Intervista Mencarini

Benvenuti

Corriere dell’Isola – 13 Gennaio 2011 –

Sacha Savastano

Sacha Savastano intervista

Copia di ANTONIO MENCARINI -2

Antonio Mencarini
Sacha intervista Mencarini

Si chiuderà con gli incontri del 14 e del 15 Gennaio, tenuti come sempre presso la

Biblioteca 7890

Biblioteca Antoniana, la presentazione dell’Antologia Poetica “

Cop ant 4 iniz bozza 2 comp

Ischia, Mare e Poesia”, prodotta nell’ambito dell’ormai noto progetto culturale “La nostra Isola”. Diversi i motivi di interesse della serie di conferenze, oltre all’ovvia curiosità verso le varie liriche presentate dagli artisti: notevoli sono stati anche i momenti di varietà, con protagonista l’inossidabile

Enzo Boffelli


Enzo Boffelli , i sempre ben accetti interventi di artiste visive quali

Clementina Petroni e

Nunzia Z foto 25012010

Nunzia Zambardi, la forza e la classe di

katia ipomea antologia

Katia Massaro, ed ovviamente gli excursus dell’attesissimo Antonio Mencarini, attore ed artista a tutto tondo, milanese d’adozione ma partenopeo di nascita, da anni voce ufficiale del progetto sia per ciò che concerne gli appuntamenti “live”, sia per le registrazioni. A lui è stato affidato l’arduo compito di presentare le poesie ad un pubblico vasto e competente. A lui abbiamo chiesto, tra le altre cose, perché ad Ischia sia più difficile che altrove fare cultura.

“In effetti a Ischia la situazione è davvero strana.” – riflette Mencarini – “Sembra quasi che alle istituzioni isolane il discorso culturale non interessi per nulla. E posso dire di essermi fatto un’idea precisa della situazione, faccio parte ormai da anni del progetto di Bruno (Mancini ndr), uno dei più importanti cui abbia avuto modo di partecipare in tanti anni all’insegna del teatro e della recitazione”.

Un passo avanti e due indietro: come nasce la passione per la recitazione in Antonio Mencarini?

“Una passione del genere ti nasce fin da ragazzo: frequentavo corsi di recitazione da giovanissimo a Roma, ma i casi della vita hanno voluto che mi allontanassi da questo mondo per qualche anno, principalmente per motivi lavorativi. Una volta andato in pensione ho però ricominciato subito a recitare: sono andato in scena più e più volte a Milano e a Monza, mi piace pensare di aver contribuito ad esportare un po’ di napoletanità in Brianza.”

Un percorso artistico che ha condotto infine all’incontro con

Bruno Mirna

Bruno Mancini. “Io e Bruno ci siamo conosciuti grazie al tramite di Luciano Somma, con il quale mi ero già trovato più volte a cooperare. Dopo quel primo incontro ho partecipato a tutte le iniziative promosse nel quadro de ‘La Nostra Isola’, non ultima quella della scorsa estate (la presentazione della precedente antologia all’Hotel Miramare e Castello ndr). Ormai mi sento parte della famiglia, ed è un onore esserne la voce ufficiale”. Una famiglia che cresce ed i cui membri aumentano di anno in anno… “E’ verissimo. Sono sorpreso in particolar modo dal numero e dalla preparazione delle personalità che si sono unite a noi. E’ il caso di Franco Calise, di Nunzia Zambardi, di Clementina Petroni, di Liga Lapinska e ne sto sicuramente dimenticando tanti. Una cosa è indubbia: abbiamo grande capacità di aggregare personalità artistiche di ogni tipo.” Un ensamble di talenti vari per un mix unico: cosa deve aspettarsi il lettore di “Ischia, Mare e Poesia?” “Anzitutto una serie di testimonianze umane. “- Mencarini risponde dopo un attimo di riflessione – “Gli autori selezionati per la raccolta sono innanzitutto persone le quali amano la poesia, e che attraverso essa si esprimono, latori di un modo di fare arte genuino, veritiero e innovativo.”

Bisogna allora forse chiedersi come mai tutto questo talento, anche messo insieme, venga ancora un po’ ignorato da chi di dovere. ” Secondo me, il progetto ‘La Nostra Isola’ è un qualcosa di eccezionalmente importante.” – Mencarini ha le idee chiare – “Oltre che per la qualità intrinseca, anche per il fatto che si cerchi di dare una scossa ad un mondo della cultura troppo spesso distratto nei confronti della Poesia. Questo avviene ovunque, sia ben chiaro. Ma qui ad Ischia in particolar modo.” Si torna al discorso d’apertura. “E’ una situazione bruttissima. Quelle forze che potrebbero trarre vantaggio dal tipo di discorso che facciamo noi, semplicemente non lo fanno.

Roberta Panizza per Il Golfo

Roberta Panizza, per fare un esempio, è stata immediatamente cooptata dal suo comune d’appartenenza in un’apposita Commissione Cultura, anche in riconoscimento del suo lavoro come nostra Direttrice Artistica. Credo sia l’ennesima dimostrazione del talora imbarazzante dislivello esistente a livello generale tra Nord e Sud, bisogna ammetterlo con serenità, è un problema di mentalità prima di tutto. Ricordiamoci che a Napoli hanno cercato di usare i soldi della Comunità Europea per pagare Elton John, pur con tutti i noti problemi della città. Speriamo che almeno a Ischia non si segua un esempio così sciagurato.”
Già, speriamo.

Sacha Savastano

bannerok

Accordo siglato in settimana tra la direttrice

Lucia Annicelli e Bruno Mancini

LA NOSTRA ISOLA,

UNIONE D’INTENTI
CON

LA BIBLIOTECA ANTONIANA

Di Sacha Savastano

Corriere dell'Isola 19112010 comp

IL progetto culturale “La nostra Isola” potrà d’ora in poi godere di una nuova e importante partnership in grado di potenziare ulteriormente la portata e l’eco delle proprie lodevolissime iniziative. E’ proprio di questi giorni infatti la notizia di un accordo con la Biblioteca Antoniana di Ischia, nella persona della direttrice Dottoressa Lucia Annicelli, ed il responsabile e pioniere dell’iniziativa, Bruno Mancini.

L’intesa, i cui termini non sono stati ancora totalmente divulgati, dovrebbe prevedere la presentazione della nuova edizione dell’antologia poetica (di cui nome e contenuti permangono al momento top secret) e di alcuni degli autori protagonisti nella sede di Rampe S.Antonio, un happening che come sempre unirà lirismo, poesia, intrattenimento e spettacolo.

Sicuramente presenti pionieri de “La nostra Isola” come Roberta Panizza, da poco entrata a far parte della Commissione Cultura del Comune di Vermiglio (un riconoscimento dovuto in parte anche anche al lavoro svolto in questi anni come Direttrice Artistica del progetto), Antonio Mencarini, Katia Massaro e Nunzia Zambardi, Clementina Petroni e Franco Calise

Poter contare sull’appoggio della Biblioteca Antoniana è per noi motivo di grande orgoglio.” – riferisce Bruno Mancini – “Il progetto prende rapidamente forma, stiamo riscuotendo un gran successo anche con i neonati programmi radiofonici e televisivi. Posso anticipare che abbiamo concordato con la direttrice Dottoressa Annicelli alcune date a cavallo tra Dicembre e Gennaio, ma per ora non posso rivelare molto di più.

Una cosa è però scontata: si sta vivendo un momento decisivo nell’ottica di un rilancio sempre più deciso della cultura isolana, un “restart” che dobbiamo in massima parte allo spirito d’iniziativa di pochi ma tenaci pionieri. Sarà però l’appoggio popolare, in verità per ora mai venuto meno, a decretare il definitivo e duraturo successo delle operazioni, e l’apertura ufficiale di una nuova stagione per l’arte dell’Isola Verde. Staremo a vedere.

bannerok

A seguito di un accordo raggiunto proprio in queste ore tra il direttivo del progetto culturale “La nostra isola” ed il Proyecto Team Antorva, gruppo spagnolo che si occupa di comunicazione a tutto tondo, a breve partirà un format tv pensato ad hoc in modo da sdoganare la cultura letteraria isolana anche sul piccolo schermo.

