Luca Pignatelli “Rome in Icons” Roma alla Sala da Feltre

LUCA PIGNATELLI .”ROME IN ICONS”. OLTRE LA MEMORIA RIELABORANDO IL PRESENTE

Volto a cogliere con uno sguardo al passato quel che resta “vivo” della tradizione, soffermandosi su temi legati alla classicità e alla storia rivisitati nel presente, Luca PIGNATELLI (Milano 1962) tra i più affermati protagonisti della scena artistica contemporanea a livello internazionale, traccia il suo percorso con cui riporta in auge la memoria, il mito che parla di grandezza e bellezza ormai lontane da questa contemporaneità sempre più in declino dove non sono più dati all’uomo punti di riferimento cui appellarsi.

Luca Pignatelli Rome in Icons

A Pignatelli che rielabora i canoni tradizionali dell’arte facendo interagire diversi piani di visualizzazione, è dedicata un’interessante esposizione che si inaugura a Roma il 12 ottobre 2017 alle ore 18.00 nei suggestivi spazi della Sala da Feltre- Open Art in Via Benedetto Musolino, 7.

La mostra, LUCA PIGNATELLI .”ROME IN ICONS”, accanto a suggestive incisioni in cui sono rappresentati i luoghi più significativi di Roma tra monumenti, chiese, vedute, presenta anche busti di richiamo classico. Rappresentazioni dove si intrecciano aspetti legati alla storia e al mito che appartengono alla memoria dell’uomo e che proiettano in un percorso con cui riformulare il presente. La storia con le sue tradizioni riemerge, e in questo contesto protagonista è la città di Roma con le sue vedute, paesaggi, monumenti più caratteristici che regalano visioni indimenticabili senza tempo e oltre il tempo, rese ancor più particolari dalla tecnica dell’incisione. Un iter dove il passato viene riproposto per sottolinearne grandezza e bellezza che entrano in contrasto con questo presente decadente e distante.

Antico e contemporaneo entrano a far parte delle opere di Pignatelli a volte non del tutto completate come a lasciare un qualcosa di sospeso, da ritoccare. Nelle sue tele ad esempio, dove emergono frammenti di passato, si combinano diversi elementi di vari materiali a suggerire che anche questi segni vivono di memoria.

Silvana Lazzarino

 

LUCA PIGNATELLI

”ROME IN ICONS”

nell’ ambito di “ROME ART WEEK”

Sala da Feltre- Open Art

Via Benedetto Musolino, 7 Roma

Inaugurazione mostra giovedì 12ottobre 2017 ore 18.00

12 ottobre- 31 dicembre 2017

Ingresso libero

 

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

      Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino

http://www.ildispari24.it/it/freedom-manifesto-per-raccontare-limmigrazione/

http://www.ildispari24.it/it/giornate-europee-del-patrimonio-a-villa-giulia-museo-nazionale-etrusco/

http://www.ildispari24.it/it/daniel-gonzalez-imaginary-country-a-milano/

http://ww

w.ildispari24.it/it/egle-budvytyte-tra-ciglia-e-pensiero-in-mostra-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/festival-remover-roma-con-santiago/

http://www.ildispari24.it/it/festival-del-giornalismo-culturale-v-edizione/

 

Hits: 0

Cavalcata dei Magi

CORTEO DI FIGURANTI PER EVOCARE L’ANTICA TRADIZIONE FIORENTINA DELLA CAVALCATA DEI MAGI

Un percorso solenne tra storia e religione è quello che si potrà ammirare il prossimo 6 gennaio 2016 a Firenze, quando per celebrare il giorno dell’Epifania, l’Opera di Santa Maria del Fiore darà vita alla cavalcata dei Magi, antica tradizione fiorentina che vede sfilare ogni anno a partire dal 1997 un solenne corteo di figuranti lungo le strade del centro della città.

