MOSTRE: APERTURE DALL’11 al 14 SETTEMBRE 2012 – Gruppo 2

Benvenuti

Oggi parliamo di...

C O N T A T T A C I emmegiischia@gmail.com

APERTURE MOSTRE

Nuove amiche dei progetti culturali

ideati da Bruno Mancini

Bruno Mancini

Ischia, un’isola di poesia

Ischia, un’isola d’amore

Ischia, un’isola di…

Ischia, mare e poesia

Adotta una poesia

Antologie Poetiche a cura di

Roberta Panizza e Bruno Mancini

 

C_artelibro. Il principio delle pagine

____

Artelibro Festival del Libro d’Arte e Danilo Montanari Editore presentanoC_artelibro. Il principio delle pagine, progetto espositivo ed editoriale che coinvolge oltre cinquanta tra i più accreditati artisti contemporanei italiani e non solo, occupando dal 13 settembre 2012 la prestigiosa Aula Magna dellaBiblioteca Universitaria di Bologna.

Nel tempo in cui il libro pare destinato all’estinzione, da più parti cresce di converso un interesse sempre più forte per l’ideazione e la pratica della costruzione del volume fatto di carta stampata, piegata e cucita. Si moltiplicano infatti gli eventi, le mostre, i laboratori che indagano e confrontano i libri nel loro divenire, e Artelibro negli ultimi anni è diventato sempre più autorevolmente uno di questi luoghi.

Quest’anno, in collaborazione con la Biblioteca Universitaria di Bologna e con Danilo Montanari Editore di Ravenna il Festival propone C_artelibro. Il principio delle pagine, una esposizione di cinquanta libri bianchi il cui frontespizio è stato progettato, disegnato o realizzato appositamente da altrettanti artisti contemporanei. Il frontespizio è la carta di identità di un libro, la sua porta di ingresso. Gli artisti, di diverse generazioni, sono stati invitati a inventarsi la prima pagina del volume perfetto, inteso in un senso molto personale: può essere la rappresentazione sinottica del proprio “libro culto” oppure una proiezione di una pubblicazione immaginata ma ancora inesistente. I frontespizi originali realizzati su quaderni bianchi composti di carte speciali fornite dalle Cartere Magnani di Pescia, saranno riprodotti in un unico libro d’artista. Il volume C_artelibro. Il principio delle pagine (Danilo Montanari Editore, 2012), stampato anch’esso sulle carte speciali delle Cartiere Magnani, si avvale di un testo di Luigi Ballerini, docente di italianistica alla U.C.L.A di Los Angeles.

Tra gli artisti invitati Carla Accardi, Francesco Arena, Stefano Arienti, Olivo Barbieri, Gianfranco Baruchello, Riccardo Benassi, Davide Benati, Pinuccia Bernardoni, Davide Bertocchi, Luca Bertolo, Sergio Breviario, Chiara Camoni, Francesco Carone, David Casini, Cristian Chironi, Teresa Cos, Pirro Cuniberti, Cuoghi e Corsello, Rä Di Martino, Flavio Favelli, Ettore Favini, Giosetta Fioroni, Luca Francesconi, Marco Gastini, Nicola Gobetto, goldiechiari, Paolo Gonzato, Franco Guerzoni, Paolo Icaro, Emilio Isgrò, Isola e Norzi, Renato Leotta, Deborah Ligorio, Loredana Longo, Claudia Losi, Margherita Manzelli, Gianruggero Manzoni, Eva Marisaldi, Samuele Menin, Sergio Monari, Margherita Moscardini, Maurizio Nannucci, Adriano Nasuti Wood, Elena Nemkova, Giulio Paolini, Chiara Pergola, Concetto Pozzati, Massimo Pulini, Marco Raparelli, Moira Ricci, Alessandro Roma, Marco Nereo Rotelli, Andrea Salvatori, Lorenzo Scotto di Luzio, Alessandra Tesi, Luca Trevisani, Nico Vascellari, Paolo Ventura, Serena Vestrucci, Antonio Violetta, William Xerra, Italo Zuffi.

Redattore: FRANCO PASTI

Informazioni Evento:

Data Inizio:13 settembre 2012
Data Fine: 13 ottobre 2012
Costo del biglietto: ingresso gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Bologna, Biblioteca Universitaria di Bologna.Orario: sabato 29 settembre: 10.00-18.00; domenica 30 settembre: 9.30-13.30; inaugurazione 13 settembre ore

Dove:
Bologna, Biblioteca Universitaria di Bologna.
Città: Bologna
Indirizzo: Via Zamboni 35
Provincia: (BO)
Regione: Emilia-Romagna

CANALETTO-GUARDI. Les deux maîtres de Venise

 In occasione di tale evento saranno esposte opere bibliografiche custodite presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Venezia e il suo fascino senza tempo nel XVIII secolo divenne il soggetto preferito di pittori chiamati védutistes. Loro vedute di Venezia si diffuse rapidamente in Europa e rendere la veduta, anche oggi, il genere più raccolti e una delle più amato dal pubblico.

Per la prima volta in Francia e con finanziamenti in essere, il Museo Jacquemart-André dedica una mostra alla veduta, tra cui Canaletto e del Guardi sono gli artisti più popolari e più brillanti. Questo genere pittorico è molto poco rappresentata nelle collezioni pubbliche e private francesi. La mostra “Canaletto – Guardi, i due maestri di Venezia” crea l’evento del 14 settembre 2012 al 14 gennaio 2013 presso il Musée Jacquemart-André, con una sessantina di opere eccezionali, Commissario generale della mostra, Anna Kowalczyk Bożena. vi invita a scoprire un genere artistico nato agli albori del XVIII secolo ed è stato in primo luogo raccolte dal corti e ricchi collezionisti italiano, inglese, prussiano e austriaco.

Se la mostra offre un posto di maestro Canaletto, figura emblematica di questo tipo, rivelando più di 25 importanti opere del maestro, provenienti dai più importanti musei e collezioni, ma è anche l’artista in questa forma d’arte grande la veduta. sua risonanza opere con quelle di Gaspar van Wittel, Carlevarijs Luca, Michele Marieschi, Bernardo Bellotto e Francesco Guardi, che si impone come l’ultimo maestro che è riuscito a catturare il fascino e l’eleganza del Settecento veneziano . La mostra “Canaletto – Guardi, i due maestri di Venezia” presenta 20 dei suoi dipinti.

Il Museo Jacquemart-André presenta anche “capricci” scene notevoli immaginario Venezia dipinti da Canaletto, Guardi e Bellotto. Alcuni di questi dipinti non sono mai state esposte in una mostra temporanea.

Informazioni Evento:

Data Inizio:14 settembre 2012
Data Fine: 14 gennaio 2013
Luogo: Francia, Musée Jacquemart – André di Parigi

Cose di donne

____

____

La mostra prende spunto da un nucleo patrimoniale del Centro di Ricerca etnografica dei Musei di Carpi costituito da materiali documentari di forma diversa e da oggetti, che non sono classificabili come opere d’arte ma come testimonianze di cultura materiale, in quanto realizzati in origine come oggetti d’uso.
Per loro natura dunque si tratta di oggetti che, insieme ai materiali documentari multimediali, si “soggettivizzano”, possono cioè raccontare la loro storia prescindendo dal dato storico o materiale per i quali sono diventati oggetti museali: tornano insomma a diventare cose.
Per la mostra, la scelta delle cose si è concentrata su oggetti che appartengono all’universo produttivo femminile di Carpi del XX secolo e fanno riferimento a tre attività specifiche: la mondina, la trecciaiola, la magliaia.
Per quest ultimo aspetto, l’esposizione si avvale della disponibilità di Anna Molinari e Blumarine che prestano per la mostra il bluvi indossato da un personaggio noto in un’occasione mondana, protagonista nelle sale rinascimentali del palazzo dei Pio.

Promosso da: Comune di Carpi, Musei di Palazzo dei Pio, Centro Ricerca Etnografica

Redattore: PAOLA MONARI

Informazioni Evento:

Data Inizio:14 settembre 2012
Data Fine: 06 gennaio 2013
Costo del biglietto: gratuito
Luogo: Carpi, Palazzo dei Pio, Sala dei cervi
Orario: sabato, domenica e festivi ore 10.00-13.00 e 15.00-19.00
E-mail: musei@carpidiem.it
Dove:  Carpi, Palazzo dei Pio, Sala dei cervi

Città: Carpi
Indirizzo: Piazza dei Martiri 68
Provincia: (MO)
Regione: Emilia-Romagna
E-mail: musei@carpidiem.it

 

Cose da niente. Il fascino discreto degli oggetti

Alcune figurine catapultano lo spettatore in epoche passate, dando vita ad ambienti popolati di cose cambiate nel corso degli anni e diventate obsolete, tanto da non essere, in alcuni casi, nemmeno più riconoscibili. La mostra racconta la storia di questi oggetti: il cono dello zucchero – caratterizzato da una tinta diventata, per antonomasia, ‘carta da zucchero’ -, il macinino da caffè, il vaso da notte, il parasole e il tabacco da fiuto e molti altri Cose quasi ‘da niente’ al pari delle figurine, ma che hanno la capacità di evocare emozioni ed atmosfere e sono ormai degne di far parte di collezioni pubbliche e private.

Promosso da: Comune di Modena, Museo della Figurina – Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

Redattore: PAOLA MONARI

Informazioni Evento:

Data Inizio:14 settembre 2012
Data Fine: 24 febbraio 2013
Costo del biglietto: gratuito
Luogo: Modena, Museo della Figurina in Palazzo Santa Margherita
Orario: da mercoledì a venerdì 10.30-13.00; 15.00-18.00; sabato, domenica e festivi 10.30-19.00; lunedì e ma
E-mail: museo.figurina@comune.modena.it
DoveModena, Museo della Figurina in Palazzo Santa Margherita

Città: Modena
Indirizzo: Corso Canalgrande 103
Provincia: (MO)
Regione: Emilia-Romagna
E-mail: museo.figurina@comune.modena.it

 

Sogni e lavoro nelle storie dei Friulani.

La ferrovia Transiberiana 

Restituzione alla pubblica opinione dell’epopea dei lavoratori Friulani lungo la Transiberiana a partire dagli ultimi anni del XIX secolo sino ai primi ’90 presentando immagini ,testimonianze ed oggetti emblematici delle condizioni di vita e delle vicende storiche che li riguardano.

Redattore: FULVIO BRUMATInformazioni EventoData Inizio:14 settembre 2012

Data Fine: 11 novembre 2012

Costo del biglietto: gratuito; Per informazioni 0434 231418

Prenotazione: Telefono prenotazioni: 0434 231418/231437 (in orario di apertura)

Luogo: Pordenone, Spazi Espositivi Provinciali

Orario: mar. – ven. 15.00 – 19.00 ; sab. – dom. 10.00 – 19.00 ;lun. chiuso

E-mail: cultura@provincia.pordenone.it

 DovePordenone, Spazi Espositivi Provinciali

Città: Pordenone

Indirizzo: Corso Garibaldi – Pordenone

Provincia: (PN)

Regione: Friuli-Venezia Giulia

E-mail: cultura@provincia.pordenone.it

Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…) ?

Abbiamo disponibile:

1) La sezione culturale di un settimanale cartaceo

2) Uno spazio d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di una tv (digitale terrestre e web),

3) Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura” http://ischia.italiadellacultura.it/ ,

4) Una testata giornalistica on line

5) Il sito www.emmegiischia.com,

6) Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione

7) Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.

8) Numerose altre opportunità

Se vuoi ne parliamo.

Per contatti:

Bruno Mancini

Cell. 3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 23

emmegiischia@gmail.com

Il portale di Italia della cultura – IDC- si propone come il sito in cui trovare il maggior numero possibile di eventi appunto culturali presentati sul territorio italiano. Posso assegnarti un login con il quale inserire autonomamente gli eventi di tuo interesse se m’invierai il nome l’indirizzo mail e un recapito telefonico.

emmegiischia@gmail.com

https://www.emmegiischia.com/wordpress/idc

emmegiischia@gmail.com

Bruno Mancini, ideatore del progetto culturale “Le nostre isole”

Il progetto culturale LENOIS nasce dal desiderio di costruire una TRIBU’di Artisti (Poeti, Narratori, Pittori ecc) che non si accontenti di rimanere segregata tra le quattro mura dei propri “siti”, ma decida di dare battaglia con le stesse armi e sullo stesso campo ove spadroneggiano banalità edulcorate omologate e massificate, e voglia farlo accettando di utilizzare a tale scopo alcune forme pubblicitarie come veicolo promozionale.

https://www.emmegiischia.com/wordpress/notizie/contatti

Italia della Cultura ischia http://ischia.italiadellacultura.it/ in questo periodo è impegnata nel proporre nuove forme di attività utili a dare visibilità al portale e pubblicità agli eventi, due delle quali mi sembra interessante proporre alla tua attenzione.

Scambio di visibilità. Perchè non pubblicizzare ItaliadellaCultura sulle locandine degli operatori culturali? Può essere un’idea avvincente. Possiamo dare visibilità ad un evento all’interno della newsletter, in modo assolutamente gratuito. In cambio chiediamo l’inserimento del logo sulle locandine degli eventi promossi dai nostri operatori.

Servizi. Sono disponibili con una serie di servizi introdotti per render più accattivante ItaliadellaCultura. Il primo di questi, già attivo, riguarda l’ospitalità fornita da Alberghi e Bed and Breakfast nel vostro comune. L’utente interessato all’evento a Roma, per esempio, potrà scoprire possibili strutture convenzionate suggerite dal coordinatore locale, inserite in specifiche schede sul nostro sito. Si tratta di un servizio molto utile, presente tutto l’anno.

Da Ischia, l’Arte – terza serieAnniversario “Il Dispari” e presentazione “Adotta una poesia”Una poesia

5 poesie 3 canzoni

Da Ischia, l’Arte – seconda serie

Da Ischia, l’Arte

PMN- Show Bruno – Poesie – Musiche – Notizie

Presentazioni

TG LENOIS

Musica e Poesie

News e Poesie

Teatro e Poesie

Luoghi e Poesie

Arte e Poesie

Monografie

TV

A bordo campo

Video poesie di Bruno Mancini

Musica

Nicola Pantalone

Video poesie di Roberta Panizza

Video poesie dei Pionieri

Video poesie Mareblù 2009

Video poesie Miramate 2010

Video poesie Autori vari

Video poesie serie 2

Eventi

MP3

http://www.livestream.com/lanostraisolahttp://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsnhttp://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola

http://www.teleischia

http://www.radiosi.org/

http://www.marateawebradio.it/

You-tube

Radio

Radio invisibili

Webmaster

MP3

Hits: 8