Agevolazioni senior 2016

Benvenuti

Agevolazioni senior 2016

over 60 65 70 75 anni requisiti ISEE domanda

Carta acquisti 2016 INPS 65 anni stranieri e italiani a chi spetta come quando presentare domanda e ritiro, dove vedere il saldo carta e elenco negozi

La carta acquisiti 2016 è un beneficio che lo Stato eroga ai cittadini italiani e stranieri in possesso di specifici requisiti e previo invio della relativa domanda, pari a 40 euro al mese, ossia 80 euro bimestrali da accreditare sulla carta.

A partire dal 2014, oltre che ai cittadini italiani, la carta acquisti potrà essere richiesta anche dai cittadini membri di uno Stato dell’Unione Europea senza cittadinanza italiana e dai cittadini extracomunitari purché in possesso di regolare permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Carta acquisti 2016 cos’è?
La carta acquisiti 2016 è una specie di carta di credito sulla quale ricevere le 40 euro al mese, ossia, 80 euro ogni bimestre erogate dallo Stato agli aventi diritto + eventuali altre erogazioni messe a disposizione dai singoli comuni.
La carta acquisiti, va richiesta mediante presentazione della domanda che deve essere redatta su un apposito modulo da scaricare su internet, oppure, presso le sedi INPS o Uffici postali. Una volta compilato il modulo, va consegnato presso gli sportelli di Poste Italiane che provvederanno a trasmetterlo in via telematica all’INPS per la verifica dei requisiti e successivamente per la spedizione ed erogazione del contributo economico di 80 euro ogni bimestre. Ritirata la carta, il cittadino può usarla per pagare i propri acquisti in tutti i negozi alimentari aderenti all’iniziativa, per avere sconti, circa il 5% in meno, nei negozi convenzionati che sostengono il programma Carta Acquisti e che espongono il marchio carta acquisiti, per accedere direttamente alla tariffa elettrica agevolata ecc.

Al fianco della carta acquisti ordinaria, è stata introdotta nel 2014 la nuova carta sperimentale, chiamata nuova social card sperimentale richiedibile per i residenti di 12 città italiane quali: Roma, Milano, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Napoli, Palermo, Torino, Venezia, Verona e Bari.

La social card disoccupati come misura di circa 400 euro al mese come sostegno al reddito delle persone prive di occupazione che doveva essere introdotta nel 2015 non è stata più attivata dal Ministero del Lavoro per mancanza fondi.

A partire dal 2016, forse da giugno, secondo quanto previsto dalla nuova Legge di Stabilità 2016 dovrebbe essere estesa la social card sperimentale a tutte le regioni di Italia. Tale contributo, la cui misura varierà in base al numero dei componenti del nucleo familiare beneficiario, spetterà anche alle famiglie che hanno almeno un componente disoccupato e un minore di 18 anni a carico.

C’è una scadenza per l’invio della domanda 2016?

La domanda carta acquisiti scadenza, è il termine entro il quale il cittadino in possesso dei requisiti deve presentare la richiesta per accedere al beneficio e ricevere così la carta con accreditate le 80 euro a bimestre. A tal proposito, l’INPS, con il Messaggio 384 del 7 gennaio 2010, ha precisato che le domande di carta acquisti non hanno alcuna scadenza, per cui il cittadino che ritiene di essere in possesso dei suddetti requisiti, può presentare la domanda in qualsiasi momento. Inoltre non è prevista alcuna scadenza anche per il rinnovo carta acquisti anni successivi.
L’unico documento che ha una scadenza annuale, è l’ISEE che deve essere in corso di validità e che deve essere presente per ciascun bimestre. A tal fine l’INPS, ha previsto l’invio di una lettera al titolare della carta, nel bimestre antecedente a quello di scadenza della dichiarazione ISEE circa le modalità di trasmissione di una nuova dichiarazione ISEE

Le domande carta acquisiti, non hanno scadenza fatta eccezione per la dichiarazione ISEE che deve essere trasmessa annualmente.

A chi spetta l’agevolazione? Requisiti 65 anni e bimbi 3 anni stranieri e italiani:
L’articolo 1 co. 216 legge n.147/2013, ha previsto che il beneficio della carta acquisiti sia esteso anche ai cittadini stranieri con cittadinanza in uno dei paesi dell’Unione Europea e ai cittadini extracomunitari residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, purché in possesso dei requisiti di legge per richiedere e autorizzare la concessione del beneficio.
La carta acquisti 2016 spetta a cittadini italiani e stranieri entro determinati requisiti di età e limite reddito.
Requisiti per stranieri e italiani con età superiore ai 65 anni:
i cittadini italiani, i cittadini stranieri con cittadinanza in uno dei Paesi della Comunità Europea e cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno CE possono richiedere la carta acquisiti se in possesso dei seguenti requisiti:
1) Età pari o superiore a 65 anni;
2) Non avere trattamenti o averli al di sotto delle seguenti soglie euro 6.788,61 per l’anno 2016, se di età pari o superiore a 65 anni e per chi ha 70 anni euro 9.051,48. Nel caso in cui, i suddetti trattamenti siano erogati come sostegno economico pensionati a basso reddito, la somma tra redditi e trattamenti non deve comunque superare le predette soglie.
3) Avere ISEE 2016 inferiore a 6.788,61, per il 2016 occorre attendere la nuova soglia ufficiale;
4) Non essere ricoverato presso istituti di cura a lunga degenza, ove è garantito il vitto da parte dello Stato;
5) Non essere detenuto presso carceri e istituti di pena, ove è garantito il vitto da parte dello Stato;
6) Non essere da solo o con il coniuge se si ha più di un’utenza di energia elettrica domestica intestata, più di una utenza elettrica non domestica. più di due utenze gas, più di 2 veicoli intestati a proprio nome, essere in possesso di una quota immobiliare ad uso abitativo pari o superiore al 25%, oppure, essere proprietario di una quota pari o superiore al 10% di immobile ad uso non abitativo o di categoria catastale C7, avere un patrimonio mobiliare come da indicazione ISEE superiore a 15.000 euro.

Requisiti per stranieri e italiani bambini con età inferiore ai 3 anni:
1) avere un ISEE inferiore a 6.788,61 da aggiornare con la nuova soglia 2016;
2) Non essere, insieme ai genitori intestatari di più di una utenza elettrica domestica, più di una utenza elettrica non domestica,
3) Essere intestatari di più di 2 utenze gas;
4) Essere proprietari di più di 2 auto;
5) Possedere una quota immobiliare ad uso abitativo pari o superiore al 25%, oppure, essere proprietario di una quota pari o superiore al 10% di immobile ad uso non abitativo o di categoria catastale C7;
6) Avere un patrimonio mobiliare come da indicazione ISEE superiore a 15.000 euro.

Come richiederla? Modulo domanda, documenti e istruzioni compilazione:
I cittadini in possesso dei requisiti, per presentare la domanda carta acquisiti devono compilare il modulo domanda seguendo specifiche istruzioni compilazione. Innanzitutto, il modulo domanda si distingue in 2 tipologie, uno che deve essere usato da chi ha 65 anni ed uno per bambini sotto i 3 anni. I suddetti moduli, possono essere scaricati gratis su internet agli indirizzi sotto elencati, oppure, richiesto agli sportelli di Poste, INPS o Caf.
Compilato il modulo di domanda seguendo le istruzioni compilazione modulo domanda carta acquisti, il cittadino deve consegnarlo presso qualsiasi ufficio postale allegando i seguenti documenti:
1) Documento di identità + fotocopia;
2) Certificazione ISEE in corso di validità anche in fotocopia;
3) Documento di identità + fotocopia della persona delegata come titolare della Carta nel quadro 4 solo per richiedente con più di 65 anni.
AI fini di presentazione della domanda carta acquisti, il cittadino deve utilizzare i seguenti moduli per i cittadini italiani e stranieri con più di 65 anni modulo domanda carta acquisti italiani e stranieri più di 65 anni mentre dai genitori di bambini con età inferiore ai 3 anni va utilizzato questo modulo domanda carta acquisti bambini minori di 3 anni.
Si ricorda inoltre, che il richiedente nella domanda dichiara sotto la propria responsabilità, di essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge, requisiti che verranno verificati dall’INPS non appena la domanda verrà trasmessa per via telematica da Poste Italiane. Per maggiori informazioni e approfondimenti carta acquisti 2014 2015 sono attivi i seguenti numeri verdi: per info 800.666.888 e per saldo carta acquisti 800.130.640 servizio in SMS Saldo.

Quando arriva e come si ritira? Dove si vede il saldo carta acquisti?

Una volta consegnata la domanda e verificata la sussistenza dei requisiti da parte dell’INPS, Poste Italiane, procede a spedire la carta acquisti presso l’indirizzo di residenza indicato sulla domanda precedentemente presentata. Successivamente alla spedizione della carta, viene spedito il Codice PIN ed erogato l’importo complessivo spettante nel bimestre in corso alla data di presentazione della domanda. In caso di mancata ricezione da parte del titolare, la carta acquisiti si ritira presso l’Ufficio Postale di competenza, presentando la comunicazione in originale di accettazione della domanda + documento di identità in corso di validità del titolare o della persona delegata al ritiro. Nel caso in cui, vi fosse l’esigenza di modificare alcune informazioni tipo cambio di residenza o domicilio, il titolare della carta potrà richiedere l’aggiornamento dei dati sulla carta acquisti elettronica utilizzando gli appositi moduli di variazioni dati scaricabili gratuitamente dal sito dell’INPS, unico referente per tali variazioni.
Sempre tramite INPS, il titolare può richiedere il duplicato del PIN carta acquisti in caso di smarrimento compilando il Modulo di richiesta duplicato PIN carta acquisti o il Modulo di consegna/sostituzione Carta Acquisti in caso di smarrimento o furto della carta. In quest’ultimo caso, la carta deve essere anche bloccata contattando il numero verde 800.902.122 blocco Carta.
Saldo carta acquisti: è possibile verificare l’importo accreditato sulla carta, saldo residuo e lista movimento, presso gli sportelli bancomat di Postamat.

Dove usarla? Lista elenco negozi convenzionati:
I titolari della Carta Acquisti possono utilizzare il credito di 80 euro a bimestre per comprare generi alimentari nei negozi convenzionati, nelle farmacie convenzionate ricevendo uno sconto del 5%.
Tale sconto, è riconosciuto però solo se gli acquisti avvengono mediante la carta e non può essere applicato su farmaci o ticket sanitari, inoltre, è cumulabile con altre iniziative promozionali dei negozianti per esempio le offerte dei supermercati riservati a tutti i clienti. Per sapere dove poter usare la carta acquisti, è stata stilata una lista dei negozi aderenti all’iniziativa: Lista elenco negozi convenzionati carta acquisti.

Agevolazioni senior 2016

Agevolazioni senior 2016

over 60 65 70 75 anni requisiti ISEE domanda

Agevolazioni 2016 esenzioni sconti senior over 60 65 70 75 e più di 80 anni età mezzi pubblici musei tasse ticket bollettini posta, domanda e requisiti ISEE

Le agevolazioni 2016 over 60 65 70 75 e oltre gli 80 anni di età sono degli aiuti che lo Stato, attraverso i Comuni, riconosce ai cittadini una volta superata una certa soglia di età. Tra le agevolazioni richiedibili nel 2016 troviamo ad esempio la riduzione delle tariffe per i mezzi di trasporto pubblici, del canone RAI e quello telefonico Telecom, dei bollettini postali, della TARI tassa sui rifiuti, esenzione ticket per visite ed esami ma anche dei farmaci e tante altre iniziative che è sempre bene conoscere e diffondere.

Agevolazioni trasporti pubblici 2016: over 60, 70 e 75 anni 
Agevolazioni Trasporti pubblici autobus, metropolitana e tram 2016: in tutti i Comuni di Italia sono previsti degli sconti tariffa sui mezzi pubblici per gli over 60 e 65 anni. Per esempio a Milano, il Comune, ha previsto una riduzione dei costi per l’acquisto della tessera che vanno dal 20 al 50% per i senior uomini con più di 65 anni e alle donne con più di 60 anni. La suddetta agevolazione, prevede la possibilità di acquistare la cd. tessera elettronica per i mezzi pubblici che dura 4 anni, ed ha un costo di attivazione di 10 euro mentre la ricarica mensile ha un costo pari a 16 euro e l’abbonamento annuale di 170 euro. A Torino invece le agevolazioni per il trasporto pubblico, sono riservate a chi ha compiuto 60 anni: 15 euro al mese o 130 euro l’anno. Nella Capitale, invece, iniziano solo dai senior con più di 70 anni con reddito ISEE sotto i 15.000 euro, i quali possono richiedere la cd. card over 70, una tessera che consente la completa gratuità dei mezzi pubblici. Sempre a Roma poi, l’ATAC riserva una riduzione sulla tariffa annuale per gli over 65 anni, il  cui costo di abbonamento varia in funzione del reddito ISEE per cui fino a 10.000 euro il prezzo dell’abbonamento annuale è pari 120 euro, da 10.000 a 15.000 euro è pari a 130 euro e per i redditi fino a 20.000 euro è di 150 euro. Nel Comune di Brescia invece dal 1° settembre è stata introdotta la nuova tariffazione per i pensionati chiamata “speciale over 60” che consente di ottenere sconti sulle tariffe di abbonamento per la zona 1 e 1+2. Gli sconti sono da 69 euro a 65 euro per l’abbonamento trimestrale e da 138 a 120 euro per quello semestrale, in entrambi i casi sono previste delle limitazioni sul numero di corse, massimo 4 nelle ore tra le 7.30 e le 9, e dalle 13 alle 14 dal lunedì al venerdì. A Firenze invece è in vigore l’abbonamento ATAF Basic valido un anno; tale agevolazione non è in funzione dell’età ma del reddito ISEE che non deve essere superiore a 10.000 euro.

Come richiedere l’esenzione, agevolazioni e sconti per i mezzi pubblici per i senior? Occorre verificare sul sito ufficiale della società che gestisce il trasporto urbano nella propria città o al Comune, tramite i CAF e Patronati, se e quali sono le agevolazioni riservate a chi ha più di 60, 65 e 70 anni di età, i requisiti richiesti e come fare la domanda.

Agevolazioni per chi viaggia in treno: Trenitalia offre sconti e offerte vantaggiose per viaggiare in treno a chi ha superato 60 anni età. Inoltre propone la tessera CartaFreccia Argento e Carta Argento over 60 con validità annuale, ed un costo di 30 euro e gratis per chi ha compiuto 75 anni di età con la quale è possibile ottenere anche sconti tariffa del 10% per i viaggi in cuccetta, del 15% sulla tariffa base per i treni nazionali in prima ed in seconda classe, e del 25% sui treni esteri. La carta può essere richiesta ed acquistata presso le biglietterie Trenitalia nelle Stazioni o nelle agenzie di viaggio autorizzate. Inoltre, sempre per chi ha compiuto 60 anni, c’è la possibilità di richiedere la

Carta Argento Railplus (Rail Europe Senior) che consente di viaggiare sulla rete ferroviaria europea con sconti fino al 30% sulla tariffa normale per informazioni, costi, percorsi e domanda rivolgersi alle Ferrovie dello Stato.

Agevolazioni per chi viaggia in aereo: Alitalia offre sconti ed offerte per i senior con più di 65 anni. Lo sconto applicato sulle tratte nazionali è pari al 30% mentre per quelle estere, la riduzione della tariffa è in funzione della località internazionale da raggiungere.

Agevolazioni senior 2016 per chi ha più di 65 anni:

Musei, cinema, teatro gratis per gli over 65 anni? Per i gestori di queste attrazioni,  è ormai consuetudine prevedere delle agevolazioni fiscali che possono essere per esempio sconti sul prezzo del biglietto di ingresso, offerte od entrate gratuite, per i cittadini che hanno superato la soglia dei 65 anni età o per i disabili anche con accompagnatore. Diciamo però che, non esiste una normativa nazionale o locale che prevede che tali servizi siano gratuiti per queste categorie di cittadini mentre diverso è il discorso per quanto riguarda i luoghi di cultura, in quanto il Decreto Ministero Beni e Attività Culturali n. 239/2006 che aveva previsto la gratuità di ingresso per musei, biblioteche e archivi, aree e parchi per chi ha compiuto 65 anni, è stato modificato di recente con il decreto 94/2014 che ha abolito non solo la gratuità per gli ultra sessantacinquenni ma anche le domeniche gratis.

Social card 2016 ordinaria chiamata anche Carta Acquisti 2016 over 65 anni di età: è una agevolazione che consente ai beneficiari di ottenere un contributo economico pari a 40 euro al mese, ovvero, 80 euro a bimestre per fare la spesa presso negozi convenzionati o per pagare le bollette di gas, luce, acqua o telefono. Per richiederla, occorre presentare la domanda con l’apposito modulo da scaricare online sul sito del MEF, oppure, da prendere direttamente negli uffici postali presso i quali si fa la richiesta ed essere in possesso di determinati requisiti reddituali e non, di età ecc. I requisiti per chiedere la carta acquisti sono: aver compiuto 65 anni al momento della domanda, essere cittadino italiano, comunitario o extracomunitario in possesso di permesso di soggiorno CE, non avere trattamenti pensionistici o assistenziali o averli al di sotto di 6.322,64 euro all’anno o di 8.430,19 euro all’anno, se si ha un’età pari o superiore a 70 anni.

