LO SGUARDO DI ANGHELOPOULOS

LO SGUARDO DI ANGHELOPOULOS IN MOSTRA ALLA GALLERIA CLICHY DI FIRENZE

RASSEGNAARTISTI IN LIBRERIA”

Con i suoi dipinti materici dove si intrecciano le alchemiche linee di un pensiero in costante divenire a cogliere le emozioni che avvolgono il corpo e la mente tra luci e ombre Anghelopoulos artista tra i più interessanti nel panorama contemporaneo internazionale, proietta chi guarda a percorrere il viaggio interiore dell’uomo tra tormenti e speranze, isolamenti e aperture verso il nuovo e l’ignoto da cui proteggersi. Segni fitti e armoniosi, squarci densi di chiarori e ancora identità riscoperte oltre quella maschera che imprigiona e poi libera, aprono ad un nuovo sguardo sul mondo dove si delinea quel confine tra materia e spirito al d là del quale si cela la verità sulla stessa esistenza. Ed è all’esistenza e all’uomo

A.T. Anghelopoulos I Duchi di Urbino

A.T. Anghelopoulos
I Duchi di Urbino

che guarda la sua arte interpretando attraverso rappresentazioni concettuali e segniche emozioni legate a dubbi, paure, ma anche aspirazioni e desideri dello stesso individuo in difficoltà nel creare ponti relazionali. L‘uomo diventa protagonista afflitto e fragile nella sua incertezza innanzi a questa vita, ma alla fine desideroso di volgere il proprio sguardo oltre il visibile per lasciarsi aperta una possibilità: un percorso nuovo, fatto di speranza. La passione per la pittura che ha accompagnato Anghelopoulos fin da giovanissimo, lo ha spinto a dare un possibile volto a quel percorso interiore in cui si cercano risposte tra desideri e aspettative, tra ciò che si è e ciò che si dovrebbe essere.

I suoi dipinti di grandi dimensioni, intensi per l’energia materica e per l’uso di un colore che alterna tonalità intense ad altre quasi eteree, le cui immagini invitano a riflettere sul senso della vita misteriosa e inafferrabile nelle sue verità assolute, sono protagonisti della mostra A.T. ANGHELOPOULOS che inaugura a Firenze presso la Galerie Clichy il 9 giugno 2016. L’esposizione rappresenta la seconda tappa del programma della rassegna “Artisti in Libreria” iniziato lo scorso 5 maggio con la personale di un altro importante artista contemporaneo Andrea Pinchi con cui lo stesso Anghelopoulos ha esposto nelle sale del Complesso del Vittoriano di Roma nel novembre 2015.

A.T. Anghelopoulos Planisfero

A.T. Anghelopoulos
Planisfero

La rassegnaArtisti in Libreria per cui gli editori della Clichy Edizioni hanno messo a disposizione la sede della loro libreria, prevede l’accostamento dell’arte alla letteratura, attraverso una serie di mostre in cui artisti di fama internazionale sono invitati ad esporre opere a partire da un testo letterario dalle cui letture e scritti hanno tratto ispirazione.  Ad Andrea Pinchi, e ad A. T. Angelopoulos, seguiranno Livio Ceschin, Luigi Serafini e Alessandro Kokocinski. Questi artisti per i loro lavori tra sculture, dipinti, installazioni hanno tratto spunto da scritti di protagonisti dello scenario letterario e umanistico internazionale come Herman Hesse, Italo Calvino, Sigmund Freud, Charles Bukowski, Dante, Antonio Pennacchi, Eraclito, Mordecai Richler.

In questa raffinata e suggestiva mostra, aperta fino al 24 luglio 2016, le opere di Anghelopoulos, una quindicina tra cui tre installazioni site-specific, sono affiancate dalle poesie e dai testi che hanno ispirato l’artista tra cui Montale e Neruda, Szymborska e Whitman, Pascal e Foscolo e ancora Erasmo da Rotterdam, Chateaubriand e un filosofo come Jaspers.

A.T. Anghelopoulos Passages mostra Firenze Galleria Clichy

A.T. Anghelopoulos
Passages
mostra Firenze Galleria Clichy

Tra le opere esposte la serie Vite Interiori inedita rivisitazione dei più famosi ritratti di profilo del ‘400 raffigurati però dall’altro lato del volto, quello finora sconosciuto. Un modo per catturare la vita interiore dei personaggi ed entrare nelle atmosfere del tempo, espresse attraverso i simboli di ingranaggi meccanici innestati sulle figure. Ritratti quali: l’Anonimo Giovane di Cosmè Tura, I Duchi di Urbino e il Malatesta di Piero della Francesca, e Bianca Sforza identificata nell’opera “La Bella Principessa” recentemente attribuita a Leonardo da Vinci, prendono nuova vita mostrando l’altro lato del loro profilo, quello misterioso e finalmente rivelato. Fanno il loro ingresso per la prima volta in questa mostra,  le opere del ciclo I Planisferi le cui superfici non hanno confini essendo questi relegati solo a determinate costruzioni mentali. Superfici senza confini spesso in bilico in questa epoca dove si tende a creare punti di separazione e distanze che investono diversi contesti.

Aperture verso ampi spazi a ricordare soglie, varchi, portali che si aprono all’improvviso innanzi agli occhi del visitatore sono descritte nel ciclo Passages-Untitled in cui dominano ampie campiture di colore. Riguardo l’intensità espressiva e lo stile originale con cui Anghelopoulos entra nella realtà e la supera per parlare dell’uomo all’uomo, Claudio Strinati curatore della monografica dell’artista a Roma ha così scritto: “Anghelopoulos ha la consapevolezza e la qualità di un artista notevole. (…) La sua percezione ricorda talvolta Klee, talvolta Rothko”.

Curatrice della serie delle mostre. Lauretta Colonnelli, ha anche curato l’interessante Catalogo in cui ad ogni dipinto o scultura dell’autore viene abbinato il testo da cui ha tratto ispirazione. All’esposizione di A. T. Anghelopoulos seguirà quella dedicata a Livio Ceschin.

Il Catalogo, per questa sua particolarità nell’associare scritti letterari ad opere d’arte è distribuito in tutte le librerie italiane.

Silvana Lazzarino

 

Artisti in libreria

A.T. ANGHELOPOULOS

La Galleria Clichy

Firenze, Via Maggio 13r,

Orario: dal Martedì al Venerdì: 10,00 / 13,30 – 15,30 / 20,00

Sabato: 10,00 / 20,00 – Domenica: 11,00 / 19,00 – Giorno di chiusura: Lunedì

Per informazioni: telefono: 055/2646025

Catalogo: Clichy Editore

www.edizioniclichy.it

dal 9 giugno al 24 luglio 2016

Ingresso libero

Altri articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/rondinone/

http://www.ildispari24.it/it/monlus-onlus/

http://www.ildispari24.it/it/van-gogh-alive/

http://www.ildispari24.it/it/alessandro-valeri/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-30/

http://www.ildispari24.it/it/serata-evento/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-05-23/

http://www.ildispari24.it/it/ipomea-del-negombo/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/sisto-v-e-domenico-fontanadue-uomini-che-hanno-amato-roma/

http://www.ildispari24.it/it/la-fabbrica-del-cioccolato/

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

 

Hits: 6

SISTO V FECE GRANDE ROMA

SISTO V E DOMENICO FONTANA:DUE UOMINI CHE HANNO AMATO ROMA

Roma sotto il pontificato di Sisto V (Felice Peretti) durato solo cinque anni dal 1585 al1590, vide un periodo di trasformazioni e cambiamenti non solo sul piano urbanistico e architettonico, ma anche in ambito amministrativo e finanziario.

Il Papa e l'Architetto copertina libro di Roberto Dragosei

Il Papa e l’Architetto copertina libro di Roberto Dragosei

Dal restauro e ricollocazione degli antichi obelischi egizi di Roma alla realizzazione di nuove fontane, dalla risistemazione di ponti fino alla progettazione di strade lunghe e diritte, Sisto V dal temperamento forte e deciso, è stato affiancato dal talento di Domenico Fontana, ticinese, architetto e ingegnere di fiducia che tra gli altri interventi mise mano alla cupola di San Pietro cui aggiunse la lanterna con l’aiuto di Giacomo della Porta.

Accanto al progetto per la Villa Peretti andata distrutta nel 1870 e a quello per la Cappella Sistina in Santa Maria Maggiore, Domenico Fontana realizzò la loggia “delle benedizioni” a San Giovanni in Laterano e l’acquedotto “Acqua Felice” che risolse il problema della carenza di acqua in mezza città. Questo acquedotto fu il primo ad essere realizzato dopo la fine dell’Impero romano, a completamento del quale il pontefice volle far collocare un arco monumentale denominato Arco Sisto V.

Gli interventi voluti da Sisto V si estendono anche alla lotta al malaffare e al brigantaggio, e poi le opere di utilità sociale come biblioteche, università e ospizi: in particolare va ricordato un complesso laniero ricavato nel Colosseo che prevedeva alloggi per accogliere operai e famiglie.

Sisto V

Sisto V

Alla scoperta di queste trasformazioni legate al tessuto urbanistico e architettonico della Roma di fine Cinquecento ci conduce l’interessante volume IL PAPA & L’ARCHITETTO di Roberto Dragosei (Gangemi Editore 2015). Architetto, esperto in particolare nella tutela dei beni ambientali e monumentali,  appassionato di Roma e della sua storia, ma anche pittore, Roberto Dragosei con linguaggio dinamico e avvincente incuriosisce il lettore introducendolo passo dopo passo dentro quei luoghi di una Roma lontana fatta di giardini, palazzi, strade lineari, dove il genio di Sisto V e lo straordinario talento di Domenico Fontana si sono incontrati per lasciare un segno indelebile. Segno impresso in quei monumenti, edifici e vie che hanno ridato nuova luce e solennità alla Roma di fine Cinquecento.

Il volume che sarà presentato a Roma presso la Sala Convegni – Gangemi Editore in Via Giulia, martedì 17 maggio 2016 alle ore 17.00, è corredato da immagini e da

Domenico Fontana

Domenico Fontana

piantine, quest’ultime realizzate dall’autore, che documentano quei luoghi tra ville e giardini di grande fascino.

Ad introdurre nelle pagine di questo affascinante volume saranno gli interventi di Lauretta Colonnelli, giornalista di arte e cultura del Corriere della Sera, Oreste Rutigliano Italia Nostra e naturalmente l’autore Roberto Dragosei che proietterà alcune immagini del libro.

Sempre per Gangemi editore Roberto Dragosei ha pubblicato Racconti Romani, Ara Pacis & d’intorni nel 2013, mentre nel 2008 Corde Gemelle per Vivalda Torino, scritto con il fratello gemello Francesco Dragosei e tradotto e venduto in Francia (Guerin Chamonix 2010).

Silvana Lazzarino

“Il Papa & L’Architetto” (Gangemi Editore 2015)

di Roberto Dragosei

Sala Convegni di Gangemi Editore

Via Giulia 142- Roma

Martedì 17 maggio 2016, ore 17.00

Altri articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/sgarbi-presenta-anghelopoulos/

http://www.ildispari24.it/it/art-sweet-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-05-09/

http://www.ildispari24.it/it/visite-tattili-nei-musei/

http://www.ildispari24.it/it/eudonna-convegno/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi-artisti-in-libreria/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-ventura/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/sogni-doro/

http://www.ildispari24.it/it/world-press-photo-2016/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-2016-04-25/

http://www.ildispari24.it/it/visite-in-campidoglio/

http://www.ildispariquotidiano.it/it/tutti-gli-articoli/

http://www.ildispari24.it/it/la-tavola-di-dio/

http://www.ildispari24.it/it/messer-tulipano/

http://www.ildispari24.it/it/kurt-godel/

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/premio-il-poeta-dellanno/

 

 

Hits: 4

LA TAVOLA DI DIO

LAURETTA COLONNELLI IN “LA TAVOLA DI DIO” RACCONTA ASPETTI SIMBOLICI, ICONOGRAFICI DELL’”ULTIMA CENA”  ATTRAVERSO i CAPOLAVORI DELL’ARTE

L’ultima cena è tra i soggetti sacri più rappresentati nella storia dell’arte moderna tra quattrocento e cinquecento. Il tema conviviale raccontato dai quattro Vangeli non presenta mai alcuna descrizione relativa alle pietanze presenti sulla tavola. Non sappiamo quindi cosa mangiassero gli Apostoli durante il loro ultimo incontro con Gesù, ne’ sappiamo da dove gli artisti abbiamo preso spunto per rappresentare nelle loro opere determinate pietanze presenti in questo banchetto che  ha così tanto suscitato interesse in loro. L’Ultima Cena rappresenta un momento fondamentale per la storia del cristianesimo: il pane e il vino che sono quasi sempre ben visibili nei dipinti, rappresentano il corpo e il sangue di Cristo ad indicare la

LA TAVOLA DI DIO di Lauretta Colonnelli

LA TAVOLA DI DIO
di Lauretta Colonnelli

rinascita dopo la morte attraverso il sacrificio di un Uomo.

Dal Ghirlandaio a Leonardo da Vinci, da Jacopo Bassano a Tiziano e Tintoretto, per poi fare un salto in avanti con Salvador Dali’ ed Andy Warhol (che nella sua “The Last Supper” ha voluto demistificare l’opera d’arte proprio partendo dal dipinto di Leonardo da Vinci), ciascun artista attraverso impostazioni simili e diverse compresa l’elaborazione della visione prospettica nella disposizione dei commensali e degli oggetti sulla tavola, ha restituito il proprio sguardo su questo momento così intenso e solenne per Gesù e i suoi Apostoli.

A guidarci entro una descrizione accurata di questo soggetto, con particolare attenzione al cibo disposto sulla tavola, attraverso le opere degli artisti che nel corso dei secoli lo hanno immortalato seguendo ciascuno le proprie scelte stilistico formali pensate anche in rapporto al gioco di luci e ombre, è Lauretta Colonnelli, giornalista e scrittrice con il libro LA TAVOLA DI DIO (Edizioni Clichy, Firenze). Un libro

LA TAVOLA DI DIO di Lauretta Colonnelli

LA TAVOLA DI DIO
di Lauretta Colonnelli

prezioso  e avvolgente come pochi perché guida il lettore con gli occhi e la mente ad immergersi in questo affascinante viaggio attraverso la storia dell’arte di diverse epoche, per scoprire cosa mangiavano gli

Apostoli e Gesù durante l’ultima cena e cosa gli artisti hanno fatto loro mangiare. Tutto questo cogliendo e analizzando i particolari delle loro opere.

Alla presentazione di questo prestigioso volume di Lauretta Colonnelli giornalista di arte e cultura del Correre della Sera e delle Gruppo RCS, che affronta un tema molto intenso e mistico, quello dell’ “Ultima cena”, ma anche denso di mistero  e simboli, è  dedicato l’incontro dei 22 aprile 2016 che si svolgerà a Roma presso l’Oratorio della Chiesa di Santa Caterina da Siena in Via Giulia a partire dalle ore 17.30, cui sarà presente il Presidente della Commissione Cultura Anna Di Benedetto. Attraverso una scrittura avvincente e chiara l’autrice, partendo dalle opere più famose della storia dell’arte dedicate all’”Ultima Cena”, spiega le differenze iconografiche, le interpretazioni degli artisti, nonché gli aneddoti e le molte curiosità legate agli artisti stessi.

Silvana Lazzarino

“La Tavola di DIO”

di Lauretta Colonnelli

Ed. Clichy, Firenze

Oratorio di Santa Caterina da Siena

Via Giulia, (accanto al civico 151), Roma

Venerdì 22 aprile dalle ore 17.30

 

 

Altri articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino 

http://www.ildispari24.it/it/la-wfwp-e-la-bellezza-interiore/ 

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-11/

http://www.ildispari24.it/it/minerva-auctions/ 

http://www.ildispari24.it/it/astutillo-e-il-potere-dellanello/ 

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/ 

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

Hits: 3