Alfonso Borghi

Alfonso Borghi – Mostra Universo Materico – Sede: La Spezia Città

Alfonso Borghi

Alfonso Borghi

Alfonso Borghi

Domenica 1 agosto alle ore 18 è stata inaugurata – dal sindaco Claudio Scajola, alla presenza dall’assessore alla cultura Marcella Roggero – la mostra personale dl maestro Alfonso Borghi.

Alfonso Borghi

Un appuntamento degno di nota, quello che si è svolto presso il MACI di Imperia, la città della pasta e dei “carrugi” al centro della “riviera dei fiori”.

L’esposizione di “Universo materico“, la mostra è un’antologia di opere che inscenano il poema visionario nato dalla fertilità del pensiero del pittore emiliano, fra flussi di tinte che, ancora, grondano copiosi da quelle dita affusolate, avviluppate di colori, è a cura del professor Gian Marco Puntelli.

Alfonso Borghi

Un degnissimo prologo Italiano, che ben s’inquadra sulla strada della promozione di “Pace e Amore”, il grande official event d’arte contemporanea, che sarà allestito, agli inizi del prossimo autunno, presso l’Expo 2020 nella città di Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti.

La meditazione e il pensiero di Borghi sono, quasi sempre, la sedimentazione del tumulto dell’anima, la serenità dopo la tragedia, la quiete dopo la tempesta, nel suo vedere visionario si respira sempre l’aria della rarefazione dell’inquietudine umana, nelle sue scene e nelle sue plastiche i colori: talvolta forti, ma mai urlanti, talaltra onirici, sognanti, lievi quasi eterei.

A volte palpitano, catturano, sorridono; colori come nuvole senza tempo; poi a volte insoliti inusuali colori generati, dal colore.

Alla presentazione della mostra, si è aggiunta la corposa relazione della nuova monografia sull’arte di Borghi, che sarà preparata direttamente da Carlo Motta, lo specialista indiscusso, responsabile dei libri illustrati Cairo Publishing.

I visitatori si troveranno d’innanzi una ventina di opere materiche straordinarie, di uno dei maestri dell’informale, uno degli interpreti più bravi e più importanti del mondo. In visione anche una nuova serie delle sue “boules” realizzate appositamente in Liguria, proprio per questo evento.

Alfonso Borghi ha esposto nei musei e nelle città di mezzo mondo: Barcellona, Berlino, Madrid, Vienna, Parigi, NewYork, Los Angeles, ed in Europa è considerato uno dei punti di riferimento dell’informale contemporaneo.

L’Editoriale Giorgio Mondadori, ha dedicato al maestro una serie di monografie e di cataloghi per diverse mostre, oltre ad un prezioso catalogo generale delle sue opere e ad una corposa antologia che raccoglie, fra l’altro, testi critici autorevolissimi: Maurizio Calvesi, Paolo Levi, Giammarco Puntelli, Giovanni Faccenda, a Vittorio Sgarbi, Raffaele De Grada, Gianni Cavazzini e altri. Alfonso Borghi ha avuto riconoscimenti e grandi attestati dalle più grandi Istituzioni del Mondo, in chiave UNESCO ricordiamo le parole che, Pierre Cardin al culmine della sua vita ha voluto tributargli direttamente: “Penso che il Maestro Borghi sia uno di questi “Leaders” attualmente in pittura. Ha saputo trovare la sua personalità, la sua dimensione attraverso le forme che vediamo e che spero vi piaceranno. Farà un grande cammino verso più grandi onori. Ringraziandolo di aver accettato di venire all’UNESCO che lo ha accolto con grande calore”.

La mostra sarà fruibile – sempre in stretta osservanza delle vigenti disposizioni organizzative in materia di Covid 19 – fino al 29 agosto nei seguenti orari: mercoledì dalle 18 alle 22.30, venerdì e sabato dalle 9.30 alle 12.30, domenica dalle 18 alle 22.30.

Ricordiamo che Pace e Amore ha avuto il patrocinio e la collaborazione con: Ministero Beni e Attività Culturali, Ambasciata Italiana del Regno del Marocco, Emirati Arabi Uniti, Centro Culturale Turco Yunus Emre, Centro Culturale Islamico d’Italia, Conferenza Episcopale Italiana.

Rosario Sprovieri 31 Luglio 2021

Hits: 52

La cucina italiana 1939

La cucina italiana 1939
Mangiar meglio…       …spender meglio
Rivista mensile delle famiglie e delle donne italiane

La cucina italiana 1939

La cucina italiana Luglio 1939 n. 7 cop ant

La cucina italiana Luglio 1939 n. 7 cop ant

La cucina italiana Luglio 1939 n. 7 cop post

La cucina italiana Luglio 1939 n. 7 cop post

La cucina italiana Agosto 1939 n. 8 cop ant

La cucina italiana Agosto 1939 n. 8 cop ant

La cucina italiana Agosto 1939 n. 8 cop ant

La cucina italiana Agosto 1939 n. 8 cop post

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 12 cop ant

La cucina italiana Dicembte 1939 n. 12 cop post

La cucina italiana Ottobre 1939 n. 10 cop post

La cucina italiana Ottobre 1939 n. 10 cop post

 

 

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 12 cop ant

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 12 cop ant

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 12 cop post

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 10 cop post

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 12 testo zucchero

La cucina italiana Dicembre 1939 n. 12 testo zucchero

Zucchero

Lo zucchero è un alimento fondamentale dell’alimentazione, dotato di alto potere nutritivo—

Val’ quanto dire che non è un condimento, ma è un alimento per se stesso, che accresce il potere nutritivo di tutte le composizioni alle quale partecipa, specie le marmellate, le frutta sciroppate, le torte ecc.

La quota di zucchero

deve essere tenuta costante in tutte le alimentazioni, come una quota necessaria alla nutrizione, di sicuro potere corroborante ed equilibrante dell’organismo.

Hits: 57

Auto polizia su marciapiede

Auto polizia su marciapiede

Auto polizia su marciapiede

Auto polizia su marciapiede

Ischia 28 luglio 2021 ore 20 via Pontano

Auto polizia su marciapiede

Auto polizia su marciapiede

Per la serie Esopo news

Qualcuno potrà dirci per quale ragione di ordine pubblico, o per quale intervento di massima urgenza, questa auto della Polizia di Stato è stata parcheggiata interamente sul marciapiede di Via Pontano a Ischia, il 28 luglio 2021 alle ore 20 circa, creando non pochi disagi ai pedoni, anziani e disabili compresi, che sono stati costretti a percorrere un tratto di strada carrabile non protetto?

Bruno Mancini

Hits: 61

Ischia BUS guasto

Ischia BUS guasto

Per la serie Esopo news

Ischia BUS guasto

Ischia, domenica 25 luglio 2021, un bus EAV della linea 5 (Porto – Maronti e viceversa) è rimasto fermo per un guasto, intorno alle ore 20, nella centralissima Piazza degli Eroi.

La continua ripetizione di guasti, che impediscono ai BUS della EAV di completare i percorsi loro assegnati, dovrebbero indurre le TUTTE le Autorità (competenti alla verifica e controllo delle normative relative alla circolazione dei mezzi di trasporto pubblico) a prendere in considerazione un’attività di verifica dei requisiti di idoneità di TUTTI i veicolo adibiti al trasporto persone.

I cittadini hanno diritto a circolare su mezzi di trasporto dalla costante e controllata efficienza e sicurezza.

Ischia BUS guasto

Ischia BUS guasto

Ischia BUS guasto

Ischia BUS guasto

Hits: 47

Odissea sanità ischitana

Odissea sanità ischitana

Riceviamo e pubblichiamo, invitando i lettori a divulgare questa civile protesta/denuncia condividendo la pagina su tutti i social.

Odissea sanità ischitana

Caro Direttore mi firmo, ma poiché desidero che questa narrazione diventi la denuncia di una perversione amministrativa della sanità ischitana – campana – italiana, piuttosto che la lamentazione di una peripezia personale, ti invito ad omettere ogni possibile riferimento alla mia identità.

Ischia 16 luglio 2021.

Ho 78 anni con certificazione di invalidità totale, sono in una fase di controllo per un tumore curato con chemioterapia, radio ecc.

Dopo circa un anno di assenza di qualsiasi controllo, ho creduto necessario interpellare il mio medico di famiglia affinché mi indicasse il percorso sanitario da effettuare.

Quindi, in ordine cronologico è successo che:

1) Visita del medico di famiglia che mi rilascia ricetta per “Visita oncologica”.

2) Accedo al CUP (tramite farmacia al costo di 2 €) per ottenere la data dell’impegnativa della visita.

3) Accedo all’ambulatorio adibito alla “Visita Oncologia”, dal quale mi viene prescritta un serie di analisi e una tac.

4) Ritorno dal medico di famiglia per tramutare in ricette le prescrizioni derivanti dalla “Visita Oncologica”.

Odissea sanità ischitana Odissea sanità ischitana Odissea sanità ischitana Odissea sanità ischitana Odissea sanità ischitana

5) Con le ricette del medico di famiglia, accedo al centro adibito alle analisi e alla tac che mi comunica che per le analisi le prestazioni in convenzione sono sospese a tempo indeterminato, mentre per la tac è necessario presentare “Modello informativo e consenso ad esecuzione di esame radiologico con mezzo di contrasto (MDC) per via iniettiva” debitamente compilato e firmato dal medico curante, oltre ai seguenti accertamenti da portare il giorno dell’esame: azotemia, glicemia, creatinemia eGFR, QPE ed esame elettrocardiografico.

Odissea sanità ischitana

Odissea sanità ischitana

Questo fino ad oggi 16 luglio 2021

Continuando il farsesco diario di questa Odissea nella mala sanità ischitana – campana – nazionale e proseguendo nella numerazione assegnata alle varie fasi della vicenda posso documentare ciò che è accaduto:

6) Accesso effettuato in data 20 luglio 2021 all’ambulatorio del medico di base che ha
a) debitamente compilato il modulo  necessario per accedere alla TAC
b) ottenuta la ricetta per prenotare la visita cardiologica e l’elettrocardiogramma necessari per accedere alla TAC
c) ottenuta la ricetta per prenotare le analisi del sangue necessarie per accedere alla TAC

7) In data 21 Luglio mi sono recato in una farmacia autorizzata (tramite servizio a pagamento) alla prenotazione della visita cardiologica, dell’elettrocardiogramma e delle analisi richieste per effettuare la TAC c/o il CUP di competenza.

La farmacia ha dichiarato che il SISTEMA accettava la prenotazione NON per l’ospedale locale, ma per un centro situato su un’altra isola dall’arcipelago campano, oppure per una località dell’entroterra campana distante ddiverse ore di viaggio dalla mia residenza.

La farmacia mi ha consigliato di accedere personalmente al CUP per sperare in una soluzione migliore.

8) MI sono recato, quindi, c/o il CUP locale trovandolo chiuso e prendendo atto del cartello degli orari di apertura al pubblico, per cui la prima data utile sarà venerdì prossimo dalle 8,30 alle 11,30.

9) Venerdì 23 luglio alle 8,30 mi sono recato al CUP ischitano. All’addetto allo sportello di ricezione (uomo senza mascherina) ho presentate

a) le ricette per le analisi del sangue, ma sono state da lui rifiutate in quanto ha detto che: “Le analisi si effettuano all’ospedale Anna Rizzoli senza prenotazione”. Ho chiesto gli orari di accesso e mi ha risposto “Non li conosco dovete chiedere a loro (loro sono gli impiegati dell’Ospedale). Quindi dovrò provare a telefonare sperando di ricevere risposta…

b) la ricetta per la TAC, ma è state da lui rifiutata in quanto ha detto che: “La TAC si esegue all’ospedale Anna Rizzoli con prenotazione da effettuare presso l’Ospedale”. Ovviamente non ho chiesto gli orari di accesso perché già prima mia aveva risposto “Non li conosco dovete chiedere a loro (loro sono gli impiegati dell’Ospedale). Quindi dovrò provare a telefonare sperando di ricevere risposta…

c) la ricetta per la visita cardiologica e l’elettrocardiogramma che sono state prenotate per il giorno 17 settembre 2021 

Ora, poiché il modulo per la TAC impone che le analisi, la visita cardiologica e l’elettrocardiogramma abbiano una data di esecuzione che non vada oltre i 30 giorni precedente la data di effettuazione della TAC, bisognerà capire come fare, e se sarà possibile, fissare la data della TAC in un intervallo di tempo compreso tra il 18 settembre e il 17 ottobre e, inoltre, fisare la data delle analisi del sangue tra la data del 27 settembre relativa alla visita cardiologica e all’elettrocardiogramma e la data, tuttora ignota,  fissata per la TAC… ammesso che questa econda data non  vada oltre il 18 ottobre!

9) Infine, forse, potrò richiedere al medico di base una nuova ricetta per visita oncologica, presentarla al CUP per ottenere l’appuntamento dell’ambulatorio oncologico che dovrà esaminare i risultati della TA e decidere come proseguire nel controllo della mia situazione sanitaria.

10) Ovviamente, poiché la validità delle ricette è di un mese, è molto probabile che, nel momento in cui verranno fissate le date delle analisi e della TAC io debba rifare tutte le relative procedure…

Continua!

Lettera firmata e autore confermato

ASL Napoli VERGOGNA

VERGOGNA ASL, 126 GIORNI DI

ATTESA CON I POLMONI IN MANO

Hits: 166