Intervista a Tommaso Occhi

Benvenuti

INTERVISTA A TOMMASO OCCHI CAMPIONE DI MINIMOTO

A SAN POSSIDIONIO IN OCCASIONE DELL’INAUGURAZIONE DELLA SCUOLA DI CANTO LIRICO IN MEMORIA DI LINA CAVALIERI

di Silvana Lazzarino

San Possidonio 31 gennaio 2016 dopo le 19.00.

lanostraisola on livestream.com. Broadcast Live Free

Si è appena conclusa l’inaugurazione della Scuola di Canto lirico e poesia in memoria di Lina Cavalieri .Un progetto voluto dalla soprano Paola Occhi cui hanno collaborato figure a lei vicino esperte nel settore come Santina Amici, pianista e coordinatrice onoraria, Anna Bruno cantante lirica e direttore artistico e Anna Di Trani ufficio stampa e fotografa.

Un progetto innovativo che a detta di Paola Occhi intende dare spazio non solo al canto e alla musica, ma anche alle altre espressioni artistiche quali la danza e la poesia. A queste si potrebbe accostare anche lo sport.

Tommaso Occhi e Silvana Lazzarino

Tommaso Occhi e Silvana Lazzarino

Lo sport aiuta a migliorare la qualità della vita anche se praticato come passatempo e divertimento. A livello agonistico lo sport aiuta a forgiare il carattere attraverso una sana competizione che apre al confronto e alla comunicazione con gli altri.

A proposito di sport all’inaugurazione della Scuola di Canto lirico era presente un ospite molto importante, una futura promessa del motociclismo: Tommaso Occhi giovanissimo campione di minimoto che a soli 12 anni ha raggiunto importanti successi.

Silvana Lazzarino intervista Tommaso Occhi

Silvana Lazzarino intervista Tommaso Occhi

 

Tommaso, come nasce la passione per la minimoto e qual’e’ stato l’input che ti ha spinto a decidere per questo sport ?

Il mio interesse risale all’età di tre anni quando trovandomi a casa di mia nonna ero attratto dal rumore delle moto sull’asfalto e così scendevo per vederle passare sulla strada.

A 5 anni ho chiesto la minimoto, ma era troppo presto a detta dei miei genitori e così ho dovuto aspettare. Finalmente a 9 anni è arrivata la prima minimoto e da quel momento ho partecipato a diverse competizioni.

Tommaso Occhi e Silvana Lazzarino

Tommaso Occhi e Silvana Lazzarino

.

A quanti anni hai raggiunto il primo risultato importante?

A dieci anni quando nel 2014 ho partecipato al Trofeo del Persico classificandomi al primo posto dopo quattro gare.

Qual è stata la tua emozione per questo premio.

Ero felice. Era la prima volta che partecipavo ad un campionato.

Un inizio importante che ti ha spinto e incoraggiato a proseguire.

Si infatti poi sono arrivati altri risultati come il 3 posto al Trofeo XBikes e il 1° posto nel Trofeo Estense 2014. Poi il 2° posto al Trofeo Emilia Romagna UISP e il 5° posto nel Trofeo Italia (Categoria Pulcini) nel 2015.

Tommaso Occhi - Cologno 2015

Tommaso Occhi –
Cologno 2015

 Quante volte ti alleni durante la settimana?

Due volte la settimana il sabato e la domenica vado in varie piste per provare.

Cosa provi durante l’inizio di una gara. Più esattamente come ti senti l’istante prima della partenza?

Emozionato e teso e l’adrenalina è al massimo. La tensione è forte e questo è dovuto alla paura di cadere e commettere errori.

Hai in programma qualche gara?

Dobbiamo iniziare il Campionato Italiano FMI (CIV, categoria Junior B) il 24 aprile prossimo: la prima gara sarà a Jesolo cui seguiranno altre gare.Pomposa giugno 15

Durante le tue competizioni hai con te un portafortuna?

No.

Quindi conti sulla tua grinta e passione.

Esattamente, perché la passione ti permette di fare ogni cosa al meglio. 

A chi rivolgi un pensiero quando corri?

Alla mia famiglia e a quanti mi hanno aiutato.

Tommaso Occhi - Cologno

Tommaso Occhi – Cologno

Quindi un pensiero per la tua famiglia e per chi ti vuole bene e ti segue con affetto in questo percorso molto duro.

Si l’affetto e il sostegno della mia famiglia sono molto importanti.

 

In questo percorso dove gli allenamenti richiedono impegno e fatica si forma il carattere del campione, costantemente messo alla prova perché si vince, ma si può anche perdere. Che pensi a riguardo?

Nello sport si compete con gli avversari dando il meglio di se’ e mantenendo un comportamento corretto, ma può capitare di perdere. L’importante è non mollare e rialzarsi quando si cade. Ho sempre in mente una frase di Marco Simoncelli che dice: “Si vive di più andando 5 minuti al massimo di quanto faccia certa gente in una vita intera”.

Il tuo idolo mi sembra di capire che sia Marco Simoncelli.

Ovviamente Simoncelli.

Tommaso Occhi

Tommaso Occhi

Simoncelli è per te un esempio di campione da seguire. Come mai hai scelto lui?

Simoncelli è per me un esempio di vero campione perché si è sempre mostrato deciso, pieno di grinta e pronto a lottare sempre nel rispetto degli avversari. Un campione deve essere leale e corretto nella competizione.

Ischia, isola del sole, è la più bella e grande del golfo di Napoli. Conosciuta in tutto il mondo per i panorami mozzafiato caratterizzai da coste frastagliate con promontori e insenature ed un paesaggio collinare dalla ricca vegetazione, è forse l’isola più suggestiva del Mediterraneo.Hai mai pensato di visitarla per trascorrervi una vacanza estiva con la tua famiglia?

Si Ischia è molto bella per i colori del mare e del paesaggio e spero presto di poterla visitare.

La passione, la grinta e la determinazione aiuteranno Tommaso Occhi a procedere in questo suo sogno, grazie anche alla vicinanza e al sostegno della sua famiglia.

.Già così giovane ha dimostrato di avere talento e tutte le carte per raggiungere altri risultati importanti. Chissà magari potrà diventare un futuro campione di motociclismo, proprio come il suo idolo Simoncelli.

Auguriamo a Tommaso un futuro costellato di altri grandi successi e soddisfazioni.

Silvana Lazzarino

 

Intervista a Tommaso Occhi

San Possidonio (MO) presso il Palazzurro il 31 gennaio 2016

a chiusura dello spettacolo inaugurale della Scuola di Canto Lirico in memoria di Lina Cavalieri.

 

Hits: 3