Malasanità ad Ischia? Magari!

Benvenuti

Malasanità ad Ischia? Magari!

In molti casi manca del tutto!

Per la serie Esopo news

Non sono trascorsi nemmeno 10 giorni da quando abbiamo pubblicato l’Esopo news dal titolo Burocrazia: melmosa deiezione (ispirato da Ignazio e riferito all’organizzazione sanitaria vigente nel suo Comune di residenza) in cui si legge, tra l’altro, che “…la burocrazia, mostro sacro e carnefice, purulenta propaggine delle lunghe mani di pubblici amministratori, stravizio asservito alla politica, melmosa deiezione di privilegiati malfattori,” ed ecco che altri cittadini riferiscono, con molta educazione ma con altrettanta ferma determinazione, le loro doglianze in ordine alla gestione della sanità.

Questa volta si tratta non di un singolo fragile e sprovveduto individuo come Ignazio, ma di un folto gruppo di seri e stimati professionisti che certamente non fermeranno la loro azione fino a quando il “problema” non sarà risolto.

Infatti, il portavoce dell’istanza che vi stiamo per riferire è Tale Alberto Liguoro, ora scrittore giornalista avvocato milanese, ma fino a qualche anno Giudice italiano giunto al TOP della carriera.

Se Alberto Liguoro ha deciso di trasferirsi ad Ischia, per l’esattezza nel comune di Forio, onde trascorre nella maniera più piacevole possibile questo periodo della sua vita, gli si riconoscerà il merito di amare questo paese in modo particolare?
Questo paese, cioè questa isola e i suoi abitanti, Tanto, che non ha lesinato di mettere gratuitamente a disposizione le sue competenze artistiche e storiche anche attraverso pubblici incontri culturali (uno dei quali è stato l’evento realizzato lo scorso anno, nella Biblioteca Comunale ischitana Onofrio Buonocore, insieme a Ila Maltese durante il quale ha descritto la storia dei grandi personaggi di caratura mondiale che negli anni ’50 e ’60 erano assidui frequentatori del bar Maria di Forio)..

Se questo suo amore è vero, ed è indiscutibilmente vero, allora tutte le sue azioni andranno viste nell’ottica di colui che ambisce al miglioramento generale e particolare “dell’oggetto – soggetto” amato e va non solo rispettato ma aiutato da tutti coloro che nutrono i suoi stessi sentimenti. E qui non mi appello al bla bla bla di politicanti e di culseduti, ma agli onesti rappresentanti delle istanze cittadine e allo sdegno del popolo stanco d’essere considerato e trattato da SUDDITO.   .

Alberto Liguoro ha scritto:

Forio 27.4.2016

Cari amici

è un dovere morale e civile per il bene dell’Isola d’Ischia, sia con riferimento alla vivibilità dei suoi abitanti, che con riferimento all’attrattiva verso il turismo internazionale, tradizionalmente molto alta e imperdibile, per motivi del tutto ovvi,  SEGNALARE quanto segue:

Manca sull’isola un centro di dialisi idoneo a far fronte a tutte le richieste che provengono sia da persone residenti, che dovrebbero poter usufruire del trattamento emodialitico, senza alcuna limitazione, sia da persone che soggiornano ad Ischia, per periodi più o meno lunghi.

Ora, una località rinomata e competitiva quale è l’isola di Ischia, come affluenza e richiamo per il suo clima, le sue tradizioni, le terme, la cucina ecc., è inaccettabile che non sia in grado di fornire una prestazione così importante e decisiva, nemmeno ai propri abitanti; tanto più che l’alternativa non può essere che quella di recarsi sulla terraferma per quanto necessario, rimanendo legati a funzionalità dei mezzi di traghetto, condizioni metereologiche ecc.

Fino allo scorso anno l’assistenza era garantita, in modo almeno sufficiente, per il contemporaneo funzionamento di un presidio pubblico al Rizzoli e di una struttura privata presso l’hotel Continental Terme di Ischia.

Quest’anno, invece, la struttura privata non funzionerà; tutti gli utilizzatori, sono stati costretti, quindi, a rivolgersi all’ospedale, dove hanno ricevuto un rifiuto, asseritamente dovuto a carenza del personale addetto. In concreto, allo stato attuale, non possono essere trattati più di 6 pazienti, rispetto ad una popolazione di circa 65MILA abitanti che, nei periodi di punta, e, in  particolare nel periodo estivo, arriva fino a decuplicarsi.

La Direzione della struttura pubblica, peraltro, ha dichiarato di essere disponibile ad ampliare i turni per le dialisi, contemplando anche un turno serale, come correntemente accade in  altre località turistiche, ma solo se dotata di personale infermieristico sufficiente.

Val solo la pena di ricordare che tale tipo di trattamento è indispensabile ai fini della sopravvivenza, proprio, del paziente.

Le Autorità competenti non possono ignorare il problema che, oltre ad intuitivi risvolti umani ed esistenziali, ha rilievo sociale, politico e di civiltà”.

Esopo mi ha suggerito di chiudere la pagina con la stessa domanda che compare alla fine del già citato articolo

Burocrazia: melmosa deiezione

ossia “Ma il Signor Presidente della Regione Campana, Governatore Vincenzo De Luca ne è informato?”

INFO: emmegiischia@gmail.com telefono 3935937717

Bruno Mancini

P.S. Scommettiamo che nessuno dei sei Sindaci e nessuno dei circa cento Consiglieri Comunali “attivi” nell’isola d’Ischia ci contatterà per dimostrare il suo interesse a risolvere il “problema”?

Alberto Liguoro

Alberto Liguoro - Scrittore - MIlano

Alberto Liguoro – Scrittore – MIlano

Alberto Liguoro al centro con Benedetto Valentino a destra

Alberto Liguoro al centro con Benedetto Valentino a destra

Bookcity: Alberto Liguoro e Antonio Mencarini leggono poesie

Alberto Liguoro Ila Maltese

Alberto Liguoro: LO STATO delle COSE

Alberto Liguoro “Luna di sangue”

Hits: 0