Ischia senza acqua potabile

Ischia senza acqua potabile

Per la serie Esopo news

Da alcune ore siamo senza acqua potabile in molte strade della zona centrale della Città di Ischia.

Ovviamente, come è consuetudine delle amministrazioni incivili, nessun tipo di avviso è stato comunicato agli utenti, ossia ai cittadini sudditi.

Ischia senza acqua potabile

28 febbraio 2022 ore 21.00

Bruno Mancini

 

Hits: 36

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Scrivendo “Per proteggere la community dallo spam, limitiamo la frequenza con cui puoi pubblicare post, commentare o eseguire altre azioni in un determinato periodo di tempo. Puoi riprovare più tardi.” siamo al paradosso!

Gli insulsi cervelletti di facebook hanno bloccato la pubblicazione delle mie poesie sulla pace pubblicate su Artrés https://ilgiornale.artestv.it/2022/03/01/langolo-della-poesia-3/

In questa pagina pubblico le stesse poesie, così come sono state inserite nella pagina culturale della testata giornalistica IL DISPARI di Gaetano Di Meglio.

BRUNO MANCINI: Due poesie per la pace

Dalla raccolta di poesie
“Agli angoli degli occhi”
(1962 – 1964)

Ta – poesia di Bruno Mancini letta da Antonio Mencarini
https://youtu.be/xyumRS6rzyk
Ta – poesia di Bruno Mancini letta da Nicola Pantalone
https://youtu.be/CiOlZl22T9k

TA

-1-
Ta
ta, tatà, ta
ta, tatà, ta
tatata
ta, tatà, ta
tatà, ta, ta
ta, tatà, ta
ta, tatà, ta
tatatatatatata.

-2-
Spari
le armi parlano.
Dissanguano montagne.
Uomini parlano
le armi parlano.
Le armi tacciano
gli uomini muoiono.
Uomini muoiono
le armi tacciono.

-3-
… in cielo,
sott’acqua, sull’acqua,
nel ferro, vicino al ferro,
vicino all’esplosivo, il fabbro,
il contadino, il borsaiolo:
i corpi.

-4-
Cantano.
I folli cantano.
Uccidere dovrebbero.
La loro pazienza.
La loro mansuetudine.
Il suicidio.
L’omicidio.
La guerra.
La potenza.
Infine.

-5-
Cantano le loro donne,
che a casa partoriscono sole
che zappano sole
che sole
con altre sole
sole vivono
distrutte
voglie.

-6-
Ta
ta, tatà, ta
ta, tatà, ta
sparano altri soli
tatatatatatata
dissanguano montagne
cantano le montagne.
Dissanguano le donne
cantano le donne.

-7-
“Alla fine di quelle montagne
esiste il regno dei nostri figli.
Lì, siate eroi per le vostre donne
combattendo lottando vincendo.”

-8-
Applaudono.
I folli applaudono.
Uccidere dovrebbero.
“Siate eroi per le vostre donne.”
Uccidere dovrebbero.
“Combattendo lottando vincendo.”
Donne.
Uomini.
Risuscitando.
Eroi.

Dalla raccolta di poesie
“Davanti al tempo”
(1960 – 1963)

Il volo verticale poesia di Bruno Mancini letta dall’autore
https://youtu.be/JsF2BGa6dE8
Il volo verticale poesia di Bruno Mancini letta da Antonio Mencarini
https://youtu.be/wraUuSsETPs

Il volo verticale

Il volo verticale di un elicottero
distinguo
il fumo di un battello
si spande innocuo.
Profeta eccomi.
Vicino ai miei bagliori.
Brucio superfici senza suoni
piuttosto che patire suoni di seghe.
Ricordo il crepitio di una mitraglia
sotto gli archi scuri di un portone
addosso ai cani uomini
il piombo dei proiettili.
E le piante pesanti di corpi
ed i fiori sparsi per terra:
quel grido di pianto di bimba.
Mentre c’erano scarpe chiodate.
Ricordo la cella bassa
e il sapore di aria viziata
– alle volte
sporche
ignobili croci
affannano –
il brusio.
Mentre c’erano scarpe chiodate.
Sua madre sporca di sangue
accoccolata
tra luci ed ombre di ferro.
E lì pensammo di bene e di male,
di male di male e di bene.
E poi capimmo
pietà
che, sola, eri triste.

Bruno Mancini

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Liga Lapinska | Twitterone

Per conto dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ho consegnato copie delle nostre antologie Made in Ischia ai seguenti Artisti.

1) Svetlana Gnevanova , nostra amica già da tanti anni, business women che ha il suo caffè nel mercato di Jelgava, ha ricevuto la nostra antologia “Penne Note Matite”.
Lei stessa pur non essendo un’Artista ha buon gusto se si tratta di arte.
Così, Svetlana ha pubblicizzato le mia opere d’arte verso persone che prima non avevano tante esperienze e tanto tempo libero né per i nostri dipinti, né per i nostri scritti.
Svetlana ama gli animali, sia cani, sia gatti.
Le auguriamo tanti anni di proficuo lavoro, riposando di più e viaggiando di nuovo verso l’Italia.
Ha visitato Verona, Milano e alcune montagne. Ripete spesso che, secondo lei, Italia e bellissima.

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

2) Iveta Koško, è Artista nel suo libero tempo.
Manifestando grande piacere ha ricevuto la nostra antologia di Arti varie “Una pagina, un emozione”.

3) Viesturs Āboliņš, anche lui è uno scrittore e partecipa al nostro Premio “Otto milioni”.
Un uomo di buon con gusto.
Ha ricevuto con molto interesse, ancora una volta, sia le nostre antologie, sia alcune mie opere d’Arte e anche la nostra antologia di arti varie “Sinfonia con l’Africa – 2”.

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

4) Il pittore Abu Pashaev ha ricevuto la nostra antologia più recente.
Lui e un vero entusiasta e partecipante a tutti i nostri progetti Made in Ischia.

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

5) La poetessa e la traduttrice Eva Mārtuža, donna davvero molto attiva, si è fatta fotografare con la nostra antologia più recente e una dalle mie opere d’arte.

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

6) Ingrīda Zaķe, consueta partecipante ai nostri progetti in qualità di poetessa, adesso si trova in Germania ed è stata contenta di posare con la nostra antologia più recente e con i suoi libri.
Lei ha un gusto eccellente e il coraggio di essere decisa.

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

6) Kristīne Lapiņa – Liepiņa ha partecipato alla nostra antologia più recente ed ora si è fatta fotografare volentieri con sua figlia mostrando la mia opera “Like a Bird”

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

.

7) Il meraviglioso pittore Ajub Ibragimov ha ricevuto e si è fatto fotografare con la nostra antologia più recente, invitandoci, intensamente, ad essere artisti e non perdere l’ottimismo.

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Comunicato stampa Associazione culturale

“Da Ischia L’Arte – DILA”

Donna e la cultura, poesia e arte.

Il giorno 12 marzo 2022, ore 19, nello spazio magico “Interno 4” di Chiara Pavoni in via Della Lungara 44 a Roma, si terrà l’incontro “Donna e la cultura, poesia e arte”.

L’incontro, focalizzato sulla dinamica moderna della partecipazione delle donne nei vai settori delle Arti, vedrà la partecipazione di Angela Maria Tiberi, Lucia Fusco, Milena Petrarca, Rosaria Zizzo, Assunta Gneo, Luciana Capece, Maria Luisa Neri, Flora Rucco, tutte Artiste costantemente impegnate nelle attività dell’Associazione DILA.

Un caloroso ringraziamento va riservato, fin da ora, all’attrice Chiara Pavoni che, non solo metterà a disposizione il suo spazio magico “Interno 4”, con tutta la sua organizzazione, in una situazione piuttosto problematica, ma svolgerà anche funzioni di Madrina speciale della cerimonia in nome e per conto della nostra Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Il Dispari 20220228 – Redazione culturale DILA

Ingresso gratuito su prenotazione.
INFO dila@emmegiischia.com

 

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Liga Sarah Lapinska intervista Sulumbek Idrisov

ballerino, attore e pittore

I sogni si sono avverati

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

D: Raccontaci le tradizioni dei balli ceceni.
R: Ho dovuto imparare e ballare diversi tipi di danze di diversi popoli.
Stili e tecniche della danza classica, moderna, folkloristica, musicale, ma i primi balli, da cui è iniziato il mio percorso verso la danza, sono stati i ceceni – Lezginka e poi i balli dei popoli del Caucaso settentrionale.
La Lezginka cecena è piena di temperamento, ritmo, movimento tratti da tradizioni, religiose ed etiche dell’atteggiamento di un uomo nei confronti di una donna.
I ceceni non hanno balli di massa alle feste o ai matrimoni.
Solo una coppia, un ragazzo e una ragazza, ballano e l’evento non finisce fino a quando una coppia vuole ballare ancora.
Nel ballo il ragazzo deve mostrare rispetto e proteggere la compagna e vi potrai vedere tutti i sentimenti umani.
Ci sono anche danze maschili competitive nelle quali il ballerino imita un’aquila con le braccia stese stando in piedi sulla punta dei piedi. Anche senza la partecipazione delle ragazze.
E le ragazze si radunano e ballano danze leggere, liriche, fluenti, imitando i cigni.
Invece i ragazzi devono mostrare destrezza, audacia, coraggio, belligeranza come protettori della famiglia e della Patria. Tali sono i ceceni nella vita di tutti i giorni, pronti al sacrificio, in senso buono.

D: Come insegni la danza?
R: Mi piace l’abilità in tutte le direzioni, e quindi il ballerino deve essere pronto a percepire qualsiasi tipo di richiesta del coreografo.
Il gesto nella vita e sul palco sono differenti.
La pantomima è il linguaggio del gesto, del corpo, del viso.
Tutto è concreto.
La danza è una continuazione della pantomima, con in più la musica.
Il movimento è vita.

D: Chi è l’ispiratore dalla tua pittura?
R: Da ex ballerino professionista che si è dedicato alla danza e ha trascorso 38 anni sul palco, capisco cosa siano il colore, la luce, le proporzioni, la musica.
Una volta il destino mi ha fatto incontrare una persona meravigliosa, l’artista Ajub Ibragimov. Conosce mio fratello Dadan come artista.
Mi chiese cosa stessi facendo in quel periodo.
Gli risposi di essere un artista freelance.
E Ajub mi dette le prime basi.
Qualcuno dice di vedere in loro una sorta di immagini di uccelli, animali, un mare in tempesta, vulcani, spazio, accostamenti di colori inaspettati.
Ora ho 70 anni e passo del tempo con i miei figli, ne ho cinque, faccio sport per stare bene, dipingo ritratti, so fare vignette amichevoli, senza offendere nessuno.
Ci sono idee che arrivano con il tempo, cercherò di implementarle.

D: Dove trovi e rinnovi l’energia?
R: Io sono originario del Caucaso, ossia dell’angolo più bello del pianeta Terra.
Le nostre tradizioni, i nostri costumi, le nostre donne e i nostri uomini sono i più belli e i più maestosi.
Le nostre montagne, la terra innevata e boscosa sono così fertile che anche un bastone dopo un mese fiorirà.
E poi sorgenti, laghi, fiumi, prati fioriti alpini e fauna.
Tutta l’energia viene da lì.
I deboli non la sopportano.

D: I tuoi sogni d’infanzia si sono avverati?
R: Grazie all’Onnipotente si sono avverati.
Il talento che mi è stato dato l’ho sostenuto con il lavoro, dedicando 6-8-10 ore al giorno in sala prove, oltre a concerti, tournée.
Ho costruito una casa, pianto tanti alberi, allevò figli e in questa vita c’è posto per una tavolozza, un pennello, una matita.

D: Mi confermi che ha fatto richiesta a Bruno Mancini per diventare ambasciatore dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” in Cecenia e dove vivi adesso.
R: Certamente, e posso dire che, grazie a te, la mia domanda sarà presto esaudita e potrò realizzare il sogno di portare la cultura cecena in Italia e la cultura italiana in Cecenia, così come è nei programmi Made in Ischia dell’Associazione DILA.

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Accordo dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”

con la famiglia di Paola Occhi

A seguito del triste evento che ha posto fine alla vita terrena della cara Paola Occhi, l’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” -nella persona del Presidente Bruno Mancini– e la famiglia della cara Paola Occhi nelle persone della madre Ernestina Pellacani, del padre Gino Occhi e della sorella Luana Occhi, concordano quanto segue.

Avendo manifestato la ferma intenzione di voler proseguire nei progetti culturali ed artistici di matrice DILA che hanno avuto in Paola Occhi una protagonista indiscussa (Nazionale cantanti lirici; Sedi operative Emilia Romagna, Toscana, Basilicata, Florida, Connecticut; Ambasciatrice pace nel mondo; Bookcrossing; Donazioni pianoforti ad ospedali italiani; Bookcity; Il Maggio dei Libri; Premio internazionale Otto milioni; Antologie AAVV; Redazione pagina culturale del quotidiano “IL DISPARI”; Organizzazioni eventi musicali; Raccolta pubblicitaria; Attività benefiche; ecc.) l’Associazione DILA riceve dalla famiglia Occhi ampio riconoscimento della meritevole gestione di tutte le pluriennali attività svolte in collaborazione con Paola Occhi.

Approvando l’espressa volontà dell’Associazione DILA di dare coerente continuazione a tali settori, la famiglia di Paola Occhi si dichiara disponibile a nominare un proprio delegato che entri a far parte di tutte le Direzioni artistiche che saranno nominate da DILA per gestire, nel nome di Paola Occhi, la continuazione dei settori ad Ella precedentemente affidati.

In fede
Bruno Mancini – Gino Occhi – Ernestina Pellacani – Luana Occhi
15 febbraio 2022

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Centro Puecher di Milano

Giovedì 24 Febbraio ore 18 il Centro Puecher di Milano, nel contesto delle sue iniziative periodiche, organizza nella BIBLIOTECA CHIESA ROSSA (via San Domenico Savio 3, Milano) una serata per la presentazione e proiezione di un documentario sull’11 settembre del 1943 a Nola che è oggetto del romanzo storico, molto suggestivo, “Nola, cronaca dall’eccidio” scritto da Alberto Liguoro ben noto collaboratore della redazione di questa pagina culturale.

I NAZISTI IN ITALIA NEL 1943

La strage di Nola.

Presentazione e commento del film-documentario

L’eccidio di Nola, 2018

Intervengono Alberto Liguoro e Gerardo Ceparano.

La programmazione prevede lo svolgimento con interviste a vari testimoni e familiari degli Ufficiali uccisi (tra cui il padre dell’Autore del libro Alberto Liguoro) realizzato dal regista nolano Felice Ceparano.

Con l’occasione, tra l’altro, Alberto Liguoro presenterà il libro di poesie (e ne leggerà alcune) della poetessa Nina Lavieri, della quale, poco dopo che lei morisse, lui stesso aveva lette alcune poesie dal libro “Guerra” al Puecher in una serata alla quale partecipò il nipote Alessio Lavieri.

Sarà letta, tra l’altro, la poesia “Il  volo verticale” scritta da Bruno Mancini

https://www.youtube.com/watch?v=JsF2BGa6dE8

https://www.youtube.com/watch?v=OA7M0CZuvBk

L’associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” della quale Alberto Liguoro è Socio Fondatore nonché collaboratore di primaria importanza, e della quale la compianta Nina Lavieri, durante gli ultimi anni della sua vita, è stata un’attiva partecipante della vita associativa, promuove l’evento coinvolgendo tutte le Sedi Regionali e Nazionali e Internazionali dell’Associazione.

CS DILA

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220221

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Buon San Valentino a tutti voi

nel segno dell’Arte e della Poesia

Approfittando dell’occasione che quest’anno San Valentino capita di lunedì, cioè nel giorno in cui viene pubblicata questa pagina messa dal Direttore Gaetano Di Meglio a gentile disposizione della nostra Associazione DILA, abbiamo pensato che potrà farvi piacere festeggiare la giornata dedicata all’amore con una simpatica immersione nel mondo dell’Arte pittorica e della Poesia.

Tutte le opere che presentiamo in questa pagina sono state pubblicate, in almeno una della antologie Made in Ischia realizzate dall’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” e sono opere di Artisti che hanno disinteressatamente collaborato con i nostri progetti culturali.

Nell’augurarvi la felicità che deriva dal Vero Amore, vi invitiamo a rendere partecipi il vostro partner delle emozioni che certamente riceverete da questa pagina.

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Bruno Mancini
Dalla raccolta di poesie
“Segni” (1964 – 1987)

I tuoi occhi

I tuoi occhi
sono rupi,
la tua pelle è
liscia come ghiaccio.
Capelli
nebulose.
Il tuo orecchio ricorda la scia di un
motoscafo, concentrica, in un
lago calmo alpino e limpido.
Le tue ciglia
cipressi.
Il tuo braccio e la tua spalla:
un cavallo, una cavalla.
Formiche
le tue unghie.

I tuoi occhi
sono rupi,
le tue ciglia
cipressi.
Le tue dita mi ricordano il differenziale,
una tastiera di pianoforte, di fisarmonica,
le tue dita mi sembrano le leve che fanno
suonare clarini e sassofoni.
Bacio il tuo
petto,
la guancia
come premuta di arancia siciliana.
Questa luce di lanterna
questo cuscino
questo muro che ti tocca
questi libri intorno
questa luce
di lanterna
rossa
attutita da una stoffa
questa aria
tutta nostra
già respirata
già sudata.

Ti bacio
gli occhi,
capelli
nebulose.
La tua gola
è la ruota di una carrozzella,
la tua gola sono i raggi di una
ruota di carrozzella,
la tua gola è una bottiglia.

la tua fronte
è una marina,
i tuoi denti
sono teste di cerini,
il tuo labbro, sai,
il tuo labbro
è curvo come un arco
e il tuo naso
è la freccia.
Bella,
la tua fronte
è una marina.
Il tuo cuore,
lo sai,
non è tuo.
Il tuo cuore
non è tuo
il tuo cuore.

I tuoi occhi
sono rupi,
le tue ciglia
cipressi.

Ancora non cantano le prime
voci dell’alba
tu canti una nuova canzone
tu guardi e sorridi
tu cerchi le mani
tu cerchi i pensieri.
Questa luce
di lanterna
attutita da una stoffa.
Gli affetti più densi
gli amori più enormi
più calmi
più belli.

I tuoi occhi
sono rupi,
le tue ciglia
cipressi,
la tua fronte
è una marina.

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Roberta Panizza
Direttrice Artistica dell’Associazione
“Da Ischia L’Arte – DILA”

Sete d’estate

Nell’aria immobile
di lenta attesa
balena luccicando
un sogno.

Risali ancora la mia china
lenta cuspide ombrosa
di arcobaleni accartocciati.

Lascia che oggi piovano
scomposti i desideri.
Saprò bere i temporali
dell’estate.

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Maria Francesca Mosca
Vincitrice della decima edizione del
Premio di Poesia “Otto Milioni” 2021

Riflessi d’amore

Riempie la tua presenza
il mio cielo
e nel tuo sguardo
si perde il mio pensiero.
Leggera una carezza sfiora gli anni
a risvegliar colori smarriti nel vento,
come foglie palpitanti di sogni,
come fiori che si rincorrono
sulla scia di fragili steli.
Sorride e sospira il mio cuore,
mentre da tempo con te respira
e culla ogni prezioso attimo d’amore.

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Emanuela Di Stefano
Poetessa, pittrice, decoratrice,
opinionista di questa testata giornalistica,
primo premio “Otto milioni” 2014
assegnato dalla Giuria presieduta dal
Comune di Torrenova a questa sua poesia

Il mare il pescatore ed io

M’assopisco sul tuo letto
e tu mi racconti
di un pescatore senza remi
innamorato di te e di me.
Un uomo libero e audace
che intride i suoi occhi
da una terra all’altra,
che m’incendia
da una duna all’altra,
come tu infrangi
le onde sugli scogli
per placar le braccia piene al tocco,
verso la meta a me più cara.
è gonfio il respiro e
m’accompagna in questo sogno
da raccontare al mondo.
Non vi è limite
a questa nostra passione,
sempre in movimento affonda
morbidi baci, ingordi
e divorati sulla tavola
imbandita di una notte d’amore.

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

Florilegio di versi di
Adriana Iftimie Ceroli
Presidente della Sede “Romania”
dell’Associazione
“Da Ischia L’Arte – DILA”

“Io vorrei essere corpo di rosa
bianca o rossa, vellutata,
cresciuta in giardini ombrosi
della infanzia–miracolo”.

————

Vola l’anima nei tuoi odori vivi
di terra che non c’è”.

————

Il mio nome sei tu,
cicatrice nella mia pelle bianca,
bruciato nella febbre
dei tuoi comandamenti”.

————

Andiamo via!
Questa stanza è troppo muta
ed io sono cresciuta altrove
senza tetto e pareti
e coltivavo il grano.
Portami da te,
nelle tue scordate idee
felici… scordate idee.
 
Portami sulle braccia degli alberi,
appendendomi sulle chiome
delle montagne vive,
dove niente finisce
come un monologo.”

————

Volano i miei anni
contro l’autunno tuo in cerca del volo”.

Il Dispari 20220214

Il Dispari 20220214

DILA

NUSIV

Hits: 41

IL DISPARI video premiazione stelle 2021

IL DISPARI video premiazione stelle 2021

DILA & IL DISPARI 2019 Redazione culturale

IL DISPARI video premiazione stelle 2021

Bruno Mancini premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana 2021

Peppino Brandi premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Patricia O’Mahony premiata da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Adriano Esposito premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Antonio Carcaterra premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Bruno Mancini premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021 1

Enrico Scotti premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Peppe D’Ambra premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Peppino Brandi premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana Ischia 2021

Peppino De Siano premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Peppino De Siano premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana – Ischia 2021

Raffaele Calise premiato da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana 2021

Rosa Iacono premiata da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana 2021

Rosa Iacono premiata da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana 2021

Sandra Malatesta premiata da IL DISPARI di Gaetano Di Meglio – Biblioteca Antoniana 2021

 

DILA & IL DISPARI 2022 Redazione culturale

DILA & IL DISPARI 2021 Redazione culturale

DILA & IL DISPARI 2020 Redazione culturale

DILA & IL DISPARI 2019 Redazione culturale

DILA & IL DISPARI 2018 Redazione culturale

DILA & IL DISPARI 2017 Redazione culturale

DILA & IL DISPARI 2016-2015 Redazione culturale

Gaetano Di Meglio

Miramare Gaetano .jpg

Direttore del quotidiano Il Dispari

DILA & IL DISPARI 2017 Redazione culturale

distribuito in edicola insieme al quotidiano “Il Mattino” di Napoli

Il mattino logo

ha scritto:

Al Presidente Bruno Mancini e a tutti i Soci Fondatori dell’Associazione Culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”

  • Cari amici, come da accordi verbali con Bruno Mancini ed in considerazione della valenza culturale e sociale dei progetti proposti dalla “nostra” Associazione DILA, ho piacere di rendere disponibile una pagina settimanale del quotidiano Il Dispari, da me diretto, per offrire una costante informazione dei programmi DILA ed una qualificata presentazione delle Opere e degli Artisti che vorrete mettere in mostra.
    Tutto ciò tenendo in massima evidenza possibile il rapporto con la realtà geografica, isola d’Ischia in primis, nella quale viene distribuita la testata Il Dispari che, vi ricordo, è venduta in abbinamento con il quotidiano Il Mattino di Napoli.
    La pagina sarà inserita, salvo imprevisti, nell’edizione del lunedì.
    Il format suggerito è quello di 2-3 articoli della lunghezza totale di circa 6.000 battute spazi compresi con l’aggiunta di 1-2 foto.
    Augurando a DILA e al Il Dispari una felice e lunga collaborazione

————|————

Gaetano Di Meglio
Il Dispari Quotidiano | Il direttore

m. +39 346.6226480
u. +39 081.18909067
www.google.com/+gaetanodimeglio
dir@ildispari.com
www.ildispari.it

Alla attenzione di tutti gli Amministratori dei gruppi ai quali sono iscritto.

Nella pagina

IL Dispari 20150525 testata -comp

che il quotidiano Il Dispari (distribuito in edicola insieme al quotidianoIl Mattino di Napoli) ha recentemente assegnata all’attività redazionale dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” (della quale sono Presidente), sarò lieto di pubblicare notizie di carattere artistico culturale indicate dagli Amministratori dei gruppi ai quali sono iscritto.

Ciò vuole rappresentare il naturale proseguimento del programma di collaborazione con le varie forze operanti sul territorio che è parte integrante dei progetti culturali da me proposti con la Direzione Artistica di Roberta Panizza.

Compatibilmente con lo spazio di volta in volta disponibile, e con l’avvertenza che i contenuti dovranno essere interessanti specialmente per la comunità ischitana, invito chi di voi vorrà partecipare a questa iniziativa ad inviarmi un cenno di adesione e gli opportuni recapiti telefonici/e-mail a

emmegiischia@gmail.com.

Per ulteriori informazioni rispondo dal 3914830355 tutti i giorni dalle 14 alle 24 con avvertenza che NON rispondo a numeri segnalati come anonimi.
Bruno Mancini

Hits: 10