Eglė Budvytytè. L’artista multimediale espone a Roma

EGLĖ BUDVYTYTĖ  CON I VIDEO ESPLORA IL RAPPORTO UOMO AMBIENTE ARCHITETTURA

Oltre l’ordinario a toccare contesti quotidiani, entro i linguaggi messi a disposizione dall’arte di questi ultimi anni in cui il video e gli assemblaggi di immagini costruiscono nuove sinergie con cui guardare il presente carico di tensioni, si orienta la ricerca della giovane artista multimediale della Lituania EGLĖ BUDVYTYTĖ volta a scandagliare entro i ritmi della vita di tutti i giorni i comportamenti dell’uomo spesso condizionato da cambiamenti economici e

Egle Budvytytè mostra a Roma video

. Attiva tra Vilnius e Amsterdam dove  vive, ha esposto a Liste, Basel; Art Dubai commissions 2017, al Centre, CAC di Vilnius e allo Stedeljik Museum di Amsterdam; e poi alla . 19° Biennale di Sidney ed è stata anche artista residente presso Le Pavillon, Palais de Tokyo (Parigi, 2012) e Wiels, Contemporary art centre (Brussels, 2013). Nella sua ricerca tra video e performance Egle Budvytyte si sofferma sul rapporto tra corpo, architettura e ambiente pubblico per scoprire come il corpo assuma

Egle Budvytytè mostra a Roma i video

diverse modalità di superamento di certi comportamenti convenzionali sfidando regole proprio all’interno di determinati spazi pubblici. Alla sua arte originale, volta alla ricerca di nuove possibilità espressive con cui restituisce un muovo modo di ripensare alla realtà, è dedicata la mostra “Tra ciglia e pensiero” che inaugura il prossimo 18 settembre a Roma in Via Flaminia, 122 alle ore 18.30. Curata da Benedetta Carpi De Resmini e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Municipio II di Roma Capitale, l’esposizione che rientra nel programma AlbumArte, si è avvalsa del supporto del Lithuanian Council for Culture, in collaborazione con Postideja.  Per la prima volta in Italia si potranno ammirare fino all’11 novembre 2017 una selezione di

Eglè Budvytytè esposizione a Roma i viedo

opere video dell’artista in cui ritrovare luoghi inattesi e in contrasto con un tempo che guarda all’omologazione e mette in discussione l’autonomia del singolo. I video presenti nell’esposizione, a partire da quanto accade nella vita di oggi dove i cambiamenti economici e sociali creano condizionamenti, diventano occasione per aprire a attimi di sospensione in cui recuperare la capacità di azione dell’immaginazione quale strumento per ritrovare la possibilità di essere se stessi, liberi da strutture predefinite. Se Secta” (2006) che apre il percorso fa da contraltare a “Magicians” (2011), l’opera “Shaking Children” (2013) dove prevale il movimento incontrollato del corpo dei bambini rimanda alle rigide disposizioni di “As if you are catching a bomb” (2013) – opere video entrambe nate dalla collaborazione con Bart Groenendaal – le quali guidano le azioni di un uomo.

I Video di EGLĖ BUDVYTYTĖ diventano una sorta di denuncia rivolta alla società di oggi che sempre più si lascia catturare dal mondo della rete dove si ritrovano contrasti economici e social. Un monito a recuperare le possibilità insite in ciascun individuo per procedere autonomamente senza costrizioni per giungere agli stessi risultati anche attraverso percorsi diversi.

Un percorso che mostrando immagini e corpi in movimento apre a nuovi scenari del reale dove trovare le risposte agli interrogativi sul senso di questa vita in cui si consuma l’infinita dicotomia tra finzione e verità, apparire ed essere.

Silvana Lazzarino

 

Tra ciglia e pensiero di Eglė Budvytytė

mostra a cura di Benedetta Carpi De Resmini

AlbumArte

Via Flaminia 122, 00196 Roma

Orari: dal martedì al sabato ore 15.00-19.00

Inaugurazione 18 settembre 2017 ore 18.30

dal 19 settembre all’11 novembre 2017

per informazioni; www.albumarte.org e info@albumarte.org

Telefono 063243882

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

Altri articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino

http://www.ildispari24.it/it/solidarieta-e-spettacolo-con-il-photofestival-attraverso-le-pieghe-del-tempo/

http://www.ildispari24.it/it/milena-petrarca-omaggia-artemisia-gentileschi/

http://www.ildispari24.it/it/magic-blue-ray-e-la-bibliolettura-interattiva/

http://www.ildispari24.it/it/al-micro-di-roma-il-rivisitismo-di-fulvio-bernardini/

http://www.ildispari24.it/it/angela-tiberi-e-il-suo-gioco-damore-presentato-a-pontinia/

http://www.ildispari24.it/it/il-meraviglioso-mondo-di-wal-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/antufiev-e-la-mostra-eternal-garden-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/alla-galleria-tricromia-la-mostra-owerty-di-uno/

http://www.ildispari24.it/it/premio-internazionale-magna-grecia-latina-new-york/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-dramma-e-raffinatezza-alla-mostra-di-bomarzo/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2017-05-29-redazione-culturale/

http://www.ildispari24.it/it/arturo-martini-e-fausto-pirandello-alla-galleria-darte-moderna/

 

Hits: 28

SOGNI D’ORO

SOGNI D’ORO: PERCORSO NEI SENTIERI DELL’IMMAGINAZIONE

 ATTRAVERSO LE OPERE DI ARTISTI CONTEMPORANEI

Il Sogno appartiene all’uomo, a quel tessuto emotivo che lo tiene ancorato a quella parte più sensibile di sé dove prende forma l’immaginazione.

I sogni aiutano a vivere e attraverso essi si da voce a stati d’animo dimenticati, silenti, a quelle zone d’ombra abitate dall’inconscio che del sogno è la parte più imperscrutabile. Sono i sogni e la capacità di creare alienazione a dare voce a quei luoghi del pensiero che riportano a realtà immaginate, forse lontane eppure vicine se si trova l’occasione per ascoltarle. I sogni aprono ad un luogo non luogo dove spazio e tempo sono come sospesi e inizio e fine coincidono. Il sogno permette di recuperare accanto ai flussi del tempo della memoria cui far riferimento nel presente, anche quel senso di libertà con cui si vola alto per

mostra Sogni d'oro

mostra Sogni d’oro

dare spazio all’immaginazione attraverso cui percepire un domani forse diverso a partire da quello che si è oggi.

Al sogno che nelle sue diverse sfaccettature rende libero il pensiero e dona spensieratezza recuperando spontaneità e autenticità, è dedicata la mostra tutta in veste contemporanea dove protagonisti sono cinque artisti internazionali. La mostra SOGNI D’ORO curata dalla gallerista ed esperta d’arte Ariane C-Y (Ariane Chauffert-Yvart) in linea con il fenomeno della “pop gallery”, sostenuto dalla stessa curatrice, intende dare una maggiore visibilità all’attività di artisti di talento portando le loro opere oltre il contesto fieristico, entro spazi istituzionali grazie ad un’operazione di ricerca e di soluzioni più dinamiche e flessibili rispetto a quelle previste per gallerie tradizionali. Ariane C-Y (Ariane Chauffert-Yvart) attiva a Parigi e nel mondo, oltre a curare mostre e progetti, esporta la sua idea di galleria “pop up” presso istituzioni prestigiose come il Musée Beelden aan Zee in Olanda, il Moscow Museum of Modern Art e lo ZARYA Center of Contemporary Art Vladivostok in Russia.

mostra Sogni d'Oro

mostra Sogni d’Oro

La mostra collettiva, nata dalla collaborazione tra AlbumArte e la galleria pop-up Galerie Ariane C-Y di Parigi, propone le opere realizzate da artisti internazionali ispirate al tema del sogno e dell’immaginario che dallo stesso sogno prende forma. Negli spazi di Album Arte, a Roma, dal 5 maggio fino al 22 luglio 2016, i francesi Guillaume Castel, Raphaël Thierry e Samuel Yal, lo spagnolo Ivan Cantos e l’inglese William Wright, propongono sculture, dipinti e disegni -di cui alcune create appositamente per la mostra- centrate sul tema del sogno, che in modi diversi aprono ad un dialogo tra le emozioni dell’uomo e il concetto di liberta individuato nei luoghi vicini e lontani della natura che diventa parte integrante dei loro stessi lavori. L’esposizione prevede anche, in linea con i progetti di Album Arte, incontri e visite guidate rivolte ad un pubblico adulto tra esperti e addetti al settore, appassionati e non per avvicinarli in modo nuovo al linguaggio dell’arte contemporanea. Saranno anche organizzate visite con gli studenti dell’Accademia di Belle Arti e studenti universitari.

GUILLAUME CASTEL (Bretagna, 1980 dove vive e lavora) guarda in particolare ai paesaggi della sua regione per dare forma ad opere in cui il legno, il cemento e l’acciaio modellati secondo figure geometriche descrivono la fragilità e l’eleganza della stessa natura. I paesaggi diventano luoghi privilegiati anche per

mostra Sogni d'Oro

mostra Sogni d’Oro

WILLIAM WRIGHT (1971)  che racconta la poesia delle emozioni tra sospensioni intime e malinconiche dove lascia che a dominare sia il silenzio. Verso un’indagine concettuale si orienta l’opera di RAPHAËL THIERRY (1972) pittore, disegnatore e scultore che nei suoi ritratti, nudi e paesaggi esplora la luce e il suo definire il rapporto tra figure e spazio. All’individuo ai suoi stati d’animo si rivolge IVAN CANTOS (1967) attraverso ritratti a mezzobusto o figura intera per raccontare un mondo interiore dove abitano nostalgie, sogni, delusioni aspirazioni. Anche all’individuo guarda lo scultore francese SAMUEL YAL (1982) che attraverso la porcellana, materiale che predilige, da forma a sculture che invitano a riflettere sul senso  della vita, sulla presenza e assenza dell’uomo, sul suo essere nel mondo nelle scelte fatte o subite.

Silvana Lazzarino

Sogni d’Oro

a cura di Ariane C-Y

AlbumArte, Via Flaminia 122, Roma

Orari: maggio: da martedì a sabato, 15.00 – 19.00

giugno e luglio: da lunedì a venerdì, 15.00 – 19.00 o su appuntamento

Informazioni: telefono 06 3243882; info@albumarte.org; www.albumarte.org

Inaugurazione: mercoledì 4 maggio 2016, ore 18.30

dal 5 maggio al 22 luglio 2016

Ingresso gratuito

 

Altri articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

 https://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

 http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

 http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

 http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

 http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

 http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

 http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

 http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

 http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

 http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

 

Hits: 17