE, il Gruppo NON aderisce a partiti o movimenti politici, né ad organizzazioni religiose.
Le offerte commerciali, tranne quando siano correlate in modo esclusivo con attività culturali ed artistiche, saranno pubblicabili solo in seguito a specifiche autorizzazioni. I Membri del Gruppo che non rispettino questo principio saranno avvertiti pubblicamente una sola volta prima che la loro iscrizione venga annullata.
Pornografia, razzismo e violenze saranno motivo di immediato blocco DEFINITIVO dei loro autori.
Arti.1
Il gruppo è composto da:
A) AMMINISTRATORI: potranno modificare le impostazioni del gruppo, rimuovere membri e nominare altri amministratori, e potranno pubblicare e commentare senza limiti
B) COLLEGHI e COLLABORATORI: potranno pubblicare e commentare senza limiti
C) ARTISTI: potranno pubblicare ogni giorno al massimo due opere (niente link ad altre pagine) e potranno commentare senza limiti.
E) SPETTATORI: i loro post saranno pubblicati tutti insieme alla fine di ogni settimana dopo essere stati autorizzati singolarmente da un amministratore. Potranno commentare senza limiti.
Arti.2
A) Assegnare la qualifica di AMMINISTRATORE è una mia esclusiva competenza.
B) TUTTI gli Amministratori dei Gruppi ai quali sono iscritto potranno diventare COLLEGHI di questo gruppo, purché ne facciano richiesta pubblicandola con un post su questo diario.
C) Si diventa COLLABORATORI dando prova di un’attiva partecipazione alla vita del gruppo, sia intervenendo alle discussioni, sia invitando persone ad iscriversi e sia proponendo idee e progetti utili alla vitalità del gruppo stesso. I COLLABORATORI sono designati in assoluta autonomia dagli AMMINISTRATORI.
D) TUTTI gli iscritti a questo gruppo potranno diventare ARTISTI di questo gruppo, purché ne facciano richiesta pubblicandola con un post su questo diario.
E) TUTTI gli iscritti a questo gruppo sono per default SPETTATORI.
Arti.3
A) TUTTI i post dei COLLABORATORI, degli ARTISTI, e degli SPETTATORI che dopo 2 settimane NON abbiano ricevuto almeno un commento potranno essere rimossi.
B) Quale creatore del Gruppo mi riservo ogni facoltà di modifica di questo codice etico

Hits: 12

Vito Nicola Paradiso Italian Guitarist

Vito Nicola Paradiso Italian Guitarist

Vito Nicola Paradiso Socio Fondatore  dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” vi invita

venerdì 23 ottobre alle ore 19:30 in MST al
GCC Performing Arts
6000 W Olive Ave, Glendale (Arizona) 85302

Vito Nicola Paradiso
Italian Guitarist, Composer, and Conductor
with the GCC Guitar Orchestra
Chuck Hulihan, Director

A program that features Vito Nicola Paradiso performing solo selections of Italian music and his compositions for guitar ensemble, including “Travel in America” and the world premiere of “Refractions in the Arizona Desert”.

FREE ADMISSION

Vito Nicola Paradiso Italian Guitarist

EXPO Bruno 3

NOTIZIE

Eventi dal 20 Settembre 2015

Eventi dal 20 Agosto 2015

Performance ad IschiaEXPO Bruno 3

Eventi dal 20 Giugno 2015

Eventi dal 10 Maggio 2015

Eventi dal 10 Aprile 2015

Continua la distruzione

Eventi dal 10 Marzo 2015

Bus in avaria

Pornografi bloccati

Foto eventi

DILA Otto milioni 2015

Eventi dal 10 Febbraio 2015

EXPO Milano

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia –  Non solo spiagge e pinete

Eventi dal 10 Gennaio 2015

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

Gran Galà “Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione dei vincitori “Otto milioni – 2014″

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Pubblicazioni antologie

Premi

Gemellaggio

Cronaca

Sport

Eventi

Statistiche

Contatti

 

Hits: 10

STEVE McCURRY – Icons and Women

STEVE McCURRY – Icons and Women

Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”. In ogni scatto di Steve McCurry è racchiuso un complesso universo di esperienze e di emozioni e molte delle sue immagini, a partire dal ritratto di Sharbat Gula, sono diventate delle vere e proprie icone, conosciute in tutto il mondo.

La nuova rassegna allestita nella prestigiosa cornice dei Musei di San Domenico a Forlì presenta una selezione delle immagini più famose di Steve McCurry insieme ad alcuni lavori recenti e ad altre foto non ancora pubblicate nei suoi numerosi libri. Il percorso espositivo, curato da Biba Giacchetti, propone un viaggio intorno all’uomo e al nostro tempo, in una inedita declinazione al femminile.

