E tu – legge Antonio Mencarini – Biblioteca Antoniana

Benvenuti

E tu – legge Antonio Mencarini – Biblioteca Antoniana

E tu… biblioteca Antoniana 

E tu…

Dalla raccolta di poesie “Non rubate la mia vita”
(2005 – 2007): 

E tu come nebbia che offusca
 
… e tu come nebbia che offusca
i bracieri fumanti
delle prime caldarroste
lì,
lungo viali alberati
della mia cara Bologna indaffarata….

Nessun miraggio di gioie
confonde al cane il suo padrone.

… e tu come pioggia che inzuppa
la rotaia urbana
di un tram al capolinea
lì,
tra portici uniformi
della silenziosa Torino d’ottobre…

Nessun deserto è breve
per la lucertola randagia.

… e tu come neve che ovatta
frontoni e guglie
di fedi spudorate
lì,
tra cabaret da sballo
della Parigi fulminante le mie notti…

Nessun miracolo gonfia le piume
di uno stanco uccello migratore.

…e tu…

…e tu…

…e tu come sole d’aprile che intenerisce
le zolle soffocate
tra bosco e spiaggia
lì,
oltre il canneto dai ciuffi in cima
sull’ultimo approdo della mia isola perduta…

Nessun mistero
soltanto attesa.

 

Hits: 27

Lascia un commento