European Academy of Religion 2020

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020

Rimandata la conferenza per 1500 studiosi

Annullamento delle giornate internazionali della European Academy of Religion 2020  Rimandata la conferenza per 1500 studiosi

European Academy of Religion 2020

Bologna, 7 aprile 2020. A causa dell’emergenza sanitaria in corso, e in ottemperanza alle disposizioni istituzionali in merito alla sospensione di ogni forma di aggregazione, è annullata l’edizione dell’European Academy of Religion (EuARe) prevista per il 22-25 giugno 2020 a Bologna.

Ideata dalla Fondazione per le scienze religiose (Fscire) e avviata nel dicembre 2016 sotto il patrocinio del Parlamento europeo, della Commissione europea, della Commissione nazionale UNESCO, dell’Università e del Comune di Bologna, la European Academy of Religion è diventata in questi anni una straordinaria occasione d’incontro di studiosi e studenti diretta a favorire la ricerca, la comunicazione, lo scambio e la lettura critica delle principali tematiche religiose. L’interesse e la sensibilità crescenti per questi temi sia nel mondo accademico, sia nella società civile, sono dimostrati dal trend che a ogni nuova edizione ha visto aumentare le presenze del 50%.

Grazie al sostegno di MIUR, MAECI, Emilia-Romagna, Fondazione Cariplo e Fondazione Carisbo, il progetto della European Academy of Religion ha rappresentato in questi anni non solo un momento di circolazione delle idee e di confronto culturale ma anche un’occasione di partecipazione e di socialità che ha avuto al suo centro la città Bologna, che ha ospitato migliaia di persone con rilevanti ricadute sul sistema economico cittadino. Nelle sole giornate dell’edizione 2019, grazie al sostegno economico e culturale di Regione, Comune, Università, e donors bolognesi, Fscire ha potuto accogliere oltre 1.300 partecipanti nelle diverse sedi della conferenza disseminate nell’area urbana.

Oggi, mentre tutto il Paese sta affrontando un nemico invisibile e l’uomo sta mostrando le sue fragilità, Fscire, nella consapevolezza della centralità della riflessione sul “religioso”, mai come adesso impegnato a misurarsi con le trasformazioni epocali del nostro mondo, non vuole abbandonare il percorso intrapreso e si propone fermamente di continuarlo con altri mezzi e strumenti. Ciononostante, i vincitori della seconda edizione del Premio “Giuseppe Alberigo”, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, avranno modo di presentare le opere premiate. Di questo si darà comunicazione nelle prossime settimane.

La prossima edizione delle Conferenze Annuali è in programma dal 30 agosto al 2 settembre 2021 e si terrà a Münster, in Germania.

Fscire è un’istituzione attiva dal 1953 che pubblica, forma, serve, organizza, accoglie e comunica la ricerca nell’ambito delle scienze religiose, con particolare riguardo al cristianesimo e alle religioni con cui esso è venuto a contatto. È riconosciuta come infrastruttura di ricerca di eccellenza per le scienze religiose ed è l’unica nominata verbatim dal PNR 2015-2020 in ragione della produzione di ricerca, strumenti, alta formazione, disseminazione e networking svolta su scala nazionale e internazionale da oltre sessant’anni.

Ufficio stampa Stilema – stampa@stilema-to.it

Contatti:

Bruno Mancini
emmegiischia@gmail.com
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle ore 14 alle ore 23

DILA

EMMEGIISCHIA

NUSIV

VIRUSISCHIA

Hits: 67

Regione Campania testo integrale piano socio economico

Regione Campania testo integralepiano socio economico a sostegno dei soggetti deboli per la crisi coronavirus COVID-19

Regione Campania testo integrale piano socio economico pdf

Regione Campania testo integrale piani socio economico

Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, ha messo punto con l’ausilio delle organizzazioni sociali professionali ed economiche,  un piano socio economico a sostegno dei soggetti deboli per la crisi coronavirus COVID-19 composto dallo stanziamento COMPLESSIVO di 604.730.502 di euro che prevede:

MISURE DI SOSTEGNO PER LE POLITICHE SOCIALI
RISORSE: 272.291.987 €
AZIONI:
1. INTERVENTI A SOSTEGNO DI PERSONE IN STATO DI
DIFFICOLTÀ (COMPRESA INTEGRAZIONE ECONOMICA PER
DUE MESI PER LE PENSIONI AL DI SOTTO DEI 1.000 EURO)
128.361.213 €
2. AZIONI DI SOSTEGNO AI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI SUL
TERRITORIO 98.560.384 €
3. INTERVENTI PER IL RECUPERO E LA REDISTRIBUZIONE
DELLE ECCEDENZE ALIMENTARI 2.400.000 €
4. ULTERIORI AZIONI PER LE PERSONE IMMIGRATE NEGLI
INSEDIAMENTI INFORMALI DEL BASSO SELE, DI CASTEL
VOLTURNO E COMUNI LIMITROFI
3.748.880 €
5. MISURE DI SOSTEGNO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO 10.000.000 €
6. POTENZIAMENTO SERVIZI SOCIALI MEDIANTE
ANTICIPAZIONE RISORSE AGLI AMBITI TERRITORIALI 15.221.510 €
7. INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI AL DI
SOTTO DI 15 ANNI

L’obiettivo principale al quale viene destinato una parte cospicua delle risolse risulta essere quello di sostegno  alle famiglie assegnando sostegno finanziario ai disabili e incrementando fino a 1.000 euro mensili (per due mesi)  gli assegni sociali e pensioni INPS inferiori a tale cifra.

PIANO
PER L’EMERGENZA SOCIO-ECONOMICA
DELLA REGIONE CAMPANIA
– 604 MILIONI CONTRO LA CRISI –
TOTALE COMPLESSIVO RISORSE: 604.730.502 €
MISURE DI SOSTEGNO PER LE POLITICHE SOCIALI
RISORSE: 272.291.987 €
AZIONI:
1. INTERVENTI A SOSTEGNO DI PERSONE IN STATO DI
DIFFICOLTÀ (COMPRESA INTEGRAZIONE ECONOMICA PER
DUE MESI PER LE PENSIONI AL DI SOTTO DEI 1.000 EURO)
128.361.213 €
2. AZIONI DI SOSTEGNO AI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI SUL
TERRITORIO 98.560.384 €
3. INTERVENTI PER IL RECUPERO E LA REDISTRIBUZIONE
DELLE ECCEDENZE ALIMENTARI 2.400.000 €
4. ULTERIORI AZIONI PER LE PERSONE IMMIGRATE NEGLI
INSEDIAMENTI INFORMALI DEL BASSO SELE, DI CASTEL
VOLTURNO E COMUNI LIMITROFI
3.748.880 €
5. MISURE DI SOSTEGNO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO 10.000.000 €
6. POTENZIAMENTO SERVIZI SOCIALI MEDIANTE
ANTICIPAZIONE RISORSE AGLI AMBITI TERRITORIALI 15.221.510 €
7. INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI AL DI
SOTTO DI 15 ANNI 14.000.000 €
In particolare, tra le misure di maggiore rilevanza e con impatto immediato, si segnala quella
relativa al sostegno straordinario a favore dei pensionati titolari di pensioni sociali e di
assegni sociali (75.665 persone): nei mesi di maggio e di giugno prossimi, a tutti i pensionati
che percepiscono dall’INPS un importo mensile inferiore a 1.000 euro la Regione Campania
erogherà un contributo tale da garantire i 1.000 euro al mese.
Poiché l’importo medio mensile erogato dall’INPS a questi soggetti è pari a 497 euro, la
Regione Campania coprirà mediamente i restanti 503 euro.
2
******
MISURE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE, AI PROFESSIONISTI/LAVORATORI
AUTONOMI E ALLE AZIENDE AGRICOLE E DELLA PESCA
RISORSE: 228.000.000€
AZIONI:
1. BONUS A MICROIMPRESE A FONDO PERDUTO 80.000.000 €
2. COSTITUZIONE FONDO DI LIQUIDITÀ CONFIDI 13.000.000 €
3. BONUS A PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI 80.000.000 €
4. CONTRIBUTI AZIENDE IN CONSORZI ASI 5.000.000 €
5. BONUS AD AZIENDE AGRICOLE E DELLA PESCA 50.000.000 €
In particolare, tra le misure di maggiore rilevanza e con impatto immediato, si segnalano le
seguenti:
– alle microimprese (imprese artigiane, commerciali, di servizi o industriali con meno di
10 addetti e fino a 2 milioni di euro di fatturato), che rientrano nei settori colpiti
dall’attuale crisi economico-finanziaria, viene erogato nel mese di aprile un
contributo una tantum di 2.000 euro; tale misura viene attuata anche mediante la
collaborazione istituzionale del sistema delle Camere di Commercio e dei Dottori
Commercialisti; si stima di sovvenzionare circa 40.000 imprese;
– ad una platea di circa 80.000 professionisti/lavoratori autonomi (che hanno fatturato
meno di 35.000 euro nel 2019 e che autocertifichino una riduzione delle attività nei
primi 3 mesi del 2020) viene erogato nel mese di maggio un assegno individuale una
tantum di 1.000 euro ad integrazione di quello già riconosciuto dal Governo nazionale
con il DL 18/2020 (Cura Italia); tale misura viene attuata anche mediante la
collaborazione istituzionale dell’INPS e delle Casse di previdenza degli ordini
professionali.
*******
3
MISURE DI SOSTEGNO PER LA CASA
RISORSE: 45.438.515 €
AZIONI:
1. CONTRIBUTI SULL’AFFITTO PER GLI AFFITTUARI DEL
PATRIMONIO PRIVATO (BANDO REGIONALE) 24.987.841 €
2. SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI PER
SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIO/ECONOMICA 6.450.674 €
3. FONDO DI SOLIDARIETÀ INQUILINI ERP 8.000.000 €
4. SOSTEGNO AL FITTO DEI LOCALI COMMERCIALI
PATRIMONIO ERP 1.000.000 €
5. CONTRIBUTI SUI MUTUI PRIMA CASA 5.000.000 €
*******
MISURE DI SOSTEGNO PER IL COMPARTO DEL TURISMO
RISORSE: 30.000.000 €
AZIONI:
1. SOSTEGNO AI LAVORATORI STAGIONALI IMPIEGATI IN
ATTIVITÀ ALBERGHIERE ED EXTRA ALBERGHIERE AD
INTEGRAZIONE DEL CONTRIBUTO NAZIONALE
30.000.000 €
Tale sostegno è di rapida corresponsione in quanto erogato direttamente dall’INPS attraverso
le proprie banche dati. Secondo i dati forniti da Federalberghi Campania, la platea degli aventi
diritto è di circa 25.000 lavoratori per un importo di 300 euro mensili ciascuno per 4 mensilità.
*******
4
MISURE DI SOSTEGNO PER SPECIFICI COMPARTI DELL’AGRICOLTURA
RISORSE: 29.000.000€
AZIONI:
1. COMPARTO BUFALINO
Misura di biosicurezza per le aziende bufaline
Compensazione per impiego latte nella razione alimentare 19.000.000 €
2. COMPARTO FLOROVIVAISTICO
Compensazioni finanziarie per crisi sanitaria pubblica
Covid-19 10.000.000 €
5
EMERGENZA COVID-19: MISURE DI SOSTEGNO PER LE POLITICHE SOCIALI
QUADRO FINANZIARIO GENERALE
MISURA TOTALE
1. INTERVENTI A SOSTEGNO DI PERSONE IN STATO DI DIFFICOLTÀ
(COMPRESA INTEGRAZIONE ECONOMICA PER DUE MESI PER LE
PENSIONI AL DI SOTTO DEI 1.000 EURO)
128.361.213 €
2. AZIONI DI SOSTEGNO AI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI SUL
TERRITORIO 98.560.384 €
3. INTERVENTI PER IL RECUPERO E LA REDISTRIBUZIONE DELLE
ECCEDENZE ALIMENTARI 2.400.000 €
4. ULTERIORI AZIONI PER LE PERSONE IMMIGRATE NEGLI INSEDIAMENTI
INFORMALI DEL BASSO SELE, DI CASTEL VOLTURNO E COMUNI
LIMITROFI
3.748.880 €
5. MISURE DI SOSTEGNO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO 10.000.000 €
6. POTENZIAMENTO SERVIZI SOCIALI MEDIANTE ANTICIPAZIONE RISORSE
AGLI AMBITI TERRITORIALI 15.221.510 €
7. INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI AL DI SOTTO DI 15
ANNI 14.000.000 €
TOTALE 272.291.987 €
SINGOLE MISURE PREVISTE
AZIONE 1.: INTERVENTI A SOSTEGNO DI PERSONE IN STATO DI DIFFICOLTÀ (COMPRESA
INTEGRAZIONE ECONOMICA PER DUE MESI PER LE PENSIONI AL DI SOTTO DEI
1.000 EURO)
1.1 Sostegno straordinario a favore dei pensionati titolari di pensioni sociali e di assegni
sociali (75.665 persone): nei mesi di maggio e di giugno prossimi, a tutti i pensionati che
percepiscono dall’INPS un importo mensile inferiore a 1.000 euro la Regione Campania
erogherà un contributo tale da garantire i 1.000 euro al mese.
Poiché l’importo medio mensile erogato dall’INPS a questi soggetti è pari a 497 euro, la
Regione Campania coprirà mediamente i restanti 503 euro.
Potrà essere utilizzato per le seguenti spese:
˗ servizi di assistenza socio – sanitaria domiciliare;
6
˗ servizi a domicilio per la consegna della spesa alimentare, l’acquisto medicinali,
commissioni varie;
˗ acquisto di strumenti informatici o tecnologie per favorirne l’autonomia;
˗ acquisto di dispositivi igienico sanitari di protezione individuale.
Beneficiari: pensionati titolari di assegni sociali e pensioni sociali che percepiscono dall’INPS
un importo mensile inferiore a 1.000 euro: 75.665 persone
RISORSE FINANZIARIE: € 87.467.557
Tempi: si prevede di erogare i contributi in occasione delle mensilità di maggio e giugno 2020
1.2 Prestazione dei servizi sociali con priorità ai soggetti indigenti, attuata dagli Ambiti
territoriali, mediante l’impiego delle risorse a loro assegnate
RISORSE FINANZIARIE: € 10.387.720 Fondo Povertà (risorse Nazionale)
TEMPI: immediata attribuzione di risorse agli ambiti Territoriali della Campania
1.3 Erogazione di bonus rivolti alle persone con disabilità, non coperte dal Fondo Non
Autosufficienti. Tale misura può essere rivolta, in primo luogo, ai bambini con disabilità (anche
autistica) in età scolare ed eventualmente essere estesa ai disabili non gravi con ISEE basso.
La platea di destinatari, attualmente stimata in circa 51 mila unità, dovrà essere definita sulla
base degli elenchi che verranno forniti dalle ASL. Si prevede un bonus di circa € 600 per
beneficiario.
RISORSE FINANZIARIE: €30.505.936 POR FSE 2014-2020
TEMPI: immediata attribuzione risorse aggiuntive rispetto agli assegni di cura (attraverso gli
Ambiti Territoriali o Asl)
*******
AZIONE 2.: SOSTEGNO AI SERVIZI SOCIO – ASSISTENZIALI SUL TERRITORIO
a) azioni di sostegno a persone con gravissima disabilità e ad anziani non autosufficienti
(per € 39.959.000);
b) Misure di sostegno alla rete integrata di interventi e servizi sociali (per € 57.318.045);
c) Azioni di assistenza alle donne e al finanziamento di centri antiviolenza (€ 1.283.339).
7
Le suddette azioni verranno realizzate dagli Ambiti Territoriali con risorse nazionali messe a
disposizione dal bilancio della Regione, a seguito della loro reiscrizione.
RISORSE FINANZIARIE: € 98.560.384
TEMPI: erogazione delle risorse agli Ambiti Territoriali entro il mese di aprile 2020
*******
AZIONE 3.: INTERVENTI PER IL RECUPERO E LA REDISTRIBUZIONE DELLE ECCEDENZE
ALIMENTARI
1.1 redistribuzione in favore delle persone in stato di indigenza o di grave disagio sociale
nei Comuni che ne faranno richiesta;
1.2 redistribuzione in favore delle persone immigrate negli insediamenti del basso Sele,
di Castel Volturno e Comuni limitrofi.
Beneficiari: persone in stato di indigenza grave disagio sociale e immigrati
RISORSE FINANZIARIE: € 2.400.000 Bilancio regionale e SUPREME Italia (Ministero del lavoro
e politiche sociali)
TEMPI: Avviso pubblico (già predisposto) per Manifestazione interesse con individuazione
soggetto che svolga attività di distribuzione
*******
AZIONE 4.: ULTERIORI AZIONI PER LE PERSONE IMMIGRATE NEGLI INSEDIAMENTI
INFORMALI DEL BASSO SELE, DI CASTEL VOLTURNO E COMUNI LIMITROFI
a) sistemazione di immobili destinati al temporaneo alloggio degli immigrati, (€ 1.473.000);
b) acquisizione di servizi di trasporto per supportare la mobilità, contrastando il rischio di
contagio tra i lavoratori (€ 350.000);
c) interventi di mediazione e sostegno psicologico, (€ 765.000);
d) campagne di comunicazione e informazione, per accrescere la consapevolezza dei rischi
dell’epidemia e contenere il contagio, (€ 175.680);
e) interventi per garantire servizi medici ed infermieristici e l’acquisto di kit igienici,
(€985.200).
Beneficiari: immigrati
RISORSE FINANZIARIE: € 3.748.880 SUPREME Italia
8
TEMPI: immediata realizzazione anche attraverso società in house regionali
*******
AZIONE 5.: MISURE DI SOSTEGNO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO
Misura di sostegno agli studenti scuola superiore e università per lo svolgimento della
didattica a distanza (anche attraverso il contributo acquisto di personal computer, etc.)
Misura di sostegno straordinario/una tantum a favore di studenti fuori sede per mancata
fruizione degli alloggi per emergenza epidemiologica Covid-19
RISORSE FINANZIARIE: € 10.000.000
*******
AZIONE 6.: POTENZIAMENTO SERVIZI SOCIALI MEDIANTE ANTICIPAZIONE RISORSE AGLI
AMBITI TERRITORIALI
Per mettere in atto tutte le misure idonee a fronteggiare l’attuale situazione emergenziale
attraverso il potenziamento dell’offerta di servizi sociali essenziali in favore dei cittadini
destinatari di prestazioni sociali
RISORSE FINANZIARIE: € 15.221.510
TEMPI: riparto ed erogazione immediata delle risorse agli Ambiti Territoriali della Campania
*******
AZIONE 7.: INTERVENTI A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI AL DI SOTTO DI 15 ANNI
Interventi da indirizzare alle famiglie residenti in Campania per l’accudimento dei figli al di
sotto dei quindici anni, durante il periodo di sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e
delle scuole.
Un primo contributo viene erogato, per le famiglie in cui entrambi i genitori sono lavoratori,
per le spese relative a servizi di babysitting e assistenza domiciliare per la didattica a distanza,
materiali e supporti informatici per l’accesso a piattaforme di formazione a distanza, servizi di
connettività, materiali ed attrezzature per la didattica.
9
Il contributo è assegnato ed erogato alle famiglie (circa 17.500 famiglie) fino ad un importo
massimo di € 500,00 a prescindere dal numero di figli, come di seguito specificato:
a. €. 500,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 20.000,00 (compresi);
b. €. 300,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 35.000,00 (compresi).
Un secondo contributo viene destinato alle famiglie per l’acquisto di attrezzature, strumenti
informatici ed altri supporti per l’accesso ai servizi didattici e socio-educativi.
Per i destinatari, (circa 17.500 famiglie) un contributo, di un valore medio di € 400 (per
famiglia) come di seguito specificato:
– €. 500,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 20.000,00 (compresi);
– €. 300,00 per ogni nucleo con ISEE fino a €. 35.000,00 (compresi).
Beneficiari: famiglie con almeno un figlio minore di 15 anni
Risultato atteso: si ipotizzano 35.00 famiglie
RISORSE FINANZIARIE: € 14.000.000 dal Bilancio regionale (€ 7.000.000 per il primo
contributo e € 7.000.000 per il secondo)
TEMPI: immediati anche attraverso affidamento società in house regionali
10
COVID-19: MISURE DI SOSTEGNO ALLE IMPRESE, AI
PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI E ALLE AZIENDE AGRICOLE E
DELLA PESCA
QUADRO FINANZIARIO GENERALE
MISURA TOTALE
1. BONUS A MICROIMPRESE A FONDO PERDUTO 80.000.000 €
2. COSTITUZIONE FONDO DI LIQUIDITÀ CONFIDI 13.000.000 €
3. BONUS A PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI 80.000.000 €
4. CONTRIBUTI AZIENDE IN CONSORZI ASI 5.000.000 €
5. BONUS AD AZIENDE AGRICOLE E DELLA PESCA 50.000.000 €
TOTALE 228.000.000 €
SINGOLE MISURE PREVISTE
AZIONE 1.: BONUS A MICROIMPRESE A FONDO PERDUTO
alle microimprese (imprese artigiane, commerciali o industriali con meno di 10 addetti e fino
a 2 milioni di euro di fatturato) che rientrano nei settori colpiti dall’attuale crisi economicofinanziaria viene erogato nel mese di aprile un contributo una tantum di 2.000 euro. Tale
misura viene attuata anche mediante la collaborazione istituzionale del sistema delle Camere
di Commercio e dei Dottori Commercialisti.
Risultato atteso: 40.000 imprese beneficiate
RISORSE FINANZIARIE: € 80.000.000,00
TEMPI: 15 giorni
*******
11
AZIONE 2.: COSTITUZIONE FONDO DI LIQUIDITÀ CONFIDI
Viene costituito un Fondo di garanzia tramite i Confidi per la concessione di garanzie su
operazioni di credito attivate da microimprese operanti in Campania (a titolo esemplificativo
imprese dell’artigianato, del commercio, del settore turistico e culturale, servizi, compresi
professionisti, agroindustriali), che non riescano ad accedere al Fondo Centrale di Garanzia di
cui alla L. 662/96.
Ipotesi di finanziamenti garantiti: credito su circolante, max 18 mesi, max 15.000 €
Finanziamento medio: 10mila euro
Risultato atteso: 2.500 imprese beneficiate
RISORSE: € 13.000.000
TEMPI: 40 giorni
*******
AZIONE 3.: BONUS A PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI
Ai professionisti/lavoratori autonomi (che hanno fatturato meno di 35mila euro nel 2019 e
che autocertifichino una riduzione delle attività nei primi 3 mesi del 2020) viene erogato nel
mese di maggio di un assegno individuale una tantum di 1.000 euro ad integrazione di quello
già riconosciuto dal Governo nazionale con il DL 18/2020 (Cura Italia). Tale misura viene
attuata anche mediante la collaborazione istituzionale dell’INPS e delle Casse di previdenza
degli ordini professionali.
Risultato atteso: 80mila professionisti/lavoratori autonomi beneficiati
RISORSE FINANZIARIE: € 80.000.000,00
TEMPI: 15 giorni
*******
AZIONE 4.: MORATORIA DEGLI ONERI DOVUTI DALLE IMPRESE INSEDIATE NELLE AREE ASI
Viene concessa una moratoria a favore delle imprese per i servizi che ricevono dai Consorzi in
applicazione dell’art. 5 della legge regionale n.19/2013.
Al fine di consentire ai Consorzi di sgravare le imprese insediate dagli oneri dovuti o da parte
di essi, è disposto per il 2020 un trasferimento straordinario ai Consorzi ASI della Campania. Il
12
trasferimento straordinario non potrà essere utilizzato dai Consorzi per sgravare le posizioni
debitorie perfezionatesi prima della dichiarazione, effettuata con la delibera del Consiglio dei
Ministri del 31 gennaio 2020, dello stato di emergenza sul territorio nazionale per sei mesi.
Risultato atteso: direttamente od indirettamente coinvolte dalla misura oltre 5 mila imprese
RISORSE FINANZIARIE: € 5.000.000,00
TEMPI: 15 giorni
*******
AZIONE 5.: BONUS IMPRESE AGRICOLE E DELLA PESCA in particolare del florovivaismo,
dell’ortofrutta, della zootecnia (bufalini, bovini, ovi caprino), della pesca e dell’acquacoltura
I requisiti che devono possedere le imprese sono:
• per le imprese agricole essere coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali,
iscritti all’INPS;
• per la pesca essere pescatori autonomi o imprese iscritte nel registro delle imprese
tenuto dalle Capitanerie di porto, iscritti all’INPS;
• per l’acquacoltura essere imprese agricole iscritte all’INPS.
Ciascuna azienda, come sopra individuata, interessata dalla crisi determinata dall’emergenza
epidemiologica da COVID-19, riceve un contributo una tantum commisurato nel seguente
modo:
– 1.500 euro per le aziende che hanno fino a 5 dipendenti;
– 2.000 euro per le aziende che hanno più di 5 dipendenti.
Risultato atteso: 30.000 imprese beneficiare
RISORSE FINANZIARIE: € 50.000.000
TEMPI: 15 giorni
13
EMERGENZA COVID-19: MISURE DI SOSTEGNO PER LA CASA
QUADRO FINANZIARIO GENERALE
MISURA TOTALE
1. CONTRIBUTI SULL’AFFITTO PER GLI AFFITTUARI DEL
PATRIMONIO PRIVATO (BANDO REGIONALE) 24.987.841 €
2. SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI PER
SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIO/ECONOMICA 6.450.674 €
3. FONDO DI SOLIDARIETÀ INQUILINI ERP 8.000.000 €
4. SOSTEGNO AL FITTO DEI LOCALI COMMERCIALI PATRIMONIO
ERP 1.000.000 €
5. CONTRIBUTI SUI MUTUI PRIMA CASA 5.000.000 €
TOTALE 45.438.515 €
SINGOLE MISURE PREVISTE
AZIONE 1.: CONTRIBUTI SULL’AFFITTO PER GLI AFFITTUARI DEL PATRIMONIO PRIVATO
A sostegno dell’utenza del patrimonio privato è previsto un contributo per nucleo familiare
max di €. 2.000 rapportato all’ISEE del nucleo familiare a favore di nuclei familiari con ISEE non
superiore all’importo corrispondente a due pensioni minime INPS pari a € 13.338,26 per un
contributo max individuale di € 2.000; famiglie con ISEE non superiore a € 25.000 per un
contributo max individuale di € 1.800.
RISORSE FINANZIARIE PROGRAMMATE: € 24.987.841
TEMPI: erogazione del contributo ai beneficiari entro il mese di maggio
*******
14
AZIONE 2.: SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI PER SITUAZIONI DI
EMERGENZA SOCIO/ECONOMICA
Tipologia della misura: contributo max per nucleo familiare € 2.000 annuo rapportato alle
mensilità in sofferenza – Soggetti beneficiari: famiglie con particolari situazioni di priorità
sociale certificate dalle Amministrazioni Comunali (da integrare con requisiti legati alla perdita
della capacità reddituale in conseguenza dell’emergenza COVID-19);
RISORSE PROGRAMMATE: €. 6.450.674
TEMPI: procedura a sportello aperta alle Amministrazioni Comunali. Trasferimento di risorse
al Comune previsto in una settimana dalla richiesta con possibilità di pagare direttamente il
proprietario di casa
*******
AZIONE 3.: FONDO DI SOLIDARIETÀ INQUILINI ERP
Viene introdotto un contributo individuale rapportato alla morosità maturata e alla capacità
reddituale destinato ad assegnatari/inquilini dell’edilizia residenziale pubblica
RISORSE FINANZIARIE: €. 8.000.000;
TEMPI: un mese dai provvedimenti attuativi
*******
AZIONE 4.: SOSTEGNO AL FITTO DEI LOCALI COMMERCIALI PATRIMONIO ERP
Viene introdotto un contributo individuale rapportato alla ridotta capacità reddituale
derivante dalla chiusura delle attività commerciali per esercenti attività commerciali in locali
di proprietà pubblica (patrimonio ERP).
RISORSE FINANZIARIE: €. 1.000.000.
*******
15
AZIONE 5.: CONTRIBUTI SUI MUTUI PRIMA CASA
Viene introdotto un contributo al pagamento delle rate di mutuo per acquisto prima casa.
I beneficiari sono i nuclei familiari con componente titolare di un mutuo per acquisto
abitazione prima casa che hanno subito una riduzione della capacità reddituale per cessazione
e/o interruzione dell’attività lavorativa.
RISORSE PREVISTE: €. 5.000.000
TEMPI: procedura semplifica da attivare con protocolli con ABI e Accordi con Istituti Bancari,
con trasferimento delle risorse alle Banche presso cui sono accesi i mutui entro una settimana
dalla richiesta.
RISORSE ULTERIORI: Si prevede di attivare l’intervento in maniera sinergica e coordinata con
le misure statali di sospensione mutui di cui al DL Cura Italia.
16
MISURE DI SOSTEGNO PER IL COMPARTO DEL TURISMO
QUADRO FINANZIARIO GENERALE
MISURA TOTALE
1. SOSTEGNO AI LAVORATORI STAGIONALI IMPIEGATI IN ATTIVITÀ
ALBERGHIERE ED EXTRA ALBERGHIERE 30.000.000 €
TOTALE 30.000.000 €
SINGOLE MISURE PREVISTE
AZIONE 1.: SOSTEGNOAI LAVORATORI STAGIONALI IMPIEGATI INATTIVITÀALBERGHIERE
ED EXTRA ALBERGHIERE
Tale sostegno è di rapida corresponsione in quanto erogato direttamente dall’INPS attraverso
le proprie banche dati. Secondo i dati forniti da Federalberghi Campania, la platea degli aventi
diritto è di circa 25.000 lavoratori per un importo di 300 euro mensili ciascuno per 4 mensilità.
RISORSE FINANZIARIE: € 30.000.000
TEMPI: Il contributo è prontamente trasferibile, in quanto erogato direttamente dall’INPS
attraverso le proprie banche dati.
17
EMERGENZA COVID-19: MISURE DI SOSTEGNO PER SPECIFICI COMPARTI
DELL’AGRICOLTURA
QUADRO FINANZIARIO GENERALE
MISURA TOTALE
1. COMPARTO BUFALINO
Misura di biosicurezza per le aziende bufaline
Compensazione per impiego latte nella razione alimentare
19.000.000 €
2. COMPARTO FLOROVIVAISTICO
Compensazioni finanziarie per crisi sanitaria pubblica Covid-19 10.000.000 €
TOTALE 29.000.000 €
SINGOLE MISURE PREVISTE
AZIONE 1.: COMPARTO BUFALINO
1.1. Intervento finalizzato all’aumento della liquidità delle aziende bufaline, mediante la
concessione di contributi per l’adozione di misure di piani di biosicurezza aziendali, per quelle
imprese che hanno partecipato al piano del governo di eradicazione brucellosi.
RISORSE FINANZIARIE: € 9.000.000
TEMPI: Avviso pubblico per concessione dei contributi
1.2. Contributi per il superamento della crisi causata dalla forte riduzione di richiesta del
mercato dovuta al COVID 19, finalizzati alla compensazione dei costi derivanti dall’impiego di
latte nella razione alimentare, riconoscendo a ciascun operatore un rimborso sui costi di
produzione di 1 euro a litro di latte, nel limite massimo di spesa di 10 milioni di euro per l’anno
2020. In particolare, l’utilizzo del latte nella razione alimentare verrà autorizzato al massimo
per 60 giorni e per un quantitativo non superiore al 30% della effettiva produzione
dell’analogo periodo del 2019. Ciò avverrà sulla base dei controlli effettuati dai servizi
veterinari territoriali e dall’Istituto zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, con il
supporto dei dati registrati sulla piattaforma della tracciabilità bufalina.
RISORSE FINANZIARIE: € 10.000.000
18
TEMPI: 15 giorni tramite Avviso Pubblico per concessione di contributi.
*******
AZIONE 2.: COMPARTO FLOROVIVAISTICO
Contributi per il superamento della crisi causata dal fermo dovuto al COVID 19 alle imprese
florovivaistiche, prevedendo di erogare fino ad un massimo di € 10.000,00 ad impresa da
determinare in modo proporzionale al fatturato aziendale dell’annualità precedente.
RISORSE FINANZIARIE: € 10.000.000
TEMPI: 15 giorni tramite Avviso Pubblico per la concessione di contributi

Hits: 84

Antonio D’Amore ASL NA 2 Nord

Esopo news:

Qualcosa non quadra (per noi) ma è ok (per altri)

A maggio del 2019, in piena stagione turistica di grande boom per l’isola d’Ischia, l’hotel Antares di Lacco Ameno cercava disparatamente clienti ai quali affittare le sue camere al prezzo di 5,99 euro a notte (cinque euro e 99 centesimi) così come risulta da un articolo pubblicato sul quotidiano IL DISPARI di Gaetano Di Meglio

Ischia e le offerte shock: 6,00 euro a notte in un hotel 3stelle

Ora, in un articolo di IDA TROFA

leggo che l’ASL NA 2 Nord di Antonio D’Amore

Antonio D'Amore

si vanta di aver stipulato un accordo che prevede il pagamento di 20 euro al giorno a persona e mi chiedo:

  • 1) Sono io che sono scemo e non so leggere?
    2) Si tratta di un’omonimia e sono due alberghi differenti?
    3) A Ischia il mese di marzo di un’annata di crisi profondissima (2020) è, per gli alberghi, più remunerativo del mese di maggio di un’annata boom (2019)?
    4) I soldi spesi dall’l’ASL NA 2 Nord di Antonio D’Amore non sono dei cittadini italiani ma sono ereditati con la clausola che debbano essere SPRECATI?
    5) Ida Trofa racconta panzane?
    6) Detto con un eufemismo: qualcosa non quadra (per noi) ma è ok (per altri)?

Esopo scommette un euro bucato che il politichese girerà la frittata e tutti continueranno a mangiare polpette.

Hits: 49

Terremoto a Ischia : due scosse alle ore3 del 27 marzo 2020

Terremoto a Ischia : due scosse alle ore3 del 27 marzo 2020

Terremoto a Ischia : due scosse alle ore3 del 27 marzo 2020

Terremoto a Ischia : due scosse alle ore 3 del 27 marzo 2020

L’Osservatorio Vesuviano ha registrato due scosse di terremoto rispettivamente di magnitudo 1,4 ad una profondità di 0,86 km, e un’altra di magnitudo 0,6 ad una profondità di 0,54 nel Comune di Barano.

La scossa di magnitudo 1,4 è stata registrata dall’INGV alle ore 03:09 del 27 marzo 2020 con coordinate latitudine.40.734 longitudine 13.896 ed è stata avvertita chiaramente da gran parte della popolazione isolana con particolare riferimento alle zone Cretaio, Tresta, Bagni e Maio situate nei Comuni di Casamicciola, Barano, Ischia, Lacco Amen e Forio già epicentro del disastroso terremoto dell’agosto 2017.

Ad essa è seguita una seconda scossa registrata subito dopo. Le coordinate sono latitudine.40.732 e longitudine 13.898.

Francesca Bianco, D irettrice dell’Osservatorio Vesuviano dell’INGV ha commentato l’evento dicendo “Si tratta di attività nei parametri della sismicità di fondo che registriamo sull’isola”,

Non si registrano danni a cose o persone.

Laboratorio Dati Sismologia
Osservatorio Vesuviano I.N.G.V.

Catalogo dei terremoti di Ischia dal 1999
Stazione di riferimento OC9
Tempo UTC
Numero di eventi 134
Ultimo aggiornamento 12 Dicembre 2019

Anno MM GG hh mm Md

1999 01 20 12:40 0.9
1999 09 05 02:11 0.4
1999 09 05 02:16 0.4
1999 11 06 23:54 1.5
2000 01 09 23:36 0.9
2000 08 26 12:48 0.4
2000 08 26 12:49 -0.1
2000 08 26 21:47 -0.1
2000 11 13 08:07 0.9
2001 07 03 21:40 1.5
2001 07 04 07:24 0.9
2001 07 27 20:11 2.3
2001 11 29 21:03 0.8
2001 12 06 09:23 0.4
2002 03 31 01:20 1.1
2002 06 07 08:22 0.6
2002 06 07 13:47 0.4
2003 07 21 15:35 0.6
2003 12 14 17:51 1.3
2004 09 03 01:49 1.5
2005 03 25 12:49 ND
2005 05 04 15:27 0.5
2005 05 04 15:28 0.5
2006 03 19 21:21 0.9
2007 06 06 07:25 1.3
2008 04 05 11:16 2.3
2009 07 17 03:26 0.9
2011 06 04 23:13 1.4
2011 06 05 12:37 1.9
2011 06 05 14:10 2.2
2011 06 05 15:55 1.2
2011 06 05 16:20 0.7
2011 06 05 20:26 0.7
2011 06 22 00:55 -0.8
2011 06 22 01:51 -0.8
2011 06 22 02:31 -0.5
2011 06 22 02:33 -0.5
2013 12 10 13:07 1.5
2014 02 09 11:56 ND
2014 02 09 11:56 1.6
2014 07 04 16:19 1.2
2015 11 01 11:02 1.3
2016 02 10 23:25 0.7
2016 02 10 23:45 0.6
2016 02 10 23:49 0.6
2016 08 31 18:11 1.9
2016 08 31 18:11 2.3
2017 08 21 18:57 4.0
2017 08 21 19:00 0.4
2017 08 21 19:00 1.0
2017 08 21 19:00 0.9
2017 08 21 19:01 0.2
2017 08 21 19:02 1.3
2017 08 21 19:03 ND
2017 08 21 19:16 -0.3
2017 08 21 19:18 1.1
2017 08 21 19:19 0.5
2017 08 21 19:38 1.3
2017 08 21 19:38 1.3
2017 08 21 19:38 1.3
2017 08 21 23:09 0.1
2017 08 21 23:19 0.2
2017 08 21 23:20 -0.1
2017 08 22 00:00 1.1
2017 08 22 05:15 0.6
2017 08 22 07:30 1.1
2017 08 23 03:04 2.1
2017 08 23 04:17 1.3
2017 08 23 20:30 1.0
2017 08 30 08:49 1.5
2017 08 30 13:30 0.9
2017 10 08 06:17 0.9
2017 12 25 06:59 0.7
2018 01 30 04:14 0.2
2018 01 30 04:16 0.5
2018 02 21 23:05 0.4
2018 02 21 23:05 -0.1
2018 02 22 20:43 0.4
2018 03 02 21:35 0.9
2018 03 25 04:01 1.7
2018 05 01 15:14 1.8
2018 05 28 01:13 0.7
2018 08 08 08:02 2.5
2018 11 13 13:07 ND
2018 11 13 13:07 -1.1
2018 11 13 13:07 -0.5
2018 11 13 13:07 -0.8
2018 11 13 13:07 -1.1
2018 11 13 13:08 -0.8
2018 11 13 13:08 -1.6
2018 11 13 13:09 -0.8
2018 11 13 13:26 -0.5
2018 11 13 16:28 0.2
2018 11 13 16:28 -1.1
2018 11 13 16:29 -1.1
2018 11 13 16:33 0.7
2018 11 13 16:56 0.6
2018 11 13 17:14 -1.1
2018 11 13 17:14 -0.8
2018 11 13 17:16 -0.8
2018 11 13 17:21 ND
2018 11 13 17:21 -0.8
2018 11 13 19:41 -0.5
2018 12 06 15:19 1.0
2018 12 09 02:14 ND
2018 12 09 02:14 0.5
2018 12 09 08:30 1.0
2018 12 09 08:31 -0.3
2019 01 06 02:03 1.2
2019 01 06 02:13 -0.3
2019 01 06 02:14 -0.1
2019 01 06 02:15 -0.1
2019 01 06 02:19 -0.3
2019 01 06 02:20 -0.8
2019 01 06 02:21 ND
2019 01 06 02:21 ND
2019 01 06 02:21 ND
2019 01 06 02:26 ND
2019 01 06 02:29 ND
2019 01 06 02:32 ND
2019 01 06 02:35 ND
2019 01 06 02:45 ND
2019 01 06 02:47 ND
2019 01 06 03:00 ND
2019 01 06 03:05 ND
2019 07 20 14:39 0.7
2019 07 20 21:20 -1.1
2019 07 20 21:21 -1.1
2019 07 20 21:21 -0.8
2019 09 02 07:05 0.9
2019 10 22 03:23 ND
2019 10 22 03:28 -0.1
2019 10 22 03:29 ND
2019 12 05 21:29 0.8

Terremoto a Ischia : due scosse alle ore 3 del 27 marzo 2020 

Terremoto a Ischia : due scosse alle ore 3 del 27 marzo 2020

Hits: 54

Muore Alfredo Francescon – Alla guida Giuseppe Ferrandino figlio del Sindaco d’Ischia

Muore Alfredo Francescon – Alla guida Giuseppe Ferrandino figlio del Sindaco d’Ischia

Muore Alfredo Francescon – Alla guida Giuseppe Ferrandino figlio del Sindaco  d’Ischia

Alle prime luci dell’alba di oggi 10 Marzo 2013 è deceduto in seguito ad un terribile incidente stradale Alfredo Francescon, figlio ventitreenne dell’ing. Francescon, mentre Giovan Giuseppe Ferrandino, figlio del Sindaco d’Ischia Giosi Ferrandino era alla guida del veicolo.

Un terribile impatto contro una ringhiera di protezione dell’arteria (il contachilometri della Lancia Ypsilon si è bloccato si 120Kmh) ha scaraventato il corpo del ragazzo che ha sfondato il finestrino laterale,  sul tetto di una abitazione posta circa 10 in basso.

L’alta velocità, unita forse a condizioni fisiche non perfette, sono tra le più probabili cause della tragedia.

Di seguito riportiamo gli articoli a firma di Ida Trofa che  www.tgischia.it ha pubblicato in seguito alla terribile notizia

“Ancora un tragico, drammatico sabato a segnare indelebilmente giovani vite, le loro famiglie inermi.

Strade killer, auto bara per i nostri ragazzi, il contachilometri ancora fermo sui 120 e la macchina sventrata, contorta, accartocciata, senza più il motore, senza più batteria, sbalzati metri e metri più il là oltre il luogo del terribile impatto. Più sotto, sul tetto di una casa giace un altro figlio senza vita.

Un’auto, una Lancia Ypsilon con i due giovani a bordo, entrambi 20enni, è finita fuori strada. L’auto proveniva dalla direzione Pilastri e stava riportando i due amici a casa dopo una serata trascorsa in discoteca al centro del paese. Il conducente all’altezza della curva del ristorante “Damiano” secondo una dinamica e cause tutte da chiarire ha perso il controllo della vettura. L’auto si è prima schiantata frontalmente contro la ringhiera poi ha fatto un testa coda trascinandosi con la fiancata sinistra diversi metri del parapetto in ferro.

L’auto come una scheggia impazzita si è poi cappottata fermandosi sul tetto. 

All’impatto il passeggero è stata catapultato fuori dal veicolo, sfondando il finestrino laterale ed è morto sul colpo dopo un volo di oltre dieci metri in basso, giù dalla variante. Lo sfortunato è atterrato sulla tettoia di una casa sottostante, casa Di Manzo . L’autista non è in grave condizioni, ma resta ricoverato al Rizzoli. La vittima è  ALFREDO FRANCESCON che sedeva al lato passeggero

Il conducente del veicolo ricoverato al Rizzoli è GIOVAN GIUSEPPE FERRANDINO.

Le sue condizioni non appaiono preoccupanti è stato posto a ricovero preventivo e a tutte le analisi cliniche e mediche di rito compresi i testi alcolemici e tossicologici previsti in questi casi. Il ragazzo, in evidente stato di shock, sembrerebbe aver riportato danni o la rottura della milza e sarà sottoposto ad un probabile intervento, ma per ora è solo una ipotesi.

Sul luogo del disastro sono giunti immediatamente la Polizia, i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco che oltre alle operazioni di rito hanno assistito i genitori e familiari della vittima che affranti ed increduli si sono portati sul posto per accertarsi dell’accaduto e stare vicino al loro bambino.

Ufficializzato il decesso è stato effettuato il riconoscimento da parte dei genitori e la registrazione delle generalità della vittima. Il medico legale ha effettuato un primo esame visivo sul corpo del giovane 23enne morto.

Il magistrato ha autorizzato, poi, la rimozione della salma di ALFREDO FRANCESCON che è stata trasferita presso il reparto di anatomopatologia di Napoli per l’esame autoptico di rito. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro ed affidato alla ditta ACI di Muscariello.

I due ragazzi, Alfredo e Giuseppe, rispettivamente i figli dell’ing. Francescon e del sindaco di Ischia Giosi Ferrandino, avevano trascorso il sabato sera in compagnia degli amici presso la discoteca “Valentino” e stavano rientrando a casa, come hanno testimoniato i tanti amici accorsi sul luogo dell’incidente, sconcertati ed incapaci di credere che tutto quello che avevano davanti agli occhi era la realtà.

Ancora un volta, purtroppo, le nostre strade si sono dimostrate foriere di morte e a questa morte nessuno sembra trovare un antidoto od una soluzione.

IDA TROFA | Secondo una prima ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine intervenute sul luogo dell’incidente, a causare la morte del giovane Alfredo Francescon sarebbe stato l’impatto violento con la tettoia ed il fabbricato dopo il volo della Variante Esterna.

La vettura che muoveva in direzione ischia, ha preso una traiettoria anomala all’uscita della curva vicina al ristorante “Damiano”, probabilmente per l’eccessiva velocità, ed è impattata frontalmente con la ringhiera di protezione “lato mare” sulla destra.

Si è poi girata su se stessa percorrendo al’indietro diversi metri a struscio verso le inferriate, divelte nel contatto.

Presumibilmente la giovane vittima è stata catapultata fuori dall’abitacolo, già nel primo urto, dopo aver infranto il vetro alla sua destra.

Sembrerebbe che il ragazzo non indossasse la cintura di sicurezza che quasi certamente l’avrebbe trattenuto almeno all’interno del veicolo.

Il conducente, Giovan Giuseppe Ferrandino, è invece rimasto incastrato tra lo sterzo ed il sedile, illeso anche grazie all’efficace funzionamento degli airbag laterali e frontali.

Per Alfredo non c’è stato nulla da fare, è volato giù inerme e senza scampo tra pezzi di inferriate e frammenti d’auto per quasi ventri metri in avanti e giù in verticale per una decina.

Alfredo ha urtato contro il muro e la tettoia di legno e tegole, finendo poi pancia in giù sul tetto del piano terra dello stabile, in Via della Vigne, una traversa di Via Morgioni. Per lui non c’è stato scampo.

La casa si è ridestata al tonfo agghiacciante che non lasciava presagire nulla di buono, colpita indelebilmente da quel giovane ragazzo che non ha trovato scampo.

L’intera abitazione era come ammantata da una atmosfera surreale, letteralmente invasa da “proiettili” di lamiere e plastica schizzate dall’impatto, pezzi di muratura divelti, tegole, tondini di ferro.

Un campo di battaglia e al centro lui, Alfredo Francescon, un ragazzo bravo e generoso, amato da tutti.

Così, guardando verso quel tetto, quel corpo esanime in tanti avrebbero voluto fermare il tempo ed hanno sperato e creduto che, magari qualche metro in più, avrebbe consentito ad Alfredo di atterrare sul tetto e farsi salva la vita.

Attoniti e sbigottiti gli occupanti di casa Di Manzo sono usciti dall’abitazione, si sono guardati intorno tra la veglia ed il sonno per capire cosa fosse successo.

Hanno accolto le forze del’ordine, assistito il medico legale, tentato di asciugare il sangue di Alfredo, coprendolo e tamponandolo con la carta, nella speranza recondita di mitigare il dolore di quei parenti accorsi per tenere la mano del loro piccolo, abbracciarlo e baciarlo per l’ultima volta.

Una madre forte coraggiosa, un madre affranta, eppur ferma e lucida, mai vinta, testarda nel voler riabbracciare il suo ragazzo, mentre il dolore avvinceva i parenti preda delle lacrime e dell’immenso dolore, piegato da quella tragica verità.

Una madre che ha lottato strenuamente prima di arrendersi alla verità di quel terribile destino che non ha creduto che quel giovane morto fosse suo figlio, finché non lo ha visto, non ha accettato di non potergli essere accanto e con compostezza ed ardore ha ottenuto di stringerlo a se per un’ultima volta.

Tutta la famiglia Francescon e le sorelle di Alfredo hanno voluto stare accanto al ragazzo sempre, sino alla rimozione del corpo e al suo trasferimento per il prosieguo dell’inchiesta all’ipogeo di Napoli.

Un’altra morte a cui sarà difficile dare un senso che ci lascia ferite indelebili e che segna inevitabilmente le nostre vite colpite dalla tragica morte di un ragazzo giovane, buono ed altruista che aveva tutta la vita davanti e per un beffardo destino è morto volando giù da un auto in testa coda.

Da Bruno Mancini a Gaetano Di Meglio:

“Verità” non collide con “Morale”.

Non sono “cristiano”, non ho il culto cattolico della morte, non credo all’aldilà, né lusinga i miei comportamenti la prospettiva, spesso strumentalizzata da organizzazioni religiose che perseguono i loro fini attraverso la sudditanza delle anime semplici, di una “vita eterna” da conquistare attraverso la sottomissione a regole e comportamenti stabiliti da gerarchie ecclesiastiche e/o autoreferenziali.
Sapere che non verrete al mio funerale, per me ora (e sono certo che lo sarà anche allora) è del tutto insignificante. Me ne frego!
Ho patito un dolore immenso, certamente uno dei peggiori della mia vita, quando il corpo di mio padre ha cessato di funzionare, eppure non vado a portare fiori o accendere candele sulla sua tomba.
Nessuna Persona (P maiuscola) in buona fede potrà accusarmi di non averlo rispettato in vita e di non averlo rimpianto da morto.
In altra parte di questo giornale, nei giorni scorsi, ho postato un articolo intitolato “L’elegia di Ida Trofa” nel quale ho riportato alcuni ricordi e sentimenti affiorati in me alla notizia di ciò che lei aveva scritto nella cronaca relativa al tragico incidente automobilistico sulla variante esterna di Ischia, pur non tralasciando di formulare un mio personale attestato di stima per il pathos evidente nel suo articolo, anche quando in esso venivano rappresentate immagini, ed erano riportati comportamenti, che “altri” ritenevano non dover essere evidenziati in quanto non del tutto “rispettosi” delle morali correnti (il plurale non è un refuso).
Nessuna Persona (P maiuscola) in buona fede potrà accusarmi di non avere rispettato in vita e di non aver rimpianto da morto il giovane Alfredo.
Ora, il Direttore Gaetano Di Meglio apre la cloaca delle ingiurie che gli sono state rivolte da persone che si sono avvicinate alle pagine pubblicate in questi giorni come cronaca della morte di Alfredo Francescon.
Ora, mi colpisce la dicotomia che qualcuno avrebbe voluto stabilire tra PACE e VERITA’, tacciando di IMMORALE la pura e semplice riproduzione, con qualsiasi mezzo, della realtà.
La realtà, nelle sue espressioni vere e non artefatte, è STORIA, e la Storia non asseconda la morale di nessuno, né è contraria a qualsiasi oggettiva definizione del concetto “PACE”.
Qui non si tratta di mettere in discussione il diritto di cronaca, irrilevante, ma si tratta di difendere con veemenza il diritto alla proposizione della Verità, ossia della STORIA.
Se in questa epoca di real time non va più di moda indignarsi né per la proiezione delle fotografie della camera di Cogne in ogni minimo particolare -pigiama compreso-, né del video girato dalla polizia nella stanza di Pantani, e neppure della flebo illegale di Cannavaro, o finanche, e termino, della decapitazione degli ostaggi americani… anzi no… dimenticavo il “buco in diretta” (il video dell’iniezione di eroina) trasmesso da Maurizio Costanzo diversi anni fa, cioè se tutto questo è comunemente offerto alla libidine amorale della visione pubblica, per quale motivo la nostra comunità si è indignata alla proposizione di immagini reali e di articoli privi di enfasi speculative?
Non potrò mai definire la MORTE come un ETERNO RIPOSO, eppure mi interesserebbe capire quante sono le persone, tra quelle che hanno stigmatizzato negativamente le foto proposte da Gaetano Di Meglio, che hanno criticato l’esposizione del crocifisso (un uomo nudo moribondo in croce) nella aule frequentate da bambini delle classi elementari e da ragazzi non ancora giunti alla maturità.
Bruno Mancini

Banner IDC 2 299 x 88

Partecipazione Antologie LENOIS

ideate da Bruno Mancini con la Direzione Artistica di Roberta Panizza

Antologie LENOIS (poesie. prose, racconti, immagini pittoriche, fotografiche ecc.)Nessun onere è richiesto per partecipare alle selezioni.

Tema libero.

Si partecipa inviando 4 pagine di testi (in word) e/o d’immagini (in Jpeg)

tramite e-mail alla casella di posta elettronica

emmegiischia@gmail.com

Agli Autori selezionati (nessun onere è richiesto per partecipare alle selezioni) vengono proposti questi programmi promozionali:

1) Proposta pubblicazione testi in Antologie LENOIS

2) Proposta pubblicazione immagini in Antologie LENOIS

Muore Alfredo Francescon - Alla guida Giuseppe Ferrandino figlio del Sindaco d'Ischia

Copertine di alcune nostre precedenti Antologie:

Adotta una poesia cop post

Adotta una poesia – Quarta di copertina

Adotta una poesia cop ant 001

Adotta una poesia – Copertina

Cop ant 4 iniz bozza 2 comp

Ischia, mare e poesia – Copertina

Ant2 Colella cop in OK

Ischia, un’isola di poesia – Gaetano Colella – Copertina

Ant2 cop in

Ischia, un’isola d’amore – Copertina

ant2copfin prima ediz

Ischia, un’isola d’amore – Quarta di copertina

Copia di DAVANTI MIRAMARE OK

Ischia, un’isola d’amore – Miramare – Copertina

Ischia, un’isola d’amore – Delphis – Copertina

ant1 cop in 5autori

Ischia, un’isola di poesia – Copertina

Ant Fruscio cop in ok

Ischia, un’isola di poesia – Fruscio – Copertina

ant1 cop fin 5autori

Ischia, un’isola di poesia – Quarta di copertina

Da Ischia sempre poesia

Da Ischia sempre poesia – Copertina

Liga Lapinska

Da Ischia sempre poesia – Copertine

ANT 3 DIETRO 6

Ischia, un’isola di… – Miramare – Quarta di copertina

ANT3 DAVANTI 7

Ischia, un’isola di… – Miramare – Copertina

Otto milioni cop Ok

Ischia – Otto milioni – Copertine

Mare Monti Mare-Pubblicità
Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…) ?
Abbiamo disponibile:

  1. Alcuni spazi d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di teleischia (digitale terrestre e web)
  2. Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura”
  3. Il sito www.emmegiischia.com
  4. Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione
  5. Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.
  6. La sezione culturale di due periodici cartacei.
  7. La gestione di due Casa della Cultura LENOIS.
  8. La disponibilità di alloggi per Artisti in un Ostello LENOIS sull’Isola d’Ischia.
  9. Numerose altre opportunità

Info:

Pubblicità sito

Bruno Mancini
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle 14 alle 23
emmegiischia@gmail.com

Bruno Mancini, ideatore del progetto culturale LENOIS “LE NOstre ISole”
Il progetto culturale LENOIS nasce dal desiderio di costruire una TRIBU’di Artisti (Poeti, Narratori, Pittori ecc) che non si accontenti di rimanere segregata tra le quattro mura dei propri “siti”, ma decida di dare battaglia con le stesse armi e sullo stesso campo ove spadroneggiano banalità edulcorate omologate e massificate, e voglia farlo accettando di utilizzare a tale scopo alcune forme pubblicitarie come veicolo promozionale.
https://www.emmegiischia.com/wordpress/notizie/contatti

http://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsn

http://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola

Hits: 55