Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Benvenuti

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Dopo molti anni di governo, dei Comune di Casamicciola terme prima e della Città d’Ischia poi, questa mattina  un folto gruppo di Carabinieri ha eseguito l’ordinanza cautelare chiesta dal pm napoletano Henry John Woodcock e firmata dal Gip Amelia Primavera (le indagini sono state condotte dai reparti speciali del Comando per la Tutela dell’Ambiente del colonnello Sergio De Caprio, il «Capitano Ultimo»), provvedendo all’Arrestato dell’attuale Sindaco d’Ischia Giuseppe Ferrandino con le accuse di abuso d’ufficio, corruzione e corruzione internazionale, e con precisi riferimenti all’inchiesta sulla metanizzazione dell’isola di Ischia appaltata alla CPL Concordia, la cooperativa emiliana del settore energia e gas.

Giosi_Ferrandino_Sindaco_Ischia

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Con lui è finito in carcere anche il fratello Massimo Ferrandino.

Massimo Ferrandino

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Sono stati arrestati anche Roberto Casari, presidente della CPL Concordia per quarant’anni, da poco in pensione; Nicola Verrini, direttore commerciale della cooperativa emiliana e Francesco Simone, consulente della Concordia.

Silvano Arcamone, funzionario del comune di Ischia è finito ai domiciliari, mentre altre due persone sono state raggiunte da un provvedimento di obbligo di residenza.

Custodia in carcere anche per Maurizio Rinaldi, presidente del cda di Cpl Concordia.

Secondo l’accusa, la CPL Concordia avrebbe firmato un cospicuo contratto con l’albergo della famiglia di Ferrandino e assunto come consulente il fratello del sindaco (finito anche lui agli arresti), ricevendo in cambio l’affidamento dei lavori per la metanizzazione dell’isola.

Giosi Ferrandino

Giosi Ferrandino

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

La stipula fittizia di due convenzioni nell’albergo della famiglia, per un totale di 330 mila euro; l’assunzione come consulente del fratello e almeno un viaggio in Tunisia: sarebbe stato questo, secondo l’accusa, il prezzo pagato dalla Cpl per la corruzione del sindaco. Secondo l’accusa Ferrandino «era diventato una sorta di factotum al soldo della coop».

Per la serie “Ecco come si vendono i libri” nel

Nel Corriere della Sera
Corriere del Mezzogiorno

si legge che: “Dall’inchiesta emerge anche che la Cpl Concordia acquistò «alcune centinaia di copie dell’ultimo libro» di D’Alema «nonché alcune migliaia di bottiglie del vino prodotto da una azienda agricola riconducibile allo stesso D’Alema».”

“La Cpl, emerge dagli atti dell’inchiesta, ha anche sponsorizzato la presentazione del volume «Non solo euro» dell’ex leader del Pd a Ischia, l’11 maggio 2014, con l’interessamento del sindaco Giosi Ferrandino, oggi arrestato.

Sempre a Ischia, «la moglie di D’Alema ha presentato la sua produzione di vini». Di questo vino, la Cpl ne ha acquistate 2.000 bottiglie. È lo stesso Simone ad ammetterlo.

In una perquisizione presso la Cpl Concordia, gli inquirenti hanno sequestrato tre dispositivi di bonifici effettuati dalla cooperativa in favore della Fondazione Italianieuropei, ciascuno per l’importo di 20 mila euro; nonché un ulteriore bonifico per l’importo di 4.800 euro per l’acquisto di 500 libri di Non solo euro di D’Alema.

Arrestato Sindaco Ischia Giosi Ferrandino

Ciro Ferrandino: «Vicenda triste, ma è stato soprattutto un pessimo sindaco»

La cittadinanza onoraria a Casari e la “festa” al Palazzo Reale

Roberto Casari, nominato “Cittadino onorario” della Città d’Ischia risulta indagato per l’ipotesi di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito dell’inchiesta sui lavori di metanizzazione in sette comuni del Casertano. Questo aspetto, ossia il rapporto fra la società oggetto dell’inchiesta e la criminalità organizzata, potrebbe spingere il Prefetto di Napoli ad inviare ad Ischia una commissione di accesso e poi, se provati i condizionamenti, potrebbe sospendere il consiglio comunale e scogliere il Comune, passando di fatto ad un’amministrazione con il Commissario prefettizio per indire nuove elezioni.

Associazione mafiosa, CPL e il Sindaco di Ischia

Arresto Giosi Ferrandino dichiarazione di  Carmine Bernardo: “Su gestione appalti Ferrandino già intervenuto Cantone”

IL VELINO | “Nel mese di ottobre – ha denunciato Carmine Bernardo – , il presidente dell’Autorità Anticorruzione Raffaele Cantone era intervenuto con una delibera per bloccare un illegittimo frazionamento di appalti, lo scopo del primo cittadino (Giuseppe Ferrandino Sindaco della Città d’Ischia n.r.) era di evitare i bandi di gara, come prescritti dalla legge e decidere in modo arbitrario. L’operazione di oggi è solo la punta dell’iceberg”.

“Giosi Ferrandino – ha denunciato Carmine Bernardo – è il primo dei non eletti per il parlamento europeo, questo incarico gli sarebbe stato utile, credo, per ottenere l’immunità.”

Basentini: Giosi Ferrandino senza morale, ecco perché siamo indignati

Non usa mezzi termini Mario Basentini: “La ripugnanza del comportamento non consiste tanto nel profilo penale, di cui spetterà ai giudici accertare l’eventuale sussistenza; quanto nella certezza, comprovata dai fatti mai contestati (ma casomai giustificati), che un sindaco possa approfittare del suo ruolo per conseguire un vantaggio economico, di tale portata, per la propria attività privata”.

 

Secondo in discrezioni, nel pomeriggio di oggi 30 Marzo, gli investigatori hanno prelevato alcuni computer dalla casa comunale.

 

Hits: 32