Il punto di arrivo è infatti il ritratto della ragazza afgana nel campo profughi di Peshawar, diventato ormai una icona assoluta della fotografia mondiale, ma anche un simbolo della speranza di pace che sembra impossibile in un mondo agitato da guerre ed esodi di massa. Sarà esposto, accanto alla sala dell’Ebe di Canova, insieme ad altri due scatti, uno inedito ed uno realizzato da McCurry a distanza di oltre 17 anni, dopo averla finalmente ritrovata, come documentato nel video di National Geographic proiettato in mostra.

Il punto di partenza è una straordinaria galleria di ritratti e di altre foto in cui la presenza umana è sempre  protagonista, anche se solo evocata. Il suggestivo allestimento, che Peter Bottazzi ha concepito esclusivamente per questa mostra,  invita ad un percorso di scoperta, che progressivamente si raccoglie in un universo  pienamente femminile, che ci viene incontro con i suoi sguardi e ci coinvolge con la sua dimensione collettiva, in una sorta di girotondo dove si mescolano età, culture, etnie, che McCurry ha saputo cogliere con straordinaria intensità.

La mostra comprende inoltre una sezione dedicata alla guerra, alla violenza e alle atrocità di cui, purtroppo, l’umanità sa rendersi protagonista e che McCurry ha documentato con il suo obiettivo di reporter, allestita in una sorta di vertigine che il visitatore dovrà attraversare per raggiungere un ulteriore ambiente, dove vincerà la poesia, l’accoglienza, la pace e dove le donne saranno ancora protagoniste.

STEVE McCURRY - Icons and Women
Info orari:
Da martedì a venerdì ore 9,30 –18
Sabato, domenica e festivi (1 novembre, 8 dicembre 2015 e 6 gennaio 2016) ore 10 – 18,30
Giovedì 24 e giovedì 31 dicembre 9.30 – 13.30
Chiuso lunedì, 25 e 26 dicembre 2015 e 1 gennaio 2016
La biglietteria chiude un’ora prima

Apertura straordinaria venerdì 25 settembre 20.00/23.00
(chiusura biglietteria 22.00)

Redattore: ANTONELLA CORONA

Data Inizio: 26 settembre 2015

Data Fine: 10 gennaio 2016

Prenotazione:Nessuna
Luogo: Forlì, Musei San Domenico
Orario: vedi descrizione evento
Telefono: 0543/1912025
E-mail: servizi@civita.it

Musei San Domenico

Città: Forlì
Indirizzo: Piazza Guido da Montefeltro, 12
Provincia: FC
Regione: Emilia-Romagna
EXPO Bruno 3

NOTIZIE

Eventi dal 20 Settembre 2015

Eventi dal 20 Agosto 2015

Performance ad IschiaEXPO Bruno 3

Eventi dal 20 Giugno 2015

Eventi dal 10 Maggio 2015

Eventi dal 10 Aprile 2015

Continua la distruzione

Eventi dal 10 Marzo 2015

Bus in avaria

Pornografi bloccati

Foto eventi

DILA Otto milioni 2015

Eventi dal 10 Febbraio 2015

EXPO Milano

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia –  Non solo spiagge e pinete

Eventi dal 10 Gennaio 2015

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

Gran Galà “Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione dei vincitori “Otto milioni – 2014″

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Pubblicazioni antologie

Premi

Gemellaggio

Cronaca

Sport

Eventi

Statistiche

Contatti

 

Hits: 16

Cimoli condannato per Crac Alitalia

Cimoli condannato per Crac Alitalia

insieme a altri tre ex amministratori.

Giancarlo Cimoli, ex amministratore delegato di Alitalia è stato condannato ad otto anni e otto mesi di reclusione con un Maxi-risarcimenti per le parti civili.

Il processo verte intorno al dissesto procurato da perdite per la “vecchia” Alitalia di oltre 4 miliardi di euro attraverso relative ad una serie di operazioni “abnormi o ingiustificate sotto il profilo economico e gestionale” messe in atto tra il 2001 e il 2007.

Alberto Liguoro ex magistrato, Socio Fondatore dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte” con un piszzico d’ironia e con molta amarezza commenta in questo modo:
“Interessantissima sentenza della GIUSTIZIA ITALIANA,peccato che incombe su di essa una PROFEZIA di NOSTRADAMUS, secondo la quale: in APPELLO saranno confermate (e probabilmente aggravate) la CONDANNE; ci sarà poi ricorso in CASSAZIONE, la quale ANNULLERA’ la sentenza per essere stato usato un PUNTO e VIRGOLA al posto di una VIRGOLA, con PALESE grave e illegittima VIOLAZIONE delle indicazioni dell’ACCADEMIA della CRUSCA.
Questo comporterà un RINVIO al GIUDICE di APPELLO, che CONFERMERA’ le condanne, quando ormai MANCHERA’ una settimana alla prescrizione.
Gli interessati IMPUGNERANNO nuovamente in CASSAZIONE.
Quest’ULTIMA non potrà che constatare l’AVVENUTA PRESCRIZIONE.
D’altronde… se è un dono della PROVVIDENZA..“.

Cimoli condannato per Crac Alitalia

Da sinistra: Bruno Mancini, Alberto Liguoro, Benedetto Valentino

Hits: 15