Sandra Milo riceve il Nastro d’Argento alla Casa del Cinema

Sandra Milo riceve il Nastro d’Argento e proiezione documentario sulla sua vita.

In occasione della giornata dedicata alla festa della Donna l’8 marzo 2018, l’attrice SANDRA MILO, tra le icone più affascinanti del cinema italiano, verrà premiata con il Nastro d’Argento alla Casa del Cinema di Roma.

Sandra Milo premio Nastro d’Argento alla Casa del Cinema di Roma

Salvatrice Elena Greco in arte Sandra Milo, musa ispiratrice di Federico Fellini, prima della presentazione del documentario a lei dedicato “Salvatrice – Sandra Milo si racconta” che sarà proiettato giovedì’ 8 marzo elle 17.30 in programma all’interno della rassegna ItaliaDoc2018, riceverà da parte del SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani il Nastro d’Argento 2018 – Premio Speciale assegnato all’attrice per la sua partecipazione come protagonista al documentario diretto dall’esordiente Giorgia Wurth.

Sarà la presidente del SNGCI Laura Delli Colli a consegnare il premio all’attrice che saluterà il pubblico della sala Deluxe insieme al curatore della rassegna Maurizio Di Rienzo. Il documentario diretto dalla Wurth e a lei dedicato, ripercorre insieme le tappe di un’intera carriera dell’attrice mostrando al pubblico le particolarità caratteriali di una donna versatile, ironica e saggia ancor prima di essere diva.

Sandra Milo premio Nastro d’Argento alla Casa del Cinema di Roma

Il percorso parte da Tunisi dove ha inizio il viaggio della Milo di cui la regista Giorgia Wurth ha saputo con grande efficacia descrittiva sul piano delle azioni e delle emozioni, restituire un ritratto di donna sensuale, spontanea e semplice allo stesso tempo, molto amata in particolare dal pubblico maschile. Tutta la sua carriera viene seguita passo passo, dagli albori ai suoi ultimi atti facendo uso di un antico baule al cui interno sono racchiusi i momenti più significativi e singolari della sua vita. Sandra Milo senza indugi, da questo baule ripesca ad uno ad uno i molteplici articoli di giornale e le numerosissime foto che ritraggono episodi dei suoi anni di gloria. Emergono così anche sue eccezionali amicizie e poi si ripercorrono gli anni a Cinecittà dove Sandra Milo è pervasa dai ricordi per un racconto sempre più personale e intimo, dal temporaneo abbandono del mondo dello spettacolo al lungo amore per Federico Fellini.

Presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, due giorni dopo la proiezione alla Casa del Cinema il documentario. verrà trasmesso in prima serata sabato 10 marzo sul canale satellitare Sky Arte, network a sua volta premiato con un altro Nastro d’Argento Speciale conferitogli “per la qualità, l’originalità e il successo di un’offerta non solo televisiva che sulla cultura, l’arte, il design, lo spettacolo ha saputo accendere la curiosità di un nuovo pubblico”.

 

Silvana Lazzarino

 

Sandra Milo riceve il Nastro d’Argento

alla Casa del Cinema

proiezione del Documentario SALVATRICE – SANDRA MILO SI RACCONTA di Giorgia Wurth 60’

Largo Marcello Mastroianni, 1 Roma

in collaborazione con Rai; Rai Cinema 01 distribution

Informazioni tel. 060608 www.casadelcinema.it www.060608.it

Giovedì 8 marzo ore 17.30

Replica domenica 11 marzo, ore 18.00

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ischia-patrizia-canola-al-museo-etnografico-del-mare/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roma-i-musei-si-aprono-alla-musica/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/miro-sogno-e-colore-a-bologna/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/massimiliano-bartesaghi-e-le-sue-prospettive-urbane/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/roberto-barni-in-mostra-alla-galleria-poggiali/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/98293-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/la-belle-epoque-con-toulouse-lautrec-a-verona/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/torre-grossa-a-san-gimignano-un-viaggio-nel-medioevo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-e-valerio-bocci-a-tolfarte/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/stargate-di-fabio-viale-a-pietrasanta/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/alba-gonzales-in-mostra-a-bomarzo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/arturo-martini-e-fausto-pirandello/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/eugenia-serafini-premio-internazionale-e-mostra/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/96037-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/claudia-wieser-in-mostra-a-genova-museo-villa-croce/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana Lazzarino

http://www.ildispari24.it/it/virgina-vandini-e-il-progetto-unicita-in-collaborazione-con-la-sapienza-di-roma/

http://www.ildispari24.it/it/rita-caccamo-a-rai-uno-con-strettamente-personale/

http://www.ildispari24.it/it/giuliana-conforto-seminario-introduttivo-sulla-fine-dei-tempi/

http://www.ildispari24.it/it/la-scrittura-il-segno-la-storia-il-senso-di-f-p-tanzj-f-fava-del-piano-p-perilli-s-madia/

http://www.ildispari24.it/it/pietro-gentili-il-suo-sguardo-verso-linfinito-nella-luce/

http://www.ildispari24.it/it/responsabilita-un-percorso-per-avere-a-cuore-se-stessi-con-francesca-di-sarno_-il-viaggio-delleroe/

http://www.ildispari24.it/it/francesca-di-sarno-counselor-emozioni-e-relazioni-con-il-valore-del-femminile/

