Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Benvenuti

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini, poesia tratta dalla raccolta “Erotismo, sì!”

Chiara Pavoni legge Indaco

Dalla raccolta di poesie

“Erotismo, sì!” (2012 – 2017):

scritta da

Bruno Mancini  

 

Indaco

Nell’ieri oltre il sipario delle nostre solitudini,

– maturità non è peccato –

scioglie il nodo nel mio petto la mano

che sposta da scaffali polverosi qui giù in platea

effluvi di antichi amori.

 

Oggi, la storia è amara: SPETTRI.

Romanza la mia testa

quest’uomo accanto che bisbiglia:

“Andiamo a cena insieme?”.

Il viso ciondolo sulla sua spalla.

 

Poi tutti in piedi a porgere gli omaggi

– applausi –,

ma lui non chiede il mio permesso

– sfacciato –

nel togliermi gli occhiali

– deciso –

bisbiglia “Bella”

– maliardo.

 

Odora sesso la mia grotta

– sbandata –

di fronte al suo bastardo sentimento

– testardo.

 

Stele sacrale alla lussuria

– avvinta –

a solo un passo dal delirio

– inappellabile –

è troppo intenso il battito del cuore

– emozionato –

per dirgli “Smettila”

– tremante.

 

“Hotel Sigillo, prego” già impone allo chauffeur

aprendo la portiera al mio passaggio.

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

Chiara Pavoni legge Indaco di Bruno Mancini

 

 

Hits: 123

Lascia un commento