Il Dispari 2012 09 27

Benvenuti



Il Dispari -Settimanale di Gaetano di Meglio – 2012 09 27 – Copertina


Il Dispari -Settimanale di Gaetano di Meglio – 2012 09 27 – Sommario

 

DON BACKYMONDIMANCINI

Un binomio vincente per il rilancio della poesia

 

Per la prima volta in assoluto Don Backy, invitato dalla redazione culturale del nostro settimanale, ha letto poesie in video, autorizzandone la diffusione con qualsiasi mezzo, anche tramite canali televisivi.

Poesie, per giunta, scritte da autori, viventi, quasi del tutto sconosciuti al grande pubblico. Poesie cioè scritte da Autori Amici e/o Pionieri di  MONDIMANCINI!

Don Backy, lo scrive Roberta Panizza nell’altro articolo di questa pagina presentandocene uno spaccato artistico che lo ritrarrà a tutto tondo, “… ha saputo fissare la propria impronta nella storia della musica”.

Don Backy, lo affermerà Marina De Caro nel prossimo numero di questo settimanale nell’intervista esclusiva che le è stata rilasciata appunto da Don, è “… un mito nell’immaginario collettivo, un cantante, un poeta, una persona umile, ma consapevole del proprio valore; è un uomo dolcementediretto“.

Don Backy è certamente, a mio avviso, un artista con tali e tanti altri meriti; ed è, senza dubbio, un uomo che tali riconoscimenti li ha davvero guadagnati con dignità e con onestà intellettuale.

 

Ho inteso aprire questa pagina con l’affermazione, esplicitamente confermata da Don Backy, perché questo risultato riempie tutti noi di orgoglio e ci pungola nel continuare a perseguire il grande obiettivo di far riconquistare alla poesia il palco di primo piano che le compete nell’attuale società italiana, e poco importa se i progetti culturali che sono da noi proposti ormai da oltre 5 anni non hanno trovato nell’isola d’Ischia nemmeno il “conforto” di una telefonata, non dico dall’usciere di uno dei sei super Sindaci o dalle segreterie delle decine di super Assessori che si sono alternati durante questo periodo, ma nemmeno da parte di uno qualsiasi degli oltre cento consiglieri comunali eletti allo scopo – ANCHE – di valorizzare la cultura e l’Arte nella nostra isola.

 

Del resto noi (qui non si intenda “noi” come un plurale maiestatis ma come un pronome personale che rappresenta una moltitudine di soggetti TENACI, TESTARDI e LOQUACI) abbiamo innumerevoli volte pubblicamente criticato la disattenzione con la quale la classe politica di TUTTI GLI SCHIERAMENTI segue le vicende di matrice culturale che non siano originate da individui, associazioni, o lobby “amiche”.

Le risposte, sono state sempre tutte uguali: un assordante SILENZIO.

 

Ciò è socialmente avvilente, ma non tutto il male viene per nuocere così che la desolante realtà delle loro assenze dalla scena pubblica fa sì che la Poesia continui a mantenere una sua autonomia espressiva grazie a sparuti ma competenti gruppi di appassionati – scrittori, lettori ed Artisti TENACI, TESTARDI e LOQUACI – capaci di contrastare gli stupidi silenzi d’infelici pseudo rappresentanti del popolo, più correttamente definibili CIECHI SORDI E MUTI piuttosto che amministratori della nostra società civile.

Prima o poi anche le pietre si accorgeranno che MONDIMANCINI è uno di questi gruppi di TENACI, TESTARDI e LOQUACI .

Don Backy – MONDIMANCINI sarà un binomio vincente per il rilancio della poesia e dei progetti made in Ischia.

 

Bruno Mancini

 

DON BACKY E LA POESIA

Penso che un fiore può far rima con amore

Sono una convinta sostenitrice della tesi secondo la quale le canzoni non sono altro che poesie musicate.  Questo se si considera la poesia per quello che a mio giudizio è: un vestire di parole le realtà e le altrimenti sfocate visioni interiori che in questo modo prendono forma e, uscendo dal buio dell’irrazionalità, tolgono forza e potenza ai mostri che si nascondono al di sotto della nostra coscienza.

Ecco quindi attuata in questo modo la cosiddetta catarsi, tanto agognata dai poeti, i quali cantano anche e  soprattutto dei loro o degli universali patimenti e struggimenti d’amore, temi che certamente coinvolgono e interessano la maggior parte degli abitanti di questa terra. Chi si accinge ad ascoltare canzoni, non fa altro quindi che soddisfare l’innato bisogno di poesia che risiede, consapevolmente o meno, in ognuno di noi.

E tanto più si soddisfa questo bisogno se si ascoltano le canzoni di un affermato cantautore italiano che ha attraversato il mezzo secolo appena trascorso calamitando attorno ai propri motivi ascoltatori di varie generazioni. L’amore cantato da Don Backy è infatti l’amore di tutti, fatto di delusioni, di desideri insoddisfatti, di intense emozioni, di estasi eteree e di tutto ciò in cui ognuno può e vuole identificarsi.

“Se non fosse perché sei così
per la luce che splende di te
per le mani che stringono il sole
e per l’aria che vive di te…”

“… col tuo respiro mi regali il vento
con il tuo corpo mi regali il mondo
hai nel tuo volto tutto ciò che vive
amo la vita quando amo te…”

“… Quando dormi e l’infinito
ti cammina nella mente
senza peso e senza tempo
io non posso dire niente
io non so che cosa senti
io non so che cosa sogni
un tormento sei per me
Nulla so del mondo che ti ha rapita
anche se tu mi sei vicina
ti allontani da me
Ora sei padrona dell’infinito
vorrei solo poter entrare
nei tuoi sogni con te…”

“… Il sole si affoga nel mare e mi toglie il suo assedio
la notte si sdraia sul mondo con l’abito nero
nella mia mente, c’è solo il sonno
ed il volto rosa di un sogno, che chiude i miei occhi
Un angelo di un altro cielo mi viene vicino
e poi dolcemente mi sfiora le labbra ma è vano…”

Questi sono solo alcuni dei molteplici e poetici versi di Don Backy distribuiti in decine e decine di canzoni che vanno dagli anni sessanta fino ai giorni nostri.  Aldo Caponi, vero nome dell’autore che in questa pagina vogliamo omaggiare, ha reso davvero un notevole contributo alla fame di poesia di chi lo ascoltava e lo ascolta. E’ facile comprendere come i giovani, ma anche i meno giovani, dal periodo della contestazione fino ad oggi abbiano potuto e possano trovare in queste pagine musicali immagini familiari ai propri sentimenti e a tutto ciò che si annida nel profondo di ogni animo sensibile.

Don Backy, che ha saputo fissare la propria impronta nella storia della musica non è però solo portavoce di infiniti palpiti d’amore, ma sa spingersi nell’introspezione:

“… Canto fuori dalla partitura,
canto fuori anche dal coro
batto quattro e parto con l’inciso
quando penso che sia il caso…
Non sono al servizio di nessuno
del partito più opportuno
ma non sono certo un qualunquista
tanto meno un conformista… “

o nell’analisi dei più vari stati d’animo e situazioni interiori che coinvolgono l’umano:

“Gli alberghi sono luoghi piuttosto misteriosi,
ci si svolgono riti e culti fantasiosi.
Ognuno ci si chiude con le proprie bugie
le proprie solitudini, e le malinconie…

… S’impara molto in queste, tristi ed opache stanze
fuori siamo lustrini, pajette e tenui danze.
Ingenuamente dentro, in questi strani posti
teniamo i nostri scheletri, ché siano ben nascosti.”

fino ad inoltrarsi in temi sociali:

“Da un gran balcone i bimbi / Vanno a guardare sulla terra
la nostra storia sanno, sete d’oro e di potere, lo sterminio con la guerra
O terra decadente / Già segnata è la tua sorte
rifugio di formiche che si gonfiano di boria sotto il piede della morte… “

Don Backy in una sua canzone afferma: “Penso che un fiore può far rima con amore” e certamente lo stile dei suoi testi rispecchia in generale questa sua visione dello scrivere e del comporre canzoni, ma è anche certo che egli desideri andare più in profondità nel sondare gli accadimenti dell’animo umano.

L’impulso artistico teso a rappresentare in molteplici modi la realtà è in lui così vivo da averlo spinto inoltre a cimentarsi in altre forme d’arte quali la pittura, con pregevoli risultati.

Stiamo parlando di un personaggio che cimentandosi anche come attore, come scrittore, come autore di testi per illustri colleghi cantanti e in tanto altro, va preso come esempio della più fervida fecondità artistica ed intellettuale.

Roberta Panizza

Il Dispari -Settimanale di Gaetano di Meglio – 2012 09 27 – Pagina culturale MONDIMANCINI

 http://ischia.italiadellacultura.it/eventi/incontri/incontri-altro/don-backy-mondimancini-un-binomio-vincente-per-il-rilancio-della-poesia/

Alle Poste di Ischia le tariffe sono variabili

dipendenti dalle impiegate.

All’Ufficio postale di  Ischia Porto le tariffe sono variabili dipendenti dalle impiegate presenti agli sportelli!

Possibile?

Sì, infatti, per chi voglia inviare libri in Italia le indicazioni rilasciate dalle impiegate possono far lievitare il  costo minimo previsto anche ben oltre il  doppio.

Fino a qualche mese fa, ignorando che essistessero tariffe speciali  per l’inoltro di plichi contenenti libri, richiedevo che alla mia busta fosse applicato il tipo di spedizione più economico e mi  affidavo alla professionalità del dipendente di turno, pagando l’importo richiesto senza obiezione.

Poi, un  giorno, una dipendente mi fece notare che esistevano tariffe agevolate per l’invio di libri del tipo raccomandata per mezzo delle  quali avrei risparmiato circa 5 euro rispetto alla spedizione dello stesso plico in maniera ordinaria.

Sabato, però, la sorpresa.

Cambia operatrice e cambiano le  regole: “fino ad oggi le hanno autorizzato una spedizione illegaleè questa la sintesi con  cui  mi veniva impedito di inviare i  miei libri. La nuova operatrice, infatti, diceva che per potere effettuare la  spedizione di  libri con la tariffa agevolata bisognava essere “convenzionati”.

Mentre su un sito specilaizzato, la situazione è diversa.

“Le cose si complicano, in quanto purtroppo ci sono molti impiegati delle poste che non sono a conoscenza di questo metodo di spedizione (ma le leggono le circolari?) ed altri che semplicemente si rifiutano di farlo. La scusa generalmente più gettonata è che si tratta di un servizio ad uso esclusivo delle aziende e degli editori. Ciò non è assolutamente vero!

Poichè le resistenze che incontrerete saranno molte, vi spiego passo dopo passo cosa dovete fare: imbustate i volumi che dovete spedire, scrivete sulla busta, in modo ben visibile la dicitura “Piego di Libri”, compilate il cedolino di una normalissima raccomandata, recatevi al più vicino ufficio postale.

Ora cominciano i problemi: nella maggioranza dei casi, l’impiegato postale vi dirà che il servizio non è da voi usufruibile, quindi voi dovrete rispondergli testualmente che: “esistono due tipi di piego di libri: quello ordinario (da non confondere con la posta ordinaria, in quanto non c’entra niente), utilizzabile da tutti, e quello autorizzato, ad uso esclusivo di aziende convenzionate ed editori”. Ovviamente voi userete quello ordinario in posta raccomandata.

Nel caso in cui l’impiegato che avete di fronte non sia convinto di questa vostra tesi, invitatelo ad iniziare il procedimento per la spedizione di una raccomandata. Nel suo computer si aprirà una finestra in cui ci sono varie diciture. In una di queste caselle (mi pare la seconda dall’alto) ci sono tre voci, di cui una è “raccomandata indescritta”, la seconda “piego di libri ordinario” e l’ultima “piego di libri autorizzato”. Ovviamente dovete, con la massima gentilezza, invitarlo a selezionare “piego di libri ordinario”, mentre per il resto tutto va da lui compilato normalmente. L’unica differenza sta nel prezzo che voi dovrete pagare: 3,63 euro entro i 2 Kg di peso, oppure 6,20 euro da 2 a 5 Kg di peso. Mi pare che il risparmio rispetto ad una raccomandata normale sia assicurato!

Proprio per questo motivo il Piego di Libri non è particolarmente pubblicizzato (nel sito delle Poste si trova addirittura solo ed esclusivamente nella sezione “prodotti per aziende”, nonostante anche i privati possano usufruirne anche se a tariffe diverse), ma se voi lo richiedete sono obbligati a farvelo.”

Il Dispari -Settimanale di Gaetano di Meglio – 2012 09 27 – Lettere

 

 

Numero copie Il Dispari Commissione acquisto + imballo + spese di spedizione Importo da pagare
1 € 1.00 € 7.00 €  8.00
2 € 2.00 € 8.00 € 10.00
3 € 3.00 € 9.00 € 12.00
4 € 4.00 € 10.00 € 14.00
5 € 5.00 € 11.00 € 16.00
Il plico verrà inviato tramite “Poste italiane” entro i cinque giorni lavorativi successivi all’ultimo numero di giornale richiesto. Le copie ordinate possono essere di date differenti.Pagamento anticipato a mezzo versamento su

 postpay

intestata a Bruno Mancini 

n° 4023600577730262

oppure a mezzo versamento su

Paypal comeicinesi@email.it

oppure

A mezzo Banca sul c/c

 

 

Offerte valide fino ad esaurimento copie Antologia “Adotta una poesia”:

A) Una copia dell’Antologia “Adotta una poesia” + una copia del settimanale “Il Dispari” 19 € più spese di spedizioni (pari a 5 € per l’Italia).  

B) Cinque copie dell’Antologia “Adotta una poesia” + cinque copie del settimanale “Il Dispari” a SOLI 75 € comprese le spese di spedizioni.

C) Dieci copie dell’Antologia “Adotta una poesia” + dieci copie del settimanale “Il Dispari” a SOLI 120 € comprese le spese di spedizioni.

Modulo ordinazione acquisto e spedizione

Da inviare a emmegiischia@gmail.com
Nome
Cognome
Indirizzo
Città
Codice postale
Metodo di pagamento
Il plico verrà inviato a mezzo Raccomandata “Poste italiane” entro i cinque giorni lavorativi successivi alla richiesta. Pagamento anticipato a mezzo versamento su

postpay

intestata a Bruno Mancini 

n° 4023600577730262

oppure a mezzo versamento su

Paypal comeicinesi@email.it

oppure

A mezzo Banca sul c/c

 

Allegare alla mail di ordinazione la notizie relative al  versamento.
Verrano evasi gli ordini pervenuti entro le ore 22.00 del giorno antecedente la pubblicazione richiesta.
Testata richiesta Numero copie Data publicazione Data spedizione
…. …. …. ….
…. …. …. ….
…. …. …. ….
…. …. …. ….
…. …. …. ….

 

Ischia 20 Settembre 2012-09-20 

Premio di poesia “Adotta una poesia” ideato da Bruno Mancini

con la Direzione Artistica di  Roberta Panizza

e la sponsorizzazione del settimanale “Il Dispari” di Gaetano Di Meglio

Classifica finale Autore Titolo poesia Codice votazione
1° Premio Ester Margherita Barbato Galaverna di gennaio 7
2° Premio Rita Minniti Ed il vento 6
3° Premio Nunzia Binetti In scomparsa 9
4° Premio Luigi De Luca Tu, l’aratro 20
5° Premio Stefano Milighetti Tempi moderni 19
Premio speciale – Stranieri Liga Sarah Lapinska Sono La possibilità 18
Premio speciale – Web Antonio Fiore …tinti di cenere 1
Premio speciale – Roberta Panizza Nunzia Binetti Non solo suoni 14
Premio speciale – Il Dispari Emanuela Di Stefano L’acerbo seno di  Malika 11
Premio speciale – Bruno Mancini Demo Martelli Scampoli di bene 17
6° Posto ex equo Rodolfo Vettorello Angeli senza ciglia 2
6° Posto ex equo Paola Guarini Baci 3
6° Posto ex equo Antonio Fiore Dipinto di un poeta 4
6° Posto ex equo Donato Ladik E sarò nel vento 5
6° Posto ex equo Felice Serino Gravide di lampi 8
6° Posto ex equo Italo Zingoni In-colore 10
6° Posto ex equo Italo Zingoni Le cose semplici. 12
6° Posto ex equo Lorenzo Pais Le Zagare, le arance e la 13
6° Posto ex equo Dalmazio Masini Pendolari 15
6° Posto ex equo Ivana Tata Quel che resta 16

Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi
Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi

Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…) ?
Abbiamo disponibile:
1) La sezione culturale di un settimanale cartaceo
2) Uno spazio d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di una tv (digitale terrestre e web),
3) Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura” http://ischia.italiadellacultura.it/ ,
4) Una testata giornalistica on line
5) Il sito www.emmegiischia.com,
6) Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione
7) Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.
8) Numerose altre opportunità
Se vuoi ne parliamo.
Per contatti:
Bruno Mancini
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle 14 alle 23
emmegiischia@gmail.com

Il portale di Italia della cultura – IDC- si propone come il sito in cui trovare il maggior numero possibile di eventi appunto culturali presentati sul territorio italiano. Posso assegnarti un login con il quale inserire autonomamente gli eventi di tuo interesse se m’invierai il nome l’indirizzo mail e un recapito telefonico.
emmegiischia@gmail.com

IDC


emmegiischia@gmail.com
Bruno Mancini, ideatore del progetto culturale “Le nostre isole”
Il progetto culturale LENOIS nasce dal desiderio di costruire una TRIBU’di Artisti (Poeti, Narratori, Pittori ecc) che non si accontenti di rimanere segregata tra le quattro mura dei propri “siti”, ma decida di dare battaglia con le stesse armi e sullo stesso campo ove spadroneggiano banalità edulcorate omologate e massificate, e voglia farlo accettando di utilizzare a tale scopo alcune forme pubblicitarie come veicolo promozionale.

Contatti


Italia della Cultura ischia http://ischia.italiadellacultura.it/ in questo periodo è impegnata nel proporre nuove forme di attività utili a dare visibilità al portale e pubblicità agli eventi, due delle quali mi sembra interessante proporre alla tua attenzione.
Scambio di visibilità. Perché non pubblicizzare ItaliadellaCultura sulle locandine degli operatori culturali? Può essere un’idea avvincente. Possiamo dare visibilità ad un evento all’interno della newsletter, in modo assolutamente gratuito. In cambio chiediamo l’inserimento del logo sulle locandine degli eventi promossi dai nostri operatori.
Servizi. Sono disponibili con una serie di servizi introdotti per render più accattivante ItaliadellaCultura. Il primo di questi, già attivo, riguarda l’ospitalità fornita da Alberghi e Bed and Breakfast nel vostro comune. L’utente interessato all’evento a Roma, per esempio, potrà scoprire possibili strutture convenzionate suggerite dal coordinatore locale, inserite in specifiche schede sul nostro sito. Si tratta di un servizio molto utile, presente tutto l’anno.


Da Ischia, l’Arte – terza serie

Anniversario “Il Dispari” e presentazione “Adotta una poesia”

Una poesia
5 poesie 3 canzoni
Da Ischia, l’Arte – seconda serie
Da Ischia, l’Arte
PMN- Show Bruno – Poesie – Musiche – Notizie
Presentazioni
TG LENOIS
Musica e Poesie
News e Poesie
Teatro e Poesie
Luoghi e Poesie
Arte e Poesie
Monografie
TV
A bordo campo
Video poesie di Bruno Mancini
Musica
Nicola Pantalone
Video poesie di Roberta Panizza
Video poesie dei Pionieri
Video poesie Mareblù 2009
Video poesie Miramate 2010
Video poesie Autori vari
Video poesie serie 2
Eventi
MP3

http://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsn

http://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola



http://www.teleischia
http://www.radiosi.org/
http://www.marateawebradio.it/
You-tube
Radio
Radio invisibili
Webmaster
MP3

 

Hits: 17

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini

Lascia un commento