 

 

 

Hits: 0

Sogni che attraversano il mare in concerto

SOGNI E MUSICA: Amal Kaawash e Mahmoud Awad a Roma in concerto con canti del patrimonio arabo

Tutto prende il via da un sogno quello per la nostalgia della sua terra. E’ il sogno di una rifugiata palestinese in libano che cerca il conforto nella musica e nelle onde del Mediterraneo. Un sogno raccontato in musica e parole da Amal Kaawash che insieme a Mahmoud Awad ha dato vita a  “Bahr Beirut” (Il mare di Beirut) un brano che parla di speranza e nostalgia.  Il testo scritto da Amal Kaawash qualche anno fa e diffuso grazie all’uso del computer  mediante una chat, ha suscitato interesse in Mahmoud Awad che ha composto la musica. Si tratta della prima collaborazione tra i due artisti  entrambi

Sogni che attraversano il mare concerto a Roma alla Casa del Cinema

palestinesi, ma residenti l’una in Libano, l’altro nei Territori Palestinesi occupati (Ramallah) e dunque impossibilitati ad incontrarsi nei rispettivi paesi a causa della occupazione e controllo delle frontiere israeliani. Cantato per la prima volta sul palcoscenico di Ramallah da una giovane cantante Mira Abu Hilal il brano ha avuto un’ampia diffusione on- line suscitando interesse in Palestina, Libano e mondo arabo. Un brano che parla di superamento dei confini, di apertura alla pace e alla speranza, e che i due artisti per la prima volta suonano insieme in Italia nell’ambito del Festival Kantun Winka. Dopo l’appena trascorso successo del 16 luglio a Nola di Bari, il concerto si terrà oggi 18 luglio a Roma alle ore 19.30 presso la Casa del Cinema. Promosso da Roma Capitale- Assessorato alla Crescita Culturale- il concerto SOGNI CHE ATTRAVERSANO IL MARE” che vedrà la partecipazione come ospite dell’Ambasciatrice di Palestina in Italia, Mai Al Kaila, si svolgerà sul Palco dell’Arena Ettore Scola e vedrà il duo Amal Kaawash e Mahmoud Awad eseguire accanto a loro brano anche un repertorio di canti del patrimonio musicale palestinese ed arabo, dal levante, dall’Egitto. Organizzato dall’associazione di volontariato Cultura è libertà,  l’evento sarà occasione per raccogliere fondi per due borse di studio grazie alle quali Farah e Dima, due giovani volontarie di un campo profughi in Libano, riusciranno a proseguire gli studi di sassofono e violino presso il Conservatorio nazionale musicale libanese. La musica con il suo linguaggio universale che crea legami, può aiutare a avvicinare popoli e nazioni distanti per culture e tradizioni, superando divergenze ideologiche e sociali. Insieme alla voce la musica qui diventa segno di speranza, solidarietà e pace.

Silvana Lazzarino

 

Disegnatrice e cantante Amal Kaawash giunge in Italia per la seconda volta. Nata da una famiglia palestinese cacciata nel 1948 dal suo villaggio di origine, Meiroun (oggi territorio israeliano), Amal ha dedicato al suo paese nativo il personaggio di un fumetto (chiamato appunto Meiroun), una bambina con le trecce divenuta simbolo della Palestina e di tutte le donne del mondo in cerca di libertà. Amal ha cominciato quale componente della band Jafra per i canti palestinesi (Beirut) prima di intraprendere il suo cammino come cantante e cantautrice indipendente. Ha studiato canto arabo nel Conservatorio musicale superiore libanese nazionale ed ha collaborato con musicisti locali e internazionali, inclusi Ahmad Qaabour (Libano), Opgang 2 (Danimarca) e Jussur Quartet (Italia).

Mahmoud Awad è musicista e cantante. Per oltre 15 anni, ha contribuito alla scena culturale e artistica in Palestina, partecipando a diverse iniziative musicali come suonatore di oud (liuto arabo). Ha collaborato con vari gruppi musicali palestinesi in molti paesi arabi, tra cui Giordania, Egitto e Tunisia. È uno dei fondatori del gruppo musicale palestinese Yalalan, in cui è attivo attualmente anche come compositore e formatore del coro del gruppo.

concerto evento

 SOGNI CHE ATTRAVERSANO IL MARE

CANTI DEL PATRIMONIO MUSICALE ARABO

CASA DEL CINEMA Palco dell’Arena Ettore Scola

Largo Marcello Mastroianni, 1 Roma.

Orario: Lunedì-Venerdì 16.00/20.00; Sabato-Domenica 10.00/13.00 – 16.00/20.00

Martedì 18 luglio 2017 ore 19.30

Ingresso libero, Informazioni 060608; www.casadelcinema.it www.060608.it

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia da Silvana Lazzarino

https://www.emmegiischia.com/wordpress/lettura-interattiva-con-magic-blue-ray/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/97273-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/morhena_-solo-un-po-di-rabbia-e-gia-un-successo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/artemisia-gentileschi-e-milena-petrarca-a-pozzuoli/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/fulvio-bernardini-al-micro-arti-visive-di-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-06-12/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/gioco-damore-di-angela-tiberi-a-pontinia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/menzione-donore-silvana-lazzarino/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/uno-lo-street-artist-che-rielabora-lo-stile-pop/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/96784-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/grande-successo-a-latina-per-il-premio-magna-grecia/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/walter-guidobaldi-e-il-suo-mondo-fantastico/

 

Hits: 0

LO SGUARDO DI MICHELANGELO ANTONIONI

LO SGUARDO SULL’UMANITA’ DI MICHELANGELO ANTONIONI ATTRAVERSO UNA RASSEGNA DI SUOI FILM ALLA CASA DEL CINEMA DI ROMA

Successivamente al periodo neorealista che con Rossellini, Zavattini, aveva raccontato in chiave diretta la realtà umana e sociale riportando situazioni anche drammatiche nella loro immediatezza così come filmate dalla macchina da presa, il cinema italiano volta pagina. Tra i cineasti più significativi impegnati in questo cambiamento per una lettura moderna del tessuto umano e sociale, Michelangelo Antonioni  (Ferrara 1912- Roma 2007)  nella sua carriera è quello che con maggior incisività si è soffermato sulle emozioni individuali e sui sentimenti tra conflitti esistenziali, fragilità, e smarrimento interiore. Paura di vivere, incapacità di costruirsi un futuro a partire dalla difficoltà nel gestire sentimenti e stati d’animo, insicurezze di fondo, ma anche un forte attaccamento alla vita, scandiscono le vicende dei protagonisti dei suoi film tra amori impossibili, tradimenti, riscoperta di sé, fallimenti professionali, sospesi in un eterno presente che apparentemente tenta di aprirsi al cambiamento.

lo sguardo di Antonioni film Il Grido

lo sguardo di Antonioni
film Il Grido

Da “Cronaca di un amore” (1950), “la Signora senza Camelie” (1953) e “Il grido”(1957) all’ ”Avventura” (1960), cui seguono “la Notte”, “l’Eclisse” rispettivamente del 1961 e 1962, fino a “Professione Reporter”, “Identificazione di una donna”, per arrivare a “Al di là delle Nuvole” ed “Eros” rispettivamente del 1995 e 2004, il grande regista fa della macchina da presa uno strumento a servizio delle emozioni alla riscoperta dei lati più intimi e segreti dell’uomo, superando così la pura presa diretta della realtà neorealista per affondare il suo sguardo nei reconditi intrecci dell’animo umano spesso tormentato, incapace di agire nel suo essere indeciso, e alla continua ricerca della propria identità.

A rendere omaggio a MICHELANGELO ANTONIONI, protagonista della cinematografia italiana del Novecento, regista, sceneggiatore, montatore, documentarista, nonché scrittore e pittore, è la Casa del Cinema di Roma che in occasione del decennale della morte ha organizzato una rassegna di suoi film a partire da metà gennaio fino a tutto il mese di febbraio 2017. La rassegna, Paesaggi con figure. Il cinema di Michelangelo Antonioni, attraverso una selezione di suoi film e documentari mette a fuoco il suo sguardo moderno con cui indaga il profondo disagio esistenziale che affiora dall’incapacità di reagire e trovare legami empatici, come nell’“Avventura”, “la Notte” e “L’eclisse” e poi il motivo dell’alienazione dovuto all’incomunicabilità come espresso in “Deserto Rosso” (1964) Leone d’Oro quale miglior film a

lo sguardo di Antonioni film Deserto Rosso

lo sguardo di Antonioni
film Deserto Rosso

Venezia. Da citare anche “Blow Up”(1966), “Zabriskie Point” (1970) e “Professione Reporter” (1975) dove si respira un ‘insofferenza totale per la vita, talora odiata, rifiutata nel disperato tentativo di cambiarla senza successo così da smarrire ogni certezza. Dal fallimento esistenziale all’incapacità di crearsi una vita sentimentale vera e propria il passo è breve poiché con “Identificazione di una donna” (1982) scandaglia la fragilità dei sentimenti nell’impossibilità di costruire relazioni solide. Come ben ha sottolineato Carlo di Carlo, suo collaboratore storico recentemente scomparso: “Michelangelo Antonioni è una figura centrale nella cultura del Novecento, uno dei testimoni più lucidi della nostra epoca per avere saputo individuare e analizzare con le sue opere, attraverso un percorso solitario, originale e spesso trasversale, la “malattia dei sentimenti”, i problemi, le angosce, le paure dell’uomo nella società contemporanea”.

lo sguardo di Antonioni film Il mistero di ober....

lo sguardo di Antonioni
film Il mistero di ober….

La programmazione di febbraio si apre con “L’amore in città” alle 15.30 cui segue  “Le amiche” alle ore 18.00 in programma lunedì 6 febbraio. Il giorno 10 febbraio è la volta di “il Grido” alle ore 15.30 un film che ha quale personaggio principale, Aldo un operaio in cerca d un uovo lavoro, il quale, diversamente dai personaggi precedenti, mostra di voler reagire nel tentativo di essere felice. Sempre venerdì 10 febbraio alle 18.00 sarà proiettata la “La notte” in cui è descritta la routine quotidiana di una coppia sposata, piuttosto annoiata. Il 13 febbraio alle ore 15.30 sarà proiettato “Michelangelo Antonioni. Storia di un autore” di Gianfranco Mingozzi: un ritratto del regista Michelangelo Antonioni reso attraverso le testimonianze di coloro che hanno lavorato con lui, cui segue “Il provino” (ep di I Tre Volti) sulla cronaca del provino notturno di Soraya.  Alle 17.00 dopo i due brevi documentari sarà la volta de “l’Avventura” dove sullo sfondo del paesaggio delle isole Eolie si consuma il dolore dei sentimenti che finiscono nel momento in cui stanno per prender forma. Il 27 febbraio sarà la volta de “Il mistero di Obervald” alle ore 15.30 e “Deserto rosso alle ore 18.00 quest’ultimo centrato sulle nevrosi della società contemporanea

Silvana Lazzarino

Paesaggi con figure.

Il cinema di Michelangelo Antonioni

CASA DEL CINEMA

Largo Marcello Mastroianni, 1 – Roma

fino al 27 febbraio 2017

Per informazioni: tel. 060608 www.casadelcinema.it

L’accesso in sala sarà garantito fino ad esaurimento dei posti disponibili

Altri articoli pubblicati su Emmegiischia

https://www.emmegiischia.com/wordpress/valerio-adami-in-mostra-in-tre-sedi-a-roma/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/arte-in-memoria/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/92389-2/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/ricordare-le-vittime-della-shoah-memorie-dinciampo/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/dispari-2017-01-09/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/escher-in-mostra-a-milano/

https://www.emmegiischia.com/wordpress/virginia-vandini-e-il-valore-del-femminile/

Articoli pubblicati su ildispari24.it da Silvana

http://www.ildispari24.it/it/il-maestro-andrea-trisciuzzi-espione-a-roma-sala-da-feltre-open-art/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2017-01-30/

http://www.ildispari24.it/it/spettacolo-sulla-memoria-ebraica-teatro-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2017-01-27/

http://www.ildispari24.it/it/beatrice-pediconi-alien-2016-performance-sonora/

http://www.ildispari24.it/it/le-civette-nellarte-a-villa-torlonia/

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2017-01-23/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-ad-albano-contro-la-violenza-sulle-donne/

http://www.ildispari24.it/it/terre-deuropa-per-non-dimenticare/

http://www.ildispari24.it/it/il-codice-del-volo-di-leonardo/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-oggianu-personale-di-fotografia/

http://www.ildispari24.it/it/arte-in-memoria-a-cura-di-adachiara-zevi/

http://www.ildispari24.it/it/la-galleria-poggiali-presenta-faith-fathom/

http://www.ildispari24.it/it/memorie-dinciampo-ottava-edizione/

http://www.ildispari24.it/it/sopravvissuti-fotografie-in-mostra-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/escher-in-mostra-a-palazzo-reale/

http://www.ildispari24.it/it/virginia-vandini-e-lassociazione-il-valore-del-femminile/

http://www.ildispari24.it/it/giovanna-sorbelli-ed-eudonna-aprono-il-nuovo-anno/

 

 

Hits: 0