Festa della Donna allo Studiolo di Eugenia Serafini

FESTA DELLA DONNA TRA ARTE E POESIA ALLO STUDIOLO DI EUGENIA SERAFINI CON ANNA MANNA OSPITE D’ONORE

A restituire un nuova espressione alla parola scritta e declamata e alle arti visive dove il colore e la materia attraversati da segni e linee definiscono spazi fisici e mentali a raccontare emozioni di storie che si ripetono e rinnovano nel tempo, è la Rassegna Internazionale di arti multimediali e scrittura contemporanea L’Albero delle nostre parole a cura della pittrice e poetessa, nonché performer e installazionista Eugenia Serafini che festeggia la giornata della Donna con un appuntamento di grande interesse tra arte e

Festa della Donna da Eugenia Serafini allo Studiolo a Roma

poesia. Per conto dell’Accademia in Europa di Studi Superiori ARTECOM-onlus presso lo Studiolo dell’artista, a Roma in Via del Marsi 11, il prossimo 8 marzo 2018 vi sarà un incontro fra studiosi, artisti, scrittori e personalità della cultura per ricordare l’importanza del ruolo della Donna nella società di oggi. Sempre più nella società contemporanea la donna si fa carico di incombenze esistenziali pesanti che vanno dall’accudimento famigliare alla realizzazione di lavori e professionalità che a qualsiasi livello, dai più umili ai più elevati, la rendono protagonista in assoluto della vita e della comunità. Si parlerà di come le donne nonostante siano in grado di ricoprire ruoli che fino una ventina di anni fa erano di preminenza maschili, come quelli legati al settore della medicina, dell’imprenditoria e della politica, tuttavia ancora non sono  pienamente valorizzate né adeguatamente retribuite.

Non si parlerà del drammatico tema legato al femminicidio, poiché l’ARTECOMonlus riserva di dargli maggiore rilievo in un’altra occasione.

la ragazza dell’est di Eugenia Serafini

Ospite d’onore la scrittrice e poeta ANNA MANNA, organizzatrice di eventi culturali e donna di grande spessore umano e professionale, che interverrà con le sue poesie a sottolineare il ruolo della DONNA nel contemporaneo e presenterà il progetto già da tempo da lei accarezzato, di editare un’antologia che renda onore a Roma, la Magna Mater della nostra civiltà, un’antologia concepita secondo criteri moderni e originali. Protagonisti della cultura, poeti e pittori si confronteranno in una serata ricca di spunti per un dibattito molto sentito nella società attuale, portando ciascuno il proprio contributo attraverso opere d’arte. Così accanto ad artisti quali Iolanda La Carrubba, Lina Morici, Silvana Bar6oni, Eugenia Serafini, Silvana Leonardi saranno tra gli altri, Mario La Carrubba, Nicolò Giuseppe Brancato e Umberto Maria Milizia, Massimo Elmi. E poi Fausta Genziana Le Piane, Iole Chessa Olivares, Plinio Perilli, Maria Grazia Fuoco, Maria Teresa Serafini De Fazi, Maria Grazia Martina, Luciana Salvucci ed altri scrittori che offriranno il proprio contributo alla conversazione e alla poesia, con Eugenia Serafini, Silvana Baroni ed Elvi Ratti. A chiudere l’evento volto a raccontare l’immagine della Donna tra presente e passato verso un futuro in cui siano pienamente riconosciute le sue capacità e talenti, saranno gli interventi dei professori Nicolò Giuseppe Brancato, Presidente dell’Accademia in Europa di Studi Superiori Artecom-onlus e Umberto Maria Milizia, Vicepresidente. Un’occasione speciale per valorizzare ancor più l’elemento femminile nella società attraverso le variegate e profonde espressioni della cultura nelle sue diverse manifestazioni e sfaccettature.  La poesia e l’arte attraverso i loro linguaggi delicati e intensi, che sono il frutto del viaggio all’interno nelle aree più profonde dell’anima, restituiscono una uova visione del rapporto con la realtà guardando al cambiamento e alla trasformazione quali possibilità per far veicolare idee e pensieri in divenire.

Silvana Lazzarino

 

 

FESTA DELLA DONNA, 8 MARZO

CON L’Accademia in Europa di Studi Superiori ARTECOM-onlus

Studiolo, Via dei Marsi, 11, Roma,

giovedì 8 marzo 2018 ore 18,00

Ingresso libero

Per informazioni. www.artecom-onlus.org, telefono 3471871523

 

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

 

 

 

LE DONNE E IL LAVORO MOSTRA FOTOGRAFICA

 LE DONNE E IL LAVORO NEGLI SCATTI DI CARLO E MAURIZIO RICCARDI

IN MOSTRA ALLA CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

Per l‘uomo e la società il lavoro è fondamentale: esso rappresenta un dovere, ma anche un diritto per tutti i cittadini. L’emancipazione femminile in campo sociale e civile ha permesso alle donne di liberarsi di quel ruolo subordinato rispetto alle figure maschili che le costringeva ad essere succubi, nell’impossibilità di decidere liberamente della propria vita. Nel corso degli anni le donne hanno saputo conquistarsi gli stessi diritti degli uomini, diritti civili e sociali. Anche il diritto al lavoro è stato conquistato con forza e determinazione dalle donne, finalmente libere di mostrare le proprie risorse e capacità, affermandosi tanto nella politica, quanto in ambito imprenditoriale, ricoprendo ruoli che prima erano impensabili.

Donne e lavoro mostra fotografica a Roma Casa della memoria e della storia

Le donne e il lavoro
mostra fotografica a Roma Casa della memoria e della storia

Il lavoro, dal più semplice al più complesso, da quello più artistico e creativo a quello più orientato ai settori scientifici e tecnologici diventa per la donna occasione per affermare oltre alla propria preparazione, personalità e carattere, dando prova di capacità anche inaspettate. Sempre più le donne si stanno affermando nel campo della medicina e della scienza, ma anche in politica ricoprendo ruoli di rilievo. In questi ultimi anni la donna si è costruita un ruolo sempre più preciso e significativo con funzioni dirigenziali ad indicare come talento e capacità possano superare qualsiasi barriera ideologica e sociale. L’emancipazione femminile nella quotidianità del lavoro lungo un arco di tempo che va dal periodo bellico ad oggi, è raccontata con accenti intensi e coinvolgenti dal fotografo Carlo Riccardi primo paparazzo della “Dolce Vita” e da suo figlio Maurizio, direttore dell’Agenzia di documentazione fotografica Agr. e autore di diversi libri monografici tra cui “I tanti Pasolini” (Armando, 2015) e “Gli anni d’oro del Premio Strega” (Ponte Sisto, 2016). In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, la Casa della Memorai e della Storia di Roma presenta una rassegna fotografica dedicata alla loro attività, a testimoniare una realtà importante della storia della società italiana con protagoniste proprio le donne impegnate nel lavoro, opportunità di riscatto e valorizzazione.

Le donne e il Lavoro mostra fotografica a Roma

L’esposizione, “Donne & Lavoro”, che inaugura l’8 marzo 2017 alle ore 18.00, promossa da Roma Capitale -Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali e curata da Giovanni Currado e Marino Paoloni, riscostruisce gli entusiasmi e le emozioni, ma anche le fatiche e le umiliazioni di tante donne desiderose di cambiare e sentirsi libere. Gli scatti in mostra di Carlo Riccardi, amico di Ennio Flaiano, Federico Fellini e di Totò,  descrivendo la  quotidianità del lavoro, restituiscono uno spaccato sociale delle donne alle prese con diversi mestieri durante e dopo il periodo bellico: contadine, operaie, paracadutiste, gommiste, benzinaie e tassiste. Dinne, madri e a volte padri, che lavorano con il sorriso e la determinazione pronte ad affrontare i cambiamenti presenti nei diversi contesti della vita quotidiana. Accanto ai suoi scatti sono quelli del figlio Maurizio Riccardi che si soffermano sulle donne lavoratrici di oggi: dalle donne-poliziotto e donne-magistrato, alle avvocatesse, dalle grafiche alle archeologhe, fino alle addette alla raccolta dei rifiuti e alle direttrici d’orchestra. Un omaggio al mondo delle Donne, a quelle donne che vivono il proprio mestiere con entusiasmo pur nella fatica, lontane dal seguire i miti dell’apparire ad ogni costo come sempre più accade in questi ultimi tempi.. A fare da contraltare a questi scatti dedicati alle lavoratrici di oggi, sono quelli ripresi sempre da Maurizio Riccardi durante i suoi viaggi internazionali tra Etiopia, Mozambico e Repubblica Democratica del Congo. Immagini che mostrano le lavoratrici di questi tre stati nella loro umiltà e semplicità dal cui sguardo emerge il desiderio di riscatto che è umano e sociale e che potrà realizzarsi abbattendo i confini nazionali e sottolineando l’importanza del ruolo della donna nella società moderna entro un’ottica universale.

Silvana Lazzarino

 

 

NOTIZIE SU CARLO E MAURIZIO RICCARDI

 Carlo Riccardi (1926) è il primo paparazzo della “Dolce Vita”. Amico di Ennio Flaiano, Federico Fellini e di Totò, ha raccolto in un grande archivio settant’anni di Storia italiana. I suoi scatti sono esposti in mostre permanenti a Pechino, Roma e San Pietroburgo. Negli anni cinquanta fonda la rivista «Vip» e lavora per «Il Giornale d’Italia» e «Il Tempo». Ha documentato sei elezioni papali e di  recente ha pubblicato il libro fotografico Sophia Loren – Se mi dice bene (Armando, 2014) in omaggio agli 80 anni della grande attrice.

Maurizio Riccardi (1960) fotografo, è direttore dell’Agenzia di documentazione fotografica Agr. Dirige l’Archivio Riccardi e opera su tutta la sfera della comunicazione multimediale. Fra le sue mostre “Vita da Strega”, sulla storia del più importante premio letterario italiano, e “I papi santi”. Ha pubblicato numerosi libri monografici tra cui I tanti Pasolini (Armando, 2015) e Gli anni d’oro del Premio Strega (Ponte Sisto, 2016). Nel 2011 ha dato vita alla galleria Spazio5, diventando in pochi anni punto di riferimento culturale a Roma.

L’Archivio Fotografico Riccardi, iscritto presso la Soprintendenza Archivistica del Lazio di Roma in qualità di Patrimonio di Interesse Nazionale, è composto da oltre un milione di negativi originali, che ritraggono altrettanti momenti più o meno noti della vita politica, sociale e di costume che hanno caratterizzato gli ultimi settant’anni di Storia italiana.

DONNE & LAVORO

MOSTRA FOTOGRAFICA

Casa della Memoria e della Storia, Via San Francesco di Sales, 5- Roma

Orario: dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 20.00

dall’8 marzo al 13 aprile 2017

Inaugurazione mercoledì 8 marzo 2017 ore 18.00

Per informazioni: tel 060608 – 06.6876543, www.comune.roma.it/cultura

Ingresso libero,

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-i-suoi-alberi-dipinti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-bibliolettura-interattiva-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-a-venzia-controcosmo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/helmut-newton-in-mostra-a-napoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/percorsi-con-il-valore-del-femminile/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/successo-per-lo-spettacolo-a-roma-lisola-dei-fiori/

   Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/eugenia-serafini-il-segreto-stupore-degli-alberi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-incontro-di-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/a-venezia-alla-galleria-bugno-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/a-napoli-in-mostra-lerotismo-di-helmut-newton/

http://www.ildispari24.it/it/ascolto-e-consapevolezza-con-il-valore-del-femminile/

http://www.ildispari24.it/it/simona-marchini-all-isola-dei-fiori-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-il-premio-comunicare-leuropa/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2017-02-06/

http://www.ildispari24.it/it/forse-non-tutti-sanno-che-in-italia-il-nuovo-libro-di-isa-grassano/

http://www.ildispari24.it/it/fosforo-portatore-di-luce-mostra-di-paola-de-rosa/

http://www.ildispari24.it/it/daniele-da-volterra-alla-galleria-corsini/

http://www.ildispari24.it/it/art-walk-2017-alba-gonzales-e-patrizia-canola/

http://www.ildispari24.it/it/michelangelo-antonioni-rassegna-alla-casa-del-cinema-di-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-seduzione-dellimmagine-silvana-lazzarino/

http://www.ildispari24.it/it/premio-comunicare-leuropa-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/paola-de-rosa-e-i-portatori-di-luce/

http://www.ildispari24.it/it/il-maestro-andrea-trisciuzzi-espione-a-roma-sala-da-feltre-open-art/

 

Convegno 8 marzo

Convegno 8 marzo

CONVEGNO IL SENSO DELLA RELAZIONE, ASSOCIAZIONE “IL VALORE DEL FEMMINILE”

NELLA GIORNATA DELLA DONNA

A partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso l’universo delle donne poco alla volta si è fatto strada impegnandosi per far valere i propri diritti e decidere liberamente della propria vita. Le donne con costanza e nel corso degli anni hanno saputo conquistarsi gli stessi diritti degli uomini, diritti civili e sociali, tra questi il diritto al lavoro che ha loro permesso di mostrare le proprie risorse e capacità, affermandosi tanto nella politica, quanto in ambito imprenditoriale, ricoprendo ruoli che prima erano impensabili. Sempre più le donne si stanno affermando nel campo della medicina e della scienza, ma anche in politica ricoprendo ruoli di rilievo. In questi ultimi anni la donna si è ritagliata un ruolo sempre più preciso e significativo con funzioni dirigenziali a dimostrazione di come talento e capacità possano superare qualsiasi barriera ideologica e sociale.
Convegno LOGOS, EROS, E INTIMITA’ Il senso della relazione

Forti e coraggiose,

Convegno LOGOS, EROS, E INTIMITA' Il senso della relazioneappassionate e misteriose, fragili e timide, le donne svelano un universo di emozioni attraverso storie e esperienze di vita ognuna con caratteristiche diverse dove si leggono accanto alla determinazione e al coraggio, momenti di sofferenza e dolore. A questo universo così forte e fragile, appassionato e misterioso e al loro complesso relaz6ionarsi con l’orizzonte maschile, è dedicato il convengo LOGOS, EROS E INTIMITA’. Il senso della relazione organizzato dall’Associazione IL VALORE DEL FEMMINILE di cui è Presidente Virginia Vandini direttore Centro Italiano Counseling Umanistico.

Il convegno, che si svolgerà l’8 marzo 2016 a Roma presso l’Aula Wolf –dell’Università “La “Sapienza” nella Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione in Via Salaria, 113  dalle  9.00 alle 13.30 attraverso interventi di esperti nel campo della sociologia, della psicologia, del counceling, presenterà un’analisi di come donne e uomini possano camminare insieme in modo costruttivo nella quotidianità confrontandosi e creando rapporti di collaborazione e fiducia, guardando alle differenze come un arricchimento.

Patrocinato dalla Società Italiana Counseling,

Città Metropolitana di Roma Capitale e Regione Lazio e in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, il convegno, con l’accreditamento dell’Ordine degli Assistenti Sociali del Lazio, guarda alla relazione tra donne e uomini in quanto realtà dove trovare condivisione, occasioni di crescita per evolvere e migliorare insieme riscoprendo l’intimità personale e quella con l’altro..

Logos ed Eros”

possono essere considerati come due cerchi dalla cui unione si forma il numero 8 (otto), che, visto rovesciato, è simbolo dell’infinito a suggerire le infinite possibilità contenute nelle relazioni. Da questa possibilità di incontro e scambio con l’altro/a si può parlare di un nuovo modo di concepire l’intimità con se stessi e con gli altri.

Virginia Vandini

Virginia Vandini

All’apertura condotta dalla giornalista Valeria D’Onofrio

ed ai saluti istituzionali del Professor Paolo De Nardis, ordinario di Sociologia alla “Sapienza”, seguiranno gli interventi di Virginia Vandini Presidente dell’Associazione “Il Valore del Femminile”, Marta Rodriguez Direttrice Istituto di Studi Superiori sulla Donna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Daniel Lumera docente formatore internazionale e scrittore e Pierpaolo Valerio psicologo del lavoro e delle organizzazioni. E ancora le riflessioni sul tema da parate di Umberta Telferner psicologa, psicoterapeuta e scrittrice, Domenico Bellantoni psicologo, psicoterapeuta e councelor ad orientamento analitico- esistenziale frankliano docente presso l’Università Pontificia Salesiana e Anna Maria Morsucci giornalista, scrittrice e coach.

Sulla lunghezza d’onda

di questa mattinata dedicata a scoprire meglio le emozioni guardando se stessi per aprirsi agli altri in un’ottica di condivisione e evoluzione reciproca, va citato l’appuntamento che vede protagonista l’attrice Eleonora Brigliadori, grande artista ma anche profonda studiosa e conoscitrice di antroposofia.

Si tratta di tre incontri che la Brigliadori terrà presso la sede dell’Associazione Il Valore del Femminile, (il 2, 9 e 16 marzo 2016) per un breve viaggio su Geometria e Psike. Le relazioni cosmiche dell’anima, durante i quali cercherà di rispondere alle domande sulle diversità di pensiero e di linguaggi interpretativi dell’uomo, sulle possibili organizzazioni del corpo in relazione alle funzioni dell’anima e su come distinguere scientificamente ciò che è pensiero, da ciò che si manifesta nella sfera del sentimento o in quella della volontà.

Senza tralasciare quanto possa incidere nel destino dell’uomo l’influenza del libero arbitrio o della predestinazione. Interessante poi l’incontro che sarà tenuto da Margherita Marchetti, psicologa, counselor ad orientamento psicocorporeo e cristalloterapeuta integrata su due interessanti interventi dedicati proprio alle funzioni della Cristalloterapia (giovedì 17 e mercoledì 23 marzo dalle ore 20 alle 22). Si tratta di un percorso, teorico-pratico sulle energie sottili e le caratteristiche delle pietre e dei cristalli, sui possibili utilizzi come strumento di crescita personale e di benessere psicofisico. Sarà possibile imparare a sentire e ad interagire con l’energia delle pietre e delle persone in un clima di libero scambio fondato su ascolto e condivisione. Per info e prenotazioni: m.marchetti83@yahoo.it.

Alle fiabe,

ai loro significati che assumono nel percorso della vita e come si possa attraverso di esse costruire nuovi immaginari a partire dal proprio bambino interiore, è rivolto l’evento condotto da Paola Biato per risvegliare la psiche e l’anima, fissato per domenica 6 marzo dalle 10 alle 18.00. Virginia Vandini accanto ai due incontri (1e 29 marzo) sul “Mantra Madre” sorta di filo d’oro che lega la conoscenza rivelata delle origini alle tradizioni esoteriche dei popoli, fino alla psicologia del profondo, darà spazio (il 10 e 24 marzo) al Laboratorio immaginale in cui a partire da due temi controversi: inganno e nobiltà sarà mostrato il processo per recuperare l’autenticità della propria esistenza riuscendo a smascherare falsi miti e  allo stesso tempo liberarsi da certi schemi che non fanno parte del proprio bagaglio interiore. Per prenotarsi scrivere a: v.vandini@ilvaloredelfemminile.com.

Silvana Lazzarino

 

LOGOS, EROS E INTIMITA’

Il senso della relazione

Aula Wolf – “Sapienza” Università di Roma

Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione

Via Salaria, 113 00198 Roma

8 marzo 2016 dalle 9.30 alle 13.30

Ingresso libero (prenotazione info@ilvaloredelfemminile.com)