Il Grande Ballo delle Debuttanti alla Reggia di Venaria

Il Grande Ballo delle Debuttanti tra eleganza, solidarietà e cultura

Alla Reggia di Venaria Reale, nel magnifico Salone Diana lo scorso 10 novembre si è svolto il Grande Ballo delle Debuttanti tra eleganza, solidarietà e cultura. Giunto alla sua 24esima edizione, il ballo è stata una preziosa occasione per le 30 meravigliose Debuttanti in abito della Maison Carlo Pignatelli che hanno sfilato, accompagnate dai Cadetti dell’Accademia Navale di Livorno in alta uniforme. La Reggia di Venaria Reale è una delle residenze sabaude parte del sito seriale UNESCO iscritto alla Lista del Patrimonio dell’umanità dal 1997, progettata dall’architetto Amedeo di Castellamonte.

Marina Castelnuovo Lisa Bernardini e Natasha Stefanenco

“Come per gli anni passati, anche per questa edizione 2018 nella serata charity sono stati raccolti molti fondi grazie alle donazioni dei partecipanti, realizzando così progetti sociali ed obiettivi umanitari” – ha dichiarato il Presidente del Comitato, nonché Fondatore del Gran Ballo della Venaria Reale, Notaio Claudio Limontini insieme a tutto il Comitato Organizzatore.

Quest’anno beneficiario della raccolta fondi della serata è stato il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta,  da anni impegnato in prima linea nelle drammatiche emergenze naturali del nostro Paese.

Il prestigioso evento ha focalizzato l’attenzione sulla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne con l’adesione al progetto “scarpette rosse”, che sono state indossate dalle Debuttanti, così come spiccavano i deliziosi bouquets con nastri rossi.

La conduzione della serata è stata affidata a Natasha Stefanenko ed al marito Luca Sabbioni, che hanno fatto notare la bravura ed il “sincronismo” delle meravigliose coppie di Debuttanti e Cadetti visibilmente emozionate e volteggianti felici a suon di valzer viennesi.

Notevole l’eleganza degli abiti lunghi delle Signore,  tra raffinati smoking e frac per i Signori presenti in sala. Sontuoso e ricercato è stato anche il pranzo di gala,  servito nei diversi Saloni della Reggia,  seguito dalla quadriglia di mezzanotte e dal fatidico taglio della mega torta.

parure in cristalli fondo rosa

Tra gli ospiti che hanno dato grande lustro alla serata “Vienna sul Lago 2018” si sono notati i nomi tra i più aristocratici ed importanti del bel mondo;  in prima linea nel parterre degli illustri personaggi invitati, presente anche nel palco delle autorità, non poteva mancare l’attrice, conduttrice ed imprenditrice Marina Castelnuovo, celebre sosia ufficiale di Liz Taylor, conosciuta a livello internazionale quale esponente del dorato mondo Hollywoodiano e del Gotha mondiale, accompagnata dalla P.R. Lisa Bernardini, Presidente dell’Associazione Culturale Occhio dell’Arte.

Per l’occasione del Grande Ballo delle Debuttanti Marina Castelnuovo, sempre attiva nel sociale e da qualche anno Testimonial di A.N.D.O.S. VARESE (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno), ha donato una parure della sua collezione in Swarovski “Marina Castelnuovo Bijoux”, realizzata dalla Ditta De Liguoro, ispirata agli splendidi gioielli di Liz Taylor, che hanno fatto storia e che hanno avuto copertine e ribalte glamour,  resi famosi dal grande mito che li ha indossati in eventi mondani internazionali. La parure dei preziosi che è stata messa in palio quale 1°Premio della Lotteria del Gran Ballo, è stata vinta dalla madre di una Debuttante italiana presente, emozionata ed eccitata come la figlia, perché ha dichiarato che il suo mito è sempre stato Liz Taylor

