Astutillo e il potere dell’anello

ASTUTILLO UN BAMBINO CHE CREDE NEI SOGNI E CHE AMA SE STESSO

L’accettarsi per come si è, la capacità di sognare che ripara dalla freddezza della routine quotidiana, che libera la fantasia e dona speranza, l’amicizia che consola e incoraggia sono fari luminosi per Astutillo Colavolpe il piccolo protagonista del libro di Dario Amadei che sta sempre più catturando l’attenzione di un pubblico di lettori giovani e adulti.

Dario Amadei ed Elena Sbaraglia

Dario Amadei ed Elena Sbaraglia

Astutillo e il potere dell’anello invita i lettori a credere nei sogni e a ritrovare fiducia in se stessi attraverso gli sviluppi delle scelte del piccolo eroe ansioso di realizzare i suoi desideri più grandi grazie al potere di un anello magico donatogli da una fata molto diversa dalle tradizionali fatine delle fiabe perché brutta e maleodorante.

Un libro che cattura e affascina perché riconduce all’età della fanciullezza dove respirare la bellezza della fantasia e del gusto per l’imprevisto e la novità, dove custodire un segreto e desiderare che i propri sogni diventino realtà. Ma realizzare anche i desideri più grandi con facilità, grazie a stratagemmi o scorciatoie, non sempre porta alla vera felicità, spesso la stessa risiede nella conquista di un obiettivo e nell’apprezzare le piccole cose quotidiane condivise con gli altri.

Per soffermarsi con sguardo attento e partecipe su desideri, decisioni anche azzardate, sulle delusioni vissute da Astutillo, sulla consapevolezza che è necessario impegnarsi per conquistare la vera felicità, basta prendere parte all’appuntamento dedicato alla bibliolettura interattiva sul libro di Dario Amadei edito da Graphofeel (2015) che si terrà il prossimo 9 aprile 2016 alle ore 18.00 presso la libreria Tirelli in Viale delle Medaglie d’Oro, 36/b a Roma.

libro di Dario Amadei Astutillo e il potere dell'anello

libro di Dario Amadei “Astutillo e il potere dell’anello”

A presentare questo volume dedicato alla capacità di sognare, amarsi per come si è e maturare attraverso gli sbagli e gli ostacoli che la vita presenta, sono Elena Sbaraglia e Laura Pacelli che dialogheranno con l’autore.

Elena Sbaraglia psicologa del lavoro ed esperta di formazione anche a livello aziendale è dal diversi anni con Dario Amadei medico e scrittore, alla guida dell’associazione “Magic BlueRay”. Con costanza e impegno si dedicano ad un attento lavoro di coordinazione e pianificazione di corsi progettati ad hoc per scuole, biblioteche, aziende, insegnanti, affrontando diversi argomenti e trattando diversi generi come quello letterario, storico e sociale. L’incontro di bibliolettura interattiva cui prenderà parte Dario Amadei, vuole creare insieme a quanti saranno presenti un’atmosfera nuova e suggestiva in cui ciascuno, a partire da linee guida con cui interpretare il testo, potrà provare a gestire nuove situazioni facendo emergere prerogative anche inattese. Attraverso questo incontro di bibliolettura interattiva Elena Sbaraglia, Laura Pacelli con interventi di Dario Amadei guideranno i partecipanti a guardare dentro se stessi a partire dal personaggio protagonista della storia, per far emergere emozioni inaspettate in modo naturale e spontaneo, aprendo a nuove possibilità per procedere nella vita con maggior fiducia e sicurezza in se stessi, pronti ad accettarsi con pregi e difetti, pronti anche a correre il rischio di sbagliare per poi migliorarsi e capire quale sia la strada giusta.

MAGIC BLUE RAY

MAGIC BLUE RAY

Dallo stile scorrevole e chiaro, le pagine che proiettano nella storia di questo ragazzino di periferia, grassottello, goloso di cioccolata, con dei sogni da conquistare, incurante del giudizio dei suoi compagni che lo prendono in giro per il suo aspetto fisico, guidano il lettore a calarsi in un’avventura intensa e piena di sorprese per apprezzare la libertà di sognare, acquisire più  sicurezza in se stessi e trovare la vera felicità nei gesti più semplici.

Nel suo manifestare entusiasmo e aspettative, fiducia e delusione, il protagonista vivrà un percorso di crescita che lo porterà a diffidare delle soluzioni immediate e facili e allo stesso tempo a capire che solo con l’impegno e la determinazione si raggiungono veri risultati e si può essere davvero felici. Astutillo si accetta per quello che è: vuole mangiare la cioccolata e seguire i suoi sogni anche con l’aiuto di un anello magico che malgrado rappresenti la via più facile alla fine lo porterà a confrontarsi con diverse difficoltà cui farà fronte impegnandosi in prima persona.

Silvana Lazzarino

INCONTRO DI BIBLIOLETTURA INTERATTIVA

SUL LIBRO DI DARIO AMADEI

ASTUTILLO E IL POTERE DELL’ANELLO

Graphofeel Edizioni

Laura Pacelli ed Elena Sbaraglia dialogano con l’autore

Libreria Tirelli

Piazza delle Medaglie d’Oro 36/b

Sabato 9 aprile ore 18.00

Ingresso libero

Astutillo e il potere dell’anello

La storia di Astutillo Colavolpe, bambino grassottello, che vive in un piccolo paese di provincia felice di essere quello che è. Astutillo ha delle passioni a cui non sa rinunciare e che lo porteranno a confrontarsi con situazioni molto più grandi di lui, per scoprire che nella vita bisogna impegnarsi in prima persona e diffidare di chi propone soluzioni magiche. Il libro è stampato con il carattere Opendyslexic per facilitarne la lettura. Età di lettura: da 7 anni.

 Altri articoli di Silvana Lazzarino

http://www.ildispari24.it/it/il-dispari-2016-04-04/ 

http://www.ildispari24.it/it/gohar-dashti/

http://www.ildispari24.it/it/volto-e-corpo/

http://www.ildispari24.it/it/toulouse-lautrec/

http://www.ildispari24.it/it/mario-giacomelli/

http://www.ildispari24.it/it/tango-silencio/

http://www.ildispari24.it/it/andrea-pinchi/

http://www.ildispari24.it/it/seme-creativo/

http://www.ildispari24.it/it/successo-per-marco-tullio-barboni/

http://www.ildispari24.it/it/il-segreto-di-leonardo-da-vinci/

http://www.ildispari24.it/it/bulgari/

http://www.ildispari24.it/it/palazzo-braschi/

http://www.ildispari24.it/it/convegno-8-marzo/

http://www.ildispari24.it/it/escher-a-treviso/

http://www.ildispari24.it/it/francesco-vaccarone-e-la-poesia-visiva/

http://www.ildispari24.it/it/ugolina-ravera/

http://www.ildispari24.it/it/concerto-a-roma/

http://www.ildispari24.it/it/tinto-brass-uno-sguardo-libero/

http://www.ildispari24.it/it/il-poeta-dellanno-2015/

http://www.ildispari24.it/it/de-chirico-a-ferrara/

 

Hits: 45

I sogni

I SOGNI SI MUOVONO E NOI CON ESSI

A dar voce all’invisibile, a quei luoghi del pensiero che riportano a realtà immaginate, lontane eppure vicine se si trova l’occasione per ascoltarle è l’incanto metafisico che appartiene al sogno, sorta di spazio indefinito in cui ”l´altro” è ancora possibile. Esso rappresenta un luogo non luogo, dove spazio e tempo sono come sospesi ed inizio e fine coincidono. Attraverso il sogno emerge il passato dimenticato, o allontanato volutamente, attraverso esso riaffiorano desideri sopiti, nascosti nei labirinti dell’inconscio che del sogno è la parte più imperscrutabile. Il sogno racchiude i flussi del tempo della memoria cui far

opera di Angela Bonavita

opera di Angela Bonavita

riferimento nel presente arricchendolo e trasformandolo, ma il sogno è anche l’occasione per immaginare un domani a partire da quello che si è oggi senza dimenticare quello che si è stati. Al sogno alle sue diverse sfaccettature alle sue influenze sulla quotidianità tra presente e passato, desideri e aspirazioni è dedicata la mostra SOGNO QUINDI SONO 2.0  in corso a Roma presso il Roma Room Hotel in Via Morgagni fino al 30 aprile 2016.

Dopo il successo della mostra ´´Sogno Quindi Sono´´ gli Amici del Granaio con Kostantinos Papaioannou e  Alessandro Arrigo, lasciano il Granaio di Santa Prassede per entrare nel nuovo spazio del Roma Room Hotel,  nel quartiere di Piazza Bologna. Lo spazio espositivo  dell’hotel ben si lega con la loro filosofia il cui intento è quello di fare incontrare arte e ospitalità per rendere un albergo, luogo di passaggio per eccellenza, un posto dove poter dialogare e fermarsi per contemplare arte e bellezza.

opera di Luisa Scimone

opera di Luisa Scimone

Lo spazio espositivo che accoglie questi protagonisti del panorama artistico contemporaneo capaci di realizzare opere originali tra sculture, dipinti, disegni, fotografie facendo uso di diversi materiali dal legno al compensato, dal vetro al ferro fino a prendere a prestito dalla natura diversi elementi come conchiglie, sassi, frammenti di pietre, diventa luogo di interazione tra le arti grazie al coinvolgimento di scrittori, autori e registi. Ciascun artista è portato a dare voce alle proprie emozioni tra ricordo e immaginazione, in questo viaggio tra passato e presente, visibile e invisibile dove piano virtuale e reale si sovrappongono. E’ in questa ottica che infatti va visto il percorso della mostra che si sviluppa entro la dimensione 2.0 come indicato nel titolo. Una sorta di immaginari virtuali da cui ripartire attraverso l’arte. Accanto a Francesco Astiaso Garcia pittore, fotografo e scultore, noto a livello internazionale il cui fine è dare voce alla bellezza in particolare attraverso la rappresentazione della figura umana di cui coglie

opera di Francesco Astasio Garcia

opera di Francesco Astasio Garcia

l’aspetto emotivo e spirituale che desta meraviglia e incanto, sono Antonio Petroni e Angela Bonavita.

Antonio Petroni trasforma aree verdi abbandonate in laboratori d’arte, mentre. Angela Bonavita con le sue sculture intrise di  mistero, modellate intorno ad un’anima saldata in ferro, senza volto e con i corpi  coperti da segni colorati, da respiro alle sue emozioni passate.

Intensa l’opera di Kostantinos  Papaioannou nelle cui immagini fotografiche il sogno è centrale e diventa l’altro da attendere, ma anche da intuire, uno stato da cui ripartire per liberare se stessi e il proprio orizzonte emotivo. Il sogno si lega al volo e proprio questo aspetto è indagato da Alessandro Arrigo attraverso la serie di illustrazioni dedicati alla “realtà surreale”  per esplorare il senso di libertà insito nell’uomo e a cui costantemente tende.

Le opere esposte, in cui si intrecciano emozioni e stati d’animo legati a ricordi passati e stralci del presente ridisegnati attraverso richiami all’arte espressionista, informale,  cui non manca un certo realismo, suggeriscono una dinamica visiva che è anche emotiva.

opera Francesco Astiago Garcia

opera Francesco Astiago Garcia

Rappresentazioni di oggetti, figure immaginarie e reali dove si alternano tonalità che vanno dal rosso all’ arancio, dall’ azzurro al verde, rimandano ai luoghi tra la terra e il  cielo dove  tutto  è  un susseguirsi di colori, suoni, luci, attraverso cui riscopre la bellezza entrando nel proprio orizzonte emotivo per cogliere quanto prima era silenziosamente celato. Questo viaggio interiore attraverso i lavori di questi artisti è occasione unica per aprirsi ai sogni e ai desideri nascosti, esaltati da colori avvolgenti che infondono speranza e solarità. Speranza cui si legano quella fiducia in sé e negli altri  e quell’entusiasmo che accende la vita.

Il Roma Room Hotel,  meraviglioso palazzetto d´epoca con un cortile esterno alberato, presenta   una cappella decorata con una splendido mosaico realizzato nel giugno 2011 dall´Atelier del CENTRO STUDI E RICERCHE EZIO ALETTI diretto da p. Marko Rupnik. L’Atelier si propone quale via e guida per un nuovo incontro tra l’arte e la fede, tra le diverse Chiese e gli artisti. L’Atelier, permanente cantiere comunitario, si occupa quasi esclusivamente di arte liturgica.

Silvana Lazzarino

SOGNO QUINDI SONO 2.0

Roma Room Hotel, via Morgagni 41

fino al 30 aprile 2016

Ingresso libero

 

Hits: 12