Carmen Auletta

Benvenuti

Carmen Auletta

Poesia visiva napoletana in 22 mostre

dal 22 settembre

a cura di Rosanna Galvani (aka Roxelo Babenco)

 

Luoghi: Mondi Virtuali e Luoghi Fisici
Periodo: 22 Settembre 2011 – 19 Febbraio 2012
Inaugurazione: 22 Settembre 2011
Orario: ore 22,00
Infoline: www.museodelmetaverso.it
 
museodelmetaverso@gmail.com
Si inaugura Giovedì 22 Settembre 2011, alle ore 22,00, presso Piazza Plebiscito Napoli in Second life e Venerdì 23 Settembre 2011, presso il Museo del Metaverso in Opensim Craft, la prima delle ventidue mostre previste dal progetto Art&Poetry.
22 poesie-, 22 settimane, 22 luoghi, 22 mostre, 132 opere.
1 mostra permanente dedicata alla poetessa Carmen Auletta (aka Margye Ryba) e alle sue “poesie dipinte”.
L’evento si configura come la prosecuzione delle attività del Museo del Metaverso, nella direzione già segnata, nella convinzione che i mondi virtuali siano spazi, pur se dotati di una forte componente emozionale, comunque idonei alla realizzazione di iniziative culturali complesse.
L’iniziativa sarà immersa in una dimensione internazionale, mixed reality e crossmediale, con l’attivazione di una rete che, attraverso i social network, i mondi virtuali e i luoghi fisici, si avvarrà di partnership e collaborazioni con diversi soggetti, attori di Internet e del mondo della cultura e dell’arte in generale.
Il primo collegamento con un luogo dell’arte avverrà nella seconda settimana di mostre, precisamente dal 29 Settembre al 2 Ottobre 2011, periodo in cui sarà attivato un live streaming con Cannes, la Croisette, dove dal 27 Giugno 2011 è in corso una mostra personale di Patrick Moya (http://www.moyapatrick.com/). Negli stessi giorni sarà attivo un collegamento con Bogotà in Colombia, per la presentazione della performance a cura di Pyewacket Kazianenko, Kai Steamer e Jo Ellsmere.
L’iniziativa focalizza l’attenzione sull’Arte, passando attraverso la Poesia. Si mettono in relazione la new media art, nata e agita nei mondi virtuali e la poesia dialettale napoletana, nata dalla fertile vena della poetessa contemporanea Carmen Auletta; due forme che nascono dal basso e che si incontrano in questo progetto, dialogando fra loro. 
La Poesia e l’Arte hanno valore in sé ed è interessante l’incontro dei due generi e il racconto che ne scaturirà. Pertanto, non saranno rilevanti le diverse interpretazioni che gli artisti daranno delle poesie di Carmen, ma rileveranno soltanto le poesie e le opere in mostra e le suggestioni che esse evocheranno. L’intento è quello di fare dialogare i due generi ed assistere al racconto che poesia e arte, in questo caso poesia in lingua napoletana e new media art, ne faranno. 
Partner:
2lifecast
Koinup
Mondi Virtuali
 
Collaboratori:
Paolo Valente
Carmen Auletta
Thirza Ember
 
Linguaggio di programmazione:
Salahzar Stenvaag
Vittorio Vais
Andrea Hunghi Lacoonte
Snowbody Cortes
 
Building:
Nicola Reinerman
Rumegusc Altamura
 
Fotografia e streaming:
ChrisTower Dae
 
Musicisti:
Lollo String
Eddie Santillo
 
 Voci recitanti:
Giuseppe Zapatero
John Farris

 LA LIBERA PLURIVERSITA’ DI NAPOLI

GALLERIA

Questa galleria contiene 2 foto.
L’UNESCO riconosce il napoletano come lingua e stranamente questo riconoscimento non viene dallo stato italiano. Si assiste al continuo degrado di questa bella lingua perché non viene insegnata e valorizzata. Di conseguenza si sta volgarizzando sempre più e molti
termini subiscono variazioni tali da essere completamente stravolti nel significato. I giovani napoletani soprattutto ignorano completamente la sua grammatica, l’ortografia e la giusta dizione.
Non possiamo permettere che la nostra bella lingua , di cui andavano fieri grandi scrittori e compositori di musica napoletana classica, venga maltrattata in questo modo dagli stessi napoletani. Abbiamo il privilegio di essere custodi di una lingua che per la sua versatilità e musicalità è sempre più oggetto di studio in tutto il mondo. Gli stranieri apprezzano la nostra lingua al punto tale da inserirla persino in certe scuole statali, come in Cina. Noi napoletani , invece , la stiamo aggredendo imbastardendola di neologismi giovanili che stravolgono anche il significato vero dei termini.
Il 14 Ottobre 2008, il Consiglio Regionale della Regione Campania approvò un disegno di legge d’iniziativa provinciale sotto titolo “Tutela e valorizzazione della lingua napoletana”. Sono passati tre anni da quando questa legge è stata approvata, ma di fatto, niente ancora si fa per renderla attiva.
Il popolo napoletano , e questa è una bella notizia, sta insorgendo, stanco di sentirsi calpestato e rassegnato, ha compreso che è soprattutto dal basso, da persone volontarie dotate di spirito di abnegazione e passione, possono esserci iniziative volte alla condivisione dei saperi , soprattutto per quanto riguarda l’apprendimento della propria lingua. A tale proposito, mi piace segnalare LA LIBERA PLURIVERSITA’ DI NAPOLI, un progetto volto a far incontrare chi vuole insegnare e chi vuole apprendere soprattutto la nostra bella lingua.
Carmen Auletta

Cenni biografici di Carmen Auletta

Carmen Auletta nasce a  Sant. Antimo  (NA)   il 10-11-1956. Poliomielitica dall’età di sei mesi, conduce una vita anomala.  E’ sempre stata orfana, pur avendo genitori in vita, e questo ha avuto ripercussioni nella sua vita, più
della sua stessa malattia. Oggi, Carmen Auletta , pur vivendo una vita difficile a causa dei suoi problemi di salute che la costringono a stare immobile a letto, è sposata,  ha due figlie e  conduce  una vita soddisfacente . E’ riuscita grazie alla Poesia e alla Pittura a non cadere in uno stato di autocommiserazione.

Carmen Auletta suscita l’interesse dei media con le sue “POESIE DIPINTE”. Come lei stessa afferma, sente l’impulso di completare con il pennello quello che ha iniziato con la penna. Partecipa a numerose mostre  in ambito reale e  virtuale, prende anche parte al famoso evento RINASCIMENTO VIRTUALE  di cui si è parlato ampiamente   al TG1. Intervistata inizialmente da Domenico Di Conza,  Direttore responsabile del giornale REPORT EUROPEAN NEWS,  Carmen  Auletta comincia a farsi conoscere  da un pubblico sempre più vasto, partecipando all’ARA PACIS  di Roma,  per un progetto virtuale attuato con la collaborazione del gruppo PYRAMID CAFFE’ in Second Life.  Le  sue POESIE DIPINTE  successivamente vengono presentate anche a Bruxelles alla COMUNITÀ EUROPEA.

Le sue opere sono state inserite in numerose raccolte di poesia : “Voci di conchiglia” ,  “L’alba del dopoguerra”, ”Il Profumo del Loto”, editi dalla Casa Editrice Santoro “Punica Granatum” edito dall’Istituto PEGASO,  “Stringiamoci a Coorte” edito da Armando Siciliani Editore, “Io Esisto” edito dalla UILDM e “Poesie Dipinte – L’arte che cambia la vita”edito dalla Proloco di Sant. Antimo (NA).

Sulla poetessa-pittrice Carmen Auletta, vengono  pubblicati numerosi articoli di giornali oltre che sul Report European Newssu Il Mattino di Napoli, il Nova Tempora e sul Corriere del Giorno ricevendo ottime recensioni sia da poeti e studiosi di poesia napoletana che da critici di letteratura italiana.

Attualmente le poesie napoletane e italiane di Carmen Auletta sono state presentate agli studenti come oggetto di studio in numerose scuole statali.

La sua poesia napoletana dal titolo “’Ncopp’ ‘o scoglio” , è stata recitata all’Assemblea delle Nazioni Unite a New York e tradotta in italiano e in inglese nella sezione Arte e Cultura.

Di recente,  nella Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono state presentate alcune delle sue “POESIE DIPINTE IN PIROGRAFIA” una delle quali, è stata collocata nel Museo dell’Università Pontificia di Roma,un’altra l’ha ritirata il Presidente dell’Associazione Collodi ,un’altra ancora all’Associazione Marittima di Genova ,un’altra, è  ora in esposizione permanente al Maschio Angioino di Napoli. Un ultima opera,  è stata collocataall’Accademic Impact delle Nazioni Unite.

Attualmente è in atto “Art&Poetry Project”  incentrato sulle poesie di Carmen Auletta. 120 artisti provenienti da ogni parte del mondo dovranno esibire una loro opera ispirata da una poesia di Carmen. Le esposizioni avverranno in due mondi virtuali, Opensim e Second Life da dove si faranno collegamenti con Gallerie in real life, tra cui  Le Centre d’Art la Malmaison à Cannes, l’Accademia d’Arte di Brera e Bogotà in Columbia. Sarà testimonial dell’evento uno dei più autorevoli rappresentanti della Poesia Napoletana nel mondo, il maestro Luciano Somma.

 

 

Hits: 37

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini

Lascia un commento