Votazioni senato 2013

Elezioni Politiche 2013 – Senato

Liste e risultati per regione

 AGGIORNA Al centrosinistra vanno aggiunti 6 seggi del Trentino Alto Adige e 1 della Valle d’Aosta. Il totale sale a 120.Al centrodestra va aggiunto un seggio del Trentino Alto Adige. Totale: 115

Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2013 ore 02:17
60.428 sezioni su 60.431
Partiti Voti % Seggi*
Partito Democratico (Pd) 8.399.582 27,4 105
Sinistra ecologia e libertà (Sel) 912.314 3,0 7
Centro Democratico 163.420 0,5
Il Megafono – Lista Crocetta 138.581 0,4 1
Partito socialista italiano (Psi) 57.691 0,2
Moderati 14.358 0,0
TOTALE COALIZIONE – PIER LUIGI BERSANI 9.685.946 31,6 113*
Il Popolo della libertà (Pdl) 6.828.592 22,3 96
Lega Nord 1.328.551 4,3 17
Fratelli d’Italia 590.007 1,9
La Destra 221.181 0,7
Partito Pensionati 123.458 0,4
Grande Sud 122.100 0,4 1
Mir – Moderati in Rivoluzione 69.668 0,2
Mpa – Partito dei Siciliani 48.618 0,2
Intesa Popolare 25.217 0,1
Cantiere Popolare 21.685 0,1
Basta Tasse 19.298 0,1
Liberi per una Italia Equa 6.769 0,0
TOTALE COALIZIONE – SILVIO BERLUSCONI 9.405.144 30,7 114*
Con Monti per l’Italia 2.797.364 9,1 16
TOTALE COALIZIONE – MARIO MONTI 2.797.364 9,1 16*
MoVimento 5 Stelle – beppegrillo.it 7.285.113 23,8 58
TOTALE COALIZIONE – BEPPE GRILLO 7.285.113 23,8 58*
Rivoluzione Civile 549.955 1,8
TOTALE COALIZIONE – ANTONIO INGROIA 549.955 1,8 -*
Fare per Fermare il Declino 278.592 0,9
TOTALE COALIZIONE – OSCAR GIANNINO 278.592 0,9 -*
Partito comunista dei lavoratori 113.934 0,4
Forza Nuova 81.512 0,3
Lista Amnistia Giustizia Libertà 63.146 0,2
Fiamma Tricolore 52.100 0,2
Io Amo l’Italia 40.808 0,1
Casapound Italia 40.681 0,1
Indipendenza Veneta 29.696 0,1
Liga Veneta Repubblica 20.381 0,1
Partito sardo d’azione 18.602 0,1
P.C.I. Marxista-Leninista 9.604 0,0
Partito Repubblicano Italiano (Pri) 8.476 0,0
Indipendenza per la Sardegna 7.494 0,0
I Pirati 6.265 0,0
Riformisti Italiani 5.952 0,0
Partito di alternativa comunista 5.176 0,0
Progetto Nazionale 3.822 0,0
Tutti Insieme per l’Italia 3.155 0,0
Movimento Progetto Italia – Mid 1.449
Altre liste 101.375 0,2
TOTALE ALTRI 613.628 1,8 -*

* Il sistema attribuisce i seggi in base ai voti effettivamente scrutinati nel momento dato. Non si tratta, quindi, di una proiezione scientifica.

Hits: 2

“L’ucello in chiesa” di Trilussa

 L’ucello in chiesa di Trilussa

fkogot

Era d’agosto e un povero uccelletto,
ferito dalla fionda d’un maschietto,
andò, per riposare l’ala offesa,
sulla finestra aperta d’una chiesa.

Dalle tendine del confessionale
il parroco intravide l’animale
ma, pressato dal ministero urgente,
rimase intento a confessar la gente.
Mentre in ginocchio alcuni, altri a sedere
dicevano i fedeli le preghiere,
una donna, notato l’uccelletto,
lo prese al caldo e se lo mise al petto.
D’un tratto un cinguettio ruppe il silenzio
e il prete a quel rumore
il ruolo abbandonò di confessore
e scuro in viso peggio della pece
s’arrampicò sul pulpito e poi fece:

“Fratelli, chi ha l’uccello, per favore,
esca fuori dal tempio del Signore.”
I maschi, un po’ stupiti a tal parole,
lenti s’accinsero ad alzar le suole.
Ma il prete a quell’errore madornale
“Fermi!”, gridò, “mi sono espresso male.
Rientrate tutti e statemi a sentire:
solo chi ha preso l’uccello deve uscire.”