Corriere 30092010

Il gruppo Antorva, da sempre all’avanguardia nel campo della promozione di giovani artisti (musicisti in particolare) si occuperà dunque della trasmissione di un appuntamento fisso con la poesia ischitana, mediante i diversi partner ( emittenti di web tv e digitali) che fanno parte dell’accordo: ed anche se non si hanno notizie certe in merito, si può affermare che il bacino di utenti possibili per la trasmissione sarà nell’ordine delle decine di migliaia di unità.

Davvero non male. “E’ un passo molto importante.” – riferisce il responsabile del progetto “La nostra Isola”, Bruno Mancini – “L’incentrare un programma televisivo sugli autori e sulle poesie facenti parte del nostro progetto rappresenta una sfida che accogliamo con grande gioia e che affronteremo con tanta grinta. Inoltre, la partenza di questa iniziativa ci da anche modo di rendere ulteriore risonanza agli artisti di diversa ispirazione che hanno deciso di unirsi al nostro progetto. Artisti dell’immagine, musicisti e tanto altro ancora”.

Si ha probabilmente a che fare con un passo importante per la cultura ischitana tutta: se da un lato non si ricordano a memoria altre iniziative in grado di trovare un proprio spazio nell’affollatissimo etere europeo, dall’altro si dovrebbe sottolineare come il sincretismo di media diversi possa condurre ad un prodotto culturale nuovo, che prende le mosse da entrambi senza seguirne nessuno.

D’altronde, essere pionieri è anche questo.

Sacha Savastano

bannerok

Nel corso della presentazione dell’antologia del duo

Mancini-Panizza, l’arte nelle sue molteplici forme in

scena tra le suggestioni di Ischia Ponte

HAPPENING CULTURALE Al


“MIRAMARE E CASTELLO”


Si aprirà il prossimo 19 luglio al “Miramare e Castello” di Ischia Ponte l’evento di presentazione dell’antologia poetica “Ischia, un’isola di…”, a cura del progetto culturale “La Nostra Isola” di Bruno Mancini e Roberta Panizza.

Corriere 23062010 sacha miramare

La sei giorni, che comprenderà oltre alla lettura di stralci del volume anche diverse incursioni nell’intrattenimento, darà modo agli autori delle liriche di presentarsi a pubblico e stampa, e la possibilità a diversi enti, isolani e non, di porgere il proprio saluto e di palesare il proprio appoggio all’iniziativa tutta. Naturalmente l’attenzione maggiore è tutta attorno ai poeti, grandi protagonisti delle serate, che vedranno (in alcuni casi, per la prima volta) le proprie opere recitate da artisti di grande esperienza di fronte ad una platea piena di addetti ai lavori e di inviati dal mondo dell’informazione; un mix molto interessante che si arricchisce anche del talento e dell’esperienza di scrittori già noti ed affermati che hanno già avuto modo di prendere parte, con le loro poesie, alle antologie precedenti.

Iniziano già a fioccare conferme riguardo i nomi delle personalità dal mondo dell’arte e della cultura che prenderanno parte alla kermesse: da Antonio Mencarini ad Alberto Liguoro, passando per stimati e talentuosi musicisti come Raffaele Colombo ed Antonio Di Pinto, i quali peraltro allieteranno lo svolgersi dei lavori con il loro grande talento chitarristico. Da ricordare anche il grande contributo offerto dalla pittrice Nunzia Zambardi, le cui opere saranno esposte in una mostra pittorica (già aperta al pubblico, proprio in questi giorni, presso gli Hotel Miramare e Mareblu) di indubbia importanza che farà da gustosissimo contorno alla portata principale. Ma si è solo all’inizio: è facilmente prevedibile che nel mese che ci separa dall’inaugurazione dell’happening culturale saranno tante altre le ufficializzazioni riguardanti altri ospiti eccellenti, che arricchiranno ulteriormente il tutto. Non resta che aspettare.

Sacha Savastano

Contatto stampa

savastanosacha@gmail.com

emmegiischia@gmail.com

Immagini per la stampa disponibili su

http://www.emmegiischia.com

Hits: 9

Lascia un commento