Il Dispari 20220704 – Redazione culturale DILA

Benvenuti

Il Dispari 20220704 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220704

Il Dispari 20220704

DILA – IL DISPARI – ADA
poker nella Biblioteca Antoniana di Ischia

Inizia oggi pomeriggio alle ore 17.30 il primo dei quattro eventi che L’Associazione culturale Da Ischia l’Arte – DILA di Bruno Mancini (tramite la sua Sede operativa “Nazione Italia” presieduta da Angela Maria Tiberi), in collaborazione con la testata giornalistica IL DISPARI di Gaetano Di Meglio, e con l’Associazione ADA di Dalila Boukhalfa, con la direzione di Flora Rucco e la Direzione Artistica di Roberta Panizza, con la conduzione dell’attrice Chiara Pavoni presenta la scaletta degli eventi di luglio in programma nel salone Onofrio Buonocore della Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia diretta da Lucia Annicelli.
Data la varietà delle Arti presentate e le numerose presenze di Artisti provenienti da varie regioni d’Italia, non trova spazio in questa pagina la completa esplicitazione dei programmi e dei temi che verranno trattati.
Saranno, comunque solo programmi e temi di altro profilo culturale, artistico e sociale, così come è consuetudine di tutti i progetti resi pubblici dall’Associazione DILA.
Ringraziando il Comune della Città di Ischia per il gratuito patrocinio e la Dottoressa Lucia Annicelli per la speciale attenzione con la quale si prodiga affinché la Biblioteca Antoniana possa offrire la massima disponibilità in favore delle iniziative che proponiamo, vi invitiamo a partecipare… anche per incontrare:

Il Dispari 20220704

Evento del 4 luglio 22 ore 17.30

Madrina della serata Lucia Annicelli, direttrice della Biblioteca Antoniana.
Introdurrà il giornalista Gaetano Di Meglio.
Presenterà l’attrice Chiara Pavoni.
Saluto e presentazione da parte dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.
La cantante Marcella Foranna si esibirà in tre brani della tradizione canora napoletana, intervallati con le poetesse Veronica Paredes (che declamerà due sue poesie), Elisabetta Pamela Petrolati (che declamerà due sue poesie),
Luisa Victoria Suriani (che declamerà una sua poesia e farà leggere alcuni suoi aforismi).

Evento del 5 luglio 22 ore 17.30

Madrina della serata Lucia Annicelli, direttrice della Biblioteca Antoniana.
Introdurrà il giornalista Gaetano Di Meglio.
Presenterà l’attrice Chiara Pavoni.
Saluto e presentazione da parte dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.
La cantante lirica Angela Prota, in rappresentanza della nuova “Nazionale Cantanti Lirici DILA” si esibirà in due brani della tradizione canora napoletana e in un brano spagnolo.
La scrittrice Lucia Fusco presenterà il suo romanzo “La voce di Circe”.
La poetessa Flora Rucco declamerà due sue poesie.
Rosaria Taliercio e Anna Maria Ammendola saranno impegnate in una “Seduta di Sahaja Yoga”.

Evento del 7 luglio 22 ore 17.30

Madrina della serata Lucia Annicelli, direttrice della Biblioteca Antoniana.
Introdurrà il giornalista Gaetano Di Meglio.
Presenterà l’attrice Chiara Pavoni.
Clementina Petroni, poetessa pittrice presenterà le varie forme della sua arte.
La cantante lirica Angela Prota, in rappresentanza della nuova “Nazionale Cantanti Lirici DILA“, proietterà i video inediti delle sue interpretazioni di tre brani musicali composti dal Maestro Roberto Prandin su testi di Bruno Mancini esibendosi, inoltre, live, in altri brani del suo repertorio intervallati dalla poetessa Marianna Cossentino che declamerà tre sue poesie, e dalla poetessa Flora Rucco che proietterà il video di poesia e pittura da lei prodotto intitolato “Urla dal silenzio” (contro la violenza di genere).
Flora Rucco reciterà il monologo “Mirandolina sola” di Goldoni.

Evento dell’8 luglio 22 ore 17.30

Madrina della serata Lucia Annicelli, direttrice della Biblioteca Antoniana.
Introdurrà il giornalista Gaetano Di Meglio.
Presenterà l’attrice Chiara Pavoni.
Proiezione del documentario “L’eccidio di Nola dell’11 settembre 1943” di Felice Ceparano.
Presentazione del libro “Nola cronaca dall’eccidio” di Alberto Liguoro.
Dibattito con la partecipazione di Felice Ceparano, regista; Alberto Liguoro, scrittore; Gaetano Di Meglio, giornalista.

Il Dispari 20220704

Per tutto il periodo degli eventi saranno esposti in mostra quadri di Clementina Petroni, Liga Sarah Lapinska, Milena Petrarca.

Al termine degli incontri, i protagonisti saranno lieti di incontrare amici e simpatizzanti nei dopo cena (ore 21.30) programmati nella Casa della Cultura DILA ospitata presso l’ex Hotel Franceschina di Barano d’Ischia, di e con la esuberante accoglienza del Maestro Pasquale Di Costanzo (Dragon).
Poesie, musica, pittura, video e tanta tanta allegria in buona compagnia.

INFO e prenotazioni: Flora Rucco 3467515517

Alberto Liguoro

Bruno Mancini

Angela Maria Tiberi

Angela Prota

Bruno Mancini

Flora Rocco e Chiara Pavoni

Chiara Pavoni

Clementina Petroni

Dalila Boukhalfa

Elisabetta Pamela Petrolati

Felice Ceparano

Flora Rucco

Gaetano Di Meglio

Liga Sarah Lapinska

Lucia Fusco

Luisa Victoria

Marcella Foranna

Marianna Cossentino

Milena Petrarca

Pasquale Di Costanzo

Roberta Panizza

Roberto Prandin

Veronica Paredes

Il Dispari 20220704

Il Dispari 20220627

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

EVENTO CULTURALE:

 Una serata di ricordi indimenticabili.

 1 luglio 2022 ore 18.30

presso Map Pontinia piazza kennedy

Organizzazione e conduzione
Angela Maria Tiberi
Vicepresidente Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”

L’Associazione Da Ischia L’Arte –DILA
Presidente Bruno Mancini in collaborazione con le Associazioni:

ADA Presidente Dalila Boukhalfa
Corazon Latino Presidente Hyade Guttierez
Ibedart Presidente Manal Serry
Magna Grecia Latina New York Presidente Milena Petrarca
Nuova Immagine Latina Presidente Franco Borretti
Nuovo Cenacolo della Poesia Presidente Vincenzo Caccamo
Orchidea Latina Presidente Cecilia Salaceis;

con il Patrocinio del Comune di Pontinia
 con il supporto mediatico della testata giornalistica
IL DISPARI di Gaetano Di Meglio

Vi invita alla presentazione dell’antologia

Mamma donna meravigliosa
scritta da autori vari
ideata da angela maria tiberi
curata da lucia fusco

Relatori:
 
Alfonso Gurreri
Anna Maria Polidori
Antonio Scarsella
Carlo Bottoni
Claudio Galeazzi
Claudio Volpe
Flora Rucco
Franco Turco
Gianni Mida
Gianna Formato
Giulia Vignapiano
Lucia Fusco,
Luigi Zaccheo
Manal Serry
Milena Petrarca
Nancy Piccaro
Padre Giancarlo
Padre Nicola Muciaccia
Pietrantonio De Lucia
Rosaria Zizzo
Vincenzo Caccamo

Saranno esposte opere pittoriche di:
Angela Rucco
Flora Rucco
Gianna Formato
Milena Petrarca

Ospiti:
 
Alberto Corradini
Alessandra Corvi,
Alessandro Petrarca,
Andrea Del Buono
Angela Prota
Anna Maria Bovieri
Anna Rizzo
Antonio Buonomo,
Antonio De Asmundis,
Antonio Fusco
Beatrice Milan
Claudio D’Andrea
Enzo Rufino,
Eros Ciotti
Franca Cappelli
Gabriella Consoli Bravo
Gerardo Pinto
Giacinta Santilli
Giacomo Antognarelli
Giancarla Sissa
Gino Da Vinci,
Giovanni Pacella
Giuliano Moretto
Giuseppe Astarita
Isabella Baratta
Lina Savone Villa
Lopel Gisela
Luigi Costantini
Mafalda Cantarelli
Maria Luisa Neri
Maria Supino
Marina Cappelli
Mattiew Lamberti
Mauro Montacchiesi
Monica Astarita
Paola Cacciotti
Pasquale Esposito
Petrantonio De Lucia
Rino Sortino
Rita Petrarca
Rita Sani,
Roberta Cappuccilli
Salvatore Volpe
Tony Piccaro
Vincenzo Middei
Walter Poli
Wanda Puglia

 
In memoria di

Angelo Maria Tiberi
Anna Esposito
Antonella Lavieri
Antonia Perna
Antonio De Curtis o Totò
Antonio Mencarini
Antonio Turco
Calogero Rinaldi
Domenico Di Stefano
Domenico Petrarca
Eusebio Consoli Bravo
Enzo Volpi
Fausto Villa
Franco Ruggeri
Gianna Tomasello
Giovanni Rotunno
Giuliano Tiberi
Giuseppe Ruotolo
Graziella Gurreri
Irma Buffoni Cappuccilli
Letizia Venditti
Lina Tiberi
Liliana Emiliozzi Galeazzi
Lorenza Tiberi
Lucia Venditti,
Maria Marcoccio
Maria Panetti Petrarca
Marilena Gallo De Asmundis
Mario Da Vinci
Mario Merola
Nino Tomasello
Padre Gaetano
Paola Occhi
Primo Pregnolato
Rinaldo Zuliani
Rita Gemma Petrarca
Roberto Murolo
Romeo Emiliozzi
Sergio Bruni
Tony Astarita
Vincenzo Capuani
Vincenzo Ruotolo
Vincenzo Savarese
Vincenzo Tiberi

e di tutti gli italiani che hanno dato onore alla cultura, alla difesa dei diritti umani e alla gloria italiana, amando la propria famiglia e il prossimo, rispettando la Natura.

Mario De Marchis canterà canzoni napoletane e romane

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Ingresso libero

 

DILA – Il Dispari – ADA

Biblioteca Antoniana Ischia

4 – 5 – 7 – 8 luglio 2022 – ore 17:30

EVENTI CULTURALI DI ARTI VARIE

 

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Conduttrice Chiara Pavoni
Organizzatrice Flora Rucco
Madrina Lucia Annicelli

4 luglio: giornalista Gaetano Di Meglio – cantante Marcella Foranna – poetessa Veronica Peredes – poetessa Elisabetta Petrolati – pittrice Angela Rucco

5 luglio: giornalista Gaetano Di Meglio – cantante Angela Prota – scrittrice Lucia Fusco – poetessa Flora Rucco – seduta di sahaja yoga con Rosaria Taliercio

7 luglio: giornalista Gaetano Di Meglio – cantante Angela Prota – poetessa pittrice Clementina Petroni
scrittrice Flora Rucco – poetessa Marianna Cossentino

8 luglio: giornalista Gaetano Di Meglio –  scrittore Alberto Liguoro – regista Felice Ceparano

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220627 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220620

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Anniversario in casa DILA per il “CAPO” e la “CAPA”

Semplicemente succede

Lui mi stava antipatico. Si buttava addosso mentre ballavamo un lento.

Gli dissi “Non mi piace ballare così”.

Lei mi disse “Non mi piace che balli così”. Le risposi “Allora ciao”.

è cominciata così con una schermaglia estemporanea la storia che ancora oggi, dopo 56 anni, tiene legati Bruno e Rosalba, prova provata che non sempre le coppie che fanno un lungo percorso insieme hanno una perfetta consonanza di carattere.

Le anime di gemelle si amano? Sì certo. Ma ciò è ugualmente vero per le anime diverse e scompaginate  che nel continuo confronto quotidiano della loro differente idea del mondo trovano alimento per un viaggio di vita insieme in barba ai pronostici iniziali.

Rosalba da quel balletto galeotto andò via irritata e nervosa.

Bruno… non si sa se in quel momento abbia deciso di provarci ancora o di lasciar perdere, poi glielo chiederemo.

Sicuramente qualcosa è successo di proficuo tra i due. Sembra che lui poi incontrandola le abbia chiesto “vuoi diventare la mia donna?”

Chissà lei cosa rispose. Inutile chiedere alla dama schiva.

Però tre figlie e 56 anni di matrimonio fanno pensare che qualche sì, se non quel giorno, sia stato detto.

Tre figlie e tanta strada insieme sempre fedelmente incrollabilmente radicati alla loro identità.

Toro e pesci, terra e acqua.

Lei ha visto albe ad ogni risveglio.

Lui più albe prima di dormire.

Bruno rompe gli schemi.

Rosalba ama l’ordine costituito.

Lei è stanziale. Lui vorrebbe vivere in una roulotte in giro per il mondo.

Non cercare alchimie nella coppia.

Semplicemente succede.

 

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Premio internazionale OTTO MILIONI

ideato da Bruno Mancini, dedicato al Comm. Agostino Lauro, organizzato dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” in collaborazione con la testata giornalistica IL DISPARI di Gaetano Di Meglio e con l’Associazione algerina ADA di Dalila Boukhalfa

Undicesima edizione- 2022

Sono 50 le opere di arti grafiche che, tra le oltre 200 iscritte, sono state selezionate per partecipare alla fase finale del premio e che potrete votare sul web fino al 10 settembre 2022 cliccando su https://www.emmegiischia.com/wordpress/arti-grafiche-finaliste-premio-otto-milioni-2022/

 Provenienti da 19 Nazioni <Armenia, Cile, Danimarca, Germania, Gran Bretagna, India, Iran, Israele, Italia, Lettonia, Maldive, Romania, Russia, Serbia, Spagna, Ucraina, Ungheria, Venezuela, Vietnam>, ecco l’elenco completo degli Artisti finalisti: Abu Pashaev, Aida Turrini, Ajub Ibragimov, Alessia Gaveglia, Amirbek Ismailov, Anastasia Lesyuk, Arif Azad Painter, Artur Gevorgyan, Dina Banay Babay, Dita Dīķe, Èda Gyenis, Elizabete Blūma, Ēriks Bāris, Fabaries Vasquez, Fatima Daudova, Florenza Lessa, Giusy Donini, Indulis Zālīte, Irina Befa, Irinel Daniel Iacob, Janis Drozdovs, Kārlis Dobrājs, Le Hai Linh, Lev Karnauhov, Liga Sarah Lapinska, Loris Giorgini, Magomed Zakriev, Mark Illukpitiya, Maurizio Pedace, Melinda Horvath, Miguel Pinero, Milena Petrarca, Mirjana Milanovic, Nunzia Zambardi, Pini Goldstein, Puransingh Jhala, Raimonds Spundzāns, Rolands Krišjāns, Safa Bn Quadro, Sergey Kyrychenko, Soledad Lamas Gonzalez, Sulumbek Idrisov, Tomas Fernandez, Vera Roke, Vidma Wait, Vija Laganovska – Birkova, Yair Aharon, Yuri Serebryakov.

Nelle prossime edizioni di questa pagina pubblicheremo tutte le 50 opere finaliste.

Complementi a tutti gli Artisti… e vinca il migliore.

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220620 – Redazione culturale DILA

 

 

Mauro Montacchiesi “legge” la poesia “A Casablanca” di Bruno Mancini ·

Dalla raccolta “Non sono un principe”

Poesie di Bruno Mancini

https://www.emmegiischia.com/wordpress/promo-uno/

A Casablanca

Questa, di Bruno Mancini, è una lirica autobiografica, sintetica riflessione del suo universo in potenza.

