Roma al MAXXI Scegli il Contemporaneo- La rivoluzione siamo noi

Roma al MAXXI incontro dedicato alla sperimentazione di pratiche e metodologie della pedagogia del patrimonio nell’ambito del ciclo  “Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva – Format per insegnanti, educatori e operatori museali udenti e sordi”. Appuntamento venerdì 23 settembre 2022

Da non perdere gli appuntamenti proposti dal progetto, “Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” a cura di Elena Lydia Scipioni, giunto alla sua terza e conclusiva edizione che, tra visite guidate e animate, workshop, incontri di formazione sulla didattica dell’arte e del patrimonio, si rivolge ad un pubblico sempre più ampio per avvicinarlo e renderlo ancor più partecipe delle opportunità proposte dai differenti linguaggi dell’arte dove non manca il lato ludico educativo pensato per i bambini nella loro esplorazione della realtà e delle emozioni.   Promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura in collaborazione con SIAE, il progetto è presentato da “Senza titolo Progetti aperti alla Cultura”, società che da oltre dieci anni si occupa di progettazione e gestione di servizi educativi e di mediazione culturale per musei e mostre sul territorio nazionale.

Foto di Sebastiano Luciano, Courtesy Fondazione MAXXI

I diversi appuntamenti iniziati lo scorso giugno, tra  Art weekend, workshop, visite guidate, incontri di Formazione didattica e che trovano luogo nei musei e gallerie della Capitale, sono rivolti ad adulti, famiglie, bambini, educatori museali, insegnanti e pubblico sordo- Oltre al  MACRO, – Museo d’Arte Contemporanea di Roma, a Palazzo delle Esposizioni, Cinecittà si Mostra e il MIAC – Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, sono il Museo delle Civiltà, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Co temporanea ed il MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

E’ proprio al MAXXI che si svolge uno degli ultimi appuntamenti del venerdì di settembre dedicati al ciclo di incontri rivolti alla Formazione “Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva”, a cura di Serena Giulia Della Porta, destinato ad insegnanti, educatori museali udenti e sordi che si svolgono in diversi musei e spazi espositivi.

Nei venerdì del mese di settembre esperti di didattica museale provenienti da musei e fondazioni per l’arte contemporanea – qual: Pirelli HangarBicocca, Milano, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, Cinecittà si Mostra e MIAC, Roma, GAMeC, Bergamo, Museo delle Civiltà, Roma .- hanno condotto e conducono incontri di formazione in diversi luoghi della Capitale quali Palazzo delle Esposizioni, il MACRO, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, il MAXXI, il Museo delle Civiltà, per condividere le più aggiornate visioni della comunicazione dell’arte in un’ottica di scambio e di sviluppo professionale interdisciplinare e di coinvolgimento attivo. A condurre i diversi incontri di formazione sono: Laura Zocco, Elena Stradiotto, Barbara Goretti, Giovanna Brambilla e Gabriella Manna.

Il prossimo incontro in programma il 23 settembre 2022 al MAXXI (ore 15.00-18.00) è dedicato alla sperimentazione di pratiche e metodologie della pedagogia del patrimonio.. A condurlo è la storica dell’arte Giovanna Brambilla attualmente Responsabile dei progetti territoriali e di audience development presso la Direzione Musei Lombardia dove si occupa dei legami tra i musei e i possibili pubblici, con un’attenzione alle relazioni con le comunità e con le situazioni di fragilità. Ad affiancarla in questo incontro di venerdì 23 settembre sono i formatori di Senza titolo. L’incontro di formazione sarà tradotto in LIS da una storica dell’arte specializzata in Lingua dei segni italiana con lo scopo di offrire ad un pubblico sempre più ampio occasioni di conoscenza e di accessibilità al patrimonio culturale della città di Roma.

foto di Francesco Bolis Courtesy Fondazione MAXXI

Attualmente Giovanna Brambilla è docente del Master “Economia e Management dei Beni Culturali”, della Business School de Il Sole24Ore e del Master “Servizi Educativi per il patrimonio artistico, dei musei storici e di arti visive”, dell’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e docente di Iconologia all’accademia di Belle Arti di Siracusa. Da settembre 2020 è membro della Commissione Diocesana Arte Sacra di Bergamo. Socia ICOM, tra i suoi interessi di ricerca ci sono gli intrecci tra arte e società, letti attraverso le immagini. È autrice di articoli e saggi dedicati alla relazione tra musei e pubblici, tra iconografica, religione e società.

Il ciclo di incontri intende far riflettere sul ruolo del museo e della didattica dell’arte come strumenti per la crescita e lo sviluppo delle competenze professionali nell’adulto e personali nel bambino; approfondire le differenti metodologie in relazione a opere d’arte appartenenti a collezioni differenti per ambito di ricerca e per natura del patrimonio di appartenenza; coinvolgere i partecipanti in attività laboratoriali davanti alle opere e in relazione ai temi proposti dagli ospiti.

Con questa 3 e conclusiva edizione del Progetto Scegli il Contemporaneo. in particolare si intende dare un ruolo centrale all’individuo e alla collettività, con lo scopo di riflettere sul ruolo da affidare alla cultura e alla didattica nel nostro Paese. Grazie alle diverse attività del Progetto. il cui titolo è liberamente ispirato dall’omonima opera del 1972 dell’artista tedesco Joseph Beuys, vi è un invito a riflettere sull’importanza dell’arte e della creatività come mezzi rivoluzionari di liberazione e di cambiamento

Tutti gli incontri sono gratuiti per il pubblico e si svolgono nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid in ottemperanza alla normativa vigente. Anche gli eventi sono gratuiti, ma comprendono il biglietto d’ingresso al museo qualora previsto. Prenotazione obbligatoria solo via mail: info@senzatitolo.net fino ad esaurimento posti. Foto di Sebastiano Luciano, Courtesy Fondazione MAXXI e foto di Francesco Bolis Courtesy Fondazione MAXXI

Silvana Lazzarino

Per il ciclo Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva

Format per insegnanti, educatori e operatori museali udenti e sordi

Il 23 settembre Incontro dedicato alla sperimentazione di pratiche

e metodologie della pedagogia del patrimonio 

Incontro con Giovanna Brambilla

Responsabile dei progetti territoriali e di audience development

presso la Direzione Musei Lombardia

MAXXI

Utenza: educatori, operatori culturali, insegnanti udenti e sordi

Punto di ritrovo: Via Guido Reni n. 4/A Roma

Orario: dalle 15.00 alle 18.00

venerdì 23 settembre 2022

Prenotazione obbligatoria scrivendo al seguente indirizzo mail: info@senzatitolo.net  fino ad esaurimento posti. per informazioni: tel. 331/3365300

 

Alcuni articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

https://www.emmegiischia.com/wordpress/natale-di-roma-alla-casina-di-raffaello-per-avvicinare-i-bambini-alla-storia-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/il-dispari-20180423/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

Hits: 18

RASTER FESTIVAL

Siete pronti?! Questa sera torna RASTER FESTIVAL!

RASTER FESTIVAL

Due palchi e una ricca line up tra grintose rock band e scoppiettanti dj set, il 16 settembre i più talentuosi e promettenti artisti emergenti della scena, si esibiranno live nella fantastica e nuovissima location di Ex Macello, in Viale Molise 62.

Band di punta della serata i travolgenti, caotici e amatissimi Giallorenzo.

Prima di loro cavalcheranno il Palco Cattedrale Spaziocalmo, canta fino a dieci, Figura, Visconti e Milano Sport alternandosi agli artisti del Palco Container: ODE, Leanò e Finnegans per la musica dal vivo mentre Mille Punti e Materazi Future Club per i nostri dj set.

Vieni a scoprire gli artisti che per tutta la notte vi faranno ballare e cantare a squarciagola con la musica più travolgente di sempre! I biglietti sono disponibili in prevendita online su mailticket oppure in cassa la sera stessa dell’evento.

Sabato 24 settembre alle 18.00 ci sarà un grande banchetto nel quartiere di Redo Merezzate.

Quest’anno in quartiere ha preso vita Cucine(s) Storie di pane, il progetto site specific a cura della compagnia Floriane Facchini & Cie e sostenuto da Fondazione Cariplo e Culturability.

Il progetto funge da rivelazione di storie intime nello spazio pubblico, attorno alla preparazione del pane e nasce dal rapporto che il team artistico intreccia, nel corso del progetto di territorio, con gli abitanti del quartiere.

Il cuore di questo percorso artistico e partecipativo di territorio è il pane, l’alimento che da tempi immemori è sulle tavole del mondo intero, simbolo della cultura, della storia, della guerra, della fame e della ricchezza.

Proprio partendo dalla cucina e dal pane, la compagnia ha invitato gli abitanti del quartiere di Redo Merezzate a condividere pratiche culinarie e momenti di convivialità, con l’obiettivo di far nascere un rito collettivo.

Lunedì 19 settembre riparte MARE TRAINING, la rassegna a cura di Chiara Taviani che dà spazio anche alla salute, al benessere e allo sport: ogni settimana tante lezioni di hatha yoga e ipath yoga, danza terapia, e laboratori di danza e coreografia.

Organizzato con 28 Posti,

Perimetro e Burro Studio, dal 30 settembre al 2 ottobre arriva a mare NATURALE, il festival dedicato a chi vuole sostenere il mondo del Naturale.

Inizieremo venerdì alle 21 con l’opening party per proseguire sabato e domenica con un palinsesto ricco di incontri, dibattiti, degustazioni, dj set, cene a filiera zero e workshop che riunirà vignaioli, chef, botanici, designer, paesaggisti e molti altri esponenti del settore.

Il 28 e 29 settembre ospitiamo StageLab: il laboratorio di SPAZIO TALENTO, il nuovo progetto di Lidia Carew in collaborazione con “FIESTA!”

Una vera e propria full immersion nell’arte, nella musica e nella creatività per coltivare le proprie attitudini e il proprio talento guidati da professionisti del settore, come la stessa fondatrice Lidia Carew, Gloria Campaner, Matteo Caccia, Macia Del Prete, Tommy Kuti e tanti altri ancora.

Alla fine di questi due giorni tutti gli artisti che hanno partecipato al progetto usciranno finalmente dal proprio guscio esibendosi sul palco di mare con un’incredibile performance finale.

UN MARE DI MUSICA!

Ogni mercoledì sera alle 20:00 continua la rassegna a cura di Cernusco jazz che ogni settimana ci fa vibrare al suono dei migliori musicisti della scena milanese, e non solo. In più, tra qualche settimana ripartono i tanto attesi appuntamenti con gli artisti di Novara jazz ogni martedì sera sempre alle 20:00. Il giovedì e il venerdì sera invece, rispettivamente a cascina torrette e a cascina merlata, è serata RASTER, la rassegna di mare a cura di Marco Manini dedicata ai giovani artisti emergenti della scena indie e underground milanese e non.

Torna anche la musica classica del sabato mattina con i talenti di Fondazione Società dei Concerti e di Musica nell’Aria.

Sostieni mare e la cultura, diventa un MARE LOVER.

Con le nostre tessere annuali avrai accesso a tantissime iniziative ed offerte esclusive, contribuirai ad assicurare presidi culturali di prossimità agli abitanti dei quartieri di San Siro, Cascina Merlata / Gallaratese, San Cristoforo e Rogoredo Santa Giulia.

Hits: 22

Letture d’estate lungo le sponde del Tevere a Roma.

La magia dell’estate accompagna gli appuntamenti della manifestazione che si svolge nell’ambito del progetto Letture lungo il Fiume di Federazione Italiana Invito alla Lettura in convenzione con Municipio I Roma Centro

Nella circolarità di un tempo dove il passato riemerge nel presente dando respiro ad emozioni taciute o dimenticate, le parole scritte segnano luoghi di ascolto e incontro con memorie e pensieri appartenenti ad un vissuto che non si spegne, ma accompagna l’individuo nel suo percorso di vita guardando ad una costante evoluzione in cui tutto quello che è accaduto produce pensieri di rinnovamento se accolto e rielaborato entro una nuova prospettiva.

Verso questa visione di rielaborazione e ascolto delle emozioni accompagnano le pagine di libri dove abitano storie, vicende reali e immaginarie legate al passato, al presente, ma anche proiettate verso un ipotetico futuro, con sullo sfondo atmosfere ogni volta diverse.

Dal romanzo storico a quello di azione, dal giallo al sentimentale, compresi quelli legati ai racconti fantastici e alle fiabe, ma anche alle poesie, il lettore entrando nella vicenda di un personaggio può ricontattare stati d’animo ed emozioni che fino a quel momento erano rimaste silenti in attesa di trovare un’occasione per riemergere. Grazie alle trame di storie possibili o di fantasia, di viaggi alla scoperta di tradizioni, culture, luoghi e ambienti paesaggistici di rara bellezza, chi legge ha la possibilità di uscire dai ritmi monotoni della routine quotidiana, cogliendo momenti unici in cui lasciarsi catturare dalla vicenda di un personaggio con cui riconoscersi ed entrare in empatia o magari da cui distaccarsi completamente, restando in linea con il proprio modo di essere e pensare.

FARINACCIO_ph. Claudio Sforza

La lettura di un libro può aprire nuovi mondi interiori e quindi suggeriamo di non perdere l’occasione di visitare uno degli appuntamenti della manifestazione “Letture d’Estate” che inaugura il 23 giugno 2022 al Bibliobar di Roma bar “rivestito” di libri che è centro bookcrossing e biblioteca sul Lungotevere Castel Sant’Angelo. Progettato dalla Federazione Italiana Invito alla Lettura, in convenzione con il Municipio I Roma Centro e a cura di Margherita Schirmacher. l’evento aperto fino al 5 agosto 2022, offre l’occasione di assistere –  lungo la passeggiata che costeggia il fiume Tevere, tra i banchi alla francese che sorgono all’ombra dei platani-  ad un susseguirsi di presentazioni di libri, incontri per i più piccoli e meditazioni per tutti. Agli appuntamenti letterari fa da sfondo Castel Sant’Angelo decorato dalla nuova serie illustrativa di Lucio Villani dal titolo “Dragotopia”.

Ad aprire la manifestazione il 23 giugno è il ciclo di incontri del giovedì “Dante per tutti” a cura di Luca Maria Spagnuolo, che attraverso le terzine del Sommo Poeta conduce il pubblico dall’Inferno verso il Paradiso.

Il ciclo di presentazioni e incontri letterari prendono il via il 24 giugno con orario alle 21.00 in cui si potrà spaziare dalle anteprime di romanzi, come ‘Le tre figlie’ della scrittrice Anna Dalton (Garzanti) che presenterà il suo libro accompagnata da Margherita Schirmacher, allo street poetry de I Poeti Der Trullo con Graziano Graziani. Di interesse anche le storie di sport, con la campionessa Silvia Salis che con Noemi Serracini parlerà de ‘La bambina più forte del mondo” (Salani), e la saggistica con ‘Vademecum per i mecenati della cultura’ di Giulia Silvia Dia (Gangemi edizioni).

DALTON1_Nikolai Selikovsky

Di grande impatto visivo i libri illustrati come ‘Esercizi di leggerezza’ (Rizzoli) di Luca Laudito e Marco Rocco autori del seguitissimo fumetto ‘Intimo distacco’, mentre le riflessioni sulla storia d’Italia sono affidate alla penna di Pino Arlacchi autore di “Giovanni e io” (Chiarelettere), presentato dall’ex premier Giuseppe Conte. L’attore Paolo Calabresi presenterà il suo romanzo “Tutti gli uomini che non sono” (Salani) accompagnato da Alberto Caviglia, mentre la romanziera Valentina Farinaccio sarà ospite della rassegna con il suo nuovo libro “Non è al momento raggiungibile”(Mondadori) e ne parlerà con Margherita Schirmacher. E ancora con “Factory Girl” di Nadia Busato, attraverso la figura femminile dimenticata di Ultra Violet, si entra nella New York del secolo scorso. A parlarne con l’autrice è Barbara Tomasino.

Ad ogni libro presentato sotto le stelle è dedicato un cocktail particolare che può essere degustato.

Anche per i più piccoli presso il Bibliobar vi sono incontri pensati appositamente per loro durante le domeniche tra giugno e luglio curati da Stefania Cane e Lucia Parisi: a partire dalle ore 11.00 i bambini dai 3 anni in su, oltre ad assistere a divertenti letture seguite da laboratori. hanno l’opportunità di dare voce alla propria creatività tagliando, incollando e colorando. Essendo l’individuo formato da corpo, mente e spirito o anima, non poteva mancare l’incontro rivolto alle meditazioni di Sahaja Yoga aperte a tutti in programma ogni martedì alle ore 19.00.

Silvana Lazzarino

Letture d’Estate

dal 23 giugno al 5 agosto 2022

Sito ufficiale www.letturedestate.it

Facebook https://www.facebook.com/LetturedEstate

Info info@letturedestate.it // 06 6873676 – 340 941 9288

Alcuni articoli di Silvana Lazzarino

Il Dispari: Silvana Lazzarino partecipa al convegno “Le donne raccontano”

Emmegiischia: Roberta Damiata-prima-donna

Emmegiischia: La solitudine nei film di Philip Groening

Emmegiischia: Gli scatti di Llisetta Carmi documentano il senso della vita

Il Dispari 20180423 – Redazione culturale

Ischia. Patrizia Canola al Museo Etnografico del Mare

Roma: i Musei si aprono alla musica

Mirò. Sogno e colore a Bologna

Massimiliano Bartesaghi e le sue prospettive urbane

L’uomo e le contraddizioni nelle sculture di Roberto Barni

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

 

 

Hits: 73

Un milione di euro per “Carnevali storici”

Un milione di euro per “Carnevali storici”

Fondo di un milione di euro a valere sul FUS, domande entro le 16:00 del 28 aprile 2022

“I carnevali storici sono patrimonio immateriale dei nostri territori, affondano le loro radici nelle tradizioni popolari delle comunità e costituiscono un notevole attrattore culturale.

È pertanto doveroso sostenerne le attività attraverso il Fondo Unico per lo Spettacolo, con risorse adeguate e una costante attenzione”.

Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, commenta il decreto che disciplina i criteri e le modalità di assegnazione del contributo introdotto dalla Legge di Bilancio 2022, pari a un milione di euro a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo, per la tutela e la valorizzazione della funzione svolta dai carnevali storici che abbiano una riconoscibile identità storica e culturale, per la conservazione e la trasmissione delle tradizioni storiche e popolari nell’ambito della promozione dei territori.

In base alle disposizioni contenute nel decreto, sono ammessi al contributo i comuni, le fondazioni e le associazioni con sede legale in Italia, con personalità giuridica e senza scopo di lucro, operanti da almeno cinque anni, nella cui composizione societaria siano presenti enti locali, aventi come fine statutario l’organizzazione e la promozione di carnevali storici e che attestino almeno venticinque edizioni documentabili svolte nelle precedenti annualità, anche non continuative.

Per i soggetti diversi dai comuni, il legale rappresentate, gli amministratori e, ove esistente, il responsabile tecnico della gestione della manifestazione non devono: aver riportato condanna, ancorché non definitiva, o l’applicazione di pena concordata per delitti non colposi, salva la riabilitazione; esser stati dichiarati falliti o insolventi, salva la riabilitazione; essere inadempienti con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse, nonché delle assicurazioni e degli oneri sociali ove dovuti.

Per l’ammissione a contributo, dovrà essere presentato un progetto storico-culturale di attività, cofinanziato in misura non inferiore al venticinque per cento del costo, idoneo a illustrare dettagliatamene le iniziative che si intendono realizzare secondo le finalità del presente decreto e una scheda attestante la storicità e la rilevanza culturale della manifestazione, insieme a un preventivo economico-finanziario del progetto presentato con specifica esposizione del deficit.

Un milione di euro per “Carnevali storici”

La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante, dovrà essere presentata entro e non oltre le 16:00 del 28 aprile 2022, utilizzando esclusivamente i modelli predisposti e resi disponibili nella rispettiva sezione della piattaforma online della Direzione generale Spettacolo all’indirizzo www.spettacolodalvivo.beniculturali.it.

Le domande pervenute verranno valutate in termini qualitativi dalla Commissione consultiva “Carnevali storici”, sulla base degli indicatori previsti dal DM del 27 luglio 2017.

Sono ammissibili a contributo i progetti che ottengono il punteggio minimo di 60 punti sul 100.

Il contributo verrà riconosciuto a ciascun progetto in proporzione al punteggio assegnato dalla commissione, in misura inferiore al deficit emergente dal preventivo economico-finanziario e in ogni caso per un importo massimo di 100.000 euro.

Il decreto è stato trasmesso agli organi di controllo e verrà pubblicato sul sito del MiC e della Direzione generale spettacolo ad avvenuta registrazione.

Roma, 12 febbraio 2022
Ufficio Stampa MiC

Hits: 32

Don Backy – Video singole poesie di Bruno Mancini

Don Backy – Video singole poesie di Bruno Mancini

Don Backy

BR11 Don Backy legge la poesia “Più fine che amore” scritta da Bruno Mancini

BR10 Don Backy legge la poesia “Io forse ladro” scritta da Bruno Mancini

Bookcity 2016 Don Backy Saverio Dionizio Roberta Panizza

081 Mancineide Don Backy

Bookcity 2016 Don Backy

Bookcity 2016 Don Backy

Don Backy letture poesie completo master yt

Don Backy tutto musica Prandin ok

Musica e lettura di Don Backy intervistato da Caterina Guttadauro – Poesie di Bruno Mancini

Don Backy tutto bozza 5


MP004 Serrara Panizza Don Backy Serrara Fontana Cedrins Prandin Mancini Lapinska Franz Caruso Salvia

M 106 Albanelli Cenatiempo D’Ambra Guarini Fiore Laik Arbonelli Palomba Mancini Don Backy Mencarini

076M Mancini Panizza Mencarin Lapinska Don Backy Occhi Arbonelli Somma Ciani Paradiso Cuccaro

023 Mancineide 08 Tappa 3 squadre 5 Bruno Mancini R. Affronte Don Backy musiche poesie con sigla OK

021 Mancineide 6 Tappa 3 squadre 2 Don Backy Fantasia canzoni e poesie con sigla OK

Giro d’Italia tappa Ischia Bruno Mancini Don Backy Rosanna Affronte L’inganno senza audio


Don Backy legge poesie intervista esclusiva di Roberta Panizza

Don Backy DILA saluto

Don Backy DILA Poesia di Roberta Panizza

Don Backy DILA Io forse ladro

TG 2014 Don Backy legge la poesia “Più fine che amore” di Bruno Mancini

TG teleischia 2012 10 25 pomeriggio Don Backy 1.2 youtube editing

Video poesie di Bruno Mancini

Hits: 71