SPERANZA

Benvenuti




Quest’anno non voglio regali
Rinuncio stavolta agli auguri
I troppi episodi mortali
Mi rendono i giorni insicuri .
Qui l’aria è infuocata dal male
È mina che esplode la terra
Dove anche il respiro è fatale
Si vive ogni giorno una guerra .
Non voglio più un mare di sangue
Né rabbia del cielo in tempesta
La gente che trema e che langue
Ma un senso di vita più onesta .
Dov’è che sei Cristo mio Dio
Nessuna ferita è guarita
È tutto soltanto un oblio
Dov’è quella fede infinita .
Che nasce guardando il tramonto
Galoppa l’immenso universo
Portando al Natale ch’è pronto
Un nuovo domani diverso .

Luciano Somma

Views: 68

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini