Per Aurora – volume secondo – La Condanna capitolo 4

Benvenuti

Per Aurora – volume secondo – La Condanna capitolo 4

TESTO COMPLETO IN LETTURA LIBERA

LA CONDANNA

Capitolo 4

Petrus: -«Signora perdonate, sono costretto ancora una volta ad interrompere la piacevole lettura.
Signora, Carò mi dice di comunicare che insiste.»
Aurora: -«Chi si permette?»
Petrus: -«Di là c’è l’uomo giunto pocanzi che asserisce di aver parlato anche con la sua santità.
Vi vuole subito.
Come mi devo comportare?
Non sembra violento, ma testardo e determinato.
Almeno credo di poterlo dire, anche se si è ammazzato durante uno spettacolo dopo aver colpito con colpi di pistola tre compagni di merende (un maschio prevaricatore predicatore logorroico, una donna scombinatella sguaiatella, e non so bene chi è l’altro).»
Aurora: -«Petrus, forse non hai capito.
Qui c’è in gioco la mia dignità.
I tremila pipistrelli morti suicidi svolazzerebbero come corvi intorno alla Signora, o come dice Ignazio alla donna guascona, se ciò che l’intuito mi suggerisce dovesse avverarsi.
Bevi una tequila con sale e limone per rendere la tua mente più lucida.
Se interrompi un’altra volta, ti mando in Sardegna a pascolare non anime, agnelli.
Ho su di me come una cappa di protezione e di impotenza, di minaccia e di difesa in un crudele palio in cui io sono il bersaglio.
Petrus, chiama Carò, digli di fottersene.
Hai capito bene?
Fottersene.
La Signora è in guerra, in pericolo, ma non subisce supina. Sono pronta a bruciare sul rogo come una strega, non prima però di essermi difesa, come una fattucchiera, elaborando incantesimi e malie.

Ignazio è questo che volevi?
Un dramma evidente della mia coscienza?
Il timore della fine del regno, la paura, sballottati tra i miei ideali colpevolmente indifesi?
È giusto.
Ricordo.
Chiedendo il premio hai detto “forse non capirai” o qualcosa di simile.
Io non capisco.
Aiutami.
Vengo con te.»
Non volevo che si rassegnasse a farsi trasportare in un equilibrio artificioso e scelsi parole elusive:
-«Abbiamo ancora molte righe da leggere, tante frasi da comprendere.
Fatti, intenzioni, comportamenti, intenti, volontà, da verificare
Petrus potrebbe, se tu lo volessi, accompagnare il questuante, da sé detto amico della sua santità, in un angolo buio e remoto dal quale, tuttavia, sia in grado di essere spettatore delle nostre azioni.
Che non urli, non pianga, non si avvicini.»
Aurora: -«Petrus, fallo.
E smettila di bere, cazzo.»
Era parsa tanto incredula e contrariata da spingermi a rassicurarla almeno nella sostanza del nostro rapporto:
-«Hai detto aiutami.
Ignazio non aiuta, Ignazio è.
Per te amico.»

Dedica – Brevi commenti amichevoli

La Notizia virgola – La Condanna punto

LA NOTIZIA

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

LA CONDANNA

Capitolo 1

Capitolo 2

LA NOTIZIA

Capitolo quattordicesimo

Capitolo quindicesimo

Capitolo sedicesimo

Capitolo diciassettesimo

Capitolo diciottesimo

Capitolo diciannovesimo

LA CONDANNA

Capitolo 3

LA NOTIZIA

Capitolo ventesimo

Capitolo ventunesimo

LA CONDANNA

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

LA NOTIZIA

Capitolo ventiduesimo

Capitolo ventitreesimo

LA CONDANNA

Capitolo 7

LA  NOTIZIA

Capitolo finale

Anche questa volta – Il Paradiso non esiste – Trama

Anche questa volta

Trama

Il Paradiso non esiste

Sembri

Sembri

Per Aurora – volume secondo – TESTO COMPLETO IN LETTURA LIBERA

Per Aurora – volume secondo di Bruno Mancini

ACQUISTA COM www.lulu.com

Per Aurora – volume secondo – Vetrina LULU

Per Aurora volume secondo di Bruno Mancini

seconda edizione

ID wdnrww

ISBN 978-1-4710-7753-1


Dettagli
Data di pubblicazione 24 ago 2022
Lingua italiano
ISBN 9781471077531
Categoria Narrativa
Copyright Tutti i diritti riservati – Licenza di copyright standard
Collaboratori Di (autore): Bruno Mancini

