Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Benvenuti

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603

Editoriale

Alberto Liguoro, ex magistrato, opinionista di questo giornale IL DISPARI, ha espresso nell’Aula Gruppi Parlamentari a Montecitorio il suo pensiero su ciò che accadde l’11 settembre del ’43, a Nola.

Alberto Liguoro, al quale è stata dedicata la prima delle tre serate (30 maggio) di incontri culturali proposti da DILA nell’ambito del programma “Il maggio dei libri” organizzato dall’attivissima e lungimirante Direttrice della Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia, Lucia Annicelli, a margine del suo intervento ci ha relazionati su un evento particolarmente significativo del quale lui è stato protagonista.

Infatti, a Roma, lo scorso 15 aprile, nell’Aula Gruppi Parlamentari a Montecitorio, è stato proiettato il documentario “L’ECCIDIO di NOLA”, promosso dalle associazioni Extra Moenia e ANMIG, e sostenuto dal fondo italo-tedesco dell’Ambasciata Tedesca a Roma e dal Ministero degli Esteri, diretto dal regista Felice Ceparano.

Il documentario, molto suggestivo e applaudito dai circa 200 presenti, ha introdotto alcuni significativi interventi tra i quali è degno di nota quello di Umberto Santino, Presidente dell’Associazione Peppino Impastato di Palermo, autore del saggio: “Nola 11 settembre ’43 La strage rimossa”, presente, unitamente a sua moglie Anna, nipote di Mario D’Emanuele che fu uno dei caduti.

Santino ha ricordato come il Re d’Italia, Vittorio Emanuele III, fuggì dopo l’armistizio, abbandonando vergognosamente il suo popolo e andando a rifugiarsi sotto l’ala protettiva degli Americani.

Con un significativo intervento, la Rappresentante dell’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca a Roma, Annette Walter, ha apertamente e lealmente riconosciuto che il popolo tedesco ha molto da chiedere scusa al popolo italiano, e bisogna sperare che mai più accadano obbrobri come l’eccidio di Nola del ’43.

Ma non basta, occorre soprattutto operare affinché queste cose non accadano, e quindi, stroncare sul nascere, quando è possibile, manifestazioni di autoritarismo e soprusi, per quanto, apparentemente, trascurabili e irrisorie.

Ha preso la parola anche il Ministro plenipotenziario degli Esteri, Carmine Robustelli, ricordando che, anche attraverso un progetto quadriennale condiviso, il popolo tedesco e il popolo italiano, della Nuova Germania e della Nuova Italia, si trovino affratellati dalla lotta per affrancarsi dai due grandi obbrobri del XX° secolo, che hanno provocato grandi sofferenze e ignominie, il nazismo e il fascismo.

In tale occasione, Alberto Liguoro, ex magistrato, opinionista di questo giornale, associandosi all’auspicio che ci sia Fratellanza tra tutti i popoli del nostro Pianeta, contro ogni forma di dittatura e di sopruso, ha proposto la sua interpretazione dei fatti successivi all’8 settembre del’43 e, in particolare, all’eccidio di Nola dell’11 settembre che lo rese orfano del padre Tenente dell’esercito italiano Alberto Pesce.

Nelle prossime settimane pubblicheremo il suo intervento, in versione integrale, ringraziandolo per averci concesso tale privilegio.

Bruno Mancini

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603

TWITTERONE

Liga Sarah Lapinska ha donato al Sindaco di Jelgava Andris Rāviņš, per conto dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”, un’antologia della serie “Otto milioni”.

Molti autori pubblicati nei numerosi libri della serie “Otto milioni” provengono da ben 37 Nazioni (Algeria, Argentina, Armenia, Austria, Azerbaijan, Brasile, Bulgaria, Cile, Cina, Egitto, Georgia, Germania, Giordania, Gran Bretagna, Grecia, India, Iran, Israele, Italia, Lettonia, Messico, Nepal, Nicaragua, Nigeria, Pakistan, Peru, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Spagna, Tunisia, Turchia, Ucraina, USA, Venezuela, Vietnam), e sono tanti quelli che abitano in Jelgava o in luoghi non tanto lontani da questa città.

Agli Artisti ed ai personaggi lettoni vicini alle nostre iniziative culturali, Liga Sarah Lapinska è costantemente impegnata a regalare Antologie della serie “Otto milioni” per conto della nostra Associazione DILA.

Qui di seguito pubblichiamo un succinto elenco delle ultime donazioni, aggiungendo alcune (solo alcune) delle molte fotografie che hanno suggellato i momenti dei regali.

Infatti, ultimamente sono state regalate antologie alle poetesse Mairita Dūze e Anita Ķēķe, entrambe finaliste del premio “Otto milioni”; alla biblioteca scientifica di Jelgava (Jelgavas zinātniskā bibliotēka) e non è la prima volta che questa biblioteca riceve in dono le nostre antologie; alle due ladies Aija e Sarma quando loro hanno visitato con entusiasmo la nostra mostra in Jelgava; a Sandra, donna positiva per le nostre attività; ad Andris Rāviņš, Sindaco di Jelgava, sperando che le biblioteche di Jelgava ordineranno i nostri libri multiculturali, perché lui da tempo ha manifestato interesse verso le nostre attività; a Līga Lonerte insieme ad alcune copie del quotidiano “Il Dispari” con la sua fotografia.. e non è il primo libro che lei riceve con tanto piacere; a Guntars Jirgensons, suo amico da lunga data, e alla biblioteca della sua scuola numero 28, che si trova in Sarkandaugava, Riga (Guntars guida la fondazione di Rainis ed Aspazija); a Ilga Brazauska, una bella e fragile donna, artista ed artigiana, che esegue decorazioni per i gioielli che si possono comprare nel negozio “Pērļotava”, in Jelgava; a Nils Ušakovs, leader del partito “Il Concordo”; a Mihails Kameņeckis, che lavora nel campo delle finanze e mostra interesse per le nostre attività; a Kaspars Caune; al poeta Janis Jan Zarins, uno dei finalisti di “Otto milioni” (lui guida il gruppo dei poeti “Pieskāriens” in Jelgava); a Irina Caune, che lavora nei campi della politica e della educazione; a Viesturs Āboliņš, un uomo eccellente e un ottimo scrittore; a Igor Pimenov, un uomo onesto, interessato a non dividere la società, ma ad unirla; al mio amico Boriss Cilevičs; alla poetessa Broņislava Dzene, finalista del premio “Otto milioni”; alla poetessa Ingrīda Zaķe che l’ha accettata con vero entusiasmo; alla poetessa Aleksandra Zavišjus; a Vera Roķe, una dalle nostre pioniere; ad Ajub Ibragimov; ad una lady che si chiama Inga e lavora nell’ospedale di Dobele, Lettonia.

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

“Promo uno” di Bruno Mancini – Settima puntata

Continuiamo a pubblicare, in anteprima e in ordine alfabetico, tutte le poesie inserite in “Promo uno” che è un’antologia composta da 52 poemi tratti da tutte le raccolte edite da Bruno Mancini: Davanti al tempo (1964); Agli angoli degli occhi (1966); Segni (1988); Sasquatch (2000); La sagra del peccato (2006); Incarto caramelle di uva passita (2007); Non rubate la mia vita (2008); Io fui mortale (2010); La mia vita mai vissuta (2013); Non sono un principe (2014).

Dalla raccolta “Incarto caramelle di uva passita”
Domani all’alba

Incarto caramelle
di uva passita
con sensazioni semplici
e il fascino del brusio
mi spinge lontano, fino.

All’attimo che colsi,
morbida,
perlate di rugiada
forse le labbra
forse le bacche rosate
al culmine dei seni.

°———°———°———

Incarto caramelle
di uva passita
con sensazioni turbolente
e lo struscio di carta contorta
mi spinge lontano, fino.

Ai giochi tra i muschi,
morbida,
in un taglio di luce
forse le dita
forse le labbra rosate
al culmine dei sensi.

°———°———°———

Incarto caramelle
di uva passita
con sensazioni allucinanti
e lo sfascio di stagnola stracciata
mi spinge lontano, fino.

Al soffio spento,
morbida,
domani all’alba
forse una rete
forse le dita rosate
attanagliate al collo.
Il Dispari 20190530 – Redazione culturale

Il Dispari 20190530

Il Dispari 20190530 – Redazione culturale
DILA: Tre serate nella Biblioteca Antoniana

Bruno Mancini*

A tutti i lettori.
L’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ha piacere di invitarvi alle tre serate d’incontri (30-31 maggio e 1 giugno) proposte nel programma “Il Maggio dei libri” organizzato dalla Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia con il patrocinio della Città di Ischia.

Tutti gli eventi si svolgeranno con inizio alle ore 18.30 nella Biblioteca Comunale Antoniana –Rampe Sant’Antonio 5 – Città di Ischia. INFO: 0813333255 – biblioischia@libero.it

È prevista la partecipazione di Adriana Iftimie Ceroli, Clementina Petroni, Yousra Chenah, Aldo Forbice, Stefano Degli Abbati, Anes Chenah, Dylan, Bruno Mancini.

Dal 30 Maggio al 1 Giugno:

Mostra pittorica di Larachiche Mohamed e di Liga Sarah Lapinska
Gli ingressi sono gratuiti, e ai presenti, regaleremo un discreto numero di riviste EUDONNA, di quotidiani IL DISPARI e di antologie della serie OTTO MILIONI.

30 maggio 2019 – ore 18.30

ALBERTO LIGUORO

Presentano: Dalila Boukhalfa e Gaetano Di Meglio.
Arte e Artigianato algerini proposti da Dalila Boukhalfa

31 maggio 2019 – ore 18.30

LUCIA ANNICELLI

Presentano: Mariapia Ciaghi e Gaetano Di Meglio.
Arte e Artigianato algerini proposti da Dalila Boukhalfa.

1 Giugno 2019 – ore 18.30

LUCIA MARCHI

Presentano: Mariapia Ciaghi e Gaetano Di Meglio.
Proiezione del video “Resa dei conti” di Andrés Pociña.

INFO:
cell. 3914830355
e-mail emmegiischia@gmail.com
web: https://www.emmegiischia.com/wordpress/dila-30-31-maggio-e-1-giugno-nella-biblioteca-antoniana/

Bruno Mancini
Presidente dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.

Il Dispari 20190530 – Redazione culturale

Il Dispari 20190530 – Redazione culturaleIl Dispari 20190530 – Redazione culturale

 

Il Dispari 20190530 – Redazione culturale

Fotografia

Il Dispari 20190530 – Redazione culturale Il Dispari 20190530 – Redazione culturale

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Il Dispari 20190527 – Redazione culturale

Editoriale

Alberto Liguoro – Lucia Annicelli – Lucia Fusco

A tutti i lettori.
L’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” ha piacere di invitarvi alle tre serate d’incontri (30-31 maggio e 1 giugno) proposte nel programma “Il Maggio dei libri”organizzato dalla Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia con il patrocinio della Città di Ischia.

Tutti gli eventi si svolgeranno con inizio alle ore 18.30 nella Biblioteca Comunale Antoniana –Rampe Sant’Antonio 5 – Città di Ischia. INFO: 0813333255 – biblioischia@libero.it
È prevista la partecipazione di Adriana Iftimie Ceroli, Clementina Petroni, Yousra Chenah, Aldo Forbice, Stefano Degli Abbati, Anes Chenah, Dylan, Bruno Mancini.

Dal 30 Maggio al 1 Giugno:
Mostra pittorica di Larachiche Mohamed e di Liga Sarah Lapinska
Gli ingressi sono gratuiti, e ai presenti, regaleremo un discreto numero di riviste EUDONNA, di quotidiani IL DISPARI e di antologie della serie OTTO MILIONI.

30 maggio 2019 – ore 18.30
ALBERTO LIGUORO
Presentano: Dalila Boukhalfa e Gaetano Di Meglio.
Sabrina Fardello canta algerino con Baba Ameur del gruppo Biond Borders.

31 maggio 2019 – ore 18.30
LUCIA ANNICELLI
Presentano: Mariapia Ciaghi e Gaetano Di Meglio.
Arte e Artigianato algerini proposti da Dalila Boukhalfa.

1 Giugno 2019 – ore 18.30
LUCIA MARCHI
Presentano: Mariapia Ciaghi e Gaetano Di Meglio.
Proiezione del video “Resa dei conti” di Andrés Pociña.

INFO:
cell. 3914830355
e-mail emmegiischia@gmail.com
web: https://www.emmegiischia.com/wordpress/dila-30-31-maggio-e-1-giugno-nella-biblioteca-antoniana/

Bruno Mancini
Presidente dell’Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA”.

DILA al Maggio sermonetano: oltre ogni più rosea aspettativa

Domenica 19 maggio, nell’antica Chiesa di San Michele Arcangelo costruita sulle rovine di un tempio pagano dedicato alla dea Maia, si è conclusa la partecipazione della nostra Associazione culturale “Da Ischia L’Arte – DILA” al lungo e prestigioso programma di eventi artistici e socialmente qualificati organizzato a Sermoneta dall’Associazione “Maggio sermonetano” presieduta da Massimo Gentile.
Nella programmazione e nell’allestimento dei nostri due eventi Made in Ischia (per notizie dettagliate sull’altro evento vi rimandiamo al Dispari del 13 maggio), Pierluigi Coggio è stato uno speciale e preziosissimo collaboratore di Angela Maria Tiberi la quale, nella sua qualifica di Presidente DILA per la Regione Lazio, è stata una perfetta organizzatrice di tutte le fasi in cui si è sviluppata la realizzazione del progetto “Le risorse territoriali collaborano con DILA per la pace”.
Così come era accaduto il 12 maggio, anche domenica 19 maggio, un folto e qualificato pubblico non ha fatto mancare la sua approvazione ai vari interventi “messi in scena” nella navata della Chiesa.
Le pittrici Milena Petrarca e Flora Rucco hanno accolto gli ospiti accompagnandoli lungo la loro fascinosa mostra pittorica, allestita in un incantevole percorso, realizzato all’interno dell’antica chiesa medievale profondamente, vibrante per gli esuberanti colori e per le forti emozioni zampillanti dai dipinti esposti.
Rimandiamo ad una prossima occasione la cronaca dell’evento, ma, per dare la chiara dimensione della forza propositiva e della valenza culturale dell’evento, vi proponiamo il testo della locandina con i nomi dei principali protagonisti.
ASSOCIAZIONI PARTECIPANTI:
ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DILA, ACCADEMIA ITALIA AUSTRALIA A.L.IA.S., ACCADEMIA ROMANA DELLA ROSA, ASSOCIAZIONE BEETHOVEN, ALTIRPINIA, CENACOLO ACCADEMICO EUROPEO POETI NELLA SOCIETÀ, FONDAZIONE INTERNAZIONALE SILVANA ARBIA, IBERAT PEACE, LA PULCE LETTERARIA, NUOVO CENACOLO DELLA POESIA APRILIA, MAGNA GRECIA INTERNAZIONALE LATINA NEW YORK DI MILENA PETRARCA, PF, UNIVERSITÀ TERZA ETÀ SERMONETA
POETI:
ENZO CASAGNI, DANTE CECCARINI, GIANNA FORMATO, ADRIANA IFTIMIE CEROLI, PAOLA IOTTI, LEONE D’AMBROSIO, LIGA SARAH LAPINSKA. BRUNO MANCINI, ROBERTA PANIZZA, MILENA PETRARCA, LORENZO PICCIRILLO, ANTONIO POLSELLI, FRANCESCO PRANDI, FLORA RUCCO, ANTONIO SCARSELLA, MANAL SERRY, ROSA SIMONELLI, ANGELA MARIA TIBERI, AMALIA VITI
RISORSE DEL TERRITORIO:
ARCHEO CLUB DI SERMONETA, ARCH. UGO DE ANGELIS, DYLAN –RADIO DIMENSIONE SUONO SOFT, SCRITTRICE ASSUNTA GNEO, ARTISTA PAOLA IOTTI, LATINA FLASH: ENZO CASAGNI- ANGELA MARIA TIBERI, ANTONIETTA PAGANI, GIUSEPPE POLI, ISABELLA POLI, RAFFAELE WALTER POLI, LUIGI SERGIANNI, UNIVERSITÀ TERZA ETÀ SERMONETA
ESIBIZIONE DELLA CORALE POLIFONICA DI PONTINIA – ROBERTA CAPPUCCILLI
LETTURE A CURA DI:
“LETTRICES IN FABULA” E DELL’ASSOCIAZIONE “IBEDART PEACE” DI MANAL SERRY
OSPITE D’ONORE:
GEA PALUMBO PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE “CALMANA” MUSEO DONNE DEL MEDITERRANEO, DOCENTE UNIVERSITÀ ROMA TRE.

DILA ringrazia l’Associazione MAGGIO SERMONETANO, Presidente MASSIMO GENTILE; i collaboratori dell’Associazione DILA nella REGIONE LAZIO: Presidente delegata ANGELA MARIA TIBERI, Vice Presidente FLORA RUCCO, Ambasciatrice senza limiti territoriali ASSUNTA GNEO, Ambasciatrice LUCIA FUSCO, Ambasciatore DILA – sede Regione Lazio – per il LIBANO ENZO CASAGNI, Ambasciatore DILA – sede Regione Lazio – PIERLUIGI COGGIO, Presidente delegato REGIONE CAMPANIA MILENA PETRARCA, Console DILA per ALGERIA ANES CHENAH; e tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo per la buona riuscita dell’evento.

Chiara Pavoni

Donna vera, bella, esuberante, intraprendente.
Come sua attività tutto ti aspetteresti tranne che leggesse le tue tristi malinconie di giovane autore o le turbolenti composizioni poetiche di autori poco noti.
Eppure il mondo eterogeneo dell’Arte è così!
Chiara Pavoni è così.
Chiara Pavoni è un’Artista.
Abbiamo avuto modo di conoscerci durante la celebrazione della giornata mondiale della Poesia, presentata alla galleria Micro di Roma di Paola Valori (per l’organizzazione di Mariapia Ciaghi giovane e battagliera editrice della rivista Eudonna e delle antologie della collana “Otto milioni” Made in Ischia pubblicate negli ultimi anni).
In quella occasioni, Chiara si fece apprezzare per l’intensità emotiva con la quale lesse alcune poesie dell’autore inglese David Wilkinson.
Poi, su sollecitazione di Paola Valori, non ebbe alcuna titubanza a leggere due mie poesie tratte dal volume “Promo uno” con il quale partecipavo all’incontro di lettura ruotante intorno ad altri cinque poeti provenienti (oltre me affettuosamente definito dal conduttore giornalista Aldo Forbice “di nazionalità ischitana”) dalla Romania, Polonia, Bulgaria, Inghilterra e Spagna.
Ora Chiara è impegnata a tutto tondo nella preparazione di video che la vedono protagonista di letture di prose e di poesie selezionate dalla Direzione Artistica di DILA attraverso segnalazioni ricevute dalle Sedi operative del Lazio (Presidente Angela Maria Tiberi) dell’Algeria (Presidente Dalila Boukhalfa), della Lettonia (Presidente Liga Sarah Lapinska) e della Romania (Presidente Adriana Iftimie Ceroli).
Contiamo di vederti presto a Ischia, vero Chiara?

DILA

Il Dispari 20190603 – Redazione culturale

Lascia un commento