Artisti ad Anzio

 ARTISTI IN MOSTRA AD ANZIO A VILLA SARSINA IN ATTESA DELLA TRIENNALE ROMANA DEL TRITTICO ART MUSEUM

La forza espressiva dell’arte contemporanea regala ogni volta attraverso combinazioni di materiali e pensieri le proiezioni di quanto accade intorno e dentro di noi. L’esistenza nelle sue trasformazioni tra tradizione e novità, memoria e presente viene scandagliata nei suoi ritmi invisibili tra sensazioni individuali e collettive grazie alle molteplici sfaccettature riproposte dall’orizzonte di forme e colori, materia e digitale che appartengono al tessuto contemporaneo.foto 2

La cittadina di Anzio, tra le più coinvolgenti del litorale laziale sotto il profilo storico e culturale, lo scorso 21 gennaio 2016 nei suggestivi spazi della splendida settecentesca Villa Corsini Sarsina, ha accolto una mostra dedicata ad artisti contemporanei selezionati, le cui opere saranno visibili fino al 28 gennaio prossimo. Patrocinato dalla città di Anzio e organizzato dall’Associazione Culturale l’Occhio dell’Arte di cui è presidente la fotografa Lisa Bernardini,, l’evento che intende dare ampia visibilità ai linguaggi  sempre in divenire dell’arte contemporanea dove si intrecciano diversi meccanismi compositivi e visivi tra astrazione e realismo, è stato inaugurato alla presenza dell’Assessore Laura Nolfi, preposta alle Politiche Culturali e della Scuola della cittadina neroniana. Accanto all’Assessore Nolfi erano presenti il consigliere comunale anziate Marco Maranesi, Giusi Canzoneri, Guerrino Mattei, il Maestro Fabbro locale Mario Righini, la gallerista Sabina Fattibene, Lisa Bernardini  ed alcuni degli artisti presenti all’esposizione.

Lisa Bernardini e Mario Righi

Lisa Bernardini e Mario Righini

In mostra accanto ai fotografi Marina Rossi, Fabrizio Loiacono, sono i pittori Letizia Bargagli, Lucia Bartalotta, Riccarda Deri, Patrizia Pisano, Francesca Splendore (tutti curati dall’Associazione toscana Creativity Academy). E poi tra pittori e scultori: Daniela De Marte, Giuseppe Di Giacomo, Enrico Paparelli, Angela Pietropaoli (invitati dal Trittico Art Museum di Sabina Fattibene). Ciascuno di essi proverà ad entrare alla Triennale a Roma del Trittico Art Museum.

La Triennale del Trittico Art Museum che si terrà nella Capitale nei prossimi mesi, al momento sta effettuando varie selezioni tra Roma e Provincia tra tutti i pittori, scultori, fotografi ed art performers che vogliono aderire al bando di selezione.

Per questa tappa di Anzio a Villa Sarsina gli artisti che espongono saranno valutati e giudicati da importanti figure del panorama artistico quali: Giusi Canzoneri, Responsabile dell’Area didattico-pedagogica del Museo Civico Archeologico di Anzio; il Maestro Pittore Marco Massarelli, il giornalista e critico Guerrino Mattei. I risultati del contest saranno comunicati privatamente ai partecipanti. Le foto ricordo ufficiali dell’incontro sono a firma di Maria Teresa Barone.

Silvana Lazzarino

 

SELEZIONE

III Edizione  TRIENNALE DI ROMA

Villa Sarsina – ANZIO

fino al 28 gennaio 2016

Ingresso libero

Per informazioni Trittico Art Museum: tritticoarte@live.it

Associazione Occhio dell’Arte: occhiodellarte@gmail.com

 

TRITTICO ART MUSEUM

L’Ass.ne culturale – Il Trittico Arte – dal 1999 a tutt’oggi si e’ ritagliata uno spazio, con discrezione, nel mondo delle gallerie romane. Il suo percorso è vario: propone artisti emergenti di buon lignaggio che fanno parte, da tempo, dell’Ass.ne. E’ sempre alla ricerca di nuovi talenti, di tendenze figurative, astratte e concettuali; e’ coadiuvata da critici ed esperti d’arte per eventuali valutazioni di opere sia di emergenti che artisti storicizzati.

Presidente dell’Ass.ne e titolare della galleria è Sabina Fattibene, laureata all’Accademia Belle Arti di Roma, prof.ssa di Educazione Artistica, studiosa e ricercatrice di nuovi talenti artistici. Si muove con competenza e serieta’, garantendo professionalita’, intuito per una corretta interpretazione dell’arte visiva

Hits: 54

Vincenzo Petrucci

VINCENZO PETRUCCI

IN MOSTRA ALLA GALLERIA LA FENICE DI ANZIO

Possibili riferimenti alle emozioni che accompagnano l’uomo nel suo accostarsi ai diversi aspetti della realtà tra storia e mito, presente e passato, si intrecciano nel percorso artistico di Vincenzo Petrucci tra i più interessanti protagonisti della scena artistica contemporanea italiana e internazionale.

Vincenzo Petrucci

Vincenzo Petrucci

Con alle spalle un’intensa attività di scultore e pittore che lo ha visto esporre in diverse città italiane e straniere da Roma ad Amsterdam, da Barcellona a Tokyo, Vincenzo Petrucci accanto alle numerose esposizioni, si è dedicato all’insegnamento come titolare di cattedra di Scultura a Roma e provincia presso licei e accademie.

Forza espressiva, eleganza, creatività si intrecciano nei suoi lavori dove materiali quali cartapesta, legno e tela diventano punti di partenza per dare forma e corpo a rappresentazioni dove si tocca il senso del finito e dell’infinito, della materia e dello spirito, aspetti che tengono sospeso lo sguardo e il pensiero dell’uomo nella sua ricerca di risposte e verità in questa esistenza.

Alle sue opere che dialogano con il pensiero a catturare le infinite espressioni di stati d’animo è dedicata una suggestiva mostra ad Anzio aperta da sabato 19 dicembre 2015 fino alla fine del mese,negli spazi della Galleria LA FENICE diretta da Anna Grazia Pistolesi.

Dalla materia sia essa cartapesta, tela, o legno, Petrucci crea figure oltre il tempo, rappresentazioni di elementi e spazi ricorrenti e appartenenti ad una realtà naturale e allo stesso tempo ad entità tra l’astratto e il simbolico in cui è presente l’aspetto antropomorfico. La sua capacità nel plasmare e rendere duttile la materia gli permettono di infonderle quella flessibilità atta a creare geometrie e armonie che appartengono ad ima nuova entità che è la sua opera in cui vivono l’essenza umana e la presenza della natura, quest’ultima molto vicina al sentire spirituale. Due mondi vicini quello riferito all’uomo e quello legato alla natura, che interagiscono per creare simmetrie di figure coinvolgenti per forza ed energia.

Vincenzo Petrucci

Vincenzo Petrucci

Le figure alte ed eleganti delle sue sculture che animano gli spazi della galleria la Fenice, sviluppate in verticale nel tentativo di salire oltre, guidano lo sguardo di chi osserva verso un nuovo orizzonte dove ritrovare aspetti di sé rimasti nascosti, zone d’ombra di stati d’animo rimasti sopiti per troppo tempo. Figure che si legano ad una dimensione antropomorfica dove ritrovare leggerezza e maestosità, semplicità e purezza.

Riaffiora allora il riferimento al legame tra l’uomo ed il mondo arcaico legato ai totem, tra l’individuo e la natura in quanto madre che rassicura e incanta; ma anche un’occasione per riappropriarsi di quelle perdute origini dove tutto ha inizio. Un nuovo viaggio, liberi di pensare oltre quel limite che supera il razionale

Silvana Lazzarino

 

VINCENZO PETRUCCI

Galleria d’Arte “La Fenice” di Anna Grazia Pistolesi

Via XX Settembre, 7 – Anzio (vicino alla piazza principale)

Inaugurazione 19 dicembre 2015

Per informazioni Dott.ssa Anna Grazia Pistolesi 338/5869537

Ingresso libero

 

 

 

Hits: 30