CONCORSO MUSEI NAZIONALI DI GENOVA

Benvenuti

CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UN MARCHIO/LOGOTIPO E DI UN SISTEMA DI IDENTITÀ VISIVA PER I MUSEI NAZIONALI DI GENOVA

PREMESSA

MUSEI NAZIONALI DI GENOVA

La Direzione del Palazzo Reale di Genova, intende adottare un marchio/logotipo e un relativo sistema d’identità visiva identificativi del sistema museale che rappresenta al fine di valorizzarne e promuoverne le collezioni, il patrimonio e gli eventi in modo più efficace.
Il Palazzo Reale di Genova deriva dalla fusione di tre istituti: il Palazzo Reale di Genova
vero e proprio (per il quale è attualmente in uso un marchio con la definizione “Museo di
Palazzo Reale”) e i due musei ospitati nel Palazzo Spinola, oggi chiamati Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e Galleria Nazionale della Liguria.

Ai partecipanti si richiede di proporre un marchio/logotipo e un sistema di identità visiva
che mostri prioritariamente la nuova dicitura che sarà Musei Nazionali di Genova – per
dare maggior risalto alla natura comune di museo, all’appartenenza allo Stato e la collocazione nella città di Genova – e secondariamente dovrà rendere intellegibili, separatamente,
le seguenti definizioni: Palazzo Reale, Palazzo Spinola, Galleria Nazionale della Liguria.

ART. 1 — FINALITÀ E OGGETTO

Il presente bando di concorso, articolato in due fasi, ha per oggetto la selezione di una
proposta di marchio/logotipo e di un sistema d’identità visiva che identifichino e caratterizzino il sistema museale oggi noto come Museo di Palazzo Reale e Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola e che dovrà essere rinominato in Musei Nazionali di Genova.
Il marchio/logotipo e l’identità visiva devono garantire caratteri di unicità e riconoscibilità
a livello nazionale e internazionale. Il progetto deve dimostrare la declinabilità dell’identità visiva in tutti gli strumenti comunicativi sia a stampa (inviti, cataloghi, manifesti, cancelleria, banner anche di grandi dimensioni – il banner posto all’esterno di Palazzo Reale arriva fino a 8 mt di altezza –) che digitali (sito web dell’istituzione, social, …).

Il marchio e/o logotipo deve essere inedito e registrabile a livello internazionale, non
dovrà infrangere o violare i diritti di terzi, di proprietà intellettuale.
Le proposte dovranno eccellere in originalità e qualità del design grafico e tipografico.
Si richiede inoltre di proporre l’adozione di uno o più caratteri tipografici, la scelta di
una palette di colori che sia in grado di suscitare emozioni e di differenziare i vari luoghi
coinvolti, la progettazione di un sistema di icone/pittogrammi personalizzato e coerente al sistema di identità.

ART. 2 — DESTINATARI

La partecipazione è aperta a grafici e designer singoli o organizzati in gruppo che abbiano maturato negli ultimi 10 anni esperienza di visual e brand identity.
La partecipazione può avvenire sia in forma singola che in gruppo (per il quale sarà obbligatorio indicare un capogruppo).

BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 3

Non è permesso partecipare singolarmente ai soggetti temporaneamente raggruppati
per la partecipazione al concorso, nel caso in cui si dovesse verificare una tale situazione si provvederà ad escludere sia il singolo che il raggruppamento partecipante.
Ogni progettista o gruppo di progettisti può presentare una sola soluzione progettuale.

ART. 3 — INCOMPATIBILITÀ

Non possono partecipare al concorso:
— i membri effettivi o supplenti della Commissione giudicatrice, i loro coniugi,
parenti e affini fino al 4° grado;
— i datori di lavoro o coloro che hanno qualsiasi rapporto di lavoro o di collaborazione in atto con i membri della Commissione giudicatrice.

ART. 4 — MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al concorso è in forma anonima. A tal proposito, ogni partecipante
(o gruppo di partecipanti) dovrà dotarsi di un codice alfanumerico composto di quattro
lettere maiuscole e cinque numeri (p.e. “ABCD12345”). Tale codice dovrà essere riportato nella denominazione di tutti file inviati ai fini della partecipazione, come di seguito
specificato.

ART. 4.1 — FASE 1

I candidati dovranno inviare, secondo le modalità indicate, la seguente documentazione:
— domanda di partecipazione di cui all’Allegato 1;
— documento di riconoscimento di chi presenta la domanda;
— curriculum vitae (del candidato e/o di ciascun componente in caso di raggruppamento o del raggruppamento se trattasi di studio/agenzia);
— portfolio di non più di 10 pagine in formato pdf A3 orizzontale con una risoluzione
non inferiore a 150 dpi, dimostrativo degli incarichi di progettazione attinenti
al tema del presente bando, svolti negli ultimi 10 anni (un solo documento per
raggruppamento).

ART. 4.2 — FASE 2

I partecipanti selezionati per la seconda fase dovranno inviare, secondo le modalità
indicate, la proposta progettuale (una sola proposta per ciascun partecipante/raggruppamento) articolata in non meno di 7 tavole in formato pdf, A3 orizzontale con una risoluzione non inferiore a 150 dpi.
CONTENUTI DELLE TAVOLE
TAVOLA 1 — CONCEPT / IDEA
La tavola conterrà una presentazione del concept con le ragioni delle scelte, in forma
descrittiva/verbale eventualmente con l’ausilio di elementi visivi.
TAVOLA 2 — MARCHIO / LOGOTIPO
La tavola conterrà, in dimensioni non inferiori ai 10 cm di base, il marchio e/o il logotipo
sia a colori che in bianco e nero e le relative declinazioni in positivo e negativo. La tavola
dovrà chiarire il funzionamento del marchio nelle variazioni richieste all’Art. 1.
BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 4
TAVOLA 3 — ELEMENTI GRAFICI
La tavola conterrà:
— i codici cromatici che considerino l’intero sistema (prodotti stampati, digitali
e spazi fisici);
— la scelta della tipografia istituzionale e di supporto (corredata delle informazioni
necessarie: nome della font, autore, anno);
— il sistema di icone/pittogrammi coordinato al marchio/logotipo.
TAVOLE 4-7 — APPLICAZIONI (MOCKUP)
Le tavole conterranno:
— possibili applicazioni e/o visualizzazioni del marchio e/o logotipo e degli altri
elementi grafici richiesti negli stampati istituzionali;
— applicazioni in contesti e situazioni differenti che ne valorizzino le qualità e ne
facciano comprendere la dimensione sistemica (ad esempio, strumenti on-line,
device app, video, stampati di consumo, spazi edificati, cancelleria ecc.).
È facoltà dei candidati allegare eventuali ulteriori materiali audiovisivi di supporto allo
sviluppo del progetto.

ART. 5 — CONDIZIONI E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

FASE 1
La domanda di partecipazione con i relativi allegati previsti per la Fase 1 dovrà essere
inoltrata esclusivamente per via telematica, inviando una PEC all’indirizzo aiap@pec.it
entro e non oltre le ore 13.00 (ora italiana) del 12/11/2021.
Alla domanda di presentazione dovranno essere allegati in formato pdf i documenti di
cui al punto 4.1.

La domanda di partecipazione alla selezione è da considerarsi a tutti gli effetti di legge
come dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 46 e 47 del DPR 445/2000 e ss.mm.
L’inoltro della domanda avviene unicamente mediante l’invio telematico.
Pertanto, non dovrà essere effettuata alcuna consegna o spedizione del materiale.
È responsabilità dei partecipanti verificare la corretta conclusione della procedura
telematica. Si invita a completare la domanda di presentazione con congruo anticipo
rispetto alla data di scadenza del presente bando. Non saranno accettati reclami per
eventuali malfunzionamenti del sistema informatico dovuti a sovraccarichi riscontrati
dai partecipanti in prossimità della scadenza.

Una volta presentata la domanda non sarà più possibile modificarla. È consentito tuttavia, entro il termine di scadenza, annullare la stessa e presentarne una nuova nel caso
di errori o informazioni mancanti.
FASE 2
La consegna degli elaborati di progetto per la Fase 2 da parte dei candidati selezionati dalla
Commissione dovrà avvenire esclusivamente per via telematica, inviando una PEC all’indirizzo aiap@pec.it entro e non oltre le ore 13.00 (ora italiana) del 04/02/2022, contenente:
BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 5
— un primo link wetransfer con la “Cartella A” contenente gli elaborati progettuali
di cui al punto 4.2.
Tale Cartella dovrà essere denominata “Cartella A-ABCD12345”, quindi
identificata con il codice alfanumerico scelto da ciascun partecipante.
In nessun file contenuto in questa cartella dovrà essere presente alcun riferimento, simbolo o elemento che possa essere esplicitamente o implicitamente
riconducibile al concorrente, pena l’esclusione.
— un secondo link wetransfer con la “Cartella B” contenente l’Allegato 2 da intendersi come dichiarazione di originalità e partenità della proposta progettuale
presentata nonchè come dichiarazione di cessione di ogni diritto di utilizzo
economico della proposta in caso di vincita del concorso e della relativa riscossione del premio.
Nel caso di partecipazione in forma associata, la dichiarazione di cui al presente
punto deve essere resa e sottoscritta dal soggetto identificato come capogruppo (o capofila) in fase di iscrizione.
In nessuno dei file qui contenuti si deve far riferimento in alcun modo alla proposta progettuale.
Tale cartella dovrà essere denominata “Cartella B-ABCD12345”, quindi identificata con il codice alfanumerico scelto da ciascun partecipante.
Il testo della PEC dovrà obbligatoriamente contenere l’elenco esatto degli elaborati
inviati via link.
Gli organizzatori non sono responsabili in caso di mancata consegna, mancata corrispondenza tra elenco dei files e files effettivamente inviati o di consegna parziale.

ART. 6 — COMMISSIONE GIUDICATRICE E CRITERI DI VALUTAZIONE

I materiali inviati per ciascuna delle due fasi saranno esaminati da una Commissione
giudicatrice che valuterà ogni singola proposta.
La Commissione giudicatrice è così composta:
1. Alessandra Guerrini, Direttore del Palazzo Reale di Genova e della Direzione
regionale Musei della Liguria (in qualità di presidente della commissione);
2. Marco Tortoioli Ricci, Presidente AIAP;
3. Sergio Menichelli, rappresentante AIAP;
4. Anna Manzitti, responsabile per la comunicazione di Palazzo Reale di Genova;
5. Hilda Camilla Ricaldone, responsabile per la comunicazione della Direzione
Regionale Musei Liguria.
In sede di valutazione la Commissione si dovrà attenere ai criteri di valutazione sottoriportati.
La Commissione eventualmente nominerà un soggetto di fiducia per svolgere le mansioni di segretario verbalizzante ai fini di un corretto svolgimento della procedura.

ART. 6.1.

Nella valutazione dei partecipanti alla Fase 1, la Commissione utilizzerà un massimo di
100 punti così ripartiti:
BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 6
— 60 punti per la qualità dei lavori professionali presentanti nel portfolio;
— 20 punti per l’attinenza dei lavori eseguiti al tema del bando;
— 10 punti per esperienze di team e raggruppamento comprendente professionalità
diversificate;
— 10 punti addizionali per raggruppamenti che includano maggioritariamente
professionisti di età inferiore a 35 anni.
La Commissione si impegna a individuare un massimo di 5 candidati da ammettere alla
Fase 2 del presente concorso, salvo diverse valutazioni in sede di giudizio.

ART. 6.2.

Nella valutazione dei progetti partecipanti alla Fase 2, la Commissione dovrà valutare la coerenza verso gli obiettivi strategici indicati nel Brief di progetto e la rispondenza alle richieste del soggetto promotore del concorso, e utilizzerà un massimo di 100 punti così ripartiti:
— originalità (fino a 25 punti);
— coerenza tra il segno grafico del marchio e/o logotipo e l’intero sistema d’identità
visiva (fino a 25 punti);
— riconoscibilità ed efficacia comunicativa dei vari elementi proposti (fino a 25 punti);
— flessibilità e versatilità d’uso su supporti analogici e digitali (fino a 25 punti).
In particolare la proposta dovrà:
— rispettare le indicazioni date all’Art. 1 in merito alle necessità di riconoscibilità
del sistema museale di Palazzo Reale di Genova e delle Gallerie Nazionali
di Palazzo Spinola;
— garantire efficacia sia a colori che in bianco e nero che nelle varie situazioni di
utilizzo, quindi essere riproducibile con la medesima efficacia su tutti i media e in
diverse applicazioni.
In particolare essa non dovrà:
— costituire pregiudizi o danni all’immagine dei soggetti proponenti e collaboratori;
— evocare propaganda di natura politica;
— evocare pubblicità diretta o indiretta o contenere firme riconoscibili.
La Commissione procederà in entrambe le fasi alla stesura di un verbale e, a conclusione delle valutazioni a chiusura della Fase 2, alla compilazione della graduatoria e alla
assegnazione del premio alla proposta vincente. Il giudizio della Commissione è insindacabile.
Gli organizzatori si riservano la facoltà di richiedere all’autore (o agli autori) eventuali
modificazioni dell’immagine grafica che si dovessero rendere necessarie per l’utilizzo
della medesima.
Si procederà alla valutazione anche in presenza di una sola proposta ritenuta valida e
pervenuta nei termini. La commissione inoltre si riserva la possibilità di non assegnare
nessun premio nel caso le proposte non siano ritenute soddisfacenti.
Sono motivo di esclusione dalla partecipazione al concorso il non rispetto dei tempi e
delle modalità su descritte.

BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 7

ART. 7 — PROPRIETÀ E DIRITTI

I partecipanti, con la compilazione del modulo di cessione del copyright, si impegnano a
cedere i diritti esclusivi di utilizzazione sulla proposta individuata come vincitrice, mentre per le opere non vincitrici sarà ceduto il solo diritto alla pubblicazione e/o esposizione in mostra ai fini della valorizzazione del concorso e dei suoi risultati.
Per i dettagli si rimanda agli Allegati 1 e 2.
Qualora, a causa degli accertamenti di rito prima della registrazione del marchio
vincitore, risultasse che lo stesso presenti tratti di similitudine con marchi similari
precedenti e affermati, a livello nazionale o internazionale che fossero sfuggiti ad un
precedente controllo della Commissione Giudicatrice, i soggetti promotori si riservano
di annullare l’attribuzione della vincita del premio in favore del secondo classificato,
scalando così di un posto nella graduatoria generale.

ART. 8 — PREMI

Gli esiti dei lavori della Commissione giudicatrice e le graduatorie di entrambe le fasi
di selezione saranno pubblicate sui canali istituzionali istituzionali gestiti dal Museo di
Palazzo Reale e dalle Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola e da AIAP.
All’autore del progetto (o agli autori riuniti in gruppo) risultato vincitore sarà affidato
l’incarico di sviluppo del progetto d’identità visiva e di redazione del manuale e delle linee
guida a consegna di quanto richiesto e concordato con la medesima Direzione, per un
valore pari a euro 14.000 (euro quattordicimila/00) oltre IVA.

Ai candidati selezionati dal secondo al quinto posto e che non dovessero risultare
vincitori, sarà riconosciuto a titolo di rimborso spese un premio di euro 1.000 (euro
mille/00). Nel caso i candidati ammessi alla Fase 2 fossero in numero inferiore a 5 è a
discrezione degli organizzatori la ridistribuzione del montepremi disponibile.
Gli importi sono da intendersi comprensivi di oneri e accessori.
I rimborsi spese e il premio per il vincitore saranno corrisposti in un’unica soluzione
entro 30 giorni dall’aggiudicazione e/o consegna dei materiali richiesti previa presentazione di fattura.

ART. 9 — DIFFUSIONE DEL BANDO E RICHIESTE DI CHIARIMENTI E INFORMAZIONI

Il presente bando di concorso è pubblicato sui siti web istituzionali gestiti dal Museo
di Palazzo Reale e dalle Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola e da AIAP www.aiap.it e
viene diffuso mediante ogni altra forma ritenuta utile.
Analogamente, gli esiti del concorso saranno pubblicati contestualmente ai lavori della
Commissione e alle tempistiche di cui al successivo Art. 10.
Eventuali richieste di chiarimenti potranno essere posti esclusivamente via e-mail a
aiap@aiap.it.
Le risposte ai quesiti saranno fornite sempre a mezzo e-mail.

BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 8

ART. 10 — TEMPI DEL BANDO

— 13/10/2021: pubblicazione bando;
— 12/11/2021, ore 13.00: termine ultimo per la presentazione dell’istanza
di partecipazione (Fase 1);
— entro 20 giorni dalla scadenza: selezione dei 5 candidati ammessi alla Fase 2;
— entro 7 giorni dalla pubblicazione dei candidati ammessi alla seconda fase:
Briefing con la committenza via webinar;
— fino al 22/12/2021 i partecipanti possono porre domande per chiarimenti,
utilizzando esclusivamente il seguente indirizzo: aiap@aiap.it;
— 04/02/2022, ore 13.00: termine ultimo ricezione proposte della Fase 2;
— entro il 25/02/2022: riunione della Commissione giudicatrice, scelta dei finalisti,
proclamazione dei vincitori e pubblicazione dei risultati finali;
— entro 30 giorni dalla pubblicazione dei risultati, il vincitore si impegna
a consegnare manuale e linee guida.

ART. 11 — ACCETTAZIONE DELLE NORME DEL CONCORSO

La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale e incondizionata di tutte
le norme contenute nel presente bando, così come la mancata ottemperanza porta
all’automatica esclusione dal concorso.
L’Associazione in accordo con AIAP si riserva di annullare il presente concorso per
eventuali sopraggiunti impedimenti che ne inficiassero il regolare completamento.
BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 9
ALLEGATO N. 1
Compilare e spedire come da istruzioni riportate all’Art. 4.1. del bando.
CODICE ALFANUMERICO PRESCELTO (4 LETTERE SEGUITE DA 5 NUMERI)
NOME/I DELL’AUTORE/DEGLI AUTORI
INDIRIZZO
CITTÀ
CONTATTO TELEFONICO
E-MAIL
PERSONA DA CONTATTARE (INDICARE IL CAPOGRUPPO IN CASO DI GRUPPO DI PROGETTISTI)
Il sottoscritto / i sottoscritti chiedono di partecipare al “Concorso di idee per la progettazione di un marchio/logotipo e di un sistema di identità visiva per i Musei Nazionali di Genova” e mi impegno / si impegnano, nel caso di ammissione alla Fase 2, a presentare entro i termini un’opera originale.
Autorizzo/autorizziamo al trattamento dei dati personali per la sola espletazione delle pratiche relative al concorso ai sensi delle leggi in vigore.
FIRMA DELL’AUTORE/DEGLI AUTORI
DATA
BANDO DI CONCORSO / MUSEI NAZIONALI DI GENOVA 10
ALLEGATO N. 2
Compilare e spedire come da istruzioni riportate all’Art. 5.2 del bando.
CODICE ALFANUMERICO PRESCELTO (4 LETTERE SEGUITE DA 5 NUMERI)
NOME/I DELL’AUTORE/DEGLI AUTORI
INDIRIZZO
CITTÀ
CONTATTO TELEFONICO
E-MAIL
PERSONA DA CONTATTARE (INDICARE IL CAPOGRUPPO IN CASO DI GRUPPO DI PROGETTISTI)
Il sottoscritto / i sottoscritti selezionati per partecipare al “Concorso di idee per la progettazione di un marchio/logotipo e di un sistema di identità visiva per i Musei Nazionali di Genova” dichiara / dichiariamo che quanto presentato è opera originale di cui si garantisce la piena disponibilità e che la remunerazione sarà limitata al premio indicato al presente bando, e che non sarà avanzata richiesta alcuna per l’ottenimento di
un qualsiasi utile derivante dallo sfruttamento commerciale della proposta.
Qualora la proposta presentata risulti vincitrice, autorizza / autorizziamo:
• la cessione irrevocabilmente con rapporto contrattuale tutti i diritti esclusivi di utilizzazione economica a Palazzo Reale di Genova, titolare materiale della proposta, di tutti i diritti esclusivi di utilizzazione della proposta con l’autorizzazione esclusiva e illimitata a utilizzare a propri fini questi diritti, nonché a esercitare ogni autorità derivante dai medesimi in tutto il mondo;
• Palazzo Reale di Genova alla riproduzione e all’utilizzo della proposta in qualsiasi forma,
compresa la riproduzione mediante mezzi elettronici, e alla sua protezione quale marchio registrato;
• Palazzo Reale di Genova ad avvalersi della proposta per l’utilizzo, riproduzione e utilizzo
in qualsiasi forma e su qualsiasi mezzo, nonché alla sua esposizione in luoghi pubblici;
• a trattare i dati personali per la sola espletazione delle pratiche relative al concorso ai sensi
del D.Lgs. 196/2003.
FIRMA DELL’AUTORE/DEGLI AUTORI
DATA

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UN MARCHIO LOGOTIPO E DI UN SISTEMA DI IDENTITA’ VISIVA PER I MUSEI NAZIONALI DI GENOVA pdf

Hits: 30

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini

Lascia un commento