Il costante incrociarsi di gradi d’individualità, con congetture e rappresentazioni allegoriche, dà l’impressione di blandire un desiderio distante, un’aspettativa che non sarà in nessun caso verità (Apro il sipario sui mondi paralleli …), un’illusione di paradiso che si consuma più in là della prospettiva fallace di un’esile realtà.

Per il vate, le farfalle, negli attuali giorni d’inerzia e di aspettative, appaiono come in controluce (istanza di tenerezza e passionalità) tra i cristalli di Murano.

Il suo buio si presenta angosciato da sopori lancinanti, da selvaggi ardori di mettere in moto la propria energia.

Le farfalle filigranate, i sopori lancinanti, i selvaggi ardori, questa la sintesi allegorica dei suoi giorni, delle sue notti.

ll di là da venire, il tempo andato, al momento non si arrestano, con intenso vigore propulsi all’esterno da struggenti afflati, da ciò che è in fieri. Il cantore alza la cortina su universi convergenti, fatti di “patatine fritte (mancanza di comprensione da parte di …) e birre popolari (Gli amici)”.

E in quegli universi individua un’etera (una relazione sentimentale molto saltuaria) sprovvista di alterigia, alle spalle di un flat screen.

Come da un remotissimo creato, il suo tono metafisico vocalizza: “Amor, amor…”.

Il cantore avvolge aspettative e disillusioni, in un piego piombato, il cui ricevente è la potenza misteriosa e invincibile del suo stesso fato.

Bagna superficialmente la linguella di cerniera, passa i confini in un convenzionale bollettino che dà il titolo che non c’è solennità a Casablanca.

A Casablanca, vale a dire transitoria, ma impellente necessità di considerazione che, verosimilmente, al momento non c’è.

I ricordi sono compressi, eccessivi.

L’ischitano non più luccica di fervori.

Si percepisce, si descrive sgradevole corsaro.

Le reminiscenze sono una masochistica crudeltà, una “ruota della tortura” di manzoniana memoria:

Condotti al luogo del patibolo, le siano dal carnefice con una ruota ben ferrata spezzate a uno a uno tutte le ossa principali del corpo del cranio della testa in poi, …

<Dalla grida del 7 agosto 1630, contro gli untori, firmata da Antonio Ferrer> – (I Promessi Sposi).

Il poeta postula un bilancio esistenziale tra passioni (sentimenti) e delusioni (frustrazioni), tra gemme (gioie), tempeste (gravi sconvolgimenti) e inganni (trame altrui a suo danno).

E continuerà a postulare quel bilancio esistenziale, con nichilistica emozione, fino a quando la folle apoteosi di una sua poesia si trasformerà in una farfalla incastonata sul girotondo (malinconia per i ricordi) opaco di una coppa.

La coppa, ovvero uno stato di coscienza in cui l’uomo, il vate, vuole tornare alla simbiosi con il cosmo.

E’ un sentimentalismo evanescente, permeato di velata tristezza, di commovente malinconia, provvisto di ragguardevole creatività.

Bruno Mancini è instancabilmente autentico, affascinante, incessantemente simbiotico al personalismo umano e umanistico dell’esclusivo periodo che vive, verosimilmente, nel momento della stesura del testo.

Dalla raccolta “Non sono un principe”

A Casablanca

Farfalle filigranate
in vetri di Murano
questi giorni di stasi e di attese
queste notti di sonni convulsi,
brutali desideri di muovere la vita.
E ancora non si fermano,
pensieri endecasillabi,
domani, ieri,
sbalzati fuori del presente.
Apro il sipario
sui mondi paralleli
tra patatine fritte e birre popolari,
scovo puttana priva di spocchia
dietro lo schermo piatto
-come da un altro mondo
la sua vocina aliena
sberleffa
“Amor, amor…”-,
accartoccio speranze e delusioni
in plico sigillato
destinatario “Il mio destino”,
umetto la linguella di chiusura
-sigillo gli fu negato-,
sconfino nel banale
lì dove un notiziario intitola
che non c’è festa a Casablanca.
Spiaccicata
scandalosa memoria,
non più brillo d’entusiasmi,
contro me stesso, trucido pirata,
incatenate anamnesi
alla ruota della tortura,
vorrò misura saldo
tra passioni e delusioni,
gemme
tempeste
inganni,
fin quando in sconveniente epilogo
folle apoteosi d’una mia poesia
sarà farfalla incastonata
-mosaico decorativo-
sul girotondo opaco di una coppa.

Premio internazionale OTTO MILIONI

ideato da Bruno Mancini, dedicato al Comm. Agostino Lauro, organizzato dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” in collaborazione con la testata giornalistica IL DISPARI di Gaetano Di Meglio e con l’Associazione algerina ADA di Dalila Boukhalfa

Undicesima edizione- 2022

Sono 50 le opere di arti grafiche che, tra le oltre 200 iscritte, sono state selezionate per partecipare alla fase finale del premio e che potrete votare sul web fino al 10 settembre 2022 cliccando su

https://www.emmegiischia.com/wordpress/arti-grafiche-finaliste-premio-otto-milioni-2022/

Provenienti da 19 Nazioni <Armenia, Cile, Danimarca, Germania, Gran Bretagna, India, Iran, Israele, Italia, Lettonia, Maldive, Romania, Russia, Serbia, Spagna, Ucraina, Ungheria, Venezuela, Vietnam>, ecco l’elenco completo degli Artisti finalisti: Abu Pashaev, Aida Turrini, Ajub Ibragimov, Alessia Gaveglia, Amirbek Ismailov, Anastasia Lesyuk, Arif Azad Painter, Artur Gevorgyan, Dina Banay Babay, Dita Dīķe, Èda Gyenis, Elizabete Blūma, Ēriks Bāris, Fabaries Vasquez, Fatima Daudova, Florenza Lessa, Giusy Donini, Indulis Zālīte, Irina Befa, Irinel Daniel Iacob, Janis Drozdovs, Kārlis Dobrājs, Le Hai Linh, Lev Karnauhov, Liga Sarah Lapinska, Loris Giorgini, Magomed Zakriev, Mark Illukpitiya, Maurizio Pedace, Melinda Horvath, Miguel Pinero, Milena Petrarca, Mirjana Milanovic, Nunzia Zambardi, Pini Goldstein, Puransingh Jhala, Raimonds Spundzāns, Rolands Krišjāns, Safa Bn Quadro, Sergey Kyrychenko, Soledad Lamas Gonzalez, Sulumbek Idrisov, Tomas Fernandez, Vera Roke, Vidma Wait, Vija Laganovska – Birkova, Yair Aharon, Yuri Serebryakov.

Nelle prossime edizioni di questa pagina pubblicheremo tutte le 50 opere finaliste.

Complementi a tutti gli Artisti… e vinca il migliore.

 

Due poesie inedite di Bruno Mancini

inserite nella raccolta “… Parlo alle cose”

Alla marina

 

Dopo due anni
ho
riabbracciato la mia
spumeggiante
risacca marina.

Ha finto di non riconoscermi
nel lento andare
avviluppate,
da uno scoglio all’altro,
maliziose,
ciuffetti in onde,
alghe sensuali.

Ha finto nel tempo
del certo immerso:
mia forza d’intesa
mia trama di storia
mia voce d’amore.

“Domani torno”
“Domani ti aspetterò”.

———-°°°°————

Fischiettando

 

A piedi scalzi
sabbia di sole incorporata
mi sfida
nel ritorno dai lunghi
due anni.

E sono io a stendermi
nel gesto di un abbraccio
desiderato,
mai perso
nell’infida sfida
tra la vita e la morte.

La sabbia ardente
modellata in tiepida conca
fischiettando per la fuga dei fantasmi
accoglie il mio incantesimo.

DILA

NUSIV

Hits: 72

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini

Lascia un commento