Jill Mulleady

Benvenuti

Jill Mulleady

Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Napoli – dal 06 novembre 2015 al 06 gennaio 2016

Il lavoro di Jill Mulleady (Montevideo, 1980) è una profonda e soggettiva esplorazione di tutti i linguaggi della pittura e della natura delle immagini, volta a creare un universo virtuale caratterizzato dall’eclettismo.
Mulleady studia il principio della mutabilità e si appropria spesso del contesto in cui i suoi lavori sono esibiti.
Il MANN possiede una delle più importanti collezioni di antichità Greco-Romane.
Mulleady ha assunto la figura del gladiatore romano come motivo della propria mostra. Secondo la leggenda, il gladiatore sopravvissuto al combattimento sarebbe stato raschiato da uno schiavo nei bagni romani. La sostanza così raccolta (gloios), un misto di sudore, olio e dello sporco accumulato sulla pelle, era altamente valutata e commercializzata come afrodisiaco per le élite romane.
Per la sua mostra al MANN, Mulleady ha scelto di creare un odore che possa aggiornare le condizioni sensoriali del museo.
Questo profumo, omonimo alla mostra, sarà diffuso all’interno del Gabinetto segreto in cui sono custoditi gli affreschi, le sculture e i reperti sessualmente espliciti ritrovati a Pompei.
Uno dei dipinti disposti da Mulleady nel Gabinetto, si appropria del titolo di un tardo saggio di Pierre Klossowski, “Origines cultuelles et mythiques d’un certain comportement des dames romaines”.
Klossowski descriveva gli scabrosi motivi sessuali come un simulacro che unifica tutti i tipi di scambio – mitico, sociale, culturale – fra gli dei e gli umani, lo stato e le persone, le fantasie proprie a ognuno, il visibile e l’invisibile.
Un altro dipinto, installato nell’atrio della collezione Farnese, raffigura la bottiglia in acciaio e il logo disegnati dall’artista per il profumo. Il dipinto potrebbe essere interpretato come un’immagine pubblicitaria che rievoca la Pop art americana.
In mostra anche una nuova serie di dipinti. Riot I, II e III, si inseriscono nella scena originaria della pittura rinascimentale tedesca. Mulleady la mescola alle tradizioni emerse fra le guerre mondiale, fra cui la Nuova oggettività (Neue Sachlichkeit). In Riot III si ritrova anche l’influenza delle figure ibride a testa d’uovo di De Chirico, come se i personaggi fossero affetti fisicamente dalle loro implicazioni metafisiche.

La mostra sarà accompagnata da un libro d’artista in edizione limitata, con contributi di Raimundas Malašauskas e una versione incapsulata del profumo Fear.

Il profumo Fear è stato creato in occasione della mostra con la collaborazione di Creative Perfumers.
Redattore: LUCIA EMILIO
Data Inizio: 06 novembre 2015

Data Fine: 06 gennaio 2016
Prenotazione:Nessuna
Luogo: Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Orario: 9.00- 19.30
Telefono: 0814422241
E-mail: valeria.sampaolo@beniculturali.it

Dove:

Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Città: Napoli
Indirizzo: Piazza Museo, 19
Provincia: NA
Regione: Campania

Jill Mulleady

 

EXPO Bruno 3

NOTIZIE

Eventi dal 20 Settembre 2015

Eventi dal 20 Agosto 2015

Performance ad IschiaEXPO Bruno 3

Eventi dal 20 Giugno 2015

Eventi dal 10 Maggio 2015

Eventi dal 10 Aprile 2015

Continua la distruzione

Eventi dal 10 Marzo 2015

Bus in avaria

Pornografi bloccati

Foto eventi

DILA Otto milioni 2015

Eventi dal 10 Febbraio 2015

EXPO Milano

Shoah 27 Gennaio 2015 – DILA

Scempi ad Ischia –  Non solo spiagge e pinete

Eventi dal 10 Gennaio 2015

Costituita associazione culturale DILA “Da Ischia L’Arte”

Gran Galà “Otto milioni 2014

Cerimonia premiazione dei vincitori “Otto milioni – 2014″

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Pubblicazioni antologie

Premi

Gemellaggio

Cronaca

Sport

Eventi

Statistiche

Contatti

 

Hits: 8

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini