Antonio D’Amore ASL NA 2 Nord

Esopo news:

Qualcosa non quadra (per noi) ma è ok (per altri)

A maggio del 2019, in piena stagione turistica di grande boom per l’isola d’Ischia, l’hotel Antares di Lacco Ameno cercava disparatamente clienti ai quali affittare le sue camere al prezzo di 5,99 euro a notte (cinque euro e 99 centesimi) così come risulta da un articolo pubblicato sul quotidiano IL DISPARI di Gaetano Di Meglio

Ischia e le offerte shock: 6,00 euro a notte in un hotel 3stelle

Ora, in un articolo di IDA TROFA

leggo che l’ASL NA 2 Nord di Antonio D’Amore

Antonio D'Amore

si vanta di aver stipulato un accordo che prevede il pagamento di 20 euro al giorno a persona e mi chiedo:

  • 1) Sono io che sono scemo e non so leggere?
    2) Si tratta di un’omonimia e sono due alberghi differenti?
    3) A Ischia il mese di marzo di un’annata di crisi profondissima (2020) è, per gli alberghi, più remunerativo del mese di maggio di un’annata boom (2019)?
    4) I soldi spesi dall’l’ASL NA 2 Nord di Antonio D’Amore non sono dei cittadini italiani ma sono ereditati con la clausola che debbano essere SPRECATI?
    5) Ida Trofa racconta panzane?
    6) Detto con un eufemismo: qualcosa non quadra (per noi) ma è ok (per altri)?

Esopo scommette un euro bucato che il politichese girerà la frittata e tutti continueranno a mangiare polpette.

Hits: 41

Sospensione corse collegamenti marittimi per Ischia e Procida

Sospensione corse collegamenti marittimi per Ischia e Procida

Sospensione corse collegamenti marittimi

Regione Campania:  in evidente accordo tra di loro, tutte le Compagnie di navigazione che effettuano i collegamenti marittimi mediante navi e traghetti, riducono il numero di corse tra le isole d’Ischia e Procida con la terraferma.

Aumentano le difficoltà dei collegamenti marittimi delle isola d’Ischia e di Procida con la terraferma.

Sospensione corse collegamenti marittimi per Ischia e Procida

Le nuove disposizioni determinate dalla Regione Campania, attraverso la nota n. 0156852 del giorno 11/03/2020, vanno incontro e recepiscono le rimodulazioni degli orari proposte dalle due compagnia di navigazione che gestiscono l’intero traffico navale dei collegamenti tra terraferma (porti di Pozzuoli e di Napoli) e le due popolose isole del Golfo di Napoli, Ischia e Procida,

Pertanto, le variazioni ai servizi marittimi a far data da domani 12 marzo 2020 saranno quelle indicate di seguito.

Società Medmar Navi Spa sospensione delle seguenti corse effettuate con motonave:

    1. Ischia – Pozzuoli ore 18,30:
    2. Pozzuoli – Ischia ore 20.30;
    3. Ischia – Napoli Calata Massa ore 6,25
    4. Ischia – Napoli Calata Massa ore 10,35
    5. Ischia – Napoli Calata Massa ore 16,35:
    6. Napoli Calata Massa – Ischia porto ore 8,35
    7. Napoli Calata Massa – Ischia porto ore14.10
    8. Napoli Calata Massa – Ischia porto ore 18.30
    9. Procida – Napoli Calata Massa ore 7,05
    10. Procida – Napoli Calata Massa 11 ,15.

Società Caremar Spa sospensione delle seguenti corse effettuate con motonave:

    1. Ischia Procida — Pozzuoli ore 7,20
    2. Procida — Pozzuoli ore 8,00
    3. Pozzuoli — Procida — Ischia ore 9,05
    4. Procida — Ischia ore 9,50.

Contestualmente si autorizza l’anticipo stagionale dei seguenti servizi da effettuare con motonave: Ischia — Procida — Napoli Calata Massa ore 7,00; Procida —Napoli Calata Massa ore 7,35; Napoli Calata Massa – Procida — Ischia ore 9,25; Procida — Ischia ore 10.30

Società Gestour srl si autorizza la sospensione momentanea delle seguenti corse effettuate con motonave:

  • Procida — Pozzuoli ore 14,05
  • Pozzuoli Procida ore 15,30;

Si autorizza, inoltre, la sospensione nelle giornate di domenica e festive delle seguenti corse:

  • Pozzuoli — Ischia ore 7,15
  • Ischia — Pozzuoli ore 9,10.

Contestualmente si autorizza l’anticipo stagionale dei seguenti servizi da effettuarsi con motonave: Procida — Pozzuoli ore 8,00; Pozzuoli — Procida ore 9,25

La presente rimodulazione è operativa già a far data da domani giovedì 12 marzo 2020 fino al termine dell’emergenza epidemiologica di cui in oggetto, o comunque fino a nuove disposizioni.

Sarà cura delle Società in indirizzo dare una preventiva e adeguata comunicazione all’utenza.

Contatti:

Bruno Mancini
emmegiischia@gmail.com
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle ore 14 alle ore 23

DILA

EMMEGIISCHIA

NUSIV

VIRUSISCH

Hits: 1

Task force regione Campania emette norme operative per i Comuni

Task force regione Campania emette norme operative per i Comuni

Task force regione Campania

Task force regione Campania emette norme operative per i Comuni

Istituita il 27 febbraio scorso con il Decreto del Presidente Vincenzo De Luca, la Task Force Coronavirus in Campania è anche formalmente in campo.

Sul Bollettino è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Giunta n. 37 del 27/02/2020 con cui è stata istituita e nominata.

Il suo compito è coordinare le azioni di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019, in accordo con la «delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020».

Dovrà «garantire la tempestività e l’appropriatezza delle informazioni e delle risposte dei diversi soggetti competenti del territorio regionale»

La task force è coordinata dal Direttore generale della Protezione civile della Regione Campania, Italo Giulivo e composta da:
Antonio Postiglione – DG Tutela Salute e Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale;
Enrico Coscioni – Consigliere per la Sanità del Presidente della Regione Campania
Claudia Campobasso – Dirigente di Staff Protezione Civile;
Perrella Alessandro – Dirigente Medico Infettivologo Regione Campania;
D’Argenzio Angelo – Dirigente Prevenzione Regione Campania;
Trama Ugo – Dirigente Farmaceutica Regione Campania;
Maria Rosaria Romano-Dirigente Assistenza Ospedaliera Regione Campania;
Giuseppina Tommasielli– Rappresentante Medici di Medicina Generale;
Giuseppe Galano –Referente Sanità per le Maxi emergenze e responsabile 118 Regione Campania;
Direttori Generali delle ASL della Campania o loro delegati;
Carlo Marino -Presidente ANCI Campania o suo delegato;
Paolo Russo – Capo Ufficio Stampa del Presidente della Giunta Regione Campania;
Roberta Santaniello – Ufficio di Gabinetto Giunta Regionale della Campania per la Protezione Civile.

La task force opererà in collegamento con il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, gli Uffici Territoriali di
Governo, l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Istituto Superiore di Sanità e le altre istituzioni competenti.
Da oggi stesso la task force è operativa e si è già riunita questo pomeriggio.

Italo Giulivo, coordinatore della task force della Regione Campania

Task force regione Campania emette norme operative per i Comuni

ha divulgato il seguente documento recante regionale norme operative per il controllo dei flussi dal nord est sulla regione Campania che devono essere attuate da tutti i Comuni della Regione.

Si tratta di una dettagliatissima serie di indicazioni intese a contrastare la diffusione del coronavirus che dovranno essere poste in atto non solo dai Comuni ma anche dagli Enti, dagli operatori di qualsiasi tipo di trasporto pubblico e privato: trasporto stradale, ferroviario, aereo e marittimo,.crociere.

Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 8 del 8/3/2020

1)

“Con DPCM 08/03/2020, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 nella regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia, sono state adottate nuove misure tra le quali, si segnala, quella di evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai predetti territori, salvo che per spostamenti motivati da:

  • – comprovate esigenze lavorative;
  • – situazioni di necessità;
  • – spostamenti per motivi di salute.

è, comunque, consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora è disposto per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

Ai fine di assumere immediate misure di contrasto e di contenimento del diffondersi del virus COVID-19 sui territorio della regione Campania, il Presidente della Giunta regionale ha adottato in pari data l’Ordinanza n. 8, trasmessa in via d’urgenza a tutti i Comuni ed Enti interessati, a mezzo p.e.c. per il tramite della S.O.R.U. della Protezione Civile e, comunque, pubblicata sul sito istituzionale e sul BURC.

In tale provvedimento si dispone che tutti gli individui che abbiano fatto ingresso, o faranno ingresso, in regione Campania dai territori di cui all’art. 1 del DPCM 8/3/2020, a partire dal 07/03/2020 e fino al 03/04/2020 hanno l’obbligo di:

a. comunicare tale circostanza al Comune e al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica territorialmente competente

b. osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni dall’arrivo, con divieto di contatti sociali;

c. osservare il divieto di spostamento e viaggi;

d. rimanere raggiungibile per l’eventuale attività di sorveglianza;

e. in caso di comparsa dei sintomi, avvisare immediatamente il medico di medicina generale il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente.

Nell’ordinanza presidenziale è fatto, altresì, obbligo ai concessionari di servizi di trasporto aereo, ferroviario e autostradale di acquisire e fornire alle Forze dell’ordine, alla scrivente Unità di Crisi regionale, ai Comuni e alle AA.SS.LL. i nominativi dei viaggiatori provenienti dalle aree di cui al DPCM 8/3/2020.

Orbene, al fine di garantire è rispetto dell’Ordinanza del Presidente G.R. n. 8/2020, si dettano le seguenti disposizioni tese ad uniformare e coordinare sul territorio regionale le attività di monitoraggio e contrasto al diffondersi del virus COVID-19 in regione Campania di competenza degli Enti e soggetti in indirizzo.

Richiamando le “Misure operative di proiezione civile per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, approvate dal Dipartimento della Protezione Civile cui alla nota prot. n. COVID/0010656 del 03/03/2020, si invitano i Sindaci, in qualità di autorità sanitarie ai sensi dell’art. 50 del T.U.E.L. nonché autorità territoriali di protezione civile ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs.n. 1/2018 Codice della protezione civile, a garantire:

1)

l’attivazione dei COC – Centri Operativi Comunali con le seguenti funzioni di massima:

– Unità di coordinamento;

– Sanità;

– Volontariato;

– Assistenza alla Popolazione;

– Comunicazione;

– Servizi essenziali e mobilità.

notiziandone l’unità di crisi regionale alla p.e.c. tf.covid19@pec.regione.campania.it e la Prefettura territorialmente competente.

ll COC, oltre alla gestione di eventuali altre situazioni di criticità connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, dovrà mettere in campo tutte le necessarie azioni preventive per garantire il rispetto dell’Ordinanza in oggetto.

2)

il potenziamento delle attività di comunicazione ed informazione alla cittadinanza sui contenuti del DPCM del 08/03/2020 e dell’O.P.G.R.C. n. 8/2020, mediante i canali istituzionali ordinariamente utilizzati (sito web, eventuale app, manifesti murali, ecc.) oltre ad un numero dedicato a fornire ai cittadini tutte le informazioni del caso;

3)

la divulgazione del questionario allegato, tramite il sito web del Comune e, comunque, con tutti i mezzi disponibili, informando i cittadini che hanno già fatto, o che faranno, ingresso nel comune a far data del 07/03/2020, provenienti dai territorio individuati dal DPCM 08/03/2020, circa l’obbligo di compilare e far pervenire al Comune il questionario compilato e sottoscritto;

4)

la somministrazione del questionario, anche con l’ausilio della Polizia Municipale o delle Forze dell’ordine, a tutti coloro che rientrano nella previsione del DPCM e per i quali, comunque, si abbia avuto notizia del rientro nel territorio comunale di rispettiva competenza;

5)

il monitoraggio delle permanenze domiciliari con isolamento fiduciario per 14 giorni dall’arrivo, obbligatorie per tutti coloro che rientrano nella casistica descritta.

Tali attività potranno essere garantite anche con l’ausilio del volontariato di protezione civile.

Si rammenta che il questionario allegato è rivolto a:

– tutti coloro che hanno già fatto, o che faranno, ingresso nei comuni del territorio della regione Campania a far data dal 07/03/2020 e fino al 03/04/2020, provenienti dai territorio individuati dal OPCM 08/03/2020;

– tutti coloro che risultano negli elenchi dei viaggiatori provenienti dalle aree in argomento, trasmessi dai concessionari di servizi di trasporto aereo, ferroviario e autostradale ai sensi dell’O.P.G.R.C. n. 8/2020.

I concessionari di servizi di trasporto aereo, ferroviario e autostradale sono tenuti a garantire l’osservanza di quanto previsto dall’ordinanza del P.G.R. n. 8/2020, provvedendo alla rilevazione flussi in transito mediante la compilazione dell’allegata scheda da parte degli utenti dei servizi di trasporto, alla presenza dell’incaricato aziendale.

Tutti i concessionari rendono disponibile sul proprio sito la scheda di rilevazione allegata, anche in formato editabile, per facilitare all’utenza le operazioni di pre-compilazione.

Il concessionario autostradale, in particolare, garantisce ampia diffusione della scheda anche presso autogrill, aree di ristoro e stazioni di servizio, nonché alle aziende di trasporto che eserciscono linee interregionali.

Le schede raccolte dai concessionari dovranno essere trasmesse quotidianamente ai Comuni interessati e all’indirizzo mail tf.covid19@regione campania.it dell’Unità di Crisi regionale, onde consentire ai Sindaci l’espletamento delle attività di competenza.

In caso fossero segnalati direttamente all’Unità di crisi, ovvero alla SORU Sala Operativa Regionale Unificata di Protezione Civile, casi di cittadini ricadenti nella previsione di cui al DPCM 08/03/2020, rientrati in regione Campania, si provvederà a comunicarlo, per le necessarie verifiche,ai Sindaci competenti per territorio.

I Sindaci sono invitati a far presente ai cittadini le conseguenze, anche penali, in caso di mancato rispetto degli obblighi di cui alla Ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 8 dell’08/03/2020”.

 

Contatti:

Bruno Mancini
emmegiischia@gmail.com
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle ore 14 alle ore 23

DILA

EMMEGIISCHIA

NUSIV

VIRUSISCHIA

Hits: 4

Caos italiano coronavirus

Caos italiano coronavirus

Caos italiano coronavirus

Caos

Leggete la sequenza degli avvenimenti relativi alle disposizione di accesso all’isola d’Ischia e poi ditemi se questo non è un CAOS INQUALIFICABILE!

RIEPILOGO:

CAOS italiano! Il 23 febbraio, 5 Sindaci dell’isola d’Ischia avevano deliberato un provvedimento recante disposizioni di divieto d’imbarco per turisti provenienti da alcune zone d’Italia (e non solo), il Commissario prefettizio del comune di Lacco Ameno e i Sindaci di Capri e Anacapri NON avevano aderito all’iniziativa

sola d’Ischia: disposizioni contro la diffusione del coronavirus COVID-19

poche ore dopo il Prefetto aveva annullata,qualificandola come illegittima la delibera dei 5 Sindaci

Coronavirus, Ischia: il prefetto di Napoli riapre le porte a turisti lombardi e veneti

ieri Governo ha emesso un decreto nel quale NON ci sono particolari disposizioni inerenti l’accesso alle isola del golfo di Napoli

Decreto Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020

ieri il Presidente della Repubblica ha invitato TUTTE le istituzioni ad adeguarsi e a rispettare le disposizioni emesse dal Governo (vedi link n.4);

Coronavirus, il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

oggi alcuni cittadini dell’isola d?Ischia ha scritto un appello

Da Ischia appello a Conte-De Luca per fermare l’ultimo sbarco

… ORA IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA ha ordinato il divieto d’imbarco verso le isole del Golfo di Napoli per i cittadini italiani residenti in alcune regioni d’Italia

De Luca blocca le comitive e limita gli accessi alle isole. La decisione “salva isole”

… e probabilmente il Caos non finirà qui!

Caos italiano coronavirus

Contatti:

Bruno Mancini
emmegiischia@gmail.com
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle ore 14 alle ore 23

DILA

EMMEGIISCHIA

NUSIV

VIRUSISCHIA

Hits: 0

Sospese tutte le attività ambulatoriali Regione Campania

Sospese tutte le attività ambulatoriali Regione Campania

Sospese tutte le attività ambulatoriali

Sospese tutte le attività ambulatoriali Regione Campania

5 Marzo 2020

Direzione Generale per la tutela della salute e il
coordinamento del sistema sanitario regionale
Il Direttore Generale Direttore
Dott. Ferdinando Primiano

Regione Campania
Prot. 2020  0144973 05/03/2020 11.38
Ai Direttori
Generali/Commissari
AA.OO
AA.OO.UU
IRCCS Pascale

Al fine di assicurare il contenimento della diffusione del virus covid.19,  si segnala la necessità di sospendere, a decorrere dalla data odierna e fino al 18 marzo p.v., tutte le attività ambulatoriali erogate dalle Aziende Ospedaliere di Rilievo Nazionali, dalle Aziende Ospedaliere Universitarie e dagli I.R.C.C.S. nonché dai Presidi Ospedalieri delle AA.SS.LL., ivi comprese quelle erogate dalle Case di Cura Privare Accreditate.

Vanno fatte salve le prestazioni ambulatoriali recanti motivazioni di urgenza nonché quelle di dialisi, di radioterapia e quelle oncologiche-chemioterapiche.

Ai Direttori Generali è fatto obbligo assicurare la stretta osservanza del presente provvedimento.

Avv. Antonio Postiglione

 

Contatti:

Bruno Mancini
emmegiischia@gmail.com
Cell. 3914830355 tutti i giorni dalle ore 14 alle ore 23

DILA

EMMEGIISCHIA

NUSIV

Hits: 1