A testa bassa, la corona in mano,
cento donne s’alzarono pian piano.
Ma mentre se n’andavano ecco allora
che il parroco strillò:
“Sbagliate ancora! Rientrate tutte quante,
figlie amate, ch’io non volevo dir quel
che pensate.” “Ecco, quello che ho detto
torno a dire: solo chi ha preso l’uccello
deve uscire, ma mi rivolgo, non ci sia sorpresa,
soltanto a chi l’uccello ha preso in chiesa.”
Finì la frase e nello stesso istante
le monache s’alzaron tutte quante,
e con il volto pieno di rossore
lasciavano la casa del Signore.
“Oh Santa Vergine!”, esclamò il buon prete,
“Fatemi la grazia, se potete!
Poi: “Senza fare rumore dico, piano piano,
s’alzi soltanto chi ha l’uccello in mano.”
Una ragazza, che col fidanzato
s’era messa in un angolo appartato,
sommessa mormorò, col viso smorto:
“Che ti dicevo? Hai visto? Se n’è accorto!”

Hits: 42

La scheda rotta!

Oggi pomeriggio (24 Febbraio 2013) mi sono recato presso la sezione elettorale n° 8 della città di Ischia per adempiere al mio diritto/dovere di elettore.

Ho consegnato la scheda elettorale e la carta d’identità ed ho atteso di ricevere le schede e la matita, ma la prima persona che ha esaminato i miei due documenti, dopo averli girati e rigirati e dopo avermi guardato e riguardato ha detto che non andavano bene.

Stop.

In un primo momento ho pensato di non essere riconoscibile nella foto vecchia di qualche anno posta sulla carta d’identità, ma, in effetti, non avendo il volto coperto da un passamontagna e non essendo passato da un istituto di bellezza per truccarmi, trovavo molto strana questa ipotesi,

Alla mia richiesta di spiegazioni la persona n° 1 ha interpellato una seconda persona, che indicherò come la persona n° 2, affermando che la scheda elettorale era inutilizzabile.

La n° 2, dopo avere a sua volta manipolato la scheda, si è rivolta ad una terza persona, che indicherò come la persona n°3, presente nel seggio e seduta alle loro spalle, consegnandole la scheda con una affermazione del tipo ”è rotta”.

La n° 3 ha quindi girato e rigirato per un bel po’ la suddetta scheda per poi affermare che avrei dovuto provvedere alla sua sostituzione per poter votare.

In pratica avrei dovuto recarmi alla commissione elettorale, non so quanto distante, e perdere tutto il tempo necessario agli adempimenti necessari per la sostituzione della scheda.

Ok, l’avrei fatto, ma volevo almeno conoscere la ragione per la quale avrei dovuto sopportare tale ulteriore disturbo (ulteriore, in quanto già i molti minuti in piedi come un allocco in attesa del responso da parte del summit, guardato in modo strano da tutti gli altri elettori presenti nel seggio qualcuno dei quali avrà anche ipotizzato che avessi presentato documenti falsi, non erano stati certamente piacevoli).

Ho chiesto, quindi, la ragione e mi è stato bofonchiato che… “mancano pezzi”.

Ho mostrato il mio disaccordo ed ho chiesto di precisarmi quali “pezzi” mancassero.

La n° 3 si è alzata, ha ripreso possesso della scheda, si è avviata verso la porta e, giunta nel corridoio dove tre poliziotti erano seduti ad un tavolo sul quale era sistemato un telefono, quasi concedendomi una grazia, formando un numero telefonico mi ha comunicato che avrebbe chiesto istruzioni alla commissione elettorale!

Mi sono chiesto come avrebbe potuto la commissione decidere relativamente alla mancanza di “pezzi” (che non mancavano) senza avere il materiale possesso della scheda, ed ho capito che la mania tutta italiana di sentirsi capi, anche quando si è semplici uscieri, trova nei labirinti propri della burocrazia la forma più evidente della sua sopravvivenza.

La n° 3, alla quale nel frattempo si era affiancata la n° 2, ha tentato più volte di stabilire il contatto telefonico con la commissione che non rispondeva… ed io sempre in piedi ad aspettare il responso questa volta dei soloni invisibili, e la gente sempre più incuriosita da quanto stava avvenendo!

Infine, dopo almeno ulteriori 10 minuti, dalla commissione distrettuale elettorale (spero di non aver sbagliato il titolo nobiliare) qualcuno ha risposto, cosicché la n° 3 ha potuto esternare loro le sue remore sulla validità della mia scheda elettorale e chiedere come comportarsi.

Non riuscivo ad ascoltare ciò che diceva ma vedevo chiaramente che faceva svolazzare, quasi fosse stato un ventaglio, la mia povera scheda messa sotto inchiesta e non ho potuto trattenermi dall’esprimere la mia preoccupazione per il suo modo di agire che stava arrecando un danno, stavolta definitivo, alle pieghe in cui la scheda era rinchiusa.

Preoccupazione recepita… senza una parola di scusa!

La conversazione telefonica fu abbastanza breve, alla fine della quale, però, la n° 3, riposizionando la cornetta al suo posto, disse che avremmo dovuto aspettare perché dalla commissione elettorale avrebbero richiamato per proseguire nell’indagine atta a promuovere o bocciare la mia scheda elettorale!

Qualcuno degli elettori continuava ad intrattenersi nelle nostre vicinanze, forse nella convinzione che avrebbe potuto scrivere un articolo giornalistico dal titolo “Bruno Mancini fermato con documenti falsi nel seggio elettorale n° 8 della città di Ischia”!

Qualche altro elettore, mio conoscente, faceva, invece, finta di non vedermi nel timore di potersi trovare coinvolto in qualche strana storia.

Io pensavo che i ladri rubano indisturbati mentre le persone oneste sono tartassate in seguito alle frustrazioni di chi non ha altri mezzi per mettersi in mostra se non quelli di uno spocchioso disinteresse per il buon senso e l’elasticità mentale.

Mi resta molto difficile, infatti, immaginarmi nelle vesti di chi possa mettere in dubbio l’autenticità di una scheda elettorale esibita, nella sezione elettorale posta a pochi metri dalla sua abitazione, da un settantenne munito di regolare carta d’identità.

Del resto, anche le pietre della scuola Marconi della città di Ischia mi conoscono.

Comunque. dopo ulteriore attesa, è arrivata la telefonata con la quale qualcuno ha deciso, senza vedere la mia scheda, che essa era (è) valida a tutti gli effetti, e lo ha deciso contro il parere di chi (1-2-3) quella stessa scheda l’ha girata e rigirata pontificando che non fosse valida per consentirmi di esprimere il mio diritto/dovere di voto.

Non mi sono fatto convincere dalle confutazioni delle persone n°1 – 2 e 3, non sono andato alla commissione distrettuale elettorale per richiedere la sostituzione della mia scheda, ma la beffa è che ho perso oltre mezzora della mia vita dietro le incompetenze di qualcuno (1 – 2 – 3) certamente ben pagato anche con i miei soldi!

Hits: 0

ARTE IN GIAPPONE 1868 – 1945

Oggi parliamo di...

C O N T A T T A C I emmegiischia@gmail.com

ARTE IN GIAPPONE

Nuovo amico dei progetti culturali

ideati da Bruno Mancini

Bruno Mancini

Ischia, un’isola di poesia

Ischia, un’isola d’amore

Ischia, un’isola di…

Ischia, mare e poesia

Adotta una poesia

Otto milioni

Antologie Poetiche a cura di

Roberta Panizza e Bruno Mancini

  • Bookmark and Share

     

    Bookmark and Share

     

    ARTE IN GIAPPONE 1868 – 1945

    Pubblicato il 11 febbraio 2013

    ARTE IN GIAPPONE 1868 - 1945

    ARTE IN GIAPPONE 1868 – 1945
    In occasione del cinquantesimo anniversario della nascita dell’Istituto Giapponese di Cultura di Roma, Japan Foundation, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Museo d’arte moderna di Kyoto organizzano, per la prima volta in Italia, un’ampia mostra dedicata all’arte giapponese del Novecento, un periodo ancora poco esplorato di intense trasformazioni che va dalla restaurazione dell’Imperatore Meiji nel 1868 alla fine della seconda guerra mondiale.

    La mostra comprende complessivamente 111 dipinti e 59 opere d’arte decorativa provenienti dai più importanti musei e collezioni private giapponesi.

    Per esigenze conservative, dovute alla particolare delicatezza dei materiali, la mostra è distinta in due diverse fasi espositive, con sostituzione quasi totale dei dipinti e parziale delle opere d’arte decorativa, secondo il seguente calendario:

    I esposizione: dal 26 febbraio al 1° aprile 2013

    II esposizione: dal 4 aprile al 5 maggio 2013

    Curatori: Masaaki Ozaki (Direttore Museo d’Arte Moderna di Kyoto); Ryuichi Matsubara (Chief Researcher Museo d’Arte Moderna di Kyoto). Commissario della mostra: Stefania Frezzotti (curatore Galleria nazionale d’arte moderna)

    Redattore: VALENTINA FILAMINGO

    Informazioni Evento:


    Data Inizio:26 febbraio 2013

    Data Fine: 05 maggio 2013
    Costo del biglietto: 12 euro; Riduzioni: 9,50 euro; Per informazioni 06322981
    Luogo: Roma, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea
    Orario: 10.30 – 19.30 (ultimo ingresso 18.45)

    Dove:


     

    Roma, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea
    Città: Roma
    Indirizzo: viale delle Belle Arti 131
    Provincia: (RM)
    Regione: Lazio


Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…) ?
Abbiamo disponibile:
1) La sezione culturale di un settimanale cartaceo
2) Uno spazio d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di una tv (digitale terrestre e web),
3) Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura” http://ischia.italiadellacultura.it/ ,
4) Una testata giornalistica on line
5) Il sito www.emmegiischia.com,
6) Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione
7) Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.
8) Numerose altre opportunità
Se vuoi ne parliamo.
Per contatti:
Bruno Mancini
Cell. 3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 23
emmegiischia@gmail.com

Il portale di Italia della cultura – IDC- si propone come il sito in cui trovare il maggior numero possibile di eventi appunto culturali presentati sul territorio italiano. Posso assegnarti un login con il quale inserire autonomamente gli eventi di tuo interesse se m’invierai il nome l’indirizzo mail e un recapito telefonico.
emmegiischia@gmail.com

IDC


emmegiischia@gmail.com
Bruno Mancini, ideatore del progetto culturale “Le nostre isole”
Il progetto culturale LENOIS nasce dal desiderio di costruire una TRIBU’di Artisti (Poeti, Narratori, Pittori ecc) che non si accontenti di rimanere segregata tra le quattro mura dei propri “siti”, ma decida di dare battaglia con le stesse armi e sullo stesso campo ove spadroneggiano banalità edulcorate omologate e massificate, e voglia farlo accettando di utilizzare a tale scopo alcune forme pubblicitarie come veicolo promozionale.

Contatti


Italia della Cultura ischia http://ischia.italiadellacultura.it/ in questo periodo è impegnata nel proporre nuove forme di attività utili a dare visibilità al portale e pubblicità agli eventi, due delle quali mi sembra interessante proporre alla tua attenzione.
Scambio di visibilità. Perchè non pubblicizzare ItaliadellaCultura sulle locandine degli operatori culturali? Può essere un’idea avvincente. Possiamo dare visibilità ad un evento all’interno della newsletter, in modo assolutamente gratuito. In cambio chiediamo l’inserimento del logo sulle locandine degli eventi promossi dai nostri operatori.
Servizi. Sono disponibili con una serie di servizi introdotti per render più accattivante ItaliadellaCultura. Il primo di questi, già attivo, riguarda l’ospitalità fornita da Alberghi e Bed and Breakfast nel vostro comune. L’utente interessato all’evento a Roma, per esempio, potrà scoprire possibili strutture convenzionate suggerite dal coordinatore locale, inserite in specifiche schede sul nostro sito. Si tratta di un servizio molto utile, presente tutto l’anno.


Da Ischia, l’Arte – terza serie

Anniversario “Il Dispari” e presentazione “Adotta una poesia”

Una poesia
5 poesie 3 canzoni
Da Ischia, l’Arte – seconda serie
Da Ischia, l’Arte
PMN- Show Bruno – Poesie – Musiche – Notizie
Presentazioni
TG LENOIS
Musica e Poesie
News e Poesie
Teatro e Poesie
Luoghi e Poesie
Arte e Poesie
Monografie
TV
A bordo campo
Video poesie di Bruno Mancini
Musica
Nicola Pantalone
Video poesie di Roberta Panizza
Video poesie dei Pionieri
Video poesie Mareblù 2009
Video poesie Miramate 2010
Video poesie Autori vari
Video poesie serie 2
Eventi
MP3
http://www.livestream.com/lanostraisola

http://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsn

http://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola



http://www.teleischia
http://www.radiosi.org/
http://www.marateawebradio.it/
You-tube
Radio
Radio invisibili
Webmaster
MP3

Hits: 2

Bari Nuova

Oggi parliamo di...

C O N T A T T A C I emmegiischia@gmail.com

Bari Nuova

Nuovo amico dei progetti culturali

ideati da Bruno Mancini

Bruno Mancini

Ischia, un’isola di poesia

Ischia, un’isola d’amore

Ischia, un’isola di…

Ischia, mare e poesia

Adotta una poesia

Otto milioni

Antologie Poetiche a cura di

Roberta Panizza e Bruno Mancini

  • Bookmark and Share

     

    “Bari Nuova” nasce… e cambia. 1813 -2013.

    Pubblicato il 16 febbraio 2013

    _

    _
    Un itinerario tra immagini e testimonianze da Gioacchino Murat alla Fiera del Levante.
    25 febbraio 2013 – 31 maggio 2013

    Evento inserito nell’iniziativa : Bicentenario Fondazione Borgo Murattiano – 1813 -2013  e organizzato dalla Biblioteca Nazionale  di Bari in collaborazione l’ Archivio di Stato di Bari; Comunicazione Plurale : Associazione per lo sviluppo della Conoscenza; con il Patrocinio della Provincia di Bari; del Comune di Bari e del M.I.U.R.: Ufficio scolastico Regionale della Puglia.

    La Mostra presenta le opere più significative sulla storia di Bari di autori dell’Ottocento e Novecento e documenti originali della collezione privata di Carmelo Calò Carducci con 75 pannelli.
    Lunedì 25 febbraio 2013 inaugurazione ore 16,30.

    24 aprile 2013 ore 16,30 Auditorium Biblioteca Nazionale
    Celebrazione de “La giornata dell’acqua” Saluto di Eugenia Vantaggiato, Direttrice della Biblioteca Nazionale di Bari. Interventi di Giuseppe Calò Carducci e Carmelo Calò Carducci.

    22 maggio 2013 ore 16,30 Auditorium Biblioteca Nazionale
    Conversazione con Rosalba Baldassarre
    “Gioacchino Murat, il modello francese nella vita sociale e le opere pubbliche realizzate per Bari”.
    Saluto di Eugenia Vantaggiato, Direttrice della Biblioteca Nazionale di Bari.

    Visite guidate alle scuole del territorio

    Redattore: FRANCESCA ANNA RITA ESPOSITO

    Informazioni Evento:


    Data Inizio:25 febbraio 2013
    Data Fine: 31 maggio 2013
    Luogo: Bari, Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi

    Bari, Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi
    Città: Bari
    Indirizzo: Via Pietro Oreste
    Provincia: (BA)
    Regione: Puglia


Vuoi aggiungere un pacchetto promozionale alle presentazioni dei tuoi eventi (libri, dischi, mostre, incontri…) ?
Abbiamo disponibile:
1) La sezione culturale di un settimanale cartaceo
2) Uno spazio d’informazione culturale e di riproduzione video all’interno del palinsesto di una tv (digitale terrestre e web),
3) Il coordinamento e la gestione delle informazioni culturali per i sei comuni dell’isola d’Ischia del portale IDC “Italia Della Cultura” http://ischia.italiadellacultura.it/ ,
4) Una testata giornalistica on line
5) Il sito www.emmegiischia.com,
6) Servizi di grafica, di editing, e di stampa per ogni tipo di pubblicazione
7) Un numeroso gruppo di scrittori, giornalisti, artisti dello spettacolo, musicisti, pittori ecc. in grado di presentare eventi in prestigiose location ubicate sull’isola d’Ischia.
8) Numerose altre opportunità
Se vuoi ne parliamo.
Per contatti:
Bruno Mancini
Cell. 3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 23
emmegiischia@gmail.com

Il portale di Italia della cultura – IDC- si propone come il sito in cui trovare il maggior numero possibile di eventi appunto culturali presentati sul territorio italiano. Posso assegnarti un login con il quale inserire autonomamente gli eventi di tuo interesse se m’invierai il nome l’indirizzo mail e un recapito telefonico.
emmegiischia@gmail.com

IDC


emmegiischia@gmail.com
Bruno Mancini, ideatore del progetto culturale “Le nostre isole”
Il progetto culturale LENOIS nasce dal desiderio di costruire una TRIBU’di Artisti (Poeti, Narratori, Pittori ecc) che non si accontenti di rimanere segregata tra le quattro mura dei propri “siti”, ma decida di dare battaglia con le stesse armi e sullo stesso campo ove spadroneggiano banalità edulcorate omologate e massificate, e voglia farlo accettando di utilizzare a tale scopo alcune forme pubblicitarie come veicolo promozionale.

Contatti


Italia della Cultura ischia http://ischia.italiadellacultura.it/ in questo periodo è impegnata nel proporre nuove forme di attività utili a dare visibilità al portale e pubblicità agli eventi, due delle quali mi sembra interessante proporre alla tua attenzione.
Scambio di visibilità. Perchè non pubblicizzare ItaliadellaCultura sulle locandine degli operatori culturali? Può essere un’idea avvincente. Possiamo dare visibilità ad un evento all’interno della newsletter, in modo assolutamente gratuito. In cambio chiediamo l’inserimento del logo sulle locandine degli eventi promossi dai nostri operatori.
Servizi. Sono disponibili con una serie di servizi introdotti per render più accattivante ItaliadellaCultura. Il primo di questi, già attivo, riguarda l’ospitalità fornita da Alberghi e Bed and Breakfast nel vostro comune. L’utente interessato all’evento a Roma, per esempio, potrà scoprire possibili strutture convenzionate suggerite dal coordinatore locale, inserite in specifiche schede sul nostro sito. Si tratta di un servizio molto utile, presente tutto l’anno.


Da Ischia, l’Arte – terza serie

Anniversario “Il Dispari” e presentazione “Adotta una poesia”

Una poesia
5 poesie 3 canzoni
Da Ischia, l’Arte – seconda serie
Da Ischia, l’Arte
PMN- Show Bruno – Poesie – Musiche – Notizie
Presentazioni
TG LENOIS
Musica e Poesie
News e Poesie
Teatro e Poesie
Luoghi e Poesie
Arte e Poesie
Monografie
TV
A bordo campo
Video poesie di Bruno Mancini
Musica
Nicola Pantalone
Video poesie di Roberta Panizza
Video poesie dei Pionieri
Video poesie Mareblù 2009
Video poesie Miramate 2010
Video poesie Autori vari
Video poesie serie 2
Eventi
MP3
http://www.livestream.com/lanostraisola

http://www.youtube.com/user/1ignazio1?feature=mhsn

http://www.spreaker.com/page#!/user/lanostraisola



http://www.teleischia
http://www.radiosi.org/
http://www.marateawebradio.it/
You-tube
Radio
Radio invisibili
Webmaster
MP3

Hits: 5