Silvana Lazzarino

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

https://www.emmegiischia.com/wordpress/natale-di-roma-alla-casina-di-raffaello-per-avvicinare-i-bambini-alla-storia-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-20180423/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-premiata/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/stanze-dartista-il-novecento-a-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/bimba-landmann-e-le-immagini-della-fantasia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-concerto-del-maestro-franco-micalizzi/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/luce-trionfo-di-colori-con-milena-petrarca/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-per-milena-petrarca-a-nettuno/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/luomo-e-la-sua-vera-natura/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-04-24/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/sholeh-mirfattah-tabrizi/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/un-genio-tra-teatro-e-cinema/

http://www.ildispari24.it/it/alfredo-pirri-al-macro-testaccio-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/le-installazioni-di-matteo-negri-alla-lorenzelli-arte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-20/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/tnago-in-mostra-a-villa-torlonia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/linstallazione-30-metri-auto%C2%B7bio%C2%B7grafia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/libro-diventa-opera-darte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-13/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/venezia-scarlatta-lotto-savoldo-cariani/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-grande-successo-alla-galleria-bugno/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/associazione-con-tatto/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/le-donne-lavoro-mostra-fotografica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/caravaggio-genio-deuropa/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/giusto-per-dire-spettacolo-a-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-i-suoi-alberi-dipinti/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-bibliolettura-interattiva-magic-blue-ray/

 

Hits: 885

ALESSIO DELI: la Bellezza e la Ruggine

ALESSIO DELI

LA BELLEZZA E LA RUGGINE; L’ORDINARIO DIVENTA STRAORDINARIO

A proporre un nuovo modo con cui guardare all’arte contemporanea e ai suoi possibili sviluppi nel creare interazioni tra stili diversi anche richiamandosi ad epoche passate è il programma presentato dall’iniziativa “Autunno Contemporaneo” giunta alla V edizione. Promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali e Turismo, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, l’iniziativa offre a diversi artisti l’occasione di raccontare il tema del sacro sotto diversi profili creando un ponte tra moderno e contemporaneo grazie alle molteplici possibilità presentate dall’arte, i cui stili diversi per tendenze e periodi possono incontrarsi e creare una sorprendente novità sul piano della rappresentazione. Al progetto “Autunno Contemporaneo” accanto a Mauro Pipani e Fabrizio Cicero rispettivamente con “Antropocene” e “La notte s’avvicina” installazioni site- specific centrate sul tema del sacro, ha aderito ALESSIO DELI con un’opera che recupera in termini straordinari aspetti ordinari e assolutamente banali che appartengono al quotidiano.

Alessio Deli LA BELLEZZA E LA RUGGINE

Alessio Deli
LA BELLEZZA E LA RUGGINE

LA BELLLEZZA E LA RUGGINE questo il titolo del lavoro di Alessio Deli (Marino RM 1981) a cura di Lorenzo Canova, realizzato per gli spazi della Sala Santa Rita, mette al centro della ricerca il tema della sacralità quale memoria originaria e allo stesso tempo quale istanza antropologica con cui soffermarsi a riflettere sull’esistenza e sul suo significato. Descrivere il sacro attraverso l’arte invita ad una sorta di riflessione esistenziale entrando nel tessuto umano e culturale. Questo propone Deli con la sua originale installazione – visitabile fino al 26 novembre 2016- che esplora il rapporto tra arte contemporanea e sacralità a partire da un’interazione tra epoche e stili differenti.

Unendo e facendo interagire sacralità, classicità e avanguardia, le sue sculture sono come sospese tra la nostalgia e la memorai del passato e il bisogno di ridefinire il presente a partire proprio dal passato. Le sue opere caratterizzate da un sentito misticismo che si armonizza con lo splendore delle figure femminili, con richiami ad antiche liturgie coniugano memorie rinascimentali ed aspetti legati alla contemporaneità. Così il richiamo all’eleganza misteriosa e celestiale delle donne rinascimentali scolpite da Francesco Laurana, da Verrocchio o da Jacopo della Quercia si associa all’uso di nuovi materiali e altri di recupero che ricordano in particolare l’Arte Povera e poi Alberto Burri che ne mitizza il senso e il significato.

In questo lavoro Alessio Deli modella volti e figure secondo un gusto classico, lontano da accademismi per dare spazio ad un uovo modo di rappresentare la grazia femminile densa di mistero e bellezza, adornata da materia di scarto che acquista una valenza sacra, così come ogni scarto della civiltà industriale, compresi oggetti abbandonati ai margini delle nostre città e consumati dal tempo. Emerge un’azione di “redenzione” di questi oggetti scartati e qui riscattati dalla loro condizione di inutilità, per trasformarsi negli abiti sontuosi di figure metaforiche che portano con sé allusioni enigmatiche. La grazia spirituale delle donne di Alessio Deli fiorisce dal metallo arrugginito e dalla materia corrosa a significare come la bellezza e la purezza possano trovare una nuova occasione per rifiorire a nuova vita, inaspettatamente.

Silvana Lazzarino

 

ALESSIO DELI

LA BELLEZZA E LA RUGGINE

INSTALLAZIONE DI ALESSIO DELI

a cura di Lorenzo Canova

con una poesia inedita di Marco Lodoli

Sala Santa Rita-  Roma, Via Montanara (ad Piazza Campitelli)

Orario: da lunedì’ al sabato 15-19, chiuso la domenica

Dal 14 al 26 Novembre 2016

Inaugurazione sabato 12 novembre ore 17,00

Per informazioni telefono 060608

Ingresso libero

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-10-17/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/vita-ed-emozione-nei-disegni-di-frangi/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/giornate-europee-del-patrimonio/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-a-meeting-art/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/sara-santostasi-al-premio-musa-dargento/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/pignatelli-torna-pietrasanta/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-pianeta-azzurro/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-kronenberg/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ritmi-doriente-con-koji-yamamoto/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/artissima-torino/

http://www.ildispari24.it/it/teatro-villa-torlonia-di-roma/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions-2/

http://www.ildispari24.it/it/lopera-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/massedo-in-mostra-a-firenze/

http://www.ildispari24.it/it/giuseppe-antonelli-e-il-suo-italiano-vero/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-apre-il-suo-spazio/

http://www.ildispari24.it/it/matthias-brunner-e-la-sua-installazione-magnificent-obsession/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-20161014/

http://www.ildispari24.it/it/premio-musa-dargento-finale-nazionale/

 

Hits: 2

Pennacchini

https://www.emmegiischia.com/wordpress/silvana-lazzarino-2/NEI RITMI DEL TANGO TRA PASSIONE E VITA CON I DIPINTI DI MASSIMO PENNACCHINI

Poesia ed eleganza, musicalità e leggerezza si intrecciano nelle rappresentazioni coinvolgenti e comunicative di Massimo Pennacchini, artista contemporaneo di fama internazionale che ha esposto con successo non solo in Italia, ma anche in Europa fino a toccare Stati Uniti e Cina.

Massimo Pennacchini- mostra a Latina

Massimo Pennacchini- mostra a Latina

Tra le rassegne di cui è stato protagonista accanto alla XXX Biennale Nazionale d’arte città di Milano, Art Fair Londra e Forlì- Vernice Art Fair, sono “Un mondo di immagini per chi immagina il mondo” a cura di Massimo Duranti (2003) e “Nuovo surrealismo visionario e fantastico” a cura di Pino Purificato (2004). La partecipazione al programma “Alitalia per l’Arte” fa entrare la sua pittura negli aeroporti internazionali italiani ed esteri come il Milano Malpensa, il Marco Polo a Venezia, in occasione della 1 Roma Tango festival è invitato ad esporre presso il foyer del Teatro Capranica vicino Roma.

Nel 2007 è protagonista delle mostre d’arte moderna e contemporanea: VITARTE, SMERALDARTE e ARTE PADOVA. Le sue opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche e private tra Italia, Europa e Stati Uniti, oltre che in Argentina, Brasile e Sud Africa.

Massimo Pennacchini- mostra a Latina

Il suo percorso artistico, volto alla pittura figurativa ha attraversato diverse fasi a partire da rappresentazioni legate allo studio della figura umana, fino alle nature morte e ai paesaggi, per poi passare agli ambienti di interni e raccontare con tocchi avvolgenti ed empatici le armonie della danza in particolare legata al tango. La pittura poetica e coinvolgente di Massimo Pennacchini, nato a Velletri (cittadina ricca di storia e tradizione vicino Roma) tocca le più alte espressioni visive ed emotive nelle descrizioni di questo ballo originario della regione del Rio della Plata..Entro il ritmo e le atmosfere del tango che vede la coppia rinascere ogni volta interpretando storie di passione e gelosia, ci introduce la suggestiva mostra dedicata a Pennacchini, in corso presso l’ARTime Gallery Galleria Pennacchi a Latina (RM) fino al 27 febbraio 2016. L’esposizione MASSIMO PENNACCHINI- L’anima del tango, a cura di Veturia Manni, offre un percorso che tocca le emozioni della vita dove passione, gelosia, nostalgia e delusione si intrecciano e rincorrono nei ritmi di una musica che sale e avvolge unendo e separando due sguardi, due anime. I dipinti nel descrivere coppie di ballerini che si stringono e si allontanano al ritmo ora lento, ora veloce di un tango che li lega in un gioco di sguardi e seduzione senza fine, sono occasione per riscoprire stati d’animo ed emozioni dell’individuo nel suo vivere con passionalità e fierezza le atmosfere accese e nostalgiche, di una danza che trascina entro un rispiro vitale che imprigiona e libera.

"Tango reale" di Massimo Pennacchini

“Tango reale” di Massimo Pennacchini

Due figure quella dell’uomo e della donna si sfiorano, si toccano decisi a vivere la magia del momento dove la musica detta le regole tra adagi e ritmi accelerati. Decisa e fragile, seduttrice e malinconica la donna si lascia guidare dall’uomo fiero del proprio ruolo di cavaliere e conquistatore che con maestria conduce il gioco delle parti dove a vincere si è sempre in due. Si è innanzi ad una sequenza di sguardi, gesti che seguendo il ritmo del ballo donano alle stesse figure armonia ed eleganza. Massimo Pennacchini invita lo spettatore a guardare con “altri occhi”, con stupore e meraviglia la bellezza di una danza sempre viva e immortale entrando in contatto con le emozioni che trapelano nell’incontro di due corpi, due spiriti: quello dell’uomo e della donna uniti nel ritmo di una melodia che cattura e avvolge. In una sorta di palcoscenico si possono ammirare coppie di ballerini di tango ripresi nei diversi movimenti, ma anche nell’attimo prima e dopo il ballo a cercare concentrazione e intimità. Pennacchini nel tango trova l’espressione più alta per

Massimo Pennacchini - mostra a Latina

Massimo Pennacchini – mostra a Latina

raccontare la passione e la gelosia, la forza e la delicatezza, l’inquietudine e l’abbandono. Accanto a braccia che si stringono a sottolineare la forza del sentimento della coppia che emerge dalla danza, è il passo leggero che tiene come sospesi i ballerini sulla pista e poi due volti di danzatori nell’atto di avvicinarsi e la coppia di “Dancing in the dark” che danza a notte fonda mentre il tempo sembra fermarsi.

L’uso di un colore intenso e vivace con prevalenza del rosso e del nero, la linea avvolgente infondono forza e ritmo alle scene, attraversate da una luce dal taglio deciso e soffuso che ne esalta i dettagli di sguardi e gesti. A sottolineare la magia di questo scenario è il perfetto equilibrio tra figure e spazio che privilegia il linguaggio dei corpi sospesi nel tempo indefinito di una danza che attrae nel suo richiamo senza fine.

Silvana Lazzarino

 

MASSIMO PENNACCHINI

L’anima del tango

a cura di Veturia Manni

ARTime Gallery

Latina- Corso Matteotti, 88 (Galleria Pennacchi)

Orario: 11.00-12.00; 17.00-19.00

Chiuso domenica e lunedì mattina

Fino al 27 febbraio 2016

Per informazioni: tel. 334/8618422; artimegallery@libero.it

Hits: 0