PRESSPHOTO Firenze Epifania, Cavalcata dei Magi. Marco Mori/New Press Photo

PRESSPHOTO Firenze Epifania, Cavalcata dei Magi. Marco Mori/New Press Photo

Giunta alla sua XX edizione dell’epoca moderna, la manifestazione si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, che seguiva determinate regole di carattere religioso, organizzava un fastoso corteo detto “Festa de’ Magi”. Inizialmente realizzata con cadenza triennale e dal 1447 ogni cinque anni, la Cavalcata dei Magi era formata da tre diversi cortei che si riunivano davanti al Battistero per proseguire fino alla Basilica di San Marco, dove con canti e preghiere adoravano Gesù Bambino. Anche i maggiori componenti della famiglia dei Medici fecero parte della Compagnia dei Santi Re Magi, detta anche “La Stella”, che fu soppressa nel 1494 in seguito alla loro cacciata da Firenze. Da quel momento la Cavalcata dei Magi subì trasformazioni che nel tempo le sottrassero quel carattere religioso fino a estinguersi.

PRESSPHOTO Firenze cavalcata dei Magi e corteo storico in centro: Marco Mori/New Press Photo

PRESSPHOTO Firenze cavalcata dei Magi e corteo storico in centro: Marco Mori/New Press Photo

L’’Opera di Santa Maria del Fiore ha voluto riprendere quest’antica tradizione organizzando, ogni anno, un solenne corteo di figuranti con in testa i Re Magi a cavallo, in sontuosi abiti di seta ispirati a quelli dell’affresco di Benozzo Gozzoli, che attraversa il centro di Firenze. La manifestazione con il sostegno dell’Arcidiocesi e del Capitolo del Duomo, il patrocinio del Comune di Firenze e la partecipazione dei comuni della provincia, avrà inizio mercoledì 6 gennaio 2016 con partenza del corteo da Piazza Pitti alle 14.00, per arrivare, percorrendo le strade del centro, in piazza Duomo alle ore 15.00. Qui, dopo il saluto dei figuranti e lo scoppio della colubrina, i Re Magi deporranno i loro doni ai piedi del Presepe vivente. Dopo l’intervento di Franco Lucchesi, Presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore, seguiranno la lettura del brano del Santo Vangelo dei Magi e il saluto del Cardinale Giuseppe Betori che parlerà del significato dell’Epifania e accoglierà i bambini delle parrocchie della Diocesi fiorentina.

Silvana Lazzarino

 

CAVALCATA DEI MAGI

Firenze mercoledì 6 gennaio 2016

Il programma dettagliato della CAVALCATA DEI MAGI

Ore 11.00, Sagrato del Duomo “Presepe vivente”

Ore 14.00, Piazza Pitti, balletto rinascimentale a cura dell’Associazione Culturale Contrada Alfiere

Ore 14.00, Piazza Pitti, partenza del corteo della Cavalcata dei Magi

Percorso: Piazza Pitti, Via Guicciardini, Ponte Vecchio, Via Por Santa Maria, Via Lambertesca, Loggiato degli Uffizi, Piazza della Signoria, Via Calzaiuoli, Piazza Duomo

Ore 14.30, Piazza Duomo, nel frattempo che il corteo attraversa la città, intrattenimento con canti natalizi eseguito dal “Piccolo Coro Melograno”

Ore 14.30, Piazza della Signoria, il Corteo storico della Repubblica fiorentina si unisce alla sfilata

Ore 15.00 Arrivo del corteo in Piazza del Duomo

Saluto dei figuranti e scoppio della Colubrina

Presentazione dell’offerta dei Magi a Gesù Bambino

Intervento di Franco Lucchesi, Presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore

Lettura del brano del Santo Vangelo dei Magi

Saluto del S. E. Cardinale Giuseppe Betori

Incontro con una rappresentanza di bambini della Diocesi di Firenze

Lancio dei palloncini

Hits: 2