Il Dispari 2015–06–08

Benvenuti

Il Dispari 2015–06–08

Iniziano le rubriche DILA: Roberta PanizzaAntonio Mencarini

Quando, qualche mese fa, mi decisi di proporre a Gaetano Di Meglio, Direttore di questa testata “Il Dispari” (venduta in edicola insieme al quotidiano “Il Mattino” di Napoli), la possibile realizzazione di una pagina settimanale affidata alle potenzialità “giornalistiche” dei tanti amici dei progetti culturali che, da molti anni, Roberta Panizza ed io stiamo realizzando e divulgando con tutti i mezzi a nostra disposizione, ebbene allora, seppure ben conscio delle eccellenze culturali presenti in modo particolare tra i Soci Fondatori della nostra Associazione culturale Da Ischia L’Arte -DILA”, non avevo immaginato il notevole consenso del quale ora desidero darvi conto.
Saranno, infatti, numerosissime le rubriche che si alterneranno in questa pagina settimanale.
Tutte ideate e prodotte da Artisti che si riconoscono nel progetto dei progetti, ossia quello che vuole far riconquistare all’Arte in generale, ed alla Poesia in particolare, il palco di primo piano che compete loro nell’attuale società italiana.
Così potremo sentire le voci degli Artisti che Enzo Salvia ci segnalerà da Torrenova (comune della provincia di Messina che lo scorso 28 Maggio si è gemellato con Ischia, e di questo gemellaggio vi relazioneremo con dovizia di particolari già a partire dal prossimo numero); così leggeremo le informazioni che Liga Lapinska (vincitrice dell’ultima edizione del premio internazionale di Poesia “Otto milioni”) ci vorrà far giungere dalla lontana/vicina Lettonia. Lo faremo senza lesinare spazio agli amici milanesi (con in testa Alberto Liguoro e Alberto Ghirardini) che sono già in attività per realizzare il grande evento EXPO di fine ottobre che vedrà la nostra Associazione impegnata per sei giorni nelle piazze di Milano e negli spazi messi a disposizione da Bookcity (anche di questa iniziativa vi relazioneremo quanto prima). Apriremo rubriche per i musicisti portati sul palco da Maria Luisa Neri, per i pittori suggeriti da Vincenzo Tesone, per le personalità indicate da Marina De Caro, per le attività della LITHO editore (pochi giorni fa abbiamo stipulato un accordo con Ludovica Zoli, Vicepresidente della LITHO mediante il quale la LITHO diventa editore delle nostre pubblicazioni) che ci saranno indicate dalla sua Direttrice Antonella Ronzulli, e per molte altre rubriche certamente vibranti di emozioni.

Questa settimana iniziano con due rubriche: “La poesia dal mio punto di vista”proposta da Roberta Panizza, e “Le colonne della letteratura dialettale”realizzata da Antonio Mencarini.
Buona lettura!

Bruno Mancini

Il Dispari 2015–06–08

Il Dispari 2015–06–08 – Il Dispari 2015–06–08

“Le colonne della letteratura dialettale”

Diffondere la conoscenza: sono tempi difficili per il dialetto.

Quando mi è stato offerto di tenere sul Dispari una rubrica che parlasse di letteratura e poesia dialettale ho avuto la sensazione di aver raggiunto un traguardo. Dopo anni di amore per questi argomenti ho intravisto la possibilità di diffondere a un pubblico vasto i preziosi tesori culturali di cui la letteratura e la poesia dialettale abbonda.
Mi chiamo Antonio Mencarini e sono napoletano. Per molti anni ho vissuto tra Napoli e Roma e quindi mi considero “bilingue”.
Questa prerogativa mi ha consentito di accostarmi alla poesia napoletana e romana. La conoscenza del dialetto è infatti fondamentale per capire e godere dei versi del Belli, Trilussa, Pascarella, Di Giacomo, Russo, Murolo e quant’altri.
Diffondere la conoscenza: sono tempi difficili per il dialetto.
Per anni i genitori e i maestri hanno voluto che i figli parlassero solo in italiano con la conseguenza che leggere Belli presuppone un vocabolario, tante e tante sono le parole dimenticate o che il napoletano si scrivesse come si pronuncia, dimenticando che essendo una lingua, come l’inglese, si scrive in un modo e si pronuncia in un altro – vaco ‘e pressa viene scritto vac ‘e press -. È come se invece di always scrivessimo olvueis. Un vero sfregio.
Vi proporrò per iniziare l’argomento alcune riflessioni sulla napoletanità che è parola semplice e complessa nello stesso tempo per la quale sono state scritte migliaia di pagine, spese migliaia di parole sia in senso negativo che positivo. Interessarsi di letteratura napoletana sembrerebbe contribuire a far dimenticare la parte negativa. Parlo infatti di poesie e canzoni ovvero della napoletanità che riferisce al sole, al mare, ai sentimenti, in una parola alla parte “poetica” della nostra città dove il sole è sempre caldo e lucente, la luna è la compagna degli innamorati, il mare canta. Chi volesse trovare altro non lo troverà. Sono consapevole dei mali che affliggono Napoli e la sua gente ed assisto, impotente, al degrado continuo dei suoi valori – simbolo. Tutti noi viviamo intensamente il nostro tempo, ne conosciamo i mali e gli aspetti deteriori ma ci piace, quando le tensioni si fanno più acute, quando il “dolore d’ ‘o campà“ si fa più bruciante rifugiarci nel mondo dell’arte, negli aspetti positivi della napoletanità non certo per sfuggire il negativo ma per prendere una momentanea boccata d’aria fresca.

Le colonne della letteratura di Napoli

DI GIACOMO – MUROLO – RUSSO – VIVIANI – DE FILIPPO – TOTO’
I personaggi di cui sopra sono da considerarsi gli ambasciatori della nostra città nel mondo. A loro va la nostra gratitudine sentimentale e culturale.
La prossima puntata la dedicheremo a Salvatore Di Giacomo che è forse il numero uno della poesia napoletana.
Vi ringrazio per l’attenzione
Antonio Mencarini

Il Dispari 2015–06–08 – Il Dispari 2015–06–08

Il Dispari 2015 – 06 – 08

Il Dispari 2015–06–08 – Il Dispari 2015–06–08

La poesia dal mio punto di vista.

Sono in molti coloro che si interessano di poesia, anche ai giorni nostri, e si cimentano nello scrivere versi. Molti di loro hanno legami più o meno stretti con l’Isola d’Ischia o i suoi dintorni. È proprio la poesia di questi autori che con questa rubrica desidero portare all’attenzione dei lettori di questo quotidiano, il tutto dal mio punto di vista nella speranza che si possa instaurare un dialogo e uno scambio di idee sulle tematiche della scrittura poetica.
Ripercorrendo a ritroso i passi principali che mi hanno portata a scrivere oggi da questa pagina, vedo la nascita dell’associazione DILA di cui sono vicepresidente, la realizzazione, in collaborazione con Bruno Mancini, di molteplici progetti di diffusione della poesia e dell’arte, la creazione di un sito di scrittura e la pubblicazione di una mia raccolta di poesie “Le mille porte” edita da Aletti.
Per rompere il ghiaccio con questa rubrica poetica, comincio col proporvi una mia poesia:

PREGIUDIZIO

Ombra che il passo precede
confine precluso ai sensi
colore che incide nel fuoco
il pianto dell’esclusione.

Il già deciso è un macigno
che non si può abbracciare
se rimane lontano l’io,
vera essenza che disconosci.

Roberta Panizza.

Il Dispari 2015–06–08 – Il Dispari 2015–06–08

Il Dispari 20150608 tutto comp

Il Dispari 2015–06–08 – Il Dispari 2015–06–08

Il Dispari: una pagina per DILA

Gaetano Di Meglio

Miramare Gaetano .jpg

Direttore del quotidiano Il Dispari

Il Dispari

distribuito in edicola insieme al quotidiano “Il Mattino” di Napoli

Il mattino logo

ha scritto: Al Presidente Bruno Mancini e a tutti i Soci Fondatori dell’Associazione Culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”

  • Cari amici, come da accordi verbali con Bruno Mancini ed in considerazione della valenza culturale e sociale dei progetti proposti dalla “nostra” Associazione DILA, ho piacere di rendere disponibile una pagina settimanale del quotidiano Il Dispari, da me diretto, per offrire una costante informazione dei programmi DILA ed una qualificata presentazione delle Opere e degli Artisti che vorrete mettere in mostra. Tutto ciò tenendo in massima evidenza possibile il rapporto con la realtà geografica, isola d’Ischia in primis, nella quale viene distribuita la testata Il Dispari che, vi ricordo, è venduta in abbinamento con il quotidiano Il Mattino di Napoli. La pagina sarà inserita, salvo imprevisti, nell’edizione del lunedì. Il format suggerito è quello di 2-3 articoli della lunghezza totale di circa 6.000 battute spazi compresi con l’aggiunta di 1-2 foto. Augurando a DILA e al Il Dispari una felice e lunga collaborazione

————|———— Gaetano Di Meglio Il Dispari Quotidiano | Il direttore m. +39 346.6226480 u. +39 081.18909067

www.google.com/+gaetanodimeglio dir@ildispari.com www.ildispari.it

DILA ok 25  fond

Il Dispari 2015–06–08 – Il Dispari 2015–06–08

Alla attenzione di tutti gli Amministratori dei gruppi ai quali sono iscritto. Nella pagina che il quotidiano Il Dispari (distribuito in edicola insieme al quotidiano Il Mattino di Napoli) ha recentemente assegnata all’attività redazionale dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” (della quale sono Presidente), sarò lieto di pubblicare notizie di carattere artistico culturale indicate dagli Amministratori dei gruppi ai quali sono iscritto. Ciò vuole rappresentare il naturale proseguimento del programma di collaborazione con le varie forze operanti sul territorio che è parte integrante dei progetti culturali da me proposti con la Direzione Artistica di Roberta Panizza. Compatibilmente con lo spazio di volta in volta disponibile, e con l’avvertenza che i contenuti dovranno essere interessanti specialmente per la comunità ischitana, invito chi di voi vorrà partecipare a questa iniziativa ad inviarmi un cenno di adesione e gli opportuni recapiti telefonici/e-mail a emmegiischia@gmail.com. Per ulteriori informazioni rispondo dal 3935937717 tutti i giorni dalle 14 alle 24 con avvertenza che NON rispondo a numeri segnalati come anonimi. Bruno ManciniDispari 2015 – 06 – 01 Il Dispari Associazione culturale DILA YOUTUBE Bruno Mancini EXPO Milano Premio Internazionale di Poesia Otto Milioni EXPO Milano Camera Commercio Milano vetrina progetti CCIAA Milano Progetto Otto Milioni

Il Dispari 2015–06–08— Il Dispari 2015–06–08

Hits: 3