A Roma alle Gallerie Barberini Corsini il volume sull’artista Andrea Del Leone

DIPINTI E DISEGNI  DI ANDREA DEL LEONE NEL VOLUME DI MIRIAM DI PENTA

Tra gli artisti del Seicento che seppero distinguersi per la capacità di trattare diverse tematiche passando da scene di battaglia ad altre legate all’ambiente del circo, a soggetti religiosi,  Andrea Del Leone è riuscito a distaccarsi da modelli e stili accademici per giungere ad un proprio linguaggio autonomo e libero nell’uso della linea e nella definizione del colore.

Nato a Napoli, Andrea De Leone si forma accanto ad Aniello Falcone e ai giovani Salvator Rosa e Micco Spadaro, intessendo anche un dialogo serrato con artisti attivi a Roma quali  Giovanni Benedetto Castiglione, Nicolas Poussin, Pietro Testa e Andrea Sacchi,

A restituire un’analisi ragionata sui disegni e i dipinti di questo artista la cui produzione si snoda soprattutto tra Napoli e Roma, è il volume di Miriam Di Penta “Andrea De Leone (1610-1685). Dipinti e disegni” edito da De Luca Editori Arte. Roma 2017 che sarà presentato nell’ambito della Rassegna Libri Barberini Corsini il 4 ottobre a Roma.

Ad introdurre la presentazione che si terrà nella sede della Galleria Corsini (Via della Lungara 10) a partire dalle ore 17,00 sarà la direttrice delle Gallerie Nazionali Flaminia Gennari Santori cui seguiranno gli interventi di Francesco Solinas, Francesca Cappelletti, Mario Esposito e Riccardo Lattuada.

Viene sottolineato in queste pagine come Andrea Del Leone fosse specializzato nelle rappresentazioni di battaglie, ma anche nel meno noto ruolo di frescante durante il periodo romano sotto il pontificato di Urbano VIII Barberini (1623-1644) e Innocenzo X Pamphilij (1644-1655), periodo in cui fu fondamentale l’influenza del classicismo di Poussin e la nascente tendenza neoveneta che condivise con  Giovanni Castiglioni detto il Grechetto.

Ma la sua carriera raggiunge l’apice quando Filippo IV di Spagna lo chiama per la decorazione della Villa del Buen Retiro a Madrid e questo si rifletterà poi sui decenni successivi a Napoli.

Silvana Lazzarino

 

Andrea De Leone (1610-1685).

Dipinti e disegni

a cura di Miriam Di Penta

(De Luca Editori d’Arte, Roma 2017)

Per la rassegna

LIBRI BARBERINI / CORSINI

a cura di Silvia Pedone

Gallerie Nazionali di Arte Antica – Galleria Corsini

Via della Lungara 10, Roma

Introduce: Flaminia Gennari Santori

Presentano: Francesco Solinas, Francesca Cappelletti, Mario Esposito e Riccardo Lattuada

Mercoledì 4 ottobre 2017 alle ore 17.00

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Per informazioni telefono. 06-68802323 e www.barberinicorsini.org

email: Gan-aar@beniculturali.it | silvia.pedone@beniculturali.it

UFFICIO STAMPA

Maria Bonmassar: tel. 06 4825370,  335 490311

ufficiostampa@mariabonmassar.com

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

    Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/freedom-manifesto-per-raccontare-limmigrazione/

http://www.ildispari24.it/it/giornate-europee-del-patrimonio-a-villa-giulia-museo-nazionale-etrusco/

http://www.ildispari24.it/it/daniel-gonzalez-imaginary-country-a-milano/

http://www.ildispari24.it/it/egle-budvytyte-tra-ciglia-e-pensiero-in-mostra-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/festival-remover-roma-con-santiago/

http://www.ildispari24.it/it/festival-del-giornalismo-culturale-v-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/alba-gonzales-e-il-premio-pianeta-azzurro-i-protagonisti-xvi-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/mao-jianhua-una-suggestiva-mostra-al-complesso-del-vittoriano/

 

 

 

 

Hits: 6

Fabio Isman parla di capolavori fuggiti e collezioni disperse

Fabio Isman e il suo libro L’ITALIA DELL’ARTE VENDUTA. Collezioni disperse, capolavori fuggiti

alle Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini a Roma

Scrigno di bellezze artistiche e paesaggistiche l’Italia, luogo di riferimento privilegiato e fonte di ispirazione per grandi nomi della letteratura e dell’arte, racchiude un patrimonio artistico senza tempo. Grazie a opere, considerate capolavori di grandi Maestri che hanno reso uniche città quali Roma, Firenze, Venezia, Milano, Napoli, Torino, Bologna e ancora Ferrara, Mantova e Pisa, l’arte italiana ha lascito un segno indelebile.

Molte opere tra dipinti, sculture, icone, codici miniati, porcellane, manufatti pregiati, appartengono a collezioni private e solo di rado in occasioni di grandi mostre diventano visibili al grande pubblico. Il collezionismo inoltre è un privilegio di pochi, come sempre meno sono i mecenati che investono su un determinato artista. Molti capolavori inoltre non sono sul nostro territorio nazionale per questioni legate ai bottini di guerra o perché trafugate e ancora molte sono andate distrutte in seguito a conflitti, catastrofi naturali. Resta il fatto che sebbene molto ancora sia presente in musei, palazzi e chiese d’Italia, oltre che presso collezionisti, gran parte di questo patrimonio è andato perduto.

Fabio Isman libro L’ITALIA DELL’ARTE VENDUTA

A raccontare come l’interesse per l’arte sia mutato nel corso dei secoli domandandosi il perché vi sia sempre meno attenzione alla conservazione di tale patrimonio, e come mai a quanti abbaino commissionato per decenni non resti solo che il blasone, è il giornalista e scrittore Fabio Isman con la sua opera L’ITALIA DELL’ARTE VENDUTA. Collezioni disperse, capolavori fuggiti (edizioni Il Mulino).

Nell’ambito della Rassegna Libri/Barberini Corsini, a cura di Silvia Pedone, dopo il successo della presentazione tenutasi lo scorso 5 aprile del libro di Luca Calenne Le “tenebre oneste” di Mattia Preti presso la sede delle Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barbierini, è in programma il prossimo 26 aprile alle ore 17.30 quella del citato volume di Fabio Isman alla quale sarà presente Dario Franceschini, Ministro per i beni e le attività culturali e il turismo.

Ad introdurre l’opera e a discuterne con l’autore saranno Marco Fabio Apolloni, Augusto Gentili e Claudio Strinati.

A di là delle catastrofi causate dai conflitti, sempre irrispettosi dell’arte, o dei criminali scavi archeologici che alimentano i lucrosi mercati internazionali, molte opere di valore si trovano fuori dall’Italia e questo forse è una perdita che fa riflettere sebbene siano presenti moltissimi capolavori apprezzati in tutto il mondo. Il collezionismo d’arte è un primato italiano, ma tantissimi fra i gioielli più pregiati delle raccolte create nella penisola durante i secoli si possono ammirare ormai soltanto fuori dai nostri confini, o quando vengono prestati per qualche mostra.

Silvana Lazzarino

 

NOTIZIE SULL’AUTORE

Fabio Isman, giornalista e scrittore, è stato per molti anni inviato del “Messaggero”. Fra i suoi numerosi libri: “I predatori dell’arte perduta. Il saccheggio dell’archeologia in Italia” (2009) e “Il ghetto di Venezia” (2010), entrambi editi da Skira, e per il Mulino “Andare per le città ideali” (2016).

 

Rassegna LIBRI BARBERINI / CORSINI

a cura di Silvia Pedone

PRESENTAZIONE LIBRO

L’ITALIA DELL’ARTE VENDUTA. Collezioni disperse, capolavori fuggiti

di Fabio Isman, edizioni Il Mulino

Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini

Via delle Quattro Fontane 13, Roma

mercoledì 26 aprile 2017, ore 17.30

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Informazioni: tel. 06-4824184

email: Gan-aar@beniculturali.it;  silvia.pedone@beniculturali.it

UFFICIO STAMPA

Maria Bonmassar: +39 06 4825370 | +39 335 490311 | , ufficiostampa@mariabonmassar.com

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

https://www.emmegiischia.com/wordpress/sholeh-mirfattah-tabrizi/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/un-genio-tra-teatro-e-cinema/

http://www.ildispari24.it/it/alfredo-pirri-al-macro-testaccio-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/le-installazioni-di-matteo-negri-alla-lorenzelli-arte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-20/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/tnago-in-mostra-a-villa-torlonia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/linstallazione-30-metri-auto%C2%B7bio%C2%B7grafia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/libro-diventa-opera-darte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-03-13/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/venezia-scarlatta-lotto-savoldo-cariani/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/anghelopoulos-grande-successo-alla-galleria-bugno/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/associazione-con-tatto/

 

Hits: 2