20240704 DILA ASP IL DISPARI professionisti

Benvenuti

20240704 DILA ASP IL DISPARI professionisti

20240704 DILA ASP

20240704 DILA ASP IL DISPARI professionisti

I MIEI COMPAGNI DI VIAGGIO

Tra i miei compagni di viaggio più assidui sicuramente vi è il poeta GIUSEPPE SANTAGATA detto Peppe, oltre che grande amico mio parente acquisito avendo sposato una cugina di mia moglie.

Nato nel 1930 ci ha lasciati a soli 56 anni nel 1986.

Tantissime le trasmissioni fatte in tandem per un lunghissimo periodo, oltre ad emittenti Napoletane anche spesso ospiti insieme a RADIO ISCHIA e  RADIO ISOLA VERDE.

Veniva anche lui a villeggiare ad Ischia, ci accomunava. tra l’altro, la passione per la pesca che ci vedeva spesso di primo mattino sulla scogliera d’Ischia Ponte sotto il Castello Aragonese.

In quei giorni abbiamo sempre mangiato del pesce freschissimo che il generoso mare ci faceva pescare e le nostre moglie cucinare…

Frequentavamo insieme il Salotto Tolino in Via Amato di Montecassino, la Domenica vi era riunione di poeti, scrittori, cantanti, giornalisti e la moglie di Salvatore Tolino, Donna Regina, preparava per tutti un ottimo, ed indimenticabile, caffè.

Si presentavano in anteprima libri, canzoni, articoli.

Uscì anche un’antologia con foto ed aneddoti curata dalla Professoressa Ada Sibilio Murolo.

Tornando a Peppe Santagata stampò un libro dal titolo SINCERAMENTE, gli scrissi la prefazione, dove seppure numericamente esigue le poesie inserite furono scritte con grande profondità ispirativa ed ottima ritmica.

Facemmo alcuni viaggi insieme, essendo entrambi iscritti all’ASSOCIAZIONE POETI DIALETTALI di Roma, che ne organizzava due all’anno, a mia memoria Massalubrense, Grottaferrata, Procida, Greci, io con mia moglie lui da solo perché la cugina di mia moglie non amava viaggiare.

Come raccontato in un articolo precedente in un’ospitata a RADIO ANTENNA VERDE il proprietario Cesare ci fece bere del vino locale squisito che però dopo poco fece i suoi effetti, terminammo la trasmissione piuttosto brilli e all’indomani gli amici della spiaggia dei pescatori sottolinearono le tante battute dette suggerite dai fumi dell’alcool.

Purtroppo Peppe soffriva da molti anni d’una malattia cardiaca, qualche mese prima della dipartita si recò in una clinica a Parigi e sembrava guarito, purtroppo dopo un mese circa, eravamo alla vigilia di Natale del 1985, ebbe un malore fatale.

Il suo ricordo è per me incancellabile, un amico fraterno come lui non è facile trovarlo come non è facile accettarne la scomparsa.

LUCIANO SOMMA

20240704 DILA ASP IL DISPARI professionisti

20240704 DILA ASP IL DISPARI professionisti

20240627 DILA ASP

20240627 DILA ASP IL DISPARI professionisti
I MIEI COMPAGNI DI VIAGGIO
GIANNI DRUDI

Uno dei miei più prestigiosi compagni di viaggio e collaboratore è indubbiamente GIANNI DRUDI col quale ho scritto per anni un considerevole numero di canzoni.

La maggior parte dei brani sono delle edizioni AGOS di Vignola, tutti motivi allegri che hanno allietato, ed allietano, i villeggianti d’estate sulle varie spiagge Italiane e straniere.

Tanto per citare solo qualche titolo: PATATE E BACCALA’ (incisa anche da Alain Bideaux in Francia col titolo RIRE RIRE RIRE, CAFFÈ CAFFÈ – CAFFÈ CAFFÈ AQUA GYM – E MALEDICO ME – EL TRUCANDERO – FENOMENALE – FALLO DANCE – JAMBE’- NINO IL BAGNINO.

Ecco un accenno sul suo nutritissimo curriculum pubblicato dalle edizioni ITALIAN WAY MUSIC di MILANO.
La sua carriera artistica inizia a metà degli anni ‘80 quando incide il suo primo “45 giri“ dal titolo “Come stai” e partecipa alla trasmissione “Disco inverno“ RAI DUE .
Poi è ospite al “Girofestival“ su RaiTre con la canzone “La Pantera”, che diventa sigla della trasmissione.
Con “Roma di notte“, è invitato al programma televisivo “Jean’s Due“ condotto da un giovanissimo Fabio Fazio su Rai Tre.
Nel 1992 arriva su Italia Uno, nella mitica “Mai dire TV“ condotta dalla simpatica “Gialappa’s Band“, con la canzone “Fiky Fiky“ che gli dà la popolarità nazionale.
Per diverse settimane GIANNI DRUDI è nei primi posti delle classifiche dei dischi più venduti, con l’album “C’e’ chi Cucca chi no!”.
VENDE 300 mila Copie.
Partecipa alle trasmissioni televisive “Superclassifica Show“, “Il Maurizio Costanzo Show“, “Bella Estate Rai Uno“ , “Mai Dire Goal”, etc.
Lo stesso anno vince il PREMIO RINO GAETANO, su RAI UNO.
Con la Ricordi International esce il nuovo CD dal titolo “Il goliardico Drudi” e nasce la collaborazione con il famoso paroliere Luciano Beretta, (autore dei grandi successi di Celentano) “Com’ è Bello Lavarsi”, “Tiramisu’ la Banana!”, L’Uccello!

Gianni Drudi, compone nuove canzoni ed originali balli di aggregazione: “Il Ballo del Pinguino”, “VENDE 200 mila Copie”, poi “Facciamo Baracca“, “Agguanta la Mela”, “Dogy Dance”, “La Tana del Re”, Ciapa la galeina, Mister Bagnino, etc.

LUCIANO SOMMA

20240627 DILA ASP IL DISPARI professionisti20240627 DILA ASP IL DISPARI professionisti

20240620 DILA ASP

20240620 DILA ASP IL DISPARI professionisti

I MIEI COMPAGNI DI VIAGGIO
RITA CUCCARO

Ho conosciuto RITA CUCCARO anni or sono attraverso una radio del nord, quando seppi che viveva a Roccamonfina mi chiesi come mai, io che avevo avuto per ben 15 anni e passa una villetta nell’ameno comune Casertano, non l’avevo mai incontrata.

La sorpresa fu duplice quando scoprii che aveva una voce intonata ed era un’appassionata delle canzoni melodiche.

Cominciò così una fitta corrispondenza su internet ed uno scambio di telefonate che fecero nascere una brillante collaborazione.

Rita interpretò alcune mie canzoni che inserì in un album autoprodotto.

Molte sono ancora ascoltabili su you tube, tra queste OLTRE IL CIELO OLTRE IL MARE , COVER adottata da moltissimi interpreti.

Ci conoscemmo anche da vicino, mi venne a trovare qui a Napoli ed io fui suo ospite a pranzo, con mia moglie, nella sua bella villa di Roccamonfina in località San Domenico, dove per la prima volta in vita mia gustai la carne di cinghiale mai mangiata prima.

Noi portammo un po’ di sfogliatelle, un dolce prevalentemente partenopeo.

Altre volte d’estate ci venne a trovare, col marito Salvatore, purtroppo morto qualche anno fa ancora in giovane età, a Minturno dove noi trascorrevamo le ferie in Agosto presso l’Albergo TEATRO ROMANO.

Mio tramite fece amicizia con Gilbert Paraschiva, si recarono ai Giardini di Naxos, e con Peter Ciani, con entrambi collaborò incidendo loro brani.

In contemporanea si recò ad Ischia in occasione di alcune manifestazioni di rilievo organizzate da Bruno Mancini.

Presentò due mie canzoni a Roccamonfina nella festa in piazza Nicola Amore che ogni anno, sempre in estate, si svolge dove convergono tantissime persone anche dai paesi limitrofi.

Roccamonfina è denominato il paese delle castagne, infatti estesi terreni sono castagneti, uno di questi era ubicato a fianco della mia villetta e due alberi si affacciavano nel mio giardino dove riuscivamo a raccogliere 60/70 chili di frutto.

Rita ha dei fertili castagneti ed è molto presa in Ottobre per la faticosa raccolta.

I nostri contatti si sono un po’ diradati anche perché io per motivi di salute ormai scrivo di rado qualche testo badando molto di più alla promozione delle numerosissime canzoni scritte nei tanti anni di attività!

LUCIANO SOMMA   

20240620 DILA ASP IL DISPARI professionisti

 

Direttore Gaetano Di Meglio

Pagina a cura di Bruno Mancini

LINGUA AP

LINGUA AP

Professionisti DILA APS 2023 – Calendario pubblicazioni 

CS IL DISPARI & DILA APS

Professionisti DILA APS 2023 – Calendario pubblicazioni

Il Dispari DILA APS Rubrica Professionisti

Views: 29

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini