Le fonti di Shakespeare

Benvenuti

Le fonti di Shakespeare

La Storia da cui nascono le storie: le fonti di Shakespeare

L’esposizione bibliografica La Storia da cui nascono le storie: le fonti di Shakespeare documenta, per mezzo di esemplari di edizioni di pregio, l’ispirazione fornita, anche per via indiretta, dalla cultura classica e dalla letteratura italiana all’opera di William Shakespeare. Si tratta di spunti e di suggestioni più che di un percorso scientificamente calibrato, ma la storia della bellezza – come l’arte – solo con grande difficoltà si piega ad essere interpretata razionalmente. Per questa ragione accanto ai volumi sono stati esposti anche alcuni manifesti di films a soggetto dichiaratamente shakespeariano ed attinenti la storia antica di Roma, come Giulio Cesare ed Antonio e Cleopatra: anch’essi portatori di un messaggio di ricezione di storia e di bellezza. La mostra sarà aperta da 7 al 20 aprile presso la Sala Bio-Bibliografica della Biblioteca Universitaria Alessandrina e sarà visitabile dietro prenotazione dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

Nel XVII secolo Alessandro VII Chigi istituì a Roma una nuova biblioteca con due obiettivi fondamentali: quello di aprire a Roma una biblioteca universitaria sull’esempio delle biblioteche che si andavano diffondendo in Italia e in Europa e quello di istituire una biblioteca che per prestigio e ricchezza fosse seconda soltanto alla Biblioteca Apostolica Vaticana. Alessandro VII stabilì la sede dell’Alessandrina presso lo “Studium Urbis”, cui affidò anche la giurisdizione del nuovo istituto e si adoperò personalmente e senza riserve, anche con interventi di confisca per raccoglierne il nucleo librario. Terminati i lavori di sistemazione interna del salone, lungo 36 metri ed arredato con una scaffalatura disegnata dal Borromini, il papa Alessandro VII diede alla Biblioteca Universitaria Alessandrina il suo primo ordinamento con il privilegio del 21 aprile 1667. Nel 1670 la biblioteca fu aperta al pubblico con 35.000 volumi ed un catalogo per nomi, cognomi e materia.

Il Fondo Antico della Biblioteca Alessandrina coincide con il nucleo originario della Biblioteca, costituito per la maggior parte dai 13.000 volumi a stampa del XVI sec.  appartenuti a  Francesco Maria II della Rovere, ultimo Duca d’Urbino. La biblioteca del duca, famosa  per la ricchezza delle sue collezioni, era in grado di rappresentare il sapere dell’epoca attraverso varie discipline e documentare i risultati più aggiornati della ricerca in campo artistico tecnologico e sperimentale. Altro fondo costitutivo dell’Alessandrina è la preziosa biblioteca del Padre benedettino Costantino Gaetano, che fondò la prima casa di accoglienza per i religiosi del suo ordine rivolta in particolare a coloro che chiedevano ospitalità per motivi di studio. La biblioteca, detta Aniciana dall’antica famiglia romana proprietaria della zona, alla morte del suo fondatore – nel 1650 – andò ad incrementare il patrimonio librario della nascente biblioteca Alessandrina all’interno della quale rappresentava, tra i vari fondi donati o espropriati fino a quel momento, la prima vera biblioteca nata per essere destinata al pubblico. Il  Fondo Antico è ora costituito da circa 40.000 volumi editi per la maggior parte tra il XVI ed il XVIII secolo.

Si distinguono 4 grandi sezioni:

Fondo Incunaboli: di circa 680 esemplari datati tra il 1450 ed il 1500.

Fondo Rari: nel quale, a partire dal 1940, sono stati isolati circa 500 volumi identificati, con motivazioni diverse, come rari, pubblicati tra il XVI ed il XVIII secolo.

Fondo Manoscritti : costituito da 480 pezzi, tra volumi e carte sciolte, che databili tra secolo XI ed il 1995.  Tra i più importanti ed antichi vi sono quelli della biblioteca Aniciana di padre Costantino Gaetano, quelli di Pietro de Rubeis e, naturalmente, i codici provenienti dalla biblioteca di Francesco Maria della Rovere, duca di Urbino.

Miscellanea antica Cerroti: raccolta di circa 10.000 opuscoli pubblicati tra XVI e XVIII secolo provenienti per lo più dal fondo Urbinate e riordinati nell’800 dal Prefetto della biblioteca  Francesco Cerroti. Composta da materiale eterogeneo comprende orazioni e versi in morte di vari personaggi composizioni per nozze, operette, preghiere, libretti per componimenti in versi musicati ed infine composizioni dialettali giocose particolarmente preziose per lo studio della letteratura minore.

Tutti i documenti esposti appartengono a collezioni della Biblioteca Universitaria Alessandrina.

FONDO URBINATE

La Libraria nuova di Francesco Maria II, ultimo duca di Urbino, è il nucleo fondante della Biblioteca Universitaria Alessandrina che proprio grazie a tale ricca collezione, poté configurarsi come biblioteca universitaria di prestigio, in grado di rappresentare il sapere dell’epoca nelle sue varie declinazioni disciplinari. La biblioteca urbinate era una delle raccolte più illustri del Rinascimento. Iniziata nella seconda metà del Quattrocento da Federico di Montefeltro, primo duca di Urbino, bibliofilo e committente di lussuosi manoscritti, la biblioteca ha continuato ad accrescersi per più di un secolo e mezzo fino all’epoca dell’ultimo duca, che profuse nella stessa fondi ed energie, costituendo a Urbania anche una seconda raccolta, composta soprattutto da libri a stampa, in grado di documentare i risultati più aggiornati della ricerca: la Libraria nuova di Urbania, famosa al tempo per completezza ed armonia. Alla morte di Francesco Maria gran parte del prezioso fondo fu trasferito alla biblioteca Alessandrina, ma in Urbania (già Casteldurante) rimasero 500 volumi a stampa, conservati nella sede originaria e attualmente ancora conservati nel fondo antico della Biblioteca Comunale.

FONDO MANODORI

Il fondo, proveniente dall’Archivio Manodori di Reggio Emilia, è costituito da circa 100 manifesti relativi all’ambito cinematografico in peplum ossia riferito al cinema ambientato nell’età antica. La raccolta di manifesti ebbe inizio nei primi anni del secondo dopoguerra, quando il conte Marco Gerardo Manodori, dopo le sofferenze subite durante la seconda guerra mondiale, cui prese parte con onore, entrò alla Twentieth Century Fox, casa di produzione cinematografica statunitense, come ispettore amministrativo per l’Italia.  Il Fondo è stato donato dal figlio Alberto alla Biblioteca Alessandrina che lo ha catalogato e riprodotto in formato digitale.
Redattore: GIANCARLO CASSETTA
Informazioni Evento:

Data Inizio: 07 aprile 2016
Data Fine: 31 maggio 2016
Costo del biglietto: ingresso libero
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 0644740252
Luogo: Roma, Biblioteca Universitaria Alessandrina
Orario: lunedì-venerdì 08:30 – 13:00 su prenotazione
Telefono: 06491209
Fax: 0644740222
E-mail: bu-ales@beniculturali.it mbac-bu-ales@mailcert.beniculturali.it
Sito web: http://www.alessandrina.librari.beniculturali.it

Dove:

Biblioteca Universitaria Alessandrina
Proprietà: Ente MiBAC
Città: Roma
Indirizzo: Piazzale Aldo Moro, 5
CAP: 00185
Provincia: RM
Regione: Lazio
Telefono: 06491209
Fax: 0644740222
E-mail: alessandrina@librari.beniculturali.it;mbac-bu-ales@mailcert.beniculturali.it
Sito web: http://www.alessandrina.librari.beniculturali.it

le fonti di Shakespeare

Bruno oggi parliamo di eventi culturali

Inaugurazione scuola di canto lirico e di poesia

Bruno oggi parliamo di eventi culturali

Il Dispari: una pagina per DILA

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Neapolis

fra Città e Museo” Quattro giorni per conoscere Parthenope e Neapolis
Napoli, Museo archeologico nazionale di Napoli – dal 07 aprile 2016 al 10 aprile 2016
Al Museo Archeologico di Napoli e in vari luoghi in città da giovedì 7 a domenica 10 aprile 2016 Giovedì 7 aprile 2016 ore 16 Museo Archeologico di Napoli Incontro “Neapolis fra Città e Museo” Introducono Adele Campanelli – Soprintendente Archeologa della Campania Paolo Giulierini – …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
La Storia da cui nascono le storie: le fonti di Shakespeare

Roma, Biblioteca Universitaria Alessandrina – dal 07 aprile 2016 al 31 maggio 2016
L’esposizione bibliografica La Storia da cui nascono le storie: le fonti di Shakespeare documenta, per mezzo di esemplari di edizioni di pregio, l’ispirazione fornita, anche per via indiretta, dalla cultura classica e dalla letteratura italiana all’opera di William Shakespeare. Si tratta di …… continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Con la Maratona di Roma ingresso gratuito in otto musei di Roma

La Maratona di Roma Art Card dà diritto all’ingresso gratuito per due persone presso otto musei facenti parte della rete del Polo Museale del Lazio. Valida dal 7 al 14 aprile 2016 , la Maratona di Roma Art Card sarà consegnata a tutti gli atleti della Maratona e ai …… continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Visite di approfondimento

nella ex Chiesa di S. Piero in Scheraggio inserita nell’edificio vasariano degli Uffizi
Firenze, San Piero in Scheraggio – dal 08 aprile 2016 al 17 giugno 2016
La Direzione delle Gallerie degli Uffizi ha deciso di potenziare la possibilità di visite guidate gratuite all’ex-Chiesa di San Pier Scheraggio, luogo normalmente chiuso al pubblico. Dal prossimo 8 aprile, infatti, saranno quattro le visite previste ogni venerdì: alle 9.30 e …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
IL CHIOSTRO ABITATO

Calci, Museo nazionale della Certosa Monumentale di Calci – il 09 aprile 2016
In occasione dello SLOW ART DAY il Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci propone una visita guidata alla scoperta del Chiostro grande e dei suoi “abitanti” Seguendo il racconto della dott.ssa Antonella Gioli, docente del Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di ... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Studia… et labora

Napoli, Certosa e Museo di San Martino – dal 09 aprile 2016 al 28 maggio 2016
Da sabato 9 aprile, per due mesi, gli spazi della Certosa e del Museo di San Martino si animano dell’energia e della preparazione dei giovani studenti dell’Istituto Tecnico Economico Caruso. I visitatori italiani e stranieri saranno accompagnati alla scoperta del fascino e della …… continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Giuseppe Bergomi disegni e sculture

Catania, Palazzo della Cultura – dal 09 aprile 2016 al 15 maggio 2016
Saranno esposti oltre un centinaio di lavori, tra disegni e sculture, che indagano l’attività dell’artista, spaziando lungo circa dieci anni di ricerca. Protagonista dell’opera di Bergomi è la figura umana, sospesa in bilico fra due livelli di lettura: da un lato, il realismo della …..continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Il Castello Segreto

Roma, Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo – dal 09 aprile 2016 al 20 novembre 2016
Il Castello Segreto è il titolo di un progetto ideato dal Polo Museale del Lazio , diretto da Edith Gabrielli, che rende visibili alcune zone particolari del Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo . Per quanto di rimarchevole valore storico e artistico, di solito queste aree risultano chiuse …… continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
I Disegni di San Paolo

Treviso, Archivio di Stato di Treviso – dal 09 aprile 2016 al 14 maggio 2016
L’Archivio di Stato di Treviso apre nuovamente le sue porte alla cittadinanza con una mostra dal titolo intrigante che, naturalmente, a ha a che vedere con la vita dell’apostolo Paolo, quanto piuttosto con i disegni e le mappe che facevano parte dell’Archivio del Monastero di San Paolo di …… continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Da Lotto a Caravaggio.

La collezione e le ricerche di Roberto Longhi
Novara, Complesso Monumentale del Broletto – dal 10 aprile 2016 al 24 luglio 2016
Roberto Longhi (1890 – 1970) è una delle personalità più affascinanti della storia dell’arte del XX secolo. Ha contribuito in modo determinante alla conoscenza che oggi abbiamo dell’arte italiana, avendo dedicato la sua vita di studi e la sua passione ..…. continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Concerti di musica antica

al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Roma, Museo Nazionale degli Strumenti Musicali – dal 10 aprile 2016 al 05 giugno 2016
Domenica 10 aprile alle ore 10.00 il Polo Museale del Lazio , diretto da Edith Gabrielli , presenta presso l’ Auditorium del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali a Santa Croce in Gerusalemme, diretto da Sandra Suatoni , la seconda edizione della stagione di concerti, curata dal Dipartimento di …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali

#CinemaDays

Film in sala a soli 3 euro dall’11 al 14 aprile 2016: tornano i CinemaDays
Dopo il successo ottenuto nell’edizione dello scorso anno che ha registrato 1.800.000 biglietti venduti in soli 4 giorni, tornano i CinemaDays da lunedì 11 a giovedì 14 aprile. Durante i 4 giorni dell’iniziativa – nata con l’obiettivo di incentivare le presenze nelle sale cinematografiche – il …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
IL GIOCO SERIO DELL’ARTE.

William Kentridge sarà il prossimo ospite di Massimiliano Finazzer Flory
Roma, Gallerie Nazionali di Arte Antica di Roma (Palazzo Barberini) – il 11 aprile 2016
E’ l’artista di rilievo internazionale William Kentridge l’ospite di Massimiliano Finazzer Flory per il quarto appuntamento de «Il Gioco serio dell’Arte», X edizione. Autentico «uomo rinascimentale», artista a 360 gradi, attivo nella pittura e nel disegno, nel teatro e nel cinema, nella …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Gesualdo, morte per cinque voci

Cagliari, Biblioteca universitaria di Cagliari – dal 12 aprile 2016 al 13 aprile 2016
Proiezione del documentario “Gesualdo, morte per cinque voci” del regista tedesco Werner Herzog. Il film ripercorre la storia di Carlo Gesualdo, principe di Venosa, (Napoli 1560 – Venosa 1613) conosciuto per la sua passione per la musica e le composizioni musicali ardite per l’epoca, per …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Legatorie d’arte: antichi e moderni artigiani

Parma, Biblioteca Palatina di Parma – dal 13 aprile 2016 al 23 aprile 2016
Biblioteca Palatina e Fondazione Museo Bodoniano in collaborazione con Consorzio Sistemacons Parma organizzano la mostra Legatorie d’arte: antichi e moderni artigiani Biblioteca Palatina – Palazzo della Pilotta 13-23 Aprile 2016 Mercoledì 13 aprile alle ore 17.00, nella Galleria Petitot della …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Ciclo di conferenze

“Stranieri, barbari, migranti: il racconto della Storia per comprendere il presente”
Venezia, Sale monumentali della Biblioteca nazionale Marciana – dal 13 aprile 2016 al 18 maggio 2016
Inizierà ad aprile, per dipanarsi lungo tutto il 2016 , un ciclo di incontri che la Biblioteca Nazionale Marciana intende dedicare al confronto con l ‘Altro nella Storia , un tema cruciale per il nostro presente a cui la Storia può offrire spunti di riflessione ed esperienze da cui trarre …... continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali
Con la Maratona di Roma ingresso gratuito in otto musei di Roma

La Maratona di Roma Art Card dà diritto all’ingresso gratuito per due persone presso otto musei facenti parte della rete del Polo Museale del Lazio. Valida dal 7 al 14 aprile 2016 , la Maratona di Roma Art Card sarà consegnata a tutti gli atleti della Maratona e ai ..…. continua a leggere »

Bruno oggi parliamo di eventi culturali

Qualcuno la chiama camorra

Bruno oggi parliamo di eventi culturali

Teleischia Primo piano Bruno Mancini

Considerando la dovizia degli argomenti trattati, se ne consiglia la visione a tutti coloro che ritengano di avere a cuore le sorti della Cultura in generale e dell’Arte in particolare>>>>>

Amedeo Romano intervista Bruno Mancini

Teleischia logo comp

Il grande prestigio artistico dell’isola d’Ischia

DILA ha intenzione di creare un calendario annuale di eventi nel quale includere, di volta in volta, singole presentazioni di molti dei famosi personaggi che sono in qualche modo venuti in contatto con la nostra isola>>>

Bruno oggi parliamo di eventi culturali

In omaggio ai nostri tanti amici lettoni, abbiamo intenzione di pubblicare un libro contenente poesie tradotte, appunto, in lingua lettone.

Il volume intitolato “Dall’Italia alla Lettonia”, composto da un totale di 96 pagine, conterrà 20 poesie di Soci dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” e/o di Autori da essa invitati (le poesie saranno pubblicate sia in italiano e sia in lettone) e 24 poesie di autori che chiederanno di partecipare aderendo a quanto qui di seguito riportato (anche queste 24 poesie saranno pubblicate sia in italiano e sia in lettone).

Per partecipare NON è richiesta alcuna tassa d’iscrizione e NON è richiesto l’acquisto di copie del volume.

Continua a leggere>>>

Bruno oggi parliamo di scrittori e libri

Alla ricerca dei percome

Una serie di articoli di denuncia sociale.
Esopo news, ovvero un modo moderno di favoleggiare mettendo in luce le scellerate
amministrazioni dei beni pubblici.
E non solo.Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

Prezzo €12,00 (IVA esclusa)
Spedizione in 3-5 giorni ferialiAlla ricerca dei percome cop tutto 5 ok comp

Alla ricerca dei percome

Foto eventi

Presentazione Antologia “La mia vita mai vissuta”

Pubblicazioni antologie

Premio pubblicazione

Premi Otto milioni 2016

Premio poesia “Otto milioni” 2016

Pubblicità antologia “Otto milioni 2016”

Bruno Mancini scrittore

Negozio di Bruno Mancini

Catalogo libri

Partecipazione antologie

Pubblicità

Hits: 30