Fieramilanocity MiArt, partecipa la Galleria Sara Zanin e Evgeny Antufiev

Fieramilanocity,  la 2o Sara Zanin Gallery di Roma presente nel Padiglione 3, Stand B22 con l’opera dell’artista Antufiev dal 5 al 7 aprile 2019

Fieramilanocity,  Arte contemporanea, moderna e design sono protagoniste alla Fiera MiART di Milano, in cui è dato spazio ad un possibile dialogo tra le diverse sfumature espressive, esplorando le relazioni tra il passato e il presente legato alla creatività. Un’occasione in cui al pubblico viene presentata la più ampia offerta cronologica, dall’arte dell’inizio del secolo scorso fino alle opere delle generazioni più recenti. La fiera che apre al pubblico dal 5 al 7 aprile 2019 in Viale Scarampo, 9 a Milano, presenta diverse sezioni tra cui: “Established Masters” dedicata alle gallerie che presentano opere d’arte realizzate entro l’anno 1999, in una selezione che spazia dai maestri dell’arte moderna fino agli artisti oggetto di una riscoperta attuale, “Established Contemporary” dedicata alle gallerie di primo mercato che presentano i linguaggi

Evgeny Antufiev
alla MiART con la Galleria Sara Zanin

maggiormente legati alla contemporaneità, dai classici odierni alle produzioni nuove e recenti e “Generations” sezione ad invito in cui due gallerie sono chiamate a creare un dialogo tra due artisti appartenenti a generazioni diverse collaborando ad uno stesso progetto espositivo.

A MiART partecipa anche la Galleria Sara Zanin di Roma (Roma, Via della Vetrina 21) presente nel Padiglione 3, Stand B22 con l’opera dell’artista EVGENY ANTUFIEV che entro una diversa ottica restituisce una uova percezione del rapporto tra presente e passato, tra l’uomo e la natura, l’uomo e la sua storia.

Le sue opere tra oggetti che rimandano ad utensili, o statuine con richiami al culto e ai simboli, proiettano entro un percorso in cui recuperare il passato dell’uomo tra appartenenza e origini attraverso una ricerca che guarda a iconografie simboliche di culture arcaiche lontane di cui rimane traccia. Sono sculture in legno intagliato, fusioni, terracotte tutte connesse a iconografie simboliche, rinvenibili nei riti religiosi e pagani delle culture arcaiche. Da ricordare il significato legato all’iconografia funeraria che Antufiev esplora e ri-anima con il suo peculiare sguardo, declinando una “invocata immortalità” elemento basilare in tutta la sua ricerca artistica.

Le opere di Antufiev riflettono identità ibride, capaci di generare assonanze tra mondi e culture differenti, filtrate dalla cultura visiva del suo paese di provenienza (la Siberia) e dalla tradizione artigianale russa nel trattamento dei materiali.

Si tratta di figure arcaiche e simboliche a richiamare tradizioni e culture distanti, e in questo lo spettatore è portato a fare un salto nel passato e in luoghi distanti, per recuperare pensieri legati a popolazioni lontane percepite come parte della storia. Rappresentazioni di figure, oggetti che richiamando ad abitudini e tradizioni distanti nei secoli, rimettono in gioco il concetto di esistenza aprendo a sensazioni nuove che fanno ripensare al ritorno ad un legame più diretto con la realtà naturale e l’ambiente circostante.

Silvana Lazzarino

 2o Sara Zanin Gallery

@Miart 2019

EVGENY ANTUFIEV

Padiglione 3, Stand B22

Fieramilanocity – Viale Scarampo – 20149 Milano

5 – 7 aprile 2019

venerdì e sabato ore 12.00 – 20.00

domenica ore 11.00 – 19.00

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

http://www.emmegiischia.com/wordpress/natale-di-roma-alla-casina-di-raffaello-per-avvicinare-i-bambini-alla-storia-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-20180423/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

 

Il pensiero libero di Patrizia Canola

IL PENSIERO LIBERO NEI DIPINTI DI PATRIZIA CANOLA

IN MOSTRA A COMO E MILANO

Le atmosfere intense e rasserenanti, malinconiche e  nostalgiche di paesaggi naturali dove i ritmi della luce segnano le ore del giorno dando forma ai colori nel loro caratterizzare il passare delle stagioni, trovano la massima espressione visiva ed emotiva nei dipinti di Patrizia Canola, pittrice di fama internazionale da molti critici definita impressionista- macchiaiola. Nata a Milano, ma attiva in Brianza. sito privilegiato dove da forma e vita ad opere avvolgenti che raccontano dei suoni e dei bisbiglii, dei respiri e silenzi della natura, Patrizia Canola, con quarant’anni di carriera ha all’attivo numerose mostre in Italia e all’estero: citiamo tra le più recenti: “Dalla Terra al Cielo” presso la Chiesa di San Francesco curata da Catia

Il pensiero libero.... dipinto Va Pensiero

Il pensiero libero….
dipinto Va Pensiero

Monacelli e Francesca Sacchi Tommasi e “Paesaggi d’Ialina” presso il Centro Culturale Cajani a cura di Catia Monacelli entrambe a Gualdo Tadino e “Art Escape” a Venezia nel settecentesco Palazzo Zenobio e “Nel respiro di Gaia. La Madre Terra” sempre a Gualdo Tadino (18-25settembre 2016) negli spazi dello Store San Benedetto in concomitanza con i Giochi de le Porte e il Palio. E poi la partecipazione a Verdi Off” (settembre- ottobre 2016) a Parma nell’ambito degli appuntamenti collaterali del Festival di Verdi, dove la sua opera dal titolo “Va pensiero” insieme a quelle di altri artisti selezionati dal concorso è stata esposta fino al 30 ottobre 2016 entro i contesto del circuito espositivo off nel centro storico di Parma.

La natura protagonista delle sue opere, tra silenziosi paesaggi invernali con neve e ghiacciai, distese di campi di grano e fiori dalla tinte accese, ruscelli, maestosi faggi e ancora cieli a perdita d’occhio di cui colpiscono i notturni dai riflessi argentati. apre ad una compenetrazione visivo- emotiva senza eguali

il pensiero libero.... dipinto Inverno

il pensiero libero….
dipinto Inverno

riportando in superficie desideri lontani, sogni in cui sperare. Accanto al paesaggio Patrizia Canola si è dedicata al ritratto, alle nature morte dove primeggiano fiori e frutta, allo studio degli alberi e a quello dei cavalli di cui ha saputo restituire la precisione e  l’eleganza del movimento; ma da qualche tempo si è orientata verso uno stile dallo spessore metafisico, quasi impalpabile dove le figure non sono più definite e a prevalere sono colori molto chiari, tersi. Uno stile vibrante di emozioni con cui l’artista racconta la vita e il suo mistero dove libertà e speranza diventano le mete desiderate dall’uomo, in cerca di risposte al  proprio destino sospeso tra certezze e tradimenti, e dove l’attesa lo mette costantemente alla prova nell’urgenza di una scelta per cambiare e migliorare la propria vita. Aspetti questi che si ritrovano in due dipinti Va pensiero e Futuro esposti presenti nella suggestiva mostra PANORAM ART- MOSTRA COLLETTIVA DI ARTE Dal figurativo al Concettuale che inaugura il prossimo 16 dicembre 2016 a Carimate (Como). Allestita negli spazi della Sala Civica “Il Torchio” in Piazza Castello, la mostra che sarà presentata dalla storica dell’arte Chiara Meroni, riunisce interessanti nomi dello scenario dell’arte contemporanea dove accanto a Patrizia Canola sono Mariagrazia Algisi, Liana Bolaffio, Serena Cantalupi, Pierbattista Amodeo, Ivana Olimpia Belloni, e ancora Carmen Molteni,  Antonio Zanni,  Bruno Porro e Ernesto Savassi. Senza dimenticare Paola Sacchi, Pier Alberto Filippi, Silvana Settimia Zerboni, Pio Ambrogio Teruzzi, Luisa Caeroni e Karin Feurich.

Entrambi i dipinti di Patrizia Canola esplorano il mistero della vita dando spazio al motivo della libertà presente in Va pensiero e a quello della perdita dell’identità da parte dell’individuo accennato in Futuro in cui però è lasciato spazio ad una speranza.collettiva-como-panoram

Va pensiero” (2016) attraverso la rappresentazione di figure eteree proiettate verso l’alto, quasi impercettibili e in simbiosi con il chiarore dello sfondo, parla di bisogno di libertà, fisica e morale, diritto che spetta a tutti gli uomini proprio come intona il coro del “Nabucco” di Giuseppe Verdi cui si è ispirata l’artista per il suo dipinto.

“Futuro” sintetizza il mondo attuale che si sta chiudendolo in se stesso dove ciascuno è prigioniero del proprio ego, non aperto ad una vera e autentica comunicazione con l’altro, perché si è prigionieri dei social dove la verità è trasformata e alterata e non c’è spazio per le emozioni.

Dipinti con cui l’artista ha dato forma alle vibrazioni del pensiero più puro cogliendo l’essenza della vita che guarda oltre l’apparenza e supera le distanze riscoprendo la bellezza della verità che è libertà e virtà.

Sempre sullo stesso stile quasi impalpabile, l’artista ha dato vita ad un altro dipinto, forse  tra i più intensi di questo nuovo orientamento, Inverno in mostra a Milano nella collettiva presso lo spazio Arte contemporanea al Naviglio Grande. L’esposizione COLLEZIONE D’ARTE MILANO in corso fino al 15 dicembre 2016 oltre a questa suggestiva opera della Canola dove protagoniste sono le betulle bianche che formano una sinfonia di emozioni con i tratti azzurrati del bosco sullo sfondo, presenta altri lavori di artisti tra cui citiamo: Francesca Guariso, Mario Esposito, Laura Bruno, Gisella Pasquali, Angela Marchionni, Silvana Mascioli e Mauro Martin. 

Silvana Lazzarino

 

 

Panoram Art

 MOSTRA COLLETTIVA DI ARTE

DAL FIGURATIVO AL CONCETTUALE

Sala Civica “Il Torchio”

Piazza Castello- CARIMATE (CO)

Orario. Venerdì 16 dicembre dalle 19.30 alle 21.30,

sabato 17 e domenica 18 dicembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 19

da lunedì 19 a giovedì 22 dicembre dalle15 alle 19

dal 16 al 22 dicembre 2016

Ingresso libero

 

Spazio Arte Contemporanea

COLLEZIONE D0ARTE MILANO

Alzaia Naviglio Grande, 4- MILANO

Orario: da mercoledì a venerdì 1519,

sabato e domenica 11-19

Fino al 15 dicembre 2016

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/andrea-trisciuzzi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-12-05/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/lorella-ridenti-donna-dellanno-a-storie-di-donne/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/profumi-doriente-a-villa-borghese/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giosetta-fioroni-e-la-sua-mostra-attraverso-levento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/fabrizio-cicero-verso-la-notte/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/90941-2/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-10-17/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/vita-ed-emozione-nei-disegni-di-frangi/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giornate-europee-del-patrimonio/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/asta-con-minerva-auctions-dipinti-antichi-e-arte-del-xix-secolo-a-palazzo-odescalchi/

http://www.ildispari24.it/it/insieme-alle-donne-il-valore-del-femminile/

http://www.ildispari24.it/it/a-viterbo-convegno-su-dignita-e-incolumita-della-donna/

http://www.ildispari24.it/it/evento-expo-in-citta-bookcity-2016-da-ischia-larte-1/

http://www.ildispari24.it/it/storie-di-donne-kermesse-in-rosa-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/leonardo-esposta-per-la-prima-volta-in-italia-horse-and-rider/

http://www.ildispari24.it/it/donne-persephone-in-scena-a-roma-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/roma-palazzo-odescalchi-asta-minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-dal-ponte-e-lumanesimo-tardo-gotico-fiorentino

 

 

ART ESCAPE 2016 a Venezia

ART ESCAPE MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA A PALAZZO ZENOBIO

Patrizia Canola artista di fama internazionale espone Rifrazioni e Campo di grano

 Art Escape, la suggestiva esposizione di arte contemporanea che si aprirà il prossimo 3 settembre 2016 nei suggestivi spazi di Palazzo Zenobio a Venezia sarà occasione per staccarsi dalla routine quotidiana, spesso soffocante. e prendersi un po’ di tempo per ritrovare nuove emozioni viaggiando nei diversi

locandina mostra pal Zenobio e i due dipinti di Patrizia Canola in mostralinguaggi proposti dagli artisti volti ad esplorare accanto ai paesaggi legati alla natura, gli orizzonti del pensiero umano tra ricordi e desideri, attese e malinconie.

La mostra di arte contemporanea ART ESCAPE 2016, curata da Loredana Trestin, attraverso opere di artisti selezionate mediante un concorso, vuole essere infatti un modo per fuggire dai ritmi frenetici e dallo stress quotidiano e guardare con gli occhi e la mente la vita attraverso sinergie fatte di colori, ritmi di linee, luci e ombre restituite attraverso i diversi linguaggi dell’arte che svela e nasconde, esplora e mimetizza.

Dipinti, sculture, fotografie opere a carattere digitale e installazioni di diversi artisti selezionati da una commissione di esperti nel settore saranno visibili fino al 3 ottobre 2016 in questa mostra nata dalla collaborazione artistica di due realtà culturali: Divulgarti Consulting di Genova e Associazione Artistica “I2colli” di Terni.

Art Escape Rifrazioni di Patrizia Canola

Art Escape
Rifrazioni di Patrizia Canola

Tra gli artisti in mostra spicca per il profondo lirismo e spessore emotivo PATRIZIA CANOLA l’affermata pittrice che invita a guardare il mondo circostante con altri occhi soffermandosi sulle atmosfere dense di poesia e bellezza, mistero e armonia proprie della natura. La natura con i suoi volti ora solari e vibranti, ora cupi e malinconici invita l’individuo ad interrogarsi sul suo esistere regalando attimi di sospensione dove ritrovare se stesso andando incontro a quel senso di infinito che si nasconde nel vibrare delle spighe di grano al leggero soffio del vento, o nelle trasparenze delle acque cristalline di un torrente, o ancora nell’abbraccio di distese arboree dove l’occhio si perde immaginando cosa possa nascondersi oltre. Il respiro della natura emerge nei suoi zampilli di luci e ombre a toccare le corde del pensiero che si lascia guidare in questo viaggio verso sensazioni nuove, inesplorate, cui spesso nella ruotine di tutti i giorni non

Art Escape Campo di grano di Patrizia Canola

Art Escape
Campo di grano di Patrizia Canola

si da importanza. Nel percorso espositivo spiccano i due dipinti di Patrizia Canola, intensi per il modo in cui attraverso rifrazioni di luci e leggere percezioni d’ombra, toccano i ritmi della vita fuori e dentro ciascun individuo. Si tratta di Campo di grano e Rifrazioni dove due diversi spazi naturali si mostrano in tutta la loro bellezza restituendo la poesia della luce fatta di colori in cui ritrovare stati d’animo sopiti da tempo, e attimi di sospensione in cui la mente è finalmente libera di volare per seguire desideri e sogni  di libertà.

Venezia diventa la città ideale per evadere dal quotidiano grazie a questo percorso collettivo le cui opere desteranno emozioni nuove attraverso rappresentazioni suggestive e intense che raccontano della poesia della natura, delle interazioni di forme e colori in libertà. Un’occasione per interrogarsi sull’esistenza e soffermarsi sulle emozioni tra certezze e dubbi, gioie e malinconie. Emozioni e stati d’animo che restano spesso in sordina per il soffocante ritmo della vita di tutti i giorni.

Silvana Lazzarino

 ART ESCAPE 2016

Palazzo Zenobio

Venezia, Fondamenta del Soccorso, Dorsoduro. 2597

Curatore: Loredana Trestin, assistenti Roberta Carboni, Maria Cristina Bianchi.

Organizzazione a cura di Annarita Boccolini, assistenti Baldoni Loriana, Federica Federici.

Dal 3 settembre al 3 ottobre 2016

Ingresso libero

Inaugurazione sabato 3 settembre 2016 ore 10.30

 

 

SIMONE SBARAGLIA

SIMONE SBARAGLIA

il fotografo che guarda gli animali negli occhi

“A TU PER TU CON LA NATURA”

Il nostro Pianeta, nonostante abbia visto in questi ultimi cinquant’anni una progressiva trasformazione del proprio paesaggio dovuta al progresso tecnologico e scientifico che ha sottratto preziosi tesori e risorse naturali, conserva ancora intatto il proprio aspetto originario in quelle aree geografiche dove la mano dell’uomo ancora non si è spinta.

A TU PER TU CN LA NATURA mostra di Simone Sbaraglia

A TU PER TU CN LA NATURA
mostra di Simone Sbaraglia

A raccontare attraverso immagini intense e mozzafiato le bellezze incontaminate di queste terre lontane dove si estendono foreste, deserti, oceani, ghiacciai in cui regna un perfetto equilibrio tra natura e animali, è SIMONE SBARAGLIA fotografo naturalista professionista che restituisce la poesia e l’energia di queste distese naturali dove abitano specie da salvaguardare.

A questo artista dalla formazione matematica, appassionato di fotografia e di viaggi, capace di entrare nei luoghi di una natura dove ancora sì respirano armonia ed squilibrio, è dedicata un’interessante mostra, A TU PER TU CON LA NATURA a Roma allestita nella Sala della Balena presso il Museo Civico di Zoologia, (Via Aldrovandi 18) aperta dall’8 luglio al 18 settembre 2016.

A TU PER TU CON LA NATURA mostra di Simone Sbaraglia

A TU PER TU CON LA NATURA
mostra di Simone Sbaraglia

Promossa da Roma Capitale– Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, la mostra offre l’occasione di immergersi nella bellezza di paradisi selvaggi e di una fauna non sempre facile da vedere, per coglierne l’anima ed il respiro entrando con gli occhi e la mente nei luoghi più remoti dei cinque continenti. Dopo un iniziale e prestigioso lavoro nella ricerca svolto negli Stati Uniti Simone Sbaraglia si è completamente dedicato alla fotografia da professionista volgendo il proprio interesse ai paesaggi del nostro Pianeta per documentarne non solo la bellezza e l’armonia, ma anche la fragilità con l’intento di richiamare l’attenzione alla salvaguardia di quanto ancora rimasto intatto e incontaminato anche per le generazioni future.

A TU PER TU CON LA NATURA mostra di Simone Sbaraglia

A TU PER TU CON LA NATURA
mostra di Simone Sbaraglia

Dal Nord e Sud America all’Europa, dal Canada all’Alaska, dall’Africa all’Asia, egli ha realizzato numerosi reportage anche sulle specie ed ecosistemi a rischio, osservando da vicino il paesaggio e il comportamento degli animali ripresi anche a distanza molto ravvicinata. Ed è questo riprendere la natura così da vicino ad aver ispirato il titolo dell’esposizione per testimoniare l’importanza di un approccio alla fotografia dove non esistono più distanze tra l’occhio del fotografo ed i suoi soggetti. E’ solo entrando in rapporto diretto con i suoi soggetti che il fotografo diviene parte dei diversi aspetti e volti di un paesaggio dalle emozioni sempre nove da comunicare per far filtrare un messaggio universale basato sull’amore, armonia, equilibrio e quella semplicità che è nel modo di raccontare quanto visto e vissuto.

A TY PER TU CON LA NATURA mostra di Simone Sbaraglia

A TY PER TU CON LA NATURA
mostra di Simone Sbaraglia

Il suo viaggio a cogliere il trionfo di una bellezza da svelare e preservare intorno al Pianeta Terra è ripercorso in questa mostra lungo le sette sezioni che mettono a nudo il punto di vista della natura attraverso colori, forme, sguardi, panorami mozzafiato. Le sezioni Ecosistemi, Volti, Luoghi, Momenti, Ritmo, Amore, Forme, rappresentano un’ode al mondo naturale e alla sua armonia, per mostrare le meraviglie del nostro Pianeta da amare e dunque rispettare. La bellezza legata agli scenari naturali e ai diversi paesaggi dove abitano specie da proteggere, diventa una costante negli scatti di Simone Sbaraglia il quale afferma: “Anche questa volta alla base del mio lavoro c’è la bellezza, mia personale ossessione senza la quale tutto diventa degrado e corruzione, quella bellezza che fa da contrasto al dilagare di superficialità e ingiustizia e che è sinonimo di equilibrio e armonia. Il mondo è immerso nel caos eppure nel caos c’è ordine, eleganza e perfezione”.

 A TU PER TU CON LA NATURA mostrar di Simone Sbaraglia

A TU PER TU CON LA NATURA
mostrar di Simone Sbaraglia

Fotografie a colori che restituiscono un paesaggio suggestivo attraverso le zone più remote dei cinque continenti in cui regnano armonia ed equilibrio. Le immagini avvolgenti grazie ad un ricercato gioco di luci e ombre, di primi piani nitidi e sfondi sfocati, immortalano vedute di foreste, distese oceaniche, sentieri innevati, dando spazio ad una varietà di vita animale in essa presente. In primo piano o sullo sfondo infatti sono protagonisti diverse specie animali tra cui l’orso, il gorilla, la tigre, l’elefante. A proposito di animali è curioso come molti di questi scatti loro dedicati siano frutto di incontri ravvicinati per effettuare i quali l’artista ha impiegato molto studio e spirito di osservazione cercando di attendere il momento giusto per immortalare soggetti piuttosto indipendenti non certo abituati alla presenza dell’uomo. Sicuramente gli animali con cui Simone Sbaraglia è riuscito ad entrare più in confidenza sono stati i primati.

A riguardo citiamo un episodio con un macaco riportando le sue parole: “Nel viaggio a Sulawesi per

A TU PER TU CON LA NATURA mostra di Simone Sbaraglia

A TU PER TU CON LA NATURA
mostra di Simone Sbaraglia

fotografare i Macachi Neri, specie ad altissimo rischio d’estinzione, ho vissuto per tre settimane seguendo lo stesso branco. Inizialmente al mio arrivo la mattina scappavano tutti, andandosi a nascondere fra gli alberi, pian piano si sono abituati alla mia presenza fino a considerarmi uno di loro. L’emozione più grande l’ho vissuta dopo qualche giorno quando un giovane maschio, tra l’altro con una mano invalidata da una tagliola, vedendomi arrivare è sceso dal suo ramo per venirmi in braccio, dandomi delle pacche sulla spalla in segno di amicizia e accettazione”.

Altrettanto emozionante il momento da lui vissuto al cospetto di un piccolo di orango di nome Mario ricordato nelle sue parole qui riportate: “Mario, un piccolo di orango era molto diffidente nei miei confronti e per spaventarmi si appese fra due rami mostrandomi i denti, prendendo una posizione di una perfezione geometrica tale da regalarmi la fotografia con cui ho poi vinto il Glanzlichter 2013“.

 A TU PER TU CON LA NATURA mostra di Simone Sbaraglia

A TU PER TU CON LA NATURA
mostra di Simone Sbaraglia

Ogni immagine nella sua incisività e delicatezza, potenza espressiva e comunicativa ci ricorda quanto sia prezioso questo patrimonio tra spazi snaturali e specie animali, da mantenere nella sua integrità per l’equilibrio di tutto il Pianeta di cui l’uomo fa parte.

Un viaggio attraverso i linguaggi della natura che invitano l’essere umano a ripensare alla propria finitudine innanzi all’immensità del creato. Dalla contemplazione della superficie dei ghiacciai a perdita d’occhio, allo smarrimento di fronte alle distese oceaniche, allo stupore nel trovarsi faccia a faccia con lo sguardo curioso di un piccolo di orango, l’uomo può solo fermarsi e ascoltare quanto di suggestivo e infinitamente grande sia intorno e dentro ogni essere vivente. Ed è questa consapevolezza che accompagna il visitatore in questo percorso dove la natura dialoga con le sue infinite voci sommerse ed i suoi volti ora luminosi ora notturni.

Silvana Lazzarino

 

 

“A TU PER TU CON LA NATURA”

di Simone Sbaraglia, il fotografo che guarda gli animali negli occhi

Museo Civico di Zoologia, via Aldrovandi 18

8 luglio – 18 settembre 2016

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-07-04/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2016-06-13/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/giovanni-masotti/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/beppe-fiorello/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/oggi-domani/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/kinkaleri-performer/

 http://www.ildispari24.it/it/lorlando-furioso/

LIBRI E STAMPE

LIBRI E STAMPE

http://www.ildispari24.it/it/manfredi-beninati/

http://www.ildispari24.it/it/cori-e-poesia-nel-campanile-di-giotto-per-cantare-lamore-che-unisce/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales/

http://www.ildispari24.it/it/estate-lungo-il-tevere/

http://www.ildispari24.it/it/amore-ascolto-e-accoglienza/

http://www.ildispari24.it/it/larte-irregolare/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-20/

http://www.ildispari24.it/it/festa-della-famiglia/

http://www.ildispari24.it/it/giovanni-masotti/

http://www.ildispari24.it/it/httpwww-emmegiischia-comwordpress2x1000-allassociazione-culturale-il-dragone/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-06-13/

http://www.ildispari24.it/it/lo-sguardo-di-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/oggi-domani/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-06-06/

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispari24.it/it/counseling-in-corsia/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

http://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/