Specifiche di Libro
Pagine 102
Parole chiave Amore passione Ischia paradiso storie

Libro Dimensioni: A5 (148 x 210 mm)
Colore del contenuto: Bianco e nero Standard
Tipo di carta: 60# Bianco
Libro Tipo di rilegatura: Libro a copertina morbida
Finitura di copertina: Lucido

Titolo Per Aurora volume secondo
Sottotitolo Alla ricerca di belle storie d’amore
Marchio editoriale/Casa editrice Lulu.com
Licenza di copyright Tutti i diritti riservati – Licenza di copyright standard
Titolare del copyright Bruno Mancini

Descrizione
Dopo una notte nera, di incubi ed insonnie, passata tra una poltrona, una finestra, una birra, un sigaro, un boccale di distillato al peperoncino, un panettone, una musica jazz, una pisciata, una telefonata alla stronzetta di turno, una mezza bottiglia di un così detto spumante, la notte dell’ultimo dell’anno, buttata via nel tentativo di darmi una spiegazione priva di alibi, incertezze, imprecisioni, ipocrisie, teoremi, assiomi, postulati, a caccia di una mosca, nera, grassa, sudicia, petulante, imprevedibile, una notte lunga, interminabile, inusuale, la notte dell’ultimo dell’anno, spiaccicata, tra pranzo e cesso, per un malessere sconosciuto.
Punto.
Per una frase non conclusa.
Note sui collaboratori

Tabella dei contenuti
Per Bruno Mancini: brevi commenti amichevoli.
“Percorso di memoria o ricerca di spazi temporali virtuali?”
“Il continuo intersecarsi di livelli di identità con ipotesi e incarnazioni simboliche…”
“…sembrano accarezzare un sogno lontano, una speranza che non sarà mai certezza, un miraggio di felicità che si perde oltre l’orizzonte illusorio di fragili esistenze.”
“…a volte lirismo crepuscolare, intriso di soffusa malinconia, di struggente tristezza.”
“Opera interessante per i contenuti e le tematiche affrontate, nonché per i valori estetici…”
“… seria preparazione, corredata da rimarchevole fantasia.” “… lavoro meditato, armonioso di buon afflato poetico.”
“… sincero, elegante, sempre aderente al soggettivismo letterario del particolare momento che attraversiamo.”
“Non racconto né romanzo, più che risolverli lascia aperti molti quesiti anche sul piano puramente tecnico linguistico.”
“Una prosa lacerata e sfuggente…”
“Le aperture liriche, più che segnare il passo dell’emozionalità, offrono un ulteriore invito a perdersi nei labirinti della parola scritta…”
“Quasi poesia cruda, percuote e carezza, giovane e antica…”
“Lavoro intenso, vissuto nella profondità della sua composizione, fatta di toni e di immagini…”
“Una voce nuova che chiama ad ascoltarla ed a giudicarla senza inibizioni, come liberamente essa è sviluppata.”
“Troverete un urlo e un soffio di amore, un vuoto, immersi nella forza e nella malinconia di chi comprende che…”

Categoria principale BISAC
POETRY / Subjects & Themes / Love & Erotica
Categoria BISAC 2
FAMILY & RELATIONSHIPS / Love & Romance

Info: Bruno Mancini
Cell. 3914830355 – tutti i giorni dalle 14 alle 23
emmegiischia@gmail.com

Hits: 7

DILA

Premi Otto milioni

Bruno Mancini

Lascia un commento