Esenzione ticket visite e farmaci over 65: l’esenzione ticket sanitario over 65 per visite ed esami è garantita a chi ha superato i 65 anni di età ed ha un reddito fino a 36.151,98 euro, Codice esenzione E01 e per i pensionati con pensione sociale ( codice E012) o minima se di età superiore a 60 anni con reddito inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge, + ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E04).

Come si richiede l’esenzione? Attraverso la ASL di competenza territoriale.

Esenzione dal pagamento ticket sui farmaci: per tutti i cittadini a cui è stata riconosciuta un’esenzione E01, E02, E03 e E04 a seconda della propria fascia di reddito.

Agevolazioni TARI, tassa sui rifiuti: secondo il regolamento TARI, il Comune può prevedere delle riduzioni sulle tariffe sui rifiuti per l’abitazione principale per gli over 65 anni che rientrano in determinate soglie di reddito ISEE. Per richiedere l’esenzione o la riduzione tariffa, occorre verificare sul sito del proprio Comune di residenza quali sono le agevolazioni in vigore ed eventualmente presentare la domanda entro una specifica scadenza, online sul sito del Comune, oppure, rivolgendosi gratuitamente a CAF e Patronati.

Agevolazioni over 70 e 75 anni:

Pagamento bollettini postali over 70: riduzione da 1,30 euro a 0,70 centesimi di euro per chi ha compiuto 70 anni di età. Lo sconto è applicato al momento del pagamento del bollettino presso l’Ufficio Postale, al titolare dell’utenza che presenta i suddetti requisiti di età mentre se la bolletta è pagata da altre persone, familiari, amici o persone delegate, al momento del pagamento, occorre esibire il documento d’identità dell’intestatario avente diritto.

Detrazioni redditi da pensioni per chi ha compiuto 75 anni di età: la detrazione redditi pensione che spetta agli over 75 sono pari a:

reddito non superiore a 7.500 euro, spetta detrazione fino a 1725 euro;

reddito tra 7.501 euro e 15.000 euro: 1.255 + [(470 x (15.000 – reddito complessivo)) / 7.500];

reddito  tra 15.001 euro e 55.000 euro: 1.255 x [(55.000 – reddito complessivo) / 40.000];

oltre 55.000 euro: non spetta alcuna detrazione.

L’ammontare della detrazione effettivamente spettante non può essere inferiore a 690 euro, mentre il calcolo del reddito deve essere considerato al netto della deduzione per l’abitazione principale e pertinenze, e deve comprendere i redditi locazione con cedolare secca.

Per chi invece compie 75 anni nel corso dell’anno per cui entro il 31 dicembre dell’anno di imposta, sono previste le seguenti detrazioni:

Redditi fino a 7.750 euro: spetta detrazioni pari a 1.783 euro da rapportare al n° dei giorni di pensione. L’ammontare effettivamente spettante non può comunque essere inferiore ad 713 euro.

Reddito superiore a 7.750 euro e fino a 15.000 euro: la detrazione spettante è uguale alla seguente formula di calcolo 1.297 + [(486 x (15.000 – reddito complessivo)) / 7.250];

Reddito complessivo superiore a 15.000 euro e fino a 55.000 euro: 1.297 x [(55.000 – reddito complessivo) / 40.000].

Riduzione canone telefonico Telecom over 75 anni: è riservata una riduzione del 50% sul costo del canone telecom per chi ha superato i 75 anni di età , per chi ha un reddito sotto i 6.713,94 euro e per i capofamiglia disoccupati. La richiesta può essere presentata direttamente alla Telecom, oppure, rivolgendosi gratuitamente ai CAF.

Esenzione Canone RAI per gli over 75: Per gli anziani con età superiore ai 75 anni di età con redditi non al di sopra di 6.713 euro all’anno, è prevista l’esenzione dal pagamento del canone tv. Il modulo per la richiesta e per l’eventuale rimborso canoni precedenti pagati per errore, scaricabile dal sito Agenzia delle Entrate o RAI o ritirabile presso gli sportelli agenzia delle entrate.

 

 

Hits: 9

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini