FAI, Ischia che fai?

Benvenuti

FAI, Ischia che fai?

Sarebbe interessante che Ischia fosse una realtà culturale inserita a pieno titolo tra le maggiori espressioni sociali della nostra penisola; sarebbe utile che la nostra economia turistica ottenesse benefici dai flussi culturali che da sempre sono una delle principali risorse del mondo in viaggio; sarebbe bello che noi ischitani avessimo accesso alle iniziative ideate per un’intelligente conoscenza del nostro patrimonio artistico ed ambientale.
Se poi vengono programmate ben sette giornate consecutive di maratona televisiva (dal 16 al 22 marzo prossimi) addirittura sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, con il Patrocinio della Commissione Europea, con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, del Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, allora viene voglia di spulciare l’agenda degli eventi per trovare riferimenti alla nostra isola d’Ischia.
L’abbiamo fatto (http://giornatefai.it/home#reg:campania) e, sembrerà incredibile, il risultato è stato che NESSUNO dei sei comuni dell’isola d’Ischia fa parte dell’elenco ufficiale delle 340 località di tutte le Regioni d’Italia che apriranno le porte per visite a contributo libero di oltre 780 luoghi culturali di vario genere.
In particolare, sabato 21 e domenica 22 Marzo andrà in scena sul palcoscenico più bello del mondo il grande spettacolo delle Giornate FAI di Primavera, la storica manifestazione del FAI giunta alla 23° edizione che ha finora coinvolto oltre 7.800.000 italiani.

Nelle agenzie di stampa si legge: “Una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali, un’occasione unica per scoprire luoghi normalmente inaccessibili e sentirsi parte di una grande comunità unita dagli stessi valori e dallo stesso patrimonio culturale in cui risiede la nostra identità. Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi musicali: sono oltre 780 i luoghi aperti con visite a contributo libero in 340 località in tutte le Regioni”

Viene da piangere di rabbia pensando che ad un simile evento mancherà totalmente la presenza dell’isola d’Ischia, ma, si sa, l’amore per la cultura, nei sei comuni dell’isola, non sboccia con il colpo di fulmine per una poltrona.
O sbaglio?

Bruno Mancini

COMMENTI

Felice Di Maro mar 18, 2015 at 11:28
  • Leggo “non sboccia con il colpo di fulmine per una poltrona” e naturalmente ci si riferisce all’amore della cultura.
  • Indubbiamente si è messo il dito nella piaga.
  • Aggiungo solo che il tema dovrebbe essere all’attenzione quando si presentano programmi elettorali delle forze politiche, molto attive quando si fanno le elezioni.
  • Il problema serio è che chi risiede sull’isola non è molto interessato ed è chiaro che i politici vengono intercettati e chiamati in causa o per l’ordinaria amministrazione oppure per servizi primari come i trasporti sull’isola e nella mobilità con l’altra isola, Procida, e con Pozzuoli e Napoli.

FAI, Ischia che fai?

Bruno Mancini mar 18, 2015 at 13:14
  • Pur senza voler entrare assolutamente in polemica con il Sig. Felice Di Maro (che ringrazio per aver letto l’articolo e per aver lasciato un segno della sua attenzione) tuttavia mi urge precisare il senso della mia frase e, ancora di più ho interesse ad indicarne i destinatari.
    “… l’amore per la cultura, nei sei comuni dell’isola, non sboccia con il colpo di fulmine per una poltrona.”
    Associazioni di categorie, Enti pubblici, Associazioni culturali, Sindacati, e poi Amministrazioni comunali, provinciali, regionali, Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Parlamento europeo… tutti questi soggetti attivi nelle realtà sociali hanno ampie disponibilità di poltrone, e su tutte sono attualmente accomodati (e/o vi sono stati seduti) molti eminenti cittadini dell’isola d’Ischia, i quali, a chiacchiere, si sono professati cultori dell’Arte e amanti della cultura.
    Nessuna distinzione da parte mia tra rossi e neri o bianchi e verdi, nessuna giustificazione nei confronti di TUTTI coloro che a vario titolo si sono proposti come rappresentanti del popolo. Maggioranze e minoranze di tutti i sei comuni dell’isola, così come imprenditori e associazioni ecc. NON hanno fatto la loro parte per tradurre in benefici economici la grande potenzialità espressa attraverso le tracce, a volte molto evidenti e consistenti, lasciate da schiere d’innumerevoli Artisti che hanno avuto contatti il nostro territorio.
    Con l’articolo ho proposto la lettura SOLO di una manchevolezza eclatante, però l’elenco potrebbe essere lungo ed articolato, tanto da evidenziare lo scollamento di tutti i suddetti soggetti dalle funzioni incentivanti le nostre ricchezze storiche ed artistiche.

FAI, Ischia che fai?

Dario Della Vecchia mar 19, 2015 at 11:09
  • dal 2011, e non ancora sotto l’egida del FAI, si svolge una manifestazione alla quale non ricordo la partecipazione del sig. Bruno Mancini. Qualora fosse già stato partecipe a questa iniziativa curata dal Circolo Georges Sadoul si ritenga questo mio messaggio valido quale invito a ritornarci.
    Saluti a tutti
    Doppio appuntamento del Circolo G. Sadoul
    Giovedì 19 marzo – ore 17.30
    Biblioteca Antoniana
    presentazione del libro: “La Torre Guevara di Ischia. Ischia nel ‘400 e ‘500: Storia delle famiglie D’Avalos e Guevara” di Rosario de Laurentiis ed. Doppiavoce, Napoli
    Interverranno
    Ilia Delizia – Presidente Circolo Georges Sadoul Ischia
    Arturo Martorelli – Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
    Isabella Marino – Giornalista
  • sabato 21 e domenica 22 marzo 2015
    “Giornate di Primavera”
    apertura straordinaria della Torre Guevara di Ischia, Via Nuova Cartaromana,
    con visite guidate dalle ore 10.00 alle 12.30 e 15.00 – 18.00 al termine della presentazione del libro e della visita guidata di domenica pomeriggio omaggio musicale dell’Ensemble vocale e strumentale “La Ghironda” diretta dal Maestro Carmine Pacera
  • http://sadoul.altervista.org
    circolosadoul@libero.it
    sadoulischia@gmail.com

FAI, Ischia che fai?

Bruno Mancini mar 19, 2015 at 21:40
  • Leggo solo ora, guarda caso di ritorno dalla Biblioteca Antoniana dove ho assistito a parte della serata di presentazione di un libro di Rosario de Laurentiis proposta dal Circolo Sadul (posso documentarlo perché ne ho effettuata una ripresa video!) il commento del sig. Dario Della Vecchia che mi comunica la sua insufficiente memoria relativa alle mie presenze in occasione di manifestazioni culturali, per poi onorarmi con l’invito, bontà sua, per la partecipazione ad un evento, ad ingresso libero, che si terrà nella Torre di Cartaromana.
  • Certamente sarebbe mostruoso se il sig. Della Vecchia avesse memoria di ogni mia presenza ad ogni attività culturale di ogni tipo svolta sull’isola d’Ischia… e forse anche fuori dai nostri confini marini!
    Ma, certamente, né io né il sig. Della Vecchia abbiamo caratteristiche simili.
  • Tuttavia, al di là delle sue garbate illazioni sulle deficienze che ci accomunano nei registri delle presenze fisiche ad eventi culturali (lui sa bene che, sotto varie sigle tipo LENOIS, da oltre sette anni ne proponiamo a bizzeffe senza essere stati costantemente onorati dalla sua presenza), mi resta del tutto incomprensibile sia lo spot pubblicitario con il quale rende noto il calendario degli eventi futuri del circolo Sadul, sia il senso stesso del commento.
  • Infatti, è cosa ben nota, credo anche ai lettori di questo articolo, che il circolo Sadul (per la cui attività io ho sempre nutrito grande stima) insieme a molte altre Associazioni propongono vari tipi di eventi in modo particolare durante il periodo primaverile, ma ciò non modifica di una virgola lo sconforto provocato dalla notizia attinta tramite informazioni fornite in data 13 Marzo dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (a cura di Renzo De Simone e che trascrivo nel p.s. in calce), secondo la quale NESSUNO dei sei Comuni dell’isola d’Ischia risulta presente nel gruppo delle 340 località inserite nelle “Giornate FAI di Primavera, la storica manifestazione del FAI giunta alla 23° edizione che ha finora coinvolto oltre 7.800.000 italiani… grande festa di piazza dedicata ai beni culturali…”.
  • Se la notizia fosse errata, falsa, o semplicemente incompleta, il sig. Della Vecchia compirebbe azione meritevole nel contestarla alla fonte di cui ho fornito i riferimenti.
  • Ma se così non fosse, e per dirla con un’immagine, a me parrebbe che il sig. Della Vecchia avesse inteso propagandare un normale picnic ischitano come un appuntamento inserito nella grande festa matrimoniale nazionale.
  • P.S. Questo è il testo integrale pubblicato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, a cura di Renzo De Simone
    GIORNATE FAI DI PRIMAVERA.
    780 luoghi aperti … due giorni per scoprire l’Italia
    Sabato 21 e domenica 22 marzo va in scena sul palcoscenico più bello del mondo il grande spettacolo delle Giornate FAI di Primavera, la storica manifestazione del FAI giunta alla 23° edizione che ha finora coinvolto oltre 7.800.000 italiani.
    Una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali, un’occasione unica per scoprire luoghi normalmente inaccessibili e sentirsi parte di una grande comunità unita dagli stessi valori e dallo stesso patrimonio culturale in cui risiede la nostra identità. Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi musicali: sono oltre 780 i luoghi aperti con visite a contributo libero in 340 località in tutte le Regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle Delegazioni e dei volontari FAI.
    Quest’anno le Giornate FAI di Primavera chiudono la campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia“, la settimana di raccolta fondi dedicata dalla RAI ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dal 16 al 22 marzo saranno, infatti, raccontati luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro patrimonio attraverso una maratona televisiva che inviterà tutti a condividere la missione del FAI e a contribuire per recuperare e preservare testimonianze del nostro patrimonio artistico e paesaggistico.
    Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana. Con il Patrocinio della Commissione Europea; con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile.
    Fonte dati:
    FAI – Fondo Ambiente Italiano
    Tel. 024676151
    http://www.giornatefai.it

 

FAI, Ischia che fai?

Due giorni per scoprire l’Italia

FAI, Ischia che fai?

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA. 780 luoghi aperti … due giorni per scoprire l’Italia

Sabato 21 e domenica 22 marzo va in scena sul palcoscenico più bello del mondo il grande spettacolo delle Giornate FAI di Primavera, la storica manifestazione del FAI giunta alla 23° edizione che ha finora coinvolto oltre 7.800.000 italiani. Una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali, un’occasione unica per scoprire luoghi normalmente inaccessibili e sentirsi parte di una grande comunità unita dagli stessi valori e dallo stesso patrimonio culturale in cui risiede la nostra identità. Chiese, ville, borghi, palazzi, aree archeologiche, castelli, giardini, archivi musicali: sono oltre 780 i luoghi aperti con visite a contributo libero in 340 località in tutte le Regioni grazie all’impegno e all’entusiasmo delle Delegazioni e dei volontari FAI.

FAI, Ischia che fai?

Quest’anno le Giornate FAI di Primavera chiudono la campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia“, la settimana di raccolta fondi dedicata dalla RAI ai beni culturali in collaborazione con il FAI. Dal 16 al 22 marzo saranno, infatti, raccontati luoghi e storie che testimoniano la varietà, la bellezza e l’unicità del nostro patrimonio attraverso una maratona televisiva che inviterà tutti a condividere la missione del FAI e a contribuire per recuperare e preservare testimonianze del nostro patrimonio artistico e paesaggistico.

Due giorni per scoprire l’Italia

Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana. Con il Patrocinio della Commissione Europea; con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile.

FAI, Ischia che fai?

NOTIZIE ALTRE

Eventi dal 10 Marzo 2015

Il grande prestigio artistico dell’isola d’Ischia

DILA ha intenzione di creare un calendario annuale di eventi nel quale includere, di volta in volta, singole presentazioni di molti dei famosi personaggi che sono in qualche modo venuti in contatto con la nostra isola>>>

Scrivi racconti banner bozza 1 - comp

https://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

Gemellaggio Ischia Torrenova

Torrenova: Il consiglio comunale ratifica il gemellaggio con Ischia>>>

https://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

Ipomea 2015

Nei giorni 22, 23 e 24 maggio 2015 avrà luogo la tredicesima edizione di Ipomea del Negombo, mostra mercato di piante rare ed inconsuete della fascia temperata calda>>>

Dipingi banner bozza1 - comp

https://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

EXPO Milano

Parco delle Cascine – Via San Domenico Savio – in Milano ZONA 5 – fermata METROPOLITANA GIALLA (linea 3) “Abbiategrasso” (poi 100 metri a piedi), ore 17.30.>>>

https://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/partecipazione-antologie-lenois/

DILA Otto milioni 2015

DILA Otto milioni 2015 Regolamento Premio Otto milioni 2015 DILA Modulo iscrizione Premio Otto milioni 2015 DILA>>>

Facebook elimina account

I progetti

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia – Non solo spiagge e pinete

Artista Di Strada – La magia delle parole

Comuni d’Italia – Link

Tutti i venerdì apertura serale musei

Musei gratis ogni prima domenica del mese

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

http://www.dila.altervista.org/

Hits: 14

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini